Archivio Categoria: Il Blog

L’eredita’ di Max

.
A
scritto da Cinzia Fresia

Una festa scudetto a metà quella svolta a Torino, con tante lacrime, dolore e occasioni perdute.
In termini emotivi, L’esonero di Allegri ha rovinato quella che doveva essere la prima festa con Cristiano Ronaldo, la quale si è rivelata una recita più o meno convincente dovuta ai tifosi.
Confesso, che l’uscita di scena del tecnico toscano non mi rende per nulla felice, sebbene non sia mai stata entusiasta e lo vedessi in più occasioni non adeguato al ruolo, non c’è nulla da festeggiare con un epilogo di questo tipo.
Il Consiglio di Amministrazione della Juventus non lo poteva più tenere, e il Presidente Agnelli lo sapeva, il ciclo era finito a Cardiff, ma l’illusione di Ronaldo ha creato false aspettative.

Allegri lascia un’eredita’ pesante, come uno spogliatoio diviso a metà, l’inimicarsi determinati giocatori non è stata una buona idea, modalità che ha creato fratture venute fuori durante le fasi cruciali della Champions.
La squadra attualmente non è più in grado di vincere nemmeno contro l’Atalanta, e le perdite ingenti di denaro per i mancati obiettivi, non mette in condizione l’azienda di effettuare sostanziosi investimenti sui giocatori.
Quindi, se la Juventus, qualora decidesse di investire seriamente su un allenatore come si deve, con una mentalità innovativa, lasciando perdere (spero) i vari Inzaghi, Di Francesco o peggio, Mihailovic, si troverebbe con tutto da rifare e con un ammontare di trofei italiani da eguagliare, inoltre la Champions.
Perciò a chi arriva tanti auguri, l’unica certezza è data da Ronaldo, il resto è un gruppo diviso in Sudamericani e gli altri, totalmente da ricostituire, sperando in una preparazione atletica che non faccia danni.

Possiamo ben capire che proseguire con Allegri, sarebbe stato impossibile, un investimento inutile considerato che la permanenza del tecnico sarebbe stata solo di un anno per poi sicuramente emanciparsi altrove dopo, mi chiedo però, perché è andata così, per quale motivo Allegri sia precipitato in questo vortice negativo distruggendo ciò che aveva costruito, forse il ciclo era finito anche per lui non solo per la Juventus, nonostante I forti sentimenti che lo legano ad Andrea Agnelli, le cose sono andate male.

Vedremo cosa succederà, la Juve ha bisogno di un allenatore, tosto abituato a vincere, e dotato di diplomazia se si vuole tenere insieme un gruppo di campioni.

Che bella festa

Articolo di Alessandro Magno

Juve Atalanta verrà probabilmente ricordata solo per la bella festa. La partita è stata un poco inutile anche se la Juve ci ha tenuto a non perderla. Da sottolineare Ronaldo peggiore in campo autore di almeno 4-5 passaggi sbagliati che hanno causato ripartenze oltre ad essersi mangiato due gol abbastanza semplici per uno come lui, entrambi calciati in tribuna. Da segnalare ancora un bel Dybala tuttocampista motivato proprio nella giornata di addio ad Allegri. Non casuale direi. Ma che Dybala potesse giocare da vero numero 10 e non da 9 e mezzo si sapeva, purtroppo le motivazioni a volte fanno la differenza. Da sottolineare anche diversi battibecchi fra lui e Ronaldo segno forse di un rapporto con quache scintilla anche se nel finale su un contropiede dove entrambi si sono fatti tutti il campo di corsa si sono poi fermati a sorridere fra loro. Non mi spaventa che un giocatore abbia carattere. Anzi ben venga. Purchè sia volto al bene della squadra. A proposito di carattere era il giorno dell’addio di due grandi uomini e professionisti: Barzagli e Allegri. Curiosamente hanno in comune di esser arrivati fra lo scetticismo generale. Se poi Barzagli ha avuto modo di conquistare i tifosi con le sue prestazione, il suo esser combattente, la professionalità e la generosità, ad Allegri non è riuscita l’impresa di entrare nel cuore di tutti, nonostante tante vittorie. Ad Allegri è stato rimproverato sempre il gioco un poco a risparmio, figlio di una modalità italiana che spesso ha dato frutti, ma non sempre. Soprattutto in Europa non si è avuta quella consacrazione che forse la società meritava e chissà se questa mancanza è figlia poi tutta di Allegri o anche del fatto che ci si è trovati due avversari nettamente più forti. La controprova ce la darà la società che ha deciso di voltare pagina come era giusto e come credo tutti ormai si aspettavano. Non saranno due sostituzioni facili nè quella di Barzagli nè tanto meno quella di Allegri.

La festa è stata bellissima ci sono state anche le ragazza , bellissime e simpaticissime a cantare e ballare con noi sotto la curva. Altra vittoria della Juventus che sta costruendo con il calcio femminile qualcosa di importante e soprattutto lo fa prima di tutti. Grande festa per entrambi Allegri e Barza che si è commosso più volte. Bello e appassionato il giro di campo. Belle le parole usate dal Presidente per lui. Bella la sostituzione con standing ovation di compagni e avversari. Non credo al mondo ci sia chi odi Barzagli e per un giocatore della Juve non è un fatto scontato. Il pubblico lo ha più volte acclamato. Anche per Allegri serata da ricordare e congedo da incorniciare. Con questa mossa dell’annuncio si è passati da tanti e tanti insulti immeritati e spesso imbeccati dai mass-media a dimostrazioni di affetto e di stima oltre ogni più rosea previsione. Bravi Andrea Agnelli nei tempi e nei modi. Allegri ha salutato anche lui con giro di campo mettendosi più volte la mano al cuore. E’ stato bello davvero lasciarsi così. Se il mister merita le critiche per il lavoro che svolge, come è giusto che sia, l’uomo davvero merita solo applausi. Arrivato fra la diffidenza generale ha lavorato spesso a testa bassa senza mettersi sciarpe al collo o fare dichiarazioni d’amore paraculesche. Ha poi preso tante critiche che sono sconfinate negli insulti più beceri anche in questo finale di stagione eppure è rimasto più tranquillo possibile a fare il suo lavoro e non era facile per niente. Eccetto qualche screzio tipo quello con Adani che gli possiamo perdonare, davvero Allegri ha avuto sempre un comportamento quasi perfetto. Mi piace sottolineare come io dicessi che se fosse stato per il presidente questo matrimonio sarebbe continuato a dispetto dei santi, in quanto fra i due si è instaurato un rapporto sincero di profonda amicizia e questo lo ha detto lo stesso Agnelli in conferenza stampa. Sono stato uno dei pochi a sottolineare questo aspetto. Purtroppo o per fortuna il Presidente è prima di tutto un manager e deve ragionare da tale per cui anche lui si è reso conto che la scelta giusta fosse questa.

A conclusione io credo che con Allegri sia un arrivederci e non un addio. Quando Allegri si sarà stancato di allenare chissà che Andrea Agnelli noi gli proponga un ruolo in società. Ripeto se il bilancio come mister è abbastanza buono il bilancio sull’uomo Allegri è ottimo. Lo stesso Allegri ha detto di voler fare un esperienza all’estero e poi smettere dato che non avrebbe voglia di invecchiare in panchina. Chissà se quel giorno sarò stato buon profeta .

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e35

Questa sera ore 22 youtube con Frank Jfc @Superfly Michele Fusco Benedetto Alessandro Magno Croce @Benny Nico e forse Antonio Corsa e Leomina

 

Immagine anteprima YouTube

Parleremo di Allegri post Allegri e Barzagli soprattutto

Pagelle Juventus Atalanta 1-1

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 5,5 Non mi è parso impeccabile e stranamente distratto anche se fa una bella parata su punizione di Ilicic

Cancelo 6,5 Come terzino non benissimo soprattutto perde molti palloni invece un ottimo secondo tempo da terzo centrale.

Bonucci 6,5 Arrembante. Spesso centrocampista aggiunto. Non gli riesce neppure un lancio smarcante per la bravura dei difensori atalantini peró lui è propositivo.

Barzegli 6 L età c’è e soffre maledettamente Zapata. Ci deve metter molto mestiere. 10 alla carriera e all’uomo.

Alex Sandro 6 Bene dietro dove raramente fa passare un po troppo poco propositivo.

Emre Can 7 Ottimo il primo tempo ma addirittura sontuoso il secondo quando da difensore centrale giganteggia e annienta Zapata

Pjanic 6 Ha dei piedi fantastici e nello stretto ha dei numeri deliziosi peró anche lui preso dalla mania di non tirare mai.

Matuidi 6 Di un utilità estrema. Quando nel finale Allegri mette tutti gli attaccanti dentro praticamente regge il centrocampo da solo.

Cuadrado 6 Fra alti e bassi ma sufficiente. Bello il cross per il gol di Manzo.

Ronaldo 5 Non mi è piaciuto. Svogliato e infastidito. Sbaglia troppo per il suo standard

Dybala 7 Primo tempo a tutto campo con grande grinta. Si gioca il migliore in campo con Can.

 

Bernardeschi 6 Utile e motivato. Peccato anche lui non tiri mai e soprattutto peccato per quel rosso.

Mandzukic 6,5 Grande Manzo gran bel gol. Il pubblico lo adora.

Ken sv

 

Juventus 6 Buona a tratti. Bella nel finale con tanti attaccanti.

Allegri sv Non saprei che dire sullapartita 10 all’uomo. Esce di scena alla grande la gente lo acclama. Alla fine anche giro di campo.

 

Rocchi 5 decisioni cervellotiche.

Domenica 19 Maggio 2019 Juventus-Atalanta ore 20.30 Allianz Stadium -Torino

scritto da Cinzia Fresia

Il campionato è agli sgoccioli, le ultime battute .. e si chiude una stagione che vede la Juventus campione d’Italia, e in questa serata dove si celebra lo scudetto, la società esonera di comune accordo Massimiliano Allegri.
Tra lacrime, ricordi e tante belle parole, il Presidente Andrea Agnelli saluta un amico, così è stato definito il tecnico livornese, 5 anni fantastici ed un bilancio più che positivo.
Va via un pezzo di cuore, il Presidente visibilmente emozionato, ricorda il quotidiano e il lavoro passato insieme, fatto di confidenze, di momenti belli trascorsi al bar sotto casa a fare colazione, altresì i confronti, le gioie e i dolori.
I giocatori lo salutano e rimpiangono già.
Ma la dura legge del business non perdona, e analizzato il momento attuale, la società ha preso suo malgrado una durissima decisione per il futuro della Juventus.

Lo stesso Allegri, era in predicato di chiudere il ciclo alla Juventus, durato comunque 5 anni, il desiderio di conquista della Coppa dei Campioni, ha prolungato una collaborazione destinata a finire.
La love story comunque tra la famiglia Agnelli e il tecnico livornese non finisce, e chissà che un giorno non faccia ritorno, per regalare alla società che lo ha tanto stimato, l’agognatp trofeo.

Sarà dura arrivare alla fine con questa voglia.

 

 

Articolo di Alessandro Magno

E’ difficile analizzare partite che sono affrontate con lo spirito delle amichevoli estive. Si dice onorare la maglia. OK. La Juve ci ha provato per un ora, stoppata da un ottimo Mirante e da un piede in fuorigioco di Ronaldo. L’unico che vuol vincere sempre. Pure a tre sette. Poi la Juve ha mollato la presa e una Roma, non meritevole, l’ha fatta sua e portata a casa. Questo è il calcio. Non mi arrabbio neppure per una sconfitta simile, tuttavia è un peccato vedere partite così. Un campionato stradominato e finito ad Aprile, rischia di trascinarsi via stancamente lasciando anche un cattivo ricordo. Curiosa la vita. Credo che la Juve debba chiarire al più presto la situazione mister perchè davvero così è sfiancante resisterà ancora 15 giorni. Inoltre si stanno sviluppando situazioni surreali. Nedved che delegittima il mister davanti ai microfoni. Giocatori come Mandzukic sempre presenti prima, che improvvisamente diventano totalmente irrecuperabili. Feste scudetto inspiegabilmente rinviate dove la società ci dice prima che i campionati vinti vanno comunque festeggiati e poi Lei stessa disattende cio’ che dice. Siamo arrivati probabilmente, come era naturale, alla fine di un ciclo. Otto di fila sono parecchi e stancherebbero chiunque. Non è arrivata la consacrazione Europea che tutti si aspettavano giusto voltare pagina. Tuttavia occorre farlo con stile. E in questo momento non ne vado abbastanza.

Si è voltato pagina con le nuove maglie. Anche la scelta di farle esordire in trasferta in questo clima da rompete le righe, scetta scellerata. Esordio di maglia con sconfitta. Che dire? Applausi. In un mondo come quello del calcio dove la scaramanzia ha un ruolo importante, questa maglia rischia di esser bocciata e bollata ancora prima di esser venduta. Comunque il fronte non è proprio da buttare. Diciamo: innovativo. Il retro invece è uno scempio. Pare che abbiano attaccato all’ultimo momento una pezza nera gigante per metter il numero. Davvero uno scempio. Sembra il lavoro di una sarta dell’ultima ora per attaccare i numeri che s’erano dimenticati. Inoltre è una maglia straordinariamente non performante. L’avranno studiata su Higuain ai tempi per nascondere la panza. Non è possibile una maglia che casca dritta senza una forma davvero come fosse la casacca dei fantini del palio di Siena. Se ci sono voluti mesi di studio per creare questa roba imbarazzante, forse conveniva andare in un asilo, che qualche bambino di 4 anni sicuramente l’avrebbe disegnata meglio. Ripeto vista frontale senza strisce , avveniristica OK, ci faremo l’abitudine. Vista retro scarabocchiata. Vestibilità tipo accappatoio. Se all’Adidas non han previsto la pezza con il numero sono veramente degli allucinati. Se la vestibilità era questa tipo abito cinese sono degli sconclusionati. Vedevo le foto dei manichini e devo dire ci stavo facendo l’occhio. L’ho vista indossata ed è veramente veramente brutta.

 

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e34

Questa sera ore 22 come al solito su YOUTUBE SESSO JUVE E ROCK N ROLL .

ore 22 clicca nella foto

Immagine anteprima YouTube

Ci saranno Benedetto Alessandro Magno Croce Frank JFC , Michel Fusco, Sabino Zaza, Benny Caricature e Leomina

La scaletta :

Roma Juve
Allegri mercoledì incontro Agnelli
Dichiarazioni Nedved
Post allegri
Mercato
Le perle

Rilassarsi .. no?

Scritto da Cinzia Fresia

Questo finale anticipato di Campionato sta facendo male alla Juventus, squadra, società e tifosi, perchè è dura ammetterlo ma la situazione della permanenza di Massimiliano Allegri, sta dividendo l’organico. I tifosi sono scontenti della Società e di come si sta muovendo, per questa operazione.
A riguardo della partita, c’è poco da dire come il gruppo stia facendo un po’ di “bello e cattivo tempo” prima gioca bene e poi gioca male, perdendo miseramente.
E’offensivo verso i tifosi proporre partite del tipo, certo ci si aspettava un rilassamento generale, ma il costo del biglietto mi risulta sia pieno anche in caso di vittoria anticipata.
Questa volta anche Ronaldo dopo il gol annullato, ha incrociato le braccia e ha lasciato fare,sentendosi pure apostrofato dall’avversario.
Insomma, non vediamo l’ora di mettere la parola fine su questo campionato, darsi una bella stretta di mano, e vedere poi che cosa succede.
Sinceramente sono delusa per come la società Juventus si sia resa attaccabile, dopo il grande colpo Cristiano Ronaldo, in Società sono tutti contro tutti fatto strano per un’azienda come la Juve, il Presidente si ostina a non ascoltare chi lo vuole consigliare per il bene di tutti, e dall’altra parte ci sono farneticazioni da chi dichiara che sapeva a “novembre quale Juve andasse bene” beh questo è inammissibile ed è un attacco ai giocatori bello e buono. Quindi Conte a causa di una parafrasi, infelice ..vero, ma chiara, e mi riferisco alla questione del ristorante, lo hanno crocifisso, mentre Allegri, dopo tutto quel po’ po’ di giocatori acquistati e da lui voluti, si lamenta dicendo che non era la Juventus che aveva in mente? Beh .. non c’è limite al peggio..
Si paga il prezzo per non aver fatto le scelte giuste quando si doveva, a causa di ingaggi insostenibili e a mio parere scandalosi, la Juventus si potrebbe trovare nella scomoda posizione di non poter scegliere,obbligata perciò, a doversi tenere un allenatore che ha finito un ciclo, di avere mezza squadra da rifare in quanto contro di lui, e senza sapere se oggettivamente a Ronaldo interessi restare in un meccanismo di questo tipo, e ad avere una cospicua parte di tifosi che non rinnoveranno gli abbonamenti qualora Allegri si fermi.

Contenti loro.

Pagelle Roma Juventus 2-0

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Prende 2 gol con il giocatore a tu per tu francamente li occorre che l’avversario sbagli qualcosa.

De Sciglio 5,5 Diligente e ordinato nel primo tempo. In calo nella ripresa.

Caceres 5,5 Bene nel primo tempo anche se un po’ confusionario poi anche lui cala vistosamente nel finale.

Chiellini 6 Per un ora è il migliore in campo poi purtroppo ci mette del suo sul gol del vantaggio romanista.

Spinazzola 5,5 Come tutti quanti visto che chi più e chi meno rientrano da infortuni un ora moto buona e poi un calo vertiginoso. Forse non dovrebbe perdersi Florenzi sul gol.

Emre Can 6 Forse il migliore in campo. Fisico corsa tecnica. Un ottimo centrocampista quando sta bene. Mi pare almeno non sbagli nulla.

Pjanic 6 A volte non ha l’idea giusta subito e anche Allegri lo rimproverà però esce lui e la Juve smette di giocare.

Matuidi 5 Oggi una pena. Qualche buon recupero ma tantissimi errori.

Cuadrado 5,5 Volenteroso ma tanto tanto impreciso. Pronti via ha la palla che può sbloccare la partita ok Mirante fa un miracolo ma pure lui gliela tira in bocca.

Ronaldo 6 Non ama giocare prima punta e chi continua a sostenerlo in un 433 al centro sbaglia. Nonostante questo quando spesso parte da dietro diventa pericoloso. Segna un gol annullato per un fuorigioco di un piede.

Dybala 6 Il primo tempo è buono. Mirante gli nega due gol anche con un pizzico di fortuna sul secondo tentativo. Poi lui come tutti fa un brutto secondo tempo sbaagliando molto anche se da una bella palla sul gol annulato a Ronaldo.

Bentancur sv
A. Sandro sv
Cancelo sv

Juventus 5 La Juventus gioca un ottimo primo tempo ma un poco per bravura di Mirante e un poco per imprecisione non concretizza. Alla fine perde una partita che nel finale ha smesso di giocare.

Allegri 5 Il cima è da amichevole. I giocatori han poca voglia e poca gamba. La Roma è una squadra quasi oscena che non merita la classifica che ha. Si esce 2-0. Non mi arrabbio ma comunque male.

Arbitro 6 Partita semplice giocatori corretti. Al limite dell’amichevole.

Domenica 13 maggio 2019 Roma- Juventus ore 20.30 Stadio Olimpico -Roma

scritto da Cinzia Fresia

Non c’è più molto da dire sul Campionato della Juventus, questi ultimi incontri non coinvolgono più di tanto, e stasera l’incontro ha significato esclusivamente per la Roma.
In sala stampa le domande vertono quasi solo su un argomento: il futuro di Allegri.
Il tecnico si diverte e lo ammette, vuole restare ma alle sue condizioni le quali paiono essere un ingaggio super stellare più 4 giocatori di spessore.
Un aumento di ingaggio .. è ciò che fa pensare di più, la squadra non ha proseguito nel percorso Champions, e lui che già percepisce 7 milioni .. ne vuole di più.
È preferibile non commentare quanto visto e detto, è meglio godersi una delle poche partite interessanti della stagione.
i tecnici possibili per la Juventus chiedono cifre iperboliche, senza senso, e la Juventus forse avrebbe dovuto aprofittare di rinnovare il ciclo a Cardiff.
Ma questa è acqua passata.
Così la Società vorrebbe un rinnovamento, ma Andrea Agnelli vuole Allegri, una parte di tifosi vorrebbe che se ne andasse e l’altra che restasse, ma Allegri .. ha gia’ un contratto firmato nella borsa?

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web