Sabato 13 Aprile 2024 Torino-Juventus ore 18 Stadio Olimpico – Torino

Scritto da Cinzia Fresia
Il solito derby…
A qualcuno interessa?
Sicuramente a Diurich che vuole chiudere la sua avventura al Torino facendo un regalo ai suoi tifosi: il derby della mole vinto dai granata. Una notte di follia a chi notoriamente non vince mai nulla.
Per la Juventus è la solita seccatura, e normale amministrazione.

I bianconeri punteranno alla vittoria in funzione dell’obiettivo da raggiungere, il Toro ci proverà.
Le probabilità per ambo le parti sono al 50 per cento. Le squadre hanno già un piede alla spiaggia e sbagliare e’ facile.
E’ comunque un derby, di routine, poco interessante a prescindere dalle posizioni personali.
Si vocifera in Juventus un cambio di Allenatore a fine stagione:
Se sarà così potremmo parlare di una vera e propria liberazione. La storia tra Juventus e Allegri è stra finita. Se il tecnico livornese lascerà Torino, sarà un bene per entrambi.

Pagelle Juventus Fiorentina 1-0

Pagelle Juventus Fiorentina 1-0

Pagelle di Ben Alessandro Magno Croce

Szczesny 7 Passa un primo tempo da spettatore poi nel secondo tempo si riscatta con una parata sensazionale su Gonzalez veramente a togliere le ragnatele sotto l’incrocio. Molto sicuro anche in tante uscite alte.

Gatti 6,5 Bomber ritrovato. In difesa nel primo tempo è molto sicuro nel secondo balla come tutti. Ha la bravura e la tempestività di andare a segnare il gol vittoria.

Bremer 6,5 AL solito molto bravo sulle palle alte dalle sue parti non si passa e infatti i viola preferiscono puntare soprattutto Danilo e Kostic. Un poco di apprensione anche per lui nelle mischie.

Danilo 6 È da un poco di tempo la nota dolente dell difesa. Se la cava con l’esperienza e il senso della posizione ma troppe volte puntato è saltato facilmente.

Cambiaso 6,5 Un primo tempo da leone illumina il gioco dalla fascia un poco come faceva Causio ai suoi tempi facendo il regista dalla fascia. Nel secondo pian piano si spegne ma la sua prova è comunque positiva.

Mc Kennie 6,5 Mc Kennie c’è sempre. Anche a mezzo servizio. Davvero un giocatore che per lotta coraggio e corsa è diventato elemento imprescindibile di questa squadra. Anche quando non è lucidissimo come oggi.

Locatelli 6 In una prova che poi diventa prevalentemente difensiva lui si trova benissimo. Aiuta la difesa come centrale aggiunto e non ha grossi impegni di regia.

Rabiot 5,5 Peggio di altre volte. Non entra mai nel vivo del gioco. Si impegna a difendere nel secondo tempo come fosse Locatelli ma sono mancate le sue scorribande a portare la palla nell’altra metà campo.

Kostic 6 Meglio di altre volte. Stranamente Allegri lo toglie nel momento in cui sembra anche più in palla e spinge di più.

Chiesa 6 Non mi era francamente dispiaciuto ma effettivamente dopo 60 minuti era abbastanza stanco. Con Vlahovic anche se sbagliano molto restano due spine nel fianco della difesa avversaria.

Vlahovic 6,5 Nel primo tempo è determinate nel segnare alcuni gol che purtroppo ci vengono annullati. Sembra di vederlo anche più a suo agio nel dialogare con i compagni. Lotta comunque tantissimo ed esce sfinito.

Yilidz 5 I tifosi lo acclamano come il nuovo messia che salva la Juventus dal baratro ma è solo un ragazzo e bisognerebbe lasciarlo più in pace. Entra e onestamente combina meno di Chiesa.

Illing Junior 6 In fase di spinta timidino in fase difensiva invece da una grossa mano a sbrogliare situazioni complicate. Insomma alla fine più terzino che ala.

Alcaraz 5,5 Da una mano in fase di rottura nel momento di maggior pressione della Fiorentina ma dirvi che quasi non mi sono accorto di lui?

Kean sv

Juventus 6,5 Primo tempo strepitoso dove segna 4 gol di cui 3 nella prima mezz’ora. Purtroppo vengono tutti annullati tranne uno. Secondo tempo di fifa a proteggere questo gol. Forse il fatto di dover assolutamente fare tre punti ha avuto il suo peso. Attaccanti hanno sbagliato molto potevano chiuderla prima.

Allegri 6 Porta a casa 3 punti pesantissimi e guadagna tre punti sull’Atalanta e due sul Bologna e tiene a distanza la Roma che aveva vinto nel pomeriggio. Partita approcciata benissimo e finita un po’ in patema. Anche lui stesso gridava ”salite salite” e ” attacca, attacca” segno che non era per nulla tranquillo.

Arbitro 6 Non lo so tre gol annullati in un tempo credo sia un record. Non mi convincono tutte queste chiamate e fra l’altro l’ultimo nemmeno ce lo fanno rivedere. Questo per quanto riguarda il var. L’arbitro ha arbitrato in se in maniera normale. Non c’erano problemi grossi fra i giocatori e la partita è stata corretta.

Domenica 7 Aprile 2024 Juventus – Fiorentina ore 20.45 Allianz stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia

Le interviste pre partita di Max Allegri sono un supplizio. Allegri pietà…
Se mandasse una controfigura sarebbe uguale. Le cose da qui alla fine sono sempre le stesse con l’apoteosi del chi arriva primo significa che se lo è meritato. Idem secondo e terzo. Ancora 10 sofferenze “stampa” .. e poi metteremo una pietra tombale su questo campionato.

Parlando di cose serie, il dato sul quale ragionare è il distacco di 20 punti dall’Inter, unica e inconfutabile verità.
La Rosa della Juventus è pari al Real?
Una vittoria ottenuta correndo ai ripari non dice assolutamente nulla di più di quel che abbiamo visto fino adesso. Definire la nostra rosa simil Real .. è pari ad una sviolinata sinceramente fuori luogo.

A Torino, la Fiorentina viene per vincere. Ci auguriamo che il tecnico non schieri i suoi amati Alex Sandro, ormai un “monumento ai caduti” e De Sciglio.

Nord chiama Sud: Juventinità senza confini. Puntata del 05-04-2024

 

 

https://www.facebook.com/share/p/V18ifK1jBvgS5ypv/?mibextid=WC7FNe

Nelle mani di Chiesa e Vlahovic


Nelle mani di Chiesa e Vlahovic

Articolo di Alessandro Magno

Finalmente una vittoria Era ora. Si era fatta moltooooo attendere. Vero è che contro Napoli e Atalanta a parere mio si era meritato di vincere ed era arrivato invece solo un punto. Altrettanto vero che nelle rimanenti si è fatto male e si è raccolto meritatamente poco e niente. Tuttavia contro la Lazio almeno nella ripresa si è vista una buona Juve che fa ben sperare. Lazio messa alle corde che non ha effettuato nemmeno un tiro in porta e Vlahovic soprattutto, ma anche Chiesa, finalmente sugli scudi. E si perchè dati alla mano nonostante la Juve ultimamente abbia fatto abbastanza pena, la fase difensiva tutto sommato era stata discretamente accettabile, tanto che a oggi ancora la Juve ha la seconda difesa del campionato. Quello che non era andato per niente bene era la fase offensiva. Spesso i nostri bomber si sono mangiati gl facili davanti alla porta. Vero anche che non hanno tutti questi grandi rifornimenti soprattutto se non stanno bene Rabiot e Mc Kennie. Fatto sta che la Juventus è il sesto miglior attacco del campionato a parità del Napoli e dietro a Bologna Roma e Atalanta. E questo nonostante Vlahovic stia facendo tutto sommato un ottima stagione (la migliore della sua carriera con un gol ogni 110 minuti a dispetto di Allegri che lo sta rovinando) e infatti è secondo nella classifica cannonieri seppure molto staccato da Lautaro. Il problema è di tutta una fase offensiva che un po’ latita e che con Allegri, per lo meno in questa sua nuova gestione con la Juventus, non è mai decollata. Un poco colpa degli attaccanti sicuramente si. Chiesa post infortuniuo viaggia fra alti e bassi Kean e Milik sono quello che sono. Un poco colpa di tutta una fase offensiva poco prolifica. Cambiaso, Mc Kennie, Rabiot , Locatelli, Kostic e Weah, Miretti, forse tutti insieme, non hanno messo a referto neppure 10 gol. Ecco perchè ora forse a stagione ormai a conclusione, servono più che mai i gol di Vlahovic e Chiesa perchè va bene tutto ma senza gol non si vincono le partite. E senza vincere le partite non c’è classifica ma neppure morale. Lo si è visto bene contro la Lazio in coppa Italia. Primo tempo solito tutti con la fifa addosso. Secondo tempo dopo i gol tutti che volavano. E cos ti combina a volte la testa!

Pagelle Juventus Lazio 2-0

 

Pagelle di Ben Alessndro Magno Croce

Perin 6 Al limite del senza voto, un solo spavento su un colpo di testa quasi fortuito di Luis Alberto che centra la parte alta della traversa. Mi pare fosse in posizione per prenderla.

Gatti 6,5 Non lo frena un ammonizione surreale. Ci mette tutta la grinta che possiede e va anche vicino al 3-0.

Bremer 7 Un bel muro che gli attaccanti laziali non riescano mai a superare. Di testa sia in attacco che in difesa spesso le prende tutte lui.

Danilo 6,5 Oggi migliore del solito. Una prestazione senza le solite sbavature che ne hanno caratterizzato l’ultimo periodo.

Cambiaso 7 Nel primo tempo pare De Sciglio e non è un complimento anche se si procura il rigore che poi l’arbitro toglie. Nel secondo tempo cresce e soprattutto serve un assist al bacio a Chiesa per l’1-0.

McKennie 6,5 Il texano non sembra stare benissimo ma non si risparmia. Bello l’assist a Vlahovic per il secondo gol ma buona tutta la sua prestazione. Sta tornando quello del girone di andata.

Locatelli 6 Anonimo nel primo tempo più sicuro nel secondo tempo dove riesce a prendere il dominio del centrocampo. Lui si destreggia di più in fase di interdizione tuttavia sia lui che Mc Kennie che Rabiot nel secondo tempo sono cresciuti molto.

Rabiot 6,5 Come Locatelli un primo tempo da matita rossa e un secondo tempo sugli scudi. La testa cambia molte cose. Nel secondo tempo si sono liberati dei demoni in molti compreso lui.

Kostic 6 Un poco nervoso come tutti fatica nel primo tempo. Nel secondo tempo si spende molto nella fase difensiva che fa quasi sempre bene.

Chiesa 7 Lui e Vlahovic si sono presi in mano la squadra. Fede la sblocca e Dusan la chiude. È una coppia che dovremmo vedere sempre sul tabellone dei bomber.

Vlahovic 7,5 Una prova da leader. Nel primo tempo con la squadra timorosa e nervosa retrocede fino alla linea dei difensori per prendersi la palla e sopratutto quando nessuno la vuole per farsela dare. Poi un gran bel gol. Questa sera migliore in campo.

Weah sv

Yildiz sv

Alcaraz sv

Kean sv

Alex Sandro sv

Juventus 6,5 Una bella Juve nel secondo tempo finalmente liberata dalle proprie paure. Bene non aver fatto mai tirare la Lazio.

All. Allegri 6,5 Non so cosa abbia detto ai giocatori nell’intervallo ma finalmente si è vista quella reazione che tutti ci aspettavamo. La Juve nel secondo tempo segna lotta corre. Risultato stretto.

Arbitro 5 Il giallo a Gatti è inventato. Il rigore è rigore e non capisco perché la deviazione del difensore laziale non sia una giocata. La vedo come Ravanelli togliere un rigoe per una roba così è una presa in giro.

Juventus – Lazio Coppa Italia 2 Aprile ORE 21 Juventus Stadium

 

Articolo di Alessandro Magno

Stasera Coppa Italia. Inutile nascondersi, Juventus quasi all’ultima spiaggia e in crisi nera. Ormai è da molto tempo, troppo, che la squadra non raccoglie nulla se non una misera vittoria contro il Forsinone in casa, fra l’altro nei minuti di recupero. In questo caso molte volte abbiamo detto che è il momento si svoltare, ma anche con la Lazio in campionato si è vista la solita Juve timorosa e impacciata, che avrebbe potuto raccogliere un punto ma che ha fatto poco per vincere e che si è addormentata sull’assalto finale dei biancocelesti. Allegri sulla graticola più di tutti.

Per fortuna o per sfortuna, questa partita di Coppa arriva subito. Inutile dire che è di una valenza super importante. Gli obiettivi dichiarati ormai sono solo due: la qualificazione Champions che un poco vacilla ( anche se il Lecce ci ha dato una grossa mano impattando con la Roma), e la Coppa Italia, che con l’uscita di varie grandi, potrebbe ancora esser a portata di mano. Allegri schiera una formazione praticamente titolare con l’eccezione di Perin che sostituisce Tek. Rischia moltissimo anche lui qualora non dovesse centrare la finale. Non ci resta che sperare in una vittoria scaccia crisi. Per la coppa ma anche per ridare morale a tutta la squadra.

Pagelle Lazio Juventus 1-0

Pagelle di Ben Alessandro Magno Croce

Szczesny 5 una buona parata e una clamorosa cavolata di piede. Non so se l’ultimo cross forse lo poteva leggere e poteva uscire come è uscito tante volte non sembrava un cross cosi teso.

Danilo 5 Prende ogni tanto qualche iniziativa in avanti e da una qualche scossa ma è molto impreciso nei passaggi e spesso regala la palla agli avversari.

Bremer 6 Forse l’unico che si salva nel marasma generale.

Rugani 4,5 timido e impaurito butta la palla in fallo laterale anche quando non ce n’è bisogno. Alla fine si trova a salvare un gol di stinco involontariamente. Credo anche che sull’ultima palla è lui che dovrebbe esser su Marusic e non Sekulov che se non erro è una punta.

De Sciglio 5 Non sta in piedi spesso si porta la palla da solo in fallo laterale. Cerca di fare il minimo per fare meno danni possibile.

Miretti 5 Non pervenuto

Locatelli 4 Si rende più o meno utile nel recupero di qualche pallone ma i suoi passaggi sono tutti sbagliati o fuori campo o agli avversari.

Rabiot 5 Vivacino ma niente di più. Anche lui mai un tiro mai un assist. Si vivacchia con qualche corsa e qualche recupero.

Cambiaso 6 Dopo un inizio incerto è uno dei più vivaci della squadra. Va anche vicino al gol all’inizio del secondo tempo. Non lo avrei sostituto anche se sembrava un poco affaticato.

Kean 5,5 Tanta voglia tanti errori. Tiene la palla per far salire la squadra ma la tiene sempre troppo. Una volta non serve Miretti un altra volta in tre contro due se ne va da solo e si fa recuperare.

Chiesa 5,5 A sprazzi. Un paio di tiri nel primo tempo su azioni personali poi sparisce.

Illing Junior 5,5 Entra e per 10 minuti sembra che sia il migliore in campo dato che prova con buon profitto a fare alcune cose buone in attacco. Poi si ricorda che esiste anche la fase difensiva e va a fare un po’ di danni la dietro.

Mc Kennie 5 Non dei più colpevoli ma si vede che non è in forma o non sta bene perchè non è più il Mc Kennie che ci ha trascinato fino al primo posto. Volenteroso e basta.

Weah 5,5 Come Illing da un poco di vivacità e la Juve con i cambi tiene bene il pari con la Lazio ma anche lui non riesce mai a fare quel qualcosa che da 30 fa fare 31.

Yildiz 5 Il salvatore della patria e della tifoseria entra e sbaglia quasi tutti i palloni. Anche lui si lascia fregare un pallone in difesa che per poco non prendiamo gol. L’emblema suo malgrado di questa Juve sconclusionata con tutti questi ragazzi buttati allo sbaraglio. Lui dovrebbe giocare o in una Juve collaudata o altresì fare esperienza in una squadra senza tutta questa pressione che c’è da noi.

Sekulov Sv

Juventus 4 Squadra timida e impaurita senza carattere e senza voglia. Con l’idea di sfangarla con un punto che per quanto visto nel secondo tempo con i cambi ci poteva pure stare. La differenza fra la Juve e la Lazio l’ha fatta la voglia. Senza la voglia non si va da nessuna parte.

Allegri 2 Dopo la pausa dalle nazionali quindi tutto il tempo per ricaricarsi e rigenerarsi la Juventus torna esattamente come l’avevamo lasciata ovvero una squadra sena nerbo. Non va lui in campo e la rosa si sta rivelando veramente penosa dal punto di vista tecnico ( passaggi su passaggi sbagliati in maniera grottesca), purtroppo per lui è lui a esser chiamato a dare una scossa e un cambio di marcia. È evidente che non ci stia riuscendo. A questo punto si sta rischiando seriamente la qualificazione in Champions League.

Arbitro 4 Non ho mai visto tanti falli invertiti in una singola partita come in questa. Due fallacci su chiesa nemmeno sanzionati. Un altro fallo su Chiesa da giallo non dato idem su Rabiot nel secondo tempo. Nel marasma generale a furia di far danno ci va anche bene un paio di volte quando non da un rigore alla Lazio che al var è rigore tutta la vita e non da un calcio d’angolo sempre alla Lazio che tutti hanno visto chiaramente che il tiro è stato deviato. Arbitro scarso.

Sabato 30 marzo 2023 Lazio-Juventus ore 18 Stadio Olimpico – Roma

 

 

Scritto da Cinzia Fresia

Terminata la pausa nazionale torna la serie A. La Juventus secende in campo all’Olimpico ad affrontare la Lazio fresca di nuovo allenatore: Igor Tudor. E sarà doppia sfida ..poichè le due fazioni si ritroveranno a Torino con l’andata della semifinale di Coppa Italia.

La squadra di Allegri incontra perciò un avversario con stimoli nuovi e motivato, questo potrebbe essere un ostacolo in più per il tecnico juventino considerate le assenze.
Allegri si trova in difficoltà a gestire le forze a disposizione in vista della sfida di martedi prossimo importante per il raggiungimento degli obiettivi di club.

Come arriverà la squadra in campo?

Ci aspettiamo un gruppo unito, forte che reagisce nel tentativo di salvare il “salvabile”. La società si è espressa pubblicamente favorevole nei confronti di Max Allegri. Sebbene non si sbilanci in merito al suo futuro il tecnico livornese si sente ben ancorato alla sua panchina e non teme rivali.

Il proseguo di Campionato per la Juventus non è tra i più semplici, poichè prevede diversi scontri diretti con una squadra non al top della forma fisica e mentale.
Il raggiungimento degli obiettivi stagionali diventa sempre più un’incognita.

NORD CHIAMA SUD DEL 18 MARZO

 

LA PUNTATA

https://www.facebook.com/watch/live/?ref=watch_permalink&v=412435264811292

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia