Sesso Juve e Rock n’Roll s03 e08

Torna come ogni Lunedì Sesso Juve e Rock n’roll il programma semiserio sulla Juventus e su quello che minchia ci passa per la testa. Stasera con Antonio Corsa Michele Fusco  Antonio Toto Cafasso Benny Nico Francesco Musina conduce Benny Ale Magno. Manca Leomina

Ore 22 qui sotto il Link

  1. TIKI TAKA TUKA TUKA KI TI KAKA E LA BARÇA VA

    Ih ih ih !!!
    Io ricordo un 3-0 e tutti a casa quando avevamo lo 0,01% di probabilità di passare il turno…non so se mi spiego…e visto che vengo svegliato anche la notte a citofonarmi non solo i lupacchiotti ma anche i biscione, quando la Juve viene eliminata in semifinale, oggi mi permetto di rompere le balle anche io:
    Doveva essere la gara dell’anno e invece si sono FATI fare due PEREZ in casa dai dai bambini del Barça.
    A questo punto, direi, hanno proprio bisogno di una BARELLA visto che stanno perdendo i SENSI, perché sono MESSI proprio male.

    Buon pomeriggio

  2. @Andrea

    Confronto impari il tuo, da diversi anni Spagna e Inghilterra iscrivono 4 squadre alla competizione (la Spagna addirittura 5 nel 2015) e l’Italia dal 2010 solo 2 (più l’eventuale terza proveniente dai preliminari) e solo dal 2018 ha la possibilità di iscriverne 4. Scusa se è poco per una nazione che fra calciopoli e la crisi finanziaria dei grandi clubs è tornata ad iscrivere 4 squadre, grazie ai punteggi ottenuti con le 2 finali conquistate dalla Juventus nel 2015 e nel 2017 e la semifinale dalla Roma nel 2018.

    • andrea (the original)

      Eh però se l’Italia ne schierava meno è perché a forza di eliminazioni era calata nel ranking e, peraltro, farsopoli ha messo solo la Juve.
      Io invece credo che il non gioco, la presunzione che questa sia la strada e una disorganizzazione grottesca (basti pensare all’attualità di ieri, il casino di Napoli) siano alla base dell’arretratezza.

      • Ho parlato di calciopoli e di crisi finanziaria dei grandi clubs, farsopoli ha distrutto calcisticamente ed economicamente la Juventus che nel 2010 aveva un rosso di quasi 100 mln, un paio d’anni dopo Inter e Milan erano praticamente sull’orlo del fallimento, il Napoli era già fallito (insieme a tante altre) ed è ripartito dalla C. La caduta verticale del calcio italiano è conseguenza della crisi finanziaria e organizzativa del sistema, sotto l’aspetto sportivo invece è mancato il ricambio generazionale dei giocatori italiani di qualità, con i campioni e i fuoriclasse stranieri finiti quasi tutti nelle squadre spagnole e inglesi.

  3. VINCERE PER ALLEGRI

    I bianconeri, in quanto a soli ricavi da risultati (quelli che poi scompaiono nella fase ad eliminazione diretta e si traducono in premio da pasaggio del turno) raggranellerebbe in tutto 14,5 milioni di euro

    Battere il Leverkusen e, contestualmente, batter cassa. Giocare per l’onore, per i soldi, per Sarri.
    E per… Allegri. Con un nuovo successo la Juventus di Maurizio Sarri riuscirebbe a chiudere alla grande un girone di Champions League già di per sé da incorniciare: e va bene che la qualificazione e il primo posto (con annesso status di testa di serie ai sorteggi) sono già in cassaforte, ma restare imbattuti ed eguagliare il record di punti bianconero nella fase a gironi non guasterebbe affatto. Per intendersi, il record di punti di cui sopra porta alle 5 vittorie e un pareggio ottenuti per l’ultima volta da Fabio Capello nel 2004-05 e prima da Marcello Lippi nel 1996-97.

    Tutto questo, tradotto in termini economici, significherebbe una inedita vagonata di soldi, in considerazione del fatto che la nuova formula della Champions League ha portato da 1,5 a 2,7 i milioni di euro di bonus per ciascuna vittoria, mentre il pareggio passa da 500 mila a 900 mila euro. La Juventus, insomma, in quanto a soli ricavi da bonus risultati (quelli che poi scompaiono nella fase ad eliminazione diretta e si traducono in premio da pasaggio del turno) raggranellerebbe in tutto 14,5 milioni di euro. Frutto di continuità, determinazione, solidità, consapevolezza di mezzi oltre che di qualità. Altro che quella timidezza che invece era insita nel gruppo sino a pochi anni fa. Una delle frasi più ficcanti di Allegri, che resterà nella storia bianconera, è proprio a tema: «Quando sono arrivato c’era gente bianca come questo pallone, nelle settimane di Coppa, perché aveva paura di giocare contro il Malmoe…». Bisogna dare atto ad Allegri (che per la cronaca ieri si è concesso una colazione torinese con Andrea Agnelli, con cui è ancora legato da un rapporto di amicizia) che tanto è cambiato, da allora. E, in concreto, bisogna dargli anche i 7,5 milioni di ingaggio che ancora gli spettano, visto che è formalmente ancora sotto contratto. Guarda un po,’ lordi diventano più o meno i 14,5 di cui sopra…
    Tuttosport

    • Formalmente ancora sotto contratto un par de pall … Caro Tuttosport !🤣

      “Formalmente” è ancora allenatore della Juve, praticamente no.
      Ma è “legalmente” sotto contratto, visto che riscuote lo stipendio …😅

  4. ERA ORA

    Secondo quanto appreso da ANSA il capo della Procura della Federcalcio, Giuseppe Pecoraro, si è dimesso dal proprio incarico comunicando la sua decisione al presidente Gabriele Gravina.

    #addiopersempre

  5. andrea (the original)

    L’arbitro le fa un regalo incredibile ma l’Atalanta è stata meravigliosa, squadra che è un esempio per la derelitta Italia difensiva.
    A calcio si attacca, loro lo fanno e una piccola realtà con la testa europeista può fare anche miracoli.

  6. L’Atalanta agli ottavi di Champions è un ulteriore schiaffo all’Inter dopo quello ricevuto dai giovani braugrana ieri sera

  7. Questo calcio italiano che non vale un cazzo…meno male che la Dea c’è.
    E se non sbaglio sono tre le italiane negli ottavi.
    #enonfiniscequi

    • Andrea (the original)

      Fortuna esiste l’Atalanta ma pochi la prendono come esempio in Italia.
      Son 3, diciamo che Napoli e Juve non potevano non passare e comunque se è un evento (lo è) siam messi male.

      • Se metter sotto i dominatori del calcio europeo degli ultimi anni vuol dire esser messi male mi auguro che sia così anche per le prossime.

  8. In questo primo tempo abbastanza disordinato, ci siamo accorti forse di una cosa:
    la coppia centrale De ligt-Demiral farebbe sfracelli.

    • andrea (the original)

      Beh insomma dai, stasera il turco bene (non lo avevo mai visto giocare) ma in ogni intervento ti gela il sangue perché è sempre ai limiti del fallo.
      Già dobbiamo scontare gli alti e bassi di De Ligt, insieme a Demiral mi vuoi far venire un infarto.
      😁

    • No, dai, André, questa è la coppia del futuro.
      Almeno sono difensori veri. Bonucci non lo è 😅

  9. Partita piacevole, anche perché non ci giochiamo niente😅
    Peccato che giochiamo senza centrocampo. Cuadrado e Rabiot mi sembrano abbastanza spaesati, il colombiano è giustificato, l’altro un po’ meno…
    Mi stanno piacendo de Sciglio e Demiral.

  10. Rabiot desaparasidos, cuadrato svagato, ottimo demiral. gli altri nella media. Il gioco continua ad essere una chimera.

  11. Non succedeva dal 2008-09 quando agli ottavi si qualificarono Juve, Inter e Roma. Un applauso e complimenti al bistrattato calcio italiano tornato con 3 squadre fra le prime 16 in Europa.
    In attesa che siano anche altri qui a farli a Juve, Napoli e Atalanta.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web