Mani avanti


Scritto da Cinzia Fresia

La Juventus di Martusciello-Sarri, e improvvisamente vedova del capitano Giorgio Chiellini, fa un’inaspettata brutta figura all’Allianz di fronte al suo pubblico. Non basta vincere per un colpo di fortuna, l’autogol di Koulibaly .. ci ha fatto saltare dalla sedia noi, ammutoliti spettatori di una rimonta avversaria che ha avuto dell’incredibile. Ma il calcio ci ricorda tutti i giorni che una partita finisce dopo il triplice fischio dell’arbitro, e che prima puo’ accadere di tutto.

Abbiamo vinto, complimenti, ma non c’e’ molto da festeggiare.
Alla sola seconda di campionato: caspita siamo già stanchi.. si gioca un primo tempo buono, Douglas Costa, che se continua così sarà lui la star di questo campionato, ha costruito giocate veramente eccezionali, forse l’unico indenne, dalla rovinosa assenza di Giorgio Chiellini,
La squadra sembrava volare, 3 gol meravigliosi più pali e traverse .. e invece no, era solo l’inizio della fine.
Il Napoli sembrava sdraiato, ricorreva a falli e mezzucci per farsi concedere punizioni, e proprio per questo si doveva mantenere la concentrazione a 1000.. in realtà il Napoli si stava riorganizzando per colpire e riaprire la partita,

Sono bastati due cambi, e pochi minuti, per farci crollare..

Male molto male, la qualità dei Campioni della Juventus non si discute, ed è per questo che la squadra non deve permettersi di addormentarsi sul più bello.
Comunque e in tutta onestà, questo film lo abbiamo già visto, in anni di gestione Allegri, e speravo che Sarri andasse a riparare questo approccio, che ormai gli avversari conoscono a memoria.

Punto primo: sarà dura senza Chiellini tutto l’anno, De Ligt deve rapidamente assorbire il nostro calcio e imparare a marcare a uomo, comprendo che all’estero non sia praticato, ma qui si.

Punto secondo: Ronaldo deve svegliarsi, perché lo vedo preso eccessivamente dai fatti suoi, invece c’e’ bisogno di lui, per tenere unito il gruppo.

Punto terzo: Centro campo, ancora latitante, Pianic, migliorato rispetto l’anno scorso, più veloce e dinamico,Khedira non male, ma non regge due tempi, manca il supporto di un centrocampista con doti offensive, tipo Ramsey.

Punto terzo: che Sarri, insegni a tutti, ma proprio a tutti, cosa vuol dire essere determinanti, Ronaldo compreso.

Ora credo che l’allenatore non possa sentirsi che sconfortato da questa Juventus che non vuole, forse per paura o per insicurezza, liberarsi delle dinamiche di Massimiliano Allegri, e mi auguro invece che il tecnico riesca a far capire, alla squadra che così non va e se non si cambia, lo scudetto e la Champions non saranno affar nostro.
Gli avversari si sono rinforzati e l’effetto Ronaldo è passato, e sarà difficile che il regalo di Koulibaly si ripeta.

  1. Cinzia.

    Torno sul blog dopo un lungo mercato e dopo la partita di Parma che mi aveva lasciato un pò cosi.

    Leggo Benetto e condivido tuttosommato la sua lettura.

    Non condivido affatto invece la tua.

    Io per un’ora ho visto una grande Juve!
    Ma grande per davvero prendere a pallate un Napoli reso inconsistente dal nostro pressing e da un modo di interpretare la partita che non vedevo da tempi lontani.
    Poi un calo fisico che ad inizio stagione è naturale, ha messo in mostra qualche qualche lacuna difensiva che sparirà con l’affiatamento tra compagni e con l’arrivo della condizione atletica.

    Tra la Juve di Parma e quella di Torino, il miglioramento che ho visto è notevole, il lavoro di Sarri si vede eccome.

    Penso che quest’anno torneremo a vedere calcio.

    Io personalmente ho disdetto l’abbonamento al circo.

    • Luca, mi spiace ma purtroppo, la lettura della partita va fatta fino alla fine, e mi sorprendo su quanti di voi sostengono che pigliare 3 gol in pochi minuti sia fisiologico, mi fa stupire.
      I due allenatori sia Ancelotti che il nostro sono inc… neri, xche non era certo quello che si aspettavano.
      E possibile che non siamo mai in condizione? Ma mai?
      Dopo aver consultato l’enciclopedia delle giustificazioni, abbiamo preso sempre tre gol.

  2. JUVE 3 PARTENOPEI 0

    Questo doveva essere il risultato, poi invece c’è stata, purtroppo, la mezzora finale.

    Noi non riusciremo a cambiare una beta mazza se resteremo ossessionati dai fantasmi.
    Dico basta, non se ne può più, arrampicarsi sugli specchi per non parlare di una partita stravinta e che per poco la vai a perdere tirando fuori non l’ultimo anno ma addirittura tutti e cinque gli anni dell’ex ?
    In quella mezzora sono successe cose già accadute in precedenza e sempre con lo stesso uomo in difesa o con qualche altro partito per altri campi.

    Devo leggere commenti di chi la partita non l’ha nemmeno vista ?
    A queste condizioni, mi dispiace, non ci sto…se volete commentiamo la partita senza fare confronti perché i confronti sono difficili da fare anche se sono solo scudettini…sono confronti irraggiungibili.

    State tranquilli che non riuscirete a portarmi sul vostro livello dello scorso anno…pensate un po’ cosa avreste scritto voi se fosse successo nella passata stagione con un vantaggio di tre goal…
    A voi è piaciuta ?
    Io un’altra partita così e me ne vado al Creatore.

    Buona domenica

    • andrea (the original)

      Per carità, ognuno ha la sua lettura, rispetto, però:
      1- se sei del partito per cui vincere l’unica cosa che conta non capisco la polemica.
      2-se invece non sei di quel partito, sinceramente a parte un pessimo De Ligt sul secondo gol e alcuni meccanismi da trovare sui calci piazzati, non comprendo cosa imputare. 3 gol, tutti bellissimi, 2 traverse, tante occasioni, pochissime concesse, Douglas rigenerato, per un po’ pure Khedira, persino Matuidi coinvolto nel gioco nonostante i suoi limiti.
      Il tutto nonostante i nuovi da inserire a centrocampo.
      Non è che la rimonta subita fosse figlia di un Napoli migliore sul campo, sono episodi come episodio è quello che ci fa vincere.

      • A volte siamo ad agosto altre volte invece ha rigenerato.
        Insomma te la vuoi aggiustare a tuo piacimento.
        Sono sempre di quel partito lì, sono sempre tifoso della Juve e sono contento quando la mia squadra vince…al contrario vostro e dell’anno scorso.
        Se la vogliamo metterla così va bene pure…insomma, ripeto, fosse successo l’anno passato i vostri commenti, senza girarci intorno lo storico dei post si può sempre andare a vedere.

        Parli di goal subiti da piazzati…a parte quello di Lozano…ma perché negli altri anni ?
        Vuoi che faccia l’elenco ?

        I ciucci stanno sempre lì…purtroppo de Ligt ha giocato insieme al re dei piazzati in negativo…pensavo uscisse invece è rimasto in campo.
        Ma pare che stiano richiamando Benatia…potete gioire.

        Ciao.

        • andrea (the original)

          No no, i commenti riguardavano prestazioni pietose chiusi dietro, una partita del genere non l’avrei potuta biasimare solo per aver preso 3 gol casuali, infatti nella partita migliore dello scorso anno contro lo Utd parlai di grande Juve, criticando solo l’ingresso di un difensore negli ultimi 10 minuti quando stavamo dominando.

  3. Condivido l’analisi di benedetto nell’altro post. Una juve eccellente nel primo tempo bella da vedere e quello che più conta efficace. C’è però anche il risvolto della medaglia l’aver preso 3 goals in 15 minuti. Questa squadra deve evidentemente imparare a gestire la partita non si può andare sempre a 100 all’ora.
    Sui goal gli errori individuali sono evidenti, ma non è questione di marcare ad uomo perché sarri marca a zona.
    Come dice bene cinzia non sempre ci sarà koulibaly e l’aver pareggiato una partita così sarebbe stato come perderla poiché se giochi male si può sempre migliorare ma se giochi bene e perdi sei sotto un tram.
    Inoltre statistiche alla mano il campionato si vince con la miglior difesa: su questo c’è poco da discutere.

    • Mauro the Original

      Luigis

      La miglior difesa mi sembra ci sia. Lo scorso anno abbiamo giocato con Bonucci e Caceres.

      Anche Koulibaly valutato più di 100 milioni ieri ha fatto due errori colossali costati due goal.

      Bisogna dar tempo alla squadra di carburare ed affiatarsi.
      De Ligt anche ieri con i crampi significa che è indietro con la preparazione.

      Tutti dicono che bisogna attendere Natale per vedere la vera Juve, per il momento è fisiologico succedano questi episodi e quindi accontentiamoci di quanto fatto vedere nel primo tempo e del risultato.

      • Ciao mauro,
        diamo tutto il tempo che ci vuole però tra amichevoli che contano zero e partite ufficiali la juve subisce tantissimi goals. Poi magari questo trend verrà capovolto allo stato attuale questi sono i fatti. Ripeto se la partita ieri finiva in pareggio dopo quei 60 minuti era una beffa pazzesca.

  4. Mauro the Original

    Scusate ma nella valutazione di ieri non si è considerato che il Napoli ha un grande tecnico, che si sono rinforzati parecchio e molto probabilmente arriveranno anche in fondo alla Champions, che hanno fatto una preparazione ottimale mentre noi eravamo in Cina con un caldo pazzesco. Che conoscono gli schemi a memoria mentre noi abbiamo cambiato tutto.
    Insomma la perfezione non può esistere in questo periodo. Siamo ancora in agosto con temperature altissime e calciomercato aperto e con l’allenatore fermo da settimane.

    Accontentiamoci di questo per il momento e poi a ottobre si vedrà qualcosa di meglio.

  5. Ringraziando kouliba per l’autorete sorgono spontanee delle considerazioni.
    Un primo tempo ottimo, al di sopra delle aspettative.addirittura viste le occasioni il vantaggio poteva essere superiore. Un secondo sulle gambe,grazie alla preparazione inadeguata con partite assurde in climi inadeguati.

    Il secondo tempo abbiamo permesso. Al Napoli di fare tre gol e non va bene. Perche’ se ti sei divertito nella prima fazione di gioco nella seconda mi sono incazzato. Una Juve zemaniana.

    La squadra sulle gambe non girava piu’ e bisognava quindi trovare soluzioni prima di generare un incubo.e’ andata bene,ma non per merito dell’allenatore.

    Qui subentra un problema tattico e di concetto di gioco che sconsideratamente poteva compromettere il risultato.
    La capacita’ di cambiare tatticamente l’atteggiamento della squadra quando serve. E non ve ne uscite che intendo dire addormentare la gara, ma sicuramente impedire che un Napoli sotto di tre gol rimonti impunemente. Ridicolo.
    Il Voto di Ancellotti e superiore in questo su quello di Sarri o chi per esso.

    • Mauro the Original

      Su quanto dici ti do ragione, però ci hanno dato un 1/2 nel giro di due minuti che ha scombinato squadra e schemi, esattamente come abbiamo fatto noi nel primo tempo.
      Importante aver portato a casa i 3 punti, più avanti la squadra migliorerà sicuramente in questo aspetto avendo poi i 90 minuti sulle gambe.

      Ripeto partita durissima fra le due più forti squadre del campionato in agosto. Ma chi ha messo giù questi turni?

    • Se concordo sul concetto che 3 a 0 vuol dire gara chiusa, non concordo affatto su Ancelotti meglio di Sarri.

      Intanto il napoli di Ancelotti prende 11 lunghezze dal napoli di Sarri dell’anno precedente.

      Ieri invece si è visto un Napoli lento e monotono in impostazione, pochissimi tiri da fuori e su calcio piazzato.
      Mai padrone del campo e con movimenti difensivi imbarazzanti.
      Ha approfittato di un nostro calo fisico e di un paio di episodi conditi da errori individuali di Bonucci e DeLigt.

      • Infatti,vedendo il calo fisico qualcosa doveva fare.
        Ma va bene cosi’,siamo alla seconda,ma aabbiamo rischiato un pari.
        Insomma, con tutte le scusanti, far rimontare tre gol, qualcosa abbiamo ceffato.

    • andrea (the original)

      Era una riflessione condivisibile se vi fosse stato un cambiamento di scenario di gioco e il Napoli avesse dominato.
      Ma prendiamo un gol da piazzato un minuto dopo il terzo che la chiudeva, poi un gol schierati ma con De Ligt che dimostra i suoi limiti e il terzo ancora da piazzato.
      Insomma, non so cosa c’entri il giocare a tutta o il cambiare partita, a me paiono episodi estemporanei.
      Lo stesso Ancelotti ha detto che non sarebbe stato soddisfatto nemmeno pareggiando per quanto visto in campo, facendo capire che anche lui trovava la rimonta estemporanea.
      Logico anche che fosse lui a dover cambiare partita visto che era sotto ma i suoi cambi sono arrivati a inizio ripresa e non avevano cambiato nulla, la partita era comandata da noi e nonostante quei cambi avevano beccato pure il terzo.
      Sicuramente sulla condizione bisogna migliorare tantissimo, ma credo in generale, non per la partita di ieri, anzi quella di ieri non ci ha visto soffrire nel gioco nemmeno quando eravamo sulle ginocchia.

      • Quella fase di gioco che ieri è mancata quando stavamo sulle ginocchia si chiama melina. Sulla condizione fisica avrà inciso pure la trasferta in asia ma la cosa non mi sembra che valga per l’inter: c’è dell’altro

        • andrea (the original)

          Per fortuna è mancata la melina.
          Per il resto beh, l’Inter non mi dà alcuna turba, Sarri è più costruttore di Conte che invece punta a ingraziarsi le piazze da subito per difendere poi le sue posizioni scorrette.
          Credo che il calendario abbia il suo peso, con il Lecce è più semplice sembrare fenomeni e la prima parte di stagione interista è morbidissima.

  6. Mauro the Original

    Cinzia

    Scusa, ma nella tua valutazione citi l’autogol fortunoso del Napoli che ci ha graziato.
    Ma per la legge dei grandi numeri noi eravamo in attesa di questo avvento favorevole dopo due traverse che gridano vendetta.
    Se il primo tempo si chiudeva sul 4 a 0 nessuno avrebbe potuto obiettare nulla.
    La scorsa settimana un goal annullato per un milionesimo di millimetro, cosa non credo mai successa.
    E anche in questa partita qualche giallo è andato in cavalleria.

  7. Mauro the Original

    Ah per finire il concetto:
    La coppia Koulibaly Manolas considerata la più forte in Europa ha preso 7 goal in due partite.

    Avesse la Fiorentina pareggiato settimana scorsa, adesso il Napoli sarebbe praticamente già fuori dalla lotta scudetto. E siamo in agosto con la gente al mare in vacanza e il calciomercato ancora aperto.

    Qualcosa non va nei calendari.

  8. Mauro the Original

    Tino

    Non è che Sarri potesse fare chissà cosa. Fatto un cambio per infortunio a inizio partita e poi sostituito Khedira non c’era molto da fare.

    Dentro Dybala al posto di Higuain sfinito abbiamo rischiato di giocare in 10 causa crampi di De Ligt. Giocare in quelle condizioni significa rischio fortissimo di infortunio.
    Ci è andata bene. Comunque in 4 giorni già tre infortuni.

    Ramsey Chiellini De Sciglio.
    Ecco che la panchina lunga già diventa stretta. Per fortuna non è stato venduto nessuno.

  9. MAURO
    Sicuramente un Juve napoli alla seconda appare sconcertante.
    alla luce dei fatti e per come e’ andata questa cosa si e’ trasformato in un vantaggio.

    Quello che dico e’ che bisogna saper leggere le gare al meglio,unica attenuante è la preparazione,ma ne abbiamo gia’parlato.

    non abbiamo adeguato nemmeno il modulo al calo fisico: Ancelloti se non erro nel secondo tempo ha fatto un bel 442 che non ci ha permesso
    di sopperire in qualche modo.

    E poi leggo: Sarri difende a zona. Obbligatorio? da noi non conviene
    o al massimo si cambIa secondo la situazione.. Se Sarri difende a zona anche sui piazzati siamo rovinati.
    La duttilità sarebbe un vantaggio,normalmente.

  10. Mauro
    si’: siamo già incasinati con gli infortuni:
    ma quanto ci costano questi tornei estivi al netto del cachet?

  11. Buongiorno Cinzia,
    Io invece ho visto molte cose positive nella partita di ieri e la squadra non mi è sembrata schiava delle dinamiche della passata gestione.
    Non parlerei di stanchezza ma di mancanza di condizione assolutamente accettabile il 31 agosto.
    Non sono d’accordo con chi parla di Juve zemaniana, abbiamo preso due gol identici su piazzato a difesa schierata. C’è da lavorare sull’affiatamento e le marcature.
    Finché le gambe hanno retto abbiamo dominato pressando alti e creando occasioni limpide, il primo tempo poteva finire 3/4 a zero.
    La rimonta del Napoli ha evidenziato dove ci sia ancora da lavorare ma non può cancellare quanto di buono fatto ieri.
    Il cammino intrapreso sembra quello giusto e molti giocatori mi paiono rigenerati.
    Insomma per me bicchiere mezzo pieno, non mi avrebbe preoccupato (rosicamenti a parte) il pareggio ma ben venga questa vittoria che ci permetterà di lavorare con più serenità per migliorare gli aspetti negativi evidenziati dai gol presi.
    È ancora presto per i confronti con la passata gestione (giocammo bene col Napoli l’anno scorso) ma cominciano ad intravedersi i tratti dell’idea di calcio a cui si sta lavorando.

  12. PESSIMISMO INGIUSTIFICATO

    Anche Ancelotti, cara Cinzia, ha dovuto ammettere a denti stretti che la sconfitta del suo Napoli è meritata. Perciò non capisco il pessimismo che fa da sfondo al tuo scritto.

    Per un’ora la Juve ha aggredito la mediana napolista, impedendo loro di imbastire azioni veramente pericolose a parte il tiro di Allan.
    Mentre noi abbiamo creato l’inverosimile, con azioni scoppiettanti in velocità che hanno visto tutti partecipare.
    Ecco, rispetto a Parma dove ha tirato solo Ronaldo, in questa partita molti dei nostri hanno potuto calciare con visuale libera verso la porta avversaria : emblematica la “costruzione” per Khedira si è fatto impunemente parare il tiro dal portiere.
    Insomma, per una partita giocata il 31 agosto è stato un bel vedere.
    Certo, i due gol in fotocopia presi su calcio da fermo sono stati una doccia fredda sull’entusiasmo, ma l’idea di gioco c’è e si è palesata ancora meglio rispetto alla prima partita.
    E Sarri in questi 15 giorni avrà tempo di lavorare sui meccanismi della difesa che – non dimentichiamolo- ha perso il suo faro in Chiellini.

    Buona domenica.

  13. “Alla sola seconda di campionato: caspita siamo già stanchi…”

    Puoi spiegarla meglio, perché detta così io non la capisco.

  14. Primo tempo perfetto, dopo il 3° gol è calata la concentrazione e come è successo a Parma dopo un quarto d’ora della ripresa il calo fisico ha consegnato le chiavi del centrocampo agli agili palleggiatori del Napoli e schiacciare la linea di difesa a ridosso della nostra area. Continuo però a pensare che il problema non è in difesa ma a centrocampo, prova ne sia che per un’ora di gioco il Napoli ha tirato una sola volta verso la nostra porta. Quando Pjanic e Khedira si spengono e Costa rifiata, manca la qualità di un centrocampista che sappia tener palla e far salire la squadra, Ramsey può essere la soluzione al problema ma la sua fragilità muscolare lascia più di un dubbio, condivido meno la critica a De Ligt, non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ma per un’ora è stato impeccabile, poi la stanchezza e i crampi gli hanno offuscato la lucidità e sgonfiato i muscoli.

    • Bravo Gioele, proprio così. Detto questo, non va assolutamente bene. E da mo’ che si dice che manca un centro campista di gambe e fantasia..

      • E su questo potrei anche essere d’accordo.
        Purtroppo si dice da un pò ma io domando: Chi?
        Le nostre concorrenti europee non possiedono questo fantomatico giocatore, una specie di Davids con una visione di gioco alla Paulo Sousa e naturalmente quei 10 gol a stagione alla Marchiso/Vidal.

        Quindi se guardo al centrocampo dei campioni d’europa del Liverpool, che schierano Vinaldum Fabinho Handerson, ritengo che si possa arrivare in finale l’anno prima e vincere l’anno successivo con
        Ramsey/Can; Pjanic e Rabiot.

    • Sono d’accordo Gioele con le osservazioni che hai fatto. Spero infatti che qualcuno dei nuovi, una volta completato l’inserimento, possa essere in grado di apportare qualcosa di piú in quel reparto. Al di lá del buon momento, dubito che potremo affidarci a Kedhira per tutta la stagione, Pjanic l’ho visto bene e Matuidi, sempre encomiabile per l’impegno, denota sempre certe mancanze a livello tecnico.
      Ieri si é visto perché De Ligt non partiva ancora titolare. Oltre a non essere pronto fisicamente mi é parso ancora un po timido (in proporzione al protagonismo che potrebbe avere) e non ancora abituato a guidare un gruppo pieno di campioni di grande esperienza. Mi pare comunque che abbia un approccio umile e che sia ben disposto a lavorare per soddisfare le grandi aspettative.
      Tutta la squadra ha bisogno di un po’ di tempo ma la partenza non é stata niente male.
      Note positive:
      Siamo usciti spesso molto bene dalla pressione del Napoli.
      Gli attaccanti mi sono piaciuti, con Ronaldo e il Pipa che si sono scambiati spesso nella posizione di centravanti ed un Cossta meno fumoso e molto piú efficace.
      Si sono viste azioni veloci e piú partecipazione da parte di tutti che ha permesso di andare al tiro in maniera pulita.
      In difesa invece si sono notati, in negativo, gli errori di posizionamento evidenziati da Martusciello ed in generale quello che abbiamo visto tutti, una condizione fisica ancora lontana dai livelli ottimali.
      Ciao

    • Alessandro Magno

      scusate faccio solo un’eccezione. abbiamo preso due gol su calcio piazzato dove contano le marcature. non capisco cosa centra il centrocampo.

      • Da parte mia non era riferito ai gol ma alla maggiore sofferenza nel secondo tempo dove abbiamo anche creato meno.
        In prospettiva non ritengo Kedhira affidabile e Matuidi troppo limitato tecnicamente, perciò spero in un inserimento positivo dei nuovi.

      • Un centro campo più forte può arretrate e andare in aiuto ai difensori.

      • andrea (the original)

        Esatto.
        Per linea di coerenza, se noi abbiamo vinto grazie a un episodio da piazzato non vedo perché invece i gol del Napoli da piazzato non debbano essere episodi.

        • Ma che ci azzecca, scusa luigis…
          Se tutte le punizioni oltre la metà campo dovessero finire il gol, le partite finirebbero 12 a 15 o giù di lì 😅.
          Noi abbiamo subito 2 gol da palla ferma praticamente uguali. Ma non certo per superiorità di gioco del Napoli anche in quella fase in cui avevamo il fiatone.
          Negli ultimi 10 minuti invece abbiamo ripreso il pallino del gioco e abbiamo meritato una vittoria che neanche l’allenatore avversario ha messo in discussione.

      • C’entrano nella misura in cui quelle punizioni sono state fatte dai centrocampisti, forse quello di di lorenzo è avvenuto per fallo di alex sandro.

        • Alessandro Magno

          ma fra i due centrocampi il nostro ha stravinto per distacco. khedira è stato fra i miglioriin campo idem matuidi pjanic ha iniziato in sordina ma poi mi pare ha fatto il suo . loro fra allan ruiz e zielinski non si sa chi ha fatto peggio con quest’ultimo che praticamente non s’è mai visto. inoltre sulla carta khedira pjanic matuidi non credo nessuno di voi li scambierebbe con rui zielinski e allan forse giusto quest’ultimo per matuidi ma perquestioni anagrafiche. noi una volta stanchi abbiamo fatto entrare emre can loro elmas per allan. elmas. ma dai

          • Sono d’accordo Ben, la mia preoccupazione è in prospettiva in quanto dubito che Sami (che ha anche il vizietto di sbagliare gol incredibili) resista a lungo al richiamo dell’infermeria.

          • Concordo su tutta la linea, l’unico dubbio è quanto possa reggere pjanic anche ieri è stato insieme a matuidi quello che ha corso di più, ma il francese ha una propensione alla corsa, per pjanic ho paura che possa arrivare sfinito nelle gare che contano.

  15. Alessandro Magno

    khedira non da garanzia per il futuro ma quando gioca bene gioca bene ieri se li è messi tuttinin tasca i centrocampisti presenti

  16. Un caro amico, che ogni 15 giorni si fa 1300 km per andare allo stadium, grande tifoso di Allegri e che è stato a punto di non rinnovare l’abbonamento quando hanno ingaggiato Sarri, mi dice che ieri c’era un grande ambiente allo stadio. Tanti applausi e tanto entusiasmo come lo scorso 12 marzo con l’atletico.
    Mi pare che Sarri, chiuso nel suo box “zitto zitto” qualcosa di juventino abbia iniziato a dirlo…🤗

  17. Andrea (the original)

    Anche Benedetto ha detto queste cose a fine gara.

  18. Alessandro

    Ieri ho visto una Juve brillante per sessanta minuti, possesso palla prolungato, pressione alta e volontà di imporre il gioco, con le linee di difesa e centrocampo che hanno letteralmente sovrastato il Napoli. Tutto questo fino al 3°gol di Ronaldo, poi con il calo di concentrazione e quello fisico di Pjanic e Khedira e l’unico giocatore in grado di tener palla e far salire la squadra (Costa) in debito d’ossigeno, ho visto una Juve non difendere nè attaccare più da squadra ma individualmente e come spesso accade in questi casi, appoggi sbagliati o rinvii lunghi hanno finito per concedere spazi invitanti ai palleggiatori avversari aoltre ai pericolosi piazzati all’interno della nostra trequarti. Detto questo l’errore individuale ci sta, ma in questo contesto e per i motivi suddetti credo che non si possa parlare di episodi sfortunati bensì di un quadro tattico completamente cambiato a favore del Napoli, tanto che i 3 gol subiti in un quarto d’ora mi hanno persino fatto temere di veder perdere una partita dominata dalla Juve nel gioco e nel punteggio per più di un’ora.

    • Alessandro Magno

      Ma infatti le partite van gestite meglio ma 15 minuti di mala gestione non possono cancellare un ora fatta alla grande. ammesso fosse finita 3-3 non è che l ora fatta alla grande si cancellava

      • Benedetto !! Si sono fatti rimontare di tre gol! Se Sarri fosse stato in panchina gli staccava le orecchie “ a morsi”

        • Alessandro Magno

          si ma non c’è stato solo quello occorre valutare cose ben fatte e cose mal fatte. se la rimonta ci ha fatto saltare sulla sedia i tre gol fino al 3 a zero traverse e quanto altro ci han lasciato indifferenti? io credo di no. una partita è fatta di tante parti un poco come un film.

      • Indubbiamente, come ha detto lo stesso Martusciello l’obiettivo è alzare gradualmente il minutaggio della tenuta fisico-atletica della squadra e magari, aggiungo personalmente, anche uno scambio last-minute per acquisire un altro centrocampista di qualità.

  19. Gentili “signori .. geni del Pallone” io Ascolto Martusciello e credo quando dice che Sarri avrebbe voluto una vittoria 4-0!

    • Alessandro Magno

      il mister ricerca la perfezione è normale. pure ancelotti non era affatto contento di ”solo” quel quarto d’ora e lavorerà sull ora che la squa squadra è stata a guardare. anche nella partita vinta 4-0 il mister troverà sempre qualcosa da correggere è normale è il suo lavoro

    • E beh, ci mancherebbe Cinzia. Anch’io preferisco vincere 4-0 e non rischiare la beffa. Ma bisogna fare tante considerazioni sul momento. Subire una rimonta del genere tra qualche mese sarebbe sicuramente più preoccupante. Nel gioco non abbiamo subito assolutamente.

  20. Alessandro Magno

    faccio un ultima considerazione poi il resto delle mie considerazioni le tengo per il mio editoriale perchè mi piace discutere ma non voglio ”imporre” o ”condizionare” con il mio giudizio.

    abbiamo fatto 4 gol al Napoli. Credo che in questi anni non glieli abbiamo mai fatti. me ne ricordo 3 ma 4 no.

    alla luce di 4 gol fatti alla seconda forza del campionato a mio parere è troppo severo parlare di brutta figura. da qualsiasi lato vedo la partita non vedo brutta figura. vedo cose da correggere e su cui lavorare ma fare 4 gol al napoli non può esser sicuramente una brutta figura per me

    • Mauro the Original

      Ben

      È stata una partita stupenda, finché c’era fiato la Juve ha giocato benissimo ed avrebbe asfaltato qualsiasi squadra.
      Non appena è arrivata la stanchezza non siamo stati capaci di gestire la situazione ed hanno recuperato.

      La giustizia divina poi ci ha restituito quanto ci aveva tolto con due clamorose traverse.

      La soluzione è a portata di mano: è necessario che i giocatori non cedano arrivati ai 60 minuti ma reggano tutta la partita. Bisognerà quindi lavorare parecchio per trovare la forma perfetta, credo saremo tonici per l’incontro contro l’Inter.

      Purtroppo un cambio all’inizio è stato necessario e quando De Ligt ha avuto i crampi non si poteva sostituirlo.

      Mi sembra tutto molto semplice e chiaro.

      Voto ad allenatore e giocatori? Tutti un 7,5.

    • No ben di goal ne abbiamo fatti 3 almeno che koulibaly non sia stato acquistato nelle ultime ore 😛 😛 😛

  21. Mauro the Original

    Per me quando vedo i giocatori correre e dare tutto quello che hanno meritano 7,5 anche se hanno commesso errori. Di sicuro servirà di insegnamento per le prossime partite.

    Addirittura anche Matuidi che ha i piedi di legno ieri ha fatto bella figura.

    Il gruppo è molto motivato ed in continua crescita. Il nuovo allenatore ha trasmesso stimoli ed entusiasmo.

    Sarri è genuino, dice pane al pane e vino al vino.

    Allegri troppo presuntuoso e pragmatico non sapeva interfacciarsi con i giocatori.
    Ricordo il dibattito con Adani, non mi è piaciuto per niente.

    • Mauro, concordo sulla crescita del gruppo, cintro una squsdra certamente oiu firte del Parma. Aggiungo una mia riflessione. Sarri ha fatto giocare De Ligt per il nome (e la cifra pagata), ma forse Demiral sarebbe stato più funzionale (per caratteristiche) con Bonucci, e certamente conosce meglio il campionato italiano.

      • Mauro the Original

        Si concordo.

        Sarri deve pur giustificare l’ingente spesa oltre all’ingaggio fuori da ogni parametro del giocatore, per cui è quasi costretto a farlo giocare.

        Su una cosa comunque sono certo, appena De Ligt prenderà le misure farà vedere di che pasta è.

        Certo sarebbe stato più facile per lui avere come partner Chiellini sulla sinistra e lui al posto di Bonucci.

        Ricordo anche Platini che appena arrivato fece fatica e poi dopo qualche mese esplose.

  22. Una j nel cuore

    Eh si… Bruttissima figura..
    Una catastrofe annunciata dall’arcangelo Gabriele.
    D’altronde se si parte con i preconcetti, con la convinzione che solo un bimbo minchia possa salvare questa Juve, forse si capisce perché si vedono catastrofi..
    A volte mi chiedo che Juve si voglia, e cosa si pretenda da una squadra che parte con persone nuove, con gente della caratura di Chiellini out, con una squadra agli ordini di un nuovo condottiero e con una visione di gioco totalmente diversa e molto meno arrendevole..

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia