De Sciglio night!

 

scritto da Cinzia Fresia

Vinta! E a punteggio pieno.
Bravi!
Un primo tempo non brillantissimo, giocato un po’con il freno a mano, non ha offuscato la prestazione della Juventus che vince con punteggio pieno, 3-0 contro un Crotone dignitoso e per nulla rinunciatario. Un risultato giusto considerato il divario tecnico tra le due squadre, e accettato anche dagli avversari.
Stasera però, è stata la notte magica di De Sciglio, che ha segnato il suo primo bellissimo gol, un’espolosione di gioia in campo ha invaso tutto lo Stadium e grande felicità da parte di tutti i compagni juventini accorsi ad abbracciarlo, compreso il super Capitano Gigi Buffon. De Sciglio arrivato in Juve dopo l’operazione Bonucci, conquista finalmente il cuore dei tifosi.

In assoluto Mandzukic protagonista del match nonchè autore del gol che ha sbloccato il risultato.
Senza dubbio, non è un’impresa titanica per la Juventus battere il Crotone, ma considerate le prestazioni precedenti, va bene così.
La partita si è svolta con totale dominio Juventino, messo in difficoltà nel primo tempo dagli avversari i quali come unica tattica possibile ed efficace è stata quella di chiudersi in difesa a contrastare gli assalti della Juventus, successivamente la nostra squadra, ha recuperato la supremazia di campo e tecnica affermandosi con tre reti, una meglio dell’altra.
Questa partita per Allegri, un pre-allenamento prima dell’arrivo di incontri molto importanti, indica che la squadra sta tentando di reagire, notevole la prestazione di Howedes, anche se breve, e quella di Benatia che segnerà il terzo gol, l’obiettivo era di ricompattare la difesa, e in effetti, nelle ultime 2 partite non ha preso gol.
Adesso però, viene il bello, in poco tempo la Juventus affronterà il vertice di classifica, e già si parla di partite scudetto.
Sebbene Allegri ritenga che a Napoli non sarà decisivo, non si potrebbe perdere altri punti perchè se la Juve dovesse cadere il Napoli si allontanerebbe di 7 punti di difficile recupero.
Il tecnico dovrà affrontare una prova del 9 piuttosto complicata, il recupero della prima posizione in campionato e il passaggio del turno in Champions,
La Juventus a Napoli deve vincere .. e sarà la partita di Higuain.

  1. Ma a me chi me lo fa fare di farmi Pisa-Torino Torino-Pisa. Visto che pago Premium almeno mi diverto di più. Ma visto i soldi che spendo per la nostra amata,se non mi piace come gioca,lo posso dire o non sono un tifoso meritevole.
    Notte va,meglio che vado a letto che domattina suona la sveglia e se non rendo il mio capo mi da un calcio nel ….

    • alessandro magno

      Credo ci sia una percezione negativa sulla juventus che va oltre i reali demeriti della squadra e di Allegri. Vero non c è un gioco arioso tuttavia la juve ha fatto 40 gol in 14 gare 5 piu del napoli addirittura 12 piu dell inter. Abbiamo se non erro 1 punto in piu dell’anno scorso. Ripeto lo vedo che il gioco è lento e per niente spumeggiante ma da li a dire che oggi la squadra non merita di esser guardata perche non diverte mi pare ci passi molto. Forse davvero il tifoso bianconero si è eccessivamente abituato bene

      • No Benny. Non è questione di essere abituati troppo bene. Il diritto di critica rimane sacrosanto. Perché la Juve non si può criticare quando gioca una partita così così? Perché ha vinto 6 scudetti? Si ma non è che ci si può cullare sempre sugli allori passati. Dici bene,i risultati ci sono. Pensa se si giocasse un po’ a calcio. Con la squadra che abbiamo i pullman(ciao Baro’) di Benevento e Crotone li puoi spostare dopo 5 minuti(cosa che accadeva regolarmente l anno scorso).
        E comunque io la Juve continuo a guardarla,caro Benny,anche se come ieri sera mi fa incacchiare assai.
        Buona giornata a tutti.

        • Il diritto di critica è sacrosanto così come è sacrosanto che la Juve giochi come meglio crede e non come voglia melara o dico e nessuno va allo stadio con la pistola puntata alla testa.
          A me non entusiasma questa juve a livello di gioco ma non entusiasmare non significa non giocare bene.
          Chi lo fa il napoli?
          Le prime partite poi si è adeguato.
          L’Inter? Meglio noi.
          La roma la roma gioca bene.

        • Il diritto di critica nessuno lo vieta. Basta intendersi, criticare una critica ha lo stesso diritto.

      • Andrea (the original

        I numeri dicono ma non spiegano Benedetto..o almeno non sono l’unica spiegazione.
        Vero, 40 gol ma distribuiti come? Appena si è alzato il livello queste medie calano vertiginosamente, anche a livello di occasioni create.
        Per questo come scritto ieri sera, per la prima volta non temo ma auspico l’arrivo degli scontri diretti: ora Allegri non può più nascondersi e bisogna dare una svolta, nel bene o nel male.
        L’unica cosa che temo è una vittoria senza gioco a Napoli, perché allora rimarrebbe tutto uguale.

        Non credo sia questione di essere abituati bene: non abbiamo mai fatto faville in questi anni ma fino all’inizio della stagione 16/17 almeno giocavamo, avevamo un’idea, un ritmo un po’ più alto.
        Oggi ruminiamo calcio e ora Allegri, tanto attaccato al non prendere gol, ha riesumato anche i 3 centrali difensivi, dando un altro colpo al gioco.

      • Benny, condividrai che il primo tempo sia stato bruttino, e che il Crotone con le sue forze ci abbia dato filo da torcere.

  2. Visto che pago Premium mi diverto di più a guardarla sul divano.

  3. C’È DA SPOSTARE UN PULLMAN

    Ovviamente non è quello di Melara.
    Ancora all’opera gli addetti dello Allianz Stadium nello sgombero di alcuni pullman nell’interno del campo di gioco situati alcuni davanti i pali delle porte, altri nei limiti delle aree piccole.

    Certamente se Spalletti avesse saputo che la squadra avversaria si sarebbe disposta a tartaruga chiusa in casa forse ci avrebbe dato dimostrazione di come si fa per farla uscire…battendo per tre volte sul guscio e chiedere permesso.

    Pagelle:
    Cordaz capitola solo nel finale…colpevole solo di aver incontrato alla quarta una squadra, la Juve, guidata da un grande allenatore, Spalletti.

    Samir HANDANOVIC
    Il portiere della Juve subito sollecitato da Tonev e Budimir, si esalta nella ripresa.
    In uscita è perfetto chiudendo lo specchio a Tonev mentre su Rohden è semplicemente provvidenziale.
    Il successo della Juve nasce dal portierone sloveno.

    Spalletti
    L’allenatore della Juve davanti ai microfoni esordisce con un bene così…l’unica cosa che conta è la vittoria…è arrivata la quarta consecutiva e andiamo avanti.

    Da Castelvolturno Francesco Modugno.
    PS: mi sa che devo correggere qualcosa…troppe ore a guardare tutto mi hanno mandato in tilt…poi ve faccio sapè.

  4. Crotone per niente rinunciatario? Che partita hanno trasmesso in tv? Partita vergognosa della Juve specialmente nel primo tempo. Nel secondo visto che il Crotone è proprio scarso, siamo riusciti a vincere….

    • Silvio, ti risulta che il Crotone abbia fatto la seta prendendo 10 gol?
      Non mi pare. Nel primo tempo ci hanno bloccato, ovvio una tattica che non poteva durare, d’altronde se siamo in alto noi e loro no, ci sarà un motivo.

  5. Condivido Andrea, minimo sindacale effettuato

    Contro certi rivali è difficile giocare bene e quindi non sono queste le partite da valutare

    Ci aspetta un periodo impegnativo e ci può stare un po’ di… lentezza

    Venerdì deve essere un altro paio di maniche

  6. Senza fare alcuna ironia alla Barone ( che ci stà) vorrei cercare di analizzare nel mio modesto “piccolo”la partita di ieri.
    Devo dire la verità, vista la formazione messa in campo da Allegri, ho pensato seriamente che questo sia arrivato alla frutta, ( nel senso che ormai è fuori di testa). Poi in campo, vedere addirittura Barzagli fare il Pirlo e Lictsteiner la seconda punta accanto a Mandzukic, mi hanno addirittura fatto rinverdire il Padoin regista di 3 anni addietro.
    O non ci ho capito niente io oppure Allegri voleva non far capire niente a nessuno, Crotone in primis che nella sua modesta formazione si è messa lì, a torpedone sin dall’inizio, per non prenderle.
    Ma mano che la partita andava avanti e sentivo che Cuadrado era ko così come Bernardeschi e dopo aver visto la mano fasciata di Higuain, ho pensato che la Juve è in allenamento che gioca le vere partite visto che riescono a farsi male più seriamente che in campionato.
    Intanto la partita andava avanti e nel primo tempo ho avuto modo di appurare che Alex Sandro non sa giocare una, che sia una palla, con il piede destro, e la scarsezza tecnica di Matoudi ( anche se di questo avevo già avuto sentore prima) che non mette dentro neppure le palle più semplici. Mi sono chiesto se era possibile con le potenzialità che ha questa squadra dover giocare in questo modo astruso. Inizia il secondo tempo ed i ritmi cambiano ma il meglio arriva quando finalmente Allegri mette un pò di ordine e toglie Lict per De Sciglio e poi fa rientrare Pjanic togliendo un difensore adattato a fare il centrocampista. Si, ma sfiga vuole che poco prima che questi entrino ( come per dimostrare che Allegri ha ragione anche in queste circostanze) Barzagli metta dentro un crosso al bacio per Mandzukic, e quest’ultimo segna. 😆
    Alla fine finisce 3 a 0 come doveva essere prima di giocare, visto le forze in campo, ma giuro, ancora oggi credo di sognare ad occhi aperti, per quanto sono confuso.
    Mi sono fatto un idea che questa Juve ha potenzialità mostruose e che Allegri l’abbia capito e che si stia divertendo a cambiare la carte in tavola senza scoprire la vera faccia di questa squadra. Non abbiamo ancora visto la formazione tipo nè tantomeno quel gioco con quelle caratteristiche tattiche cui ogni squadra è caratterizzata. Si gioca con la difesa a 5 poi a 4 poi a non so che come quella di ieri, ed ancora con un centrocampo dove anche gli interpreti si interscambiano e non mi meraviglierei se alla prossima contro il Napoli vedremo Higuain e Mandzukic giocare come centrali difensivi e magari Chiellini attaccante di sfondamento.
    Scusate se sono stato lungo, ma, ripeto, ci sto capendo poco.

  7. Alessandro Magno

    Raga pero io non è che voglio fare l avvocato di allegri ma quando si dice che ha sbagliato formazione voi vi ponete anche determinate domande tipo
    Higuain jon riposa mai e se non riposa col crotone quando?
    Ci sono infortunati cuadrado e bernardeschi
    Howedes se non lo fa giocare contro il crotone quando?
    Lichtsteiner non è in lista uefa deve giocare in campionato o neppure in campionato?
    Marchisio viene da un lungo infortunio bon doveva giocare ndmmeno titolare col crotone
    Matuidi non gioca da parecchio anche lui non doveva giocare col crotone?
    No perche non capisco quale fornazione andava messa

    • Caro Benny, ieri abbiamo visto Lict centravanti e Barzagli rifinitore. Formazione a 5 dietro con 2 centrocampisti e 2 trequartisti ( Dybala e Costa) ed una punta. Giocavamo contro il Crotone che non riusciva ad andare oltre il proprio centrocampo non contro il Barcellona.
      Bentacur o Pjaza anche avrebbero potuto giocare se mi vuoi parlare di turn over. Per me Marchisio, pure rotto deve stare sempre in campo e se non hai l’ala ( per gli infortuni contemporanei di Cuadrado e Berna) pure Lictsteiner, ma non gli fai fare il centravanti. il trio dei centrali non ha giocato male, anzi ad averlo sempre così Benatia ( che io ho votato migliore in campo) ma far fare a Barzagli quello che avrebbe potuto far meglio anche Sturaro, se non vuoi mettere Bentancur mi sembra regalare qualcosa agli avversari. E ripeto anche Barza ha fatto un figurone.

    • andrea (the original)

      Benedetto,
      credo che per sua stessa ammissione, le scelte di Allegri siano dettate dal suo incubo di subire gol.

  8. X Andrea
    Ho idea che Spalletti stia facendo il massimo con il potenziale che ha, facendo giocare in modo semplice e lineare una squadra fisica con qualche eccellenza tecnica. Idem con patate sta facendo Sarri con quello che ha a disposizione, dove al contrario di Spalletti, può disporre di tecnica individuale mentre deficita di muscolarità e centimetri.
    Nei prossimi 15 giorni ( giocare bene o male mi interessa poco) vedremo invece di che pasta è questa Juventus di quest’anno.
    Al tuo contrario che credi che si sia indebolita tagliando via Bonucci e Alves, penso che ci troviamo in una situazione intermedia tra la fine di un ciclo e l’inizio di un altro, pertanto fisiologico riguardo quello cui stiamo assistendo.
    Sono 6 anni consecutivi non 2/3 come è di solito, che la Juve vince ininterrottamente in italia, e credo che ci troviamo già in una situazione di eccezionalità, non di ordinaria amministrazione.
    Di cambiamenti questa squadra ne ha già fatti parecchi da quando è iniziato il primo ciclo in attacco (dai Quagliarella ai Vucinic ai Tevez fino a Higuain e Mandzukic) a centrocampo( dai tempi di Vidal Pirlo e Marchiso al passaggio con Pogba fino a quello attuale con Pjanic fulcro fondamentale) ed ora pure in difesa ( dove i vecchietti stanno per essere gradualmente sostituiti dai Rugani, Benatia e presto con Caldara).
    Nel frattempo credo che il lavoro di Partici e Marotta sia stato eccellente perchè credo senza falsa modestia che il gruppo attuale sia tecnicamente forse il più forte di tutti i tempi, ma l’assemblaggio perchè tutto possa filare come ci auguriamo non credo sia di facile attuazione, anche perchè i galli in questo pollaio iniziano ad essere troppi e come ben sai, non è facile riuscire tenerli uniti e compatti.
    Se la squadra è in grado di fare metà del suo dovere credo che anche se le altre si sono molto attrezzate ed hanno abbassato il gap, entro 15 giorni questa Juve può rimetterle al proprio posto, sennò amen, significa che forse è il caso di ridimensionare pure questo gruppo che non è in grado di portare i risultati per cui è stato creato.
    Il manico è molto importante, e ti scrivo, onde evitare incomprensioni dopo aver scritto quello che ho visto ieri, dove tutto mi sembrava inverosimile. Ma se anche cambiando anche gli ordini degli addendi in campo il risultato continua ad arrivare (anche se il crotone rimane poca cosa) significa che il tasso tecnico è molto elevato.

    • andrea (the original)

      Concordo; infatti la cosa che infastidisce di più è quando qualcuno qui, forse a corto di argomenti sostenibili, attribuiscono a chi critica una presunta richiesta di bel gioco.
      Nessuno chiede bel gioco ma gioco, quello che valorizzi la rosa.

      Spalletti con una rosa mediocre sta facendo un calcio semplice, che sfrutta gli unici giocatori forti (i 3 davanti). Motivo? Pur semplice è un calcio veloce e verticale.
      Sarri fa un calcio un pò più complicato, con movimenti, interscambi, triangoli. A trovare il pelo nell’uovo forse un pò troppo codificato ma..è un calcio veloce anch’esso e la velocità rende efficaci anche giocate ormai spesso lette dall’avversario.
      Di Francesco fa un calcio essenziale, nessun tipo di spettacolo. Palla a Dzeko, sponda e gli esterni uno resta largo, l’altro entra nel campo..ma è un calcio veloce, che cerca la porta.
      Insomma, tutti i 3 hanno in comune velocità, verticalità e pressing.

      La Juve? Hai sottolineato giustamente tu la grottesca posizione di Licht seconda punta e Barza esterno. Talmente grottesca che non è possibile pensare a qualcosa di stabilito. Piuttosto è che i nostri in possesso palla non sanno cosa fare se non il passaggio indietro, la percussione o la pallaccia imbucata verso il portiere avversario e si finisce come hai detto tu. Perchè è chiaro che un avversario contro di noi si mette dietro e sa che chiudendo gli spazi siamo senza gioco, quindi l’azione la imposteranno i difensori fino a farla morire. Ora ne abbiamo di nuovo 3 in campo, pensa tu.

      Concordo: i prossimi 15 giorni sono decisivi. Ma come ho già scritto io li vedo decisivi in senso generale. Giochiamo contro i migliori, mi piacerebbe una Juve all’altezza dei migliori. Che poi vinca o perda cambia poco. Visto che si ripete ossessivamente “abbiamo vinto 6 scudetti” io sono il primo sostenitore del fatto che se non vince il settimo non muore nessuno. Il problema è se si va avanti senza giocare.
      Perchè ridimensionare questo gruppo in funzione di un eventuale risultato negativo o osannarlo in caso di vittoria è comunque riduttivo. Questo gruppo ha tantissimo da dare, ha tanta qualità, se si ridimensiona è perchè giocatori importanti scappano da questo gioco depotenziante. E qui bisogna evitare che la gente scappi e Alves insegna che i trofei ottenuti senza giocare non trattiene a lungo i campioni veri.

      A proposito di Alves, sì penso che la sua sia una perdita incolmabile e mi spiego: Licht ha reso un eccellente servizio in questi anni ma converrai con me che avesse un senso in una squadra nelle mani di Pirlo, in cui doveva correre e aspettare il lancio per andare in porta o crossare senza uomo addosso.
      In una squadra che non è più in mano a Pirlo e che deve giocare con un fraseggio Alves era l’ideale perchè era l’unico terzino che dando del “tu” al pallone era in grado di sostenere questo fraseggio dialogando con i Dybala, Cuadrado, Pipita.
      Oggi, nel momento in cui togli Alves e rimetti Licht, vedi la stortura tecnica. Licht non è in grado di crossare con l’uomo addosso quindi il fraseggio termina quando la palla va a lui: o si torna indietro o arriva la solita pallaccia, cosa che non accadeva quando Licht crossava in corsa.
      E francamente Antonio, sapere che Alves ha salutato la compagnia per differenze di mentalità con l’allenatore fa rabbia, almeno a me.

      Il manico conta nel non far danni. Allegri, che sai bene ho sostenuto fortemente nei primi 2 anni, è stato molto bravo a non far danni, quindi è un eccellente tecnico. Solo che ora è un tecnico seduto sulle sue certezze, cioè che il risultato sia garanzia di superiorità costante. E questo va cambiato

  9. Secondo me…..

    Allegri è in barca e non sa dove andare.
    La partita in coppa è stata inguardabile.
    Quella di ieri…. pure.
    Formazione senza senso alcuno.
    Lich non è una seconda punta e tantomeno un ala.
    Dybala da mezzala non me lo vedo proprio.
    come Anche Barzagli a creare gioco. Che poi ci sia riuscito con due splendidi assist per marione ben venga, però…
    La difesa a 5 contro il Crotone ha tolto in realtà capacità tecnica alla nostra squadra.
    Sulla sinistra AlecSandro Matuidi e Costa si sono pestati i piedi per tutto il primo tempo. Come già accaduto in una precddente gara. Poi nel secondo tempo con il francese indietro da centrale si è visto qualcosa di meglio.
    In sostanza un tempo per capire che in difesa c’erano due uomini in più. che a sinistra si pestavano i piedi e che a destra mancava un ala.

    Cose anche dette da Allegri nel dopo partita con una naturalezza disarmante.

    Un saluto.

  10. De Sciglio a livello di tecnica non di discute.
    Ha bisogno di qualche chilo di muscoli e più convinzione nei propri mezzi.

  11. IL RIBALTONE

    Per tutti gli amanti di Vincenzo, Montella si è liberato.
    Esonerato Montella, al suo posto Rino Gattuso.

    Al Milan da quando è stato esonerato Massimiliano Allegri questo, Gattuso, è il sesto allenatore in arrivo sulla panchina rossonera.

    Allegri alla Juve ha vinto appena arrivato e continua, fino a ieri, a vincere…azz, mica male però.

    Higuain salta Napoli, necessita operazione alla mano fratturata.

    Non metto le mani avanti, ma il mio è un brutto presentimento, a questo punto se Higuain non gioca ritiro tutte le scommesse fatte.

    A proposito, Gomorra è stata spostata per Napoli-Juve, chissà se a Higuain interessa Gomorra.

    Saluti.

    • andrea (the original)

      Speriamo perchè Gomorra per me è imperdibile.
      Quella del Pipita è una brutta botta; non so come la vedi tu ma mi piacerebbe, solo per l’occasione, provare Dybala centravanti con Cuadrado e Costa ai lati.
      Tipo il loro sistema ma con qualità in più. Aggiundendo un centrocampo aggressivo chissà che non gli si possa dare una lezione di gioco.

  12. Basta che si critichi poi il resto non conta. Neppure vincere con un 3-0 vi soddisfa. Si fanno le pulci sui troppi difensori che poi hanno segnato 2 gol. Le ali erano infortunate ed Higuain aveva male alla mano, si è scoperto che è fratturata e non è detto che venerdì possa giocare. Ma siete tifosi o censori? Che diamine. Guardate gli antagonisti come vincono, in particolare Napoli ed Inter e fatevi un esame di coscienza. Poi si parla di squadra nervosa ma se ne volete un esempio guardate la Roma. Ovviamente il mio plurale majestatis è ben individuato e si riferisce in particolare ad Andrea Luigi Silvio e Luca.

    • andrea (the original)

      No, non soddisfa, fattene una ragione tu: a me vincere così non va, per ragioni mille volte esposte. Non me ne frega una cippa di vincere o perdere una partita o questo campionato. Mi interessa una Juve evoluta, come si sta evolvendo il nostro calcio.
      E visto che le patenti tue o di Juve Channel non hanno un riconoscimento ufficiale, i vostri strali hanno valore zero.
      Io tifo Juve e dico che attualmente fa schifo e non mi abbasso a teorie complottistiche o favori arbitrali per spiegare le vittorie altrui come fai spesso, nè mi attacco a scuse per spiegare le prestazioni sconfortanti della mia squadra.
      Se e quando arriveremo a un livello di gioco degno dei migliori lo dirò così come l’ho detto e celebrato nei primi 2 anni di Allegri.
      Se non ti va bene non è un mio problema.

      • Il riconoscimento ufficiale è determinato da 3 scudetti, 3 coppe Italia e 2 finali di Champions. Il vostro riconoscimento ufficiale è criticare a vanvera. Nessuno ve lo può vietare ma vi fate male da soli, se la critica, per me insensata, è più importante dei riconoscimenti dovuti per i traguardi raggiunti.

        • Andrea (the original

          Ancora con questa storia?

            • andrea (the original)

              Quella della litania sui tituli: tu e Juve Channel sembrate la copia di Mourinho.
              Ho già detto che quando Allegri ha fatto bene gli è stato riconosciuto da me per primo.
              Da un anno e mezzo sta facendo un disastro, che rischia di distruggere una rosa intera.
              Figurati cosa può importarmi dei titoli passati o di un eventuale.
              Si vive di presente e di futuro, quello che è stato fatto è stato fatto.
              Il mondo va avanti.

              • Raga, io sono d’accordo con Andrea, perchè ha ragione in ciò che dice, nessuno toglie meriti ad Allegri, ma sono dell’idea che la squadra non stia migliorando.

              • Ma cosa dici, a calcio si gioca per vincere titoli, non solo la Juve li ha vinti nei primi due anni di Allegri ma si è ripetuta anche nel terzo. Non credo proprio che Roma e Napoli siano pienamente soddisfatte dei piazzamenti ottenuti, non hanno vinto nulla. Potranno dire abbiamo giocato bene ma non lo potranno scrivere su nessun albo. La Juve è in continua evoluzione perché cambia ogni anno e quindi deve assestarsi, ma verrà fuori al momento opportuno ed i precedenti dicono questo. Quindi fiducia incondizionata, chi rema contro non ha senso per le vittorie conseguite. Tanto per chiarire certi concetti la Juve ha un punto in più rispetto allo scorso anno con Napoli ed Inter che stanno per ora viaggiando molto sopramedia. Se continueranno così onore al merito ma non dirmi che la Juve è a fine ciclo perché non è vero e non ci sono i presupposti, come detto è un punto sopra malgrado i due rigori sbagliati da Dybala.

  13. Alessandro Magno

    Fra l altro pure higuain era indisponibile solo che allegri s è scordato di avvisare tutti 😂😂😂

  14. TUTTA COLPA DELLA JUVE

    Il campionato italiano non è più quello di qualche mese fa…vedi Napoli e Sarri.
    La Roma e Di Francesco e la seconda in classifica: l’inter.
    Il Napoli da qualche partita fa…segna un goal, fatica e regge fino al tanto atteso fischio finale (vedi ieri contro l’Udinese)…intanto, però, resta primo in classifica e al massimo potrebbe retrocedere al secondo posto già da domenica o consolidare ancora di più il primo posto.

    Si vabbuò…ma quel gioco tanto spettaculoso dove è andato a finire ?

    Mi dicono da Castel Volturno che da queste parti dicono che vincere è l’unica cosa che conta.

    Azz, dico io, e tutto quello che mi avete fatto vedere contro Guardiola ? Anche se zero punti in tabella.

    No, Barò, meglio seguire le orme di Allegri…i tifosi poi si abituano con le partite vinte come ieri e quella di Ferrara.

    No, scusate, ma così si gioca come gioca Allegri rovinando il gioco del calcio.

    E quell’altro lì, Daniele, che butta all’ortiche una delle vittorie più belle, ieri, contro il Genoa.
    Ma perché la Juve deve giocare sempre dopo le altre…dicono.
    Ma mica se la prendono con quelli che gli hanno “rubato” la prima partita di questo campionato…nooo… la colpa è sempre der solito complotto. La Juve.

    A Milano, sponda inda va tutto bene, nessun complotto per adesso…sono forti e basta…per la panolada c’è tempo.

    Fino a quando ?
    Mi auguro non subito dopo all’Allianz Stadium.

    Intanto, venerdì al San Paolo, chi ha più da perdere è la Juve…ma senza Higuain potremmo anche essere alla pari.

    Saluti.

  15. IL VOLO DEL CONDOR SPENNATO

    Permettetemi. Vorrei tentare un esercizio dialogico.
    Perché leggo qui delle cose: scrivere tutto e il suo contrario ci sta pure.
    Ma poi l’opinione qual è nel caso la si volesse cercare !?
    L’opinione non c’è, perché gioca a nascondino col nostro modo ambiguo di camminare sulle uova, per provare a barcamenarsi sulle due sponde opposte di un problema.
    L’opinione non c’è -ripeto- e parossisticamente si fa della confusione un mantra, tra quello che combina Allegri contro il Crotone a cui pare abbiamo spezzato le reni :mrgreen: e quello che scriviamo noi qui, finendo di impaperare il tutto.
    Ma debbo ammettere che questo andazzo è molto comodo. Perché poi qualunque cosa dovesse succedere, tra una marea di anacoluti, detti e sconclusionati alla meglio, noi … l’avremmmo detta !

    Passando ad altro.
    Scenderemo a Napoli venerdì sera, e verificheremo quanto del “possesso” col Crotone, sia farina bianca ovvero “pappiciata”.
    Inutile gloriarsi di un risultato rotondo col Crotone. I nostri banchi di prova sono e debbono essere ben altri. Le asticelle delle elementari dovremmo averle superate da un pezzo.
    I quindici giorni del condor spennato sono cominciati, vedremo se il volo sarà almeno planato o sarà un catastrofica caduta a “vite” !

    Buon proseguimento.

    • Fuori dal mondo. La nostra asticella è primeggiare, non sempre ci si riesce ma arrivate al dunque per proporsi, SI. Due finali di Champions in tre anni non è poca cosa ed arriverà il momento giusto per sfatare quella idiosincrasia del titolo Champions che non è stato alla Juve un solo problema di Allegri.

      • Fuori da che Beppe !?
        Hai letto quello che ho scritto ?
        Sai cos’è l’ironia ?

        Ci hai capito qualcosa ?
        Temo di no.
        Altrimenti avresti risposto nel merito.

        Ciao.

  16. A proposito di chi non si accontenta di titoli, per me è un controsenso dettato dalla critica assurda che si vuol perseguire. Vi consiglio di cambiare gioco, anzi ancor meglio di inventarne uno dove non contano le reti segnate ma il giocare a calcio in punta di piedi e saper fare le migliori piroette ed i miglior volteggi. Poi naturalmente affidarsi ad una giuria che indichi il migliore, sperando che il giudizio vi soddisfi. Assurdità, amenità il gioco del calcio è stato sempre di un tipo : vince chi segna di più e subisce meno reti.

  17. Per chi critica la Juve. Tre anni di vittorie al vertice in Italia ed ai primi posti in Europa dovrebbero significare una garanzia di forza e di gioco, perché altrimenti questi risultati non si otterrebbero. Pertanto la critica dovrebbe avere un significato e non essere un assunto. Cosa dovrebbero dire i tifosi di altre squadre che alla fine nulla stringono di concreto su obiettivi significativi? La critica dovrebbe essere correlata ad un andamento non significativo della propria squadra altrimenti non si può alla lunga essere credibili. Io ritengo che per alcuni l’ago della bilancia sia Allegri perché forse non simpatico non certo per l’andamento della squadra. Dire del gioco è un non senso se poi i risultati si ottengono. Ogni squadra ha il suo gioco ed il suo rendimento quello che conta non è la bellezza del gioco, poi soggettiva, ma i risultati che si ottengono. Naturalmente conta La Rosa della squadra e quello che con essa si ottiene, non ha senso pensare, perché non c’e riprova, che con un gioco diverso si potrebbero ottenere risultati migliori, se, questi risultati, già li ottieni col tuo modo di giocare. Quindi per me quel criticare è un donchisciottiano agire contro i mulini a vento.

    • Andrea (the original

      Hai beccato già rampognate da De Paola per questo tuo modo di non accettare un diverso pensiero altrui sciorinando le solite storie trite e ritrite, ma non molli: lì il complotto contro la Juve, qui i risultati o quello che dovrebbero dire i tifosi delle altre.

      1-i risultati li ottieni fino a un certo punto alla caxxo di cane. Ma se gli altri migliorano devi migliorare anche tu.
      2-se vuoi parlare di risultati, quest’anno sin qui siamo terzi (forse quarti), abbiamo rischiato di non passare un girone di champions ridicolo e abbiamo perso la supercoppa. Non mi sembra un trend di cui andar fieri.
      3-quello che dicono o pensano i tifosi delle altre è un loro problema.

      • Non mi meraviglio e non mi arrabbio perché conosco il mio pollo. Le mie idee me le tengo e su esse giudico chi non condivido. Vedi il calcio in modo perverso nel senso contrario alle aspettative di ogni tifoso e cioè veder la propria squadra vincere dove possibile. No a te interessa il gioco ma non il risultato. Sei fuori dal mondo.

        • Poi il risultato è alla lunga figlio del gioco.

        • Andrea (the original

          Troppo comodo: conta solo il risultato quando si vince, quando non si vince invece contano sfortuna, arbitri, moviole, complotti, rigori sbagliati, nazionali, forma, infortuni, squalifiche e tra un po’ anche la crisi in medio oriente.

          Ti piace vincere facile.

  18. Judoc, senti:
    Innanzitutto, nessuno dice che Allegri è antipatico. In realtà è uno spasso e ci mangerei una pizza volentieri, tuttavia come allenatore non mi piace, posso dirlo?

    I titoli: La Juventus ricostruita da Conte, è stata ed è tutt’ora una squadra che fino ad ora la migliore d’Italia, ma non i Europa a quanto pare, e la società non sembra interessata se non ad arrivare tra le prime 4, e questo più o meno di riff o di raff ci arriva. La Juventus vinceva con Conte e vince Con Allegri.
    Io non dico che Allegri debba andarsene, però, ha finito un ciclo e si vede. Non è che con questo mi bruci in P.zza Castello a Torino, su una pira.
    A me sembra che sia tu un po’ al limite della farneticazione,
    poi .. anche se la Juve non vincesse lo scudetto, probabilmente non lo vincerà ma non per colpa della Var, perchè gioca male, e ha dei giocatori molto sotto la condizione ottimale, pazienza! ce ne faremo una ragione.

    • La Juve ricostruita da Conte l’ha poi lasciata perché non ci credeva, in Europa la Juve di Conte non ha certamente entusiasmato. Farneticare cosa, per i risultati ottenuti e per l’assestamento che Allegri sta trovando con la squadra e che appare in via di miglioramento. Il calcio va vissuto senza stress, per quello che la squadra del cuore assolve per le sue potenzialità. In questa logica ne sono soddisfatto, male per chi non si accontenta e non lo invidio.

  19. Judic39 Conte ha lasciato la Juventus perche sapeva che non avrebbe vinto la Champions e aveva ragione, non si vince un torneo cosi con 4 giocatori, anche le altre squadre hanno gli impegni di nazionale.
    un conto e’ discutere un conto e’ voler avere ragione a tutti i costi.

    • La domanda è, quando Conte ha dimostrato di saperci fare in Europa?
      Poi quando scrivo sono coerente al mio punto di vista. Mai detto di aver ragione, ho solo detto che lo scontro di pensiero sarà verificato alla fine di quest’annata calcistica. Perché poi sono i fatti e non le parole che giudicano l’andamento.

      • A proposito lei è troppo imperativa « Conte sapeva di non poter vincere…. »
        Però Allegri non ha fatto una brutta figura ed ha tentato di giocarcela. Poi il responso è stato, scudetto in Italia e Barcellona e noi secondi in Europa. Mica male per un disastro annunciato sulla previsione di Conte.

  20. A proposito sulla cattiva condizione, il riscontro è che prima delle nazionali quegli uomini erano in forma. Poi posso sbagliarmi ma la logica mi dice questo, a meno che, anche qui, non sia colpa di Allegri.

  21. Sulla questione simpatia o antipatia, se vogliamo metterla sul personale, probabilmente sono io ad essere antipatica a lei, io posso rispondere, che dal dibattimento su un blog, qualunque esso sia, non è possibile stabilire la simpatia o antipatia di una persona.
    Vorrei solo puntualizzare che Conte, non è venuto alla Juve, per i tifosi o per fare quello che volevano gli Agnelli, dal momento che per lui il ciclo era finito e che il suo progetto in Europa non è stato accettato ha salutato, tanto il successore era pronto da molto più tempo di quello che ci hanno dato a credere.
    Poi questa storia dell’Europa, comincia a non avere fondamenti, esiste la componente fortuna e l’anno scorso, per me non saremmo dovuti arrivare in finale considerato cosa è successo.
    Certo arrivare secondi è ottimo per l’azienda, su questo sono d’accordo.

    • Non mi ha convinto sull’Europa. Fortuna?, a me non sembra. Molta sfortuna in finale sicuramente. Però alla fine non avevamo una panchina adeguata per sopperire agli infortuni del secondo tempo. Real più completo senz’alteo per meritare il titolo. Certo c’è il rammarico per le due autoreti, d’altronde le partite spesso sono indirizzata ed in Champions ne abbiamo esperienza. Sulla questione antipatia, spesso non ce ne accorgiamo ma si ha la sensazione del non prendersi caratterialmente. Comunque questo è un fatto secondario mi andava di dirlo e lo ho fatto.

      • In questo momento apprendo che Mandzukic ed Howedes non sono stati convocati per guai muscolari. Non è un periodo fortunato. Ci potrebbe essere la necessità di Dybala centravanti. Vediamo come se la caverà Allegri. Io non rischierei Higuain.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia