Pirlo il permaloso

Scritto da Cinzia Fresia

Tutto facile per l’arbitra Frappart la quale ha diretto una partita senza troppe incombenze  o decisioni che potessero  influire sul risultato, inoltre la più forte era già’ qualificata e gli stessi giocatori non hanno mai mancato di rispetto alla donna accettando senza discussioni le decisioni. L’arbitra  non ha voluto strafare o mettersi eccessivamente in mostra, ha eseguito il suo lavoro applicando i medesimi   parametri  per entrambe le squadre mostrando professionalità e obiettività.  Ovvio che in una partita dal diverso spessore, più tirata o  con altissime poste in palio, le reazioni potrebbero  andare diversamente, ma possiamo dire che allo stato attuale  il test della woman referee sia  passato a pieni voti e legittimerà il ruolo femminile nelle direzioni di gara future.

Veniamo al match: una buona prestazione della Juventus in un clima disteso,  una Dynamo migliore rispetto a quella vista a Kiev con la    Juventus che segna tre volte:  il trio Chiesa -Morata-Ronaldo ha funzionato bene, e lo stesso Federico dimostra rendere  meglio in Champions League che in Campionato. Molto bene anche  Morata ormai un abbonato del  gol.
La Dynamo a parte un paio di tiri non ha mai messo in reale pericolo la Juventus.

Una soddisfazione per Andrea Pirlo il quale si proietta già al Camp Nou di Barcellona per l’obiettivo del primato nel girone.
Nei  giorni pre partita Il tecnico della Juventus è stato nel mirino di pesanti critiche e giudizi che  non ha gradito sulla gestione del   gruppo,   ricevute a proposito del risultato a Benevento. Andrea è stato giudicato  colpevole di aver concesso il riposo a Cristiano Ronaldo che non ha nemmeno convocato. Il tecnico ha ricevuto commenti piuttosto severi,  come l’aver sottovalutato  l’incontro,  tant’è che Andrea ha reagito dicendo di non comprendere  il perché di tutto questo livore, sostenendo di sentirsi considerato  un fastidio. Tutto sommato un po’ di invidia interna è comprensibile, l’ex giocatore dirige la prima della classe senza gavetta, questo fatto  suscita sicuramente in certi  personaggi  un inizio di ulcera perforata .. quindi si abitui Pirlo a questo genere di commenti perché l’ambiente è feroce.

Il Tecnico bresciano in effetti  non sta entusiasmando più di tanto d’altronde i risultati in Campionato al momento non sono un gran che ed avendo un curriculum esclusivamente da  calciatore l’ambiente non gli risparmia frecciatine e cattiverie, tuttavia nel caso di Benevento  mi sento di discolparlo in quanto una squadra dalle singolarità forti come la Juventus non ha bisogno di Ronaldo per vincere una partita con una neopromossa,  gli allenatori di esperienza al contrario sostengono che le squadre meno blasonate sono molto pericolose poiché  motivate a fare bella figura in un’ occasione in cui i giocatori possono  mettersi in mostra e   dove  la perdita di punti diventa di difficile recupero: ciò è anche vero  ma in realtà Pirlo  ha schierato giocatori con presenze  in nazionale e spesso titolari.   La riflessione giusta è un’altra, Pirlo si chieda  per quale motivo per vincere serva  l’onnipresenza di Ronaldo quando hai un Dybala, Morata e tutti gli altri i quali non dovrebbero certo patire un contropiede del simpaticissimo Benevento allenato da una nostra vecchia conoscenza.

Detto ciò vietato “respirare” perché tra due giorni c’è la seccatura dell’anno: il Derby  enza Morata, quindi consiglio a Pirlo oltre di schierare Ronaldo e Dybala e chi ritiene opportuno, di inserire  una fila di “carri armato” tra la difesa e il centro campo,  perché con il Toro non si sa mai,  siccome i granata vanno  maluccio aspettiamoci una reazione da finale di Champions solo per fare bella figura ..

 

 

 

 

 

 

L

  1. Cinzia,

    L’origine delle critiche sulla non convocazione di Ronaldo a Benevento, almeno da parte mia, non riguardavano l’aspetto scontato che si doveva vincere ugualmente senza CR7, ma l’idea che CR7 possa benissimo spostare il sedere e stare in panchina se deve riposare.

    Detto questo, ripeto che ci sono cose da aggiustare anche per il resto.

    Ribadisco che a fine gennaio si possa cominciare a fare un bilancio, anche se indicativo e non prima.

    Sulla battuta che Pirlo si senta considerato un fastidio, bisogna che si abitui a stare sotto i riflettori. Non è facile, ma dovrebbe interpretare le critiche come stimoli. Si abituera’.

    Ci credo, lasciamolo lavorare.

    • Anticipo che è una battuta, che non voglio mancare di rispetto e quindi vorrei essere letto in modo ironico e che la domanda è (a)retorica: nel senso che nessuno può avere una risposta

      Leggendoti mi è venuto in mente Cabrini, Maradona… Maradona alla Juve.

      Anch’io ovviamente come primo pensiero ho dato ragione a Cabrini, ma poi leggendo il commento ho pensato: Ronaldo alla juve, diciamocelo, fa quello che vuole.

      Perchè DAR (Diego Armando Maradona ) non avrebbe potuto fare lo stesso?

      • Giusta considerazione, Furino. Chi si considera “superiore” nel medesimo istante certifica di non esserlo🥵.

      • Furino: penso che Ronaldo sia molto deluso dalla Juve.

        • Perché? Tu Cinzia sei abituata a vedere in modo diretto perché vivi nella città della Juve e ti sembra probabilmente che quello che appare non luccichi come dovrebbe perché magari non proprio luccicante come vorresti.
          Pensa Peró che qualsiasi altra società in Italia e, penso pure in Europa sono anni luce dietro la Juve. Non saprei se a Madrid o a Barcellona che insistono in una nazione come la Spagna o in Inghilterra o Germania le società di calcio siano strutturati meglio che alla Juve.
          E guarda pure che hanno tentato con farsopoli di far accorciare il gap ( sia organizzativo e tecnico che economico finanziario) ma come la fenice, e dobbiamo esserne orgogliosi anche noi tifosi, è ritornata ai livelli di primissimo piano.
          Da fuori si vede meglio, Cinzia e credo che Ronaldo non avrebbe potuto trovare di meglio in giro.

          • Antony: mettiamoci nei suoi panni: intanto c’è una caccia alle streghe nei suoi confronti che ritengo vergognosa.
            E’ un personaggio è ricco e usa la sua ricchezza che fa male per quanto ne so ad ostentare perché qui non tira un’aria buona.

            La scelta dell’Italia è caduta per un fatto fiscale considerati i pasticci che aveva fatto in Spagna, peraltro non è né il primo né l’ultimo che li fa, poi c’era il problema della denuncia per stupro negli Stati Uniti situazione che non si è ancora risolta. Teniamo conto che la Juventus si sia leccata i baffi appena saputo dell’intenzione dell’Atleta di arrivare qui. Dopo tutto il clamore .. la felicità ecc. ecc. cosa ha trovato? un campionato che non lo soddisfa, per non parlare della Champions League, e del resto della squadra che un po’ se ne frega, per non parlare degli allenatori .. la Juventus vuole essere quello che non è e che non sarà mai. La Exor ha consentito l’operazione Ronaldo solo per vendere più automobili, per il resto .. non è mai stata interessata alla conquista della Coppa dei Campioni. Ed è la stessa aria che trasmette Dybala. Funziona solo per l’apparenza, la gestione dell’immagine, il legame con un Brand come la Fiat ecc., ecc. per il resto non lo vedo soddisfatto del percorso, e poi come se non bastasse, la questione Covid.. la critica al fatto che si sia servito di un volo ambulanza per rientrare a Torino per effettuare la quarantena, accusandolo di ipotetici contagi, quando in piena pandemia sono stati trasportati malati in Germania di Covid con voli ambulanza messi a disposizione dell’esercito tedesco. Purtroppo la gente e la maggioranza dei giornalisti è ignorante sull’aviazione, e posso garantire che lui non ha messo assolutamente a rischio nessuno in riferimento al volo che ha pagato di tasca sua per rientrare a casa. Vorrei sottolineare che numerose compagnie aeree hanno fatto volti per far rientrare in Italia gente senza mascherina senza tamponi senza nulla quindi ipotetici asintomatici o portatori di virus e noi ce l prendiamo con Ronaldo?

      • Furino quello che dici ci può stare ma è anche vero che quella era una società diversa. Con l’avvocato, Boniperti e Trap non so quanto potevi fare ciò che volevi. P.s. e tu dovresti saperlo bene…😉

      • Perché erano tempi diversi e vigevano regole molto diverse.
        Ti rispondo ironicamente, tu da Juventino non ricordi la gestione di Boniperti ecc ecc strano..

  2. Ps
    Per il Derby,vietato sbagliare. In questo solo caso prima perché è il derby e poi perché servono punti.
    Ecco che traspare la mia gobbagine.
    Vietato sbagliare, vorrei evitare il morbillo.

  3. Ottimo l’arbitraggio della ragazza francese, vede bene negli episodi controversi compresa l’azione in cui Bonucci tira la maglia al giocatore della Dynamo che lo tiene a sua volta per i pantaloncini (si vede chiaramente nelle immagini di spalle ai due). Per il resto ho visto una Juve che sembra giocare con meno pressione in Champions, sia quella delle squadre avversarie che quella psicologica di dover vincere l’ennesimo scudetto, in un campionato in cui l’impressione è che stia facendo molto per non mettere pressione al Milan degli “alleati” americani, anche lasciando qualche volta a casa Ronaldo.

    • LVMH? Arnault?
      Perché alleati?
      Famme capi’
      😳😳😳

    • Gioele, forse ho visto male, quello dell’ucraino che tiene Bonucci per i pantaloncini l’ho visto anche io, ho visto Bonucci con tutte e due le braccia intorno al collo-spalle del suo avversario…l’azione fallosa, a mio avviso, è prolungata…Stephanie non l’ha punito meglio così.

      Ciao

      • Baro’, diciamo che Bonucci l’aveva combinata grossa. Come al solito, uomo contro uomo è uno sfacelo 😢.

        • L’arbitra era ottimamente piazzata e ha notato la reciprocità delle trattenute e come accade in questi casi i direttori di gara non fischiano niente perchè non c’è nessuna regola che sanziona chi la fa più “grossa” dell’altro.

          • Gioele, perdonami, il tira la maglia, come dici tu, non c’è.
            In questo momento la sto rivedendo e ho rivisto quel fallo”innocente”(?) di Bonucci…e sebl’arbitra era piazzata bene le telecamere di più e con il rallenty ancora meglio.
            Ciao

            • Infatti ho precisato trattenute reciproche che sono state valutate dall’arbitra in campo e non da quello al monitor come previsto nel protocollo Var.

              • Scusami, ma ho letto tira la maglia Bonucci all’ucraino.
                Ripeto non ho visto Bonucci tirare la maglia.
                Perdonami ancora questa mia continua tiritera è solo per cercare di commentare e non per altro…come da te suggerito.

  4. Ho idea che se la Juve vince non ci sono critiche quindi…. meglio così tutto è bene ciò che finisce bene.
    Pensiamo alle prossime dove ci aspettano al varco prima per il derby e poi per una piccola rivincita il Barcellona.
    Qualche segno di miglioramento della squadra lo vedo, mi auguro che si continui sulla stessa strada lasciando indietro polemiche e quant’altro alle altre.
    Ho idea che quest’anno ci sarà qualche sorpresa nelle qualificazioni del primo turno, potrebbe rimanere fuori addirittura il Real o il Psg fresco finalista . Ad oggi, arrivare secondi nel turno non mi preoccuperebbe, ma forse sarebbe meglio parlarne giovedì prossimo a giochi fatti.

  5. Sarebbe stato un rigore come quello che diede quell’arbitro che al posto del cuore aveva un bidone di spazzatura😂😂😂.
    Siamo abituati ormai a prendere rigori per un nonnulla pertanto ci bruciamo con l’acqua tiepida ma se l’arbitra l’avesse dato qualche mugugno ci sarebbe stato.

  6. Maradona poteva fare i cavoli suoi in tutte le squadre, soprattutto a Napoli e a Milano. A Torino con Boniperti impossibile. Infatti non fu tentato, pur segnalato, nemmeno di prenderlo. Ed è stato meglio. Con buona pace di tutti.

    • Tranfaglia però ai tempi la federazione argentina aveva posto il veto sui loro tesserati di non lasciare l’Argentina, per questioni politiche poiché c’era il regime.
      In ultimo ai tempi di Boniperti le Società ti possedevano ed era legale.

      • No dai, non ricordo norme del genere. A Londra vedevo ardiles con il suo numero 1 abbastanza spesso

        • In realtá non é che fossero norme, ma l’uscita di calciatori giovani dal Paese, soprattutto se erano nel giro della nazionale, doveva essere negoziata con la Junta militar. La scusa sui giovani era che avrebbero dovuto prestare servizio di leva.
          L’agente José Minguella, orbita Barça, dovette sudare quasi 4 anni per portare Diego in Europa e vari incontri furono con alti funzionari dell’esercito. Giá Maradona costava tanto, poi bisognava ungere. Ci si mise pure Menotti che chiese a Videla di non permettere che smantellassero la nazionale prima dell’82.

  7. Agnelli, Boniperti e compagnia bella, l’unica cosa che potevano fare rispetto a Maradona l’hanno fatta. Non comprarlo.
    Per il resto non avrebbero potuto gestire proprio nulla, é un club di calcio non San Patrignano. O pensate che negli altri club incitino i giocatori a drogarsi?
    La disciplina funziona solo se il giocatore l’accetta, sennó puoi solo disfartene.
    Tant’é che normalmente la Juve quando deve acquistare un giocatore non guarda solo il lato tecnico ma da molto peso anche ad una serie di altri aspetti.
    Certo é un peccato che Diego non sia venuto alla Juve, perché magari nel frattempo che il suo problema diventasse ingestibile, un paio di Coppe dei campioni le avrebbe fatte vincere…

  8. Kris sei fantastico😆ma con la sfortuna che abbiamo non ci sarebbe riuscito neanche lui. Poi credo che Maradona non si sarebbe trovato bene alla Juve, che rappresentava il potere e la ricchezza

    • Certo Cinzia, manco un anno durava. Boniperti avrebbe cominciato…e “tagliati i capelli”, e “togliti l’orecchino”. E quello sbroccava dopo due settimane🤣

      • Esatto! Ricordo che mio padre mi raccontava che ogni giocatore era controllato a vista e davanti a casa loro e se uscivano la sera partiva la telefonata :mrgreen:

        • Si, ma il problema di Diego era che pippava anche dentro casa😅
          Comunque già dai tempi di Cesarini la Juve pagava ragazzini per fare la spia sui giocatori. Solo che Cesarini li pagava il doppio perché stessero zitti🤣
          E quando lo beccavano si faceva togliere le multe in cambio di gol.

          • Mi ricordo anche, che Boniperti “Cazziava” soprattutto le mogli che pretendevano di uscire e di fare la bella vita con i mariti, ritengo che oggi come ieri tutti sapevano tutto, non era un reato “spiare” perché i giocatori appartenevano alla società come fossero degli oggetti. Oggi le società se sorvegliano lo devono fare di nascosto perché è un reato anche se esistono contratti firmati, se non ricordo male, Bobo Vieri citò l’Inter per spionaggio.

  9. Lana caprina per rompere le palle. Non sono convinto che il Napoli ignorasse le chilate di eroina che venivano offerte. Le coppe campioni? Mah

  10. alessandro magno

    Su Cr7 dipende che accordi ha stipulato con la società . Queste cose esistono dalla notte dei tempi solo che oggi fanno più notizia

  11. @Tranfaglia

    Arnault (LVMH) ha più volte smentito di essere interessato all’acquisto del Milan. Elliot sta facendo tutto quanto in suo potere per mantenere in linea di galleggiamento il Milan che nell’ultimo triennio ha perso 467 mln di €, con iniezioni di liquidità ad un tasso molto basso, ma servono risultati sul campo per moltiplicare i ricavi, attrarre sponsor ed eventuali acquirenti. L’accesso alla zona Champions è imprescindibile, vincere il campionato sarebbe il massimo per l’appeal commerciale e le strade del fondo Usa e della Exor degli Agnelli non si incrociano soltanto per lo scambio Bonucci-Higuain.

  12. Ritornando a maradona già scrissi in un post che il troppo amore napoletano ha contribuito alla sua rovina. Nel film mandato in onda su rai 3 si evince bene che dopo lo scudetto maradona voleva lasciare napoli; aveva capito che l’abbraccio della mafia a suon di rolex, la mancanza di vita privata, il cancello fuori casa era sempre assediato; e la droga, insieme alla vita sregolata che faceva, e che tutta la città conosceva ma che tollerava ed anzi in alcuni casi incentivava, sarebbe stato un peso troppo grande da rifiutare. Proprio maradona afferma di aver conosciuto la cocaina a barcellona, ma afferma anche che quanta ne girava a napoli e la facilità con cui poteva venirne in possesso proprio per i suoi contatti era una cosa esagerata. Mettiamoci che caratterialmente non era incline ad essere un santo e se l’occasione fa l’uomo ladro maradona a napoli ha avuto tutte le occasioni che poteva avere.

  13. Si fanno le pulci all’azione del presunto fallo di Bonucci valutato in campo dall’arbitro e nessuno si è accorto delle irregolarità sul 2 a 1 di Lukaku contro il Borussia, a metà campo c’è prima un vistoso fallo di Brozovic poi quello di Lukaku che allontana col braccio e non di spalla il difensore avverasrio prima di calciare in porta.
    Contro il Torino gli arbitri (sia quello in campo che quello al Var) cambiano la regola del fuorigioco e concedono un rigore assurdo il rigore all’inter e nessuno dice e scrive niente, così come sulle irregolarità che precedono il 2 a 1 di Lukaku contro il Borussia, a metà campo c’è prima un vistoso fallo di Brozovic poi quello di Lukaku che allontana col braccio (non di spalla) il difensore avverasrio prima di calciare in porta.
    https://www.bufale.net/la-moviola-di-borussia-inter-smentisce-bergomi-sul-gol-di-lukaku-fallo-di-brozovic/

    In compenso continuiamo a fare le pulci sul presunto fallo di Bonucci nella partita di ieri sera in un’azione vista e correttamente valutata dall’arbitra in campo.

  14. Ora ti riconosco…esatto quello che hai mostrato.
    Però, bada bene, io ho voluto correggere solo il fatto della tirata di maglia, che poi la Stephanie non abbia dato rigore mi sta più che bene.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web