Tiriamo una linea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Ok scrivo solo ora volevo esser più fresco e obiettivo ma alla fine aspettando a fatto si è aggiunto fatto quindi oltre la magrissima figura in Champions l’esonero di Sarri. Ora va detto che dopo lo scudetto io pensavo che Sarri si fosse guadagnato la riconferma ma sapevo dai rumors qui a Torino come quest’uomo non fosse mai entrato nel cuore del presidente Agnelli. Il passaggio del turno poteva voler dire tutto ma anche niente. Questa Juve scalcinata non avrebbe mai potuto vincere la Champions e probabilmente il passaggio avrebbe solo allungato la nostra agonia. Ok il calcio è strano ma ad oggi non credo potessimo eliminare il City e poi la vincente probabilmente fra Bayern e Barcellona. Detto ciò presto avremo la controverifica vedendo Lione Manchester City.

La nostra partita con il Lione.

Una delle pagine più brutte della storia recente della Juventus . Nulla di paragonabile alle eliminazioni degli ultimi 5 anni tutte con squadre di rango. Mi viene da paragonarla all’uscita dai gironi con il Galatasaray. Ecco questa è una figura di quelle. D’altronde in cento anni di storia non eravamo mai stati eliminati da una squadra francese e siamo stati eliminati da una squadra francese scarsa per giunta, che l’anno prossimo non farà nessuna coppa. Malissimo non aver supportato Ronaldo. Malissimo non aver sfruttato il fatto che la coppa si andasse a giocare in Portogallo. Grave. Almeno quanto fu grave non giocare la finale di Uefa in casa. Tutti bocciati eccetto Ronaldo compresa la dirigenza che quest’anno ha sbagliato tantissimo. Rabiot buonino ma niente di che, Ramsey neanche una partita intera in un anno. Emre Can sacrificato sull’altare del bilancio quando avevamo un centrocampo imbarazzante. Questa con il Lione è una Corea non me ne parlate perchè davvero mi vergogno quasi uguale a quando uscimmo con il Fulham.

L’esonero di Sarri

Umanamente mi dispiace alla fine mi ha dato l’impressione di essere anche un bravuomo. Le colpe non sono tutte le sue come non lo erano l’anno scorso tutte di Allegri ma allora tutti han preferito accusare il mister , tanti , troppi, ”date questa squadra a un allenatore vero e poi vedrete”, pare lo abbiano fatto e gli stessi ”E’ una squadra derelitta e non gli han dato la squadra che voleva” poi non si capisce il perchè se il problema erano i giocatori perchè appunto non lo si sarebbero potuti dare ad Allegri invece che doverli dare a Sarri. Ma il tifo juventino è strambo, tanta riconoscenza verso un mister che è stato appena un anno e che in tutta la vita si è sempre dichiarato antijuventino e zero per un altro che ha vinto 11 trofei con noi. Oggi sento gente che difende Sarri e si augura un Agnelliout. Cose da pazzi. L’esonero di Sarri ad oggi credo fosse inevitabile. Una squadra sconclusionata e senza idee e senza una parvenza di gioco. Ci doveva portare proprio il gioco. Per assurdo i titoli no quelli sarebbero dovuti arrivare dopo ma il gioco si. Nemmeno il minimo sindacale di passare con il Lione. Nemmeno il minimo sindacale di una squadra messa in campo in maniera decente. Ora tanti si arabbattano a trovare scuse più o meno strambe. I senatori , i remi contro, la squadra vecchia … la verità è semplice: questo allenatore non ha convinto nessuno e men che meno il presidente ed essendo l’unico allenatore ad oggi che non era stato scelto dal presidente la palla è tornata nella mani di competenza a chi di competenza lo fosse davvero ovvero Andrea Agnelli. E lui ha deciso. E fortunatamente c’è un Agnelli che decide per noi. A me ripeto dispiace un poco per l’uomo Sarri perchè mi sembra una persona che è capitata in un posto in cui c’entrava nulla e che fosse molto più grande di lui. Però ancor più che per lui mi dispiace per la Juve perchè una Juve così brutta non la vedevo da tanto.

  1. LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO

    Chiunque arriverà non sarà un buzurro…poco ma sicuro.

    Forse non avevamo la rosa più forte d’Europa ma è una rosa più che dignitosa, considerando anche che schieri uno da 30 goal in campionato e almeno una doppietta in ogni gara di Champions(correggetemi se sbaglio).

    Con una rosa del genere, mi sarei aspettato di non uscire dalla Champions con la 7^(settima) squadra del campionato di serie A francese e di spianare qualunque squadra nel nostro campionato. Invece un allenatore (?) sopravvalutato dai media e da tifosi diversi qui sopra a questo blog non riesce in un intero anno a capire come farli giocare e produce, perseverando, un gioco sterile in attacco e bucherellato come un secchio in difesa, spacciato per una cosa misteriosa detta Sarriball.

    Distrugge moralmente giocatori utili, come Emre Can, misteriosamente emarginato. Caccia l’unico attaccante fisico e con un carattere da guerriero, salvo poi cercare gente tipo Milik, e si riduce a fare una stagione con soli tre attaccanti, di cui uno vecchio e in uscita. Demotiva gente come Ramsey che non sarà Pogba ma in Premier era uno che si inseriva e garantiva una decina di goal a stagione. Insiste sul pupillo dei tempi di Empoli, tal Rugani, che spalanca la difese a gente del calibro di Cicciocaputo.
    Riesce a far dimenticare alla squadra il significato del proprio motto, fino alla fine, riducendola ad una accozzaglia di depressi.
    Ricorre continuamente a scuse non credibili che hanno il solo l’effetto di deresponsabilizzare sempre più i giocatori, trasmettendo messaggi da perdente.
    Riesce a perdere la supercoppa e la coppa Italia contro squadre nettamente inferiori, e quasi perde il campionato contro squadre del livello della grande inter di Candreva.

    Ha il peggior score in termini di sconfitte e goal presi degli ultimi 10 anni.
    Sorvolo su come si veste e si comporta e sui suoi effetti sull’immagine della Juventus.

    Ha fatto bene Agnelli a mandarlo a casa immediatamente prima che potesse produrre danni irreparabili (se non l’ha già fatto) e con lui chi ha avuto la bella idea di offrirgli la panchina della Juventus… chiunque egli sia, il biondo incluso.

    Infine, un ultimo pensiero, il mio pensiero che vi ho sempre nel cuore, a voi tifosi che avete passato la stagione ad insultare chi gli faceva notare la totale inadeguatezza di questo allenatore(?).

    Io nella Juve voglio solo vincenti!

    Il motto non lo dimentico.

    Buon pomeriggio

    • Un pensiero anche per voi, che possiate riprendervi presto dopo un anno di dure vessazioni. Vi siamo vicini!🤗

      • Ti concedo un paio di minuti di vergogna…ancora hai la forza di stare sul pizzo…

        • Com’è buono lei Barone!
          Spero me ne conceda un altro paio per assistere alla consegna delle medaglie per i pianti più lunghi ed infantili dell’anno!🙏

          • Mettete buono da na parte, fai un pò di preparazione e poi ripresentati.. qui nun ce stanno quelli che pettinano le bambole…
            Ciao

  2. A errore si è aggiunta la certificazione dell’errore. Se errore è stato prendere Sarri, esonerarlo dopo un anno che definire anomalo è eufemismo, vuol dire ammettere quell’errore.
    In più si dà ancora più potere ai giocatori che andarono a fare gne gne dal Presidente per i presunti metodi bruschi del nuovo allenatore.

    Se questi comportamenti sono da manager illuminati, allora tutte le opinioni sono valide anche se cozzano tra loro.

    A questo punto tocca sperare in Zidane.
    Se Zidane ti dice fai così o fai cosà, quella cosa non ti puoi esimere dal farla, né puoi andare dal presidente fare gne gne, come pare abbiano fatto con Sarri!
    La verità è che fanno la faccia truce, ma la pancia è strapiena e di sudare non hanno voglia.
    Infatti si allenano da schifo se tutti, e dico tutti, corrono il doppio di noi. Prima durante e dopo il look down.

    • alessandro magno

      Ma se ti rendi conto di un errore è più giusto riparare o perseverare?

      • michelleroi

        Infatti, Ben. Errare è umano, perseverare diabolico. Del resto, Luigi ha un aspetto luciferino… 😛

        • michelleroi

          Càpita di innamorarsi della persona sbagliata. Per fortuna ci si può separare, magari prima di avere figli.

      • Perché secondo te non stanno sta “perseverando” nell’errore consegnandosi mani e piedi al nonnismo dello spogliatoio?

        Nell’ottobre del 1987, quando il Milan fu eliminato dall’Espanol in coppa Uefa, la stampa milanese chiede la testa di Sacchi. Berlusconi nello spogliatoio conferma il tecnico: “Rimarrà solo chi lo segue”.
        L’anno dopo il Milan vinse la Champions.
        I grandi dirigenti, più che nelle vittorie si vedono nelle sconfitte.

    • Si, non so se corrisponde alla realtà, ma il dubbio è che lo spogliatoio si sia ammutinato a inizio inverno e tutto sia andato di conseguenza.
      Vediamo le scelte della società. Non li invidio proprio

  3. Un allenatore che fa fuori Manzukic, e gli preferisce un bolso come Higuain, e punta su Costa, noto anche hai bambini che regge 60 minuti max, e si rompe ogni due partite non è all’altezza della Juve.
    La sua dimensione giusta era il Napoli.
    Qualcuno che ha insistito per volerlo può fare le valigie.
    Spero torni Allegri con più poteri.

    • alessandro magno

      Piu che manzo soprattutto Can.con un centrocampo così non si può far fuori can. Lo so che servivano quei 25 milioni ma il fuori dalla lista Champions mi sa c entri un poco sarri

      • Oltre alle sue cadute di stile all’esterno sono emersi i limiti di comunicazione con gli stessi giocatori, problemi già avuti 2 anni fa al Napoli, la scorsa stagione al Chelsea e ripetutisi in questa alla Juve (chiedere a Rabiot), ragione per la quale credo che il peso maggiore sulla decisione dell’esonero l’abbia avuto questo aspetto “refrattario” del suo carattere, una scelta come hai giustamente detto sopra volta a riparare ad un errore che avrebbe potuto arrecare danni ancora maggiori nel prossimo futuro e che solo chi continua ad accampare banali scusanti e alibi fuorvianti si ostina a non voler comprendere.

    • andrea (the original)

      Impara a mettere le H

  4. Mauro the Original

    Non credo si possano criticare gli allenatori in merito al centrocampo.

    Allegri e Sarri lo concepiscono in maniera completamente diversa per via del loro gioco, e mi sembra sia giusto così altrimenti Agnelli avrebbe preso una fotocopia.

    Sarri vuole il vertice basso in grado di impostare le azioni e fulcro del gioco con i famosi 150 passaggi, Allegri vuole un vertice basso robusto in grado di spazzare l’area dai palloni che arrivano.
    Al Napoli si poteva giocare così grazie ad una difesa fortissima in grado di eliminare ogni pericolo, alla Juve purtroppo la difesa non è irresistibile.

  5. michelleroi

    NESSUNO SI APPUNTA MEDAGLIE, HA PERSO LA JUVE

    Tutti qui sanno che non sono mai stato un estimatore di Sarri.
    Quando era di moda l’ “Allegri out” e si discuteva del successore, in molti post esprimevo i miei dubbi sull’uomo e sull’allenatore. Non lo ritenevo, per storia e metodi, all’altezza della Juve.
    Nessun preconcetto o pregiudizio, solo valutazioni personali.
    Confesso che avrei tanto voluto sbagliarmi. Ho sperato che l’uomo, prima che l’allenatore, mi convincesse ch’ero in errore. Ho desiderato che ci conducesse a nuove vittorie, da raggiungere attraverso un atteggiamento più propositivo in campo.
    Non sono certo contento oggi, per il suo esonero.
    Detto questo, forse, a posteriori, sarebbe corretto che alcuni tra quelli per cui Sarri era il novello Vate delle panchine e l’unico in grado di far fare alla nostra squadra un salto di qualità, fossero disposti a riconoscere l’errore di prospettiva.
    Perché è vero che Sarri lo ha incaricato Agnelli (e ci mancherebbe!), ma altrettanto vero è che il blog di 24-12 mesi fa è zeppo di peana in suo favore. Probabilmente esagerati, alla luce di quanto è successo.
    Un briciolo di onestà intellettuale sarebbe gradito.

    • andrea (the original)

      Ha perso la Juve è sicuro, avendo perso la Juve credo però che non sia questione di pareri di tifosi.
      Per me e non mi sono mai vergognato, la Juve deve vergognarsi, anche se si è salvata in corner non richiamando il distruttore.
      Ma per non chiamare il distruttore ha dovuto mettere un Carneade sulla panchina.
      Io spero paghi, perché Pirlo l’ho amato come pochi per il suo modo di giocare, ha fatto la storia del Milan, ha creato la nuova Juve e se è rimasto quello non dovremmo vedere con lui i Mandzukic, Khedira ecc..ma sempre di rischio parliamo.
      E di fronte a un rischio, in una stagione falsata resta che la Juve ha agito come un club di dilettanti, perché se ti vuoi evolvere non fai una roba del genere il il giorno 8 Agosto e questo aldilà del fatto che la Juve non merita una persona pulita come Sarri.

      • michelleroi

        @Andrea,
        detto che uno può essere anche una “persona pulita”, ma se si dimostra professionista non adeguato al contesto, certo non può essere confermato in quel posto (regola di qualunque organizzazione lavorativa)…
        Ma cosa mai significa “persona pulita”, da contrapporre alla società Juve che “non lo merita”?!?
        Scusa, ma a me pare di scorgere un’infatuazione vera e propria dietro a queste parole… e come ogni infatuazione non ha una ragione razionale e comprensibile agli altri. Ti innamori di una donna e gli altri possono anche dirti -con obiettività- che è una racchia, ma tu continui a vederla bellissima…

  6. LA CORSA APPRESSO AL TOPIK

    E così anche questo scritto nel precedente sono costretto a riportarlo di qua…

    IL NUMERO VENTUNO

    Pupe non c’è una Lira.

    Totoallenatore…Andrea Pirlo nuovo allenatore Under 23, secondo me, sarà il prossimo allenatore al posto di Mauritio.

    Andrea Pirlo è la suggestione della società bianconera per sostituire Sarri.

    Il club sta comunque valutando profili di maggiore esperienza tra cui Simone Inzaghi, attuale allenatore della Lazio…Pochettino e Sousa.

    Bisogna comunque pagare gli stipendi di contratto a Sarri, chiunque arrivi pretenderà un stipendio medio alto, al contrario, il contratto per Pirlo sarà medio basso con eventuale impennata ai risultati che otterrà.

    Un allenatore alla Zoff, molto pacato per niente piagnone.

    Speriamo che l’ex vuoti lo stipetto portandosi dietro tutti i pizzini scritti non lasciandone traccia.

    Una buona disinfestazione per togliere il puzzo di fumo.

    Maurì, se vuoi una canna da pesca famme un fischio.

    Buon pomeriggio

  7. LA SCELTA DI PIRLO

    La scelta di Pirlo come nuovo allenatore della Juve dopo averlo annunciato nell’Under23, conferma due cose:

    1-La dirigenza non ha affatto le idee chiare, anzi sembra agire sull’emotività del momento;

    2-Non ci sono soldi in cassa e dopo aver pagato una sostanziosa buonuscita a Sarri non ci si poteva permettere un altro ingaggio di spessore;

    3-Un grande in bocca al lupo a Pirlo, per un incarico che farebbe tremate i polsi a molti. A maggior ragione ad un pur grandissimo giocatore che però mai ha allenato finora.

    • PS Contratto di due anni per Pirlo. Stavolta se lo esonerano il prossimo giugno (il decimo è il traguardo minimo) gli debbono pagare un solo anno di contratto🤣.

    • La scelta di Pirlo e incredibile. Siamo oltre il coraggio.non so cosa pensare. Ripenso alle parole di Sarri sui dilettanti e sono seriamente preoccupato

  8. ALTRO CHE MOMBLANO

    Il Barone è avanti e di molto…
    Liberate lo stipetto da tutte le cicche.

    La Juve la sento come un sesto senso…chi poteva essere il nuovo allenatore a quattro spiccioli se non uno già preso per un progetto?

    2 ➕ 2 fa sempre e solo 4.
    E Andrea farà sicuramente meglio…anche perché non è che ci vuole molto…
    Buona serata

    • Il Re è mprto.
      Evviva il Re.

    • Complimenti Baro’, hai inchiodato il pronostico!👏👏

      Pirlo come neofita ha un traguardo minimo: il decimo.
      Arrivasse qualcosa in più sarebbe grasso che cola.

      Ciao.

  9. Bentornato Andrea e benvenuto come allenatore. In bocca al lupo.

  10. Ma parliamo di Juve.

    Con il cadavere in casa, c’è già il sostituto.

    Andrea Pirlo.

    Ecco dire che provochi in me sensazioni positive è un eufemismo.
    Fa parte di quella cerchia di giocatori che non mi sono mai piaciuti, come persone, come carattere sia ben chiaro.
    Era quello taciturno che stava col gruppo dei migliori.
    Non era Alex, quello che poteva permettersi di essere amico di tutti, ma di stare sostenzialmente da solo. Come Totti. Infatti Totti ed Alex erano amici tra di loro….

    Purtroppo alla Juve c’è Buffon, che faceva parte di quel gruppo.
    Ci sono Bonucci e Chiellini, giocatori che con Buffon e Pirlo hanno avuto una storia.

    Purtroppo quel gruppo di Veterani che hanno dato tutto alla squadra, penso che oggi ne siano il freno.

    Già dallo scorso anno, CR7 si sbracciava per far attaccare una squadra che invece si difendeva.
    Quest’anno stessa storia, solo che con CR7 c’erano anche Dybala e Sarri.

    Inascoltati.

    Così arriva Pirlo.

    Dovevano andar via i vecchi…. Buffon in testa.
    AA ha affidato la Juve ai veterani, si è fermata la rivoluzione?
    Boh? E che ne so.
    Spero, mi auguro di no, ma ho paura di rivedere la Juve di Conte, difesa a tre, due terzini sulle fasce, Dybala e Ronaldo isolati in avanti.
    Mi aspetto le teorie su Cristiano non più in grado di andare in contropiede e Dybala che non può giocare, con CR7 perchè serve una punta capace di esaltarne le qualità.

    Poi magari sarà una Juve bellissima.

    Ma Pirlo è un allenatore italiano, altri 2 anni, quelli di contratto, a fare schifo in Europa.
    Ma questa volta con stampa e giocatori allineati, nei commenti e nei giudizi, tanto poi è colpa dell’arbitro, dei turni di riposo, degli infortuni.

    Mi ripeto, spero che poi Pirlo mi smentisca, ma fa parte di quelli la, Buffon, Cannavaro, Maldini, Bonucci, non dei nostri, Baggio, DelPiero, Totti….

  11. DEFICIENTE PECUNIA

    La Juve si è appena lanciata da un aereo nel pieno della notte col paracadute Pirlo …
    L’alba del nuovo campionato ci dirà se e dove è atterrata …

    Perché questa è una giocata da poker al buio … Pirlo può essere la pepita d’oro, o semplice o inservibile stagno, come fu con Ferrara!

  12. Ok stimo Pirlo come giocatore, tantissimo. Come allenatore non ho dati, impossibile gioire o abbattersi. Unica cosa sperare.

    Con l’esborso Sarri e Allegri avevo previsto problemi, che devo dire, proviamo… Anche se è un verbo che per le politiche Juve preferirei non usare.
    Benvenuto Andrea

  13. L’ESEMPIO DI PEP

    Cazzeggiando sotto l’ombrellone mi ha ispirato la venuta di Pirlo proprio Pep Guardiola.

    A parte il risparmio in soldoni della Società, Andrea Pirlo potrebbe seguire le orme da allenatore copiando l’attuale allenatore del City.

    Guardiola ha giocato a calcio come ha giocato anche Andrea con la differenza che Andrea oltre con l’Under 21 ha vinto anche con la Nazionale maggiore…con il fare l’allenatire non c’entra aver giocato…lo dice chi ne sa più di me…Pep Guardiola ha iniziato la sua avventura da allenatore nel Barcellona B nel 2007-08 per passare al Barça l’anno successivo.

    Pirlo doveva iniziare anche lui con la Juve B, i fasti della Champions hanno anticipato i tempi.

    Forza Andrea, sono sicuro farai meglio di Pep.

    #finoallafine

  14. Alessandro Magno

    A questo punto devo lanciare un nuovo sondaggio
    Vediamo come impostarlo equamente. Facciamo così Pirlo è una figura che vi convince …
    1- molto
    2- abbastanza
    3- poco
    4- per niente

    • La figura convince. Le foto verranno bene. Sulle capacità da allenatore impossibile esprimersi visto che non l’ha mai fatto. L’augurio è che possa ripercorrere le orme degli esordienti delle squadre spagnole più che delle italiane.
      Un grande in bocca al lupo al nuovo mister!

    • Abbastanza sicuramente conosce le dinamiche dello spogliatoio e può guardare negli occhi anche ronaldo visto il suo curriculum da giocatore. Vedremo se sarà abbastanza figlio di m.. per combattere con tantissimi altri figli di… La paura c’è per la sua totale inesperienza.

  15. andrea (the original)

    PIRLO
    Si facevano queste robe ai tempi di Cobolli Gigli, peccato sapere che dopo 14 anni si torni a quel punto.
    Ora si tifa per Pirlo, che nessuno sa che calcio abbia in mente ma che spero sia un calcio non italiota e che comunque è un rischio assurdo..speriamo paghi.
    Di certo la Juve non meritava Sarri, ora ne sono certo.

    • andrea (the original)

      Ovviamente in bocca al lupo al nuovo mister e in bocca al lupo al vecchio mister, con la speranza di rivederlo ad alto livello e combattere contro di lui in un duello sano e di alto livello.
      Pirlo è stato un giocatore tecnico, che amava il calcio d’attacco, spero che da allenatore non sia cambiato..avendo disprezzato Allegri che gli preferi’ Van Bommel, ho la speranza che con lui certe cose non accadranno e che giochino quelli bravi con la palla.

      • Alessandro Magno

        Non ha mai disprezzato Allegri. Era rotto e fece giocare van bommel infatti a noi pirlo ce lo diedero per rotto Allegri è uno che a differenza di conte non sputa nel piatto dove mangia e il milan non rinnovò a pirlo e Pirlo andò alla Juve. Infatti poi allegri ritrovò pirlo alla Juve e ha sempre giocato titolare innamovibile. Guardati la conferenza presentaIone under 23 pirlo lo cita fra quelli che gli han insegnato qualcosa

        • andrea (the original)

          Che lo disprezzasse al Milan è noto, poi magari hanno ricostruito.
          Che Allegri puntasse sui giocatori fissi è un fatto, non avrebbero giocato tanto Mandzukic o Khedira.
          Ma il punto non è questo né l’insegnamento: non avendo riferimenti su Pirlo, almeno coltivo la speranza che porti l’idea di calcio che aveva da calciatore, quindi tecnica e attacco.
          Almeno si sarebbe cambiato Sarri per la persona Sarri e non per tornare indietro nella visione calcistica.

          • Alessandro Magno

            Forse non sai bene usare i termini e mi meraviglio di te stai dicendo “disprezzare” che non è avere qualche alterco o non andare tanto d’accordo. Ripeto resto basito. In ogni caso non mi risulta proprio ed è la prima volta che lo leggo che Pirlo disprezzasse Allegri

            • andrea (the original)

              Il disprezzo è per la sua visione del calcio che lo penalizzo’, quindi non un fatto personale ma professionale e in quell’ambito il disprezzo esiste.
              Ma ripeto è un dettaglio, quel che conta è la speranza che Pirlo migliori il lavoro di Sarri e non riproponga il calcio italico.

  16. Ma il mio dubbio è anche legato al fatto che un allenatore ha anche uno staff. Che staff ha Pirlo? Il preparatore? Faccio fatica a elaborare quanto è successo

    • andrea (the original)

      Non lo sappiamo ma, nella vergogna della gestione del caso Sarri, almeno siamo salvi dal ritorno di Allegri, che era un incubo.

  17. Ben
    Il rischio ci potrebbe essere, abbiamo almeno il vantaggio del condizionale.

    Con Sarri dopo decine di esoneri avevamo una tragica certezza e una sconcertante convinzione di inadeguatezza.
    Sperare almeno mi rinfranca l’anima.

    Scelgo 2 di stima e di buona volontà.

    Forza André ma saranno cazzi tuoi.

  18. Molti state sottovalutando l’importanza del passaggio di Sarri alla Juve. Prima c’era la convinzione che gli scudetti fossero imprese straordinarie.
    Ora un buzzurro, pseudoallenatore, incapace e pluriesonerato ha dimostrato che in questo periodo gli scudetti alla Juve può vincerli chiunque. E grazie a questo Agnelli ha potuto risparmiare ed affidare la squadra ad un esordiente assoluto.😜

  19. Hai ragione, kris, un esordiente assoluto che Forse ci darà soddisfazione.

    Certo solo due anni di contratto non come al venditore di bufale, tre, senza senso. Di media dal 90 ha allenato 1.5 squadre per anno di attività. Inquietante.

    Francamente non so dove ricavate certe argomentazioni per sostenere l’impossibile e l’indifendibile.

    Se andiamo su un piano onesto, un personaggio imbarazzante. Ha vinto lo scudo, menomale, per inerzia. Pirlo inizia ora, ma lui in 30 anni che cazzo ha vinto? Esoneri a stecca.
    Ma soldi tanti.

    Sarri stava alla juve come un frigo per gelati al polo nord.

    Vogliamo continuare a fare specifiche su una questione paradossale, un equivoco innaturale, sei un eroe Kriss, ma hai perso. Dai, liberati. Che ti ha dato Sarri alla fine? Una Juve abortita, inguardabile e senza decoro e senza gioco pratico, ansia, delusione e imbarazzo.

    Credo che tu lo faccia di proposito, dimmi che non è vero..

    • Mica lo faccio apposta, solo che alcuni date il 100% delle responsabilità all’allenatore mentre io forse gliene do un 50.
      Se ho perso per credere che potesse migliorare la Juve, allora sì, ho perso perché non l’ha fatto. E alcuni avete vinto☺️👏🏻
      Giusto l’esonero visto che la squadra né vuole, né è in grado di seguirlo e lui adattandosi non è evidentemente in grado di fare di più. Il Sarri decaffeinato fa cagare ma le colpe non sono solo sue.
      Su Pirlo non mi fraintendere, faccio il tifo per lui (magari quest’anno si va sulla stessa barca😜🤣). Sostenevo Sarri per le idee di gioco che voleva portare ed ora spero lo faccia Andrea.

  20. Il like di costa sotto l’esonero di sarri non mi è piaciuto per niente. Visto il lauto compenso che prende e la scarsa attitudine a giocare avrebbe fatto meglio a stare zitto. Comunque è uno dei giocatori da mettere sul mercato.

  21. Aho
    Il Napoli perde. Ieri sera ci sono stati brindisi per la sconfitta della Juve. Si in città.

    Rigurgiti DELL’ODIO fomentato dal presidente e da Sarri prima di sedersi alla tavola bianconera,dove ha mangiato a 16 ganasce senza dare nulla in cambio.

    Sono contento, sarò bieco ma sono felice.)

  22. Alessandro Magno

    Il bayern monaco è la prova che si può cambiare allenatore ed andare meglio

  23. DOPPIAMENTE FELICE PER IL NON RITORNO DI MAX E SOPRATTUTTO PER NON RIVEDERE PIÙ UN DISONESTO

    “Sinceramente non ci avrei puntato 1 euro. E’ stata una sorpresa anche per me. Ero già felice per la scelta dell’Under 23, era il giusto passaggio per lui, ma qui siamo andati oltre e quindi gli faccio il mio in bocca al lupo. In generale la percezione degli ex giocatori che diventano allenatori sta cambiando. Prima c’era necessità di fare una lunga gavetta, invece negli ultimi anni abbiamo visto i due Filippo e Simone Inzaghi, poi Gattuso… Grandi campioni che hanno iniziato subito con grandi squadre. Andrea e il paragone con Zidane? Non è corretto farlo, Zizou aveva allenato la squadra B e aveva fatto il vice di Ancelotti, ma Pirlo ha tutte le capacità per fare cose ancora più grandi rispetto a Zidane. Conosce l’ambiente, i giocatori e la società, credo si siano parlati in modo molto chiaro”.
    ADP10

    Buonanotte a chi tifa Juve

  24. SCUSATE SE È POCO

    Twitter
    WhatsApp
    909

    E’ ufficialmente Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus al posto di Maurizio Sarri: l’ex centrocampista bianconero e della nazionale, nominato una decina di giorni fa tecnico della Juve Under 23, si ritrova così catapultato a 41 anni alla guida dei nove volte campioni d’Italia dopo la bruciante eliminazione dalla Champions League.
    Pirlo è alla prima esperienza in panchina.

    Quattro scudetti nella Juve
    da calciatore, Pirlo soprannominato “Il Maestro” per la sua classe, ha vinto sei scudetti, di cui quattro in maglia bianconera (tra il 2012 e il 2015) e due con il Milan.
    Nel suo ricco palmares anche il un titolo Europeo Under 21 e un titolo Mondiale con la Nazionale di Lippi nel 2006, due Champions League con il Milan e un Mondiale per club, sempre in rossonero.

    Nella Juve, con cui ha giocato dal 2011 al 2015, ha conquistato anche una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane.
    Ha appeso gli scarpini al chiodo nel 2017, dopo tre stagioni nella MLS con il New York City.

    Ed ora, posso dirlo? So cazzi sua(cit) Ringhio Gattuso.

    Buongiorno ☕ e state su è ancora estate

  25. La presentazione di pirlo di andrea agnelli come allenatore dell’under 23 era la presentazione dell’allenatore di prima squadra. Il ritorno con il lione e la speranza di un passaggio del turno con possibilità di continuare il percorso di coppa aveva stoppato l’esonero di sarri già fortemente deciso. Quindi la decisione non sembra essere stata di pancia ma ben studiata; ora speriamo che pirlo riesca a fare quello che ha fatto da giocatore (mi accontenterei anche della metà) ricompattando la squadra e trovando quella solidità che l’aveva contraddistinta finora, non disdegnando la ricerca di un gioco più europeo e propositivo e soprattutto (visto che lui era un maestro in questo) più verticale abbandonando quel tiki taka stucchevole e improduttivo a volte noioso e irritante.
    Daje pirlo.

    • andrea (the original)

      Ancora peggio, roba da dilettanti, perché se era decisa da tempo ci son stati 3 mesi di stop in cui potevano fare il cambio, Pirlo fare una quindicina di partite in panchina e vedere se fosse idoneo, organizzare con calma la stagione che sta per ripartire e non rischiare comunque nulla della stagione conclusa.

  26. Certo che senza un minimo di esperienza pirlo ha una grane responsabilità, d’altronde era in grado di gestire la palla tra tre avversari ma qui si tratta di confrontarsi con persone.
    La società ora dovrà supportarlo, anche nelle scelte di giocatori da juventus e soprattutto integri fisicamente. A dirla tutta io libererei il bilancio dalla zavorra ronaldo cercando di prendere con i soldi risparmiati tre giocatori di livello: due centrocampisti una punta e poi il contorno, con la vendita di calciatori che non si sono meritati la juve e inaffidabili fisicamente.

    • Ma sei pazzo luigis? Smontare questa vigorosa e ben assortita corazzata, ma come ti viene in mente! Più supportato di così è impossibile, dovrà solo gestire tanto ben di Dio.🤣
      Scherzi a parte, Pirlo mi sembra una persona in gamba e sono sicuro che saprà assumere l’incarico con grande professionalità e grande impegno. Va supportato soprattutto dai tifosi e compreso qualora avesse difficoltà, visto che si tratta di un esordiente assoluto chiamato a misurarsi ai massimi livelli.

  27. Da quanto si legge oggi pare che il problema Sarri non sia di origine tecnica.
    Purtroppo è stato ambientale, Juve e Sarri troppo diversi.
    Pertanto ogni commento tecnico oggi lascia il tempo che trova.
    Le parole di Paratici non smentiscono affatto.

    Il punto è che Sarri non si è integrato, è rimasto un corpo estraneo.
    Problemi culturali, caratteriali, hanno fatto si che i contrasti tra Maurizio e la dirigenza prima e la squadra poi mettessero in secondo piano l’aspetto tecnico.

    Oggi penso sia perciò perfettamente inutile parlare di idee di calcio o di valore dell’allenatore Sarri, relativamente all’esperienza Juve.

    • Inutile far finta che problemi di questo genere incidono negativamente anche sul rendimento della squadra.

  28. Una cosa che comunque riconosco, Andrea Agnelli ha gli attributi grandi così!! Scegliendo, anzi preferendo un esordiente nell’anno in cui abbiamo conquistato il nono (il decimo è a un passo e non penso Agnelli non tenga ad una stella di fila)ma evidentemente Sarri non era gradito ci si aspettava di più non vedo l’ora di vedere il Lione nella prossima in champion

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia