Conte 1 – certi tifosi 0

Una Juve pallida nel primo tempo e coraggiosa nel secondo non va aldilà del pari al Massimino di Catania. Solite amnesie difensive (gravi quelle di Chiellini soprattutto sul gol e su Suazo nel finale) e solito cuore e carattere con Vidal e Del Piero che sprecano malamente le palle per la possibile vittoria. Un Krasic in crescita e un Pirlo un po’ in tono minore, marcato in modo estenuante da Del Vecchio. A complicare il tutto anche il tempo non ci da una mano. Un grosso temporale si abbatte sullo stadio per tutta la durate del secondo tempo, sfavorendo sicuramente la Juve che doveva recuperare un gol, ed era anche più interessata alla vittoria finale rispetto al Catania che giocava di rimessa. Si poteva perdere o vincere ma soprattutto ancora una volta, fatto non trascurabile,  si è provato a vincere. Dette queste poche considerazioni  sulla partita, la cosa che mi ha dato più fastidio è leggere considerazioni ‘’pesanti ‘’ durante tutto l ‘incontro sui vari Facebook, Forums e siti vari Juventini. Ho letto commenti di tifosi (anche amici miei) sul quanto saremmo ridicoli, sul campionato del cavolo che ci aspetta sul fatto che questa Juve fa schifo, che siamo come l’anno sorso ecc ecc… Ora neppure a me è piaciuto il primo tempo e nemmeno le amnesie difensive del secondo, ma non mi aspetto neppure che dopo solo quattro partite di campionato tutto fili liscio. Conte non ha la bacchetta magica e ha ereditato una Juve piena di giocatori nuovi e di altri che l’anno scorso son arrivati settimi. Un solo Campione nuovo, Pirlo. Oltretutto il Mister non ha fatto alcun tipo di proclama, anzi ha sempre predicato prudenza e lavoro fin da inizio ‘’mandato’’. Ora chiedo a questi tifosi ipercritici se si son accorti che siamo primi in classifica? Sapete a volte sfugge. E vorrei anche chiedergli se a inizio campionato l’idea di  andarsi a giocare il primo scontro diretto contro il Milan da primi in classifica li avesse mai sfiorati? Quindi c’è da migliorare, ma non è il caso di stracciarsi le vesti per due pareggi. Se oggi Conte ha una colpa è quella invece di aver ascoltato tanti ‘’rumors’’ esterni , anche quelli di molti tifosi che ora criticano la squadra. Quanti di questi è da Agosto che dicono che il modulo è sbagliato e che Conte debba giocare con il 4-3-3 o con il 4-2-3-1? Quanti di questi è da Agosto che dicono che Vidal , Marchisio e Pirlo debbano giocare contemporaneamente? Quanti di questi è dall’inizio del campionato che rompono i maroni che debba giocare questo o quello o quest’altro, magari Elia?  Perché è giovane forte ed è costato tanto. Eccovi accontentati , il mister ha cambiato modulo nel primo tempo e fatto giocare l’olandese dall’inizio e i tre centrocampisti tutti insieme come volevate. Bel risultato vero?  A Catania nel primo tempo si è vista la peggiore Juve di questo nuovo corso . Un minimo di autocritica la dovrebbero fare questi tifosi invece di criticare la Juventus per un pari a Catania che ci può stare. Lasciamo a Conte certe scelte, lui allena la squadra ogni giorno e sa chi è più pronto e chi meno, come sa che il 4-4-2 è il modulo che tutti conoscono meglio. Che poi lo si voglia chiamare 4-4-2 o 4-2-4 perché agli esterni è richiesta più propulsione offensiva, sinceramente me ne frega poco. I numeri che mi interessano sono solo quelli dei punti in classifica.

Alessandro Magno per Juvemania.it

  1. Putroppo Conte lo sapeva che sarebbe diventato bersaglio di critiche al primo nodo venuto al pettine, era nel “pacchetto”, ora, dire che siamo come l’anno scorso non credo, non abbiamo ancora perso, forse saremo primi ancora per poco ma lui sta affrontando la dura realtà di recuperare i giocatori regrediti, non dimentichiamo che abbiamo passato anni disastrosi con finti allenatori.
    Pensiamoci …

  2. Certo che riuscire ad accontentare tutti è impossibile, quindi “forza Conte, avanti per la tua strada”.
    Dobbiamo ricordare che l’organico, pensiero che avevo già espresso in tempi non sospetti, molto probabilmente non è di prim’ordine, specialmente in difesa dove manca un vero leader difensivo con Chiellini in evidente forma approssimativa, con una lietissima nota positiva in Barzagli.
    Il nostro allenatore è l’unico che fin dall’inizio predica calma e realismo, probabilmente non per modestia ma per il fatto che essendo stato per anni il capitano della Juve più vincente di sempre sa benissimo il livello qualitativo dell’attuale rosa e ne trae le logiche conseguenze.
    L’atteggiamento dell’allenatore è supportato, a mio avviso, dalla prestazione del secondo tempo di Catania dove la squadra ha dimostrato il carattere, quasi inesistente fino all’arrivo di Conte, ed i limiti tecnici (vedi le clamorose occasioni subite e create) ai quali l’allenatore non può sopperire se non scendendo in campo in prima persona.
    Quindi tutto sommato, se analiziamo il momento attuale paragonandolo alla juve di Conte giocatore sicuramente abbiamo perso dei punti se invece consideriamo la Juve degli ultimi due anni abbiamo dei punti in più.
    Mi auguro solamente che Conte riesca ad andare avanti con i suoi principi sfruttando i tempi necessari per la loro messa in atto e non si faccia prendere la mano dalla sua “juventinità emotiva” e sopratutto che gli venga concesso il tempo di riuscire a riportare la Juve ai livelli che le competono se non nei risultati quantomeno nel proprio DNA di società ultracentenaria.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web