Sabato 21 novembre 2020 Juventus-Cagliari ore 20.45 Allianz Stadium Torino

Scritto da Cinzia Fresia

La pausa nazionale è finita, riprende il Campionato, Andrea Pirlo avvisa che il periodo di adattamento è finito e che altri errori nom saranno più tollerati. Il tecnico annuncia ufficialmente il ritorno di De Ligt, il responso dell’ortopedico e’ positivo, e considerata la preoccupante situazione in difesa, è un fatto positivo per la squadra.

Il tecnico sostiene di aver visto buone prestazioni da parte dei giocatori della Juventus in nazionale, è perciò fiducioso per la partita di stasera.

Attualmente la squadra di Pirlo non può permettersi altri pareggi se vuole arrivare in zona champions, il gruppo crea  però interrogativi e dubbi per quanto visto fino adesso, e il calendario prossimo  si presenta impegnativo.

Vedremo quindi come andrà lo scontro di stasera, il Cagliari vanta alcune assenze, da valutare la presenza di Godin fermo a causa del Coronavirus.

 

  1. Beh in nazionale, almeno quella italiana c’era solo Bernardeschi, mentre tra i transalpini solo Rabiot che hanno sì fatto bene, ma nella Juve non giocano da titolari.
    Io sono fiducioso a prescindere e mi aspetto nuovi progressi dopo il mezzo passo falso a Roma.

    • … a parte che i calciatori juventini che hanno giocato nelle rispettive nazionali sono stati molto più di due😅… A parte questo, mi limito ad osservare che le situazioni Bernardeschi-Rabiot sono diametralmente opposte: il primo è una riserva conclamata, il secondo è uno dei pilastri della Juve attuale; non a caso è stato fuori solo per squalifica quest’anno, ed anche questa sera sarà sicuramente tra gli 11 iniziali.

      Buongiorno alla stanza.

  2. Buongiorno Cinzia,
    Effettivamente Andrea Pirlo ha detto stop, il periodo di adattamento è finito. Da stasera in avanti ci si aspetta una crescita per una squadra che finora non ha mai convinto mostrando più ombre che luci.
    Molti dei nostri pare abbiano offerto buone prestazioni nelle rispettive nazionali, ora aspettiamo che lo facciano tutti insieme in bianconero.
    L’avversario non è certo proibitivo ed offre la possibilità di iniziare col piede giusto questo ciclo di partite in cui speriamo tutti di vedere una Juve diversa da quella vista finora.

    • Chris, nazionale italiana ha sgamato gli speculatori: giocare un calcio armonico e propositivo si può, non ci saranno più scuse plausibili d’ora in poi.
      Per fortuna il primo a saperlo è Pirlo.

      Stasera mi aspetto una Juve simil nazionale come atteggiamento, cioè soprattutto compattezza di squadra.

      Ripeto per l’ennesima volta: se certi movimenti sincronici li fa la nazionale non vedo perché non dovrebbe farli una squadra di club di un certo livello come la Juve.
      Fuori i secondi!

      • Giusto Lui’,
        Abbiamo visto anche la Spagna, squadra in costruzione con tanti giovani, offrire un calcio spettacolare ed efficace fatto di movimento, ritmo, atteggiamento propositivo e circolazione rapida della palla.
        Vorrei tanto non rivedere stasera un’altra partita noiosissima come Lazio Juve.

    • Ciao Kris, al di là delle nazionali, penso che Pirlo debba capire cosa vuole e come attuarlo.
      Purtroppo il kit “il piccolo allenatore” alla Juventus è pericoloso, a detta di molti non è l’unico che si è bruciato ad improvvisarsi allenatore senza un minimo di gavetta.

      Ogni partita è un’incognita sia si giochi con la prima che con l’ultima. Abbiamo un gruppo disomogeneo, tra età, condizioni fisiche e psicologiche, e talenti personali, far andare d’accordo tutti quanti, in questo momento è come far passare un cammello dentro la cruna di un ago. Non è colpa di Pirlo se si è trovato in questa condizione, ma se non mette un po’ di grinta .. non so come farà.
      Considerato che Andrea Agnelli ha detto che questo non è un anno di transizione e si aspetta il decimo scudetto. Parole pesanti poiché l’aspettativa potrebbe venire delusa.

      • Nonostante quanto visto finora resto fiducioso. Penso come Barone che l’aspirazione minima sia lo scudetto, obiettivo per il quale siamo ancora la squadra piú attrezzata.
        Coi giocatori che abbiamo non esistono anni di transizione.
        Con una rosa ringiovanita ed ormai abbastanza libera da zavorre mi aspetto grandi risultati ed un gioco da vera big.

        • Grazie Kris
          Stavo pensando di essere impazzito, di 3ssere il solo a pensarla in un certo modo, ho letto la tua risposta e sotto ho letto anche Luigi che con il suo commento mi rincuora e mi risolleva l’animo…non dico quelle arrivate sotto i piedi per educazione.
          Ciao

  3. JUVENTUS-CAGLIARI TOTO FORMAZIONE

    Buffon in porta senza Codice Fiscale.

    Difesa a 4 con Cuadrado a dx e Frabotta a sx con i centrali Danilo e Demiral( inserimenti graduali per de Ligt e Alex Sandro).

    Arthur e Rabiot al centro, entrambi hanno giocato partite sontuose con le rispettive nazionali.

    Siccome la Juventus è una società molto attenta quindi, oltre al lato tecnico si analizza anche la componente Covid e visto che Bentancur è stato a contatto con il focolaio Covid avvenuto nella Nazionale Uruguaiana che priverà il Cagliari di Godin risultato positivo e Nandez in isolamento preventivo, la Juventus, riterrà giusto valutare la decisione di esclude dalla gara Bentancur…come ha fatto il Cagliari con i suoi giocatori.

    Al lato dei due centrali di mediana ci saranno: a destra Kulusevski favorito su Federico Chiesa che ha recuperato dal problema muscolare che l’ha escluso nella partita contro la Lazio e McKennie sulla corsia di sinistra ma è ci potremmo aspettarci, da parte di Pirlo, anche l’inversione di fascia a partita in corso tra questi due giocatori con lo svedese a sinistra e il texano a destra come fatto contro lo Spezia e la Dinamo Kiev.

    In attacco, inutile dirlo, la coppia super affidabile fino a questo momento, Ronaldo-Morata.

    Mi aspetto tanto da Dybala che entrerà a partita in corso e dovrà riscattare le ultime prestazioni negative disputate.

    Nelle ultime due settimane è rimasto a Torino e si è allenato tanto per trovare la migliore condizione (atteggiamento che ha soddisfatto Andrea Pirlo).

    Entrerà per uno tra Morata e Ronaldo oppure Pirlo proverà a vedere se il tridente possa convivere.

    Buongiorno ☕

  4. VOGLIO SEMPRE VOGLIO FORTISSIMAMENTE VOGLIO

    Luna, come faccio a non commentare il tuo topik?
    Non ce la faccio, perdonami, se leggo: “Attualmente la squadra di Pirlo non può permettersi altri pareggi se vuole arrivare in zona champions,”…

    Cioè, non è che dici, non possiamo permetterci altri pareggi se vogliamo vincere il campionato, tu dici addirittura il pericolo è quello di non poter partecipare alla prossima qualificazione della prossima Champions.

    Dico, ma possibile che la Juve sia ridotta così? E così ha ridotto i suoi tifosi?

    Buona giornata.

    • È così, Baro’.
      La Juve in generale, ma anche questa Juve, non può permettersi di giocare per la zona UEFA.
      Soprattutto per quello che si è visto finora a livello di competitor, ampiamente alla portata.

      Certamente ci vuole uno scatto ulteriore, uno scossone che deve riguardare tutto il “gruppo squadra”.

      Perché in ogni gruppo ci sono componenti variegate, giovani emergenti e vecchi baluardi, l’importante è sentirsi parte di un unico progetto che abbia come obiettivo il titolo.

      Ciao.

    • PS Postulato applicabile ad ogni sport collettivo: un gruppo diventa “squadra”, quando il gioco che essa esprime, va oltre la somma delle qualità dei singoli giocatori (esempio pratico: la nazionale italiana).

  5. “IL COVID TIFA JUVE”
    (Libero)

    All’Allianz (ore 20:45) c’è il Cagliari. Dopo il 3-0 a tavolino col Napoli e il pari in casa di una Lazio senza i migliori, il virus fa un altro assist ai bianconeri: Godin e Nandez sono fuori.
    Pirlo recupera De Ligt e vara una nuova difesa

    Alessandro Dell’Orto fa riferimento alle assenze per Covid di Zielinski ed Elmas in Juve-Napoli (gara poi sfociata nel 3-0 a tavolino per i bianconeri), di Immobile, Leiva e Strakosha in Lazio-Juve e di Godin in Juveò-Cagliari (oltre a quella di Nandez, lasciato a casa precauzionalmente): “Certo, è solo una coincidenza. Ma agli antijuventini solletica la fantasia, soprattutto ora che c’è poco da far polemica – ma solo perché il campionato è stato fermo – sulle decisioni arbitrali, sui rigori dubbi, sui bianconeri aiutati, sulla sudditanza psicologica e bla bla bla.
    Sì,insomma, è solo una coincidenza,ma – tenetevi forte – sembra proprio cheil Covid tifi Juventus. O quanto meno provi una certa simpatia per la squadra di Pirlo.
    La quale in questo campionato è stata danneggiata dalla positività di Ronaldo (isolato a casa per 19 giorni), certo, ma in generale è aiutata per quanto riguarda gli avversari che ora, ovviamente, toccano ferro quando devono affrontarei bianconeri (…)”-

    Non ho parole…stanno fuori più dei balconi.

  6. Abbiamo capito che Pirlo ha visto le partite della nazionale.
    Speriamo bene.
    Perché se Bernardeschi dovesse giocare ancora male con la maglia della Juve, le scuse starebbero a zero!

    • Berna sembra l’unica nota stonata di una formazione interessante. Evidentemente gli si sta dando un’ulteriore opportunità. Ce lo possiamo permettere con 5 cambi. Speriamo bene, anche per il morale del ragazzo.

  7. Bel primo tempo. Un po’di fatica a superare le due linee del Cagliari fino al gol, poi abbiamo consolidato il dominio della partita.
    Arthur utilissimo per la capacità di gestire il pallone in zone delicate. A me è piaciuto molto.
    Cuadrado forse risente della trasferta transoceanica.
    Peccato per Berna che aveva anche segnato.
    Anche Se Ligt mi pare stia avendo un buon rientro.
    Non è ancora molto fluido il gioco ma il Cagliari si chiude molto.

  8. Buon primo tempo direi, anche se per i miei gusti dovremmo essere più cattivi e precisi nei tiri a rete.
    Ronaldo se è supportato può sbagliarne una, ma poi non perdona.
    De Ligt invece si conferma difensore vero.
    Anche Bernardeschi aveva cominciato abbastanza bene.

  9. Buona prestazione nel complesso. Avversario morbido, un altro paio se ne potevano fare nel secondo tempo.
    Si sono viste cose buone ma buttiamo al vento tantissime situazioni favorevoli per fare gol.

  10. L’unico appunto da fare a questa Juve è quella di non aver fatto almeno 5/6 goal visto le occasioni che si è riuscita a procurare.
    C’è ancora qualche dubbio sull’ipotetica ” riserva conclamata” dal cognome Bernardeschi? Se gli si darà fiducia sarà un altra freccia a disposizione di Pirlo, e visto che quest’ultimo sembra sappia il fatto suo, mi sa che quest’anno ci divertiremo tutti, scettici e meno scettici.
    Almeno finiremmo di parlare del passato per gustarci meglio il presente.
    Ritorno alla partita appena finita tra la Juve ed il Cagliari. Aspetto i voti di Ben perchè sarei curioso di vedere se riuscirà a dare qualche voto inferiore al 6 e mezzo a qualcuno. Personalmente ho idea che De Light e Arthur siano stati questa sera ” letteralmente mostruosi” ma mi aspetto che a rotazione un pò tutti siano in grado di tirare fuori prestazioni di questo tipo.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia