Sabato 28 novembre 2020 Benevento-Juventus ore 18 stadio Ciro Vigorito – Benevento

Scritto da Cinzia Fresia

Colpo di scena: Cristiano Ronaldo  a riposo, gioca Dybala con Morata. Un turno di riposo al portoghese concordato in precedenza. Il Benevento e’ reduce da una vittoria contro la Fiorentina ed e’ dodicesima in classifica, ed è allenata da un grande amico di Andrea Pirlo, e una vecchia conoscenza della Juventus, Filippo Inzaghi, nonché fratello di Simone.

Quasi un match  “tutto in famiglia”   ma sul campo resta la rivalità e Pirlo vuole vincere. Le squadre tornano in campo dopo lo schock della morte di Maradona. Un evento inaspettato che ha suscitato varie emozioni nei calciatori  che lo hanno conosciuto vivendo il lutto come una grave perdita.

la Juventus è consapevole di non potersi permettere di sottovalutare  l’avversario  quindi di non perdere punti, tenendo conto dell’assenza di Ronaldo. il  tridente in attacco sarà costituito  da Dybala e Morata e dietro Kulusevski  In difesa ritorna Bonucci con Danilo e De Ligt.

 

 

  1. Cinzia, pirlo fa un azzardo lasciando ronaldo a casa. Visto lo stato di forma di dybala ti trovi a giocare con un solo attaccante in forma, morata. L’azzardo è molto più alto vista la penuria dei gol dei centrocampisti e degli attaccanti esterni. Sarebbe imperdonabile perdere punti anche oggi.
    Vedremo tra l’altro se verrà confermato il modulo o si giocherà con il trequartista, questa partita ci permetterà di capire quanto condiziona e quanto la juve sia dipendente da ronaldo.

    • Luigis sono molto contenta che tu dica questo: poiché come uomo sei legittimato, se lo avessi detto io mi avrebbero dato della pessimista e porta sfortuna. Detto questo forse Pirlo ha paura che il portoghese si faccia male, le squadre piccole vampano a suon di calcioni e ne sa qualcosa DYbala.

  2. PENSANDOCI BENE

    Sbagliato o giusto dobbiamo poi vedere…Ronaldo è stato preso per la Champions e lui per la Champions vuole essere decisivo.
    Non gioca contro il Benevento ma lo fa contro la Dinamo in Champions martedì prossimo.

    Credo anche io che la cosa è stata decisa in accordo con l’allenatore…anche perché c’è in palio un primo posto da raggiungere con due sole partite rimaste…Barça permettendo.

    Importante è altresì vero i punti da recuperare in campionato e sono quelli lasciati con Verona e Crotone soprattutto…senza il portoghese.
    Questa sera l’ennesima prova per il riscatto di Dybala…lui e Morata e senza la ingombrante presenza di Ronaldo per Dybala…così dicono chi capisce.

    Buona giornata

  3. Barone, luigis,
    Di questi tempi Ronaldo ama andare a tartufi, come fece l’anno scorso quando il resto di compagni scesero a giocare a Lecce.
    E quando Ronaldo ti dice: “Oh, sto sabato non contate su di me che vado per langhe…” che volete che gli risponda l’allenatore?
    “Divertiti, non farti male e, caso mai, al posto del cane da tartufo prova il maiale. Dicono che sia fenomenale, soprattutto la scrofa”.

    • Kris
      Via della Scrofa è un’antica via di Roma…prende il nome da un’antica locanda…e te pareva…si mangiava come maiali.
      🥺🤠

      • Infatti con la scrofa bisogna stare attenti. Pare sia più abile del cane a trovare tartufi, ma poi quando li trova se li mangia😅

  4. PERCHÉ NON GIOCA

    Emanuele Gamba sulle colonne de La Repubblica dà una spiegazione ai tanti dubbi che aleggiano sulla decisione di far risposare Cristiano Ronaldo a Benevento e non nella sfida ininfluente di mercoledì prossimo con la Dinamo Kiev:

    “Pirlo parla di «riposo concordato», ma la tendenza è quella di assecondare il giocatore anche se, in termini di importanza, la partita di Benevento vale più di quella di mercoledì con la Dinamo Kiev, visto che la Juve ha già messo da parte la qualificazione e che l’avversario, oltretutto falcidiato dal Covid, non ha spessore.
    Però per il portoghese la Champions è sacra, è un carniere da riempire: vi ha già segnato 132 volte e deve tenere a distanza Messi che è a 118, perché sono quei gol lì che determineranno il peso della sua presenza nella storia. E nella sua ottica, contano assai di più di quelli che avrebbe potuto segnare nel Sannio.

    Anche un anno fa, d’altronde, la Juve si qualificò agli ottavi con due turni di anticipo ma Ronaldo le giocò tutte, anche le due irrilevanti”.

    Annoto anch’io che già al Real certe trasferte in provincia gli venivano evitate, e sono passati tre anni … D’altronde se la Juve senza Ronaldo avesse paura del Benevento, sarebbe solo sintomo di debolezza.

    • PS …certe trasferte in provincia … A ridosso della Champions ovviamente …

      • Luigi non si tratta di paura, ma di buonsenso: ronaldo andava almeno portato in panchina e in caso di bisogno poteva anche entrare. Se si dovesse far male uno tra dybala e morata chi mettiamo? Forse anche qui un po’ è mancato paratici ci voleva un quarto attaccante.

      • Luigis, sulla mancanza del quarto attaccante sono in piena sintonia con te. Speriamo che Paratici vi ponga rimedio nel mercato di gennaio.

  5. LO ZIO BUGIARDO

    Può darsi pure che le bugie le racconta qualcheduno con il camicione.

    “La partita contro l’Argentina è un dolore troppo forte – dice Bergomi che avvolge il nastro delle emozioni e torna indietro a quella sera -. Allora il Napoli aveva come avversari il Milan di Sacchi e la mia inter, quella dello scudetto dei record con Trapattoni nel 1989.
    La Nazionale era composta in gran parte da milanisti e interisti. Non dico che i napoletani abbiano tifato contro, però quella sera al San Paolo non sentivamo lo stesso entusiasmo di Roma”.

    Poi ci sono dei napoletani che lo confermano…”non potevamo tifare contro Maradona”.
    Più o meno come il fatto che la coca non fa effetto alterando lenprestazioni atletiche…solo per giocare…
    Buona serata

    • Barone,
      Su quanto detto da Bergomi non sono assolutamente d’accordo. La gente ha tifato per l’Italia, cosa cavolo voleva sentire, che fischiassero Maradona?
      Fu un grande dolore calcistico quella sconfitta, ma si è perso e basta, che non cerchino scuse.
      Abbiamo vinto semifinali con un intero stadio contro, come in Germania. O contro squadre molto più forti, e Bergomi lo dovrebbe sapere bene. Come sempre, avrebbe fatto meglio a stare zitto. Nessuno sentiva il bisogno delle sue parole.
      Fossi stato napoletano non avrei assolutamente fischiato Maradona, e nonostante l’incazzatura per l’eliminazione dell’Italia mi sembrò vergognoso il comportamento dell’Olimpico in finale.
      PS. E la coca non è dopante, a meno che non venga somministrata da medici per quello scopo. L’uso ludico ha solo l’effetto di intossicare il corpo e pregiudicare le prestazioni di un atleta.

    • Confermo sul problema cocaina. Studi scientifici molto attendibili hanno confermato che l’uso indiscriminato di cocaina in un atleta, alterare sì le sue prestazioni , ma solo in peggio 😅.

  6. Alessandro Magno

    Intervista esclusiva a Fabrizio Ravanelli.
    Nel giorno di #BeneventoJuve, il nostro
    @LGramellini
    intervista un idolo dei tifosi della #Juve, “Penna Bianca”, eroe nella notte di Roma.
    Buona lettura:http://www.megliodiniente.com/intervista-esclusiva-a-fabrizio-ravanelli/

  7. Tutti contro cabrini, invece io condivido appieno le sue parole. Maradona è morto per il troppo amore napoletano si evince bene nel film trasmesso l’altra sera su rai 3. Dopo il primo scudetto voleva andare via da napoli, aveva capito che stava entrando in una strada pericolosa: l’abbraccio della mafia, la droga che trovava con una semplicità assurda, la vita sregolata che da un lato gli veniva perdonata e dall’altro invece gli veniva proposta. Troppo forse per un uomo debole psicologicamente quanto geniale. Cabrini dice il vero in qualunque realtà diversa da napoli, maradona forse non avrebbe commesso tutti quelli eccessi che indubbiamente accorciano la vita.

    • Cabrini sicuramente voleva esprimere un concetto in buona fede, anche per questo si è scusato.
      Probabilmente non ha usato le parole adeguate, soprattutto in un momento di grande emotività.
      In fin dei conti non sa neanche lui cosa sarebbe successo con Maradona a Torino. Forse non si sarebbe ambientato, forse avrebbe avuto problemi col club, forse avrebbe fatto come Lapo che è pur cresciuto nella bambagia sabauda. Chi lo sa.

  8. Siamo alle solite…queste mezze respinte in area dove non si capisce se si vuole fare un passaggio o si voglia spazzare; fatto sta che abbiamo preso un gol da polli. Cuadrado oggi forse voleva andare a tartufi con ronaldo.

    • La palla a Letizia gliela “passata” Arthur, ma dico come si può rinviare il pallone a due metri in quel modo?

      • E’ quello che mi chiedo anch’io e l’altro credo sia frabotta che si gira di culo ed alza il piede, queste cose le vedevo in III categoria.

    • Purtroppo è vero.
      La difesa soffre pure contro il Benevento. E infatti ci è scappato il gol nel recupero.

  9. Solito problema. Si vuole entrare in porta col pallone xche’ cmq davanti giochiamo bene ma fine a se stesso. Il gol l’abbiamo fatto con una apertura o lancio. Il calcio è semplicità. Non smetterò mai di scriverlo.

  10. Dybala ha fracassato già le palle con questo ennesimo tiro alto!

  11. Di questo passo non andiamo da nessuna parte. Meno estetica e più concretezza.

  12. Vergognosi… entri in campo dopo un primo tempo brutto e ti aspetti gente determinata non dico con la bava alla bocca ma cazzo almeno con un po’ di cattiveria sportiva visto il gol subito, invece niente… tutti con il fioretto. A centrocampo non si è presa una palla di testa, continuiamo sulla farsa riga dello scorso anno senza sapere che fare quando abbiamo la palla tra i piedi. Gli altri si chiudono e noi giriamo la palla da destra a sinistra e viceversa, nessuno di personalità, tutti che fanno il semplice compitino. Pirlo lo spiega che vuole dai suoi durante la settimana? No perché io non vedo pressing, vedo possesso palla sterile, vedo gente che sta sulla stessa linea di trequarti tutti con la spalle alla porta nessuno in posizione per correre verso la porta. Nessuno che fa movimento, palle perse stupidamente insomma pure pirlo bisogna che si svegli… si può perdere o pareggiare ma non in questo modo, non con questo atteggiamento.

  13. Nella settimana in cui inevitabilmente abbiamo tutti negli occhi le giocate di Maradona, vedere sta partita risulta veramente deprimente.
    Già la mancanza di pubblico di per sé rende triste lo spettacolo. Se poi ci si mette anche una squadra piatta, che non ispira nessun entusiasmo, si perde del tutto il gusto a guardare le partite.

  14. Juve inguardabile…ogni volta che si esalta un giocatore la volta successiva toppa.
    È il caso di Arthur…ci prova una prima volta invece di spazzare la da a un avversario, ci riprova nell’istante successivo a dieci secondi dal fischio di Pasqua alla fine del primo tempo regalando la palla invece di spazzare al giocatore del Benevento che segna e pareggia.

    Il resto lo hanno fatto un pò tutti tranne Codice Fiscale e de Ligt.

    Una cosa di buono è stata fatta…in studio sky sono tutti felici e contenti.

    La messa è finita andate in pace.

  15. Niente di buono.
    E poi ha ragione Luigis, se vogliono far riposare CR7 comunque te lo porti, perché può servire. Non lo mandi a spasso.
    Pirlo ha fotocopiato la gara col Lecce dello scorso anno. Non vado oltre perche sono abbastanza incazzato. Le chiacchiere stanno a zero.

    Riguardo alla cocaina nello sport, è certificato che non migliora le prestazioni, ma è altrettanto certificato che diminuisce la sensazione di sforzo, annullando la percezione della stanchezza. Hai detto sti cazzi.
    Se vogliamo fare i palloccolosi diciamole tutte le cose eh…
    Buona serata, non è un eufemismo o forse si. Per come sta andando.

    • Tino,
      Gli effetti dopanti possono ottenersi solo con una determinada posología calcolata da médico in funzione della prestazione sportiva.
      Nel caso di Maradona parliamo di festini fino a notte fonda in cui la cocaina era accompagnata da alchool e spesso signorine. Un uso, anzi un abuso, che ti dà piuttosto reazioni depressive, non certo miglioramento delle prestazioni.

    • Ti seguo a ruota Tino, e detto tra noi, me lo sentivo pure quando ieri ho sentito che non veniva convocato Cr7. Stessi colori e stesso tipo di squadra neopromossa. Da certe lezioni invece di imparare ci si intestardisce per poi fare gli stessi errori.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia