Sabato 17 ottobre 2020 Crotone-Juventus ore 20.45 Stadio Enzo Scida – Crotone

Scritto da Cinzia Fresia

Riprende dopo sosta delle nazionali il Campionato, dopo giorni di attese del famoso verdetto Juventus-Napoli e notizie di calciatori positivi al Covid. Andrea Pirlo non ha partecipato all’intervista pre-partita a causa dell’isolamento fiduciario per tutto il gruppo a causa della positività di alcuni operatori, ultimo Mc Kennie.

Nel frattempo Ronaldo positivo al Covid 19 rientra con un volo sanitario a Torino e sta osservando la quarantena a casa sua in totale isolamento, atto che ha sollevato attacchi e critiche inspiegabili al bomber portoghese il quale ha replicato pubblicamente attraverso i suoi canali di comunicazione il fatto di non aver violato l’isolamento fiduciario e che l’uscita dei 5 nazionali è stata concordata con il club il quale osservando il regolamento ha comunicato i dati alle autorità competenti.

In questo clima di ferocia inaudita nei confronti della Juventus,  Andrea Pirlo riprende in mano la squadra, sarà il debutto di Federico Chiesa fresco bianco nero e per questo preso di mira dal mondo dello sport accusato di tradimento per aver lasciato la Fiorentina. Nei convocati rientra Paulo Dybala, ripreso dall’influenza intestinale che lo aveva colpito.

La fazione calabrese non dovrebbe preoccupare la Juventus, sebbene sappiamo quanto queste secondarie possono essere imprevedibili e mettere in difficoltà le più forti. Per la Juventus è fondamentale restare lucidi e non farsi coinvolgere dalle cattiverie che aleggiano nel mondo del calcio a prescindere dal momento storico, e soprattutto dall’andamento del Covid tornato alla virulenza dello scorso marzo.

E’ un calcio triste senza entusiasmi e che non coinvolge, si va di inerzia, si gioca perchè non si può fare altrimenti ma non si vive  in un clima sereno sempre con lo spettro di dover affrontare altri lock down.

  1. VELENO

    Quando il calcio era bello c’era un giocatore soprannominato “Veleno” era Benito Lorenzi, giocatore dell’inter.
    Ora sono tutti soprannominati VELENO, ma non c’è nessun giocatore, solo dei “quaqquaraqquà” con la licenza di ministri…uno in primis, quello che interessa soprattutto il gioco del calcio, tali Spadafora ministro(?) dello sport.

    Altro che Covid-19.
    Buongiorno ☕

  2. IL POPOLO NAUSEA E CONVIVE CON LA PUZZA

    Lo stesso popolo che offendeva Allegri e lo stesso tifoso malato di mente che offendeva Handanovic ritenendolo portiere d’albergo?

    Chiedevo per un amico.

  3. Perché Luna vedi solo tristezza? Sarà pure un anno anomalo e molto diverso e che non ha memoria con il passato , questo sì .
    Ma almeno da parte dei tifosi c’è tanta voglia di vedere calcio anche per potersi stordire qualche ora e non pensare a quanto gli sta accadendo attorno. Un pó come voler continuare a vivere e pensare positivo sperando che una volta per tutte questo maledetto strano momento, finisca.
    The show must go on, e speriamo che possa continuare.

    • Parlavo di tristezza perchè questa attualità del Covid sembra non finire mai, e non passa giorno che non c’è n’è una se non due.
      La positività sta colpendo tutti gli sport, persino la moto gp ..dove non sono uno in braccio all’altro.

  4. LUCIANO MOGGI

    A nessuno è interessato che il Giudice Sportivo, chiesto un supplemento d’indagine, abbia emesso il giudizio con motivazioni strettamente legate al protocollo, e alla inosservanza di esso da parte Napoli.
    E’ bastato infatti uno spiraglio su eventuali cause di forza maggiore, che saranno ovviamente invocate dal Napoli nei giudizi futuri, per alimentare le polemiche su tutto il fronte, circa l’equità del giudizio. Ragion per cui ancora una volta il mondo del pallone dovrà trasferirsi dai campi di calcio ai tribunali.
    E siccome in ogni dove esistono covi di tifosi, anche di diverse estrazioni, occorre vedere in mano a chi andranno le carte e chi dovrà emettere le ulteriori sentenze .
    Il 2006 con Calciopoli insegna :dopo una sentenza “campionato regolare, nessuna partita alterata “ un ex consigliere dell’inter, l’avv. Guido Rossi, eletto(?) a Commissario Straordinario di FIGC, riuscì a dare alla sua ex squadra lo scudetto che la Juve aveva regolarmente vinto sul campo, come dice appunto la sentenza del processo sportivo.
    Speriamo solo che la ragione di sport e il buonsenso prevalgano sul tifo, perchè le continue polemiche non giovano alla credibilità di questo sport. Sarebbe infatti bello che queste due squadre, che onorano il calcio italiano, potessero contendersi i tre punti sul campo anziché sul tavolo di un giudice.

    Buona partita

  5. Ero quasi certo della vittoria del Napoli.
    L’Atalanta è una squadra che anche in difesa lascia l’uomo contro uno, e Gattuso lo sapeva bene:

    “A me piace palleggiare, ma se ho sistematicamente un tre contro tre o quattro contro quattro io me lo vado a prendere e non palleggio”.

    • Alessandro Magno

      L’atalnta è una buona squadra me questa è una che puo’ vincer ontro chiunque e perdere contro cinque infatti l’anno scorso non ha vinto nulla nemmeno la coppa italia. purtroppo in italia si ama raccontare il calcio diversamente da quello che si vede perchè l’atalanta l’anno scorso ha segnato una valanga di gol e preso altrettanto valanga di gol

  6. GRANDISSIMA FACCIA TOSTA!

    “Grandissimo Napoli! Che peccato non aver potuto incontrare la Juventus a Torino”.

    Lo ha twittato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis dopo il successo sull’Atalanta. Il numero uno della società azzurra, quindi, lascia intendere di essere dispiaciuto per non aver potuto affrontare la trasferta di Torino.

    Un De Laurentiis talmente dispiaciuto per non aver giocato che, alla vigilia della gara, aveva addirittura telefonato al presidente della Juventus Andrea Agnelli per cercare in tutti i modi di rinviare la sfida.🤣

    • Alessandro Magno

      chieda al suo presidente perchè ha mandato un sms al nostro per rinviarla …. a già è lui il presidente 🙂

  7. Alessandro Magno

    Pensate solo quanto sono minchioni i napoletani . erano in forma e noi invece no e si sono cagati sotto di presentarsi e ci han regalato tre punti facili facili. PRoprio dei fessi

  8. Crotone-Juve
    Primo tempo: squadra sperimentale, con pregi e difetti.
    Buono questo Portanova che si inserisce in area con i tempi giusti.
    Bello il gol -Kulusevski-Chiesa-Morata.

  9. I TIFOSI NON CONTENTI

    All’inter con Conte c’è poco da stare Allegri…alla fine del primo tempo a Crotone, Pirlo non è Allegri…
    Mah…sti tifosi chi li capisce è bravo.

    1-1 e il tempo passa…

  10. …E MARTEDÌ È GIÀ CHAMPIONS

    Primo tempo con troppe amnesie ed errori, Bonucci uomo rigore…1-0 Crotone.
    Bellissima azione Kulusevski- Chiesa-Morata e goal, nel tempo appena iniziato rosso assurdo per Chiesa, ma la Juve è stata brutta in campo, arruffona, lunga e quasi mai pericolosa. Squadra senza ritmo, Pirlo, c’è tantissimo lavoro da fare…
    E pochissimo tempo a disposizione.

    Morata, goal e palo ma non mi è piaciuto.

    Tutto questo lo dico solo perché ho sentito la partita per radio.

    Con calma poi, mi vedrò le immagini in TV e confronto quello che ho sentito.

    Buonanotte ai sonati.

  11. Una brutta juventus, volenterosa ma confusionaria nel primo tempo e poco equilibrata. Come a roma l’espulsione di un uomo permette alla juve di chiudere meglio gli spazi e a contenere bene il crotone anzi c’è anche la forza di trovare il goal annullato da un calcio virtuale. Pirlo continua a sperimentare, ma questo ci fa perder punti sarebbe il caso di far giocare i migliori senza troppo voler stupire.

  12. CANTIERE APERTO

    Poco da aggiungere: la Juve è un cantiere aperto.

    È venuta fuori la partita che si poteva immaginare con sei sette uomini che giocavano per la prima volta insieme.
    Nel calcio non si inventa nulla dall’oggi al domani.

    Mi è piaciuto Bentancur, solido nei recuperi a tutto campo, così come Morata che ha sostenuto da solo il peso dell’attacco segnando due gol (uno dei quali annullato dal calcio virtuale)e prendendo un palo.

    C’è anche da dire che dall’altra parte c’era il Crotone. E questa purtroppo non è un’attenuante.

  13. Gattuso è l’unico a Napoli che aveva capito quanto fosse vantaggioso affrontarci in questo momento.
    Juve difficile anche da giudicare, partita bruttina con qualche buona prestazione individuale e tanta confusione.
    Risultato che ci sta. Si poteva vincere ma anche perdere, e non è una bella notizia.
    Buono l’atteggiamento sempre propositivo ma manovra poco brillante e soprattutto difficoltà nella fase di non possesso.
    Morata andrebbe servito di più perché ha fatto vedere che c’è. Quando è uscito Kulu era necessario che ne entrasse uno uguale.
    In crescita Benta. Mi è piaciuto anche Demiral.
    Niente tragedie, è una squadra che si sta costruendo.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia