Il sorteggio Champions.

 

Sorteggio benevolo per le italiane in Champions con gironi equilibrati e abbastanza alla portata di tutti. La Juventus incontrerà il Barcellona che però è in una fase di ringiovanimento e ha mandato via molti giocatori senza fare altresì un grandissimo mercato, il Ferencvaros e la Dinamo Kiev due nobili decadute di altri tempi che non dovrebbero rappresentare un serio pericolo per il passaggio del turno.

 

  1. Vero Ben.
    In effetti la seminagione del sorteggio è stata equa.
    Soprattutto per le italiane del terzo gruppo, che hanno tutte buone possibilità di andare oltre i gironi.
    Per una volta quindi il pianto preventivo lascia spazio ad un concreto ottimismo.

    Anche la Juve non si può lamentare. Ha trovato il girone dell’amarcord, con un Barcelona infarcito di giovani, la Dinamo Kiev grondante storia dall’URSS, e il Ferencvaros bandiera dell’Ungheria.

    Non a caso il nostro Barone si è fiondato sui libri per ricapitolare le battaglie di queste antiche nobiltà del calcio europeo.

  2. Certo, Juve-Barça con Ronaldo vs Messi non si era ancora disputata:
    la Storia del calcio vuole scrivere una nuova pagina!!

  3. Non va sottovalutato il Barcellona. Ha cambiato come noi allenatore e c’è entusiasmo. Corrono, hanno grande qualità ed un Messi in forma. Sarà una bella sfida.
    Questa Juve ancora non la conosciamo, spero che arrivi pronta agli appuntamenti di Coppa. Il campionato è lungo e dà tempo per recuperare. Ma un passo falso in Champions può complicare maledettamente il percorso.
    Ha sempre un suo fascino anche l’incontro con la Dinamo. Queste squadre, soprattutto a casa loro, possono dare grattacapi.
    In ogni caso un girone alla portata che la Juve ha l’obbligo di superare, possibilmente come prima classificata.

  4. Ben
    Buon sorteggio per le italiane…
    Volevo il Barça e sono stato accontentato…a parte il Camp Nou che mi piace moltissimo…ma volevo che la Juve incontrasse un suo ex, mi riferisco a Pjanic, sono curioso di vedere come giocherà ora.

    Buongiorno ☕

  5. CON UN CENTRALE IN MENO

    Il Rennes ha chiuso l’operazione Rugani, il difensore parte per un prestito oneroso di 1.5 milioni di euro e stipendio a carico dei francesi.

    • Classica operazione alla Paratici, giusto per racimolare i soldi per un caffè …

      Potrei ricordare male, ma due anni fa il Chelsea di Sarri offrì 25 milioni per Rugani, ma Paratici rispose nisba 😭.

      • sono perplesso, per conoscenze indirette mi risulta che Rugani potrebbe partire solo per Roma

      • E’ in esubero, prima lascia la panchina meglio è. ad oggi è solo un peso economico in più.
        Luigi, quello che appariva 2 anni addietro non è paragonabile a quanto si vede oggi.
        Il giocatore oltre ad avere 2 anni in meno ed essendo visto ancora come un buon prospetto aveva una valutazione diversa rispetto ad oggi. dove oltre al covid che ha messo tutti in ginocchio con la liquidità, ci sono altri aspetti tecnici come l’esubero di difensori centrali.
        Oggi hanno rifiutato 40 milioni per Demiral o lo scambio dello stesso con Chiesa. Magari il prossimo anno, se il giocatore non dovesse mantenere le promesse anche questo verrà valutato in modo diverso e magari non ci saranno più compratori.
        Fino a qualche giorno addietro parlavano di Scrinnian, (come si scrive non mi interessa) come un fuoriclasse della difesa e la sua squadra sta cercando di sbolognarlo quanto prima a buon prezzo, pensando di trovare chi ha l’anello al naso, prima che faccia la stessa fine di Rugani.
        Non spariamo su Paratici anche quando gli eventi storici cambiano, non credo che abbia la sfera di cristallo 😆 😉

      • Anto’, ragionamento a spanne condivisibile …
        Ma io sto solo dicendo che Paratici mi pare tutt’altro che infallibile.
        Non è che siccome siamo tifosi della Juve dobbiamo trovare una spiegazione logica a tutte le operazioni della dirigenza lambiccandoci il cervello …

        Può darsi, e dico può darsi, che qualche errore lo commettano pure loro, o no?
        Se tre-quattro anni fa il gap tra la Juve e le altre italiane era di più o meno 20 punti, ed ora siamo ad essere ottimisti alla pari dell’Inter, vuol dire che loro (con Marotta) hanno lavorato bene, ma che anche noi forse ci siamo cullati sugli allori accumulando vecchiume…

        La stessa operazione Chiesa che sembra in dirittura d’arrivo a quel prezzo (60 Baiocchi) non è che abbia una sua logica eclatante, visto che le emergenze della Juve sembrano ben altre (fascia sinistra e un top a centrocampo?).

        Tifiamo Juve è va benissimo.
        Ma il giustificazionismo a prescindere ha un suo limite nella realtà fattuale delle cose.

        • Abbi fede, quest’anno ci divertiremo sul serio. Mi sa che Pirlo o scoppia alla Ferrara maniera o nell’altro senso.
          Non credo sia matto nel proporre Cuadrado a sinistra sapendo quanto sia più valido sull’altra fascia, così come quella di fare esordire un ragazzo dell’under23.
          Non è una Juve in costruzione come pensano in molti ma un arma letale che se riesce ad ingranare come dovrebbe e speriamo, sarà devastante.
          Credo che forse Pirlo è pure presuntuoso se si permette certe innovazioni inspiegabili per chi ragiona con la logica conservatrice, ma ho idea, ripeto che in un modo o nell’altro ci divertiremo.
          Paratici lavora secondo le disposizioni di quest’ultimo e credo siano in sintonia.

        • Azzzz Anto’, ma tu sei meglio del Barone come pronosticatore😅

          Cioè secondo te, “Pirlo o scoppia come Ferrara o ci divertiremo sul serio”?

          Cioè tu ti sei giocato contemporaneamente il rosso e il nero.
          Mamma mia Anto’, nessuno ci aveva mai pensato 😳🥳🍾🍀💥

  6. PERCENTUALI

    Se nel 2017 avevamo lo 0,01% di passare il turno contro il Barcellona…non era il girone eliminatorio…ma in queste due partite che possibilità ha la Juve di battere, almeno una volta, il Barça?

    Chiedevo per un esperto in percentuali.

    Altra domanda: se il calcio nostrano, cioè italiota, è così tanto bistrattato perché gli altri sono preoccupati di aver beccato la Dea in questo prossimo turno di Champions?
    E come mai affermano che l’inter è superiore all’attuale Real Madrid?

    Possibile che solo la Juve è inferiore a tutte queste e che le sue avversarie: Barça, Dinamo Kiev e Ferencvaros stiano facendo salti di gioia.

    Chiedevo per chi #sotuttoio

    • Barone,
      in effetti s,i l’inter è più forte anche del Real Madrid e quindi arriverà sicuramente prima nel girone, la Juve invece no perchè gli mancano i terzini, i centrocampisti, non so com’è messa con gli attaccanti ma da quanto dicono e scrivono pare che non ha più neanche i soldi per l’acqua calda e il sapone per le docce 😉 😛

      • Adda passà a nuttata, diceva Eduardo. Io dico invece che si deve sciogliere la neve, per vedere dopo l’inverno cosa verrà fuori. Generalmente in primavera vanno tutti, “a mietere il grano.”
        Possibile che ad agosto ( questa volta per via del Covid a settembre) l’inter vince sempre tutto? I giornalai depressi si eccitano ed eccitano le folle, sognando sempre….. in estate.

        • Antony,
          occhio che l’inter ha un asso nella manica, anzi nel congelatore della procura, a primavera se la Juve è davanti in classifica magari lo scongelano.

  7. RIGORE DEL 2-2 AL 120° MINUTO

    Mi dicono che ancora stanno battendo i calci di rigori…
    Chi passerà?

    Buona giornata

  8. È PASSATO IL MILAN

    Con il culo del milan in coppa la Juve avrebbe vinto qualche coppa in più (da un italiota).

    Rio Ave-Milan dal dischetto dopo il pari ottenuto sempre su rigore da Calhanoglu segnano: Bennacer, Kjaer e Theo Hernandez, perfetti anche quelli del Rio Ave. Diaz firma il 4-3, Piazon fa 4-4, Calhanoglu è perfetto ed è 5-4, Filipe Augusto fa il cucchiaio: 5.5.
    A oltranza fanno goal Calabria e Tonali, il baby Colombo calcia altissimo.
    Il Rio Ave ha il matchpoint ma il tiro di Monte finisce su un palo e poi sull’altro.
    Goal di Leao, poi Donnarumma respinge il tiro di Pinto, ma poi lo mette da solo in porta. Donnarumma va dal dischetto e calcia alle stelle, la stessa cosa la fa il 36enne portiere del Rio Ave, che spreca il terzo matchpoint.
    Si ricomincia, di nuovo Bennacer dal dischetto, stavolta l’algerino si fa parare il tiro. Il Rio Ave ha il quarto matchpoint Geraldes centra il palo.
    Kjaer è solido, sceglie di calciare forte e centrale, goal. Il 24° rigore è fatale al Rio Ave, Donnarumma respinge e porta il Milan in Europa League.

    In bocca al lupo

  9. SQUADRA IN COSTRUZIONE

    Cosa si intende per squadra in costruzione?
    La formazione titolare della Juve, ad oggi 2 ottobre, è ancora in mente Dei.
    Insomma nessuno può scientemente snocciolarla.
    Appunto perché la Juve è una squadra in costruzione.
    E qualora qualcuno di noi elencasse 11 nomi, sicuramente quegli 11 non avrebbero ancora giocato una partita insieme!

    • Non è in costruzione ma in evoluzione. Quest’anno come dici non ci sarà mai una formazione tipo ma un turnover funzionale in relazione alle squadre da affrontare volta x volta. Io la vedo così la Juventus di Pirlo e mi auguro di non sbagliare.

    • Anto’, guarda che quella frase l’ho ripresa dall’ultima conferenza stampa di Pirlo: “Passo indietro rispetto alla Sampdoria, ma siamo una squadra in costruzione”.
      Se tu ne sai più di lui … mi arrendo😅.

      • Volevi che dicesse quali sono le sue intenzioni in una intervista?
        Come chiedere ad un generale che si appresta di entrare in guerra quale sia la sua strategia di attacco.
        Luigi, Luigi 🤣🤣🤣

      • Pirlo non è un pirla …ma soprattutto non ha la bacchetta magica.
        Che la Juve sia un cantiere aperto dopo la fase involutiva dello scorso anno, purtroppo è un fatto. Magari la Juve fosse già bella fatta e vincente. Magari.

  10. IL COVID-NAPOLISTA

    Il professore di patologia clinica dell’Università di Napoli Federico II di Napoli Giuseppe Portella, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha parlato dei risultati del secondo giro di tamponi in casa azzurra.

    “Capita frequentemente che il test non dia un risultato e quindi siamo costretti a ripeterlo. E’ capitato con 4-5 tamponi di quelli effettuati al gruppo-squadra del Napoli, non ricordo neanche se ci siano calciatori. Più tardi avremo il risultato, sperando che non ci siano altri inconvenienti tecnici. Nei vari focolai c’è un primo positivo e poi gli altri. Nel calcio accade la stessa cosa. Abbiamo un gruppo ristretto in cui una positività è improbabile che resti isolata. L’abbiamo visto col Genoa e credo che accadrà anche in altri casi. Facciamo gli scongiuri per il Napoli. Il fattore preoccupazione non è il solo Zielinski, che sarà isolato. Il fattore preoccupazione riguardava il fatto che sono stati tutti a contatto con una serie di infetti. Ma questi sono i protocolli, quindi gli allenamenti sono andati avanti. La probabilità che ci saranno altri infetti nel gruppo-squadra è abbastanza elevata”.

  11. Ultimissime.

    Se la Fiorentina dopo aver venduto Chiesa a 60 milioni, prendesse De Paul dall’Udinese con 30 milioni, fossi in Paratici mi sentirei un fesso 🤣

  12. Vorrei ricordare che domenica, forse, giochiamo la terza partita…ne mancano, eventualmente, solo 35 fino al termine.
    Mamma mia!

  13. Credo che Pirlo un’idea di squadra ce l’abbia, dovesse arrivare, Chiesa ipotizzo che possa farlo giocare come esterno di fascia dx in sostituzione dell’usurato Cuadrado da utilizzare come terzino di ricambio nella difesa a 4. Nel 3-4-3 invece l’ipotesi personale è un centrocampo con Chiesa- Arthur- Bentancur- Sandro e Kulusevski trequartista dietro Ronaldo e Dybala/Morata, nel 4-4-2 Arthur e Bentancur in mezzo con Chiesa e Kulusevski esterni, Ronaldo e Dybala/Morata davanti.
    Staremo a vedere se ho azzeccato qualcosa o se ho sbagliato tutto 💡 🙄

    • Puó darsi Gioele, l’unica cosa é che aspetterei a panchinare Cuadrado che nell’ultima stagione é stato tra i migliori ed attualmente é una delle certezze di questo gruppo…sempre che non giochi a sinistra.

      • Kris, Cuadrado a 33 anni non può più fare tutta la fascia, da terzino invece credo che Pirlo abbia intenzione di utilizzarlo sia a destra che a sinistra con De Sciglio che secondo quel che si legge sarebbe in uscita, ma come dici può darsi che non ho azzeccato niente.

        • No no, mi riferivo solo al fatto di Cuadrado in panchina. Indipendentemente dall’età se gioca come l’anno scorso mi sembra un n peccato tenerlo fuori. È un giocatore che col tempo è perfino migliorato. Che poi gli si voglia limitare il raggio d’azione mi sembra anche bene.
          Io su come giocherà questa Juve non ne ho la minima idea.

    • @Gioele
      Concordo la tua analisi dalla trequarti in su…vorrei sapere una tua ipotesi del terzetto dietro chi ipotizzeresti.
      Dobbiamo calcolare che de Ligt salterà le prime partite Champions (potrebbero essere le prime tre(?) ).
      Se hanno preferito cedere Rugani vuol dire che puntano molto su Demiral (infatti hanno detto che il ragazzo è incedibile alle richieste di Mourinho).
      Ciao

      • Barone

        A 3 penso che farà routare i 4 centrali fra campionato e coppa, con Danilo che (fino al ritorno di De Ligt) Pirlo probabilmente continuerà a schierare come centrale, un ruolo che ho letto ha già fatto nel City con Guardiola.

  14. Nei gironi colonna a sx non dovrebbero esserci sorprese, nei gironi colonna a dx, qualche sorpresa potrebbe esserci.
    Juve in costruzione adesso mi sembra normale… a marzo magari no.
    Comunque, giocare con due centrocampisti centrali, il trequarti deve essere bravo nelle ripartenze altrui… si stancheranno molto, per ora ne abbiamo 4 di centrocampisti, io Ramsey lo vedo trequarti o panca, nei due centrali non mi sembra dia grandi garanzie in copertura… se Kedira va via, ed hans, se rimane, non può giocare nei due, serve un quinto centrocampista.
    Davanti uno tra costa e bernardeschi deve andare via, Chiesa alternato con Cuadrado, come scrive anche Gioele, potrebbe essere interessante, ma anche abbastanza rischioso a livello di coperture, non sostenibile sempre dalla squadra.
    Con difesa a 4 in fase difensiva ed a 3 in impostazione, Chiesa deve essere nei centrocampisti… non il quarto difensore… altrimenti avremmo in campo 5 giocatori offensivi in contemporanea….
    Da questa stagione qualcosa è cambiato, dallo scudetto di agosto, siamo passati allo scudetto di ottobre…

    • Ivano,
      per come la vedo nella difesa a 4 Cuadrado è l’alternativa a Danilo, non a Chiesa che deve creare i presupposti per alzare i ritmi del palleggio in uscita con i tagli veloci verso l’interno o superiorità in mezzo saltando l’uomo nell’uno contro uno.

      • Si Gioele credo che sei entrato con tutti i piedi di quali siano le intenzioni di Pirlo.
        Pure io vedo una stagione da all-in per dirla in gergo pokeristico.
        Ci saranno delle novità che se saranno proficue rivolgeranno molti tabù calcistici.
        I terzini secondo il suo modo di vedere il calcio non stanno più ragione di esistere così come siamo abituati da sempre a vedere.
        Ma sono dell’idea di vedere per poter capire meglio.

  15. La juve si sta spendendo per chiesa, ma siamo sicuri che sia una priorità e non sarebbe meglio investire quei soldi su un centrocampista di valore? Milinkovic per esempio? Oppure un laterale sinistro? A me la campagna acquisti di paratici sta deludendo decisamente.

  16. MI STO CACANDO SOTTO

    Premessa
    Vorrei sfatare alcune certezze, le quali per le troppe volte accadute fanno credere alle “credenze” popolari.
    Siamo nel periodo buono per la raccolta dei funghi…alcuni credono che la luna incida al riempimento o meno del cesto…gobba a levante funghi tanti, gobba a ponente funghi niente.
    In Lombardia dicono così e in Piemonte dicono il contrario…

    Sui campi di calcio il detto dice che il Campionato lo vince chi prende meno goal.
    Tutti a giocare per il secondo posto per il nostro campionato e per la piazza d’onore in Champions per le europee.

    Un uomo solo al comando, Antonio Conte da Lecce.

    Secondo il giornalino rosa non c’è trippa per gatti per le rimanenti squadre…

    “Lo scorso anno i nerazzurri si sono fermati a 113 gol in stagione.
    Una media superiore alle 2 segnature a partita.
    Ma Conte, non s’accontenta e ora punta ancora più in alto…(cit GdS)
    Il prossimo passo, è fare ancora più reti. Mettere ancora più ansia e paura alle altre squadre, provando ad avere più alternative per andare in goal.
    Al mister interista, infatti, piace mettere in lavagna questo modulo: il 3-3-4.
    Ma va detto, che in alcune occasioni, l’inter sembra essere andata anche oltre.

    Sì, perché come riporta sempre la Gazzetta, quando si muove per andare in attacco, l’inter segue un altro modulo che non troverete scritto da nessuna parte su nessun manuale o libro di calcio: il 3-2-1-4.
    Una roba spaventosa ma utile per spingere in ogni modo possibile la palla nel sacco.
    Un modulo d’attacco, che sembra davvero funzionare.
    In soli 5 giorni, per dire, i nerazzurri hanno segnato 9 goal. Con i tifosi interisti lì ad esultare per altrettante volte. Insomma, forse più che dal mercato, la vera svolta Conte la sta preparando nello spogliatoio. Dando all’inter una filosofia che fa paura a mezza Serie A. Bianconeri compresi”.
    Come si riempie la bocca l’autore di quel: “in soli 5 giorni i nerazzurri hanno segnato 9 goal”.
    Vero ma che in 5 giorni ne ha subiti 5 è poco?
    Ah, dimenticavo, per i tuttologi del calcio segnare è l’unica cosa che conta…un goal in più dell’avversario…la gatta al lardo e ci lascia lo zampino…a proposito di detti.

    Scusate, ma lo scorso anno il campionato è finito con l’inter che ha subito 36 reti facendone 81, la Juve ne ha segnate 5 in meno all’inter e subite 7 in più…la classifica finale dice Juventus con un punto in più rispetto ai nerobleau.

    La Dea è andata anche oltre a goal segnati, molto oltre…ma se pareggi o perdi più partite dell’avversario mi sa tanto che non vai da nessuna parte, né il Gasp e né Conte (aggiungo, stava succedendo anche all’innominabile se non si fosse ammutinata la ciurma juventina).

    Al giornalino rosa non gli rimane che affidarsi alle fasi lunari…o di attaccarsi, al limite, all’ultimo quarto crescente o calante a seconda della convenienza.

    Buongiorno ☕

    • Barone saprai meglio di me che il campionato italiano di solito lo vince chi ha la miglior difesa, però non possiamo riconoscere la straordinaria qualità della rosa interista. Purtroppo i prescritti mi sembrano a tutti gli effetti i favoriti, poi possiamo sperare in conte a cui è stata costruita una signora squadra. Dico questo anche in virtù di quello che stiamo facendo noi. Il buon paratici mi sembra che non abbia una progettualità, vada avanti più per occasioni che altro. Ma quando non hai soldi da spendere dovresti prima cercare di chiudere le falle e alla juventus c’è ne sono diverse: esterno sinistro e centrocampista visto che mancano pochi giorni alla fine del mercato mi sembra che sprecare energie e risorse su chiesa sia uno sbaglio.

      • luigis
        La miglior difesa, di solito o quasi sempre, vince il campionato.
        Ho fatto l’esempio dei cercatori di funghi( lo sono anche io) che credono alle fasi lunari…ecco, vorrei far capire che va sfatata anche il fatto del vincebla migliore difesa…lo scorso wnno l’inter ha subito meno e segnato di più ma il risultato è stato 83 per noi 82 per loro.
        Chiesa non mi attira proprio…lo sbaglio è stato fatto lo scorso anno qusndo con quattro soldi si poteva prendere Halland…si ma Raiola voleva che il ragazzo giocasse…ok portalo e lo facciamo giocare…invece no.

        Il Covid-19 ha inciso molto anche sul mercato…infatti tutte le squadre o quasi tutte giostra con i prestiti con diritto di riscatto a uno o a due anni.
        Non dimentichiamoci che la Juve ha ringiovanire e di parecchio la rosa…il centrocampo è uno dei più giovani in assoluto…se togliamo “le vecchie cassapanche” la casa sarebbe ringiovanita in tutti i reparti.
        Ci vorrebbero un paio di esterni bassi o alti che siano.
        Ciao

  17. CI VUOLE CULO

    Ne ha avuto la Juve giocando la prima del suo girone fuori casa contro la Dinamo a Kiev.
    Il clima ad ottobre dovrebbe essere accettabile anche in quella latitudine.
    Poi arriva il Barça allo Stadium…

    La cosa brutta è l’ultima del girone fuori casa al Camp Nou ( bellissimo Stadio affascinante ) contro il Barça l’8 dicembre.
    Se dovesse andar male ad entrambe durante il cammino fatto fino ad arrivare sull’ultima giornata tutto si gioca in quella partita.
    Dovesse servire la vittoria del dentro o fuori per noi e al Barça bastasse solo il pareggio o viceversa…emozionante come partita sicuramente ma con la pressione arteriosa a mille.

    Anche se il 2017, con una percentuale dello 0,01% di passare il turno fatta da un “europeologo so tutto mi”, mi ricorda qualcosa 3-0 a Torino e 0-0 al Camp Nou…una delle partite più belle in assoluto giocate dalla Juve).

    Buon sabato

    • PS:
      Dimenticavo, diverso è per quelli che iniziano il 21 ottobre in casa contro lo Shaktar e terminano il loro girone sempre in casa…certo dovesse andar male inizieranno “le panolade”, al limite voleranno li stracci…o al massimo, in extremis le lattine.

  18. I gironi sono quelli che sono. Personalmente non faccio i salti di gioia per il Barca agli inizi.Non é mai una passeggiata con loro.noi siamo in assoluta fase di costruzione,vista l’ultima Juve in campo.

    Resta il fatto che in questo momento vedo una grande confusione per il calcio con questa valanga di positivi.

    Non ci sono margini di sicurezza assoluta ne in campo né nello spogliatoio e dopo bisogna anche fidarsi dei tamponi fatti in famiglia.

    Una cosa é sicura,Con questi contagi in crescita (inutile nascondersi dietro un dito) certamente non abbiamo sicurezza di continuità in questo calcio.

  19. Antony

    Credo che se c’è un aspetto positivo nel mercato della Juve di quest’anno, come dice Barone50, sia quello del ringiovanimento di una rosa dall’età media fra le più alte in Europa. Una scelta che dovrebbe dare (speriamo a breve) i suoi frutti nell’ottica di un tipo di gioco più moderno e sopratutto diverso da quello del recente passato, non più la ricerca degli spazi attraverso il giropalla insistito nell’imbuto di centrocampo, ma soluzioni di uscita dalla difesa con i tagli veloci ed improvvisi degli esterni e gli uno contro uno degli stessi sulle fasce per creare superiorità in mezzo.
    Detto questo, non so cosa intendi dire con l’accenno sui terzini ma come ripeto, dovesse arrivare Chiesa credo che Danilo e Cudrado a destra con Sandro e Frabotta (che nasce terzino) a sinistra, siano due buone coppie di difensori laterali e leggere da altre parti che c’è una mancanza di terzini su cui stendere un velo pietoso o peggio ancora crimpiangere Cancelo, non so se siano più sproloqui da snob o fantasie da italioti.

  20. L’UNTORE

    Lui, Aurelio De Laurentiis, che andava in giro nei meandri del “palazzo” pur sapendo di poter essere positivo ora fa la morale.

    “Aurelio De Laurentiis ha telefonato ad Andrea Agnelli, a riferirlo è l’edizione odierna del Corriere dello Sport.
    Il presidente azzurro ha verificato se esistevano le condizioni per rinviare Juventus-Napoli.
    Il protocollo Uefa adottato giovedì dal Consiglio di Lega ha tolto quasi tutti i dubbi a riguardo.
    Il patron partenopeo spera che il terzo giro di tamponi previsto per oggi non riservi ulteriori brutte sorprese e che il numero degli infettati non salga, ma l’escalation dei contagi nello spogliatoio del Genoa è un fantasma.

    Il senso del suo discorso è stato semplice: giocando domani ci può essere un rischio di contrarre il Covid anche per i calciatori della Juventus perché non è sicuro al 100% che il terzo giro di tamponi riesca a individuare tutte le positività.
    Dipende da quando è stata eventualmente contratta l’infezione: durante Napoli-Genoa o (è questo il rischio) nei giorni successivi da Zielinski o dal membro dello staff.
    Insomma, secondo lui con la Champions alle porte, giocare non sarebbe il massimo neppure per i bianconeri.
    ADL ha verificato anche la posizione delle autorità sanitarie e della Protezione Civile.
    L’obiettivo era capire se fosse sicuro spostare da Napoli a Torino un gruppo di calciatori con tre tamponi negativi, ma anche con quel “tarlo” che ti lascia un virus capace di manifestarsi dopo 5 o più giorni.

    I sondaggi effettuati non hanno evidenziato margini per un “ribaltone” e Juventus-Napoli resta così programmata per domani sera.
    La Lega è al momento irremovibile”.

    Campionato falsato…dipende.
    Champions falsata…se.

  21. SONO SICURO E NON PERPLESSO

    Daniele Rugani al Rennes e non alla Roma.

    Le certezze del Barone non sono paranoiche.
    Buon pomeriggio

  22. X Giole
    Il discorso terzini, a mio avviso è superato in quanto ho idea che Pirlo voglia difendere solo con 2/3 centrali ( tra i quali uno che definiremmo terzino di fascia) mentre vorrebbe piuttosto rinforzare le fasce con uomini d‘attacco pronti a recuperare palla non appena di perde. Penso proprio che Pirlo voglia inventare un metodo nuovo di gioco dove i difensori di fascia di una volta siano prima degli attaccanti, visto che ormai si gioca con movimenti simultanei in 20/30 metri.
    Ecco perché ripete che si dovrebbe difendere in ultima istanza ( quando partirebbero I contropiede) in 3/ 4 con il mediano più prossimo a ripiegare. Ecco cosa intendevo Gió riguardo al fatto dei vecchi terzini ( inutili nel tipo di impostazione ) che dovrebbe avere in mente Pirlo

    • Antonio,
      da quel che ho letto e sentito Pirlo non ha in mente un unico modulo e modo di giocare per cui credo che avrà pensato anche a ruoli e compiti ben difiniti fra i vari reparti.

      • Beh certo sarebbe stupido se si precludesse la possibilità di sfruttare tutto quel ben di Dui di materiale che ha a disposizione

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia