Archivio Autore: Luna23

Domenica 19 gennaio 2020 Juventus-Parma ore 20.45 Stadio Allianz Stadium -Torino

scritto da Cinzia Fresia

Sarà’ una partita triste, quella con il Parma stasera, comunque vada .. la Juventus è in lutto per la perdita di un giocatore immagine e simbolo degli anni 70, la Società oltre a perdere un amico, perde un tifoso ancora preso della sua squadra.
Maurizio Sarri, prima di parlare della partita, lo ricorda.
C’è incertezza sul recupero di Ronaldo, afflitto da una brutta sinusite, e Kulusevski sarà osservato speciale.
Il Parma appartiene al gruppo delle squadre difficili e come di consueto, la Juventus dovrà impegnarsi.
Maurizio Sarri, sottolinea che avendo una rosa di giocatori molto ampia, è in grado di fronteggiare le assenze, senza la minima preoccupazione.
Sarri chiude, affermando, di non seguire Nessun calcio mercato, nemmeno quello della Juventus, e di risolvere una partita alla volta, senza proiettarsi troppo verso il futuro.

Dybala gioca meglio senza Ronaldo?
No. L’argentino dimostra di sapersi adattare con tutti i giocatori e in tutte le situazioni.

La scomparsa di Pietro Anastasi


Scritto di Cinzia Fresia

Sentiamo la necessità di cercare nei giocatori l’identità della squadra del cuore, attribuendogli sentimenti e figure famigliari, e alcuni restano nel cuore più di altri.
Pietro Anastasi, ha rappresentato un’epoca: erano gli anni in cui la Fiat accoglieva
l’immigrazione dal Sud, in cui si aspettava la domenica con trepidazione per vedere la Juventus, dove i giocatori erano persone che si potevano incontrare amichevolmente in città.
Erano altri tempi, erano uomini diversi.
Pietro, è stato un’icona, un simbolo, l’immagine del ragazzo del Sud che ce l’ha fatta, lui siciliano di Catania, bello e dal sorriso diretto, aperto e simpatico, ha conquistato da subito gli Juventini, condividendo successi per 8 lunghi anni alla corte della Signora.

Sebbene fossi solo una bambina, e vivessi insieme a mio padre questo sport e si era felici con poco: mi manca quel periodo storico in cui si riempiva lo stadio a vedere la Juventus con i suoi giocatori dalle divise striminzite, dove il calcio non aveva nulla di glamour, e non si possedeva nient’altro che una bandiera, una maglia o una sciarpa, ma l’entusiasmo, il calore delle persone era tutto.
Anastasi rappresentava ancora lo scampolo di un’epoca di cui ora non c’è più traccia, E vogliamo ricordarlo con il suo sorriso, aperto e solare fatto di spontaneità e immediatezza.
Pietro .. troppo presto ci hai lasciati, ovunque tu sia spero continui a correre e a segnare ancora tanti gol.

L’eterna sostituzione

scritto da Cinzia Fresia

Niente da fare .. anche ieri .. Paulo è stato sostituito ..forse dovremo fare domanda con carta bollata per vedere Paulo 90 minuti?
Juventus-Udinese: Coppa Italia.

Posto che la Juventus aveva castigato con un risultato pieno in Campionato la fazione friulana, la partita non ha avuto molto da dire se non il risultato sul campo.
Una partita non partita, a senso unico senza appelli e senza nessuna possibilità, con l’Udinese, arresa già negli spogliatoi da un’energia letale, impossibile da domare, quando un gruppo funziona si vedono i risultati,
La Juventus anche senza Ronaldo colpito da una sinusite, gestisce il match con una semplicità disarmante 5 gol, uno annullato, firmano uno stato di forma chiamato Paulo Dybala.

Mi sono venuti gli occhi lucidi (lo ammetto) quando ho visto Paulo con la fascia da Capitano, un giusto riconoscimento a lui a cui è stata prima concessa e poi tolta ..senza apparente motivo.
Paulo è un ragazzo buono, che vuole bene a tutti .. umile e modesto, piuttosto rinuncia lui per dare agli altri, un giovane così, con la sua bellezza, simpatia e talento è più unico che raro.
Paulo aiuta tutti, fa segnare Ronaldo, Higuain, Costa .. Eppure potrebbe farsi i “cavoli” suoi pensando a se stesso, invece no. E’ disinvolto sia nei panni del volontario che porta conforto ai senza tetto o ai bambini sfortunati .. sia da campione trascinatore che carica la squadra verso la vittoria.

Paulo è la nostra bandiera e dove l’identità della Juventus si identifica, un giovane talentuoso ricco di bontà e di virtù, che vorremmo per sempre avere con noi.
Con i tifosi della Juventus, Paulo ha una vera Love Story con i suoi tifosi, che non finirà mai e lo vorremmo vedere crescere come uomo, campione, marito e papà con la sua Oriana, qui a Torino.

Mercoledi 15 gennaio 2020 Juventus – Udinese / Coppa Italia ore 20.45 Allianz Stadium Torino

scritto da Cinzia Fresia

Settimana impegnativa per la Juventus, orfana di Demiral e notizia recente, De Sciglio.
Si potrebbe parlare di allarme in difesa, ma Sarri rassicura tutto sotto controllo: Deligt e Rugani sono pronti.
Post partita molto chiacchierato per Maurizio Sarri, i commenti sul disappunto di Dybala uscito “perché la partita sussurrava chissà che cosa …” hanno riempito di interrogativi i tifosi i quali allibiti pensano a Sarri al quale non gliene può fregare di meno a questo punto di nulla.
Chissà se gliene importa qualcosa della Juventus domani, se schiererà Ronaldo .. e chissà chi altri, e chissà se gliene importa qualcosa della coppa Italia, chissà ..

Dybala arrabbiato? “Non me ne può fregare di meno”

epa08123518 Juventus’ Cristiano Ronaldo (CL) jubilates after scoring the 0-2 goal with Juventus’ Miralem Pjanic (R) during Serie A soccer match Roma – Juventus at Olimpico Stadium in Rome, ITaly, 12 January 2020. EPA/CLAUDIO PERI


Scritto da Cinzia Fresia

Abbiamo vinto: complimenti.

Caro Mister, le ricordo, che siamo alla Juve, e se a lei “non gliene può fregare di meno” a noi invece “ frega “ molto.
Siccome abbiamo gli occhi, non si capisce cosa le stava dicendo la partita, poiché appena tolto Dybala, abbiamo rischiato di pigliare una marea di gol.
E non dovrei dirglielo io considerato che ci vede benissimo.
Non è bello, Mister, rispondere così.. perché lei dovrebbe rendere conto, di un finale di partita sciagurato, in cui la squadra ha corso rischi inutili, a causa dei cambi assurdi.
E qui apro una parentesi: che male le ha fatto Paulo, che è stato il migliore in campo?
Io non so Mister come fa a non comprendere che senza Paulo la squadra si abbassa troppo e rischia di prendere gol, e tutte le volte lo fa e tutte le volte succede.
Sarà dura .. giocando così.. arrivare alla fine in Champions.

Parlando di Paulo Dybala, il ragazzo ha davvero la pazienza di “Giobbe”, a dover sopportare tali decisioni senza capirne il motivo, un giovane agile e scattante, l’unica voluta di raccordo tra attacco e centro campo, veramente utile che ha fatto giocate di talento .. niente da fare .. 99 su 100 il ragazzo non finisce una partita.

Comunque ..Una partita noiosa e giocata male, con poca verve, e dopo l’infortunio a Demiral si è complicato tutto.
La Juventus vince faticando e soffrendo, e perdendo punti di riferimento, un vero peccato per una formazione di giocatori così forti.
La Juventus tiene il primo tempo, fase in cui segna due gol, ma dopo, il nulla.
Onestamente, non so come abbiano fatto a vincere, una causa e’ stata sicuramente il demerito della Roma. Ogni volta che la Juve deve affrontare uno scontro diretto, questo poi era molto importante per la classifica, entra in crisi di panico.

Caro Mister è andata bene, ma attenzione non si sieda sugli allori, e le consiglio di ricucire con Paulo, perché qui non siamo più a scuola, e sarebbe sgradevole per la Società, per la squadra è per i tifosi, vederlo partire.

Domenica 12 gennaio 2020 Roma-Juventus ore 20,45 Stadio Olimpico – Roma

scritto da Cinzia Fresia

Un’ occasione d’oro per la Juventus, se domani sera i bianconeri dovessero vincere guadagnarebbero 2 punti sull’Inter persi contro l’Atalanta e pesantemente penalizzata per la negazione di un rigore evidente.

Adesso tocca a Maurizio Sarri, a giocarsi questa finale: un risultato che potra’ dire qualcosa circa la conquista dello scudetto.

La squadra arriva alla sfida carica ancora della goleada della settimana scorsa, puo’ essere una motivazione per centrare il risultato.
Sara’ la serata di Zaniolo e di Dybala in uno scontro tutto da alta classifica.
La Roma, gioca in casa, e non mollera’ nemmeno un isstante.
Maurizio Sarri, dovrebbe proporre la formazione sperimentata con il Cagliari, quindi mettere Ramsey tre quartista, dietro a Ronaldo e Dybala.
E’ un’occasione .. speriamo non venga sprecata ..

Finalmente una Goleada!

epa08108042 Juventus’ Cristiano Ronaldo in action during the Italian Serie A soccer match Juventus FC vs Cagliari Calcio at the Allianz stadium in Turin, Italy, 06 January 2020 EPA/ALESSANDRO DI MARCO

Scritto da Cinzia Fresia

Basta risultati stiracchiati, o-o .. 1-1 ..stop a questi numeri striminziti .. Finalmente una goleada di tutto rispetto, da Ronaldo e gli altri .. quelli che vorremmo vedere sempre.
Una Juventus con ancora le ferite aperte da una sconfitta incomprensibile e un trofeo perduto, impone il suo punto di vista, divertendosi.
Il Cagliari di Nainggolan, arrivato a Torino con le carte in regola per dare fastidio e insidiare la vetta della classifica, subisce una battuta d’arresto.

Maurizio Sarri, tiene vivo il ritmo, con lui la squadra difende, continuando ad attaccare. Le lacune a centro campo permangono, anche se un eccezionale Paulo Dybala funge da “voluta” di raccordo tra dietro e avanti, la mancanza di un tre quartista si sente, Ramsey forse non ancora in condizione, non riesce ad entrare nel ruolo.
Mentre si comincia a vedere un po’ di luce in Rabiot, non ancora al pieno delle sue potenzialità, si puo’ dire che il francese di è impegnato, svolgendo una prestazione sufficiente.

La Juve gioca un primo tempo interlocutorio, attaccando ma commettendo errori nelle finalizzazioni, troppe imprecisioni nei tiri che innervosiscono gli attaccanti, il Cagliari è abile a chiudere tutti gli spazi, e il portiere Olsen le para proprio tutte.
Nel secondo tempo, la Juventus esplode .. il tridente non c’è, ma la squadra è quella di Cristiano, che come un predatore si aprofitta di un errore del difensore avversario e va in gol gelando la porta avversaria.
E dall’1-0 che per il Cagliari, è l’inizio della fine, il crollo dovuto alla spesa di energia per tenere testa alla Juve, ha presentato il conto.
Verranno altri tre gol uno più bello dell’altro .. compreso un rigore procurato da Paulo Dybala, e realizzato da Cristiano.
Una tripletta per il portoghese come buon auspicio per l’anno nuovo, non è male .. una risposta a chi lo ritiene un problema e a quei colleghi che lo apostrofano, lo criticano e sfidano.

Un punteggio eccezionale e senza prendere gol .. una profonda soddisfazione per Sarri, che non ha sbagliato niente, e si presenta rilassato davanti ai microfoni Sky, argomentando la partita con serenità.

Sul mercato di gennaio nulla trapela dal tecnico, il quale elude la domanda dicendo di non occuparsene, e alla domanda se in serata guardera’ Roma o Napoli, declina dicendo di volersi occupare del suo cane Ciro.
Un Maurizio Sarri, piu’ rilassato e meno teso, propenso a scherzare e a buttare tutto sul ridere.

Lunedì 6 gennaio 2020 Juventus-Cagliari ore 15 Allianz Stadium – Torino

https://arenacalcio.it/2020/01/05/juventus-cagliari-i-convocati-da-maurizio-sarri/ scritto da Cinzia Fresia
Riprende tra luci ed ombre, dubbi e perplessità, il Campionato: alla Juventus tocca il Cagliari.
Maurizio Sarri, molto probabilmente schiererà il tridente da già’ da inizio match,
E’ palese che la Juve debba vincere, e che la seconda sconfitta contro la Lazio rende la squadra lacunosa in più reparti.

I tifosi si lamentano, mugugnano e sorridono poco, con La Rosa che abbiamo si vuole che la Juventus vinca.. sconfitte e pareggi non fanno per noi. C’è molta insicurezza e incertezza sulla gestione Sarri.
Perciò buon inizio di Campionato a tutti!

2020: Dejan Kusulevsky

Scritto da Cinzia Fresia

La Juventus finisce con una delusione perdendo la super coppa contro la Lazio, ma inizia il nuovo decennio con un acquisto di rinforzo a centro campo:Dejan Kusulevsky. Fabio Paratici, dopo la rinuncia all’acquisto di Haland, ritenuto troppo caro, per un investimento dal risultato incerto, punta sullo svedese di origini macedoni, cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, Dejan, centro campista offensivo, si presenta come un giocatore adattabile da mezz’ala a tre quartista, fornitore di assist, dotato di buona accellerazione, e con un fisico prestante sarebbe perfetto per la Jvuentus attuale, soprattutto in supporto di contenimento alle cariche su Ronaldo.

C’è solo un peccato ..arriva a giugno .. per il resto .. in apparenza un acquisto piu’ che necessario e dalla ottima resa, avendo il ragazzo solo 19 anni.
Un punto a favore del mercato, che acquisisce una risorsa gia’ competente del campionato e che parla già bene l’italiano.

Nel frattempo, a giorni riprendera’ il Campionato, tra dubbi e perplessita’.
La sconfitta in super coppa, ha sollevato non poche polemiche circa la gestione di Maurizio Sarri, sebbene, la squadra sia in Campionato: prima a pari punti con l’Inter che in Champions, altrettanto prima nel girone, il gruppo non convince completamente i tifosi.
Il problema maggiore, e’ la mancanza di risorse a centro campo, e di una difesa che prende troppi gol.
L’urgenza di inserimenti nuovi è evidente, perciò si attendono operazioni di mercato volte ad intervenire ma a parte Kulusewsky, al momento nulla.

Non possiamo nasconderci dietro ad una matita, e non ammettere che sara’ molto dura per Sarri, senza interventi esterni ottenere risultati, si punta sui recuperi e si spera che almeno Rabiot, ingrani un po’ di più.

Nel frattempo, c’è chi è già scontento di Kusulevsky, ritenuto un acquisto inutile in quanto abituato a giocare in una squadra la cui caratteristica e’ il contro piede, ma tutto sommato, considerata la giovane età, allenatore e staff tecnico suppongono che possa adattarsi benissimo in una squadra diversa.
Sara’ una seconda parte che calamiterà molta attenzione, vedremo quindi come il tridente riuscira’ a conquistare altre vittorie.

10 domande per voi .. commentiamo la prima parte di Campionato

scritto da Cinzia Fresia

E siamo arrivati a Natale, ed è tempo di esprimere la nostra opinione sulle scelte della Juventus .. a noi la parola:

1) Maurizio Sarri .. per te è l’allenatore ideale per la Juventus post Allegri? Se fosse no, chi avresti voluto?

2) la Juventus sotto questa gestione, gioca meglio di prima?

3) In tutta onestà e sincerità, ritieni il mercato effettuato dalla società sia all’altezza delle aspettative?

4) come giudichi questa prima parte di Campionato?

5) A gennaio chi dovrebbe arrivare per migliorare la Juventus?

6) Parliamo di Ronaldo, sei convinto che sia un valore aggiunto o un problema in una squadra non al suo livello?

7) condividi, per quanto ne sappiamo che la Società sia in difficoltà a gestire dei casi come quello di Mario Mandzukic?

8)Ronaldo, Ribery e in ultimo, Ibrahimovic: il nostro campionato è diventato un viale del tramonto?

9) Sul campo, Ronaldo appare insofferente e sempre scontento ma pubblicamente giura amore verso La Juventus e ritiene il campionato italiano, tra i più difficili. Dice la verità secondo te?

10) Antonio Conte all’Inter: una stupidaggine Della Juventus averglielo lasciato o tutto calcolato?

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia