Happy Christmas Mr.Mazzarri!

Scritto da Cinzia Fresia

La casualita’ ha voluto che fossi a pochissimi passi dallo stadio Olimpico, ero di fianco, al Pala-Alpitour, dove concomitante al terribile Derby, si svolgeva uno spettacolo di Free-Style: motocross acrobatico indoor  … cosi’ la partita , l’ho potuta vedere  sull’ Iphone. 

L’atmosfera  allo stadio era tirata sembrava di essere sotto assedio, tra   Corpi speciali di polizia e carabinieri, i quali  tenevano sotto controllo, la tifoseria granata,  i nostri, erano probabilmente dalla parte opposta perche’ non li ho visti. 

Va detto che al solito il Toro, non cambia mai registro, come ci aspettavamo, l’ha buttata sulla violenza,  e il primo tempo, assolutamente inadeguato ma per entrambe le squadre, che se ne sono date di Santa ragione, anzi, per essere precisi, e’ il Toro che picchiava noi, e oltre ad essere sempre a terra, qualche calcio gli e’ arrivato.

Ad inizio partita,  il portiere titolare Sirigu si fa male durante un contatto di gioco con Emre Chan e subisce  una botta al fianco ,  piuttosto seria, sebbene il portiere stringa i denti, abbandonera’ il campo, dopo una caduta scomposta, e al posto suo entrera’ il portiere di riserva, Ichazo. 

La vittoria arrivera’ con un rigore realizzato, da Cristiano, il quale ha mantenuto la promessa fatta ai tifosi, e a un certo “magazziniere” ,  e sara’ negato, il raddoppio a Mario, a causa di un fuorigioco di Ronaldo, piu’ o meno come capitato a Berna, per il gol annullato  a Paulo. 

Benissimo la vittoria, ma confesso di non aver visto bene la Juve, troppo dpesso in difficolta’,  i cui uomini migliori stanno esaurendo l’energia., compreso Ronaldo. Tanti errori e attacco impreciso, difesa che ha concesso troppe incursioni granata, Questa sera sono mancati i cross ben fatti da Cancelo, e il centro  campo e’ carente in creativita’, riferendomi soprattutto  a Pianic.

L’infermeria comincia a riempirsi, i giocatori sono gia’ in riserva da alcune settimane, presto ci sara’ la Roma, e forse bisognerebbe fare qualcosa,  per esempio pensare ad un piano b, perche’ cosi’ ridotti, rischiamo di  non superare gli ottavi, in champions. 

Detto questo, la reazione della Juve, c’e’ stata,  i ragazzi hanno recuperato lucidita’ quando il Toro ha mollato.  Tre punti guadagnati con il sangue si puo’ proprio dire.. ma il bilancio non e’ dei migliori, 4 ammonizioni di cui una al povero Perin, chissa’ che avra’ mai fatto…dispiace solo che l’arbitro sia rimasto vittima di tutte le simulazioni di Belotti, rimaste impunite, ma riconoscere e assegnare un rigore, in quelle condizioni, non e’ cosa da tutti i giorni. 

Piccola nota, Cristiano segna il gol numero 5000 della Juve in serie A, complimenti a lui e alla squadra. 

Pagelle Torino Juventus 0 1

Articolo di Alessandro Magno


Perin 6,5 Non ha particolare lavoro. Una buona doppia smanacciata. Qualche parata semplice su qualche tiro centrale. Ben posizionato.

De Sciglio 7 Secondo me il migliore in campo. Preciso. Sveglio, Reattivo. Non sbaglia nulla. Spazza se deve e imposta quando può. Un giocatore totalmente ritrovato. Una scommessa vinta dal Mister.

Bonucci 6 Mi è piaciuto parecchio sul piano dell’impostazione dove spesso è uscito palla al piede. Mi fa veramente arrabbiare questo non saltare in difesa.

Chiellini 6,5 Concede poco sia a Zaza che a Belotti infatti entrambi preferiscono giocare sulle fasce e sfidare De Sciglio e Alex Sandro.


Alex Sandro 6 Una sera da Cuadrado mancato ovvero croce e delizia. Bene in avanti. Più di qualche errore dietro. Comunque la sua spinta è costante e con Matuidi quella fascia è ben presidiata.

Emre Can 6 E’ un giocatore che mi sembra assai interessante. Intanto sa stare molto bene in campo. Poi è molto fisico nonostante sappia giocare bene con la palla al piede. Non sta benissimo e nel finale è un poco in apnea e sbaglia qualche cross tuttavia in fase difensiva è assolutamente presente. Giallo preso per simulazione di Belotti.

Pjanic 6,5 Mi è piaciuto più di altre volte perchè per tutta la partita in un gran casino ha provato a metter ordine. Inoltre ha messo la gamba quando c’era da metterla e non ha perso la testa quando ha preso il giallo prima vittima delle simulazioni di Belotti.

Matuidi 6 Non è già ordinato di suo in un casino del genere figuriamoci. Nonostante cio’ corre 95 minuti cerca inserimenti , recupera palloni. Aiuta tutti con grande sacrificio e umiltà.

Dybala 6,5 Gioca un primo tempo deludente dove non entra mai in partita. Nel secondo tempo pronti via sbaglia un gol fatto su assist al bacio di Mandzukic e da quel momento capisce che deve cambiare registro e inizia un altra partita assolutamente cazzutissima.

Mandzukic 7 Secondo me con De Sciglio il migliore. Non è sempre sempre nel vivo del gioco e gioca un poco a strappi tuttavia serva un assist veramente prezioso a Dybala. Si va a prendere il rigore con uno scatto alla Bolt, poco dopo segna alla grande il gol del raddoppio in scivolata. Peccato Ronaldo è in fuorigioco di un niente.

Ronaldo 6,5 Non brillantissimo , secondo me deve rifiatare un poco. Si prende la responsabilità del rigore che ha la bravura di tirare forte così anche se il portiere intuisce non può stopparla.

Juventus 6,5 Difficile giudicare il gioco in un derby. I derby e lo dico io che sono di Torino e li sento: non si giocano si vincono. Alla fine della fiera più che calcio è calci. E’ sangue e arena. Oltre tutto un campo non degno della serie A.

Allegri 6,5 Vince un altro derby e conquista il record di punti europeo che deteneva il PSG. Non effettua sostituzioni evidentemente non si fida o di cambiare o di immettere i nuovi.

Arbitro 6 Gli do 6 solo perchè ha fischiato il rigore. E’ stato veramente casalingo. E’ caduto spessissimo in tutte le simulazioni di Belotti che sono state molteplici. Loro erano sempre per terra. Addirittura Rincon va lui addosso a Ronaldo e simula un colpo al volto. Tantissimi falli per noi invece si è sorvolato. Il rigore richiesto da Zaza secondo me non c’è in quanto se si guarda bene si strattonano entrambi Zaza prima ancora di ricevere palla e stoppare sta gia tenendo la maglia ad Alex Sandro sul braccio destro.

Sabato 15 dicembre 2018 Torino- Juventus ore 20.30 stadio Olimpico Torino

Scritto da Cinzia Fresia


“Una partita importante” ..  anche quella con lo Young Boys lo era .. e quale non lo e’ … 

Avevo previsto una vittoria a Berna, netta, una passeggiata per la Juve, una sessione di allenamento .. invece no, la Juventus ha perso, percio’ diro’ che il Derby che e’ ancora piu’ imprevedibile dello Young, e’ un match  in cui puo’ succedere di tutto, la Juventus conosce l’avversario il quale  fara’ di tutto per batterla e fare danni, che si aggiungerebbero a quelli che abbiamo, cioe’ gli infortuni di Cancelo e Cuadrado. 

Ma niente paura,  perche’ gli   altri stanno bene .. e da questo ottimismo che Allegri vuole ripartire, domani in porta ci sara’ Perin, e tutto il meglio per affrontare appunto una partita difficile.  Cristiano Ronaldo .. promette ai tifosi una vittoria, e se lo dice lui, sono convinta che ci riuscira’ .. per Ronaldo, e’ il suo primo Derby della mole, e non sa come lo viviamo qui, come tutti gli altri, dovranno avere 100 occhi, per difendere le gambe.

Tecnicamente,  la superiorita’ della Juve non si discute, moralmente .. si  vedra’ .. il Toro ce la giura tutti i giorni, e vive per queste giornate, Massimiliano Allegri risiede  qui da alcuni anni e lo sa.

Saro’ contenta se nessuno si fa male, e se non ci saranno cori contro Scirea, Pessotto e i nostri 39 angeli. 

Persa una specie di amichevole.

.
Articolo di Alessandro Magno
.
Ogni sconfitta provoca un profondo dolore a moltissimi juventini. Anni e anni di ottime abitudini hanno creato questo sentimento di avversione alla sconfitta quasi patologico. Se questo è bello per ció che concerne la squadra, il mister, la società direi è abbastanza deludente da parte dei tifosi che pretendono sempre di vincere senza all’ atto pratico poter fare nulla per contribuire a queste siffatte vittorie. Sembra quasi un estensione del proprio ego delle proprie sfortune di vita. Cioè la vita è dura ma la “mia” Juve vince sempre e allora ho un argomento almeno la mattina per esser felice. Juve terapeutica. Beh spiace svegliarvi dal sogno ma anche la Juve è battibile. Per propri demeriti, merito degli avversari o casualità.
.
E veniamo alla sconfitta con lo Young Boys. Allegri ha messo la formazione che doveva mettere perché aveva poche alternative per non dire zero. Premessa, a confronto dello lo Young Boys tutti i nostri giocatori, anche le riserve, sono superiori, quindi la scusa della formazione errata non può esistere. Seconda cosa c’erano Barzagli e Benatia infortunati in difesa, Khedira a centrocampo, Kean in attacco. Chiellini, Matuidi e Pjanic affaticati. Alex Sandro, Emre Can e Bernardeschi al rientro da un infortunio e quindi non ancora al 100%, come Douglas Costa già rientrato da qualche partita ma ancora senza i 90 minuti nelle gambe. Inoltre gli è venuto a mancare Cuadrado nel corso dell’incontro per infortunio. A questo punto aveva solo 2 centrali difensivi Bonucci e Rugani e solo un centrocampista sano Bentancur. Allegri di fatto ha scelto così di far rifiatare praticamente solo 2 giocatori titolarissimi ovvero Cancelo e Dybala. Sabato alle 20-30 c’è un derby che vale 3 punti e magari lo vorreste vincere.
Senza contare che giocatori come Bernardeschi, che era il migliore a inizio di stagione, vanno assolutamente recuperati. E se non gioca con lo Young Boys quando gioca?
.
A fronte di tutte queste complessità nella gestione della rosa non va sottovalutato che l’orecchio stava incollato alla radiolina per avere notizie da Valencia dove si giocava in contemporanea Valencia-Manchester e il risultato che arrivava era confortante per il fatto di poter evitare di rompersi le gambe su un campo ghiacciato. A fronte di tutto questo e di questi svizzeri che han fatto giustamente la loro partita cazzuta e che ricorderanno per sempre, la Juve ha prodotto 10 palle gol: 4 nel primo tempo con Ronaldo, i 2 gol di Dybala, un palo di Ronaldo nel secondo tempo e una traversa di Alex Sandro, più un colpo di testa su angolo di Bonucci che è finito centrale come un tiro di Douglas Costa. Ora con 10 occasioni nitide create se realizzi solo 1 gol ovviamente è un demerito ma certamente non puoi prendertela con il mister o puoi dire che la Juve non ha creato nulla. È andata così l’avevamo anche raddrizzata se Ronaldo non si fosse trovato in fuorigioco sul tiro di Dybala, ma francamente il risultato era ed è ininfluente in termini di classifica. Pur vincendo primi eravamo e primi siamo rimasti. Sarebbe opportuno vivere con la giusta serenità determinati momenti della stagione. Il Real l’anno scorso passò secondo dietro il Tottenham e poi vinse la Coppa mentre i londinesi furono eliminati da noi agli ottavi. Il cammino è lungo. La vera Champions inizia adesso. La Juventus perde 4/5 partite l’anno. Se tutte le sconfitte sono di questa portata , ci metto la firma.

Perdere con la squadra del liceo

Scritto da Cinzia Fresia

Stasera parlero’ degli Young Boys, la squadra che merita di festeggiare, primi di uno dei campionati piu’ insignificanti d’Europa, di cui non si sa nulla, e che non crea alcuna curiosita’.
Ci sembra cosi’ strano che la Juventus di Cristiano, venga battuta da dei ragazzi vestiti come l’Ape Maya, il cui spessore calcistico e’ comparabile alla migliore squadra del liceo.
La Juventus si qualifica al primo posto, perche’ il Valencia nel frattempo, ha vinto, e da questo imprevisto che e’ dipesa la nostra fortuna, ma in campo, gli Juventini non festeggiano, chi lo fa sono gli Svizzeri che si abbracciano, esultano, sono felici.
Si ricorderanno per sempre a Berna, di questa serata, di quando la squadra locale ha battuto la Juventus di Cristiano Ronaldo, occasione unica e (speriamo) irripetibile.
E noi?
Una partita orribile, noiosa, giocata male, con una formazione pessima, gestita altrettanto, e’ buffo che la partita piu’ semplice in pochi minuti, si sia trasformata in un incubo, nonostante la Juventus abbia provato a reagire, niente da fare, una serata iniziata male e finita peggio.
Poi cio’ che e’ stato irritante, l’ingresso di Dybala al 70mo, un’iniziativa sinceramente sgradevole, soprattutto per il giocatore, che sentiva sulle spalle l’intera responsabilita’ della rimonta. Paulo, segna 2 gol dalla disperazione, il secondo viene annullato, per fuorigioco di Ronaldo.
Mi permetto di dire, che in questa sciagurata partita, il migliore in campo sia stato proprio Paulo, che almeno e’ riuscito dove gli altri hanno fallito.
Le squadre italiane, in questo turno di Champions sono crollate tutte, si qualificano Roma e Juve, per il prima, ma se fosse per oggi, sarebbe andata male anche a loro, una debacle imprevedibile che ha messo Ko il nostro calcio.
Ci si sta chiedendo cosa sia accaduto, un calo di tensione improvviso, stanchezza accumulata, cene celebrative in anticipo, una serie di concause hanno giocato brutti scherzi mettendoci ko.
Nulla da dire in piu’, la Juve e’prima, e ne godra’ i benefici.
Non possiamo dire altro che Allegri, sostanzialmente, ha fatto una figuraccia, e anche con rammarico, Ha meritato di perdere.

Pagelle Young Boys – Juventus 2-1

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Incolpevole sui 2 gol. Il rigore quasi lo para. Su un altro colpo di testa ravvicinato effettua un bel tuffo in presa.

Cuadrado sv

Rugani 6 Prestazione abbastanza normale, ma questa sera è già molto.

Bonucci 4,5 In difesa di nuovo disastroso. Allegri lo mette in coppia con Rugani per gli infortuni di Barzagli Chiellini e Benatia, e non essendo nessuno dei due un abile marcature la differenza si vede. Si perde l’attaccante nel colpo di testa a botta sicura in cui para Szczesny ed è una consuetudine per lui. Si fa saltare in occasione del loro raddoppio.

De Sciglio 5 Rovina la sua prestazione che era buona con la palla persa sulla ripartenza del secondo gol. Peccato perchè era uno dei meno peggio.

Douglas Costa 6,5 Da una palla avvelenata ad Alex Sandro tuttavia soprattutto nel secondo tempo è assolutamente incontenibile. Mette una serie infinita di cross. Sicuramente uno dei migliori della partita. Non sempre ben assistito dai compagni.

Bentancur 6 Indomabile anche nelle serate storte. Ancora al 90mo rincorre ogni pallone. Ragazzo con personalità.

Pjanic 6 Al momento di uscire stava giocando anche in modo ordinato e dava la sua mano in difesa. Probabilmente un uscita precauzionale.

Bernardeschi 4,5 La sua prestazione è veramente orrenda. Si riprende un poco nell’arrembaggio finale ma è l’ombra di quel giocatore visto a inizio stagione.

Mandzukic 5 Questa sera no good. Lotta come sempre e questo è ormai una piacevole abitudine tuttavia ne azzecca poche.

Ronaldo 5,5 Sua maestà prende anche lui un insufficienza. E’ vero si crea tante occasioni che pero’ puntualmente spreca. Serata no.

 

Alex Sandro 6 Si incasina nell’occasione del rigore ma è in parte scusato visto che era entrato a freddo in un campo veramente ghiacciato. Ha la bravura di riprendersi e con Douglas Costa sulla sinistra hanno fatto delle buone combinazioni. Coglie pure una traversa.

Emre Can 6 Il suo ingresso è stato buono. Non è in forma ma fa vedere di avere ottimi piedi e grande prestanza fisica. Oltre che una vuona dose di personalità.

Dybala 7,5 In 20 minuti scarsi confeziona una doppietta che consentirebbero alla Juventus un meritatissimo pareggio. Peccato il secondo gol è giustamente annullato per fuorigioco di Ronaldo. In ogni caso entrambi i gol erano molto belli.

 

Juventus 5 Devo dire mi è piaciuta la reazione dopo il 2-0 quindi la voglia di non perdere nonostante il primo posto quasi sicuro. Credo che visto un palo , una traversa, un gol annullato per un fuorigioco casuale ( il portiere non ci arrivava in ogni caso) e un probabile rigore non dato su Ronaldo ,non è uno scandalo dire che la Juve meritasse il pareggio. Purtroppo il calcio è questo è non vince chi merita ma che la butta dentro una volta di più quindi hanno vinto loro giustamente. Se poi uno guarda con chi abbiamo perso allora si: è una brutta figura.

Allegri 6 Mette in campo una formazione obbligata con solo 2 centrali sani e solo 2 centrocampisti sani. Fa giustamente rifiatare qualcuno visto che la qualificazione è comunque già matematica. Certo non credo avesse preventivato di giocarsi con il cardiopalma il primo posto ma non è colpa sua se alcuni giocatori non lo ripagano appieno.

 

Arbitro 6,5 Giuste le decisioni e giusti i cartellini anche se poteva ammonire uno dei loro al primo minuto e avrebbe pesato. Giusto il gol annullato a Dybala perchè Ronaldo è sulla traiettoria e cerca di toccarla di testa ed è in fuorigioco. Ho qualche dubbio su una spinta in area a Ronaldo ma se non l’ha vista non poteva darla.

Mercoledi’ 12 dicembre 2018 Young Boys – Juventus / Champions League – ore 21 Stade de Suisse Bsc Young Boys

Passeggiata di salute per la Juventus domani sera, la quale, gia’ qualificata, intende mantenere il primato del girone, evitando di non incontrare le piu’ forti dopo.
Massimiliano Allegri si vuole affidare alla Coppia Mandzukic- Ronaldo, in attacco, la formazione, qualunque essa sia, sara’ pura formalita’ contro una squadra cosi’ modesta.
Tuttavia, meglio non sottovalutarli, e schierare la migliore formazione, tenendo presente che presto ci sara’ il Derby e che sara’ tutt’altra partita.
Intanto, due italiane hanno abbandonato il torneo, Inter e Napoli, non ce l’hanno fatta a superare il turno, la presenza delle italiane si riduce.
Aspettiamoci una bella partita, giocata con prudenza e senza strafare. La Juventus puo’ permettersi il ritmo che vuole, amministrando le preziose energie,

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e13

Immagine anteprima YouTube

versione mp3

Questa sera ore 22 nuova puntata di Sesso Juve e Rock n’Roll ospite Leomina

dalle 22 cliccare sull’immagine

Il num wp per farci domande 3311552985

 

 

La scaletta :

0:00 Juventus – Inter
21:00 Messaggi degli ascoltatori
28:30 Leomina parla del intervista da un giornale croato
31:00 Ultimo pazzo di Leomina su Mandzukic
38:40 Young Boys
43:30 calcio mercato chicche su Ibra e Paqueta
58:35 Ronaldo visto dal vivo
1:03:05 Interventi degli ascoltatori
1:08:05 Le perle dei pirla della settimana
1:24:00 Ninna nanna bel gobbetto di Leomaina

 

Una vittoria che quasi uccide il campionato

Articolo di Alessandro Magno

E’ passata un poco sotto traccia la vittoria di Venerdì sera contro l’Inter. La contemporanea vittoria del Napoli per 4-0 sul Frosinone e la buona prestazione dei nerazzurri hanno rivitalizzato gli animi dei nostri avversari e fatto dimenticare invece i numeri di questo campionato. In primis va detto che battendo l’Inter la Juventus si porta a +14 punti da questa che è a tutti gli effetti e con merito, la terza forza del campionato; e quindi la esclude definitivamente dalla lotta scudetto. Non è infatti credibile una rimonta dell’Inter di ben 14 punti su questa Juve. Va detto anche che la Juventus ha totalizzato 45 punti su 43 eguagliando il record europeo del Manchester City fra l’altro battuto ieri per la prima volta quest’anno in Campionato dal Chelsea di Sarri. Resta la Juve ad oggi l’unica grande d’Europa imbattuta in campionato. Inoltre la Juve nelle due battute di arresto quella con il Manchester in coppa e con il Genoa in campionato non ha affatto demeritato ma anzi ha pagato a caro prezzo sia qualche piccola disattenzione che una certa mancanza di lucidità sotto porta. E’ curioso come tutti gli addetti ai lavori abbiano tirato un sospiro di sollievo per i confermati -8 del Napoli sulla Juventus. Di contro la Juve ha vinto solo 1-0 ma a parte 5 minuti centrali nel primo tempo ha mostrato una grande solidità. L’impressione è che le nostre avversarie fatichino moltissimo a tenere a bada la Juventus e alla lunga si esauriscono. A parte il Manchester in casa nostra la Juve ha messo in campo sempre dei secondi tempi notevoli.

Che cosa aggiungere su Juventus Inter? Fondamentalmente due cose. Intanto che Ronaldo ha un peso specifico enorme in quanto pure quando non è in serata di grazia e Venerdì non lo era, costringe i nostri avversari a raddoppiarne e a triplicarne la marcatura consentendo agli altri di avere più campo libero. Di questo se ne sta agevolando più di tutti Mario Mandzukic che ha già segnato 8 gol (7 in campionato 1 in coppa) di cui 3 su assist di Ronaldo. Mario Mandzukic che nelle sue annate alla Juventus non aveva mai segnato così tanto in avvio (13 -11-10 gol a stagione) e invece di questo passo si avvia a superare le realizzazioni delle annate precedenti con annessa seconda o terza giovinezza per questo highlander alla faccia di quelli che vorrebbero vederci a tutti i costi qualche attrito con CR7.

La seconda cosa è Dybala. Il ”tuttocampista” con l’Inter è una cosa che ha funzionato a tratti. Dybala ha giocato un eccellente primo tempo toccando moltissimi palloni e intervenendo in tutte le azioni della Juve. Tuttavia questo lavoro lo ha sfiancato e forse non è un caso che sia stato poco lucido sotto porta. Inoltre non avendo innate questa caratteristiche nel secondo tempo è stato pressoché nullo. La domanda che mi faccio a questo punto è se vale la pena davvero snaturare una punta per trasformarlo in trequartista oppure se non sarebbe più lecito far giocare qualcun’altro in quel ruolo visto che Paulo fatica ad adattarsi. Inoltre mi chiedo se arrivasse davvero Pogba come tutti ci auspichiamo Paul sarebbe occupato in un ruolo di mezzala o andrebbe a prendere quel posto di raccordo fra centrocampo e attacco ruolo per cui davvero appare più tagliato dell’argentino?

Impressioni dallo Stadium E03

CRONACA DI UN CUORE CHE BATTE

 

 

Articolo di Andrea (The Original)

 

 

 

 

(Nella foto Andrea The Original e Barone50)

 

 

Tanti discorsi, su tattica, allenatori, giocatori, prospettive, calcoli.
Ma poi si va allo Stadium, per una partita che è sempre più di una partita; sì il campionato è chiuso, dico sempre così ma quella partita mi spaventa e non posso vederla da casa, devo viverla.

700 km in auto, la mia compagna di viaggio è quanto di meglio si possa sperare: non sa nulla di calcio, per lei il J Museum è il museo della Fiat, mai entrata in uno stadio. Quindi si può ingannare l’attesa senza far previsioni o scaramanzie ma cercando di introdurla all’evento, che sarà unico, come unica è la Juve. Al Museo mi sento una sorta di Cicerone, spiegandole cosa è la Juve circondato da immagini, colori, suoni.

L’incontro con il mio amico Barone: la sera prima ho scritto su un post che pagavo io, segnava Mandzukic e facevamo la foto assieme. Beh alla fine abbiamo pagato in due, perché i cicchetti servivano per riscaldarsi ma per il resto è stata una profezia.

Entriamo, dico alla mia compagna di viaggio “Benvenuta allo Juventus Stadium, ora fai tutte le foto e i video che vuoi, goditi lo spettacolo, io per 2 ore sarò un altro”.

La presentazione delle squadre è sempre meravigliosa, qualche tifoso interista sporca il minuto per Radice, che pure era stato un loro mister. Ah, neanche più la storia riconosciamo.

Prima di iniziare mi arriva un messaggio inatteso, di mia madre: “se incontri CR7 digli di far loro quello che ha fatto a noi l’anno scorso, la rovesciata”. Ecco, siamo davvero tutti.

Inizia la partita, che fatica: temo di prendere gol, due minuti per riprendermi dal palo di Gagliardini. Ho dietro due tifosi interisti, parlano a bassa voce ma si capiscono. In fondo allo Stadium si può stare anche insieme senza problemi, non accade ovunque, nonostante noi saremmo quelli delle discriminazioni territoriali.

Ah ecco, loro, i tifosi avversari: noi stiamo soffrendo e parte il loro coro “tornerete in Serie B”.
Ah, la Serie B, credo che ormai la ricordino solo loro quella vicenda ma dopo quel coro la ricordo anch’io e mi sale la garra. No, qui stasera bisogna vincere.

Prima del gol avrei scritto: “finalmente Allegri ha accolto il mio appello e non ha fatto giocare Mandzukic”. Eh sì perché non l’aveva mai sfiorata. Ma poi il croato è lì, come effettivamente capita spesso quando conta di più e allora parte il countdown verso la fine, ogni retropassaggio e un respiro che si blocca (servirebbe un altro cicchetto).

Finisce, è finita, ancora una volta vinciamo noi, possiamo andar via..anzi no, ricordo qualcosa, un “tornerete in Serie B”.

E mi accorgo che non sono il solo a ricordare perché la buonanotte è il coro che si alza dalla Sud verso di loro: “Vincerete il tricolor”.

Grazie di averci rinfrescato la memoria.
Si torna a casa, a parlare di tattica.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia