Il Var della discordia

 


Scritto da Cinzia Fresia
Campo difficile più del previsto, quello di Cagliari; la Juventus si porta a casa con il fiatone il risultato di 1-0 più una bordata di polemiche.
Non c’è niente da fare, non ce la facciamo proprio a non chiudere una partita, senza che questa, venga farcita di frecciate al vetriolo all’insegna del vittimismo, quando si tratta della Juventus.
Ho trovato un po’ fuori luogo l’atteggiamento vittimista del dopo partita assunto dal Presidente Cagliaritano, il quale “denunciava” trattamenti diversi per le prime in classifica rispetto le altre.
E’ evidente, che L’uso del Var, non sia stato ancora capito, l’ ausilio è esclusivamente volto a chiarire i dubbi da parte dell’arbitro,nel caso sia necessario, ma non è obbligatorio e non sostituisce il ruolo decisionale dell’arbitro stesso, è giusto, non è giusto … fatto sta che la pioggia di critiche a Calvarese per non aver ricorso allo strumento per concedere o meno il rigore, non è a mio avviso pertinente, il fatto di non aver ritenuto opportuno in quanto sicuro della sua scelta, non lo mette in una posizione criticabile, in quanto permesso dal regolamento.
In questi casi, invece che parlare in tele di complottismo, meglio effettuare un esposto se si pensa di avere ragione.
Supporre che si “potesse cambiare la partita” è un concetto che resta nel mondo delle idee, nel calcio, si vince, si perde o si pareggia, il resto sono sfumature che non portano da nessuna parte, non dimentichiamo che le squadre hanno avuto abbondante tempo per migliorare il risultato.
La partita non è stata affatto facile per i ragazzi, il Cagliari si è dimostrato un avversario compatto e in forma che ci ha creato non pochi problemi, per fortuna la differenza l’ha fatta l’efficiente portiere Schezny.
All’inizio la Juventus si era avviata piuttosto bene, poi il ritmo è cambiato e non si è combinato un gran che, il tutto complicato anche dall’infortunio muscolare di Paulo Dybala uscito dal campo in lacrime.
Abbiamo vinto un po’ tirati, grazie comunque al gol di Bernardeschi, favorito dall’assist del molto bravo Douglas Costa, mentre resta a secco Higuain autore di una prestazione poco conforme alla sua potenzialità.
Comunque la Juventus, tra mille difficoltà, sussurri e grida, ce la fa, tre punti importanti la rendono sempre più competitiva per la corsa allo scudetto.
Ciò che maggiormente preoccupa è la salute di Dybala, in una fase così delicata della stagione, una lunga assenza creerebbe dei problemi.

  1. È questo il problema del var.
    Che se un arbitro dice di aver visto lui non.può essere richiamato a rivedere le immagini se ha preso un abbaglio.
    A che serve il var allora?
    Anche prima quando non c’era l’arbitro se diceva di aver visto lui non poteva essere corretto.
    Giusto convalidare il gol nostro.
    Sul mani l’arbitro doveva andare a rivedere le immagini.

  2. Ma se lui ha visto? E l’ha ritenuto non intenzionale?

    • Va bene luna23.
      Il mio non è altro che un suggerimento per migliorare il var.
      Sui falli in area sarebbe sempre meglio rivedere le immagini soprattutto se si tratta di mani.

  3. Ho sempre pensato che il VAR dovesse servire per tenere il campionato aperto e evitare che la Juve lo vincesse a gennaio. Ora penso che l’ uso inappropriato di questo strumento servirà a far sì che lo scudetto non lo vinca la Juve, perché tutti gli anni da gennaio in avanti cominciano queste polemiche. A volte un errore come quello di ieri, serve per pilotarne altri a sfavore…. Ricordiamo cosa successe il quel Juve Parma del 2000, quando un goal ingiustamente annullato al Parma portò al pantano di Perugia e se non fosse piovuto chissà cosa si sarebbero inventati per dare lo scudetto alla Lazio…. Quindi dal 22 gennaio in avanti non mi aspetto nulla di buono per i nostri colori

  4. Il problema e’ che non siamo pronti ad accettare nessuna regola, siamo ingovernabili.
    Decidano chi comanda, se l’arbitro o il var, e lo applichino. Il problema e’ il sentimento anti Juventus, ieri sera Sky, ha parlato solo del var e dell’ arbitro. Della partita, dei falli su Dybala … niente,

  5. Le azioni in diretta sono a volte soggettive, ma come abbiamo modo tutti di vedere lo sono anche al replay.
    Siccome in Italia già mancava la cultura sportiva prima, e si sprecava la dietrologia, figuriamoci ora.
    Se non sei pronto ad accettare il risultato del campo, errori compresi, il VAR è una tecnologia che crea solo danni ulteriori.

  6. -esiste l’arbitraggio perfetto? e se esiste e’ perfetto per chi?

    – per il tifoso il rigore deve essere concesso in base al fallo o in base all’area nella quale tale o presunto fallo viene commesso?

    – la parola VAR e’ da utilizzare sempre o solo quando fa comodo?

    – var a favore: l’arbitro l’ha vista cosi’ e comunque puo’ sbagliare!!! var contro: e’ un complotto, lo sosteniamo da tempo!!!

    – il vero problema e’ il VAR o il vittimismo e la poca, direi nessuna obiettivita’ da parte del tifoso in generale?

    – qualcuno ha mai provato a correre con le braccia/mani legate dietro la schiena?

    • Mi pare di avere scritto che sul mani l’arbitro doveva rivedere le immagini.
      Dopo avrebbe potuto anche mantenere la sua decisione come doveri sul derby.
      Ma se ora hai il messo a disposizione perché non lo devi usare?
      Perché sei convinto di aver visto bene?
      Non era un fallo a centrocampo.
      Se tu rimani della tua decisione dopo la visione di polemiche ce ne sarebbero di meno forse.

  7. Comunque, sarebbe giusto concedere la possibilità all’arbitro di dare spiegazioni.
    Non è detto che si sia sbagliato.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web