Archivio Autore: Luna23 - Pagina 6

Solitude standing (In solitudine)


Scritto da Cinzia Fresia
Confesso che speravo in una partita diversa, immaginavo i nostri annientare i neo promossi a suon di gol, abbiamo invece rischiato di soccombere, e la vittoria fortuita ha impedito una pessima figura.
Non capisco, abbiamo una squadra fortissima, con un pluri-pallone d’oro, eppure la Juventus resta a galla per miracolo: segna, si fa rimontare .. e poi risegna, rischiando l’osso del collo.
Mi chiedo, ma con il Toro, come faremo?
Se per uscire da Parma, abbiamo faticato al limite dello sfinimento, mi chiedo come se la vedranno con Toro, Napoli, Inter .. con le piu’ arrabbiate del Campionato che non vedono l’ora di aspettarci al varco.
Khedira, è stato campione del mondo, ma adesso non lo e’ piu’, perseverare nel tenerlo in campo 2 tempi, è fargli del male, Cuadrado in difesa .. non e’ il suo ruolo, per non parlare proprio di questo reparto che non e’ piu’ invalicabile.
In ultimo Cristiano Ronaldo, condivido chi pubblicamente dice che stia giocando da solo! Ha ragione! Vive uno stato di solitudine dal quale sembra non uscirne.
Stasera, è stato criticato poiche’ ha commesso diversi errori, fallendo un’occasione da gol.
Cristiano si comporta come se fosse a disagio, forse perche’ si aspetta un numero piu’ elevato di palloni possibilmente decenti, il fatto e’ che la maggioranza dei lanci a lui destinati, vanno fuori, soprattutto quelli provenienti da Cuadrado, il quale sbaglia spesso e volentieri.
Se Ronaldo vuole realizzarsi in Italia, deve svegliarsi e buttarsi nella mischia e non aspettarsi troppo dagli altri, in Italia e’ cosi, ognuno gioca per se’, è un calcio troppo diverso, che Cristiano sembra patire.
In ultimo, far entrare nei finali 10 minuti Dybala, mi e’ sembrato un sarcasmo.
Comunque, prendiamo i tre punti e portiamo a casa.
Allegri, in questi casi primeggia nel fornire giustificazioni, avendo una risposta a tutto, peccato pero’ che se Ronaldo non trova uma quadra al piu’ presto, sara’ dura che si fermi.
Il Parma ha imposto un ritmo forsennato perche’ era l’unica arma a disposizione, la squadra non e’ malaccio, ma a parte Jervihno, manca di singolarita’, il gol e’ stato un errore della nostra difesa grosso come una casa, ma che gli ha dato una botta di adrenalina, abbismo corso troppi rischi inutili.
Concludo in modo interlocutorio questa disamina, e’ bello vincere anche con un solo gol di scarto. Cio’ che non e’ bello, è vedere non correttamente valorizzate delle risorse molto preziose.

Parma-Juventus pagelle


Scritto da Cinzia Fresia

Wojciech Sczeszny 6/7 non puo’ nulla per il gol, lasciato solo dalla difesa a più roprese, effettua parate provvidenziali.

Juan Cuadrado: 6– Il ruolo da difensore non fa per lui, è vero che effettua il cross per l’1-0, ma non passa una palla decente a Ronaldo quando la chiama.

Leonardo Bonucci 5/6 troppe lacune e disttenzioni, mi fanno venire in mente il Bonucci di una volta. Pensi a difendere invece di fare l’attaccante,

Giorgio Chiellini 5 non controlla Gervinho, non riesce a dirigere la difesa,

Alex Sandro 6 1/2 in netto miglioramento, buoni alcuni passaggi.

Sami Khedira 5 essendo non in condizione, cerca il gol, ma non e’ la sua serata.
(Sost. Paulo Dybala sv.)

Miralem Pianic 5- una serata negativa per il centro campista, che rimedia un’ammonizione e che per questo motivo verra’ sostituito.
(Sostituzione Emre Can s. V.)

Blaise Matuidi 7 per il gol della vittoria, e ‘ fisico e recupera molti palloni.

Federico Bernardeschi 6– Deve maturare, perche’ e’ bravo ma casca in diverse ingenuità, 1 sara’ fatale.
Sost. Douglas Costa 6/7 la sua entrata cambia tutto e conduce la Juventus alla vittoria,

Mario Mandzukic 6/7 sebbene una prestazione non straordinaria, Mario si batte fino allo spasimo perché la sua Juventus vinca.

Cristiano Ronaldo 5 mi dispiace, perche’ non e’ completamemte colpa sua, ma una Ferrari deve fare Ferrari non la 500. Cristiano non e’ integrato, e se e’ vero che i compagni non riescono a dialogare con lui, e’ altrettanto vero, che Cristiano non si butta come dovrebbe.

Allenatore Massimiliano Allegri: 6– Mette tacconi ovunque perche’ la formazione non e’ l’ottimale, soprattutto per Ronaldo.

Arbitro: 5

Juventus 6 una sufficienza stiracchiata, e una vittoria ottenuta con un’immensa fatica, troppa. La risorsa Ronaldo, non determinante e non sfruttata a dovere.

Sabato 1 settembre 2018 Parma-Juventus ore 20.45 Stadio Tardini – Parma


Scritto da Cinzia Fresia
A Massimiliano Allegri, piace vincere le partite, e noi siamo piu’ che d’accordo, ma del sorteggio del girone Champions League, non ne vuole proprio parlare, cosi’ ridendo e scherzando, che l’allenatore della Juventus apre la conferenza stampa pre Parma-Jvuentus.
Il nostro tecnico, non sottovaluta mai gli avversari, come da sua abitudine piu’ che consolidata, nemmeno il neo rientrato In serie A, Parma. Allegri ricordando la fatica della Juventus a tenere a bada la squadra emiliana, non vuole sbagliare e intende proseguire la sequenza di vittorie, confermando la presenza di Ronaldo molto probabilmente in coppia con Mandzukic e mantenedo riserbo sull’utilizzo di Cancelo e Cuadrado.
Le decisioni sulla formaziome saranno poi prese dopo l’allenamento del sabato mattina.
E’ un Allegri sorridente e raggiante, che difende fino in fondo le scelte dei suoi giocatori, dalle critiche a Khedira .. “vietato criticare un campione del mondo” e dalla mancata presenza di Ronaldo a Montecarlo assente al ritiro del premio come miglior attaccante. ” la risposta di Allegri ” Ronaldo e’ arrabbiato”.
E noi confidiamo che questa rabbia la sfoghi domani sera con una valanga di gol straordinari, come solo lui sa fare!

Aspettando Ronaldo

Paradossalmente, la partita con il Chievo è stata piu’ spettacolare che con la Lazio di stasera, di cui ci aspettavamo molto di piu’: un big match molto combattuto .. invece no: una partita giocata come una normale amministrazione da entrambe le squadre.
Va beh, ad inizio campionato, e’ bene non sprecare troppa energia ed evitare di correre il rischio che qualcuno si faccia male, la stagione e’ lunga e fitta di impegni, la Juventus vince, non facile, ma vince, anche senza i gol di Romaldo.
Il pubblico Juventino e non, e’ in attesa del suo primo gol in bianconero, e si sperava qui allo stadium, questa sera pero’ Cristiano ci stava quasi riuscendo, ma niente da fare… per fortuna c’era in agguato Mario Mandzukic, che non ha perso l’occasione di raddoppiare e mettere in cassaforte il risultato.
Siamo ancora lontani da un gioco che possa permettere alla squadra,di fare quello che vuole, forse Allegri vuole sperimentare per arrivare alla formazione ideale, quella adatta appunto a Ronaldo, per intenderci.
Il portoghese non l’ho visto benissimo, lui è eccezionale per come si muove in campo, e nella precisione dei suoi passaggi, ma sembra non assimilare il nostro calcio che eccede in marcature, e in ultimo non riesce a farsi capire ai colleghi, i quali raramente gli servono palloni decenti quando li chiede.
In effetti Massimiliano Allegri, al post partita non sprizzava gioia da tutti i pori, ha vinto, certo, ma alcune cose non stanno andando nel verso giusto, anche se minimizza tessendo lodi a tutto l’organico.
I gol sono stati 2, straordinario quello di Miralem Pianic, una zampata da professionista, e il secondo recuperato da Mandzukic su errore di Ronaldo.
A riguardo della difesa direi molto bene Cancelo, Chiellini e nei limiti Bonucci, male Alex Sandro, che andava sostituito, come male khedira che non regge piu’ nemmeno un tempo, e mettere Emre Can al posto suo? Magari provare una volta?
A riguardo della Lazio, niente di che, sicuramente ben allenata, ma lungi da quella squadra che l’anno scorso mise in difficolta’ le prime di vertice.
Se la Juventus a giocare cosi’cosi’ vince senza prendere gol, mi verrebbe da pensare che siamo a cavallo, e che non ha rivali, per le prodezze di Cr7 ci vorra’ ancora un po’ di tempo, Ronaldo e’ talmente bravo che e’ in grado di giocare con chiunque, e lo vedo molto bene con Douglas Costa, e Bernardeschi, quest’anno una forza della natura.
A riguardo di Matuidi, non e’ male, fisicamente resistente, utile nel recupero di palloni, ma .. deve essere piu’ preciso nei lanci e nel servire Ronaldo.
Lo spazio per migliorare e’ampio, nel frattempo godiamoci queste vittorie in attesa di Cr7.

Juventus-Lazio pagelle


Scitta da Cinzia Fresia

Wojciech Sczezny 6/7 nessun errore con la Lazio non particolarmente pericolosa

Giorgio Chiellini 6/7 buona partita per lui, blocca le azioni del nemico anche se con qualche errore.
Cancelo 6 1/2 veloce e molto dinamico
Leonardo Bonucci 6 si occupa di Immobile non particolarmente pericoloso
Alex Sandro 5- non ci siamo

Sami Khedira 5/6 non ce la fa .. magari mettere Emre Can? (Bentancur 6)
Miralem Pianic 7 ma solo per il gol straordinario (Can 6 mi piacerebbe vederlo giocare 2 tempi)
blaise Matuidi 6+ Mi piace come recupera palloni, ma sbaglia spesso.

Federico Bernardeschi 6 1/2 (Douglas Costa 6) esplosivo, meritava il gol
Mario Mandzukic 6 1/2 un gol recuperato, bravo.
Cristiano Ronaldo 6 1/2 le sue giocate sono strwordinarie, peccato l’errore sul il gol mancato, non mi convince con questa formazione.

Massimiliano Allegri 5/6 non ho compreso il tenere Alex Sandro, e la formazione non e’ stata brillante, e non ha valorizzato Ronaldo.

Arbitro Irrati 6 senza infamia e senza lode, viene arbitrata una partita giocata senza grossi scossoni da ambo le parti

Sabato 25 agosto 2018 Juventus-Lazio ore 18 Allianz Stadium -Tor

Scritto da Cinzia Fresia

Big match “pronti via” per la Juve gia’ domani sera, non c’e’ tempo per rilassarsi per Cristiano Ronaldo e compagni, il talento portoghese entrerà’ nel vivo del Campionato gia’ alla seconda giornata.
Debutto in casa per lui a Torino dove e’ gia’ tutto esaurito. Massimiliano Allegri, analizza la partita con il Chievo vinta meritatamente dai suoi a suo dire, solo un po’ di stanchezza nelle gambe per la preparazione effettuata di fretta, per il resto tutto ok. Nessun problema per Cristiano che con il tempo si ambientera’ dando il meglio di se’.
Il tecnico livornese, chiede invece rispetto per Bonucci, rientrato non si sa perche’ in Juventus dopo la discussa cessione al Milan.
Non penso che valga la pena perderci del tempo, sulla questione Bonucci, se devo dire la mia, trovo che gli si stia dando un’eccessiva importanza, il giocatore sa quali sono le regole del calcio, tanto che se ha deciso di tornare .. sono affari suoi, i fischi possono essere all’inizio fisiologici, tutto sommato per evitare di scadere nel volgare, si puo’ non applaudire,
Detto questo Allegri resta vago sulla formazione, dando alcuni input,ma ponendosi dei dubbi se far giocare Dybala, in coppia con Ronaldo.

Ronaldo ciao! questo è il Nostro Campionato

scritto da Cinzia Fresia
Come prima di Campionato non c’e male, non posso però immaginare se fosse stata l’ultima. Allora, caro Ronaldo questo è il nostro Campionato, spero ti piaccia.
Un caldo immane, 30 gradi al Bentegodi, Chievo assetato di sangue e orgoglio,Juventus, forte, fortissima e con il giocatore migliore del mondo, il rischio di una sconfitta e un portiere all’ospedale questa in sintesi, la giornata di ieri.
La super stellare Juventus, sebbene le ultime evoluzioni commette gli stessi errori:
– distrazioni difensive
– mandare indietro la palla
-perdere la testa alla prima difficoltà
E’ comprensibile che un giocatore come Ronaldo, debba essere prima di tutto digerito, e magari non tutti sono proprio contenti, e che a causa della lingua e del poco affiatamento non lo si supporti come dovuto.
Allegri deve pensare che ogni avversario progettera’ un Commando su di lui di almeno 4 difensori e che lo spazio di manovra sarà molto limitato. Il suo esordio e’ stato intelligente, non si è messo a strafare e ha tutto sommato giocato bene.
Ho poi avuto una sensazione, che se il portiere non si fosse tolto di mezzo, non avremmo vinto. Sorrentino le ha parate TUTTE!!!
Bernardeschi: Bravo! Ma alla prima di campionato calma!
Emre Can .. spettacolare, magari … metterlo prima?
Bonucci, trovo che abbia subito un’involuzione a stare un anno lontano dalla Juve e non capisco perche’ inserirlo gia’ da titolare, ok il gol, che pare un autogol ma ..

La partita con fatica all’ennesima potenza si e’ vinta, ammettiamolo per fatalita’ Ronaldo ha ringalluzzito la serie A, quindi anche la neo promossa vorra fare bella figura, giocando in preda ad una foga agonistica che al Bentegodi mai avevo visto.
Perciò la squadra deve un attimo organizzarsi e cercare di intendersi perché Ronaldo possa rendere da programma , suggerirei anche a Dybala di approfittarne buttandosi a pesce nelle occasioni, visto che i difensori spesso e volentieri sono impegnati a correre dietro a Cristiano.
Primo round Ok, un pelo meglio il gioco .. bravo Pjanic! Il resto come da Allegri Style.
Forza ragazzi!
Dimenticavo, arbitraggio tutto pro Chievo .. Ronaldo .. dovrai abituarci, grazie Pasqua per non averci dato il rigore su Cancelo grosso come una casa, e di averlo dato a a Giaccherini che si è buttato. Ma con Cristiano vale tutto.

Bonucci gate

scritto da Cinzia Fresia

Le voci sI fanno sempre più insistenti circa l’ancora ipotetico ritorno di Leonardo Bonucci a Torino.
In città si è presi da altro, da Cristiano per l’esattezza, quindi si è perso l’interesse su chi arriverà dopo, si è persino parlato di Pogba, ma ciò che ci farebbe restare basiti è il ritorno di Bonucci.
Te ne sei andato per ritornare dopo 1 anno? Perdendo pure uno scudetto?
Va bene che l’arrivo di Cristiano farebbe tornare a anche gli addetti alle pulizie, e li capisco ma questa operazione non ha nessun senso, nemmeno per il giocatore.
Ma si aspetta che il pubblico lo accolga a braccia aperte solo perché riveste la maglia della Juve?
Ha fatto una scemenza, si sapeva e si capiva, ma ormai la scelta era a fatta e per come è andata, sembrava per sempre.
E invece no.
La vicenda è talmente assurda che ci fa sospettare di essere stata studiata a tavolino. Che il Milan da anni fosse in crisi soprattutto con i tifosi, ce n’eravamo accorti, vedi il ricordino della squadra lasciata due scudetti fa, studia un piano di rilancio per far riavvicinare la tifoseria alla squadra, e quale migliore occasione un acquisto di un idolo della curva come lui, uno dei tre pilastri della difesa invalicabile, accolto a Milano come un eroe. Ebbene in 1 anno finisce tutto?
Fossi in lui andrei altrove, ma proprio lontano, rientrare in Juve con il moccolo al naso non lo renderebbe più credibile, e non penso che i problemi con Allegri, causa della fuga, non siano risolti. Penso però che Leonardo abbia la maggioranza dei colleghi dalla sua, Chiellini in particolare entusiasta nel riaverlo,
E’ passato 1 anno e tante cose si dimenticano.
Ma i tifosi?
Sono divisi in due posizione, chi favorevole e chi assolutamente no.
Ed io, che sarei tendenzialmente per il no, mi chiedo, se ragiona o meno, tornare per non essere credibile? Uno che si dichiarava fedele 100 per 100 alla Juventus,
che torna solo per comodo, cioe’ per giocare con Ronaldo, e rischiare di vincere la Champions, che cosa si aspetta? Una pacca sulla spalla?
Non dimentichiamo, il “vaffa” ad Allegri quasi in “momdovisione”, il sospetto degli schiaffi a Dybala a Cardiff, e le dichiarazioni d’amore al Torino, ed in ultimo .. l’uscita da “Addio Juventus crudele”.
Ma se la societa’ decide di riprenderlo, come per Ronaldo, improbabile ma non impossibile, dovremo farcene una ragione, e tutto sommato, non darei a Bonucci tutta questa importanza, abbiamo altri giocatori da seguire..
considerato che la maglia non ha piu nessuna importanza si parla di un altro clamoroso rientro, quello,di Pogba.
Aspettiamo dunque fiduciosi i nuovi sviluppi.

And now? (E adesso?)

scritto da Cinzia Fresia
Allora, dopo aver stappato bottiglie di champagne per l’arrivo di Cristiano Ronaldo è tempo di tornare con i piedi per terra, Torino non e’ diventata Parigi, e noi siamo sempre gli stessi, anche se il giocatore ha offerto un esempio di umilta’ entrando nel nostro Campionato, in punta di piedi, esprimendo parole molto gentili sulla qualita’ del calcio italiano, anche troppo .. lui è lui e noi un’altra cosa.

L’arrivo del portoghese ci ha letteralmente rapiti che quasi non ci ricordiamo piu” se esiste ancora Dybala, Pianic e Higuain.
Eppure la Juventus “piglia-tutto” pare non fermarsi, si parla di Pogba, fresco campione del mondo, e persino Marcelo.
Insomma l’Italia, grazie a Ronaldo, diventa uni stimolo per pari qualita’ di giocatori, svestendo il ruolo della piccola fiammiferaia, la poverina che non si e’ nemmeno qualificata per il mondiale ultimo scorso, si veste da sera, si rifa il trucco, e guida una fuori serie, lasciandoci a bocca a perta.
E la scelta di Ronaldo di atterrare in Italia, con il piu’ piccolo dei Jet della Global Express, anziche’ un Falcon900X,piu’ consono, viste le possibilita’ del giocatore, da’ ad intendere che sa gia’ come muoversi.
Certo, ci sono stati non pochi mugugni, soprattutto dagli operai della Fiat di Melfi, i quali hanno giudicato vergognoso l’ingaggio riconosciuto al 7 volte vincitore del pallone d’oro, proclamamdo uno sciopero.
Ognuno ha diritto a non essere d’accordo, tuttavia, mi chiedo come mai gli ingaggi a Del Piero, Buffon ecc. ecc. non abbiano mai destato una cosi’ simil reazione.. fatto sta che Ronaldo trasforma in oro tutto cio’ che tocca, e se ne renderanno conto a breve termine cosa significa avere Ronaldo qui. Anche se speravamo in una presentazione di maggiore rilievo per una star di questo calibro, la Juventus ha deciso di non fare nulla, per trattare la super star come altri acquisti, senza creare un precedente.
Uma svolta di mentalita’ per la societa’torinese, consolidata in un momento molto triste, per la Fiat, Sergio Marchionne muore questa mattina lasciando senza parole non solo il suo entourage, ma il mondo intero.
Intanto noi tifosi della Juventus non abbiamo che attenzioni solo per lui, Cristiano, ci si chiede dove abitera’, se si ambientera’. Se la Juventus sara’ preparata ad accettare un fuori classe come lui. E’ tutto cosi elettrizzante, che stiamo facendo il conto,alla rovescia dall’inizio del campionato, comunque vada, sara’ Un successo.

Colpo gobbo!


Scritto da Cinzia Fresia

E succede che, in un anonimo, assolato, sonnacchioso e umido martedì di un 10 di luglio di un anno qualunque, all’approssimarsi dell’ora di cena, tutto si ferma .. ciò che pensavamo ad uno scherzo, ad una bufala per far vendere i giornali, è realtà: il mitico Cristiano Ronaldo, Cr7 come lo si vuole chiamare, è un giocatore della Juventus, ad annunciarlo un comunicato ufficiale da parte della Società Real Madrid, che ringrazia sentitamente il giocatore per aver contribuito a rendere grande il club grazie a successi di squadra e personali, e facendo gli auguri per il prossimo futuro.
Un divorzio quello tra Ronaldo e il Real consensuale, senza litigi e ricatti, una scelta quella del Campione che lascia non pochi interrogativi.
E chi se lo aspettava che una super star come lui, perchè va detto che è una Star a tutto tondo forse l’unica insieme a Messi, e che vive come tale, scelga l’Italia per chiudere la carriera, in un Campionato in cui c’è proprio poco.
La scelta sulla Juventus è senza dubbio obbligata, potrebbe esserci stato un accordo tra gentiluomini con Andrea Agnelli, ma Cristiano oggi, non avrebbe potuto certo optare per il Milan o l’Inter.
Il talento portoghese per noi è tanta “roba”, finalmente la Juventus manifesta la volontà oggettiva di voler vincere seriamente la Champions League, un calciatore di questo calibro, aumenterà le quotazioni del campionato e farà crescere di riflesso anche le altre squadre le quali dovranno oltremodo atrezzarsi, almeno per far bella figura.
Ma vi immaginate, il Frosinone o il Sassuolo abituati a vedere Ronaldo appeso in cameretta, se lo trovano lì .. pure da marcare ..un’occasione nuova e una grande emozione.

Eppure non tutti sono contenti, alcuni mostrano scetticismo dovuto all’età del giocatore e avrebbero preferito altri come Cavani per esempio, in realtà Cristiano è un professionista serio, che si avvale di un’ èquipe mirata, volta a mantenere i suoi altissimi livelli, e per il nostro campionato basta e avanza.

L’arrivo di Ronaldo a Torino, indica un cambiamento di mentalità, la Juventus insieme alla famiglia Agnelli-Elkann cambia mentalità, si emancipa dall’understatement sabaudo e punta in alto, dove siano stati reperiti i fondi per pagare l’ingaggio a Ronaldo inoltre ai 100 milioni versati al Real e 120 milioni in quattro anni al giocatore, euro più, euro meno, non si sa.
Detto questo, ora, tocca a Massimiliano Allegri che attualmente è il tecnico italiano più invidiato al mondo e aggiungo anche molto fortunato: allena la Juve e ora un “mostro sacro” come Cristiano Ronaldo, se penso ad Antonio Conte, poveretto, come si sentirà male, lui che al massimo chiedeva Cuadrado, ma questa è acqua passata, Massimiliano Allegri dovrà altrettanto adeguarsi al Campione cambiando, ci auguriamo, mentalità e non proporre la solita mentalità difensiva, a lui molto cara.

E ora .. non vediamo l’ora che inizi la stagione, e vedere un sogno diventato realta’: CR7 in bianco e nero.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia