Crotone da incubo

Scritto da Cinzia Fresia

 

Se questa partita fosse un romanzo giallo l’assassino sarebbe senza dubbio l’arbitro, che fa capire da subito di aver fatto delle scelte e le evidenze ci sono, il messaggio è chiaro  la conquista del decimo scudetto sarà altro che dura, analizziamo gli episodi:

Il rigore al Crotone:, è vero che Bonucci una ne fa e 100 ne pensa, ed alla sua età cadere in un tranello così ci lascia un po’ di perplessità, ma al di là del giocatore  la concessione del rigore sembra molto generosa, quasi un regalo ..

L’espulsione di Chiesa:  va ammesso  che il giocatore è emotivo e agitato, forse è l’emozione, o è la pressione  degli attacchi ricevuti in occasione del passaggio dalla Fiorentina alla Juventus, e degli occhi puntati di  tutta l’Italia, Federico non è lucido e sbaglia spesso i passaggi, tranne uno quello che manderà in gol Alvaro Morata,   ma l’ingenuità giocherà un brutto scherzo, commette un brutto fallo ma  non da cartellino rosso,  casomai da ammonizione, la  decisione esagerata  dell’arbitro Fourneau  getta ombra sulla conduzione della partita.

Il Gol annullato: annullare un gol peraltro spettacolare per un alluce in fuori gioco significa che la Juventus al massimo doveva pareggiare se non perdere.Morata atterrato in area di rigore da due avversari,  sarebbe rigore, evidente è l’adozione di i due pesi e due misure.

Passiamo però alla Juventus ed alla prestazione assolutamente non all’altezza della qualità degli uomini che ha, Andrea Pirlo dichiara:

  • sono giovani lasciamoli sbagliare
  • la maggioranza è rientrata dalle nazionali e li abbiamo avuti solo giovedì
  • non ho schierato Dybala perché non era la partita giusta (qual’è la partita giusta?)

La prestazione della squadra è stata insufficiente, in campo sono mancati i punti di riferimento e la scusa su Dybala non la beviamo. Primo tempo gravemente insufficiente con difesa da incubo con   in mezzo una voragine. Il Crotone ha fatto quello che ha voluto,  il grave è che la Juventus glielo ha lasciato fare. Stranamente quando la squadra resta in 10 trova un equilibrio, un po’ come accadde a Roma con l’espulsione di Rabiot, infatti l’ingresso di  Cuadrado ha  cambiato  la partita mettendo  in condizione Morata (migliore in campo) di segnare il secondo gol.

Un vero peccato buttare punti così e  non è giusto che per giustificarsi si dia  la colpa alle nazionali, in fin dei conti gli uomini si sono allenati e hanno giocato, ed incontravano un avversario modesto,  ma consapevolmente aggressivo. E’ possibile che l’allenatore abbia voluto effettuare un esperimento, ma in questa fase la squadra è apparsa totalmente disorientata.

Il migliore in campo è Alvaro Morata, che ha segnato ben due gol, il secondo annullato purtroppo, il catalano sembra non essersene mai andato, il resto della squadra ha fatto fatica, indubbiamente l’assenza di Ronaldo ma soprattutto Dybala si sente.

Non ha convinto la squadra e non ha convinto nemmeno Andrea Pirlo, il quale è parso troppo remissivo durante la fase critica della partita e i cambi Bernardeschi e Rabiot non hanno migliorato la situazione. Un atteggiamento da parte del tecnico di poca prudenza e di presunzione che nella sua posizione non può ancora permettersi. Allenare la Juventus è bello, ma attenzione ai passi falsi perché bruciarsi è facile.

 

  1. PAREGGIO MERITATO

    Se si perdeva sarebbe stata una partita tale e quale a quella contro la Reggina del 6 novembre 2004.

    Ieri sera il Paparesta di origini francesi si chiama Fourneau…evidentemente la Juve in Calabria non può o non sa vincere…e ieri sera sembrava tornati a quel lontano Reggina-Juve che fu.
    Poi se vai a vedere bene a fondo l’arbitro ha indovinato tutto…La bonucciata, il rosso a Chiesa e il goal annullato a Morata.

    Quello che non ha fatto Pirlo sbagliando nettamente la formazione…in primis Bonucci non può dirigere l’ultimo ma soprattutto il primo reparto della squadra che è la difesa.
    Non sarebbe poi tanto scarso ma a fargli capire che non è quello che lui crede di essere…poi magari a Kiev mi farà sciacquare la bocca…e lo farò volentieri.

    Buongiorno ☕ buona domenica

    • Barone.. che figuraccia.

      • Luna
        Capitano anche le figuracce…
        Ma non mi sognerei nemmeno lontanamente di chiamare la Juve una squadretta.

    • Baro’, piccolo dettaglio: la Juve nel 2004 contro la Reggina -a differenza di ieri sera-, fece una grande partita.
      La perse per colpa di Pararesta giustamente “chiuso nello spogliatoio da Moggi”. Anche se ovviamente non era vero.😅

      • Non mi sembra di aver dato giudizi sul come la Juve giocò quella partita…ma ho solo messo in risalto il “Paparesta” di ieri sera.

  2. Non sono d’accordo.
    Rigore giusto, ammonizione a Bonucci eccessiva, qui la discrezionalità incide.
    Espulsione giusta, entra male.
    Goal annullato, dovrebbe essere un dato tecnico il fuori gioco, certo se ci devono mettere 3 minuti…, dipende comunque dal fotogramma scelto.
    La juve ha giocato una buona partita, sia primo tempo sia in inferiorità numerica.
    Pirlo deve sperimentare, certo, se manca CR7, si deve cambiare… mi pare ovvio… comunque mi piace questa Juve giovane… almeno creiamo occasioni ed entriamo in area, è finito quello sfinimento dello scorso anno del tuca tuca.

    • No Ivano, ho visto falli peggiori e non è quelli del Crotone siano stati dei “cappuccetto rosso”.

      • Chiesa é stato un pollo…
        Nonostante l’inferiorita la partita si poteva vincere, non possono essere gli episodi arbitrali a fermare la Juve, comunque a me la Juve è piaciuta.
        Gli arbitri giovani che arrivano in serie A hanno due strade per far carriera, arbitrare bene, oppure essere inflessibili con i più forti.

    • No no, Ivano.
      Quello di Morata è stato un fuorigioco costruito a tavolino. Perciò ci sono voluti quasi quattro minuti!

      Perché se il fotogramma lo fermi quando il pallone si stacca di UN CENTIMETRO dal piede di Cuadrado, Morata non è più in fuorigioco.
      Non facciamoci prendere per fessi anche noi tifosi. Grazie.

      • Luigi qualche ora prima nel derby di Liverpool la squadra di Ancelotti ha avuto una situazione favorevole pari al Crotone. Al Liverpool hanno tolto un goal di Var a fine partita per qualche millimetro ancora meno evidente di quello di Morata. Ieri sera, memore di quell’episodio ho subito avuto sentore che sarebbe accaduta la stessa cosa. Non si scappa più da queste cose. Fosse per me abolirei il fuorigioco. Dopotutto è una regola nata per il rugby ( dove devi passare la palla sempre dietro) e fatta propria nel calcio, ma che rende poi poco fluido il gioco stesso.

      • Luigi,
        se leggi sopra il mio primo post, avevo scritto, dipende comunque dal fotogramma scelto… se ci hanno messo tre minuti…
        Io conosco il calcio, e chi ci gira intorno, ma il verdetto del campo bisogna accettarlo, anche se ingiusto.
        Prego…

  3. Partitaccia in tutti i sensi.
    Arbitro da censurare,veramente, ma Pirlo non ha indovinato niente.
    Commenti sui particolari inutli,se la Juve non volevano farla vincere, li abbiamo agevolati e ci sono riusciti.
    Non la vedo bene.

  4. Alessandro Magno

    Sono d’accordo copn Cizia la JUve non ha giocato bene e non ha fatto bene però l’arbitro ha indirizzato la partita verso il pareggio.

    il rigore per me è generoso ma ci puo’ anche stare ma a parti invertite avrebbe lasciato correre e ne sono certo
    l’espulsione non c’è proprio è totalmente esagerata entrano entrambi sul pallone bastava fallo e giallo rosso non era proprio
    il gol annullato è buono. ci han messo quasi 4 minuti ad andare a cercare un frame dove morata a mezzo calcgno in fuorigioco e forse pure no
    poi c’è una mancata espuslione al 90mo di cigarini e tanti falli non fischiati alla juve al limite dell area loro infatti credo che non siamo riusciti a battere una sola punizione dal limite
    come ho scritto nelle mie pagelle un arbitro scientificamente stronzo

  5. Dobbiamo trovare subito la quadratura del cerchio perchè abbiamo tutti contro.
    Nelle tre giornate disputate abbiamo beccato due rigori contro e due espulsioni.
    Mai come adesso,con un campionato difficile e reso,come se non bastasse, un pò irreale dall’epidemia,bisogna affrontare le gare con più criterio e leggere la partita.I segnali che alcune scelte non fossero azzeccate erano evidenti.Pirlo deve essere pragmatico e arrivare alla gara con le idee più chare.Alla fine si giocava col Crotone e si vedeva che avevamo difficoltà,poi ok, si è aggiumto l’arbitro stronzoche ha messo la ciliegina.

  6. Buongiorno,
    Non darei tanta importanza all’arbitro, gli episodi potevano starci, ha preso decisioni che non ci piacciono ma non ha commesso errori gravi.
    La verità è che abbiamo pareggiato perché abbiamo giocato alla pari col Crotone.
    Siamo alla terza partita con una squadra profondamente modificata ed imbottita di giovani, allenatore compreso. C’è poco da stupirsi per prestazioni come queste, è necessario tempo.
    Le scelte di Pirlo forse sono state sbagliate, ma è da apprezzare anche il coraggio nel farle e la volontà di costruire puntando sui giovani anche a costo di incontrare qualche difficoltà.
    Siamo ancora lontani da quella che potrebbe definirsi una squadra pronta a competere ai massimi livelli, avessimo giocato contro una forte avremmo rischiato di brutto. Il Crotone saltava la nostra pressione con facilità e si presentava puntualmente in zona gol. Il recupero palla ok, ma magari in modo organizzato e senza tanta foga, che è già la seconda volta che regaliamo un uomo all’avversario.
    Col ritorno degli assenti ed un po’di tempo in più miglioreremo, è ancora troppo presto per dare giudizi su questa squadra e sull’allenatore. Vediamo però di non fare cazzate in Coppa, che lì il tempo non te lo regala nessuno e compromettere il passaggio dei gironi sarebbe gravissimo.

    • Kris, tutto giusto quello che dici.
      Ma possibile che in ogni partita gli avversari giocano “da squadra” (ultimo il Crotone!) e noi siamo costretti ad affidarci a qualche colpo dei singoli?
      Concediamo pure tutte le attenuanti a Pirlo, ma prima si sveglia dall’euforico torpore di allenare la Juve e meglio è per tutti!

      • Kris affidarsi ai giovani è sacrosanto, ma a quelli buoni con tutto il rispetto di portanova il quale ha fatto degli inserimenti senza palla e ha avuto un paio di occasioni dove non ha centrato neanche la porta. Per il resto ha corso e basta non ha fatto un cross, un dribbling o un lancio. Sabato è stata concessa tutta la fascia sinistra all’avversario poiché presieduta da due debuttanti perché anche frabotta mi lascia perplesso. Questo è l’errore più evidente commesso da pirlo come cuadrado a sinistra a roma.

  7. SKY SPORT

    LE PAROLE DI PIRLO DOPO CROTONE-JUVENTUS: “SQUADRA IN COSTRUZIONE, DATECI TEMPO. MA I PUNTI PESANO”

    MATCH:
    “Sapevamo di dover affrontare una gara difficile, ci siamo allenati tutti insieme solo ieri per mezz’ora, quando i giocatori rientrano dalle nazionali si fa sempre fatica. Ci sono stati degli episodi che ci hanno costretto a fare una gara diversa da quella programmata, ma è normale perché siamo una squadra giovane e in costruzione, queste partite devono essere una svolta per questi ragazzi che devono crescere in fretta. Queste sono gare importanti, i punti pesano, bisogna fare esperienza giocando. Quanto tempo serve? Non abbiamo avuto i giocatori a disposizione per provare la formazione che ho in mente dalla prima giornata. Dobbiamo essere veloci a imparare. I giocatori devono capire che le palle giocate nella Juve sono diverse rispetto a quelle giocate nelle altre squadre e vanno gestite in maniera diversa”

    DYBALA:
    “Volevo fargli mettere un po’ di minuti nelle gambe, ma non era la partita giusta per farlo visto che avevo fatto altri cambi in attacco e non potevamo rischiare. Mi spiace, è da 3 mesi che non gioca e ha bisogno di minutaggio”

    ARTHUR:
    “Ha caratteristiche da calcio spagnolo, il suo calcio è molto corto e vede poco davanti. Fa ancora troppi tocchi, in certe occasioni potrebbe velocizzare. Non ha fatto male ma bisogna lavorare, deve cambiare il suo stile di gioco e solo giocando questo tipo di partite può migliorare. Kulusevski deve trovare la posizione e lo deve fare in campo, giocando”

    Fiducia al Quadrato…però con il Cuadrado al posto suo.

    Buon pranzo

  8. Bisogna considerare che Pirlo ha allenato molto poco la squadra.
    Questi ultimi 15 giorni ha allenato la squadra il giovedì.
    Se penso alle assenze poi.

    Quindi sono abbastanza tranquillo.

    Nello specifico la Juve non mi è piaciuta, ho visto però un Pirlo che visto il momento ha messo da parte gli esperimenti ed ha schierato la squadra con un classico 442.

    Sui singoli, alla fine Portanova ha fatto meglio di Bernardeschi ed in vista di Kiev forse meglio cominciare con Chiesa.

    Resta il problema Bonucci.

    Possiamo permetterci un centrale che non è capace a difendere?

  9. Vorrei non togliere o aggiungere altro a quanto ho già letto. Non ho visto fare una gran partita dalla Juve e gli esperimenti di Frabotta e Portanova tenendo in caldo in panchina Cuadrado Bernardeschi Rabiot Chiellini e Dybala mi sanno tanto di presunzione oltre che di prevenzione x far sì che martedì o mercoledì in coppa ci sia più gente “valida”.
    Se hai la gente per vincere non puoi permetterti di sperimentare giovani alle prime esperienze. Si rischia alla fine di poter perdere punti importanti, io la vedo così.
    Mi aspetto grandi aspettative da Pirlo e sono sicuro che presto scioglierà bene la matassa ma dovermi subire la prosopopea dei Padovan di turno convinti che Pirlo fallirà, non mi piace per niente.

  10. Antony la penso come te, comprendo la sperimentazione ma Pirlo deve ricordarsi che è alla Juve, e fossi in lui sarei meno permaloso.
    In ultimo, è bene si svegli perchè non può ottenere tutto solo con la fisolofia.

  11. La partita a volte è fatta di luoghi comuni. Per sfatare i quali bisognerebbe attenersi al campo.

    Gli “inserimenti” in area che ha fatto Portanova, Bernardeschi non li fa in un intero campionato!

    Quando è entrato, il carrarese ha abboffato immediatamente gli zebedei corricchiando per il campo col pallone tra i piedi senza costrutto.
    Questi i fatti nudi e crudi.

    • PS il piccolissimo dettaglio è che Bernardeschi è costato 40 milioni, mentre invece Portanova giusto un piatto di lenticchie!

  12. E’ il secondo errore madornale di pirlo. Non si può concedere un giocatore ogni partita neanche al crotone. Non mi piace questa voglia di stupire: portanova avrà pure meritato la titolarità durante la settimana ma un mio vecchio allenatore mi diceva che ci sono giocatori della settimana e da domenica: ebbene questi ultimi sono quelli più importanti. Metti cuadrado dall’inizio e poi il giovane eventualmente lo fai entrare.
    L’assetto della squadra con 11 giocatori in campo deve essere assolutamente rivisto, abbiamo sofferto moltissimo e concesso molti spazi cosa che non è avvenuta in dieci sia perché i due centrocampisti era più vicini sia perché cuadrado e berna si stringevano in mezzo abbassandosi di qualche metro. Il crotone con uno pratico davanti avrebbe potuto farci male visto le potenziali occasioni che ha avuto.
    Sui singoli continuo essere della mia idea che chiesa non serviva e avrei impiegato quelle risorse per un grande centrocampista, non ho capito e apprezzato il cambio di kulu con bernardeschi e questo ostracismo verso dybala al quale un quarto d’ora lo avrei fatto giocare.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia