Archivio Mensile: Ottobre 2014 - Pagina 2

Olympiakos – Juventus 1-0. SIntesi.

http://www.dailymotion.com/video/x28gg88

Olympiacos-Juventus 1-0: quelli che giocano solo un tempo.

olympiacos-juve-editoriale-600x336

 

Articolo di Alessandro Magno

Olympiacos-Juventus 1-0. Premesso che la Juventus meritava per lo meno il pari. Ancora una volta ha trovato davanti a sé un portiere in stato di grazia e una giornata particolarmente sfortuna. Ulteriore precisazione la voglio fare sulla nostra atavica mancanza di mentalità europea della quale abbiamo discusso praticamente da sempre e su cui non mi voglio soffermare visto che appunto è un discorso trito e ritrito. Detto questo, con i se e i ma non si vincono le partite. E seppure la Juve meritava ampiamente il pari, nello sport vince chi arriva primo e in particolare nel calcio vince chi fa gol. Loro hanno fatto gol noi no. Punto.

E ora veniamo agli errori. Intanto voglio capire perché da un po’ di tempo a questa parte si regala un tempo agli avversari. È capitato quest’anno sempre in coppa ma anche in campionato con Roma, Sassuolo e Atalanta. L’altra cosa mi piacerebbe capire se Pirlo ha un particolare contratto che preveda il suo impiego ogni volta che è disponibile. Altra cosa, ma se il modulo di Conte il famoso 3-5-2, in coppa non ha mai dato buoni frutti e anche ieri s è visto, ma cosa aspetta Allegri a portare la squadra alla difesa a 4? E per finire: ma avevamo già un mister che faceva i cambi al 90mo ma benedetto uomo ma pure tu? E che cacchio.

Non so se bastano questi pochi accorgimenti a sistemare le cose, purtroppo sappiamo di questa nostra mancanza di mentalità in Europa per cui si entra sempre in campo con la fifa anche contro Malmoe e Olympiakos salvo accorgersi poi quando magari è tardi, che valgono un Genoa o un Atalanta. Intanto, però, sarebbe opportuno per lo meno in coppa, operare questi accorgimenti. Difesa a 4 e giochi chi è più in forma. Se Pirlo, di cui sono un estimatore, vuol giocare sempre, cambi aria. La Juve non può prescindere da questi diktat e non può garantire il posto a nessuno.

Concludo ricordando la gran partita della squadra migliore del mondo. La differenza fra un 1-0 e un 1-7 è la differenza che passa fra una sconfitta e una disfatta. Noi abbiamo perso una partita loro hanno perso la faccia. Noi non siamo partiti per andare a spezzare le reni ai Greci (semicit.), abbiamo almeno il buon gusto di essere umili. Loro li aspettavano in 70000 e i tedeschi in 11 gli han rotto le ossa a tutti e 70000. E non è vero che prenderne uno o prenderne 7 è uguale a meno che tu non sia Cicciolina. Prova a prendere un Aulin e prendine invece sette e vediamo se è uguale. E complimenti a Garcia, uno che prima che si romanizzasse del tutto, trovavo pure simpatico. Il gesto di non stringere la mano a Guardiola dopo siffatta ripassata è uno di quei gesti che fanno bene al calcio.

Mi e’ sembrato di vedere un Allegri

imageScritto da Cinzia Fresia

Se doveva succedere qualcosa di male, e’ accaduto stasera ad Atene, in questa partita sfortunata ma giocata non come doveva essere, una squadra carente di energia ha trovato la sconfitta contro un avversario mediocre.

Dobbiamo fare i conti con la realta’, la squadra di Conte e’ agli sgoccioli, i centro campisti non segnano piu’ e gli attaccanti a parte Tevez non trovano la porta nemmeno per sbaglio. Ma soprattutto la difesa senza Barzagli che temo sia arrivato al capolinea, mostra tutte le sue lacune, aggiungiamo anche un tecnico non all’altezza che se ieri avesse tolto Pirlo in tempo forse non sarebbe finita cosi.

Allora l’analisi e’ presto fatta, non possiamo affrontare campionato, coppe e nazionale con questo organico perche’ non ce la fanno, hanno dato tutto quello che era da dare, e la Juventus si trova come probabilmente Conte aveva previsto, senza uomini di ricambio.

Nel frattempo le altre gongolano, la Roma, a parte le 7 reti dell’ altro ieri (ben  gli sta)  si e’ gia preparata il terreno come sicura vincente al titotlo, considerato il rigore inesistente concesso l’altra domenica, e quello su Pogba  non concesso a noi, lamentele e piagnistei servono sempre.

Allegri se non si sveglia insieme a tutta la dirigenza Juve non so come andranno avanti, Pirlo sembrava un fantasma,  Vidal idem, e gli altri comunque in confusione. E’ una Juventus che in difficolta’ non sa cosa fare.

I  greci il cui uomo migliore e’ stato il portiere hanno solo corso di piu’, e sapevano cosa fare.

ovviamente la qualificazione non e’ ancora compromessa ma se ad inizio campionato stiamo gia’ cosi, c’ e’ da prendere seri provvedimenti.

 

Mercoledì 23 ottobre 2014 ore 20.45 Stadio Georgios Karaiskakis – Atene – Champions League

Olimpiakos - JuventusScritto da Cinzia Fresia

 

E’ passato poco tempo dal piccolo capitombolo accaduto a Sassuolo, che la Juventus in preparazione di valige si appresta ad affrontare l’Olimpiakos ad Atene, una squadra complicata, a tratti violenta sebbene non perfetta si presenta molto determinata.

I bianconeri un briciolo rimaneggiati e senza Barzagli dovranno recuperare le forze per poter continuare il percorso in Europa, l’allenatore Allegri non drammatizza, sostenendo che la partita non è decisiva, comunque vadano le cose.

Vedremo.

Sassuolo – Juventus 1-1. Sintesi.

http://www.dailymotion.com/video/x287j77

Sassuolo-Juventus: le partite che si dovrebbero vincere

sassuolo-juventus-600x338

 

Articolo di Alessandro Magno

Sassuolo-Juventus, l’editoriale. Premessa, trovo che il risultato sia giusto. Il Sassuolo ha fatto una partita cazzutissima anche se ha sofferto moltissimo nel finale arrivando quasi a sfiorare l’ostruzionismo totale. Ci hanno messo più grinta, più voglia, più sudore e sono stati premiati. Hanno ottenuto quel punticino che volevano provando anche a vincere, trovando una Juventus per troppo tempo sorniona e un Consigli in stato di grazia. La Juventus ha concesso troppo in difesa. Oggi forse per la prima volta s’è sentita veramente l’assenza di Barzagli, l’unico difensore di vera classe che abbiamo e l’unico che non concede mai nulla agli avversari. La marcatura di Evra su Zaza in occasione del sul gol ad esempio è da arresto. Sul francese a volte non capisco perché Allegri lo preferisca di gran lunga ad Asamoah, uno che certo non è terzino di ruolo, ma che con Conte non ha mai deluso anzi. A proposito di Zaza alla Juventus in futuro non ce lo voglio. E’ un personaggio scorretto che o s’è montato la testa per la Nazionale, oppure gli hanno detto che non rientra nei piani della Juventus ed è incazzatissimo con noi, perché è veramente estremamente irritante. Regolamento alla mano dovrebbe uscire dalla partita già intorno al trentesimo di gioco. Entrate spesso con i gomiti, a gamba tesa su tutti e spesso in ritardo. Ma la cosa che mi ha dato enormemente fastidio è tutta una serie di insulti ai nostri giocatori che si sono visti chiaramente in Tv tanto che avrà diversi battibecchi con tutti e uno particolare con Buffon che poi gli tirerà la maglia irritato. Forse a fine partita Di Francesco si riferiva a questi atteggiamenti quando ha detto che deve cambiare registro se vuole andare in una grande. Io un elemento del genere alla Juve non ce lo voglio, ripeto uno che è in orbita nostra e si comporta da antijuventino malato merita di giocare a Roma o all’Inter o alla Fiorentina ma non da noi. Abbiamo già portato un elemento del genere da noi tal Fabrizio Miccoli e abbiamo visto come è andata. Diverso il discorso di Berardi che ci ha fatto sudare sette camice e a momenti ci fa gol su punizione alla Del Piero ma che la lingua l’ha sempre tenuta a posto.

Dicevo della partita. Difesa oltre modo ballerina nel primo tempo. Secondo tempo meglio. La partita s’è messa subito male con il vantaggio loro ma l’abbiamo anche rimessa in carreggiata subito. Li è tornata la Juventus di Allegri che aspetta paziente di trovare il varco giusto. Cosa che avevo visto fare già con il Milan e con l’Atletico con alterni risultati. Ho l’impressione che questa flemma con cui a volte si gioca diventi piuttosto un difetto e non un pregio. Mi sembra di rivedere in questo la Juventus di Capello. Sarebbe secondo me opportuno invece a volte, cercare di variare le opzioni d’attacco e il ritmo. Ad esempio un Llorente che deve giocare solo di sponda e di sportellate serve davvero fino a un certo punto. Sarebbe opportuno che invece si facessero dei cross per la sua testa a volte, come sarebbe preferibile che si andasse al tiro dal limite quando si trovano squadre arroccate in difesa come il Sassuolo. Altro piccolo appunto al mister lo faccio sui cambi. E qui mi sembra di rivedere Conte. Allora Pirlo, se la squadra avversaria alza di molto i ritmi, può giocare solo un tempo. E infatti ha fatto un ottimo primo tempo. Poi dopo bisogna far entrare Marchisio subito. Già un centrocampo a tre Pirlo, Perreyra, Pogba non è il massimo della vita visto e considerato la poca esperienza del secondo e il gigioneggiare spesso irritante del terzo, se poi si persevera si finisce di perdere il bandolo della matassa. Altro ingresso tardivo Giovinco. Seba è in forma e lo ha ampiamente dimostrato anche in Nazionale. 10 minuti da giocare più recupero sono pochissimi. Nonostante questo è entrato e ha creato scompiglio. Farlo entrare magari prima no eh?

E veniamo all’arbitraggio. Abbastanza pessimo ma che fortunatamente non ha influito troppo sul risultato. Ci sarebbero due espulsioni una di Zaza per poker (per lo meno) di ammonizioni, l’altra di uno che ha dato una gomitata volontaria in bocca a Tevez (da rosso diretto). Ci sarebbe secondo me anche un rigore su Pogba che viene toccato mentre è in serpentina in area, quel tanto che basta a farlo inciampare, ma nessuno ve ne parlerà, nessuno griderà allo scandalo e nessuno parlerà di nulla di falsato. Men che meno noi che accettiamo il risultato del campo. La Juventus nonostante tutto ha tirato 19 volte e quando tiri 19 volte devi fare per lo meno 3-4 gol. Le recriminazioni arbitrali le lasciamo agli altri. Noi puntualizziamo solo per dire che non è vero che gli arbitri aiutano la Juve. Queste sono scuse di perdenti.

Dispiace alla fine perché sono 2 punti facili persi, ma niente drammi, sono cose che in un campionato capitano. Capitano a noi e capiteranno a loro. Chiudo ricordando i cori dei romanisti contro Pessotto e contro la Juventus in Roma – Chievo, di cui probabilmente pochi parleranno. Solo per ricordare a Garcia di guardarsi i suoi di tifosi, che noi da loro non accettiamo nessuna lezione né di stile né di bon ton.

LA JUVENTUS LASCI IL CAMPIONATO ITALIANO! SE SEI D’ACCORDO CLICCA QUI E FIRMA LA PETIZIONE

Sassuolo – Juventus. Presentazione.

images

 

Di Alessandro Magno

 

Finalmente si torna al calcio giocato. Dopo le innumerevoli “vaccate” sentite e risentite, dette e ridette, da personaggi grotteschi , da Morgan De Sanctis alla Sannipoli e/o da Totti e Garcia. Peccato per quest’ultimo , dimostrazione vivente di quanto un ambiente malsano possa arrivare a condizionare fortemente,  un bravo allenatore. La dichiarazione fatta al 17  Ottobre per la quale vincono sicuro lo scudetto è francamente una roba vergognosa che nessun allenatore sano di mente avrebbe fatto, se non con la cattiveria e malizia voluta a fare passare il messaggio:” Se lo scudetto non lo vinciamo noi è rubato”. Ancora peggio la lamentela sul tifo a Torino.  Intanto noi riceviamo accoglienze ben peggiori in tutti gli stadi d’Italia e da noi puoi ricevere al massimo fischi e qualche “vaffa”, ma il caro Garcia potrà sempre arrivare allo stadio con la sua squadra sereno e incolume, cosa che non accade mai al nostro pulman.  E poi da che pulpito viene la predica? Da chi ha tifosi in grado di fermare un Derby e farlo sospendere o uccide per una partita (e a Roma non è la prima volta)?. No mi spiace , lezioni di bon ton dai romanisti non ne accettiamo. A Reggio Emilia ci portiamo iil primato in classifica,  la miglior difesa, il miglio attacco e il capocannoniere del campionato. Non ci portiamo le chiacchiere da bar. Quelle le lasciamo ai rosiconi perdenti.

ricchiuti98

Di Enzo Ricchiuti

Juve -Roma una settimana dopo lotta a colpi di interviste fra Gazzetta e Corsport. Con giocatori romanisti a ribadire sempre le medesime cose. Ma davvero non si riesce a fare di meglio nel giornalismo italiano e soprattutto c’è gente che compra i giornali per leggere cotante interviste?

All’estero c’è di peggio. Comprare, penso che la gente compri i giornali per darli addosso agli altri. Leggerli fa male ma beccarseli in testa anche di più.

Hai visto e firmato la mia prtizione? Come mai all’estero rifiutano categoricamente tutto il teatrino italiano intorno alla Juventus?

Vista e firmata. Perché è la tua. Avrei firmato anche se non condividevo. All’estero rifiutano come noi rifiutiamo la corrida o altre usanze: nel rifiuto c’è un po’ di convinzione e un bel po’ di dispetto.

Continuiamo ad esser etichettati di non aver vinto all estero. 11 titoli , siamo nella top 10 al mondo e nella top 5 in europa. Ignoranza o disinformazione mirata?

Ci invitano da anni a vincere sempre anche in Europa. Io lo prendo come una dimostrazione di affetto.

La Juventus si iscriva ad un campionato estero : firma la petizione.

Immagine

 

 

 

Sabato 27 Settembre 2014 in occasione della partita Atalanta-Juventus un bambino non è potuto entrare allo stadio di Bergamo perché indossava la maglia della Juventus obbligato dagli steward presenti a nasconderla. Possiamo documentare episodi di persone le quali sono preoccupate per i propri figli timorosi di essere picchiati a scuola se la Juventus vince. Questo fatto accade nella maggior parte delle città italiane: Napoli, Roma, Bologna, Firenze ecc. ecc. In queste città come in altre che hanno la fama di essere centri civilissimi, il pullman dei nostri calciatori viene sistematicamente preso d’assalto con spranghe e sassaiole, ogni Domenica senza che nessuno si scandalizzi, né prenda provvedimenti.

I politici e i giornalisti, invece di stemperare il clima e condannare gli atti di violenza, aizzano la gente farneticando parole spesso fuori luogo. Al contrario di effettuare interrogazioni parlamentari per la sicurezza dei cittadini, le fanno per un rigore contestato. Le polemiche schizzofreniche e furiose del post-partita di Juventus-Roma sono sotto gli occhi di tutti. È ora di dire basta a queste angherie!

Questa è ormai una guerra e non uno sport. Da oggi ci facciamo promotori di un’iniziativa senza precedenti:

Noi in qualità di cittadini e tifosi juventini, chiediamo alla Fc Juventus e agli organi competenti che sia consentito alla suddetta società di potersi iscrivere a un campionato estero pur continuando a giocare a Torino. Non sussistendo più le condizioni per una convivenza civile, meglio una separazione consensuale che scannarsi fisicamente per quello che deve essere solo uno sport ed uno svago e che evidentemente tale non è più.

Invitiamo tutti gli ITALIANI, Juventini e NON, ad aderire a questa iniziativa CIVILE. Bisogna prendere coscienza che Juventini e NON siamo ormai due comunità distinte e non vogliono più avere a che fare gli uni con gli altri. Di conseguenza chiediamo due comunità per due campionati diversi. Grazie a tutti.

CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE

 

Ringraziamo JuventusFansForum CanaleJuve e CalcioBuzz per aver contribuito a diffondere l’iniziativa.

ricchiuti97

Articolo di Enzo Ricchiuti

 

Juventus Roma la partita.

Loro hanno iniziato male perché gli abbiamo fatto la partita dell’anno scorso: attesa, chiusura e no ripartenze. Poi hanno avuto un buon secondo tempo costruendo occasioni per vincere come noi. Noi ci siamo riusciti, loro no.

Le polemiche.

La musica è sempre quella. La differenza è che quest’anno hanno introdotto i violini.

In conclusione?

Forza Juve. Fanno bene a farci le sviolinate. C’è la crisi e grazie a noi campano i vecchi posti di lavoro.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia