Happily ever after

Vorrei esaminare la partita, parlando dell’arbitraggio, a mio parere, e forse sbaglierò, inadeguato.
Secondo l’allenatore dell’Atalanta, Gasperini, tra le nuove regole sul fallo di mano e l’uso del Var, gli arbitri sono entrati in confusione, medesimi i commenti in studio, dove il l’ospite Adani addirittura sostiene che anche con il Var, si sbaglia esattamente come prima.
Beh allora per quale motivo usarlo se poi a decidere sono alla fine gli uomini?
Altro problema.. una conduzione di gara eccessivamente nervosa dalla conseguente valanga di gialli in una partita già tesa di suo, non è sembrata una buona gestione, tant’è che si è sfiorata la rissa più di una volta.
Che l’Atalanta non ci stesse a perdere .. ok, ma si trattava pur sempre della Juventus.

La partita: le vittorie continuano ad arrivare attraverso le genialate dei singoli, e da un portiere strepitoso, la rimonta è stata incoraggiata da un episodio giudicato fortunato, e da lì è nato tutto.

Finalmente De Ligt, l’olandese ha giocato alla grande, organizzando una vera e propria resistenza al pressing d’assalto avversario.
Maurizio Sarri ha una conferma: un centro campo inesistente, soprattutto se si ostina a schierare Khedira, che spero non me ne voglia, poiché gli vogliamo tutti un gran bene .. ma non è più quello di prima, capisco che a Sarri piaccia tanto, ma con Emre Can a fare la seta e che gioca pure in nazionale, perseverare con Khedira è uno sproposito.

La mossa di Sarri che mi è piaciuta moltissimo è l’aver visto Dybala titolare, finalmente … era ora: sebbene la squadra abbia giocato male soprattutto nel primo tempo, anche a causa di un arbitraggio troppo nervoso, Paulo è il giocatore che ha mantenuto maggiore lucidità costruendo assist da gol, e che lui stesso ne ha segnato uno da incorniciare.. Con Paulo dall’inizio la squadra gira molto bene, anche nelle fasi più critiche, lui sempre molto generoso, persino troppo, dovrebbe tirare di più.
Non possiamo che dire bravi a tutti, dai reduci acciaccati dalle Nazionali e anche al povero Bernardeschi, che da tre quartista non ne vuole proprio sapere.

Una partita al cardio palma densa di episodi, con colpo di scena finale, possiamo dire che non ci siamo fatti mancare niente, l’Atalanta dimostra di essere in forma e la “solita brutta bestia” per la Juventus.
Si torna a casa con la giusta carica utile per la partita dì martedì’, e con tre punti in più, conquistati con estrema fatica, ma con forza di volontà.
La Juve pero’ andando avanti ha bisogno di un centro campo diverso più forte e creativo di supporto agli attaccanti.

  1. Andrea (the original)

    Siamo in Italia, già anni fa quando Biscardi, a cui va la paternità di questo aborto di cui gli italiani erano fieri, sostenevo che l’ignoranza italiana con la moviola in campo avrebbe trovato un ulteriore appiglio per giustificare i suoi fallimenti.
    In Europa non la usano e si vede la differenza.
    Sulla partita ho già detto tutto, abbiamo fatto schifo anche se era l’unica vera partita difficile del campionato.

  2. Sul var concordo Cinzia. X quanto riguarda la partita abbiamo dimostrato ancora una volta che siamo una grandissima squadra. Grande Vittoria e meritata.

  3. Nel primo tempo abbiamo ballato in modo pericoloso, loro facevano un pressing asfissiante e khedira è andato in bambola, purtroppo non regge più certi ritmi, Gomez faceva quel che voleva sulla fascia, poi è entrato emre can e gomez è scomparso
    Primo tempo nervoso, non ho capito l’ammonizione di dybala, secondo tempo loro sono calati ed è uscita la Juve

    Sul var la mano di cuadrado sull’azione del secondo gol è veniale come ha detto Gasperini, il var è un buon strumento ma gli arbitri lo usano male e i mass media ne fanno un uso peggiore

    Adani con rispetto parlando era un buon calciatore ma come opinionista …beh lasciamo

    Cmq se il primo tempo finiva 3-0 nessuno avrebbe eccepito

    • Sono sulla tua linea di pensiero Luca.
      Primo tempo nostro inguardabile: abbiamo subito la loro organizzazione e il loro ritmo in modo pazzesco.
      E il primo quarto d’ora del secondo tempo è stato uguale.
      Con i cambi finalmente qualcosa è cambiato. E nell’ultimo quarto d’ora i nostri campioni hanno raddrizzato un barca che stava affondando.

      Sarri è stato chiaramente preso per dare un gioco.
      Gioco intravisto nelle prime uscite e poi morto e defunto.
      Non ci siamo. Non ci siamo proprio.
      La vittoria acciuffata ben al di là dei nostri meriti (passata l’euforia del momento), mi lascia solo delusione: essere stati per larghi tratti dominati dalla Dea !

      Sarri non può e non deve abiurare se stesso consegnandoci questi spettacoli indecenti.
      Perché ti può andar bene una volta, magari due, ma alla lunga giocando in questo modo le buschi.
      Perché come lui stesso ripete sempre, il gioco è l’unica via.
      Tutte le altre strade sono effimere, momentanee illusioni.

      Ieri pomeriggio l’unico “gioco” serio è stato quello dell’Atalanta. Il resto sono chiacchiere perditempo.

      Ciao.

  4. @Luna

    Quando la regola è interpretabile (mi riferisco ovviamente a quella sui falli di mano) la tecnologia serve a poco e sopratutto in Italia in casi del genere i media sono bravissimi a strumentalizzare qualunque decisione arbitrale, in un senso o nell’altro, per soffiare sul fuoco della polemica.
    E’ già partita l’ennesima crociata sugli “ennesimi” favori arbitrali alla Juve, manca solo il titolone “campionato falsato”, con i soliti noti a spargere veleno a piene mani.

    Buona domenica.

  5. Il problema di Douglas Costa come aveva già sentenziato qualche anno fa lo staff medico del Bayern è strutturale, un calciatore di grande classe ed esplosività ma fragile come atleta, i bavaresi hanno capito allora che dovevano cercare un acquirente e per fare plusvalenza la Juve ha accettato lo scambio con Coman. Ma e qui nasce il problema, se da un lato fare plusvalenze è servito e serve per appianare i bilanci dall’altro si sta rivelando un limite nella costruzione di una squadra che, nonostante il cambio di guida tecnica, continua ad avere seri problemi di gioco, difficilmente risolvibili nei confronti diretti quanto più elevata sarà la qualità di quello delle big europee, con piazzamenti finali in CL che non saranno presumibilmente molto diversi da quelli degli ultimi 5 anni.

    • @Gioele
      Iniziato già il recupero per Douglas Costa…due settimane di stop…
      Consiglierei il rosso ai suoi capelli.

      Ciao

  6. Buongiorno Cinzia,
    La partita di ieri non era facile, non so se l’arbitro sia stato inadeguato perché con Var e nuove regole la confusione non risparmia nessuno. Pubblico e giocatori vivono la partita con certa apprensione nel timore che da un momento all’altro il direttore di gara, imbeccato dal var, possa tirare fuori la “giocata” che da la svolta all’incontro. La parte “umana” dell’arbitraggio mi é sembrata comunque sufficiente.
    Insufficiente invece la prova dei nostri nonostante il fantastico risultato che mi ha sorpreso molto piú della prestazione.
    Con i giocatori di ritorno dall’ennesima diaspora per le nazionali, ognuno con i propri acciacchi, ed il trend negativo delle ultime uscite, non era sicuramente nella partita di Bergamo che mi aspettavo di veder brillare la squadra.
    Tuttavia preferisco lasciare da parte le attenuanti per coerenza con quatto fatto spesso anche con Allegri.
    Ieri, lo dico come provocazione, ho avuto quasi la sensazione che la presenza del mister in panchina fosse superflua e che i ragazzi da soli avessero potuto autogestirsi lo stesso tipo di partita.
    Si é nuovamente palesata l’inadeguatezza del centrocampo, problema che si ripropone con frequenza da qualche anno. Prima eravamo limitati da una coppia in cui uno aveva corsa ma non i piedi e l’altro i piedi ma non la corsa. Quest’anno si é rimediato aggiungendone due teoricamente forti ma limitati da problemi fisici (Ramsey) e, a quanto pare, psicologici (Rabiot). Insomma, la responsabilitá del reparto continua a ricadere sul pur ottimo Pjanic, con tutte le conseguenze del caso.
    Allegri probabilmente ne aveva maggiore consapevolezza e rinunciava a priori a qualsiasi aspirazione che andasse al di lá dell’ottenzione del risultato. Sarri, invece, vincolato da una specie di contratto sociale anche con quelli ai quali del gioco non interessava nulla, ci prova pure ma per il momento non tira fuori un ragno dal buco.
    Il tempo a disposizione é stato ancora poco, vero, ma col trascorrere della stagione crescono i dubbi sul possibile margine di crescita di alcuni interpreti ed evito di rigirare il coltello nella piaga Kedhira.
    Sarri dice che il tedesco se lo tiene stretto, confermando cosi la mia ignoranza in materia calcistica. Mi rimane il dubbio che in allenamento il mister lo confonda con Can per i suoi tratti somatici.
    Non che il sosia Emre mi faccia impazzire, quando é entrato ha commesso errori imbarazzanti, ma rispetto alla nullitá offerta da Sami é sembrato l’uomo della svolta.
    Insomma, con una difesa che sta crescendo di partita in partita, ed un attacco composto da giocatori dalle indubbie qualitá mi viene da pensare se non sia il caso per Paratici di iniziare ad adoperarsi affinché la prossima sessione di mercato non trascorra invano.
    Dal basso della mia incompetenza mi chiedo se non sarebbe meglio modificare la politica rispetto al reparto centrale puntando sulla qualitá ed affidabilitá piuttosto che sulla quantitá. Spendiamo una barca di soldi in stipendi di centrocampisti, ne abbiamo una caterva, ma la sensazione é che invece di scegliere i migliori da mandare in campo l’allenatore finisca per mandarci i meno peggio.
    Mi consolo per il momento con le ottime prove a livello individuale di alcuni interpreti, ma per raggiungere gli obiettivi che ci interessano sará fondamentale che cresca il livello del collettivo, ancora abbondantemente al di sotto delle aspettative, e dubito che questa crescita possa prescindere dal trovare una quadra a centrocampo.
    Sarri, disegnaci nuovi schemi!!! :mrgreen:

  7. Per fortuna di Champions vera si riparlerà a Marzo.

    Perché oggi come oggi, una squadra europea seria (i nomi li sappiamo bene), che abbia cioè un gioco, e campioni come abbiamo noi, ci farebbe a fette.
    E l’Atalanta ha dimostrato proprio questo ieri pomeriggio:
    che la Juve non riesce a evitare il pressing organizzato, ed è costretta a dare ripetutamente la palla al portiere.

    L’imbuto centrale è la nostra croce ultimamente. Gli avversari ci studiano e fanno densità in quella zona di campo.
    Per fortuna ci sta salvando Cuadrado, che con un supporto dietro riesce ancora a fare l’ala e a salvare la pagnotta.
    Ma sono riaggiustamenti, pezzuole calde su una trama per il momento indecifrabile.
    Un mese fa stavamo attraversando il guado, ora sembra che stiamo tornando addirittura indietro per paura di affondare.

    Non è questa la strada per l’Europa. Senza alcun dubbio.

  8. Luca io posso anche essere d’accordo con te sul 3-0 del primo tempo. Ma le partite durano 90 + recupero e io sta storia che una squadra meritasse xché ha giocato meglio (e qui cmq torniamo sui gusti xché x me la Juve gioca bene…ma mio gusto) non la condivido affatto. Allora togliamo le porte e diamo la vittoria a chi fa + belle azioni, triangolazioni, colpi di tacco ecc ; ma anche in quel caso cmq non è che staremmo messi male eh. Invece nel calcio, volenti o nolenti ci sono le porte e x vincere o devi prendere un gol meno dell’avversario o farne uno di +. Col Napoli ad es se finiva 3-3 non è che potevamo dire che meritavamo xché x un’ora avevamo dominato. Puoi dominare quando vuoi ma se poi non vinci, testa bassa e te ne torni a casa. Questo è ciò che penso; si può condividere o meno ovviamente ma la penso così. Se ieri la dea ne ha presi solo 3 dominando x 75 min pensa se giocava discretamente. Ne prendeva almeno 5.

  9. Gioele
    Ore 12 Rai 2 – settimana Ventura-

    La presentatrice Ventura,torinista di quelle grette, ha iniziato con frasi durissime l’episodio di quadrado,coadiuvata dall’ospite ex Pooh bergamasco tifoso Atalanta.parole come furto, e campionato non serio,sono volate. C’era pure Amedeo Goria che approvava .
    E i rigori con braccio incollato di deligt?
    Schifo sui nazionali tv.

    Delresto,ricordate i file etichettati. ” Juvemerda” di rai 2 nel 2006?

    Hai voglia di dire che son passati 13 anni,e bisogna guardare avanti.

    Gia’ perche’ e’ serio se i canali nazionali chiamano juve merda la cartella video e le post partite della Juve di capello.

    Comunque,capisco che su calciopoli per certi Juventini,sia piu’ facile fare gli
    ” spessi” credendo anche di passare come persone superiori ai fatti e speciali ma soltanto restano degli imbelli senza decoro che hanno sputato sulla propria immagine e quella della Juve.

    • Ma infatti Tino, sono più questi ultimi quelli che lasciano esterrefatti, non si accorgono (o fanno finta) di non accorgersi di una situazione in essere a dir poco vergognosa, ma evidentemente pur di apparire accettano qualsiasi compromesso con il loro status di juventini.

  10. Facchinetti dei pooh : ” il calcio e’ una cosa seria e questo non e’ calcio.”

    • Ma sai Tino, bisogna anche “capirli”. Infatti tutti ieri pensavano che la dea facesse un sol boccone della Juve dimenticandosi xrò che soprattutto con noi le partite non sono mai finite. Io la trasmissione non la sto vedendo ma sono sicuro che del fatto che abbiano sbagliato un rigore e che da mezzo metro a porta vuota hanno centrato un nostro giocatore non ne hanno fatto menzione. Questo purtroppo succede quando non si accettano mai il responso del campo cercando sempre giustificazioni. Arbitro, gioco, dominio ecc ecc. Ecco in questo sono d’accordo con chi dice che in Italia siamo indietro. Solo su questo ma non è poco eh.

      • Germano
        Veriissimo
        Io ho visto l’episodio di cuadrado oggi.
        C’e’ da dire che chi ha fatto le regole e’ un cialtrone.Gasperini lo ha definito veniale…

        Questa Juve e’ forte e sono contento per delight che,anche se difensore (x alcuni da eliminare) e’finalmente sbocciato.
        Ma si su quello siamo indietro non per il gioco ma per la correttezza intellettuale.
        Ciao

        • @Tino
          A parte l’involontarietà, ma anche il regolamento parla chiaro, dopo quel fallo di mano la palla è stata intercettata da un giocatore della Dea poi riconquistato dalla Juve, e ancora a centrocampo altrabintercettazione atalantino…per farla breve, prima del goal ci sono stati 12 passaggi con il bel goal finale di Higuain.

          Prima o poi lo zio, se continua così, gli prenderà una sincope in diretta tv e Caressa con la dentiera.
          Ciao

  11. La frittata la puoi rigirare come vuoi … Sempre frittata è … E noi, soprattutto a centrocampo, serviamo un immangiabile frittatone di rape e cicorie, senza frutto e senza costrutto 🤪 ahahahahahahah.

    • E chi lo nega, e poi come fai a pensare che possa mai giustificare il frittatone per altro che avevo previsto, visto che ne parli.

      Se mai prvate voi, cosi’ fiduciosi, a spiegarne i motivi.

      E poi a te vanno bene i frittatoni che pensi di girare per attaccare o per rivolgerli a tuo faavore. Forse io,il frittatone l’avevo quasi immginato. Guarda solo la comunicazione che sfoderiamo…
      Dai fatti riposino. E ringrazia delight..
      E deponi le armi,ti spari sempre in un piede. Ma che bisogno c’e’?

    • “La frittata la puoi rigirare come vuoi”, è un modo impersonale di dire, non era rivolta a nessuno.

      Sbagli alla grande Tino, se ti senti chiamato in causa.
      Tra l’altro -appunto- non avevo niente da obiettare ai tuoi scritti …

      Buona domenica.

  12. Luna carissima
    Tu che sei di Torino potresti essere più informata di noi…ma questi giocatori che giocano spezzoni di mezzi tempi che guai hanno ?

    Costa problemi hai flessori, altre due (?) settimane di stop.
    A questo punto credo che Sarri insisteva sempre su Bernardeschi proprio perché Douglas Costa ha problemi seri di tenuta.
    Ora si spiega, anzi ne è la conferma, il perché lo scorso anno veniva utilizzato come sarebbe più opportuno utilizzarlo in avvenire.

    Come dici anche tu…il centrocampo…se non giocano i nuovi e i vecchi stare in panchina il nostro gioco non migliorerà.

    Un abbraccio dalla Costa, non Douglas, Tirrenica centrale.

  13. La partita l’abbiamo vista ed abbiamo imprecato in molti per come abbiamo giocato fino a quando non siamo andati in svantaggio. Fortuna vuole che la Dea avesse sparato tutte le sue cartucce atletiche e che fosse rimasta in riserva e che la Juve si possa permettere di avere dei campioni che sanno come togliere le castagne dal fuoco.
    Cinzia l’hai inquadrata bene, tutti penso abbiano detto che “ fortuna” quel primo goal del Pipita che è stato pure aiutato da una deviazione del difensore, ma se fosse capitato qualche anno addietro qualche amico avrebbe detto “ Allegri vattene”. La Juve, da che mi ricordi io, è sempre stata questa, una squadra cinica che sa ben sfruttare le peculiarità dei campioni che ha in squadra, se poi si chiamavano Altafini, o Boksic o Iguain il risultato è sempre quello, 3 punti ( allora erano 2) e palla al centro, anzi, alla prossima.
    Il gioco arriverà se ci saranno calciatori in forma senza infortuni, ora accontentiamoci dei DeLigt che per qualcuno era un difensore sopravvalutato, ma che è un fuoriclasse a tutto tondo. Penso che quando conoscerà pure la lingua e saprà comunicare meglio con i compagni questo prenderà in mano tutta la fase difensiva per almeno un decennio.
    Poi infine Dybala . Io ieri l’ho visto insieme a mio padre che ricorda un altro campione argentino che giocó nella Juve. Stesso temperamento mi diceva, quando si arrabbiano fanno sciocchezze ma poi ti fanno impazzire per quanto riescono a combinare in campo.
    Buona domenica

  14. Forse molti avevano previsto qualcosa :

    Luigi (Sa)

    23 Novembre 2019

    Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, De Sciglio; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Higuain.

    Spero ovviamente di sbagliarmi … ma questa formazione a mio parere ballerebbe la rumba a Bergamo: debole sulle fasce e pachidermica a centrocampo !

    Rispondi

    Luigi (Sa)

    23 Novembre 2019

    Formazione ufficiale:

    JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, De Sciglio; Khedira, Pjanic, Bentancur; Bernardeschi; Higuain, Dybala.

    Berna e Khedira comunque in campo … Incrociamo le dita !

    Rispondi

    “C’è vuleva a zenghera”🤣

    • Luigi non ci voleva la zengara. Ma ormai credo che si sia capito.e ci hai preso.

      Perche’ continure sullo stesso errore,ieri dicevo di adeguarsi al tipo di avversario,ma si va sullo standard.
      Bisogna cambiare registro.

      Pensavo anche che abbiamo quelli che erano sul mercato che invece si sono rivelati da Juve, eccome!

      A testimoniare che qualche sbiellata la fanno.parlo di Higua,di Dybala….
      E parlvano di icardi? Follie

  15. @ Max

    Cip e Ciop
    Non vorrei essere nei lor panni. Questo solo punto di vantaggio illude,forse a ragione,molti interisti.
    Lo score della juve e’ buono ma l’inter tiene botta e lo sapevo. Conte dice di avere il merito che questo campionato sia ancora vivo, ed ha ragione. E lo sapevo gia’.vedremo alla lunga chi regge e chi molla…
    Ciao

    • Cip: “A De Ligt è uscita fuori la spalla, non può assolutamente restare in campo”.

      Fuori dovrebbero andare quelli che si ostinano a commentare in modo vergognosamente fazioso le partite in cui c’è in campo la Juve.

  16. DAL CAMPO ALL’INFERMERIA

    Cristiano Ronaldo ha effettuato la seduta completa di allenamento, mentre Adrien Rabiot e Alex Sandro hanno effettuato lavoro differenziato in campo.

    In seguito a accertamenti diagnostici effettuati questa mattina presso il J Medical è emerso che Matthjis De Ligt ha subito, nel match di ieri, una lussazione della spalla destra e ha oggi effettuato terapie e recupero.

    Terapie e recupero anche per Federico Bernardeschi, che ieri ha subito un trauma all’emitorace destro.

    Douglas Costa ha invece subito una lesione di basso grado del muscolo semitendinoso della coscia destra e ha iniziato il trattamento riabilitativo (i tempi per un completo recupero sono di circa 15 giorni).

    Juventus.com

  17. Ben in un altro blog sostenevo, quando venne inserito il var, che questo strumento avrebbe trasformato il calcio in qualcosa di diverso: pensavo che piovesse non che grandinasse. Platini ha spiegato bene le nefandezze di questo strumento in una domanda postagli su radio radio: il calcio ha troppe variabili per poterle considerare tutte e quindi tutti gli episodi dovrebbero essere rivisti e quello di cuadrado ieri è caduto a fagiolo; le partite durerebbero un’infinità. L’altra cosa ancora più grave la repressione della passione, non si esulta più, non si gioisce più ma questo è un altro discorso che secondo me abbraccia tutto il mondo del calcio che vuol trasformare gli stadi in teatri dove gli stessi protagonisti vengono puniti se esultano più del dovuto, vedi togliersi la maglia.
    Il gioco latita, intendiamoci a me va bene vincere anche così come mi andava bene anche nel passato, ma certo che qualcosa non funziona: o sarri ha abdicato al suo credo calcistico o la squadra gli ha fatto capire che è più importante perseguire le vittorie o il dna vincente della juventus lo hanno trasformato o non ha i giocatori adatti per fare quello che vorrebbe fare. E qui tiriamo in ballo il centrocampo che secondo me è l’unico reparto che abbisogna di rinforzi. Khedira è al capolinea ma purtroppo non mi sembra che can possa essere il suo degno erede, anche ieri il suo ingresso ha migliorato la squadra ma riguardate il tiro al volo che ha fatto, i due dribbling e soprattutto il passaggio in orizzontale regalato all’atalanta, insomma un medianaccio tecnicamente scarso. Servirebbe un altro matuidi con i piedi buoni, rabiot è ancora un incognita e ramsey mi sembra soltanto un buon giocatore. Tra l’altro a detta dello stesso sarri questo modulo risulta estremamente dispendioso per i centrocampisti esterni quindi potrebbe provare in quella posizione berna e spostare sulla trequarti dybala che ad ora sarebbe un delitto lasciare fuori.

    • Così, su due piedi, farei un pensierino a Rakitic che ha tanta voglia di dimostrare di essere ancora un campione o all’ammutinato Allan che potrebbe piacere molto a Sarri.
      Darei via già a gennaio i gemelli tedeschi con un’offerta 2×1 a chi sganci 50M per quello più giovane.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web