Archivio Autore: Luna23 - Pagina 2

Domenica 24 febbraio 2019 Bologna-Juventus ore 15 Stadio Dall’Ara – Bologna

Scritto da Cinzia Fresia

E’ scomparsa Donna Marella Caracciolo vedova Agnelli, la moglie dell’avvocato aveva 92 anni. L’Italia, Torino e la Juventus perde un pezzo di storia.
In questa giornata di lutto, la Juventus dopo la rovinosa caduta di mercoledì scorso, raccoglie i cocci, e si prepara per la prossima partita, contro il Bologna.
La terz’ultima in classifica e’ da tradizione acerrima nemica della Juve e in lotta per la salvezza, tentera’ l’impossibile per portare a casa il risultato.
La Juventus in cerca di riscatto puntera’ alla vittoria.
La squadra sta vivendo istanti di incertezza, il tecnico Massimiliano Allegri, sebbene ottimista, non si pronuncia circa la qualificazione agli ottavi di finale, e questo preoccupa i tifosi.

“Al ritorno sara’ diverso”

Scritto da Cinzia Fresia

In sintesi, do ragione ad Andrea Pirlo, quando dice che e’ stata una Juventus senza personalita’, ed e’ stato pure gentile, perche’ avrei detto qualche cosa d’altro decisamente di peggio.
Niente da fare, non ce la facciamo proprio, a me dispiace per Ronaldo, lo dico con tutta sincerita’.
Probabilmente credeva di trovarsi in un posto molto diverso, purtroppo da noi Luka Modric non c’e’, erano belli i tempi del Real dove dormiva sonni tranquilli.
Allora, io non valuto i giocatori uno ad uno, perche’ passerebbe solo Ssczezny, e comunque, la partita e’ stata gestita malissimo.
Non tutto e’ perduto, e questo e’ vero, ma ci hanno fatto 2 gol, e per non andare ai supplementari la prossima volta, la Juventus, dovrebbe’ segnarne almeno 3, e’ fattibile, senz’altro, ma da cosa ho visto ieri, che la Juventus segni 3 gol, e’ improbabile ma non impossibile.
Purtroppo il conto da pagare e’ salato, avere un talento come Cristiano senza una squadra adeguata, fatta di uomini pari livello, vuol dire non valorizzarlo come merita e per come ci servirebbe.
Abbiamo diversi problemi:
– assenza totale di gioco, Fabio Capello, faceva giustamemte osservare che la tattica era scontata e ripetitiva: sempre i soliti passaggi: raso terra e cross
– preparazione atletica insufficiente, i nostri non reggono 2 tempi da 45 minuti.
– Ronaldo aiutaci tu .. è mica Superman!

La Societa’ Juventus deve decidere cosa vuole fare, ed evitare sproloqui di scambi improbabili.
L’Atletico ha dimostrato di saper vincere, di colpire i punti deboli, e di annientare una squadra dalle forti singolarita, non e’ chiaro, per quale motivo, Cancelo non e’ stato messo dal primo minuto, era una partita per lui, e perche’ Mandzukic non in serata, non e’ stato inserito ..

Interrogativi senza una risposta logica, i nostri si sono complicati la vita, e il ritorno comunque vada non sara’ una passeggiata.
Se si dovesse uscire dal torneo, direi alla Societa’ che i Campionati si vincevano anche prima senza Ronaldo.

mercoledì 20 febbraio 2019 Atletico Madrid-Juventus ore 21 Estadio Wanda Metropolitano – Madrid

scritto da Cinzia Fresia
Puntuale come una cambiale in scadenza, è arrivato il match verità: per la Champions League la Juventus è volata a Madrid per affrontare l’Atletico, la squadra che nessuno avrebbe voluto incontrare.
Massimiliano Allegri, annuncia la mancata convocazione di Sami Khedira, il giocatore ha accusato un problema cardiaco, un’aritmia atriale, che imporrà ulteriori accertamenti.
Prima convocazione in Champions per Leonardo Spinazzola, rimasto fuori dalla lista per il girone d’andata, e per Martin Caceres, tornato in bianconero a gennaio.
Il tecnico bianconero annuncia che Paulo Dybala giocherà, supponiamo con Ronaldo e Mandzukic, un trio ormai collaudato, a centro campo mancando Khedira, è probabile l’inserimento sicuramente di Pianic, Bentancur, Matuidi.
Mentre in difesa, Allegri potrebbe puntare su Chiellini, Bonucci, Alex Sandro e Cancelo ai lati.
Perdere all’ultimo minuto Khedira è stata una doccia fredda, un evento inaspettato, la Juve perde il giocatore con la massima esperienza europea, ma il tedesco di origine turca, pare abbia un problema di salute serio, che va indagato al più presto.
A questo punto e con la formazione migliore che Allegri possa concretizzare, la Juventus se la gioca, e vedremo come andrà a finire.
In apparenza, tra il gruppo pare andare tutto bene, sebbene l’Atletico sia una squadra la cui tattica è di non far giocare gli avversari, la Juventus è consapevole che può farcela.
Perciò non possiamo augurare ai nostri che una buona fortuna, e di crederci fino in fondo, se l’obiettivo è la conquista dell’ambito trofeo.

Ragazzi irresistibili

scritto da Cinzia Fresia
Non so a voi, ma questa coppia “Siuuu-Mask” mi piace da matti .. stasera ne è stata la prova che i due: Dybala e Ronaldo sono in gran sintonia, per Paulo, l’appoggio del collega migliore del mondo non è poco.
L’argentino è stato protagonista di una prestazione impeccabile, con un immediato gran gol, tecnicamente perfetto,come lui sa fare, la Juventus consegue una vittoria con un risultato giusto, tre a zero.
Ci si aspettava di vedere titolare Spinazzola, poteva essere un’occasione per lui considerata la posizione in Campionato della squadra, ma Allegri ritenendo Rugani non in condizioni di giocare, ha preferito non fare esperimenti e puntare sul conosciuto inserendo i due recuperi, Chiellini e Bonucci centrali, anche per dare minutaggio di gioco prima del “big match”, ai lati Cancelo e De Sciglio, a centro campo Khedira (36′ st Pjanic), Bentancur, Emre Can e in attacco Dybala, Mandzukic, Ronaldo che al 19mo lascerà il posto a Bernardeschi.
Trattandosi di una “squadra facile” i centro campisti sono riusciti a divincolarsi abbastanza bene ed essere propositivi, considerando che Emre Can si trova molto bene nel ruolo di difensore e Cancelo in quello del centro campista, idem Ronaldo che all’occorrenza confeziona assist finalizzati poi in gol.
Il Frosinone come da precedente prestazione, ha cercato di reagire, soprattutto nel secondo tempo e affrontare la Juventus all’Allianz Stadium, come meglio poteva, non c’è stato assolutamente nulla da fare, la Juventus consapevole di poter vincere l’ha fatto: Hanno segnato Dybala, Bonucci e Ronaldo ..

La partita è stata studiata a tavolino e in apparenza e contro ogni previsione, è risultata piuttosto semplice, l’obiettivo era di chiuderla per poi gestirla fino alla fine, evitando così di sprecare preziosissime energie ma soprattutto ripararsi da eventuali infortuni e direi che ci siano riusciti, ritengo l’uomo partita per la Juventus, sia stato Paulo, non solo per il gol segnato, veramente bello e spettacolare ma per come ha giocato fino al termine.
Bravi tutti ad archiviare un match “seccatura”, potenzialmente insidioso.
Ora i nostri meritano una bella dormita, in quanto domani, oltre ad essere un altro giorno, c’è già da pensare alla prossima prova, molto importante a Madrid con l’atletico di Simeone, la cui posta in palio è alta.
L’Atletico a detta di molti, somiglia alla Juventus, è tonica e veloce ed è supportata da uno stadio e tifoseria di grande impatto, per i nostri non sarà una passeggiata, ma l’esperienza profusa in questi anni e la presenza di Cristiano, che di Champions se ne intende, metterà in condizioni la Juventus di battersi ad armi pari.
Una prova del nove, non solo per l’allenatore ma per la squadra stessa che dovrà dimostrare di essere all’altezza di un campione come Ronaldo.

Venerdì 15 febbraio 2019 Juventus-Frosinone ore 20,30 Allianz Stadium Torino

scritto da Cinzia Fresia

“La squadra sta bene e siamo sereni” così Massimiliano Allegri inizia la conferenza stampa, parlando della Juventus, e della sfida contro il Frosinone di domani sera, vietato pensare a Madrid. Gli obiettivi si raggiungono uno alla volta.
Conclusione più che ineccepibile,tuttavia, Allegri sebbene sia in predicato di recuperare l’intero organico della difesa, si trova alle porte il match che caratterizzerà la stagione, la sfida in Champions contro l’Atletico Madrid, e parliamo di già mercoledì.
Quindi non possiamo permetterci “perdite”per una partita di campionato con la penultima in classifica.
Allegri docet! il Frosinone, sebbene semi-ultimo, è una brutta bestia, non ha nulla da perdere se non farsi notare, quindi, ad Allegri dico di rischiare pochissimo e magari puntare su riserve, tipo Spinazzola e Kean, per non ritrovarsi con qualche titolare improvvisamente fuori uso per mercoledì.
Sul Campionato, non ci sono dubbi, anche se da sempre fastidio perdere punti, il vantaggio di classifica, ci rende abbastanza sicuri .. e le nostre riserve valgono di più di tutto il parterre frusinate.
Perciò non vedo problemi, se la Juventus resta concentrata e non cade in tranelli altrui come venire morsa ai “fianchi” o massacrata di falli come se non ci fosse un domani, dovrebbe farcela, uscendone indenne: la strategia più probabile e possibile è quella di correre più veloce, chiudendo la partita un po’ alla svelta e rimandarli indietro.

“Siuuuuuuu mask”


Talvolta certi gesti, riscaldano i cuori, ormai raffreddati da un incattivimento generale in cui “tutti sono contro tutti”.
Non esiste piu’niente in grado di unire se non il denaro, siamo talmente inariditi dalla finzione, illusi dai grandi fratelli che ci insegnano a dirsi “amore come ti voglio bene ..e subito dopo a pugnalarti alle spalle” che certi gesti, spontanei come la dedica di un grande campione ad un collega che non sta passando un grande momento, ti commuove.
La partita contro il Sassuolo è ricordata non per i tre gol, di cui uno bellissimo di Ronaldo, ma da quell’esultanza alla “Dybala mask” e dedicarla al suo giovane compagno di squadra.
Avremmo voluto essere tutti li’, coinvolti nell’ abbraccio collettivo ai nostri giocatori, perche’ a noi tifosi, ogni tanto ci viene permesso di vivere la nostra parte emozionale.
I tifosi sono la parte debole del calcio, quella che deve solo dire “si’ va bene grazie” che deve tacere e pagare, siamo spesso un problema, ma necessario, senza tifosi non esisterebbe il calcio, le societa’, stipendi milionari, aerei privati .. ecc. ecc
Vi abbiamo dato Ronaldo? Che volete ancora?
L’aria che si respira negli spogliatoi e’ cosi’ spessa che si taglia con il coltello, e dove gli interessi economici dei singoli li hanno resi “tutti sono contro tutti”, eppure domenica, abbiamo vissuto un istante di pace, perche’ Cristiano e’ pagato per fare cosa vuole la societa’ e’ vero, ma ha un cervello che ragiona, ed e’ stato chiaro che non e’ lui a voler spaccare lo spogliatoio, e che al contrario, fa da mediatore tentando di mantenere l’equilibrio.

Voglio credere di aver visto qualcosa di autentico, che non sia stata un’uscita programmata, recitata e consigliata solo per tenerci “buoni”, spero non sia stato tutto finto opera di una buona agenzia di marketing.

La partita, per fortuna, finisce bene, la Juventus vince con un pizzico di fortuna, ma segna tre gol, di cui uno spettacolare, il Sassuolo non ha mai accelerato e in area a parte due tiri miracolosamente sbagliati, non ha fatto un gran che, al raddoppio della Juventus si è arresa.
Ma l’atmosfera in campo era bella, un paio di ex, Matri e Peluso, a fine prestazione, baci e abbracci e andiamo a casa.

Una partita buona, non vuole dire comunque nulla, non possiamo pensare che i problemi strutturali della Juventus siano risolti, il match contro l’atletico e’ alle porte, quella sara’ la vera prova del nove, per Max Allegri.

Domenica 17 febbraio 2018 Sassuolo-Juventus ore 18 Stadio Mapei -Reggio Emilia

scritto da Cinzia Fresia

Nonostante la maretta di questa settimana, Massimiliano Allegri, guarda avanti, in sttesa della partita di domani contro il Sassuolo, squadra pungente soprattutto in casa.
Nella partita precedente, Il tecnico ha perso 2 punti, con un pareggio a rimonta, con il Parma, e l’obiettivo e’ di recuperarli.
Problematiche di spogliatoio sembrano investire il tecnico toscano, il quale, in conferenza stampa minimizza le versioni dei fatti.
l’insofferenza di Dybala e l’indifferenza di Douglas Costa, Pone un dubbio su cosa realmente stia accadendo alla Juventus e al suo spogliatoio e quali possono essere le tensioni con il tecnico, e tra poco ci sara’ il turno in Champions.
Allegri, ha spiegato ai giornalisti di aver dovuto riprendere Dybala circa l’abbandono della panchina una volta sostituito, ricordandogli delle regole e del ruolo conferitogli dalla maglia n.10, e dal fatto di ricoprire il ruolo di Capitano in assenza di Chiellini.
Stessa sgridata a Douglas Costa, autore di comportamenti fuori dal campo poco edificanti.
Insomma, un momentaccio in casa Juve, dove pare sia in procinto una sommossa, dal dopo esclusione della Coppa Italia.
Ci auguriamo che la squadra ritrovi la via maestra , e soprattutto l’intesa e l’entusiasmo dell’inizio stagione.

I calciatori e l’executive

L’aviazione executive o generale e’ un servizio di volo privato di jet o elicotteri, di altissimo livello, possedere un aeromobile, con posti limitati, resta appannaggio per pochi, e’ rivolto in primis a dinastie di industriali, personaggi della politica, dello spettacolo, e oggi anche dello sport. Ma possedere anche un solo Jet o elicottero, e’ una spesa enorme, non solo per l’onere del velivolo di per se’ ma per i costi di mantenimento e gestione che sono altissimi, e spesso vengono venduti preferendo l’affitto di ore di volo presso compagnie specializzate.
Alcuni calciatori sono diventati i nuovi utenti di questo servizio, le star del calcio come Ronaldo e Lionel Messi, hanno investito su un Jet Privato, per uso personale.
Il giocatore portoghese ha comprato un Gulfstream-150 e pare abbia speso 19 milioni di euro, idem il suo collega Messi, ha altresì (pare) acquistato un velivolo dello stesso tipo, ma piu’ grande, un Gulfstream-500.
L’aereo privato e’ uno status, un servizio di lusso, Ronaldo peraltro, lo mette a disposizione , quando non lo utilizza, concedendolo in affitto appunto per abbattere i costi, tramite compagnie di aereo-taxi, nate proprio per soddisfare le esigenze di una clientela di lusso, che vuole effettuare spostamenti in sicurezza senza condividerne gli oneri.

Gli aeroplani executive piu’ conosciuti sono i Falcon-Dassault, Gulfstream e i Global Express della Bombardier, velivoli dall’avionica avanzatissima e dagli interni eleganti, predisposti ad affrontare tutte le rotte aeree, e naturalmente super-sicuri.
Le compagnie di Aero-taxi forniscono al cliente nella quota di affitto, il mezzo compreso l’equipaggio, servizio in cabina, personale addestrato e certificato, tutto bene dunque.. purtroppo non sempre finisce così.

La tragica storia di Emiliano Sala, disperso nel volo del 21 gennaio 2019, al largo di Adelrney-isole del Canale , durante la traversata da Nantes a Cardiff, ci fa capire che non tutti i servizi di volo privati sono affidabili:
Il mezzo: un Piper Malibu, un aereo da turismo mono-motore, concepito come aero-taxi leggero dalle prestazioni in sicurezza, a costi contenuti pari ad un aereo bimotore.

Il pilota: il Piper e’ un aereo a 1 pilota solo, il professionista a bordo, pare non fosse in possesso, della licenza commerciale, quindi non abilitato al trasporto pubblico passeggeri, significa che si’ aveva un brevetto ma che non consentiva di lavorare in questo ambito, ma non solo: non era abilitato al al volo strumentale, il may day, l’s.o.s lanciato dal pilota, non e’ stato sentito dai controllori di volo, questo significa che il velivolo a “vista” quindi troppo basso, per essere sentito.
Sala, nel triste accorato sms mandato al padre, parla di un aereo che cadeva a pezzi .. ma la sfortuna vuole che questo tipo di aereo non abbia la scatola nera.
La famiglia Sala, attraverso finanziamenti privati, ha ingaggiato un professionista che cerca relitti, il quale ha trovato il mezzo inabissato, localizzando altresi’ i due corpi, del ragazzo e del pilota.

In attesa delle verita’ ufficiali, ci chiediamo come sia stato possibile affidarsi ad un volo cosi’, chi ha effettuato le trattative e chi ha accettato di far volare una persona con questa modalità, e si teme sia stato solo per il prezzo, una magra speculazione in cui si sono perse due vite.
Come era ovvio, c’ è stato un fuggi fuggi generale circa questa responsabilita’ di chi aveva organizzato e consigliato questo vettore, le societa’ calcistiche al quale ,Emiliano era legato negano qualsiasi coinvolgimento.
I giocatori argentini non vogliono arrendersi e si sono stretti alla famiglia di Sala aiutando finanziariamente le ricerche dei rottami dispersi in mare.
E’ tutto molto triste e penoso, un’esperienza che insegna a fare attenzione ad affidare la propria vita e stare attent al “risparmio” in un ambito cosi’ complesso e serio come l’aviazione.

Inviato da iPad

Sabato 2 febbraio 2018 Juventus- Parma ore 19.30 – Allianz Stadium Torino


Scritto da Cinzia Fresia
La Juventus torma in campo dopo l’umiliazione subita a Bergamo per l’esclusione dalla Coppa Italia, la squadra e’ stata visitata dal Presidente Andrea Agnelli, il quale non ha risparmiato la sua insoddisfazione, ne’ ai giocatori e nemmeno all’allenatore, quindi dovra’ rimboccarsi le maniche e tornare con i piedi per terra, non smarrendo gli altri importanti obiettivi della stagione.
Osservato speciale, Martin Caceres, il quale potrebbe gia’essere presente dal primo minuto, mentre in attacco torna Mandzukic il quale giochera’ con Ronaldo, e un terzo tra Dybala, Costa, e Bernardeschi.
Vincere contro il Parma e’ doveroso, i giocatori della Juventus in quanto tali, devono essere sempre pronti a fare la differenza anche in tempi difficili.
Gli infortuni, stanno minando la salute della squadra, la quale dovra’ presto, affrontare un avversario di forza e determinazione.

Game over!

scritto da Cinzia Fresia

Avete presente quelle serate in cui non ne va bene una? Mezza? Un decimo? E’ stata la notte della Juventus che perde miseramemte ai quarti di finale, della Coppa Italia, questa volta il talento dei singoli non e’ bastato, e si sa che fare affidamento su questo e’ rischioso e prima o poi non funziona.
Non ho riconosciuto la Juventus, e mi vengono a questo punto molti dubbi sul fatto che sia cosi’ forte, e mi stupisco come Allegri non ci arrivi, senza gioco .. non si va avanti, l’Atalanta l’ha impostata sulla preparazione atletica, e sul pressing, gia’ sperimentatato in precedenza, i nostri ci sono caduti e come principianti, e contro un gruppo che ha il Papu Gomez e Zapata, non Ronaldo, Dybala ecc. ecc.

Purtroppo la presunzione si paga, e a Bergamo e’ arrivato il conto: ci hanno fatto a polpette, e se continuiamo cosi .. ciao tutto .. ciao anche a Ronaldo, il quale non credo possa fermarsi in un contesto del genere.
Per giocare e vincere tre tornei bisogna avere tre squadre, e In Italia nessuno le ha, sono delusa, non tanto per l’eliminazione, puo’ succedere.. ma dall’atteggiamento in campo, escludendo il portiere, la squadra non l’ho vista, tutti hanno giocato per i fatti loro, chi di solito si distingue tra i migliori, Cancelo, ha fatto paura .. ma non possiamo comunque puntare il dito solo su di lui, difesa perforata dopo l’uscita di Chiellini, ci ha fatto capire che i difensori sono senza punti di riferimento, e non possiamo nemmeno rimproverare Ronaldo, se si e’ messo da parte e ha giocato la sua partita senza esporsi piu di tanto.

A questo punto la situazione si complica, la maggioranza dei giocatori e’ bloccata e tra 20 gg c’e’ la champions, e l’unico inserimento e’ Caceres, la Societa’ ha dichiarato che le operazioni di mercato somo terminate, e ora sono curiosa di vedere cosa fara’ Allegri.
L’uscita di scena dalla Coppa nazionale, lo ritengo un fatto abbatanza grave, ma non tanto per la coppa, quanto per un atteggiamento in campo per una squadra come la Juve, assai disdicevole, compreso l’allenatore che si fa pure espellere .. Essere forti non dignifica puntare solo sulle genialate dei vari Ronaldo ..Costa ecc. ma reagire nell’intero contesto, e saper uscire dalle varie situazioni organizzando alla svelta la rimonta.
Ma forse e’ proprio questo, la consapevolezza di non avere le forze in campo per andare oltre, ha fatto alzare bandiera bianca.
Cio’ che i giocatori della Juventus devono capire è che quel genere di errori, tipo il passare la palla agli avversari, non se li possono permettere.
Non sara’ facile per Allegri, rimettere insieme i cocci, la sconfitta di ieri è da attribuire anche alla mancata dinamica gruppale, il deporre le arrmi non e’ stata la soluzione che avremmo,voluto vedere.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia