Archivio Categoria: Il Blog

Sesso Juve e Rock n Roll no3

Immagine anteprima YouTube

Sarò io strano, ma ho visto una gran bella Juve.

Articolo di Alessandro Magno

Forse il calcio è bello perchè è opinabile. Forse il calcio è bello perchè ognuno vede quello che vuole vedere o che gli piace vedere. Forse pero’ nel calcio non tutti hanno l’onesta intellettuale giusta per giudicare o per lo meno la coerenza. Ecco forse la parola piu’ giusta è coerenza. Io onestamente ho visto una gran bella partita l’altra sera. E soprattutto una gran bella Juventus. Devo dire che ho visto uno dei migliori 0-0 che ho visto in vita mia. Poi a qualcuno possono piacere i 4-3 con le difese alla inglese o alla Zeman ma io preferisco uno 0-0 combattuto al vedere gol con orrori difensivi da campionato di prima categoria.

Sabato l’Inter in attacco con lo spauracchio Icardi, capocannoniere del campionato, è stata completamente limitata in attacco, e anche sulle fasce, dove spesso Perisic e Candreva, in altre occasioni, hanno imperversato. Con il passare dei minuti, dopo una fase di studio dove l’Inter ha fatto un buon giro palla , la Juventus curiosamente è uscita alla distanza e ha giocato quasi sempre nella metà campo dei milanesi. Occasioni non ce ne sono state molte. Anche la loro difesa ha imbrigliato Higuain con efficacia, tuttavia qualcosa, soprattutto a Mandzukic, è capitata. Un po’ è stato poco lucido lui, una qualche volta è stato molto sicuro Handanovic, come fra l’altro su un retropassaggio killer di Brozovic, in un altra ci ha messo una pezza la sfortuna, vedi traversa a portiere battuto. Allegri dopo aver giocato molto specularmente a Napoli e aver vinto in Grecia una partita da prendere con le pinze, è andato molto vicino a vincere anche in casa contro l’Inter, che altresì veniva da una settimana dove aveva potuto distruggere il Chievo in casa propria, e dopo aver giocato alla play station in settimana, onde per cui al limite, noi dovevamo esser molto piu’ stanchi di loro. Invece gli stanchi hanno finito in attacco e i riposati hanno finito difendendosi e prendendosi un punto prezioso. Spalletti è stato molto intelligente e prudente infatti Sarri l’ha persa e lui no. Sia Sarri che Spalletti avevano 2 risultati buoni su 3 e Spalletti uno lo ha portato a casa. Non ci sono state occasioni per loro, salvo quella in cui hanno chiesto rigore, tuttavia devo dire che nel finale ho temuto la beffa, perchè queste partite, dove la palla non entra mai, poi si possono perdere pure su un gollonzo, un rimpallo, un gol su mischia. Fortunatamente Szczesny non è stato mai impegnato.

Spiace sentire le solite lamentele. I tifosi quest’anno stanno dando il peggio di loro. Lamentele in parte anche incoerenti come detto sopra, perchè fino a pochi giorni or sono , si esaltava la prestazione aldilà del risultato, ora che si pareggia con un ottima prestazione, si ha da ridire ugualmente. Si sarebbero dovuti lamentare quelli che considerano il risultato un’ qualcosa di imprescindibile e invece si lamentano sempre i soliti. Perchè non ha giocato Douglas Costa, perchè non ha giocato dall’inizio Dybala , perchè il 4-3-3? Quest’ultima è bellissima devo dire, dopo aver sentito per un anno che il 4-2-3-1 non copriva bene la difesa e si era perso a Cardiff perchè il Real in mezzo giocava a 3, ora che Allegri cala un centrocampo a 3, e ricordo che è stato acquistato Matuidi apposta, be ora non va bene neppure a 3. C’è sempre un qualcosa che non va. Così come mi domando perchè il tifoso non si fa a volte i cavoli suoi sulle scelte tecniche. Douglas Costa ha giocato molto bene a Napoli e molto meno bene in Grecia, dopo aver giocato 2 partite in 3 giorni sarà una cosa valutabile dal mister se fargli fare la terza o Allegri prima deve fare un consulto su Facebook o Twitter per schierare la squadra? Ma se Douglas Costa ha una mezza cagarella Allegri lo deve comunicare a tutti sui social o puo’ decidere in proprio? Idem poi Marchisio, idem per Dybala. L’argentino è entrato a 15 minuti dalla fine e non è che sia stato fulmine di guerra eppure c’era gente che rompeva la mazza pure perchè non gioca Dybala!

Ma la cosa che piu’ mi fa arrabbiare è sentire cose assurde e pretestuose come chi ha dato 5 a Pjanic nelle valutazioni post partita. Va da se che costui deve esser un qualcuno a cui non piace Pjanic a prescindere. Ma mi chiedo che Juve Inter ha visto? Questa è pura follia perchè pure un cieco bendato avrebbe visto chiaramente che Miralem con Cuadrado sono stati assolutamente i migliori in campo. Non mi voglio lodare da solo ma a volte ho la sensazione di esser come un alieno calato su un mondo diverso dal mio. Ormai i tifosi non sanno piu’ cosa vogliano e cosa chiedere , qualsiasi cosa non va bene, se uno gioca, così come se lo stesso non gioca, e questo è chiaro ed evidente con diversi elementi uno su tutti Alex Sandro che è in un pessimo momento, ma se gioca lo si critica perchè non gioca bene, e se non gioca lo si vuole in campo. E lasciate che Allegri faccia le sue scelte per cui fra l’altro è pagato lautamente no? E magari considerare la forza degli avversari!

Ho letto ”Inter squadra di pellegrini” e ”Napoli assolutamente piu’ debole della Juve”. Un altra classica è ”questo campionato lo possiamo perdere solo noi”. Tutto molto curioso, perchè poi prima di giocare con la Juve, l’Inter destava molte preoccupazioni, il Napoli era addirittura una squadra da prendere a modello. Fra l’altro entrambe imbattute, fra l’altro l’Inter ancora lo è ma ovviamente sarà un caso fortuito. Eppure basterebbe vedere la classifica perchè, dati alla mano, oggi ci sono 4 squadre che stanno viaggiando a una velocità incredibile. L’inter che è prima, che ha il capocannoniere del campionato e che ha la migliore difesa, viaggia a 2,5 punti a partita e se non rallenta chiude a 95. Il Napoli va a 2,43, finirebbe a 92, la Juve a 2,37 e 90 punti finali indicativi, la Roma 2,33 e 88 punti finali, ad oggi che ha pareggiato con il Chievo, ma fino ad oggi aveva un passo anche essa da 90 punti finali. Certo così non sarà ma ora, ben 4 squadre viaggiano a una media ampiamente da scudetto , ripeto 4 squadre roba quasi mai vista, eppure ci si lamenta che la Juventus non asfalti tutti ogni Domenica. Io credo che bisognerebbe dare merito intanto agli avversari per quello che fanno, perchè sarebbe stupido pensare che l’Inter è li per caso, la fortuna puo’ darti 3-4-5 punti non certo 40, e poi bisognerebbe dare ampio merito anche ai propri ragazzi, allenatore compreso , che per il settimo anno consecutivo viaggiano a una perfetta media scudetto e sono passati in Champions abbastanza bene. Io capisco volere di piu’ è giusto, pero’ quello che state avendo mi spiace ma non è assolutamente poco. Spesso per molti, lo dico con rammarico, è immeritato. La Juve per il settimo anno sta facendo tantissimo e cicli di sette anni miei cari amici non ce ne sono stati quasi mai o forse mai. Sarebbe bello qualche volta invece di lamentarsi fare pure una qualche ammenda. Tanto per metter il coltello nella piaga, ho passato l’estate a ”difendermi” da gente che rompeva le scatole con l’acquisto di Cancelo. Ad oggi questo è la quarta scelta all’Inter dopo D’ambrosio, Santon e Dalbet. Per molti era imprescindibile da prendere nemmeno stessimo parlando di Cabrini.

Giocare in difesa


Scritto da Cinzia Fresia
Juventus ed Inter finiscono con un pareggio, e dopo essersi fatti gli auguri di Natale si rivedranno sotto la “Madunina”, il match dell’anno o Derby d’ Italia, è terminato così, senza polemiche e senza emozioni.
Una partita stranissima, con due avversari che per paura di sbagliare hanno preferito difendere che attaccare.
Peccato questo risultato insignificante, la Juventus forse per territorialità, è stata la più brillante, peccato però gli errori in fase realizzativa (tanti) che penalizzano la prestazione.
Se per Massimiliano Allegri il pari va bene, considerato che l’obiettivo era di non perdere, a Spalletti va stretto.
Non sono d’accordo su alcune scelte del nostro tecnico, di togliere Khedira troppo tardi, e far giocare insieme Mandzukic e Higuain.
Problema Dybala: posto che inserirlo per 10-15 minuti, serve a poco, ed infatti così è stato, in più, qualcosa che non va nel ragazzo c’è, e non si capisce che gli succede.
Se il compito era di cambiare la partita, non ha funzionato, non è il Dybala il cui ingresso cambia le sorti di un risultato, e non è chiaro il “perchè”, se ci sono errori di gestione o se di fatto il ragazzo abbia problemi personali che si ripercuotono sul lavoro.
Allegri che è un mago nell’arte di arrangiarsi con quello che ha, scivola spesso e volentieri in errori di comunicazione, perchè non si spiega per quale motivo debba farsi mandare a … ogni qual volta cambia un giocatore, vedi Pianic, che fine a quel momento è stato tra i migliori in campo insieme a Mandzukic, Cuadrado e Chiellini, se l’allenatore deve rendere conto di quello che fa ai giocatori non siamo messi bene.
Azzardo nel dire che al posto di Pianic, magari mettere un Douglas Costa poteva offrire maggiori soluzioni? Chissà ..
Un altro fatto è stato un eccesso di nervosismo in campo non giustificato, l’Inter è stato un avversario gestibile che non ci ha mai messo in crisi, era altresì prevedibile che puntasse sulla violenza, il fallo su Cuadrado meritava l’espulsione, però non si può dire che si sia trattato di un combattimento continuo dal primo minuto al novantesimo, le squadre hanno avuto tempo sufficiente per ragionare e mettere in atto le varie strategie.
Comunque le squadre ne escono un po’ ammaccate, l’arbitro Valeri ha fatto un cimitero di gialli, soprattutto all’Inter che ne ha presi cinque.

Perciò, raccogliamo il punticino e mettiamolo via, sostanzialmente cambia poco e speriamo in tempi migliori.

Pagelle Juventus Inter 0-0

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Io vorrei dargli senza voto perchè ha quasi giocato solo con i piedi.

De Sciglio 6,5 Qualche errore in palleggio e ha sempre lasciato il cross a Cuadrado che aveva il piede caldo , pero’ ha sempre effettuato la sovrapposizione giusta anche se Cuadrado non glie l’ha mai data.

Benatia 7 Un gigante. Con lui e Chiellini troviamo una difesa che ha un suo perchè. Da quando si è preso il posto non abbiamo piu’ preso gol.

Chiellini 7 Il gemello di roncola di Benatia. Qui si spacca legna alla grandissima. Disinnescano Icardi e lo riducono al nulla.

Asamoah 7 Partita di grande corsa alterna buonissime cose , scambi al volo con Mandzukic, a qualche pallone perso di troppo, ma resta al momento un ottimo elemento. Corre fino oltre il novantesimo.

Khedira 6,5 Partita oscura , pochi inserimenti, ma diversi passaggi intercettati. Cerca di aiutare Cuadrado e De Sciglio da quel lato e lo fa con alterne fortune. MEglio in interdizione che in impostazione, anche se cerca di proporsi spesso in zona tiro. Sensazione che nel centrocampo a 3 funzioni meglio.

Pjanic 8 Sono indeciso fra lui e Cuadrado come migliore in campo e forse per la prima volta ne faro’ due. Sontuoso in tante circostanza. Piroette alla Pirlo. Ha una grinta incredibile e la vuol vincere piu’ di tutti. Peccato che eccede in nervosismo e credo Allegri lo tolga per evitare un altro giallo.

Matuidi 6,5 Cresce alla distanza come un diesel fino a fare un secondo tempo di un intensità unica. Non solo recupera palloni ma addirittura quando li perde li torna a sradicare dai piedi degli avversari. In certe partite imprescindibile.

Cuadrado 8 Eccellente, incontenibile. Salta sempre sistematicamente Santon e fa impazzire tutti quelli che gli vengono sotto. Addirittura dovrebbero esser di piu’ gli ammoniti rispetto a quelli che già fa ammonire. Santon su di lui è quasi da rosso. Ogni corss poi è perfetto.

Higuain 6,5 Al solito grande sacrificio e pressing. Peccato la sola palla gol che gli capita e anche dalla sua mattonella , la spari sulla luna. Resta comunque un ottima prestazione.

Mandzukic 6,5 La prestazione è ottima pero’ i gol sbagliati sono davvero tanti. Alla fine gli è ritorta contro anche la sfortuna quando prende bene il tempo a tutti e prende una traversa piena.

 

Dybala 6 Allegri nonostante la Juventus stia giocando ottimamente prova la carta Dybala e di conseguenza il 4-2-3-1. Dybala entra volenteroso ma occasioni per mettersi in mostra non ne ha.

Bentancur sv

Juventus 7,5 Io ho visto un ottima Juventus finalmente arrembante. A tratti è stato un assedio. Sono mancate un poco la fortuna (traversa) e un poco la lucidità, pero’ è stato uno dei 0-0 piu’ belli che ho visto in vita mia.

Allegri 7 Azzecca tutte le mosse compreso il modulo. L’inter non combina molto e la Juventus ha anche diverse palle gol soprattutto con Mandzukic, poi certo non deve segnare Allegri. Nel finale sullo 0-0 con il 4-3-3 che funziona bene cambia il modulo inserendo Dybala dimostrando anche di provarla a vincere.

Arbitro 7 Arbitra con polso. Sorvola su qualche cartellino ma nell’insieme fa vedere di avere in pugno la situazione.

Sabato 9 dicembre 2017 Juventus-Inter ore 20.45 Allianz Stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia
L’insolito cammino della Juventus prosegue con un’altra supersfida, il derby d’Italia Juventus-Inter, Higuain contro Icardi.
Le due grandi squadre nemiche si affronteranno a Torino senza esclusione di colpi. L’allenatore Massimiliano Allegri è tranquillo e non prevede catastrofi considerando il super match una partita di campionato come un’altra, che dovrà essere affrontata con calma.
Ma no, Juventus Inter non è una partita come un’altra, è qualcosa di più, per lo meno noi tifosi la viviamo così, come uno scontro tra due identità culturali molto diverse, e per i numerosi pregressi, amiche non lo saremo mai.
La Juventus uscita vittoriosa da entrambe le partite in campionato, contro il Napoli e in Champions, qualificandosi battendo l’olimpiakos, è carica e motivata a voler stendere l’eterna rivale.
Massimiliano Allegri, però, nega che domani si giochi la partita scudetto, troppe le squadre aspiranti al titolo, 5 a pochi punti di distanza, comunque sia, sarà una gara durissima per i nostri, i quali dovranno cimentarsi con una delle più in forma del campionato, prima in classifica e con un allenatore che sa cosa vuole.
Allegri, sostiene, che incontrare due volte quasi consecutive la capolista, non capita tutti i giorni, e consapevole della forza del suo avversario, tesse le lodi del collega Spalletti.
La formazione è ancora vaga, la certezza è che tra i pali non ci sarà Buffon, rimasto a casa, al posto suo Schezny.

Radio Meglio di Niente. Sesso Juve e Rock n Roll

Immagine anteprima YouTube

Abbiamo , ho tante idee. Questa è una delle tante. È nata da una chat whats app di amici bianconeri. Mi hanno coinvolto e mi hanno fatto fare lo speaker. Non mi sono potuto rifiutare. 😊 Al solito come tutte le cose che faccio ci metto l’anima. Io le cose o le faccio bene o neppure le comincio. Sono fatto così. Il nome alla radio glielo ha dato Enzo Ricchiuti. Il nome alla trasmissione glie l’ho messo io. Vogliamo parlare di Juve e di cose belle in modo leggero e divertente. Abbiamo trasferito molto dei discorsi fatti in chat , in questa radio. Spero vi piaccia. Dateci un ascolto e mettete un like alle pagine facebook twitter YouTube. Iscrivetevi al canale. L’idea è quella di far partecipare gli amici di volta in volta. Ognuno con le sue idee. Chissà che riesco ancora una volta a fare qualcosa di diverso e di piacevole per tutti voi. Grazie in anticipo 😁👍

Missione compiuta.

Articolo di Alessandro Magno

Qualificazione presa senza particolari problemi. Alla Juventus sono bastati i soliti 20 minuti ben fatti per aver ragione di un Olympiacos volenteroso e pasticcione. I primi minuti della Juventus sono stati in assoluto controllo della situazione. Al primo affondo poi Cuadrado l’ha chiusa. A quel punto credo che la Juventus si sia messa in posizione stand by aspettando notizie da Barcellona che puntualmente sono arrivate. In quel mentre con la vittoria della Juve e il relativo vantaggio blugrana le speranze dello Sporting Lisbona sono praticamente morte, così forse si è mollata un poco la tensione e si è concesso al solito qualcosa di troppo ai Greci. Va detto che questo Olympiacos è davvero poca cosa e si è avuta sempre la sensazione che la Juventus potesse affondare il colpo a piacimento. Va anche detto che loro ce l’hanno messa tutta caricati da un ambiente, stadio tutto pieno, nonostante nessuna velleità di classifica, neppure per l’Europa League. Complice un arbitro un poco eccessivamente permissivo c’è stato qualche scontro di troppo. Ne hanno fatte le spese alcuni dei nostri che sono usciti acciaccati come Barzagli. Qualcuno ha dovuto finire stringendo i denti tipo Benatia. Ottimo è stato Szczesny. Ottimo nel disinnescare quelle poche palle gol create dai nostri avversari. Bene anche Higuain, Benatia, De Sciglio sempre piu’ sorpresa positiva e Bernardeschi e Pjanic quando entrati. Abbastanza sufficienti tutti gli altri. Un poco altalenanti Costa e Sandro. Unica nota stonata un Dybala veramente fuori dal coro. E dire che con il Napoli oltre all’assist per il gol aveva fatto anche una prestazione di grande intensità e sacrificio. Forse deve rifiatare. Con un Bernardeschi così ce lo possiamo anche permettere. Federico è entrato e ha chiuso la partita con un grandissimo gol dopo esserci andato vicino pochi minuti prima.

Sottolineerei  come questa sia stata una delle qualificazioni davvero meno sofferte della Juventus che non è che goda di grandi momenti nei gironi di Champions League, anzi spesso ci si è complicati la vita. Quest’anno invece mi pare che la qualificazione non sia stata mai in discussione, nemmeno quando ci fu la sonora sconfitta contro il Barca, che in ogni caso resta l’unica del girone e ci puo’ anche stare. Oggi in attesa del Napoli e delle altre , hanno perso il Chelsea che ha perso anche la testa del suo girone in favore della Roma che addirittura si classifica prima in un girone assolutamente difficile, e ha perso soprattuto il Psg che ha preso una chiara legnata dal Bayern di Monaco. Parigini che si qualificano primi in virtu’ della partita di andata ma che sono stati abbastanza ridimensionati. Ad oggi in attesa delle altre partite la Juventus potrebbe pescare una fra Manchester United, Psg, Manchester City, Tottenham e Besiktas l’ultimo girone in cui ancora c’è da decidere il primo posto se lo giocheranno Liverpool, Siviglia e Spartak Mosca. Insomma a parte un paio di possibilità saranno sicure sfide toste. Evitate in ogni caso Real, Chelsea, Barcellona già affrontato e Roma. Vedremo domani cosa ci diranno gli altri gironi. Poi concentrati per l’Inter. Non sarà semplice perchè loro riposano dopo aver giocato contro il Chievo e noi invece veniamo da due partite comunque ad alta tensione come Napoli e Olympiacos. Ci hanno messo anche la sfida di Sabato invece che di Domenica sera. Tuttavia questa Juventus non bella, sta dimostrando di esser divenuta molto molto molto pratica. Vincere con l’Inter dopo queste ultime due vittorie sarebbe una cosa davvero interessante. Vedremo.

Pagelle Olympiacos Juventus 0-2

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 7 Pochi interventi ma molto utili. Uno veramente bello di piede anche se l’azione sembra viziata da un fuorigioco non segnalato. Altre parate a terra su cross o uscite tempestive. Qualche giocata con i piedi un poco troppo avventurosa.

De Sciglio 7 Difficile trovare qualche sbavatura in questa partita. Se inizia a spingere un poco di piu’ ne vedremo delle belle anche perchè ora con la serenità ritrovata sta facendo vedere di avere piedi molto educati.

Benatia 7 Contribuisce alla tenuta granitica della difesa con la ruvidezza necessaria al caso. Anche se c’è da prendersi un giallo non si tira indietro. Continua il suo momento felice. Un gigante.

Barzagli 6,5 Spesso è lui a impostare l’azione lascia il lavoro piu’ sporco a Benatia e lui si limita quando puo’ a giocare di fino.

Alex Sandro 6 Primi 20/25 minuti davvero bene fino a collezionare anche l’ottimo assist per Cuadrado, poi pian piano si esaurisce fino ad un secondo tempo quasi da festival degli orrori.

Khedira 6 Ordinato e combattivo. Non aiutato secondo me dalla scelta tattica di Allegri di giocare con lui e Matuidi a 2. Meglio con il centrocampo a 3 quando entra Pjanic.

Matuidi 6 Tanta corsa , tanti palloni recuperati. Purtroppo nel disordine lui ci sguazza e l’Olympiacos è squadra disordinatissima.

Cuadrado 6,5 Gran bel gol di velocità è tempismo che mette la partita in discesa poi a corrente alternata. Forse non è ancora al meglio della forma.

Dybala 5 Un primo tempo così così poi tanto tanto male nella ripresa. Alla fine Allegri lo toglie giustamente perchè sta perdendo tutti i palloni e ci fa giocare uno in meno.

Douglas Costa 5,5 Alex Sandro 2.0 Parte bene si perde male riesce ad avere ogni tanto sprazzi di luce e metter buoni cross ma in definitiva non troppo incisivo questa sera.

Higuain 7 Alla gara dei palloni recuperati arriva primo. Non tante palle buone da scagliare in porta ma tanto tanto sacrificio.

 

Pjanic 6,5 Entra e rimette in ordine squadra e centrocampo. Pur senza strafare la Juve con lui è piu’ quadrata.

Rugani 6,5 Anche lui entra molto bene in campo. Da capire sulla traversa se è piu’ un suo errore farsi anticipare o se è piu’ un suo intervento di disturbo a portare il giocatore greco a colpire in modo scoordinato e prender la traversa.

Bernardeschi 7 Un gol sontuoso. Alla Robben. Pochi minuti giocati per lui e diversi gol segnati quest’anno. Alla faccia di chi dice che non è buono.

Juventus 6,5 La Juventus vince in Grecia dove non è proprio una passeggiata di vita. Clima ostico Greci abbastanza cattivi. Resta la solita prestazione un po’ così. Bene all’inizio. Qualche ansia di troppo durante. Per fortuna questa volta qualcuno la chiude sul 2-0.

Allegri 6,5 Squadra secondo me non troppo bilanciata con tanti che difendono poco in campo. Finchè c’è il sacrifico di tutti la cosa funziona, anche perchè l’avversario non è un fulmine di guerra. Appena Dybala inizia ad esse un poco appannato schiera Pjanic e 4-3-3 e le cose vanno meglio.

Arbitro 5 Tutte ma proprio tutte nessuna esclusa , le spallate dei greci sono irregolari. Quando si va spalla contro spalla non ci deve esser nessun movimento del braccio.Ogni volta che si allarga il braccio è fallo. Forse voleva arbitrare all’ingese ma così è arbitrare alla scarpone.

Martedi 5 dicembre 2017 Olimpiakos-Juventus ore 20.45 Atene


Scritto da Cinzia Fresia
Terminati i festeggiamenti dedicati alla vittoria contro il Napoli, la Juventus fa le valige e vola ad Atene, per la conquista del primo obiettivo di stagione, il passaggio di turno in Champions.
Massimiliano Allegri vuole vincere la partita, ed e’ per questo che spera di avere i migliori in forma.
L’aver battuto il Napoli non significa nulla di definitivo se non un’occasione per recuperare punti, domani sera sara’ diverso, se si sbaglia si rischia di restare a casa, percio’ Allegri chiede alla sua Juventus altissima concentrazione.
I ragazzi dovranno mettercela tutta, poiche’ la posta in palio e’ alta, e Allegri, ha tutta l’intenzione di riscattare la Juventus dai fallimenti precedenti. La Juventus ci ha abituato a sorprenderci, speriamo si ripeta domani.

Higuain sta a 1 le chiacchere e i chiacchieroni stanno a 0

 

Articolo di Alessandro Magno

Tenetevi forte e chi non ha il fegato non legga, si fermi qui, perchè m’aggia scfugà. Napoli Juventus è finite 1-0 per noi, la Juve che vince sei scudetti di fila è andata sul campo degli imbattuti capolisti con mentalità provinciale. Umile. Come spesso è umile Allegri. Sarri invece ci voleva spezzare le reni. Superbo come tutta la sua città, i suoi tifosi, la sua squadra. Infatti hanno perso. Tutto l’amore, il colore, il sapore , la poesia e la modernità e il futuro del calcio, spernacchiato dal gioco cazzuto mordi e fuggi, dal gioco tutti compatti e uniti e portarsi a casa i 3 punti. Mi viene in mente Eduardo quando fa la pernacchia. Ecco arriva il Napoli del bel gioco totale, galattico, universale, champagne, sole , amore e poesia ….prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr prrrrrrrrrrr prrr prrrr prrr prrrr. O Maronna mia.

Che poi diciamola tutta, questa poesia e amore per il calcio a Napoli non esiste. E’ solo la solita spocchia trita e ritrita di chi se la canta e se la suona da solo. Quando la volpe non arriva all’uva dice che non è buona. Così quando il Napoli non vince nulla, e fino ad oggi non ha vinto nulla, ci si inventa il calcio champagne made in margellina, il calcio spettacolo de pane amore e fantasia. Si come no. Non si è visto nulla di tutto questo. Si è vista un ottima squadra nulla da ridire, che pero’ privata delle sue peculiarità, resta una squadra mezza persa. La verità è che Sarri è un bravo allenatore ma è un pessimo stratega. Riesce a perdere anche le partite, che con un poco di accortezza e meno spregiudicatezza, potrebbe pareggiare. Perchè al Napoli bastava un punto per restare a piu’ 4 e invece ha perso. Sarri è un ottimo vice allenatore. Quello che fa fare il mazzo ai giocatori in campo e gli da qualche dritta. Poi la strategia è un altra cosa. Quella è bene che la faccia un mister che non è solo un uomo di campo con la tuta aderente. Perchè anche nel dopo partita non gli è passato nemmeno per la testa un momento che la Juve è stata dietro per strategia. Che così facendo ha cercato di non dare campo aperto alle loro punte. Perchè la Juve da squadra intelligente teme i punti forti degli avversari per cui teme Insigne, Mertens e Calleijon, invece loro no, loro sono il calcio totale e infatti prendono gol su contropiede da Higuain uno che li purga sempre. E’ andato via l’altro giorno già gli ha fatto 5 gol. Ma Higuain a loro non serve scherzi.

Se la vogliamo dire tutta, il calcio del Napoli è fare bene 4-5 cose e basta. Pero’ le fanno molto bene e le fanno sempre bisogna dirlo. Peccato che gli avversari cambino e non sempre il medesimo gioco da gli stessi risultati contro ogni avversario. Va da se che il Napoli è riconoscibile e ha un idea di gioco ben individuabile. Questo a volte è un pregio altre un difetto. Giocano a memoria. Vero. Se gli blocchi quelle 4-5cose che sanno fare a memoria pero’ non sanno fare altro. Di contro la squadra nostra è versatile e camaleontica. Sa cambiare e sa adattarsi. Sa giocare in attacco come contro Benevento e Crotone, e sa soffrire e giocare dietro come contro Barcellona e Napoli. Non ha ancora dato il meglio di se ma è anche vero che Allegri cambia 5-6 giocatori a partita. Un poco per infortuni, un altro perchè vuol centellinare le forze di tutti. Il Napoli fa giocare sempre gli stessi e spesso fanno bella figura, peccato che quando si fa male Rui entra Maggio che sarà stato imbalsamato un paio di anni per far numero oggi. Peccato che si fa male Insigne e non c’è uno straccio di altro attaccante in panchina che possa entrare. Invece Allegri vada a giocare a Napoli senza Mandzukic, Lichtsteiner, Howedes e con Bernardeschi, Cuadrado e Higuain acciaccati ma non accampi scuse, ma tiri fuori lo stesso un ottima formazione, mentre Sarri che si lamenta di ogni cosa ogni 3 per 2 , non è in grado di sfruttare nemmeno i giocatori che ha in panca, tanto è vero che Giaccherini che con noi vinse pure degli scudetti con Sarri è sportivamente defunto. Ma Sarri è il genio e Allegri il pirla. Questo per tutti anche per molti dei nostri. Poi Sarri contro Allegri ha vinto una sola volta, in Coppa Italia quando la sua vittoria se l’è fatta fritta con il capitone a Natale, visto che è stato eliminato lo stesso. Sarri ha parlato di superiorità territoriale. Peccato che la superiorità territoriale è un apostrofo azzurro ciuccio fra le parole non serve a un cazzo se non vinci. Sarri ha la superiorità territoriale, il possesso palla, più tiri verso la porta, più calcio champagne, più tutto ma ha perso. Mi viene in mente la scena di Toto’ turco napoletano, quando Toto’ da un calcio nel sedere a Carluccio uomo di ferro: ”Pasquà hai visto? Antò hai visto? Concettì hai visto? Lui pero’ l’ha sentito”. Sarri l’ha sentito.

E poi il calcio raccontato da giornalisti come Varriale mamma mia Signore. Varriale che fa un tweet accusando Higuain di esser un uomo piccolo per aver risposto agli insulti dei suoi compaesani. Sarebbe bello avere un tweet anche contro i suoi paesani Napolesi visto che Higuain non è andato a insultare nessuno di sua iniziativa ma appunto ha risposto a provocazioni varie. Ma a Napoli non si provoca il Napolese ha sempre ragione a prescindere. Il suo è colore , ironia. Gli altri insultano i Napolesi, non il contrario ci mancherebbe. Il nordico è sporco , brutto e cattivo e razzista. Il Napolese quando fa lo stronzo è solo per ironia. Che non si dica mai male del tifo più bello del mondo. Fra poco sono piu’ salvaguardati dei Panda ma con la simpatia di un gatto attaccato ai coglioni. Che poi io mi chiedo che tipo di contratto ha questo Varriale con la Rai, a vita? Mah! Non c’è da stupirsi questo è l’amore dei Napolesi, si respira amore quando si arriva a Saigon per la partita. Anche i cori contro Higuain augurandogli la morte a lui e ai suoi famigliari sono amore e colore e simpatia. Anche il fatto che sono 5 anni che non possono andare i tifosi bianconeri nel loro fatiscente stadio che non è nemmeno il loro ma è del comune, anche quello è amore. Anche il fatto di inseguire il pulman della Juve con motorini con lancio di oggetti sempre amore, come amore è aver costruito un tunnel appositamente per impedire il lancio di oggetti sui giocatori della Juventus come avvenuto in passato. Ovviamente è un lancio d’amore e poetico, è una manifestazione d’affetto calorosa nei confronti dei nostri ragazzi. Che poi l’albergo dove dormono i giocatori sia blindato e che ci sia gente che disturbi tutta la notte il sonno dei nostri calciatori è amore, poesia ma non solo, e anche civiltà e soprattutto sportività.

Ma non dobbiamo esagerare perchè anche il pessimo sindaco che hanno e quando dico pessimo esprimo un mio libero giudizio sul sindaco che per me da cittadino evidentemente può esser pessimo, dicevamo di costui che da ex magistrato aizza la folla anche lui ed è assai permaloso e mica interviene per dire qualcosa contro i suoi concittadini, no magari fosse …. lui pero’ magari gli segnalano questo articolo, lo legge, e ci da filo da torcere. Sempre in modo sportivo e poetico chiaramente. A Napoli l’amore e la poesia esce dai tubi di scappamento delle auto mica come a Torino che c’è lo smog. Da loro dagli scooter dove si viaggia in 4 senza casco esce la brezza marina. Il sindaco ha fatto l’assessorato per la difesa della città per cui forse stiamo dicendo qualcosa di male e ci dobbiamo limitare. Che poi questa difesa della città fa per lo meno sorridere, hanno una squadra di mercenari peggio che peggio. Pare una barzelletta . Ci stanno 4 spagnoli, un belga, un albanese, un portoghese uno slovacco e un italiano (Insigne). Dai quale difesa della città?  Menomale che Insigne è napoletano, almeno uno su 30.

Noi ce ne torniamo da Saigon con la vittoria. Consapevoli che dobbiamo crescere e migliorare, nonostante 6 scudetti vinti pensiamo ancora che si possa migliorare. Consapevoli di aver fatto un eccellente primo tempo e aver difeso bene il gol nel secondo tempo. Si poteva fare meglio. Si poteva fare come il Manchester City che li ha demoliti dopo averli fatti sfogare. In questo non siamo stati bravi o non siamo stati abbastanza stronzi. A loro probabilmente lasciamo la consapevolezza che sono i migliori dell’universo e di tutte le galassie e dei sette mari, che anche se non vinceranno nulla saranno sempre i più belli , ammirati, poetici, ironici, spassosi e soprattutto simpatici e che sotto al Vesusvio scorre un fiume di champagne dove solo loro si dissetano. D’altronde Juventus e Napoli fanno due sport diversi. Noi giochiamo al calcio giocato. Quello che si gioca 11 contro 11 a volte si soffre, altre si soffre meno, e vince sempre chi fa un gol più degli altri. Il Napoli gioca al calcio chiacchierato. In quello ad oggi sono ancora i numeri uno.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web