Archivio Mensile: agosto 2018

Come la penso sul presunto gesto di scuse di Bonucci verso la curva.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Al termine della partita con la Lazio Leonardo Bonucci si è recato sotto la curva o comunque sotto un qualche settore dello stadio ( qualcuno ha detto la Ovest e poi la Est) e con ampi gesti, applausi e braccia alzate ha fatto capire che probabilmente si scusava di qualcosa o comunque così è stato recepito dai più. Va detto che durante la partita spesso era stato fischiato. Ho visto il video. Personalmente non ho visto in Bonucci un gesto di scuse ma un gesto di supplica tipo:“Per favore non fischiatemi”. Non ci sono strade diverse quando si chiede scusa, si pronunciano 5 lettere S C U S A, non ci sono altre vie e chi le cerca cerca sotterfugi. Andava fatto oltretutto prima in conferenza stampa non dopo aver ricevuto i fischi. Oppure si aspettava davvero di non meritare fischi? Detto che non si fischia un giocatore (ma nemmeno è obbligatorio incitarlo) io la gente che non sa scusarsi la schifo. Se la gente sapesse scusarsi vivremmo in un mondo migliore. Ecco perchè per me Bonucci sul piano umano vale Cassano.

Faccio un piccolo riassunto.
Bonucci arriva alla Juve dal Bari non dal Barcellona. Per una cifra anche discretamente importante per l’epoca. Il primo anno è una schiappa senza se e senza ma, tanto è vero che viene coniato il termine ”bonucciate” per definire le sue cavolate e ci prendono in giro che dal Bari abbiamo preso quello scarso e che quello buono fosse in verità Ranocchia. Secondo anno grazie soprattutto a Conte che cambia la difesa mettendola a 3, alla società che lo conferma nonostante un pessimo primo anno, e a lui che ci mette la testa (grazie anche a un personal trainer/motivatore che si paga), inizia a crescere fino a quando diventa titolarissimo. Diventato titolare con merito, arriva fino ad esser il quarto nella gerarchia dei capitani e ad essere uno dei più impiegati anche con Allegri. Vince con gli altri 6 scudetti.

Al settimo anno ha dei problemi familiari piuttosto seri. Uno dei suoi figli rischia la vita. La Juve lo appoggia in tutto e per tutto consentendogli anche di saltare allenamenti per stare al capezzale del figlio. I tifosi che lo adorano, consentono a sua moglie (personaggio a dir poco poco simpatico) di fare delle uscite abbastanza censurabili sui social e accettano di buon grado che uno dei suoi figli mostri orgogliosamente il suo tifo per l’altra squadra di Torino (non è un fatto scontato, constatate da voi se qualcuno del Napoli o del Toro o dell’Inter puó fare bella mostra di un figlio juventino, direi di no, ricordo solo che Gagliardini è stato contestato per essersi recato a vedere la partita della Juve). La Juve a Dicembre del suo ultimo anno gli rinnova anche il contratto aumentandogli l’ingaggio. Lui dichiara che non andrà mai via tanto è vero che si vuol legare ai cancelli dello stadio per quanto è affezionato alla nostra maglia e quando è fuori per squalifica si va a vedere le partite in curva Sud in mezzo agli Ultras.

A fronte di questo grandissimo trattamento di favore da parte del pubblico e della società Juve, lui inizia ad avere screzi col mister. Viene punito giustamente per averlo insultato pubblicamente durante una partita e a Giugno decide di andare al Milan. Al Milan appena arriva toglie il numero a Kessie e la fascia di capitano a Montolivo e si fa dare uno stipendio che è il più alto in rosa. L’anno prima aveva rifiutato un trasferimento al City che avrebbe consentito alla Juve di incassare più soldi e va al Milan anche per stare vicino a Torino e continuare a curare il figlio in questa città con il beneplacido della Juventus che di fatto lo vende a una concorrente per il Campionato accontentandolo.

A Milano ha dei comportamenti, diciamo verso il suo passato, per lo meno discutibili. Dichiarazioni esultanze eccetera. Oltre a giocare un anno veramente osceno. Ora veniamo a sapere che già a metà anno da capitano del Milan mentre in campo era osceno lavorava per tornare alla Juve. Arrivato alla Juve neanche mezza parola di scuse nei confronti dei milanisti, che credo si può dire si sia comportato abbastanza male con loro, e neanche una mezza parola di scuse verso gli juventini. E non cito i presunti casini fatti a Cardiff con annessi presunti schiaffi a compagni di squadra perché mi limito a citare solo fatti assolutamente certi.
Ora io per tutti questi comportamenti ho definito questa persona una testa di caxxo. Forse dovevo definirlo furbo? O genio? O rispettabile? Oppure riconoscente? Non mi pare proprio. È un ragazzo molto fortunato ad esser rientrato alla Juve. Francamente non lo meritava. Ora c’è ma non venitemi a raccontare che è una persona a modo perchè non lo è. Per me vale Cassano. Lo stesso Cassano che insultò il presidente Garrone che lo aveva trattato come un figlio e fatto tornare ad esser un calciatore.

Chiosa finale.

Io non voglio convincere nessuno delle mie idee così come non voglio nessuna guerra a Bonucci. Siccome ho dato del “testa di caxxo” ha uno che secondo me lo è, ho voluto far capire perchè l’ho fatto. Poi può giocare e farci vincere e sono molto contento, d’altronde lo pagano per questo, io certamente non lo fischiero’ come non ero d’accordo con chi fischiava Motta, Krasic, Isla, Giovinco, Henranes o Sturaro e De Sciglio,che poi vorrei capire perché i fischi a questi non suscitavano tanto orrore, peró per me non basta indossare la nostra maglia per scordarmi tutto magicamente. Non è che se Materazzi si mette la maglia della Juve mi dimentico di cosa rappresenta Materazzi. Tutto qua. È giusto che ognuno abbia una sua idea in merito. E ci mancherebbe altro. Peace and love

Aspettando Ronaldo

Paradossalmente, la partita con il Chievo è stata piu’ spettacolare che con la Lazio di stasera, di cui ci aspettavamo molto di piu’: un big match molto combattuto .. invece no: una partita giocata come una normale amministrazione da entrambe le squadre.
Va beh, ad inizio campionato, e’ bene non sprecare troppa energia ed evitare di correre il rischio che qualcuno si faccia male, la stagione e’ lunga e fitta di impegni, la Juventus vince, non facile, ma vince, anche senza i gol di Romaldo.
Il pubblico Juventino e non, e’ in attesa del suo primo gol in bianconero, e si sperava qui allo stadium, questa sera pero’ Cristiano ci stava quasi riuscendo, ma niente da fare… per fortuna c’era in agguato Mario Mandzukic, che non ha perso l’occasione di raddoppiare e mettere in cassaforte il risultato.
Siamo ancora lontani da un gioco che possa permettere alla squadra,di fare quello che vuole, forse Allegri vuole sperimentare per arrivare alla formazione ideale, quella adatta appunto a Ronaldo, per intenderci.
Il portoghese non l’ho visto benissimo, lui è eccezionale per come si muove in campo, e nella precisione dei suoi passaggi, ma sembra non assimilare il nostro calcio che eccede in marcature, e in ultimo non riesce a farsi capire ai colleghi, i quali raramente gli servono palloni decenti quando li chiede.
In effetti Massimiliano Allegri, al post partita non sprizzava gioia da tutti i pori, ha vinto, certo, ma alcune cose non stanno andando nel verso giusto, anche se minimizza tessendo lodi a tutto l’organico.
I gol sono stati 2, straordinario quello di Miralem Pianic, una zampata da professionista, e il secondo recuperato da Mandzukic su errore di Ronaldo.
A riguardo della difesa direi molto bene Cancelo, Chiellini e nei limiti Bonucci, male Alex Sandro, che andava sostituito, come male khedira che non regge piu’ nemmeno un tempo, e mettere Emre Can al posto suo? Magari provare una volta?
A riguardo della Lazio, niente di che, sicuramente ben allenata, ma lungi da quella squadra che l’anno scorso mise in difficolta’ le prime di vertice.
Se la Juventus a giocare cosi’cosi’ vince senza prendere gol, mi verrebbe da pensare che siamo a cavallo, e che non ha rivali, per le prodezze di Cr7 ci vorra’ ancora un po’ di tempo, Ronaldo e’ talmente bravo che e’ in grado di giocare con chiunque, e lo vedo molto bene con Douglas Costa, e Bernardeschi, quest’anno una forza della natura.
A riguardo di Matuidi, non e’ male, fisicamente resistente, utile nel recupero di palloni, ma .. deve essere piu’ preciso nei lanci e nel servire Ronaldo.
Lo spazio per migliorare e’ampio, nel frattempo godiamoci queste vittorie in attesa di Cr7.

Juventus-Lazio pagelle


Scitta da Cinzia Fresia

Wojciech Sczezny 6/7 nessun errore con la Lazio non particolarmente pericolosa

Giorgio Chiellini 6/7 buona partita per lui, blocca le azioni del nemico anche se con qualche errore.
Cancelo 6 1/2 veloce e molto dinamico
Leonardo Bonucci 6 si occupa di Immobile non particolarmente pericoloso
Alex Sandro 5- non ci siamo

Sami Khedira 5/6 non ce la fa .. magari mettere Emre Can? (Bentancur 6)
Miralem Pianic 7 ma solo per il gol straordinario (Can 6 mi piacerebbe vederlo giocare 2 tempi)
blaise Matuidi 6+ Mi piace come recupera palloni, ma sbaglia spesso.

Federico Bernardeschi 6 1/2 (Douglas Costa 6) esplosivo, meritava il gol
Mario Mandzukic 6 1/2 un gol recuperato, bravo.
Cristiano Ronaldo 6 1/2 le sue giocate sono strwordinarie, peccato l’errore sul il gol mancato, non mi convince con questa formazione.

Massimiliano Allegri 5/6 non ho compreso il tenere Alex Sandro, e la formazione non e’ stata brillante, e non ha valorizzato Ronaldo.

Arbitro Irrati 6 senza infamia e senza lode, viene arbitrata una partita giocata senza grossi scossoni da ambo le parti

Sabato 25 agosto 2018 Juventus-Lazio ore 18 Allianz Stadium -Tor

Scritto da Cinzia Fresia

Big match “pronti via” per la Juve gia’ domani sera, non c’e’ tempo per rilassarsi per Cristiano Ronaldo e compagni, il talento portoghese entrerà’ nel vivo del Campionato gia’ alla seconda giornata.
Debutto in casa per lui a Torino dove e’ gia’ tutto esaurito. Massimiliano Allegri, analizza la partita con il Chievo vinta meritatamente dai suoi a suo dire, solo un po’ di stanchezza nelle gambe per la preparazione effettuata di fretta, per il resto tutto ok. Nessun problema per Cristiano che con il tempo si ambientera’ dando il meglio di se’.
Il tecnico livornese, chiede invece rispetto per Bonucci, rientrato non si sa perche’ in Juventus dopo la discussa cessione al Milan.
Non penso che valga la pena perderci del tempo, sulla questione Bonucci, se devo dire la mia, trovo che gli si stia dando un’eccessiva importanza, il giocatore sa quali sono le regole del calcio, tanto che se ha deciso di tornare .. sono affari suoi, i fischi possono essere all’inizio fisiologici, tutto sommato per evitare di scadere nel volgare, si puo’ non applaudire,
Detto questo Allegri resta vago sulla formazione, dando alcuni input,ma ponendosi dei dubbi se far giocare Dybala, in coppia con Ronaldo.

Ronaldo ciao! questo è il Nostro Campionato

scritto da Cinzia Fresia
Come prima di Campionato non c’e male, non posso però immaginare se fosse stata l’ultima. Allora, caro Ronaldo questo è il nostro Campionato, spero ti piaccia.
Un caldo immane, 30 gradi al Bentegodi, Chievo assetato di sangue e orgoglio,Juventus, forte, fortissima e con il giocatore migliore del mondo, il rischio di una sconfitta e un portiere all’ospedale questa in sintesi, la giornata di ieri.
La super stellare Juventus, sebbene le ultime evoluzioni commette gli stessi errori:
– distrazioni difensive
– mandare indietro la palla
-perdere la testa alla prima difficoltà
E’ comprensibile che un giocatore come Ronaldo, debba essere prima di tutto digerito, e magari non tutti sono proprio contenti, e che a causa della lingua e del poco affiatamento non lo si supporti come dovuto.
Allegri deve pensare che ogni avversario progettera’ un Commando su di lui di almeno 4 difensori e che lo spazio di manovra sarà molto limitato. Il suo esordio e’ stato intelligente, non si è messo a strafare e ha tutto sommato giocato bene.
Ho poi avuto una sensazione, che se il portiere non si fosse tolto di mezzo, non avremmo vinto. Sorrentino le ha parate TUTTE!!!
Bernardeschi: Bravo! Ma alla prima di campionato calma!
Emre Can .. spettacolare, magari … metterlo prima?
Bonucci, trovo che abbia subito un’involuzione a stare un anno lontano dalla Juve e non capisco perche’ inserirlo gia’ da titolare, ok il gol, che pare un autogol ma ..

La partita con fatica all’ennesima potenza si e’ vinta, ammettiamolo per fatalita’ Ronaldo ha ringalluzzito la serie A, quindi anche la neo promossa vorra fare bella figura, giocando in preda ad una foga agonistica che al Bentegodi mai avevo visto.
Perciò la squadra deve un attimo organizzarsi e cercare di intendersi perché Ronaldo possa rendere da programma , suggerirei anche a Dybala di approfittarne buttandosi a pesce nelle occasioni, visto che i difensori spesso e volentieri sono impegnati a correre dietro a Cristiano.
Primo round Ok, un pelo meglio il gioco .. bravo Pjanic! Il resto come da Allegri Style.
Forza ragazzi!
Dimenticavo, arbitraggio tutto pro Chievo .. Ronaldo .. dovrai abituarci, grazie Pasqua per non averci dato il rigore su Cancelo grosso come una casa, e di averlo dato a a Giaccherini che si è buttato. Ma con Cristiano vale tutto.

Una partenza col brivido.

Articolo di Alessandro Magno

E’ sta piu’ difficile del previsto anche se spesso con il Chievo a Verona non è stato semplice neppure in passato. La Juve ha dimostrato buona propensione alla manovra rispetto all’anno passato e gli acquisti di Cancelo Bonucci e Cr7 hanno sicuramente agevolato in questo compito. Nel primo tempo il predomino territoriale e il possesso palla è stato totale. E’ mancata invece un po di volontà di segnare il secondo gol. Si è un poco troppo giocherellato con la palla. Il calcio a volte è veramente strano. Il Chievo è venuto praticamente due volte fuori e ha trovato 2 gol. Marchiani gli errori in marcatura di Bonucci e Cancelo. Qualche responsabilità anche di Chiellini. E alla fine il calcio è questo gol mancato gol subito e il Chievo senza fare praticamente nulla si ritrova 2-1 sopra ,contro la Juventus di Cr7, quella che si aspettano tutti che vinca ogni partita in goleada. Credo che questo sia l’errore piu’ grande che possiamo fare. Vincere non è importante è l’unica cosa che conta. Non è importante strapazzare il Chievo è importante avere la forza mentale di vincere ogni partita.

Così nel secondo tempo complice anche un arbitro scarso che ci nega un rigore su Cancelo (nella prima frazione) e ci nega un gol valido di Mandzukic, la rimonta si fa davvero incredibile. Prima Bonucci si fa perdonare dello svarione sul pari loro insaccando su angolo come spesso sa fare lui. Poi la chiude Bernaredeschi nel recupero con unazampata. Federico che è entrato con molta grinta a partita in corso lui che ha una grandemedia gol rispetto ai minuti giocati. MI sono piaciuti molto lui e Ronaldo. Bene anche Douglas Costa e Alex Sandro. Non mi sono piaciuti invece ne Dybala e nemmeno Khedira. Allegri l’ha sistemata in corsa ma ha trovato un Cr7 veramente ispirato a cui è mancato solo il gol. Certo il 4231 non è che sia andato alla grande. E’ già la Juve di Cristiano Ronaldo? E chi lo sa. Certo ha fatto vedere che è in campo un vero trascinatore. E’ quello che ha impegnato di piu’ Sorrentino e nonostante la partita si sia messa male si è caricato la squadra sulle spalle oltre ad esser andato a fare l’esterno fra l’altro molto molto bene.

Diciamo in conclusione che la Juve ha dimostrato carattere e ancora voglia di vincere. C’è da registrare la difesa e qualche automatismo. Ma speriamo che il tutto si aggiusterà quanto prima. In fondo è solo il 18 Agosto e già si intravede un grosso potenziale.

Pagelle Chievo Juventus 2-3

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Grazie a Sky go ho visto la partita a sprazzi per cui non ricordo di lui un qualche intervento quindi gli do un 6 di fidicua al posto di un sv. Non mi pare colpevole sui gol.

Cancelo 5,5 Molto bene davanti dove spinge molto e molto bene in uscita di palla quando fa vedere quanto è bravo con i piedi. Peccato per la stupidaggine sul rigore veramente ingenuo. C’era un rigore su di lui non dato.

Bonucci 6 Molto bene nel primo tempo quando anche lui fa vedere nel giro palla quanto è bravo tecnicamente. Molto male nell’occasione del primo gol quando si perde l’attaccante clivense ed è proprio lui in quel frangente che lo dovrebbe marcare. Si riscatta con il pareggio del 2-2.

Chiellini 5,5 Abbastanza male oggi in coppia con Bonucci. Non sono collaudati come un tempo e commettono due volte lo stesso errore come nel primo gol. Per fortuna nella seconda occasione c’è un fuorigioco.

Alex Sandro 6,5 Molto bene anche se ha giocato prevalentemente di spinta essendo che il Chievo dal suo lato non avanzava mai.

Pjanic 6 Sarebbe meglio per lui in centrocampo a 3 o sicuramente a 2 ma senza Khedira spesso è in difficoltà nelle rare ripartenze del Chievo ma se la cava al pelo. Mi piacerebbe da lui in questi frangenti piu’ personalità.

Khedira 5,5 Un gol non fa primavera. Un gran bel gol va detto. Pero’ una prova abbastanza incolore. E’ vero ci porta in vantaggio ma poi è un ombra per tutta la partita. Comprendo che Allegri si fida molto della sua bravura tattica ma è uscito veramente troppo tardi. Secondo me a causa dell’età non è piu’ adatto a un centrocampo a 2 ammesso che lo sia mai stato.

Cuadrado 6 Un sei stringato. Molto bravo nel primo tempo ad assecondare e cercare Ronaldo sempre un poco sprecone quando ha lui la palla gol. Nel secondo tempo si perde.

Dybala 5 Veramente male. Una partita senza un acuto e senza mai trovare la posizione, nonostante spesso Cr7 gli porti via 2 o 3 giocatori. Credo che sia stato un lusso non sostituirlo. Si deve dare una bella svegliata. Oggi due acuti in tutta la partita con due conclusioni pessime.

Douglas Costa 6,5 Per tutto il tempo che è stato in campo mi è piaciuto. Non ho capito la sua sostituzione. Io avrei tolto DYbala che mi pareva assai piu’ abulico. Sicuramente Allegri sa piu’ di me le condizioni dei suoi giocatori ma davvero Costa è uscito un poco a sorpresa.

Ronaldo 7 Senza strafare ma il migliore in campo. Nel primo tempo con la squadra avversaria schierata tutta davanti alla porta si muove molto pe smarcarsi esi crea un paio di occasioni. Nel secondo tempo quando le cose si mettono male spinge sull’acceleratore e impegna tantissimo Sorrentino. Alla fine se ne va a giocare pure sulla fascia nel tentativo di aiutare la squadra e manzo schierato di punta. Un buon esordio. Si dimostra un trascinatore.

 

Bernardeschi 7 Entra molto bene in campo e prova subito a scaldare le mani a Sorrentino. E’ a volte un poco frenetico e sceglie troppo la soluzione individuale quando potrebbe crossare. Alla fine è lui l’uomo della partita. Buona la prima. Speriamo che sai per lui una grande annata.

Mandzukic 6,5 Entra anche se non è prontissimo e si vede. Segna purei l gol vittoria annullato ingiustamente. Ci mette tutta la voglia che ha come da par suo.

Emre Can sv

 

Juventus 6 Io ho visto una buona Juve con un possesso palla notevole e con potenzialità offensiva molto alte. Ho visto anche una squadra che si è trovata sotto ed ha rimontato nonostante un gol annullato ingiustamente al 90mo. La testa non manca. Mancano un po’ di automatismi e un po’ la difesa che Cancelo Bonucci Chiellini Sandro è abbastanza allegra.

Allegri 6 Alcuni cambi non li ho capiti come non ho capito l’esordio di Khedira come da usato sicuro. Pero’ l’ha vinta lui ancora una volta con i cambi. Allenatore bravo e fortunato certo avere una rosa come questa aiuta parecchio.

Arbitro 5 Non mi è piaciuto il suo modo di valutare gli episodi. C’è un rigore abbastanza netto su Cancelo nel primo tempo ce n’è uno meno netto ma probabile su Cuadrado o per lo meno da rivedere. Il rigore per il Chievo c’è. Non c’è invece nessun motivo per annullare il gol di Mandzukic. Sorrentino uscendo in tuffo va a scontrarsi con uno dei suoi e poi su Ronaldo che è fermo. Lo stesso Ronado nel rimpallo colpisce la palla con la parte superiore della spalla per cui non c’è alcun fallo di mano. Incredibile che questo gol venga annullato al VAR.

SKY GO 0 Prima di campionato funziona fino al primo minuto quando ci siamo sentiti tutte le boiate del pre partita, poi ce la siamo dovuta guardare a cacchio di cane. Complimenti.

Sabato 18 settembre 2018 – Chievo-Juventus ore 18 stadio Bentegodi – Verona


Scritto da Cinzia Fresia

Tanta voglia di Serie A per questo inizio di stagione 2018-19 e per noi Juventini carico di aspettative.
Abbiamo festeggiato, pianto e brindato per lui, per il giocatore più forte del mondo: Cristiano Ronaldo in bianconero e finalmente domani potremo assistere al debutto della Juventus stellare, “vinci-tutto” Massimiliano Allegri inaugura la serie di conferenze stampa smorzando gli entusiasmi, e da suo stile invitando i tifosi a tornare con i piedi per terra, invitando alla prudenza, e non dare per scontato che “farà tutto Ronaldo” soddisfatto dell’operato della società, Max Allegri, sottolinea che l’arrivo di Ronaldo è per i suoi giocatori uno stimolo, un desiderio di migliorarsi e puntare agli obiettivi di sempre: Campionato, Coppa Italia e Champions.
Purtroppo, Un macabro disegno del destino, ha incupito un momento così bello, il crollo del ponte Morandi a Genova ha gettato il paese nella disperazione più totale. Sampdoria e Genoa non giocheranno in segno di lutto, e tutti gli stadi si stringeranno ai fratelli genovesi, dedicando l’energia e la passione per questo sport, a superare questa immane disgrazia, perché Genova deve rialzarsi e andare avanti.
Se oggi esiste una Juventus esplosiva e dall’enorme potenziale, la stessa squadra oggi saluta un grandissimo Juventino, Claudio Marchisio che da annuncio ufficiale lascia la Juventus. Una storia fantastica durata 25 anni, sembra impossibile ma è così. Come per tutti i campioni che se ne sono andati, è stato bello averli avuti, e non possiamo che abbracciare Claudio, sperando un giorno ritorni in Juventus come dirigente.

Villar Perosa. Juventus – Juventus Primavera 5-0

CLICCA SULLA FOTO PER VEDERE LA SINTESI DELLA PARTITA

Immagine anteprima YouTube

 

Articolo di Alessandro Magno

Partiamo dal titolo perchè era effettivamente un amichevole contro la primavera e non Juve A Juve B. E’ stata comunque una grande festa con un bello striscione anche in favore del Presidente Agnelli. Arrivato e sorridente anche John Elkan che mancava da un poco di anni al’appuntamento. La formazione del primo tempo ha mostrato subito qualche sorpresa. Se pure data per un 4231 con Cuadrado terzino è sembrata invece piu’ in campo un 433 con Bernardeschi mezzala.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo. Questi gli 11 del primo tempo. Ronaldo gioca soprattutto per la platea e dopo una traversa su punizioni dei giovani porta in vantaggio la squadra con un bel gol su lancio di Benranrdeschi. Avrà altre due volte l’occasione per segnare ma i tiri saranno deboli. Da notare un bel tentativo in stacco imperioso di testa e una rovesciata non riuscita totalmente. Si muovono bene anche Costa Dybala Alex Sandro. Segna Can ma è in fuorigioco. Grandi occasioni mancate e gol facili sbagliati un poco da tutti. Raddoppia poi la Juventus con uno sfortunato autorete di Cappellini che butta la palla nella sua porta nel tentativo di arginare e anticipare Ronaldo. Poi 3-0 di Dybala di testa su grande azione di Douglas Costa e ancora u picciriddu porta a 3 le reti raccogliendo una respinta del portiere su tiro di Cr7.

Nel secondo tempo entrano quasi tutti tranne Cancelo , Matuidi e Barzagli. Sarà Marchisio a segnare il 5-0 con un bel tiro nell’angolo. Buona anche la prova di Bonucci autore di ottimi lanci. A proposito di Bonucci una curiosità. Nel primo tempo uscito Chiellini la fascia è andata a Dybala. Evidentemente Allegri molto intelligentemente ha preferito evitare polemiche non ritenendo ancora la cosa opportuna. Al rientro dagli spogliatoi per il secondo tempo Dybala nonostante in campo ha ceduto la fascia a Marchisio. Per Bonucci anche qualche fischio ma solo nei minuti iniziali.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo.
A disp. Pinsoglio, Perin, Pjanic, Khedira, Marchisio, Matuidi, Barzagli, Mandzukic, Cancelo, Rugani, Beruatto, Fagioli. All. Allegri.
JUVE A – JUVE B 5-0: 8′ Ronaldo, 16′ aut. Capellini, 31′ e 40′ Dybala, 54′ Marchisio

IL PUNTO SUL CALCIO MERCATO PUNTATA 7 : ORE FRENETICHE.

Articolo di Alessandro Magno

 

 

 

 

Dopo la conclusione del caso Bonucci che ha impegnato la nostra dirigenza in una strenua trattativa per riportare il difensore a Torino il calciomercato nostrano ha vissuto un periodo di stasi. Si è lavorato sottotraccia nelle ormai consuete trattative che tutti conoscono Marcelo, Pogba e Milinkovic Savic ma nulla ancora si è sbloccato. Ora da una parte il calciomercato inglese che ormai è in dirittura di arrivo dall’altra quel famoso effetto domino che di fatto non è avvenuto ( Modric probabilmente rinnoverà con il Real e Pjanic con la Juve) han fatto si che la nostra dirigenza accelerasse su tutte le trattative.
.
Difesa: Oramai è saltato Rugani al Chelsea che a questo punto è confermato. E’ stato fatto un sondaggio per vedere se Benatia avesse mercato ma anche il franco-marocchino ha deciso di restare a Torino nonostante la concorrenza di Bonucci. A questo punto in difesa si è valutato di restare con 5 centrali forse per un eventuale difesa a 3 di tanto in tanto. Tramontati Godin e De Light. Certo così restando Barzagli probabilmente verrà estromesso dalla prima lista Champions. Si è provato ancora oggi a vedere se ci sono spiragli per Marcelo. E’ stato proposto uno scambio alla pari con il Real visto che le offerte del PSG non soddisfano le richieste della Juventus e oltretutto la cosa potrebbe interessare al Real che avrebbe il sostituito. Il tutto appare assai improbabile anche perchè Alex Sandro vuol restare e Marcelo ha uno stipendio veramente importante e il Real neanche se ne vuole privare dopo aver perso Ronaldo. Infine mettiaoci anche che sono molto presi dalla riconferma di Modric. Marcelo resta un idea comunque per gli anni a venire. CR7 lo vuole con se e e i due sono molto molto legati. Non è escluso possa arrivare in un altra sessione. Si valuta anche, nel caso come sembra, il difensore resti al Real, l’inserimento in rosa di Darmian che ormai da tempo sta aspettando la Juve.
.
Centrocampo: Intanto pare che Pjanic abbia accettato di rinnovare con la Juventus a 6 più tutti gli eventuali bonus ed è una notizia. Pogba è stato blindato dallo United che lo ha dichiarato incedibile anche se il polpo vuol lasciare Manchester e soprattutto vuol lasciare Mourinho con cui i rapporti sono ai minimi storici. Vedremo se verrà tenuto da separato in casa. Pogba con CR7 farebbe carte false per venire a Torino e tutto sembrava indicare questo come primo e unico obiettivo. Tuttavia i tempi si sono fatti davvero stretti e la cosa probabilmente non si farà. I tutto a vantaggio di Lotito che viveva la questione come spettatore interessato. La Juve è ancora molto attiva sul serbo forte già di un accordo di massima col giocatore per un quadriennale da 3,5 milioni 4 a stagione. La questione è sempre il prezzo. Lotito chiede un enormità ma si potrebbe trovare una quadratura sulla base dell’affare Higuain ovvero un prestito molto costoso al primo anno con chiusura dell’affare l’anno prossimo. D’altronde nemmeno Lotito ha tutti questi clienti. Per Sergej inoltre sono state rifiutate dal presidente laziale tutte le eventuali contropartite tecniche parziali. Ovvero Rugani, Pjaca (che è andato alla Fiorentina) e Sturaro che comunque verrà ceduto.
.
Attacco: sul fronte entrate è chiuso così. Cr7 ha di fatto chiuso la porta a Morata e Martial. La Juve ha piazzato Pjaca e cerca di piazzare Kean in Italia. Anche per lui sarà accettato solo un affare con recompra.
  • Page 1 of 2
  • 1
  • 2
  • >
Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia