Il riallungo.

Articolo di Alessandro Magno

Qualche settimana addietro parlammo0 di allungo e poi dopo il pari contro la Spal , simpaticamente di ”riaccorcio” ora come già previsto da me la scorsa settimana quando nell’articolo definii insidiosa la trasferta del Napoli a Milano possiamo riparlare di riallungo. Ovviamente sperando che a Crotone non si butti qualche punto importante per strada, ma sono quasi sicuro che non si farà questo errore. La Juventus come tutti a questo mondo, a volte inciampa o sbaglia, ma difficilmente questa Juve lo fa 2 volte di seguito.

Contro la Samp è stata abbastanza dura. Direi più dura di quanto il risultato finale poi racconti. Soprattutto nel primo tempo loro hanno bloccato tutte le nostre linee di passaggio e fatto un calcio di grande intensità venendo a pressarci alti fino a ridosso di Buffon e costringendoci di fatto a giocare orizzontalmente. Noi abbiamo più volte provato a cambiare fronte di gioco con lunghi lanci da una parte e dall’altra, ma la manovra troppo lenta è prevedibile ha quasi sempre fatto si che non si guadagnassero metri. Cuadrado e Dybala quasi mai hanno saltato l’uomo e creato superiorità numerica, Pjanic è stato ben controllato e sopraffatto poi da un infortunio. Fortunatamente Allegri dispone di molte frecce al suo arco e la prima tolta dalla faretra, ovvero Douglas Costa è risultata decisiva. Splendida prova la sua. Serviva uno che saltasse l’uomo e facesse saltare gli schemi ai nostri avversari e il brasiliano in questo si è rivelato ottimo. 3 assist, uno addirittura al primo pallone toccato, un quasi gol di destro. Prova superlativa.Encomiabile e da apprezzare anche la prova di Howedes, questo oggetto misterioso si è fatto vedere per quello che si conosceva, un ottimo difensore con piedi buoni e propensione al gioco, bravo di testa e molto arcigno fisicamente. Resto scettico sul fatto che possa tornare utile nel lungo termine, davvero troppi gli infortuni per uno che ha saltato quasi tutta la stagione, però almeno si giustifica il fatto di averci provato a recuperarlo. E poi alla fine chissà.

Per quanto riguarda il campionato la Juve non è che brilli moltissimo ma il Napoli pare stare peggio. Soprattutto pare siano in riserva fissa e segnino abbastanza poco, anche se oggi uno buono potevano farlo e li ha fermati Donnarumma. Sarebbe veramente importante arrivare allo scontro diretto con questo vantaggio, anche perchè con 6 punti di vantaggio qualora dovessimo vincere contro il Napoli, 9 punti a 4 giornate dalla fine sarebbero una manna. Tuttavia è presto per fare di questi calcoli. Ormai i punti iniziano ad esser pochi e tutti decisivi. Abbiamo 3 scontri importanti, Inter e Roma in trasferta e Napoli in casa. Mancano 6 giornate che fanno 18 punti. Il Napoli deve farli tutti mentre al momento a noi ne basterebbero 13. Iniziamo a vincere a Crotone.

  1. In realtà bastano 12 punti perché a parità di punti contano scontro diretto e differenza reti, a patto di non perdere lo scontro diretto. Comunque non bisogna far calcoli, ma giocare per vincere, cominciando da Crotone dove oltre al risultato, sarà importante che Higuain non si faccia ammonire, sempre che giochi. Khoulibali ieri si è fatto ammonire per non rischiare. Sul resto, ho già scritto di un primo tempo brutto, sicuramente condizionato da ciò che era successo mercoledì e poi dopo la rete, la squadra si è sbloccata e ha fatto un secondo tempo buono.

  2. Non amo fare questi ragionamenti ma non sono scaramantico e provo a fare un giochetto.
    Diamo per scontato che il Napoli batta l’Udinese.
    Se la Juventus vince a Crotone, poi batte il Napoli allora vincendo a Milano contro l’Inter si farebbe festa scudetto a San Siro.
    È vero, facendo così dimostreremmo nei confronti degli interisti di non essere sensibili e avere un bidone dell’immondizia al posto del cuore, ma chi di raccolta differenziata ferisce…

    • …e magari sperando che il 28.04 nevichi a Milano, in modo che la gara venga rinviate di una settimana: 05.05 😉

      • La penso pure io così. Quelli vanno asfaltati e basta, non vorrei che la Juve avesse già vinto lo scudetto in quella data. La festa a San Silo varrebbe doppio 😈

  3. Mancano ormai 6 partite alla fine e domenica prossima dopo il big match contro il Napoli ne rimarranno solo 4. La classifica dice oggi +6. Altri campionati sono già finiti, il nostro, grazie ad un grande Napoli che ha battuto tutti i suoi record ce lo portiamo ancora avanti, ma ascolto amici e compagni juventini che esaltano sempre i meriti degli altri non guardando, probabilmente offuscati perchè ormai quotidiano, quanto sia forte e bella la JUVENTUS.
    Vorrei riallacciarmi ad un pensiero di Ligivan ecc. ecc. in realtà Maurizio ( amico mio) che essendo stato un giocatore professionista di rugby è convinto che la forza psichica valga più di quella tecnica.
    Lui mi dice che sul 3 a 0 la Juve avrebbe dovuto fare polpette del Real e non fermarsi e tergiversare aspettando un eventuale tempo supplementare per poter agire.
    A mio avviso trascura delle peculiarità che io ritengo molto importanti nello sport in generale, ” lo sforzo fisico ed il modo di saperlo utilizzare”
    Mi spiego. Premettendo che anch’io da ragazzo ho giocato a pallone e a tennis, ( non da professionista ma a buoni livelli) ho avuto modo di imparare come sapermi gestire, soprattutto nello sport individuale, dove la componentistica ” testa” è ancora più messa sotto stress.
    Quando si gioca con qualcuno che ha caratteristiche inferiore al proprio livello tecnico, ma ha buona struttura fisica ( fiato e forza) bisogna saper giocare di astuzia ( per darvi un esempio nel tennis) farlo correre finchè non sbaglia contando di non sbagliare prima tu perchè per fare questo, devi saper essere concentrato ed attento. Quando invece hai a che fare con uno del tuo stesso livello, la concentrazione è solo un mezzo, perchè ci devi mettere dell’altro che devi saper tirare fuori da te stesso, sperando che tutto quello che hai nel tuo fisico possa essere sufficiente. Spesso essere in vantaggio momentaneamente ti può essere di aiuto, ma se nel frattempo il tuo avversario sta opponendo una resistenza pari a quella che tu puoi opporre a lui, devi saper attendere che questo suo sforzo non abbia un piccolo cedimento prima di poter affondare il colpo di grazia.
    Non so se riesco ad essere chiaro, ma scrivo tutto ciò per fa capire meglio quel 3 a 0 contro il Real, al Barnabeu, pur non essendo una coincidenza, non poteva non avere “una risposta tecnico fisica” da un avversario che eraforte, se non di più della Juventus stessa. Quello che è poi accaduto è storia e non vorrei più ricordarlo, ma essere certi che con forze nuove messe subito dopo il 3 a 0 si sarebbe trasformato in 4 a 0, mi sembra pura utopia. Già lo era quello cui avevamo assistito sino a quel momento. Con i se e con i ma non si vede mai la realtà dei fatti. Non giustifico l’uscita dai quarti di finale, ma mi fermo a pensare che doveva andare a finire così e non mi sento assolutamente di dover dare pure colpe ad un tecnico che ( secondo le teorie di tifosi da divano) avrebbe dovuto fare questo o ancora quest’altro.
    Ancora, oggi sento dire che l’avvento di Duglas Costa contro la Samp di ieri sia stato un colpo di fortuna di Allegri perchè si è infortunato Pjanic. Ergo Allegri aveva sbagliato la formazione ecc. ecc.
    Va bene a questo punto rispondo con un trattato di Niccolò Machiavelli “IL PRINCIPE” in cui parla della “fortuna” come una delle 4 componenti fondamentali affinchè si potesse raggiungere il successo. Forse è meglio spiegare pure che questa fortuna va pure aiutata. SE UNO NON GIOCA ALLA LOTTERIA NON PUO’ PRETENDERE DI VINCERE. Pertanto e lo dico per tutti coloro che ancora si accaniscono contro Allegri, che se nella fattispecie, lo stesso Allegri non avesse messo in campo Costa ed invece avesse utilizzato Bentancur o ancora Marchisio, visto che erano i più preposti alla sostituzione di un centrocampista, la partita di ieri avrebbe potuto prendere una altra piega. O no? La fortuna allora aiuta gli audaci e mi auguro che tutti imparino a guardate il mondo anche da questa altra parte della medaglia. Un grande in bocca al lupo alla Juve perchè finisca il suo campionato alla grande.

    • Anto, ti ho letto tutto, bella storia.
      Mi sono perso nei meandri del rugby, tennis e calcio…alla fine mi sento ancor di più in confusione.
      Tieniti alle basi solide e solite del calcio…almeno non mi fai scervellire…
      Mio Dio che mal di testa.
      😂😂😂

    • JuiceKaboose

      Caro Antony,
      sarò brevissimo:

      1- mai detto di esser stato giocatore “professionista” di rugby. Ho partecipato (e vinto) i campionati nazionali Juniors con la squadra della scuola che frequentavo. In Argentina ci sono tante scuole Inglesi, e queste per tradizione, costituiscono il campionato Juniors. I migliori poi vanno a finire nei “Pumitas”, e chi riesce va fino alla nazionale maggiore (Pumas). Io, nato in Perù e cittadino Italiano, non ci sono mai finito, e ti garantisco che non ne avevo nemmeno le qualità 😉

      2- Tu citi solo la forza “psichica”, io intendevo chiaramente quella PSICO-fisica… quando in campo dai il massimo, ed ottieni risultati, ti gasi ancora di più (a me ed ai miei compagni accadeva questo…) Poi se sei cotto che non c’è la fai più, avendo la possibilità, l’allenatore “inteviene”… questo il vantaggio degli sport di squadra, ovvero, ti puoi permettere dei cambi (nel tennis da te riportato, aimé, no). Poi se i cambi danno lo sperato effetto, questo è altro discorso, ma almeno ci hai provato…

      3- riadatto la tua Machiavelica citazione: SE UNO NON CERCA IL QUARTO NON PUO’ PRETENDERE DI FARLO

      E qui mi fermo altrimenti Benedetto mi sculaccia 😛 😉 😀

      Ciao Tugnet!

      • Ti rispondo solo alla seconda parte. Se non ce la fai perchè l’avversario ti incalza a fare il quarto goal devi utilizzare l’altro elemento fondamentale che Machiavelli utilizza nel suo Principe,” la scaltrezza,”. O meglio quella furbizia o chiamiamola ancora strategia per poter saper resistere o scappare, per poi magari riuscire a mordere nel momento in cui il tuo avversario pensa che sei diventato inoffensivo.

        • JuiceKaboose

          E invece però mentre provi a fare il “furbo”, l’altro, con intelligenza agonistica te lo mette nel c*lo… bella strategia da perdente!

          Senti Anto, prova con qualche altro letterato, perché con Machiavelli non vai da nessuna parte. Ed il risultato è lì a dimostrarlo.

          • Credi? Chi ha fregato la Juve l’altra sera, il REAL, per caso AL NOVANTATRESIMO? No amico mio, riguardati la partita. Nessuno e tanto io in primis ha scritto che avremmo vinto e passato il turno tranquillamente, Probabilmente e dopo i cambi nel primo o secondo tempo le avremmo buscate lo stesso, ma le strategie del se o del ma non siamo certamente noi a doverle fare, per soddisfare i nostri piaceri/voleri.

  4. Non voglio fare conti e quanto sto per scrivere può essere un modo per mettere tutti d’accordo in seguito, sempre che la Juve vincesse questo settimo campionato.
    Ho idea, a meno che Agnelli ed il suo staff non volessero ridimensionare questa squadra che il ciclo sia ancora in itinere ed anzi con innesti giovani e sempre più interessanti. Pertanto, onde rendere meno amara a tutti i tifosi NON della Juventus l’ennesimo e poi ancora un altro anno senza tituli, vorrei proporre una petizione.
    Ricordavo l’altro giorno con mio figli che studiava il periodo storico delle crociate, la prima, quella denominata ” dei pezzenti”. Quella crociata senza un vero e proprio esercito professionista e che fu ripresa magistralmente cinematograficamente nell’Armata Brancaleone di Monicelli con un grande Gasmann e Paolo Villaggio.
    Scusatemi se mi sono allargato un pò, ritorno a noi.
    Vorrei proporre, con tanto di firme se volete, alla federazione, una petizione per istituire uno scudetto bis alla seconda arrivata. Capisco che denominarlo “scudetto dei pezzenti” sarebbe troppo offensivo, quindi tale definizione rimarrebbe tra di noi, un pò come lo scudetto di cartone dell’inter, ma dare il giusto merito a chi arriverebbe secondo dopo la Juventus, potrebbe rendere mono astiosi e cattivi tutti quei tifosi che si sentono ogni anno derubati di qualcosa.
    Caro Benedetto, non ci sarebbe neppure bisogno di dover cambiare federazione in questo modo e faremo contenti tutti gli altri 😆 😆

    • Sarebbe peggio amico mio…. 😉

    • L’ironia sadica di Antonio non sempre si coglie, Luca ! :mrgreen:

      • Dai che conoscendoti, ti è piaciuta, Luigi. Lo scudetto dei pezzenti dopo tutto quanto ci dicono è una genialata 😆 😆 😆 Sono sempre più incaz,ati e ci vorrebbero tutti in esilio ( per non dire peggio) o radiati da qualsiasi campionato di calcio. Oggi un giornalista è arrivato a scrivere su calciomercato che le parole di Agnelli dell’altra sera indirizzate agli arbitri internazionali, sono sufficenti per far partire una nuova calciopoli, pensa un po’.

  5. ALLEGRI VATTENE

    Guardiola ha festeggiato ieri ricevendo in dono caramelle MOU, il PSG ha festeggiato, in Olanda il campionato è ito, in Spagna invece pure tanto manca poco…in Germania chetelodicoaffà…e tu “misero” Allegri ancora tieni vivo quello italiano ?
    Oppure c’è un certo Napoli che tiene ancora testa alla Juve ?
    Essì perché quattro è come sei o più e meno.

    Più vi leggo e più godo…vi è andata a buca pure ieri…ih ih ih.
    Buona giornata…grazie a voi, veramente, me la fate godere tutti i giorni.

  6. Andrea (the original)

    Sì, Crotone è determinante:
    1-perché il Napoli è un po’ im calo, credo soprattutto mentalmente.

    2-perché di conseguenza, rimmetterli in corsa prima dello scontro diretto sarebbe un mezzo delitto, cambierebbe lo scenario del big match, che noi non dobbiamo perdere viste le successive trasferte che ci attendono.

    È vero, il 3-0 è un po’ ingannevole. Mi aspettavo, dopo il pari del Napoli e la partita di Madrid, una Juve che andasse ad azzannare con rabbia l’avversario; invece questo calcio in condizioni normali Allegri proprio non lo ha.
    Morale: se non entra fortuitamente Costa chiudiamo 0-0 e dobbiamo giocarcela nel secondo con tutti i rischi del caso.
    È entrato lui, abbiamo segnato ed è filata via più liscia.

    • AMICO MIO PERDONAMI

      Una Volta Douglas Costa, una volta Gonzalo Higuain, un’altra ancora Mandzukic…etcetera…insomma, possibile che sta merda di allenatore ha sempre culo ?

      Eppure, perché ti conosco, non ti facevo così.

      Nun fa gnente, un passettino indietro, nun ve dico ‘gnente…fatelo por Dios.

      A proposito di quello spagnolo che diceva: Toto el mundo ha visto…por Dios…!!!

      Abbraccione doveroso.

      • Andrea (the original)

        Non vedere fantasmi perché altrimenti il corporativismo toglie sostanza ai discorsi.

        Porto avanti la mia idea di cambiamento ma non per questo quando la Juve fa bene non lo dico..e c’è un topic recente a dimostrarlo.

    • Andrea (the original)

      Max credo sbagli destinatario.
      Ho detto che mi aspettavo una Juve aggressiva ma che questo calcio, se non in partita disperata, Allegri proprio non lo concepisce.
      Il termine “culo” non lo trovo, credo di aver scritto cose oggettive.

  7. Mauro The Original

    DOMANDA:

    Sono più contenti i tifosi bianconeri che vinceranno il settimom scudetto consecutivo,

    o sono più contenti i tifosi del Real Madrid che arriveranno quarti o quinti in campionato che comunque hanno già perso, ma faranno le semifinali in Champions??

    • X Mauro: A me mon interessa se gli altri sono +o- contenti. Io già lo sono così anche se non vinceremo niente xchè dopo 6 stagioni vincenti, arrivare ai quarti e uscite con il Real e non con il Rosenberg con tutto il rispetto ovviamente, a 6 giornate dal termine ancora primi e ancora in finale di coppa Italia e già una stagione stratosferica che può diventare super stratosferica se vinceremo qualcosa.

      X Benedetto: Sono d’accordo anch’io. Basta parlare del Bernabeu. Tanto ognuno rimarrà sempre della propria opinione. Ip dono orgogliosissimo di quella serata. Se qualcuno non lo è liberissimo ma sono solo problemi suoi.

    • CONTRODOMANDA

      …e tu Mauro come sei ?
      Ciao !

    • Andrea (the original)

      Guarda io so solo che quelli del Madrid hanno ricompraro una intera linea di intimo.
      E che dopo quel mercoledi oggi la squadra ha una sola opzione: vincerla.
      Altrimenti quell’intimo i tifosi vanno a recuperarlo per una panolada colorata.

  8. MARIOLONE

    Ieri ho visto il nostro 17 talmente stanco che lo avrei cambiato…ma lo era o non lo era mercoledì ?

    Eppure, nella partita del Bernabeu, quella che ho vista io, all’87° l’ho visto farsi tutto il campo fino nell’area avversaria per poi contenere…
    me cojoni !!!

    Poi subiamo il rigore per colpa sua perché non è voluto uscire o perché non l’hanno fatto uscire o se non fosse stato per quella merda d’inglese che ha voluto decidere che bastava così ?

    Smentitemi.

  9. Mauro The Original

    Barone

    Io sono stra incazzato poiché avrei preferito senza ombra di dubbio un bel quarto posto in campionato e le semifinali in Champions. Questo perché avrebbe significato quel cambio di mentalità che invoco da tempo.
    È inutile perdere tempo sul torneo tim la coppa del nonno la supercoppa italiana il campionato e varie. Bisogna secondo me concentrarsi in un’unica competizione.
    Esempio contro il Milan io avrei messo le riserve e giocato l’andata contro il Real usando giocatori freschi e riposati.
    Purtroppo secondo me, i tifosi bianconeri sono troppo esigenti

    • Tutti i tifosi dei grandi club lo sono.
      Se il Real non vincerà la Champions non so se Zidane terrà il posto, Ancelotti docet.

  10. allegri e il basket

    – secondo me la cosa importante per capire questa “unica juve a livello mondiale nei risultati ” non e’ aver giocato a calcio, basket, baseball o aver praticato lo sci…..

    – la cosa fondamentale e’ se HAI VINTO per 7 anni consecutivi giocando ogni 3 gg con chi contro di te fa e faceva la partita della vita per poi perdere pesantemente le successive 5 partite…

    – quindi un conto aver praticato calcio e altro per puro divertimento, un conto aver vinto per 7 anni consecutivi contro avversari sempre con il coltello fra i denti e non giocando il birra moretti ma campionato, C.I. e soprattutto champions……se non si capisce QUESTA SOSTANZIALE DIFFERENZA inutile stare a discutere….poi “via allegri” anche dopo madrid….al bar vale tutto e il contrario di tutto…via allegri comunque…..

    • E via anche Claudio g :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

      Scherzo ovviamente.

      Lo vuoi all’Inter così vincete un pochino?

      Per me si può fare, lo accompagno addirittura in macchina ed a spese mie.

      Il concetto è un altro, si vuole una squadra simile al Real ed al Barça, non simile a questa Juve che soffre praticamente contro chiunque e specula sul golletto anche contro il Benevento.

      Insomma facciamo a capirci.

      Ciao. Luca

  11. Vedo un + 6 sul grande napoli, un barca – 3 a roma, sul real altro sarebbe inutile, vedo anche 3-0 alla samp…tutto questo speculare che vedi tu io non lo vedo…ma forse vedo male..

    In ogni caso l argomento era un altro: tu anche in tornei amatoriali (non occorrono champions o serie A) hai vinto per 7 anni consecutivi praticamente tutte le partite?

    Se ti è successo possiamo parlarne, altrimenti rischiamo di parlare solo di teoria e senza voler essere offensivo calcio da libro delle favole..

    Un saluto

    • Dialogo tra due che parlano idiomi diversi.

      Se ti piace il calcio di Allegri goditelo.

      A me no.

      E non sto parlando di risultati, sto parlando d’altro.

      Ciao.

  12. PER I DURI DI COMPRENDONIO …

    Per qualcuno che ha la testa dura come un maglio, rimesso il sunto della cronaca degli ultimi venti minuti di Real-Juve, già postata da Maurizio. Tranquilli, non sono state tolte le azioni della Juve, è che proprio NEGLI ULTIMI VENTI MINUTI, la Juve azioni degne di cronaca non ne ha fatte perché boccheggiava… in attesa dei famigerati TEMPI SUPPLEMENTARI:

    93′ – Calcio di rigore per il Real Madrid! Benatia atterra Lucas Vazquez sulla sponda di testa di Ronaldo
    90′ – AMMONIZIONE. Benatia viene ammonito per un fallo su Asensio
    89′ – Real Madrid in zona d’attacco
    86′ – Cross di Carvajal dalla destra sul secondo palo per Ronaldo che stacca altissimo ma impatta male di testa. Pallone alto sopra la traversa
    85′ – Pjanic batte all’improvviso, prendendo di sorpresa i suoi stessi compagni che non scattano. Recupera il pallone Navas.
    84′ – Vallejo falloso su Higuain: calcio di punizione sulla trequarti per la Juventus.
    81′ – Marcelo non riesce proprio a contenere Douglas Costa: la trattenuta del brasiliano viene punita con il cartellino giallo.
    79′ – Varane sugli sviluppi del calcio d’angolo fa un movimento quasi da attaccante proteggendo il pallone sul cross di Isco per poi calciare con il destro. La sfera termina alta non di molto
    78′ – Grande parata di Buffon che non si fa sorprendere dal destro di Isco deviato da Benatia sul primo palo
    77′ – Pjanic batte sul secondo palo, Ronaldo di testa allontana.
    76′ – Prova a girare con il destro in area Khedira, Vallejo si rifugia in calcio d’angolo
    75′ – Sostituzione REAL MADRID : entra KOVACIC (23), esce MODRIC (10)
    75′ – Kroos dalla bandierina, il pallone arriva a Varane che colpisce male di testa
    74′ – Destro di Ronaldo, doppia deviazione che per poco non sorprende Buffon. Sarà calcio d’angolo per il Real
    73′ – AMMONIZIONE. Douglas Costa va sulle gambe di Asensio che era partito in progressione a centrocampo. Giallo per il brasiliano
    71′ – Ronaldo supera Alex Sandro ma è sfortunato nel rimpallo. Sarà solo rimessa dal fondo per la Juventus
    70′ – Ronaldo dalla sinistra crossa in mezzo quasi dalla linea di fondo, Alex Sandro di testa anticipa Lucas Vazquez
    69′ – Alla battuta va Asensio con il sinistro a giro, il pallone supera la barriera ma termina molto alto sopra la traversa
    68′ – Rischia Alex Sandro che scivolando atterra Lucas Vazquez. Calcio di punizione dal limite per il Real, vertice destro dell’area
    67′ – AMMONIZIONE. Ronaldo riparte, frena improvvisamente prendendosi il fallo di Alex Sandro, che viene ammonito
    IN SINTESI, IN 20 MINUTI
    – 3 ammonizioni prese
    – diverse azioni pericolose subite (qui matura il gap tra 18/11 tiri)
    – un paio di parate nostre al limite
    – 1 rigore preso (moooolto dubbio, ma che dopo centinaia di moviole ancora non vi è una presa di posizione chiara)
    – 1 espulsione (assurda.
    ——–

    Che ci volete fare, anche la realtà, purtroppo, ha la testa dura ahahahahah

    • Ps E se non si fosse infortunato De Sciglio, molto probabilmente la Juve avrebbe giocato con gli stessi 11 fino al 90^.

  13. Antony

    Riporto una tua frase che avrebbe forse necessità di ulteriori delucidazioni, non “per” i contenuti ma “nei” contenuti, questi: “Non giustifico l’uscita dai quarti di finale, ma mi fermo a pensare che doveva andare a finire così e non mi sento assolutamente di dover dare pure colpe ad un tecnico che ( secondo le teorie di tifosi da divano) avrebbe dovuto fare questo o ancora quest’altro.”
    Permettimi di dire che quel “doveva andare a finire così” contiene in sè un’implicita giustificazione, quella di una sorta di “sentenza” già scritta e non si capisce bene da chi.
    Detto questo se è vero che con i se e con i ma non si vede la realtà dei fatti, è altrettanto vero che nell’ultimo scorcio di partita s’è vista sul campo una realtà dei fatti senza se e senza ma, vale a dire una squadra in evidente difficoltà di fronte alla pressione del Real, con l’elevata probabilità di beccare un gol che in quei momenti sarebbe stata la quasi certezza di essere eliminati. Credo dunque che in questo caso il destino cinico e baro c’entri poco, molto di più una lettura della partita quantomeno poco accorta al di là dello scellerato rigore concesso dall’arbitro al 93°.

    Un saluto from coast to coast.

    • Caro Giorgio, se vuoi sintetizzo tutto in 2 parole. Abbiamo avuto un estrema sfortuna ad incontrare il miglio Ronaldo all’andata a Torino ed un arbitro scandaloso ( che ci ha fatto fuori il nostro miglior giocatore e ci ha negato un rigore a fine partita). Per me il discorso qualificazione era chiuso già dopo quella partita. Invece abbiamo la fortuna al ritorno di fare una delle partite più belle degli ultimi anni e, sul più bello constatare che era troppa, quella fortuna per la nostra Juventus. 😉 Va meglio così? Non parlo di arbitro o altro nel ritorno che non mi è piaciuto, ti ripeto solo che doveva finire così e me ne sono fatta una ragione. Non cerco altri perchè. Credo di essere stato chiaro ed asciutto

      • Bravo Antony.
        Ci abbiamo provato. Ci siamo quasi riusciti. Ma poi ci siamo dovuti arrendere all’evidenza.
        Il Real è più forte di questa Juve.
        E se Allegri stesse conducendo nel migliore dei modi la fine di un ciclo.
        Il ciclo dei Buffon,Barzagli,Chiellini,ecc…?
        E se l’anno prossimo Allegri potrà costruire una nuova squadra più giovane,con cui costruire qualcosa di diverso?

      • Antonio, per essere ancora più chiaro ti rispondo con una citazione: “Non aspettare che la fortuna gonfi la vela della tua fortuna. Soffiaci dentro te.”
        A Madrid evidentemente qualcuno s’è dimenticato di farlo.

        • chiedo scusa, ovviamente è: che il vento gonfi la vela…

          • Scusami ma in merito a questo ho citato e scomodato niente meno che Machiavelli 😆 😆 😆 ciao e buonanotte

            • JuiceKaboose

              Machiavelli e la strategia perdente?

            • JuiceKaboose

              Ahahahahahahah!

              Dai Anto, la strategia del gatto col topo, a Madrid?
              Me fai morì

              AHAHAHAHAHHAHAHAHAH

            • La storia come maestra di vita, Allegri come Quinto Fabio Massimo, passato alla storia come il “Temporeggiatore”, il condottiero romano che circa 22 secoli fa giocò in difesa contro Annibale. Quasi 80 anni fa invece, Winston Churcill dopo Dunkerque disse che “le guerre non si vincono con le ritirate”.

              Ciao.

              • Lo avesse fatto Napoleone e poi dopo il duo idioti ( Hitler e Mussolini) in Russia forse la storia avrebbe detto altro. Non possiamo generalizzare, le strategie possono variare, e non sempre quella che si crede migliore è quella vincente.

                • Nessuna generalizzazione, la strategia non può ma deve cambiare a seconda delle circostanze, averle ignorate nello scorcio finale della partita di Madrid per perseguire l’idea di portare la gara ai supplementari, lascia quantomeno il dubbio che la strategia non sia stata la migliore.

        • La Juve ci ha soffiato per 75’ che su 93’ non è poco. Poi la solita sfortuna di coppa ci ha tolti di mezzo.

          • Judoc fortuna e sfortuna c’entrano poco, se non negli episodi che nell’intero arco di gara ci sono stati sia a favore che contro da una parte e dall’altra, ma nel momento in cui è cambiato il vento lo skipper sarebbe dovuto esser pronto a spiegare le vele nella stessa direzione.

  14. Mauro The Original

    Carpe Diem Cogli l’attimo

    Ci sono allenatori che sanno cogliere l’attimo, veloci nel prevedere ciò che succede e ciò che succederà a breve (vedi Di Matteo, Zidane, Mourinho, Ancelotti ecc..ecc..) ed altri che sono più programmatori, sanno raggiungere importanti obiettivi nel lungo periodo ma nei confronti secchi restano quasi sempre a bocca asciutta…

    Allegri secondo me incarna la seconda tipologia di allenatori, bravo in una competizione di lunga durata ma in partita secca non riesce mai a far esprimere il meglio alla propria squadra.

    Viceversa, proprio quando scende in campo scevro da qualsiasi preoccupazione o responsabilità, le sue squadre sono riuscite a dare il meglio. Vedi il ritorno a Monaco e a Madrid quando non aveva più nulla da perdere.
    In entrambe le occasioni però, appena ribaltato il risultato o ottenuto il pareggio, la SUA razionalità ha ripreso il sopravvento mandandolo completamente in tilt…
    Ed eccolo quindi operare scelte sbagliate, ammesse da lui stesso in conferenza, dando la colpa al fato e definendo il calcio “bestiale”. Bestiale perchè hai fatto scelte sbagliate, provvidenziale per Zidane che aveva capito tutto in anticipo però…

    Continuando con Allegri, nemmeno se giocheremo 10mila Champions ne vinceremo mai una, in compenso però 10mila scudetti quello si…

    Ed una risposta a Claudio che esprime il suo concetto:
    Ma di cosa vi lamentate voi che vincete ogni anno lo scudetto??

    Io Ti rispondo:

    Ma perchè Berlusconi si danna ancora l’anima pur essendo strapieno di miliardi di euro, perchè Steve Jobs o Bill Gates hanno lavorato e lavoreranno fino all’ultimo respiro, accumulando miliardi e miliardi di dollari????

    Perchè hanno stimoli e vogliono raggiungere obiettivi sempre più alti! Questo è vivere secondo me, c’è chi gode perchè si accontenta e c’è chi gode perchè non si accontenta mai..

    Io a questo punto godrei se arriva la Champions

    • “Ci sono allenatori che sanno cogliere l’attimo, veloci nel prevedere ciò che succede e ciò che succederà a breve (vedi Di Matteo, Zidane, Mourinho, Ancelotti ecc..ecc..) ed altri che sono più programmatori, sanno raggiungere importanti obiettivi nel lungo periodo ma nei confronti secchi restano quasi sempre a bocca asciutta…”

      Controdomanda Mauro.
      Può una vittoria alla lotteria riscattare una vita da clochard?
      Tu cambieresti Allegri con un Di Matteo o un Benitez?
      Loro l’ anno vinta la CL.

      • Mauro The Original

        Melara

        Se mi vince la Champions mi sta bene pure Pierino 😃😀😀

        • Oronzo Cana’ e il suo 5-5-5.
          Mauro la CL è un maledetto assillo ma non baratterei nessuno dei 35 scudetti per quel porta ombrelli.

        • Melara, ti potrei scomodare Esopo. Ma evito per carità di tifo …

          • No Luigi la volpe e l ‘ uva non c’entrano niente.
            Mi tengo gli scudetti ora più che mai,soprattutto visti i travaso di bile che provocano nell’ Italia anti juventina.
            Prima o poi si vincerà questa maledetta.

      • C’è poco da inventarsi … l’aria fritta di pseudostrategie a farsi. La migliore strategia è quella che incide negli avvenimenti. E’ quella che riesce !
        Attendere quando si deve attendere e piazzare i colpi mortali quando l’avversario ti presta il fianco.
        Cosa stai attendendo mentre l’avversario ti sta massacrando e ha conquistato con i suoi difensori l’intero centrocampo ?
        Quando lo fai uscire Mandzukic se nell’ultima nostra azione d’attacco Carvajal in rimonta gli da’ cinque metri !
        Dal centrocampo in su l’unico dei nostri che aveva ancora fiato era Costa, tirato giù -con le brutte- in quel quarto d’ora da Marcelo sulla fascia destra, sul resto era calata la nebbia della fatica nel cervello.
        Eccolo il grande “stratega” che attende come una mummia i tempi supplementari …
        D’ora in poi lo chiameremo l’attendista, perché mentre lui attende, la Storia ci passa davanti e ci saluta con un ghigno feroce mentre si consegna al Real …

    • JuiceKaboose

      Giusta analisi Mauro.

  15. Mauro The Original

    Claudio G

    Sai sempre rigirare la frittata…

    Per anni hai sempre affermato che per giudicare il calcio bisogna avere esperienza nel settore e calcato i campi di gioco. Ora che hai scoperto che qualcuno ha pure giocato, chiedi se ha mai raggiunto i risultati della Juventus 😯 😯 😯

    A parte che secondo me chi ha giocato non ha nessuna “patente” che consenta di giudicare meglio una partita di un tifoso non praticante, ma ci sono addirittura casi di allenatori che praticamente hanno giocato quasi niente a calcio (Zeman, Sacchi, Mourinho tanto per citarne alcuni).

    E per chiuderla con una battuta fuori dal contesto:

    Ma secondo voi Jack lo Squartatore, vista la sua esperienza, avrebbe potuto fare lo scrutatore all’esame di chirurgia?? 😆 😆 😆

    • Mauro The Original

      Toh ci aggiungo pure Sarri che lavorava in banca pensa te…..

    • JuiceKaboose

      Mauro, che ci vuoi fare?

      A quanto pare se non sei stato almeno capo ultras per un decennio, oppure quantomeno vincitore di qualche scudetto oppure (autoproclamato) Re di non si sa quale nazione/tribù, non ti puoi permettere di commentare/criticare l’indifendibile Allegri. E per indifendibile intendo esattamente questo:

      – fa giocare in modo soporifero

      – pensa solo alla fase difensiva, sperando nel colpo di culo (o del campione), visto che non ha schemi offensivi

      – non sa fare la preparazione atletica vista l’enorme mole d’infortuni

      – manda presuntuosamente i sui tifosi al circo (e consiglia di andare da uno bravo)

      – promette che in primavera correremo, ma in primavera, tolti 61 minuti al Bernabeu in questa stagione, la squadra è sempre in balia degli avversari, benevento compreso (!!!)

      – adotta queste scelte in “nome del risultato”

      – ma poi il risultato lo fai solo in italia, contro squadre che valgono la tua metà, a scendere, quindi NON venite a sbandierare gli scudetti e le coppe italia

      – poi con bayern e real, fai dei mezzi capolavori (meravigliose eccezioni quando non hai più nulla da perdere) ma regolarmente per scelte tue la mandi regolarmente a puttane

      – di seguito ti presenti ai microfoni, arrampicandoti sugli specchi (ad es. “nel finale non li ho visti in difficoltà” quando invece stiamo sprofondando da 20 minuti, vedi cronaca postata ieri)

      – spesso sbagli formazione per poi, da miracolato, salvarti il culo grazie ai cambi (quando li fa) e grazie ai campioni che hai in rosa

      – quando raggiungi delle finali, te la fai mentalmente sotto e ci arrivi col fiatone (vedi preparazione e infortuni)

      Allegriani, arrampicatevi pure sugli specchi, perché non vedere queste cose è da ottusangoli!

      Ahhhh, e già che ci siamo, voi “super intenditori”, sfoderate le vostre “credenziali”, i vostri “titoli nobiliari” per poter commentare, dimostrate le vostre lauree da tifosi di Categoria Superiore. Eppure, visto che provate a screditare gli altri con una marea di SE e MA richiamando letterati e filosofi (per lo più negativisti e perdenti), vedete di mettervi in piedi sulla terra, scalzi, per ricollegarvi con il mondo reale.

      Hasta la vista! 😉

      PS. e tu, Claudio g, da quale pulpito?

      • JuiceKaboose

        PS2. dimenticavo, due grandi prestazioni e qualificazioni andate (stranamente) a buon fine contro Barca (2017) e Real (2015). Qui faccio solo dei gran complimenti, non sono mica cieco o “insensibile”…

      • Juice permettimi, certe responsabilità cosi come le critiche andrebbero contestualizzate, e credo di poter dire che non tutto può essere pregiudizialmente attribuito ad esclusive colpe di Allegri. Le sconfitte di Berlino e Cardiff sono due finali con risvolti diversi, nella prima si può parlare di sostanziale equilibrio spezzato dagli episodi, per esempio il fallo di Alves su Pogba in area non sanzionato (perchè se come dicono gli esperti è rigore quello dell’altra sera a Madrid lo era anche quello di Berlino) e subito dopo il netto fallo sullo stesso Pogba non fischiato sulla ripartenza del Barcellona. Ne c’è la certezza che ci siano responsabilità di Allegri negli infortuni, anche e perchè la Juve è fra le migliori società al mondo in fatto di strumentazione e preparazione dello staff medico e di preparatori atletici, molto improbabile che ci siano decisioni lasciate esclusivamente alle scelte di Allegri e dei suoi collaboratori. Quanto alla finale di Cardiff, è il caso di ricordare anche quale elemento ha fatto la differenza a favore del Real l’anno scorso e nella sfida di anadata di quest’anno a Torino, fermo restando la critica contestuale alla lettura della partita a Madrid, come già detto quantomeno poco accorta.

        • JuiceKaboose

          Certo Gieole, ogni partita è un mondo a se e ne potremmo parlare all’infinito.
          Ma i punti elencati sono una costante basata su fatti realmente e ripetutamente accaduti. Saluti

  16. INSAZIABILI E INSENSIBILI

    Gli uni al posto del cuore un cervello grosso così…gli altri al posto del cuore mezzo scudetto…
    Ah ah ah…credevate nel miracolo dell’andata…e Dybala che sbaglia il rigore…invece non c’è stato bisogno nemmeno del Var…ah no dimenticavo che Khedira era in fuorigioco sul goal di Hovedes…
    Attaccateve ar Var ve conviene…guardateve le partite.
    Saluti

  17. Mauro The Original

    Mah
    Io credo che siamo scesi nel filosofico senza guardare la realtà oggettiva dei fatti senza interpretarli a proprio piacimento.
    Ed i fatti dicono che negli ultimi 20/25 minuti siamo stati schiacciati nella nostra area, che Mandzukic e Khedira camminavano in campo con la lingua di fuori mentre Asensio e Vasquez entrati da poco correvano come matti.
    Poi è chiaro che non c’è la controprova e magari con l’entrata di Cuadrado e Sturaro prendevamo 2 goal anziché 1.
    Però non accorgersi della difficoltà della Juve in quegli ultimi minuti è una cosa pazzesca.

    Ma ascoltate bene la chiusura dell’intervista di Allegri nella quale dice le testuali parole: ”se cambiavo i giocatori negli ultimi minuti e prendevamo goal poi non avevamo il tempo di farne uno noi” . . .

    Scusa caro Allegri, ma se invece prendi il goal senza fare i cambi allora hai il tempo di fare goal??
    Cioè ma stiamo scherzando??

    A me pare strano che non si riesca a cogliere questo, che Allegri sia consapevole di aver sbagliato e non sia in grado di fornire una giustificazione. . .

    • JuiceKaboose

      Mauro, ma come, non sapevi che i minuti nei supplementari durano di più e che nei supplementari i gol non li prendi, ma li fai?

      Sei proprio un tifosucolo da divano

      😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

    • OPERAZIONE ALLE CORONARIE

      Permettetemi signori: mi pare che Allegri ha fatto come un grande chirurgo in una operazione a cuore aperto. Visto che il paziente aveva un cuore forte, il chirurgo se l’è presa comoda fidandosi della sua resistenza; purtroppo non si è accorto che mentre con tutta halma interveniva sulle coronarie, la pressione arteriosa progressivamente scendeva.
      Il paziente (la Juve)nonostante fosse tenuto in vita mediante la circolazione extra corporea (CEC) tramite una macchina cuore-polmoni (la difesa juventina) era in sofferenza. Questa apparecchiatura sostituisce l’azione di pompa del cuore permette al chirurgo di lavorare sul muscolo cardiaco mentre l’organo è fermo e in assenza di passaggio di sangue. Purtroppo quando egli (Allegri) pretendeva di rimettere in funzione la pompa del cuore (nei supplementari, con i cambi), esso non è ripartito (il tempo regolamentare era finito). Troppa circolazione extra corporea … e questa inutile attesa aveva scassato la minch … pardon le valvole.

      Così è se vi pare.
      Lo stesso chirurgo (Allegri) a precisa domanda dei familiari (giornalisti e tifosi) ha risposto inanellando una serie di anacoluti senza logica nè contenuti. Come Mauro e Maurizio vi stanno dimostrando in modo certosino …

      Perfino il grande stratega Allegri ha sbagliato, signori: difenderlo ad oltranza è accanimento terapeutico. Solo il Padreterno è immune da errori. Almeno finora.

      Buon proseguimento.

  18. x KAMBUSA UAN L’AMARICANTE alias JuiceKaboose
    😀 😀 😀
    Ti stai incartando Mauri, Non puoi giustificare il bello ed il brutto solo secondo il tuo modo di vedere.
    Quindi nel 2015 e nel 2017 quando nei 180 minuti siamo passati contro il real ed il Barca tutto ok mentre quest’anno sempre con il Real ” Allegri vattene perchè sei brutto sporco e cattivo”. Ti sei dimenticato Ronaldo nella partita di andata e gli arbitri che ci hanno messo del loro. La JUVE è e rimane sempre questa, o la ami per quello che è o la odi con tutte le sue vittorie e con le ( poche, per fortuna ) sconfitte.
    Io mi reputo un tifoso da divano come lo sei tu e tutti gli altri che scriviamo quassù e non abbiamo sotto mano, anzi meglio, non vediamo gli allenamenti e le situazioni contingenti della squadra con tutti i suoi elementi giornalmente come fa Allegri. Quello che possiamo giudicare sono le prestazioni, e queste ( sfido chiunque a dire il contrario) sono quasi sempre produttive. Per produttive intendo che portano vittorie. Il fine è sempre quello, perchè tra 10-20 anni ed oltre, la storia parlerà di vittorie non si fermerà a discutere del come si sono ottenute. Ai miei nipoti ( ed anche ad i tuoi) diremmo che abbiamo vissuto un epoca vincente con la nostra Juve, ergo non sputare nel piatto in cui mangi. CLARO MY FRIEND? HI 😉

    • JuiceKaboose

      Allora, my PICCOLO grande friend, 😆
      ti rispondo brevemente battuta per battuta:

      “Ti stai incartando Mauri, Non puoi giustificare il bello ed il brutto solo secondo il tuo modo di vedere. Quindi nel 2015 e nel 2017 quando nei 180 minuti siamo passati contro il real ed il Barca tutto ok mentre quest’anno sempre con il Real ”Allegri vattene perchè sei brutto sporco e cattivo”.” (gneeee gnee gneeee aggiungo io)

      Ma certissimamente! Quando si fa del buono, lo ammetto e gioisco, dov’è il problema/sbaglio/incartamento? Non sono “contro a prescindere” come ho sopra dimostrato… Sono tifoso, non lecchino. Oppure è vietato criticare?

      “Ti sei dimenticato Ronaldo nella partita di andata e gli arbitri che ci hanno messo del loro.”

      Gli arbitri, nonostante è vero, in Europa ci sono stati avversi, non li commento (“alibi dei perdenti” ti dice qualcosa?). Ronaldo all’andata ha fatto il supermegagol galattico grazie ad una nostra triplice cappella (Gigi+Chiello sul nascere dell’azione, schieramento difesa sul finale… e qui non c’entra Allegri, ma la testa dei giocatori). Quindi, diciamo, un clamoroso gol “a’cappella”.

      “La JUVE è e rimane sempre questa, o la ami per quello che è o la odi con tutte le sue vittorie e con le ( poche, per fortuna ) sconfitte.”

      La Juve certo che la amo, altrimenti non saremmo qui a discutere su delle ovvietà (che alcuni di voi non vogliono vedere), ma se ritengo che si sbagli, lo dico molto liberamente. Ripeto, sono tifoso, non lecchino, non devo niente a nessuno… Riguardo le poche sconfitte, vero, sono poche, ma bruciano come i Carolina Reaper poiché maturate (a mio avviso), non solo per l’innegabile bravura dell’avversario, ma da delle gran cappellaccie nelle partite più importanti!

      “Io mi reputo un tifoso da divano come lo sei tu e tutti gli altri che scriviamo quassù e non abbiamo sotto mano, anzi meglio, non vediamo gli allenamenti e le situazioni contingenti della squadra con tutti i suoi elementi giornalmente come fa Allegri. Quello che possiamo giudicare sono le prestazioni, e queste ( sfido chiunque a dire il contrario) sono quasi sempre produttive. Per produttive intendo che portano vittorie. Il fine è sempre quello, perchè tra 10-20 anni ed oltre, la storia parlerà di vittorie non si fermerà a discutere del come si sono ottenute. Ai miei nipoti ( ed anche ad i tuoi) diremmo che abbiamo vissuto un epoca vincente con la nostra Juve, ergo non sputare nel piatto in cui mangi. CLARO MY FRIEND? HI 😉”

      E’ chiaro che qui siamo tutti “divanisti”. Così come è chiaro che con Allegri per il 90%, le nostre prestazioni sono tristi (ad essere buono). Poi vero, arriva il gol grazie al genio di qualche campione di turno ed arriva la vittoria (ma solo in Italia!). Riguardo ai nipotini, a loro racconterò che ero/sono da sempre molto tifoso della Juve, ma che grazie a quel cornuto di Allegri, che seppur vinceva (in Italia), mi son dovuto trapiantare il fegato dalle incazzature…

      Bye Bye

      • Bene. Vedo che sei arrivato finalmente al punto. Allora dimmi, ma in modo sincero chi vedresti meglio di Allegri sulla panchina della Juventus. O meglio sei sicuro che chiunque altro ( sempre che sia alla portata economica della Juventus) potesse fare meglio di lui, o perlomeno sarebbe in grado di soddisfare le tue pretese in merito al gioco, oltre ad essere ovviamente più producente in merito di vittorie?
        Rimani del mio avviso poi che la qualificazione dopo i fatti avvenuti era più nei nostri sogni che nelle prestazioni della squadra o nella conduzione del tecnico? Hai convenuto che gli arbitri e Ronaldo ( nonostante la cappella di Buffon e Chiellini,non Allegri) hanno fatto la differenza, quindi di cosa vogliamo ancora parlare?
        Forza Juve sempre nel bene e nel male

        • JuiceKaboose

          Eccoti al capolinea nelle argomentazioni

          Poi, ti prego, non attribuire concetti tuoi alle mie parole. La qualificazione per TE era una sogno. Sul 3-0 non può MAI essere un sogno.

          Io ho convenuto cosa? Arbitri? Ronaldo ha segnato (un gran gol) grazie alle nostre cappelle! Gli abbiamo regalato il possesso, gli abbiamo lasciato 3 metri per che facesse come gli pare! E se la responsabilità primaria in quel contesto è dei giocatori, quella secondaria è dell’allenatore poiché ha impostato una partita in modo OSCENO… tanto è vero che poi a Madrid ne abbiamo fatti 3 anche noi, mi spieghi il perché??? dove ho convenuto non lo so…

          A differenza di Allegri, Di Francesco doveva rimontare un 1-4, ma lui l’ha portata a casa attaccando a muso basso fino al 95’ nonostante aveva la qualificazione già in mano… la vedi la differenza???

          Oppure, Zidane vedendosi in difficoltà, è andato a cercare il gol qualificazione, Allegri NO, la vedi la differenza???

          Anto, scusami ma sei al capolinea.

          • JuiceKaboose

            Ah, e DiFrancesco oltre al 1-4 ha superato anche qualcosina come 2 rigori negati all’andata! Quindi l’arbitro, per favore, non lo rinominare.

            • Bene , allora cavalchiamo i cavalli vincenti, anzi saltiamo da un carro ad un altro. Beh, con tutto il rispetto per Di Francesco, mi tengo stretto Allegri. Speravo non dicessi quel pelato dell’inter che andava in voga fino a Natale ma adesso caduto in disgrazia. Giusto ora fai pure il nome di Zidane. Quest’ultimo solo perchè lo ha svezzato e reso grande la Juve può anche convincermi, ma sarebbe una scommessa perchè una cosa è allenare il Real dove i campioni arrivano formati e riconosciuti ed una cosa è la Juventus dove i campioni si formano in casa.

  19. AZIENDA SANITARIA LOCALE

    UFFICIALE, nuova tassa in arrivo: tutte le ASL citeranno la Juventus a giudizio.
    Toppi fegati malati…troppi fegati da curare…quello più grave è l’antijuventinismo, molto difficile da curare e soprattutto da guarire.

    Alcuni tifosi Juventini ne sono stati contagiati…

    Saluti

    • JuiceKaboose

      A proposito Barone, dove le vedi le semifinali di Coppa?
      Certo che glorificare ciecamente Allegri nonostante l’eliminazione, e doverti sorbire i tuoi concittadini in semifinale non è il massimo della salute per il fegato, non convieni?

      • Appunto…io non ho certo osannato i lupacchiotti…come invece hanno fatto tanti juventini nei tanti social.
        Il giorno dopo, anche i lupacchiotti osannati, hanno buttato merda sulla Juve…voi un po’ di meno, è vero.

        • PS:
          No scusa Maurizio, ho letto dopo, il tuo sopra, parli di “lecchino” …lecchino ? …e perché ? Uno che difende la sua squadra tutti i giorni nelle piazze e nei bar, anche con dai tifosi juventini o è lecchino ( offesa) oppure è duro di comprendonio (altra offesa) ?
          Cioè, fatemi capire: a chi cazzo devo difendere a quel cornuto di arbitro che ci ha vietato una semifinale ?

          Poi se vi fa piacere sapere che soffro perché la riomma ha passato il turno…si soffro maledettamente…così come fosse successo se al posto della riomma ci fossero stati i bovini…parlo per gli Amici juventini di Torino.

          Voi continuate per la vostra strada, io continuo a rifornire, per quello che posso, le farmacie con i Maalox a prezzi stracciati per i solo amici del blog.
          Ciao.

          • JuiceKaboose

            Max, un conto è difendere la propria squadra conto gli altri, specie se si presentano con le solite stupide argomentazioni.

            Altro conto è “lavare i panni sporchi in famiglia”, che è quello che stiamo facendo qui, tra di noi Juventini.

            Riguardo ai fegati spappolati, sei stato tu ad attaccare di “fegato malato” a chi, tra di noi, non la pensa come te… Quindi, 1-1 palla al centro 😉

            Sulla riomma (squadra) hanno fatto quello che dovevano fare, merito a loro per non aver mollato l’osso fino all’ultimo. Cosa che noi non abbiamo fatto, e non dare le colpe all’arbitro, poiché se stavamo cercando il 4° come dovevamo fare, quel rigore non lo prendevamo!

            Nella vita bisogna essere onesti intellettualmente e coerenti, non è che una volta si predica “l’arbitro è l’alibi dei perdenti” e la volta dopo, a convenienza, si grida “arbitro ladro”… Ehhhh no Barò!

            • Scusa Juice, ma come fai a dire che se cercavamo il quarto il rigore non lo prendevamo? Eddai su. E poi scusa, cosa ci faceva Pjanic all’85mo a 25 metri dalla porta a battere una punizione? Come l’abbiamo conquistata? Ecco, se proprio devo avere un rammarico é proprio su questa. Primo xchè pensavo che Pjanic calciasse in porta e seppur non vicinissimo, lui ha le capacità balistiche x far male anche da lì, vista anche ls serata fi Navas. Secondo xchè poteva magari metterla in mezzo. Ciao.

            • Bravo Maurizio…bisogna essere onesti.
              Io mi adeguo a voi.

              Di Juve-Samp manco l’ombra…onesti ?

              Ora stilami la tua formazione…se vuoi, non per obbligo…prima di Crotone.

  20. GUARDARE LA SEMIFINALE DEGLI ALTRI

    La guarderò in tv, anche se potevo andare all’Olimpico.

    Ho giurato, dopo il 1985 di non andare più allo stadio se in campo c’è il Liverpool…la squadra non c’entra nulla, sono i tifosi che anche ora fanno macelli…fuori dalle loro mura.

    Comunque volevo proporre un giochino: facciamo la formazione della Juve per domani…prima della partita e non dopo…così per curiosità.

    Difesa senza De Sciglio e con Hovedes che potrebbe giocare anche terzino, a centrocampo porterei Marchisio al posto di Pjanic infortunato, in attacco Higuain anche se in pericolo giallo.

    Szczesny; Hovedes, Rugani, Chiellini, Asamoah; Cuadrado, Marchisio, Matuidi, Costa; Higuain, Dybala.

    Fate la vostra.

    Lo sapevate che nel 2018 il Benevento ha segnato 2 goal in più dell’inter (18-16) ?

    Saluti.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web