Archivio Autore: Alessandro Magno

Sesso Juve e Rock n’Roll No.21. Questa sera ci viene a trovare Cinzia.

 

Immagine anteprima YouTube

 

Questa sera nuova puntata da SJRnR come al solito ON AIR alle 22-30 circa il LINK

 

La scaletta:

 

 

Calcio
Crotone Juventus
Crozza vs Benatia
Juventus Napoli

Donne – Le piemontesi.
Cristina Chiabotto
Elisa Isoardi
Alessia Ventura
Carla bruni
Stefania Rocca
Alba Parietti

Rock n’Roll

Rush

Compleanni
Ritchie Blackmore, Hanry Mancini, Freak Antoni (Skiantos), Afrika Baambaata, Mike Portoney (batterista Dream Theater)

Anniversari morti
Guru (Rapper), Joey Ramone, Eddie Cochran

I Bon Jovi inseriti nella RnRHF

Consigli disinteressati per disadattati

 

2 punti buttati dalla finestra.

Articolo di Alessandro Magno

Una delle Juventus più brutte della stagione pareggia in malo modo contro il Cortone s si complica un poco la vita nella lotta scudetto. Certamente a questo punto della stagione avere 4 punti di vantaggio non è cosa da poco ma arivare allo scontro diretto con un bonus di 6 punti era veramente una grande cosa invece oggi contro il Napoli non bisognerà assolutamente perdere. Speriamo solo che questo pareggio avvenuto fra l’altro con un altra beffa in rovesciata scateni almeno nel gruppo quella rabbia agonistica che gli ha permesso di reagire sempre nei momenti di difficoltà.

Oggi troppi giocatori sono stati abulici come Marchisio Dybala lo stesso Alex Sandro che dopo il gol è tornato a dormire come suo solito, altri si sono dimostrati grandemente non all’altezza Rugani e soprattutto Sturaro e me ne dispiaccio perchè sono tutti ragazzi a cui voglio bene. Tuttavia giocare nella Juventus significa non mollare mai e a Crotone si va per vincere sempre.

Non esente da colpe questa volte il mister con le sue scelte. Come detto lui che è un mago del turnover questa volta non ha avuto le risposte sperate da chi è stato chiamato in causa dopo tanto. Tardiva molto tardiva la sostituzione di uno spento Dybala. Altre volte ci aveva pensato con dei cambi di modulo a scompigliare le carte avversarie. Questa volta si è preferito continuare con il 433 con la calma che prima o poi il gol sarebbe arrivato e invece non è arrivato.

A parziale discolpa ci sono stati 2 interventi prodigiosi di Corda su Matuidi e su Higuain però davvero è stata troppo poca la propulsione offensiva della Juventus. Anche l’innesto di Bentancur questa volta non ha prodotto il cambio di marcia sperato. Il ragazzone è volenteroso ma tante volte è acerbo e questa volte ha fatto più danni che altro perdendo palloni pericolosi sulla trequarti che potevano causare ripartenze fatali. Per fortuna avevamo contro il Crotone e non una squadra più forte perchè almeno si è preso un punto.
Domenica sera contro il Napoli bisognerà veramente usare un altro registro. Certo che brucia davvero il sedere perdere 2 punti così.

Pagelle Crotone Juventus 1-1

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Molto reattivo sui pochi tiri che il Crotone effettua. Bravo sulla punizione in area. Sul gol la tocca ma non ci arriva.

Lichtsteiner 6 E’ uno dei più propositivi anche nel finale. Anche se non sempre preciso.

Rugani 5 Molto timido sul gol. Non contrasta l’attaccante crotonese che è libero di coordinarsi e colpire al meglio.

Benatia 6 Nel primo tempo è uno dei migliori in campo poi qualche piccolo sbandamento. Sulla rovesciata di Simi è lui più lontano che tenta l’intervento in spaccata invece d Rugani.

Alex Sandro 5,5 Quasi solo il gol. E’ vero che Douglas Costa davanti a lui fa quasi tutto da solo pero’ quasi mai una sovrapposizione quasi mai un cross.

Sturaro 4,5 Volenteroso ma praticamente inutile. MI dispiace perchè non sono uno dei detrattori di Stefano però quando ti fanno giocare bisogna fare la differenza . Per lo meno contro il Crotone.

Marchisio 5 Un bel lancio per Higuain poi quasi nulla. Passaggi lenti e prevedibili il più delle volte all’indietro, passo cadenzato da amichevole estiva. Anche per lui vale il discorso di Sturaro, quando hai un opportunità devi mangiare la terra.

Matuidi 6 Molto casinista come al solito però per lo meno è uno dei più volenterosi nel finale a voler trovare il gol.

Dybala 4 Nel primo tempo irritante. Nel secondo tempo un poco meglio ma nell’insieme quasi nulla di produttivo e una miriade di palle perse. Almeno gli altri un poco di voglia in campo ce l’hanno messa.

Higuain 5 Innegabile l’impegno pure per lui ma polveri bagnate e un tiro a colpo sicuro che finisce nei piedi del portiere.

Douglas Costa 6 Ancora una volta il migliore anche in una partita mediocre. Il solito assist per il gol e molte serpentine riuscite. Predica nel vuoto.

Benatancur 5 Produce una buona percussione in area che libera Higuain a colpo sicuro ma tante troppe palle perse in mezzo al campo che creano pericolo per la nostra difesa.

Cuadrado 6 Volenteroso come Douglas Costa. Mette una serie di cross non tutti perfetti va a saltare per colpi di testa nella speranza di trovare la soluzione vincente.

Bernardeschi sv. Entra troppo tardi.

Juventus 4 Un ora e 20 giocato sotto ritmo poi un forcing finale inutile che andava fatto prima. Sfortunati su 2 conclusioni in cui Cordaz si esalta ma troppo poco per battere un Crotone che si deve salvare con il sudore e il sangue. Lo scudetto si è certamente complicato.

Allegri 4 Evidentemente non riesce a motivare la squadra. Il suo turnover questa sera gli si rivolta contro. Sturaro e Marchisio fra i peggiori. Dybala da sostituire molto prima.

Arbitro 6 Il solito che vuol fare bella figura. Comunque non incide sul risultato.

Il riallungo.

Articolo di Alessandro Magno

Qualche settimana addietro parlammo0 di allungo e poi dopo il pari contro la Spal , simpaticamente di ”riaccorcio” ora come già previsto da me la scorsa settimana quando nell’articolo definii insidiosa la trasferta del Napoli a Milano possiamo riparlare di riallungo. Ovviamente sperando che a Crotone non si butti qualche punto importante per strada, ma sono quasi sicuro che non si farà questo errore. La Juventus come tutti a questo mondo, a volte inciampa o sbaglia, ma difficilmente questa Juve lo fa 2 volte di seguito.

Contro la Samp è stata abbastanza dura. Direi più dura di quanto il risultato finale poi racconti. Soprattutto nel primo tempo loro hanno bloccato tutte le nostre linee di passaggio e fatto un calcio di grande intensità venendo a pressarci alti fino a ridosso di Buffon e costringendoci di fatto a giocare orizzontalmente. Noi abbiamo più volte provato a cambiare fronte di gioco con lunghi lanci da una parte e dall’altra, ma la manovra troppo lenta è prevedibile ha quasi sempre fatto si che non si guadagnassero metri. Cuadrado e Dybala quasi mai hanno saltato l’uomo e creato superiorità numerica, Pjanic è stato ben controllato e sopraffatto poi da un infortunio. Fortunatamente Allegri dispone di molte frecce al suo arco e la prima tolta dalla faretra, ovvero Douglas Costa è risultata decisiva. Splendida prova la sua. Serviva uno che saltasse l’uomo e facesse saltare gli schemi ai nostri avversari e il brasiliano in questo si è rivelato ottimo. 3 assist, uno addirittura al primo pallone toccato, un quasi gol di destro. Prova superlativa.Encomiabile e da apprezzare anche la prova di Howedes, questo oggetto misterioso si è fatto vedere per quello che si conosceva, un ottimo difensore con piedi buoni e propensione al gioco, bravo di testa e molto arcigno fisicamente. Resto scettico sul fatto che possa tornare utile nel lungo termine, davvero troppi gli infortuni per uno che ha saltato quasi tutta la stagione, però almeno si giustifica il fatto di averci provato a recuperarlo. E poi alla fine chissà.

Per quanto riguarda il campionato la Juve non è che brilli moltissimo ma il Napoli pare stare peggio. Soprattutto pare siano in riserva fissa e segnino abbastanza poco, anche se oggi uno buono potevano farlo e li ha fermati Donnarumma. Sarebbe veramente importante arrivare allo scontro diretto con questo vantaggio, anche perchè con 6 punti di vantaggio qualora dovessimo vincere contro il Napoli, 9 punti a 4 giornate dalla fine sarebbero una manna. Tuttavia è presto per fare di questi calcoli. Ormai i punti iniziano ad esser pochi e tutti decisivi. Abbiamo 3 scontri importanti, Inter e Roma in trasferta e Napoli in casa. Mancano 6 giornate che fanno 18 punti. Il Napoli deve farli tutti mentre al momento a noi ne basterebbero 13. Iniziamo a vincere a Crotone.

Pagelle Juventus Sampdoria 3-0

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Buffon 7 Non troppo impegnato ma pronto e reattivo su due colpi di testa insidiosi di Quagliarella e Zapata.

Howedes 7 Comincia un poco timido ma piano piano prende coraggio sovrapponendosi a volte a Cuadrado o a volte crossando e pure bene. Su un azione che inizia lui va a chiuderla con un gran gol. Le qualità non erano un mistero. Speriamo lo assista la salute.

Rugani 6 Una vitaccia contro Zapata che lo sovrasta anche con la fisicità. Lo patisce molto ma alla fine gli concede solo un tiro.

Chiellini 5,5 Più impreciso del solito è veramente terribile l’errore che commette sull’1-0 quando perde palla davanti alla nostra area per un dribbling assurdo.

Asamoah 6,5 Spinge più di Howedes e Cuadrado e sbaglia veramente poche cose. Oltre questa gara una stagione veramente positiva la sua.

Khedira 6,5 Solita intelligenza tattica. Più di una volta si inserisce con tempi giusti nel tentativo di realizzare. Alla fine ci riesce.

Pjanic 5 Inizia molto bene, nei primi 15 minuti tocca e smista molti palloni. Poi sparisce. Da capire se infortunato.

Matuidi 6 Nel 433 o 442 del primo tempo è molto confusionario e anche se lotta spesso va fuori giri. Meglio nel 4231 e nel 433 della ripresa con Bentancur, quando fa quello che deve fare ovvero l’incontrista.

Cuadrado 6 L’osservato speciale per via del fatto che sarebbe dovuto entrare a Madrid. Buoni cross e tanto impegno difensivo ma anche neppure un dribbling riuscito sul proprio uomo e palla quasi sempre giocata all’indietro.

Mandzukic 6,5 Tanto impegno anche se non ha ancora un grande stato di forma. Segna un bel gol e poco prima ne aveva rischiato un altro. Non fa moltissimo ma incide sul risultato.

Dybala 5,5 Un paio di strappi ma una prova generalmente anonima. Esce sapendo che poteva fare meglio.

 

 

Douglas Costa 9 Mattatore. Entra primo pallone assist perfetto. Poi altri 2 assist magistrali. L’azione del terzo poi fantastica. Sfiora anche il gol di destro.

Bentancur 6,5 Sempre bello pronto il ragazzo . Allegri fa e disfa i moduli lui entra e da equilibrio al centrocampo.

Sturaro Sv.

 

Juventus 6,5 Era importante vincere per allungare e ci siamo riusciti. Il primo tempo non è stato privo di difficoltà quando la Samp riusciva a intercettare quasi tutte le linee di passaggio e ha concesso davvero poco. Decisivo il cambio Costa/Pjanic

Allegri 6,5 Disegna e ridisegna la squadra su vari moduli trovando la chiave di volta per scardinare una Samp molto attenta. Certo con un Costa così è più semplice. Avrei fatto entrare Higuain diffidato per prendersi un giallo.

Arbitro 7 La partita è corretta, non fa il protagonista, non dispensa ammonizioni a caso ma si limita a fischiare i falli. Come dovrebbe arbitrare un arbitro.

Sesso Juve e Rock n Roll No.20

La puntata del 13/04/18

Immagine anteprima YouTube

La scaletta :

CALCIO

0:00 Real Juventus

Impresa sfiorata/rigore/post partita

22:45 Juventus Sampdoria come si riparte

29:09 Sorteggi Champions, Roma e Lazio

SESSO

34:56 La gnocca della  settimana

Le Russe.

Irina Shayk, Sasha Luss, Olga Kurylenko, Natasha  Poly, Sasha Pivovarova, Natalja Vodjanova, Anna Kurkikova,

ROCK N ROLL

1:03:12 Compleanno per:

Izzy Stradling (Guns n’Roses), Julian Lennon, Steve Howe (Yes), Patty Pravo, Joss Stone.

Morte Malcom Mc Laren

Mark Knopfler nella Hole of fame con i Dire Straits.

CONSIGLI DISINTERESSATI PER DISADATTATI

1:29:10 Frank: Film Clockers di Spike Lee Disco Return of the crooklyn Dodgers

Antonio: Disco Return of the crooklyn Dodgers consigliato da Frank

Sabino: GG Allin

Toto: Derek and the dominos

Ben: Album Whitesnake Album The purple e umiltà per i sedicenti allenatori della Juventus da divano.

Enzo: Since I been love you – Led Zeppelin versione live del 1994

 

Non so come titolare mi vengono in mente solo insulti.

Articolo di Alessandro Magno

Sono molto amareggiato come tutti. La Juventus ha provato a fare un qualcosa che non era mai riuscito a nessuno sul campo dei più forti e il bello è che ci era anche riuscita. La partita della Juventus è stata splendida. Questa volta si è sbagliato pochissimo. Tatticamente perfetti. I ragazzi ce l’hanno messa davvero tutta e Allegri l’aveva preparata anche molto bene con un 433 che è risultato parecchio indigesto al Real Madrid.

Loro ci hanno messo tutta la scorrettezza possibile . Simulazioni a iosa. Campo bagnato solo dal nostro lato nel secondo tempo. Una squadra veramente scorretta che non fa onore al blasone che ha. Gli applausi a Ronaldo all’andata andrebbero ritirati, un giocatore sempre per terra anche quando non subisce alcun fallo , sempre prontamente soccorso e assecondato da un arbitro scarso.

Alla fine la festa la rovina l’arbitro fischiando un rigore per lo meno dubbio a 20 secondi dalla fine. Anzi ora che scrivo lo stanno analizzando alla moviola e pare che non ci sia in quanto Benatia interviene sulla palla. Complimenti ai delinquenti. Non lo meritava la Juve, non lo meritavano i ragazzi, non lo meritava tutta la tifoseria quella che ci ha creduto e anche quella che era scettica ma è stata vicino al mister e la squadra. E’ stato un furto. Una vittoria da delinquenti. Saremmo potuti uscire ai rigori o ai supplementari e ci poteva stare. Così non è giusto. Portate rispetto a questa squadra.

Pagelle Real Madrid – Juventus 1-3

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 7 Para tutto il parabile e alla fine si prende un espulsione per proteste per un rigore clamorosamente regalato. Spiace perchè era forse la sua ultima partita di Champions.

De Sciglio sv.

Lichtsteiner 6 Patisce tanto Marcelo e si impegna molto ma la differenza di classe fra i due è enorme tuttavia non sfigura.

Benatia 6,5 Indomito combatte come un leone e anche oltre, il rigore nel finale è l’ennessima simulazione dei madridisti una squadra di simulatori guidati da Ronaldo il piu’ simulatore dell’universo.

Chiellini 7 In scivolata , in stacco aereo, col corpo , con la faccia ci mette tutto anche rischiando a volte qualcosa ma è veramente insuperabile.

Alex Sandro 6 Nel primo tempo è l’uomo che manca insieme ad Higuain dopo si riprende anche se non trova mai il fondo campo ma almeno si batte.

Khedira 6,5 Soprattutto ci mette la sua grande classe nel primo gol. Un cross con il contagiri e poi tanto sudore fino a non averne piu’.

Pjanic 7 Gioca per un ora mille palloni dopo inizia a perdere qualche colpo ma davvero è stato uno dei migliori e dei piu’ lucidi.

Matuidi 6,5 Molto disordinato pero’ fa tanto pressing da solo e poi ha la bravura di crederci sul gol del 3-0.

Douglas Costa 7 Partita con molti strappi. Superare Marcelo non è semplice lui ci riesce varie volte. Non sempre trova assistenza nei compagni.

Higuain 6 Di stima perchè ci hanno veramente rubato la partita e perchè l’impegno non si discute. Certo ha 2 palle gol nei primi 7 minuti che spreca malamente e non è da lui.

Mandzukic 8 L’uomo in piu’ quello che non doveva giocare la mette sul 2-0 con due specialità della casa ovvero il colpo di testa , poi tante botte prese e ridate in mezzo al campo.
Juventus 10 Manca la lode del passaggio del turno ma gioca una parttia attentissima e gagliardissima. Vince 3-0 a Madrid dove pochi hanno vinto e pochi così di manica larga , battutti solo da un arbitro protagonista.

Allegri 10 Era praticamente impossibile da rimontare Allegri disegna un 433 molto funzionale. Sopperisce come puo’ all’infortunio di De Sciglio e meriterebbe di giocarsi i tempi supplementari. In 2 partite ha dovuto fare a meno di Pjanic, Benatia e Dybala e loro di Sergio Ramos e ce la siamo giocata alla pari. Siamo sicuri di voler cambiare mister?

Arbitro 0 Non si puo’ fischiare un rigore dubbio al 92,37 quando i minuti di recupero sono 3, è assurdo e poi espellere pure un monumento come Buffon. Si fa prendere per il culo tutto il tempo da Cristiano Ronaldo che simula almeno 10 falli sui 12 che subisce. Il rigore poi qualificazione è veramente troppo poco evidente per darlo. Una merda.

Se Atene piange, Sparta non ride.

 

Articolo di Alessandro Magno

E’ stato un turno tutto sommato difficile per entrambe le contendenti alla vittoria finale. La Juventus ha faticato moltissimo contro il Benevento. Per il Napoli non è stato certo più facile avere ragione di un ottimo Chievo. La Juventus contro il Benevento ha riscoperto una fragilità difensiva che non si vedeva da moltissime partite (almeno in Campionato). In questo non ha aiutato il turnover necessario che mister Allegri ha dovuto fare, visto che in questi giorni c’è stata di mezzo la Champions. Inoltre se vincere aiuta a vincere non è stato certo semplice ripulirsi dalle scorie che la partita persa nettamente contro il Real aveva lasciato. Mettiamoci qualcuno che non è proprio in uno stato di forma ottimale come Mandzukic, qualcun altro che è abulico da un po’ di tempo come Alex Sandro, e qualcun altro che ha imbarcato la prestazione come Benatia e Rugani e la ricetta per complicarsi la vita è servita. Fortunatamente Dybala ha fatto il Dybala e anche alcuni altri, Pjanic, Cuadrado, Szczesny, Higuain , Douglas Costa hanno risposto presente e la partita è stata condotta in porto anche con risultato abbondante nonostante le difficoltà.

Anche il Napoli ha avuto le sue difficoltà ed è riuscito ad aver ragione di un Chievo gagliardo solo nei minuti finali anche in modo rocambolesco. Se a noi la Coppa porta via energie psicofisiche e si vede (vedi anche Roma che ha perso in casa contro Fiorentina), per il Napoli il problema sembra proprio la rosa corta. Non è un mistero che da loro giocano sempre i soliti 12/13 anche se Sarri questa volta, e credo sia la prima volta in carriera per lui, l’ha vinta con 2 riserve: Milik e Diawara. Potrebbero esser per lui una risorsa in più. A questo punto invece la nostra risorsa potrebbe esser la quasi sicura uscita dalla Champions. Parliamoci chiaro li serve un miracolo. Non so se il Real ha preso mai 3 gol in casa in Champions ma sicuramente so che un passaggio del turno dopo aver subito un 3-0 in casa non è mai riuscito a nessuno. Se poi ci mettiamo che dovrebbe riuscire a noi contro i migliori del mondo direi che è abbastanza difficile. Non è pessimismo è realismo. Da questo punto di vista avere 3 partite in meno da giocare potrebbe voler dire avere più forze fresche per il Campionato.

Per quanto riguarda lo sprint finale , non ho la sfera di cristallo ma considerando che entrambe le squadre non brillano più di tanto in questo periodo, il prossimo, potrebbe esser un turno favorevole alla Juventus. Noi andremo ad affrontare la Samp che ha ancora qualche velleità di qualificazione in EL (in verità poche), ma che non pare venire da un momento particolarmente esaltante. Inoltre noi allo Stadium lasciamo pochi punti a tutti. Il Napoli invece va a giocare a Milano contro un Milan che dopo una bella striscia di risultati utili consecutivi in cui sembrava aver avvicinato la zona Champions, ha subito una battuta di arresto contro di noi e un pareggio nel derby contro l’Inter. Di contro la Fiorentina gli si è avvicinata moltissimo. Ora il Milan è l’ultima qualificata all’EL e la zona Champions è distante ma non lontanissima, perdendo contro il Napoli non gli direbbe addio ma fallirebbe certo un altra possibilità per accorciare visto che l’Inter ha perso ed ora è appaiata con la Lazio. Ma soprattutto non fare punti contro il Napoli significherebbe mettere in serio rischio anche la qualificazione all’EL in quanto hanno subito dietro una lanciatissima Fiorentina che è impegnata in casa contro la Spal. Non credo Gattuso voglia questo quindi mi aspetto soprattutto a Milano una partita tiratissima e chissà che il turno non sia veramente favorevole a noi. Ovviamente sono ipotesi che il campo dovrà confermare, intanto ora andiamo a tentare questo miracolo a Madrid e poi chi vivrà vedrà.

Pagelle Benevento Juventus 2-4

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6,5 Alcune parate anche difficili anche se non da proprio sensazione di eccessiva sicurezza. Forse lo si è tenuto troppe partite nel limbo. In ogni caso abbastanza efficace e incolpevole sui gol.

Lichtsteiner 5,5 Sul primo gol non riesce a chiudere e nel secondo tempo soffre abbastanza le azioni del suo diretto avversario. Parzialmente giustificato dal fatto che Cuadrado proprio oggi sulla difensiva è un disastro.

Rugani 5 Non mi è piaciuto. Quando si hanno queste opportunità bisogna bruciare la terra e mangiarsi l’avversario. Anche lui sul primo gol non chiude come Lichtsteiner e Alex Sandro.

Benatia 5,5 Un poco meglio di Rugani ma meno efficiente del solito e colpevole sul secondo gol dove uno della sua esperienza non puo’ farsi sovrastare così.

Alex Sandro 6 In una partita fra alti e bassi forse è quello che commette meno errori almeno dal suo lato non passano piu’ di tanto anche se pure lui sul primo gol si fa beffare. Ha anche la bravura di metter un paio di bei cross come quello sfruttato da Cuadrado e Dybala sul nostro primo gol.

Cuadrado 6,5 In attaCco è molto vivace e presente spesso nelle nostre azioni. Mette anche dei buoni cross. Non ha ancora la gamba per tornare a difendere e questo fa si che metta in difficoltà Lichtsteiner dal loro lato. Si mangia un gol anche clamoroso. Nell’insieme comunque fra i meno peggio.

Marchisio 6 Una partita abbastanza diligente e ordinata con un paio di bei lanci, uno su Cuadrado che non arriva per un pelo e l’altro per il rigore su Pjanic. Vale un poco il discorso fatto per Rugani, non ha tante opportunità vorrei facesse di piu’ per mettersi in mostra.

Pjanic 7 Soprattutto nel primo tempo distribuisci palloni con il contagiri, quasi sempre sprecati da Cuadrado e Mandzukic. Si scambia il ruolo di Playmaker con Marchisio e su un duetto di questi si va a prender un bel rigore con un gioco di prestigio. Bella prestazione la sua.

Matuidi 5,5 La sua utilità è nella corsa e anche se non è un esterno si presta. Almeno aiutandosi con Alex Sandro e scambiandosi spesso, da una parte impediscono al Benevento di avanzare a destra e dall’altra, alcune volte, riescono a proporsi. Certo fra lui e il brasiliano è il festival del disordine, ma almeno come si dice in gergo, da quel lato fanno ”densità”.

Dybala 8 Un gol meraviglioso diversi falli conquistati ( anche da giallo) e due rigori battuti da manuale del calcio palla da una parte portiere dall’altra , meno male che c’è. E’ un Campione. Non è un extraterrestre ma di extraterrestri mi pare ce ne siano solo 2.

Mandzukic 4,5 Lento e impacciato così non serve proprio. Riesce a fare un gol clamorosamente bello che l’arbitro annulla inspiegabilmente ma è l’unico lampo in una partita veramente abulica.

 

Douglas Costa 7 Buttato nella mischia secondo me in colpevole ritardo non fa moltissimo ma cava dal cilindro un gollazzo che chiude una partita molto sofferta.

Higuain 6,5 Ci vuole poco a fare meglio di questo Mandzukic non ha palloni giocabili ma si conquista un rigore anche con furbizia. I napolisti han poco da lamentarsi che a Mertens e Calleijon ne han dati di peggiori almeno qui Gonzalo non sviene da solo.

Khedira Sv Pochi minuti per cercare di tenere palla e per metter un poco di ordine e ci riesce.

 

Juventus 4 Nell’insieme è stata una partita bruttissima e soffertissima. Approccio buono ma dopo l’1-0 siamo andati in vacanza. La nostra proverbiale fase difensiva si è andata a far benedire e se prender 3 gol dal Real Madrid non è disonorevole prenderne 2 dal Benevento e quasi 3 si lo è. Capisco una distrazione ma una, una sola, invece ce ne sono state troppe e solo alcuni giocatori sono stati in partita altri meglio lasciare perdere. Bisogna svegliarsi che il campionato non è vinto.

Allegri 5 Fa giustamente un poco di turnover e d’altronde se non lo fa contro il Benevento con chi lo deve fare? Non tutti rispondono presente. I cambi sono assolutamente ritardati. Almeno Douglas Costa se non Costa e Higuain dovevano esser fatti entrare subito al 45mo, invece di aspettare il 2-2. In piu’ bisognava trovare il modo di marcare Diabatè piu’ strettamente non è normale che questo ci faccia 2 gol. Fortunatamente i subentrati gli danno una mano e ha Pjanic e Dybala in grande spolvero.

Arbitro Pasqua 3 Peggiore in campo. In malafede. I  primi 3 falli della partita su Matuidi diventano 3 falli di Matuidi. Non ammonisce almeno un paio dei loro per falli cattivi su Dybala e non ammonisce nemmeno Pjanic. Il gol di Madzukic è buono il tocco di mano in caduta è assolutamente involontario e al var si vede bene, nemmeno un giocatore di pallacanestro poteva dinamicamente aggiustarsi la palla con la mano rotolando a terra. L’ammonizione a Mandzukic poi è clamorosamente inventata essendo un tocco involontario. Inoltre c’è da capire se c’è un rigore su Mandzukic in quest’azione cosa che non viene presa minimamente in considerazione evidentemente a Manzo piace rotolarsi per il campo. Ma non finisce mica qui. Non vede il rigore su Pjanic che è clamoroso, lo vedrebbe anche un cieco bendato e lui è a non piu’ di 2 metri e fa cenno che non è avvenuto nulla, deve richiamarlo l’addetto al var perchè davvero il fallo è macroscopico. Anche in questo caso essendo Pjanic praticamente in porta manca per lo meno il giallo al suo avversario. Il gol del 2-2 del Benevento nasce da un angolo inventato. Non c’è alcuna deviazione è un tiro calciato direttamente fuori da uno dei loro. Per lo meno da rivedere se ci potrebbe esser un fallo di Diabatè su Benatia. Probabilissimo. Il rigore che da alla Juventus del 3-2 anche questo poteva andarlo a vedere al var non mi sembra così clamoroso diciamo che Higuain toccato si lascia cadere, forse aveva sulla coscienza tutte le cappellate fatte prima. A condimento di tutto questo scempio ha permesso al Benevento mille e una trattenuta per la maglia e per le braccia che a termini di regolamento sono tutte ammonizioni. Insomma si è dovuto giocare pure contro un arbitro scarso. E la cosa bella è che poi finiranno per dire che è juventino visto che ha dato 2 rigori. Clamorosamente inadatto.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web