Passi avanti e passi falsi

Articolo di Alessandro Magno

Ci sono stati piccoli passi in avanti con la Dinamo Kiev. Intanto la Juventus è sembrata un poco più ordinata rispetto alle partite contro la Roma e al Crotone e questo credo sia dovuto principalmente al rientro di Cuadrado sulla destra. Contro la Roma ricordiamo aveva giocato a sinistra mentre con il Crotone ha giocato solo 30 minuti. Ad oggi Cuadrado a destra è una garanzia ed è probabilmente ad oggi l’unico che possa garantire quella copertura a tutta fascia che chiede Andrea Pirlo. Forse la cosa si potrà rivedere anche con Alex Sandro ma senza il colombiano e il brasiliano, con Danilo ormai utilizzato stabilmente come terzo centrale, trovo assai complesso utilizzare il modulo ibrido che Pirlo fino ad oggi ha proposto.

Bene oltre Cuadrado Federico Chiesa, che ha dimostrato di avere gli attributi. Per nulla intimorito dalla nuova avventura il ragazzo mostra un coraggio al limite dell’incosicenza. Punta l’uomo e crossa e anche si propone al tiro senza paura di sbagliare, anche quando poi sbaglia. Bene, ci vuole coraggio. Sugli scudi e migliore in campo direi Morata che con Chiesa smentisce in toto tutta la campagna denigratoria di molti addetti ai lavori e anche in parte di tifosi, contro il ds Paratici. Morata si è ripreso la Juve laddove l’aveva lasciata quando sembrava un prospetto europeo di grande futuro. Per Alvaro il tempo a Torino sembra essersi fermato a quel 2016. Bene in generale la squadra che senza i suoi tre migliori interpreti De Ligt , Dybala e Ronaldo conquista un importante vittoria contro quella che probabilmente sarà la terza forza del girone. Non è facile per nessuno e non lo è nemmeno per la Juventus privarsi di Ronaldo Dybala e De Ligt contemporaneamente. Per fortuna Morata Chiesa e Cuadrado hanno davvero fatto molto bene.

Male molto male Giorgio Cheillini. Premessa: tutti gli vogliamo bene io per primo e non è certo colpa sua se si fa male, ma dovrebbe saperlo lui meglio di tutti di esser ormai logoro e fragile. Gli abbiamo voluto tutti bene ripeto ed è per tutti un monumento vivente, ma un Chiellini che già infortunato rientra guarito e risponde alla chiamata della nazionale, salvo poi tornare a  farsi male da solo dopo 20 minuti di partita non ha alcuna spiegazione logica e non è una cosa accettabile. Chiellini a cui auguro una pronta guarigione, visto che ha deciso di non ritirarsi, come forse avrebbe dovuto fare, dovrebbe avere un ruolo da comprimario come era Barzagli negli ultimi anni. Allenarsi per giocare laddove per necessita gli viene chiesto e solo in quel caso senza ruoli da titolare. Inoltre dovrebbe esser così intelligente da rinunciare alla nazionale. Ha avuto molto dalla vita non si può avere tutto e gli anni passano per tutti.

  1. COMINCIATE IN 10 CHE STO ARRIVANDO

    La Juventus ha mandato all’Uefa documentazione sulla salute di CR7.
    Primo step per avere lo stellare nella gara contro il Barcellona, basilare sarà la negatività al tampone.
    Ronaldo farà un test a 24 ore dalla sfida contro il Barça, se sarà negativo potrà essere in campo per la Champions contro il Barça.

    Magari la uefa darà l’ok un’ora prima della partita…Ronaldo chiama Pirlo e gli dice di cominciare in 10…me sto a sistemà gli scarpini.

    Buongiorno ☕

  2. Caro Ben ti scrivo

    Incomincio da giù, su Chiellini mi sono espresso subito dopo la partita, infatti la vedo come te…sarebbe ora di pure basta…infortuni sempre uguali non appena accenna a delle sgroppate.

    Su Morata sfondi una porta con me…qualcuno aveva storto il muso…io preferivo Suarez a Dzeko, di Morata ancora non c’era il minimo accenno.
    Forse era meglio ricordare il 2015 di Morata anche se il 2016 ha fatto bene.

    Gli errori di Pirlo sono stati quelli di Roma…a Crotone invece è stato costretto per causa di forza maggiore…giocatori rientrati dalle nazionali poco prima della partita con voli transoceanici, vedi Cuadrado che ha giocato un tempo, senza Ronaldo per Covid-19, Dybala con la cacarella, si stava scaldando ma non è potuto entrare causa espulsione, insieme all’espulsione mettici il rigore contro…forse doveva giocare Bernardeschi dall’inizio? La logica direbbe si…ma il Berna mi sembra sempre in ibernazione.

    Certo che non mi esalto più di tanto per la vittoria contro una squadra come la Dinamo, mi esalta il fatto che Pirlo vede bene la partita apportando correzioni in partita in corso, vedi Chiellini centrale e Bonucci centrale di dx.
    Ah, ‘o sai che te dico: la grande prova di Pirlo sarà a breve …mercoledì 28 alle ore 21.

    Dopo potremmo dire tutto come sarà la prossima Juventus.
    Per me sempre bella a prescindere.

    • alessandro magno

      “Il tempo si è fermato al 2016” perché il 2016 ci ha lasciato.
      Quindi intendevo Comense non fosse mai andato via

  3. alessandro magno

    Intanto vedo che Conte in Europa sempre bene.

  4. Non sputiamo in aria, Ben. Io non gufo mai, anche se mi stanno sulle scatole. Ma non hai idea quanto mi piace sentire lo zio dopo che la sua squadra ha beccato un goal. 😆 😆
    Hanno molte possibilità di passare il turno, soprattutto se vanno a vincere in Ucraina e potrebbero pure passati per primi se non le buscano contro il Real.
    Ma è meglio pensare a noi, alla prossima c’è uno scoglio importante contro l’ex Pjanic è quel piccoletto che se non ingabbiato, può farci vedere i sorci verdi.

  5. REGOLAMENTO ALLA MANO…

    Cristiano Ronaldo è risultato ancora positivo al Covid-19. Secondo quanto riportato dal sito portoghese Cmjornal.pt CR7 si è sottoposto a un nuovo tampone ma le notizie non sono positive e per questo motivo molto difficilmente potrà essere a disposizione di Andrea Pirlo sia per la gara di campionato contro l’Hellas Verona che per quella di Champions League contro il Barcellona.

    Andate avanti voi che a me vien da ridere…
    Sta catzo de Coppa mi sta diventando antipatica…ma va bene così senza piangerci addosso.
    Speriamo solo sia una mozzarella…

  6. L’AZ Alkmaar sta giocando a Napoli priva di 13 giocatori positivi al Covid-19.
    E le ASL napoletane tacciono.
    Allora la “salute pubblica” è importante solo quando il Napoli gioca contro la Juve? Ahahahahah

  7. La cosa divertente è che sta vincendo la squadra dell’az ( sarà una marca di dentifricio). Ma dopo aver preso coraggio, tale da far dire a Gattuso che avrebbero rotto le reni alla Juve, subito dopo aver sconfitto l’ Atalanta, sarei curioso di sapere cosa diranno dopo questa partita.
    Sono riusciti a perdere contro una squadretta senza 13 titolari e di cui non si conosce neppure la sua provenienza. Quanto mi piace il calcio 😡 😆 😆 😆

  8. Leggendo Andrea Bosco su tuttojuve sono andato a vedermi Ryan Gravenberch dell’Ajax, 18 anni centrale di centrocampo, 18/20 milioni, fantastico di ottime prospettive. . Piedi buoni, 1.90. Da tenere in considerazione. Meglio di Pogba, oggi, anche se da lavorarci su. Visto il prezzo..

  9. SOLO PER OGGI

    Oggi nasce il Quarto Kit di Juventus, ed è un quarto kit davvero mai visto. Per l’occasione, il design è stato curato (così come per pochissimi club in Europa, vale a dire Arsenal, Bayern Monaco, Machester United e Real Madrid) da adidas e Humanrace FC: il risultato è un kit dirompente, che i bianconeri utilizzeranno per la prima volta domenica, in occasione della sfida di campionato contro il Verona e che le bianconere vestiranno il prossimo 8 novembre, contro il Sassuolo.
    Il team guidato da Pharrell Williams si è ispirato dal passato del Club, con le sue eredità e specificità, che sono stati gli elementi alla base del processo di progettazione. Reinventare i momenti storici per riflettere la cultura calcistica di oggi: questo è stato il processo che ha guidato il design di Humanrace FC, attraverso un’estetica hand-painted, centrale nel progetto.
    Il team di Humanrace FC ha guardato nell’archivio adidas per ritrovare la maglia rosa della stagione 2015-16, la prima stagione della partnership tra adidas e Juventus.
    Il colore audace e vivido che offusca il confine tra sport e stile è diventato un’icona istantanea della cultura calcistica moderna.
    Da qui l’ispirazione: il processo creativo è stato incentrato su una tecnica “disegnata a mano” grezza ed espressiva. Tutti i dettagli sono stati reimmaginati in formato vernice, dallo stemma del Club ai loghi dei partner, per creare un look dallo stile unifico, che ha anche un importante obiettivo comunicativo: infatti, lavorando a stretto contatto con ciascuna delle cinque squadre coinvolte nel progetto, Humanrace FC ha voluto riunire per la prima volta i Club in una celebrazione condivisa dello spirito umano.
    L’ambizione congiunta di Pharrell e del team di design adidas è dimostrare che il calcio è per tutti, unendo e celebrando le differenze, come spiega lui stesso: «La storia è ciò che plasma il futuro e, a volte, per guardare avanti, prima dobbiamo guardare indietro. La parte più importante del processo di creazione di questa collezione è stata l’apprendimento delle eredità di ogni club e di come ogni momento decisivo della loro storia fosse catturato e preservato da una prospettiva di design.
    Ciascuna delle nuove maglie è il simbolo dell’eredità dei cinque club e una vera celebrazione dell’universalità dello sport».
    La collezione viene lanciata con un cortometraggio che mette in luce gli esseri umani che danno forma alla creatività e alla cultura calcistica, condividendo le loro storie uniche. Tra questi c’è anche la squadra di base londinese Romance FC, che si è fatta creare una maglia su misura per giocare in questa stagione.
    Oltre agli elementi stilistici, le magliette presentano il tessuto AEROREADY di adidas, appositamente studiato per mantenere gli atleti asciutti e comodi durante le prestazioni in qualsiasi condizione.

    Buongiorno ☕

  10. ASPETTANDO RONALDO

    Abile arruolato, McKennie è guarito.
    Lo yankee ha effettuato, come da protocollo, il controllo con test diagnostico (tampone) per il coronavirus-Covid 19.
    L’esame ha dato esito negativo.

    Buongiorno ☕ buon sabato

  11. “SIGNORA AQUILONE”

    Stavo sentendo questo pezzo di De Gregori e ho sentito …SIGNORA…questo dolce suono, signora, mi fa subito pensare alla Juve…e a me per come la vivo.

    “…E così me ne andai che ero un poco più saggio
    Con tre soldi di dubbio e due di coraggio
    E incontrai un ubriacone travestito da santo
    Che ogni sera si ubriacava bevendo il proprio pianto,
    Che ogni sera si ubriacava bevendo il proprio pianto.
    E mi feci vicino e gli chiesi perdono
    Ma volevo sapere se il suo pianto era buono.
    Lui mi disse “Fratello, è antico come Dio,
    Ma è più dolce del vino perché l’ho fatto io,
    Ma è più dolce del vino perché l’ho fatto io”.

    Ma non c’è nei miei pensieri solo la Juve, purtroppo.
    Senza vergognarmi, oggi mi mi capita spesso di piangere pensando a quello che sta succedendo e di cosa ne sarà dei miei figli e dei miei nipoti e di tutta la gioventù nel prossimo venturo.

    Buona giornata

  12. Coraggio, anche questo strano ed unico momento storico, passerà.
    Le pestilenze che credevamo fossero state debellate sono una sorta di messaggio per cercare di far capire all’unanimità quanto“ certe deviazioni“ possano diventare letali.
    Dopotutto e nelle difficoltà restrittive cui ci siamo sottoposti che abbiamo riscoperto dei valori umani cui avevamo perso le tracce e soprattutto abbiamo fatto un salto nel futuro tecnologico di almeno 10 anni.
    Bisogna continuare ad andare avanti perché ogni giorno che passa è un dono in più che abbiamo. Ed ora mi fermo sennó rischio di diventare un pastore religioso😂😂😂

  13. PRE GARA

    Pirlo:” Ci siamo ritrovati bene, abbiamo scaricato. A parte Chiellini sono tutti a disposizione.
    Per Ronaldo aspettiamo gli esiti del tampone. Per ora nessuna novità. Alex Sandro sta recuperando, lavora con calma, lo ritroveremo credo dopo la sosta. Domani
    Dybala gioca. Non aveva bisogno di essere pungolato, ma solo di recuperare e allenarsi. Partirà dall’inizio. Mi aspettavo che
    Morata avesse questo impatto, conosce bene Paulo, insieme possono coesistere e fare grandi cose. Fisicamente e mentalmente
    de Ligt è pronto per giocare. Aspettiamo solo l’ok dell’ortopedico. Sto chiedendo a Morata di giocare meno in contropiede ma di essere a disposizione del gioco, capire da dove viene la pressione e magari liberare l’uomo per l’uno contro uno. Siamo in una situazione surreale, ma non da adesso. Martedì abbiamo giocato davanti a 20 mila persone e sembrava un altro mondo. Giocare così non è facile per nessuno, però non avendo fatto ritiro la quarantena è una bella occasione per stare insieme. Bernardeschi
    sta recuperando da un infortunio: la mia idea è proporlo su tutta la fascia, sarà una bella risorsa. Abbiamo a disposizione tante soluzioni offensive: tanti calciatori polivalenti che possono ricoprire più posizioni. A centrocampo, tutti e quattro i giocatori sono compatibili e intercambiabili: ruoteranno. Aspettiamo per oggi l’idoneità di Mckennie in modo da portarlo con noi domani”.

    Buon pomeriggio

  14. Appena finita la partita di Spagna, il clasico tra Barcellona e Real. Partita veramente molto bella con 2 squadre larghe a giocare a pallone a viso aperto. Ha vinto meritatamente il Real ma se fosse finita con un pareggio o con la vittoria del Barcellona non ci sarebbe stato niente da dire.
    Finalmente una partita in cui la guerra tattica dell’attuale pullman con le 2 barriere difensive non viene messa in atto.
    Mi auguro di poter vedere lol stesso canovaccio tra qualche giorno tra la Juve è lo stesso Barcellona, queste sono le partite che danno soddisfazione agli occhi.

    • Vero Antony. In Coppa la loro tecnica e velocità ci metterà a dura prova, ma dietro sono molto vulnerabili. Sarà una bella sfida.

  15. LA DEA È SEMPRE PIÙ BENDATA

    Ora non so se era la bassa o la alta di Bergamo…comunque ne ha prese altre tre dalla Samp…da quella Samp giudicata scarsa anche quassù quando giocò contro quella squadretta chiamata Juve.

    #Tiramminnanz

    • Max…dichino che la Dea ha deciso. Abbandona il campionato per vincere la Champions.

      Ciao

    • Infatti Enea, a leggere la formazione della Dea, Gasperini pare abbia fatto oggi più esperimenti di quanti ne fece Pirlo a Crotone 🧐😅.

  16. Il calcio spagnolo ribadisce, con Barcellona-Real Madrid 1-3, di essere al vertice del movimento europeo (ma in Liga ci sono altre squadra all’altezza beninteso).
    Tecnica, velocità, gioco di squadra, sono andate di scena quest’oggi al Camp Nou.

  17. 10 minuti fa Ronaldo ha postato un foto su Instagram, scrivendo: Siiiiii 💪.

    Che si riferisca al tampone?😜

  18. IL ROMPISCATOLE

    Raga’-fuori dai denti-: solo per aver comprato Lukaku lo scorso anno, Paratici meriterebbe la riconferma 🥳🤣

    • PS Peccato che Lukaku con CR7 mai avrebbe avuto una palla di ritorno 😅

    • Lukaku è l’Inter fino a questo momento, giocatore straordinario nelle sue caratteristiche. Ma il peccato sarebbe stato perdere Dybala, semmai una squadra che punta al massimo avrebbe dovuto prendere un Lukaku senza rinunciare al talento dell’argentino.

      • Anche questo è vero Kris. Anche se il rendimento di Lukaku e Dybala nelle rispettive squadra è, quest’anno, lontano anni luce.

  19. Siccome se ne è discusso tanto riporto questo stralcio di intervista di Pjanic su Sarri:
    «E il presidente non parla mai per caso. E’ sempre molto presente nello spogliatoio, sa molto bene cosa succede, ascolta i giocatori, è sempre in contatto con lo staff. Quello che ancora adesso mi dispiace è che Sarri non aveva fiducia negli uomini e questo mi ha disturbato. Quando uno si sbaglia nella valutazione delle persone mi dispiace e resta la cosa peggiore, perché ogni giocatore in quello spogliatoio ha sempre dato e darà sempre il massimo per il club e per la squadra. Si può non andare d’accordo con uno o due, ma questo non ha mai condizionato l’impegno, perché tutti i giocatori vogliono vincere, perché sono professionisti incredibili che vogliono perseguire il loro obiettivo. Ecco, se un allenatore mette in dubbio questo, allora è lì che non scatta quella scintilla di cui parla il presidente. Nessuno mette in dubbio le qualità di allenatore di Sarri, ma c’è stato quel problema. Alla fine, però, abbiamo portato a casa un altro scudetto che non è mai una cosa semplice».

    Mi sembrano assolutamente credibili le parole di Pjanic in quanto penso anch’io che Sarri non avesse fiducia su molti giocatori.
    Confermerebbe che già da gennaio, se non prima, il rapporto con la squadra era rotto.
    In quel periodo capitò spesso che l’allenatore manifestasse in conferenza mancanza di giuste motivazioni da parte della squadra.
    Ora non so se le colpe stiano più da una parte che dall’altra, ma in certe prestazioni si è visto chiaramente che non era solo questione tecnica. Verona, Napoli o Lione per ricordarne qualcuna.
    Fatto sta che gli stessi Bonucci e Buffon ammisero ai microfoni che a volte non andavano in campo al 100% o credendo di raggiungere il risultato facilmente.
    Mi tranquillizza che la rinfrescata data alla rosa quest’anno ed un allenatore gradito dovrebbero risparmiarci quest’anno altre incresciose situazioni.
    Che poi Pjanic non dovrebbe neanche prendersela più di tanto per la mancata fiducia di Sarri, forse non sa che l’80% dei tifosi l’avrebbe preso a calcio nel culo per certe prestazioni😅

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web