L’attaccante ritrovato

Tevez e pogbaScritto da Cinzia Fresia

E’ questione di ore se non minuti che il ritorno di Tevez in Argentina, al Boca,  sarà ufficiale, molti i messaggi di affetto da parte dei compagni della Juventus che ringraziano l’apache per ciò che ha dato in questi 2 anni juventini  straordinari.

Tevez sarà un giocatore che la Juventus non dimenticherà facilmente, il talento calcistico e un modo di gioco  versatile ha riportato la Juve sulle alte vette e  a conquistarsi una finale di Champions battendo squadre con lignaggi e corredi importanti.

Ricordo quando è arrivato a Torino, i tifosi erano in fibrillazione, carichi di aspettative, accolto come una divinità,  è stato amore con tutto l’ambiente,  entrando nell’immediato  in relazione con i colleghi che lo hanno stimato e sostenuto da subito. Si è fatto voler bene  l’argentino,  accettando le dinamiche e  regole di spogliatoio senza mai metterle in discussione.

Tevez è arrivato in Italia in un momento molto buio della sua carriera, in Inghilterra  aveva una pendenza legale da archiviare, e non godeva della stima del suo allenatore Mancini di cui non riusciamo ancora a capire la motivazione di così tanta ostilità. Tevez non ha avuto in Juventus nessun problema comportamentale e relazionale, ha lavorato molto, è stato di grande supporto a tutti i colleghi, ha segnato dei gran gol, non ha contrastato il neo allenatore, nonostante avesse notevole affetto e considerazione per Conte,  e quest’anno con elementi in squadra sottotono si è preso la responsabilità sulle spalle di tutta la squadra,  centrando  quasi tutti e tre obiettivi.

Ci mancherà, confesso che mi piaceva moltissimo, ho apprezzato oltre la tecnica anche l’inventiva e la capacità di trasformare un errore in azione da gol. Peculiarità  non da tutti  qui in Italia, la sua permanenza ha migliorato altresì  il rendimento di altri colleghi. Ce ne fossero stati tanti così.

Il rammarico è questo addio così frettoloso, mancava un anno di contratto, e spiace vederlo andare via  di fretta,  come se ci fosse stato qualcosa di male tra lui e la Juventus, che in realtà ha contribuito alla rinascita  regalandogli una nuova vita professionale restituendolo persino   alla sua nazionale. Una Juventus purificatrice  che ha  offerto  un’opportunità di riscatto a questo “enfant terrible” che ha sfruttato fino in fondo. E’ stato un  rapporto equilibrato, i due si sono sostenuti  reciprocamente.

Per Tevez l’avventura italiana si chiude qui, obiettivo il ritorno in Argentina, le motivazioni ufficiali  sono addotte ad un fatto nostalgico di famiglia e  luogo, legato probabilmente ad interessi e altre situazioni che rivogliono l’Apache in patria.

 

Mi mancherà, sono stati due meravigliosi e difficilmente ritroveremo un giocatore di questa qualità, il suo livello di tre spanne sopra gli altri lo ha reso in Italia una vera star stimata da tutti. Per noi tifosi è dura, abbiamo il tempo a malapena di affezionarci ai giocatori, che se ne vanno già, e la prossima stagione non partirà  solo lui.

Nonostante il poco tempo trascorso a Torino, Tevez lascia un’impronta indelebile e non ci sarà tifoso juventino  qui che non si ricorderà di lui.

  1. sono d’accordo con te lascia un vuoto importante tuttavia credo molto in dybala che ha un modo molto simile di giocare anche se essendo molto giovane non potrà essere certo leader cosi come lo era tevez.
    tevez ha fatto molto per la juve ma la juve ha fatto molto per lui rigenerandolo tanto è vero che ha riconquistato la nazionale che aveva perduto. e’ stato un matrimonio fruttuoso. non capiro’ mai cosa spinga tevez a soli 31 anni a rientrare in patria in una squadra non fortissima in questo momento storico in un ambiente come buenos aires non certo semplice . ma questo lo saprà solo lui.

  2. Ho sentito che vuole rientrare per interessi importanti che avrebbe in Argentina.

  3. Un campione che io avrei voluto vedere ben prima indossare la nostra maglia. C’è delusione perché avrebbe ancora dovuto vestire per un anno la maglia della Juventus , ma almeno ha confermato la parola data ,che nel caso fosse andato via dalla Juventus , lo avrebbe fatto solo per il Boca . Così è stato e da quanto si legge aveva offerte ben più remunerative , a conferma dello spessore del campione , che è tale sia in campo, ma soprattutto fuori. Ritengo questa perdita ben più grave di quella di Pirlo, che ormai come si dice alla frutta ha avuto il buon senso di andare a raccogliere un bel pacco di soldi in USA , dove sicuramente farà ancora la differenza ; quella che non avrebbe più fatto in questo calcio europeo . L a perdita dell’Apache è più grave perché Tevez ci avrebbe garantito qualità e quantità , ma cosa più determinante molta personalità. Pazienza auguri a Carlitos e noi voltiamo pagina. La Juventus sta facendo un’ottima campagna acquisti e spero di non avere sorprese quando si comincerà a sfoltire la rosa. Con questi effettivi ci siamo rinforzati. Manca ancora un ricambio per Lichtsteiner e una punta/trequartista . Sul trequartista voglio aprire una parentesi. Perché andare a spendere altri soldi per Oscar o chi per lui , quando avevamo la possibilità di inserire Berardi che sa fare l’esterno alla Robben ed il trequartista dietro le punte ?

  4. Che avremmo dovuto averlo prima Tevez, condivido al 100 per 100, che stiamo facendo una buona campagna acquisti, lo dira’ sicuramente il campo, non e’ cosi scontato che
    Funzionera’.
    Tevez e Pirlo erano 2 punti di riferimento, non so chi ereditera’ il ruolo.

  5. Nessuno é eterno. Bisogna rassegnarsi e guardare avanti. Sicuramente ci mancherà un po’ di personalità , anche se Khedira e Mandzukic non sono due pivellini . Io credo che non smantellando lo zoccolo duro formato dai giocatori italiani , i nuovi sapranno integrarsi. Sono molto curioso di vedere in campo Rugani e Dybala due giovani importanti e ben dotati tecnicamente .

  6. E’ vero, ma piu che personalita’, machera’ qualcuno che dica cosa devono fare, secondo le ultime abitudini degli ultimi anni.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia