Colpo gobbo!


Scritto da Cinzia Fresia

E succede che, in un anonimo, assolato, sonnacchioso e umido martedì di un 10 di luglio di un anno qualunque, all’approssimarsi dell’ora di cena, tutto si ferma .. ciò che pensavamo ad uno scherzo, ad una bufala per far vendere i giornali, è realtà: il mitico Cristiano Ronaldo, Cr7 come lo si vuole chiamare, è un giocatore della Juventus, ad annunciarlo un comunicato ufficiale da parte della Società Real Madrid, che ringrazia sentitamente il giocatore per aver contribuito a rendere grande il club grazie a successi di squadra e personali, e facendo gli auguri per il prossimo futuro.
Un divorzio quello tra Ronaldo e il Real consensuale, senza litigi e ricatti, una scelta quella del Campione che lascia non pochi interrogativi.
E chi se lo aspettava che una super star come lui, perchè va detto che è una Star a tutto tondo forse l’unica insieme a Messi, e che vive come tale, scelga l’Italia per chiudere la carriera, in un Campionato in cui c’è proprio poco.
La scelta sulla Juventus è senza dubbio obbligata, potrebbe esserci stato un accordo tra gentiluomini con Andrea Agnelli, ma Cristiano oggi, non avrebbe potuto certo optare per il Milan o l’Inter.
Il talento portoghese per noi è tanta “roba”, finalmente la Juventus manifesta la volontà oggettiva di voler vincere seriamente la Champions League, un calciatore di questo calibro, aumenterà le quotazioni del campionato e farà crescere di riflesso anche le altre squadre le quali dovranno oltremodo atrezzarsi, almeno per far bella figura.
Ma vi immaginate, il Frosinone o il Sassuolo abituati a vedere Ronaldo appeso in cameretta, se lo trovano lì .. pure da marcare ..un’occasione nuova e una grande emozione.

Eppure non tutti sono contenti, alcuni mostrano scetticismo dovuto all’età del giocatore e avrebbero preferito altri come Cavani per esempio, in realtà Cristiano è un professionista serio, che si avvale di un’ èquipe mirata, volta a mantenere i suoi altissimi livelli, e per il nostro campionato basta e avanza.

L’arrivo di Ronaldo a Torino, indica un cambiamento di mentalità, la Juventus insieme alla famiglia Agnelli-Elkann cambia mentalità, si emancipa dall’understatement sabaudo e punta in alto, dove siano stati reperiti i fondi per pagare l’ingaggio a Ronaldo inoltre ai 100 milioni versati al Real e 120 milioni in quattro anni al giocatore, euro più, euro meno, non si sa.
Detto questo, ora, tocca a Massimiliano Allegri che attualmente è il tecnico italiano più invidiato al mondo e aggiungo anche molto fortunato: allena la Juve e ora un “mostro sacro” come Cristiano Ronaldo, se penso ad Antonio Conte, poveretto, come si sentirà male, lui che al massimo chiedeva Cuadrado, ma questa è acqua passata, Massimiliano Allegri dovrà altrettanto adeguarsi al Campione cambiando, ci auguriamo, mentalità e non proporre la solita mentalità difensiva, a lui molto cara.

E ora .. non vediamo l’ora che inizi la stagione, e vedere un sogno diventato realta’: CR7 in bianco e nero.

  1. Andrea (the original)

    Straquoto Cinzia.
    Magari un po’ meno sul discorso di Conte perché Cristiano arriva al termine di una progressione costante della Juve e comunque Cuadrado glielo presero al Chelsea e lui non lo seppe valorizzare.
    Ma hai centrato il punto: mentalità.
    Abbiamo perso campioni, ne perderemo altri quest’estate, tutti perché stanchi di essere utilizzati in un gioco sparagnino.
    Oggi abbiamo preso IL MARZIANO e quindi nonostante tutto siamo più forti..ma è l’ultimo treno verso l’olimpo che non è necessariamente la coppa ma la dimensione di grande squadra. Siamo attrezzati per questo e non si deve avere più pazienza se Allegri non si adegua.

  2. Non capisco come il giocatore + forte del mondo decida di venire a giocare in una squadra che applica addirittura il “non gioco”. A – che la Juve sia la squadra che giochi a calcio xchè una squadra che gioca a calcio nella stessa partita applica + modi di affrontarla. Da partire a razzo a rallentare quasi al minimo. Dall’attaccare al difendersi ecce ecc. Ka Juventus lo fa xchè ha seduto in panchina un grandissimo. Ora lo avrà anche in campo. 2 grandissimi colpi Juve sullo stesso livello. La permanenza di Allegri e l’acquisto di CR7. Complimenti ad A.Agnelli e dirigenza.

    • Germano, se Cr7 non si trova, come e’ arrivato, se ne va.

      • Se ne va? Amen. Così come scriverei amen se se ne andasse Allegri. Tifo Juventus e non un calciatore. Cmq al di la di questo, Cristiano prima di volere la Juve qualche partita l’avrà vista, no?

      • Andrea (the original)

        Esatto, come accaduto per Alves e come pare accadrà per Higuain.
        Germano, la tua considerazione ha un po’ di sarcasmo un stile Ivano e francamente a te non appartiene.
        I campioni vengono, il nostro management ci sa fare, il nostro brand ha riacquisito appeal ed è anche una sfida.
        Ma poi i campioni devono trovarsi e per farlo serve un gioco da campioni, non da micragnosi.
        Stavolta Allegri non deve godere di tempo: o crea una Juve che va a comandare il campo o deve andarsene subito..se perdessimo Ronaldo per gli stessi motivi di Alves e, nel caso, Higuain, il colpo sarebbe pesantissimo.
        Ora Juve Channel finalmente è sparito, la loro politica da impiegati ha prodotto zero, ora torniamo a ragionare noi di grandezza. La Juve ora è grande, non vedo perché non pretendere anche un gioco da grande.

        Un abbraccio

        • Andrea, una volta su juvemania mi hai scritto: ” te lo dico da amico. Ti stai arrampicando sugli specchi”. Ora il sarcasmo. Permettimi di dire la stessa cosa x te verso Allegri e non appartiene nemmeno a te e non hai nemmeno l’appoggio be dei risultati (ok lo so, non contano solo quelli), ma x me neanche del non gioco, soprattutto quest’ultimo. Detto questo, visto che fai spesso paragoni con Ivano (onestamente nemmeno questo ti appartiene.. ), ribadisco che di può non condivido il suo modo di porsi. Gli scritti invece li condivido spesso. Un abbraccione anche a te e mi raccomando…von la”nutella” mangiavi sempre il pane😉

          • Oops…mangiaci e non mangiavi…

          • Andrea (the original)

            Ho portato argomenti Germano : i campioni possono anche arrivare ma senza una mentalità di gioco adeguata se ne vanno.
            Allegri ha una ultima chance ma deve fare in fretta perché un “vaffa” di Ronaldo (cioè un fatto accaduto con molti altri) pesa sul nostro futuro.

    • Mah … Ho un grosso sospetto: se qualcosa -malauguratamente- dovesse andare storto, questa volta sloggerebbe l’allenatore, non il campione.

      • Beh .. certo.

      • Intanto alla lista
        DanyAlves
        Bonucci
        AlexSandro (forse)
        Dybala (ricucito per la seconda volta)
        Higuanin (in partenza e non per Ronaldo)

        non vorrei aggiungere il Portoghese, ma stavolta l’acciuga

      • Andrea (the original)

        Non bisogna aspettare che vada storto perché potrebbe essere tardi.
        Stavolta ai primi (non lo auspico e faccio un atto di fede) segnali negativi bisogna cambiare allenatore.

  3. Halma, vi tiporto alla halma. Vediamo cosa accade e poi magari, parliamo. Ad oggi possiamo solo dire che siamo al settimo scudetto consecutivo tre coppe italia sempre consecutive e due finali in 4 anni in champions. Se non miglioriamo lo score ne riparleremo. A me le figurine piacciono molto soprattutto quella di Cr7, ma dobbiamo vedere se sapranno fare la differenza o se la furia agonistica degli avversari che, vedranno come i tori quel vessillo rosso nella Juve, ci daranno dei dispiaceri. Metto i piedi per terra ma sono veramente contento per l’opera mostruosa compiuta dalla società. Se qualcuno ha ancora qualche dubbio sulle capacità dei dirigenti, penso debba fare autoanalisi. Se qualcuno ne ha su Allegri, beh il tempo ed i risultati diranno ancora dove starà la ragione. Non avrà sicuramente un compito facile nel convincere i campioni a correre, perché se vuoi esaltare la tecnica nel calcio, devi essere sempre essere più veloce dell’avversario.

    • Andrea (the original)

      Concordo, vediamo cosa accade.
      Non concordo sul punto di partenza di questa valutazione e cioè la solita solfa sui trofei vinti.
      Quelli sono stati vinti, festeggiati e sono il passato. Arrivano grazie a una rosa sempre migliorata e, paradossalmente, più è aumentato il gap tecnico più si è faticato a vincere.
      Oggi abbiamo il Marziano, quindi è il punto zero, ciò che è stato non conta.
      Nuova era, più di così una Società non può fare per annunciare un cambiamento.
      Manca l’ultimo tassello, il gioco..Sarri purtroppo non è arrivato, altri nemmeno, ora tocca ad Allegri cambiare.
      Speriamoci, ci spero anch’io ma niente alibi, se quest’anno si gioca come nelle scorse annate deve andarsene.

      Ciao

      • Credo che i trofei vinti dalla Juve di Allegri siano comunque alla base dei successivi upgrade della rosa che hanno permesso alla società di aumentare il gap tecnico con le concorrenti italiane, fino a ridurre (e forse a colmare) con l’acquisto di CR7 quello con i top clubs mondiali. Un traguardo prestigioso per il quale rendere merito non solo alla società ma anche alla Juve di Allegri, che ha fatto il pieno di trofei in Italia e in Europa non s’è fermata ad una semifinale di EL ma è riuscita degnamente a tener testa ed in qualche occasione eliminare dalla Champions le squadre più forti del continente degli ultimi 10 anni.

        • andrea (the original)

          Certo, concordo. Anzi ti dirò (o meglio ribadisco), i primi successi di Allegri sono così netti da essere veri e propri capolavori.
          Ma il “come”, cioè la proporzione inversa tra gap tecnico e fatica per vincere dei successivi due anni, è un ulteriore elemento e va considerato.
          La differenza è che mentre i trofei ormai sono vinti, quella proporzione, se non modificata, incide sul futuro. Oggi abbiamo il marziano, è un’occasione imperdibile di modificarla.

          Noi abbiamo eliminato in qualche caso le migliori d’Europa, verissimo e anche giocando alla pari ma allo stesso tempo e sempre più nel tempo abbiamo preso schiaffi salvandoci miracolosamente contro squadre notevolmente inferiori, affrontandole come fossero mostri.
          Ecco, per me è questo che deve cambiare, doveva cambiare già prima, oggi con Cristiano è un obbligo se vogliamo tenerci lui e tutti coloro che nelle prossime stagioni potrà attirare lui.

          • Non so quali siano le partite alle quali ti riferisci, ci sono stati momenti della stagione in cui cali di forma e infortuni hanno inciso maggiormente sulle prestazioni di squadra, altri come un ottavo di Champions in cui sei costretto a mettere Barzagli dal 1° minuto sulla fascia dx (per la mancanza di un terzino di ruolo) Khedira che passeggia e Matuidi in evidente calo fisico contro un cc di livello mondiale come quello del Tottenham, all’andata fra 2 delle partite di campionato fra le più dispendiose in termini di energie psico-fisiche (quella di Firenze e il derby) e al ritorno dopo un tiratissimo Lazio-Juve.

        • Ciao Andrew & Co.!

          Sono convinto che, alle prime sparate sparagnine di(non)gioco, CR7 prendera’ ad allegri il posto…di allenatore! Un Tevez2 del…cagon? Di più, perchè detto dall’apache sa di…campione, detto da Cristiano sa di fuoriclasse,o meglio di ALIENO…

          Ergo righi dritto, allegri, e inventi GIOCO! Perchè la lavata di testa che Andrea presidente gli fece, dopo la débacle vergognosa dello 0-1 allo Stadium contro il Napoli ( MAI PIU’ UNA PRESTAZIONE VERGOGNOSA SIMILE IN CASA NOSTRA!!!)acciuga dovrà rigare dritto. E Agnelli non permetterebbe MAI che ad andarsene – per colpa del tran tran del gioco eventualmente miserabile – fosse CR7, ma di sicuro l’allenatore!

          Passo e chiudo, con un saluto particolare al Tranfy di…Creuza de ma’!

  4. Beh, mi piacerebbe sapere come hanno trovato i fondi, penso sia intervenuta la Fiat. Cio’ che hanno speso, gli ritornera’ 4 volte grazie all’immagine del giocatore.
    E questo è evidente, in ultimo, nessuna squadra italiana ha criticato l’operazione, anzi, pare un vero e proprio piano di rilancio del nostro calcio.
    Comunque Ronaldo dovra’ adattarsi e sperare che non lo prendano troppo a calci.

    • Cinzia quoto dalla prima all’ultima parola.

      Su Conte, sinceramente al traditore non ci pensavo più da un pezzo, se oggi un po’ il fegato gli fa male non può che farmi piacere.

      Su Allegri, sinceramente all’acciuga ci penso eccome. Ora ha la Super Juve, resta però un allenatore mediocre. Più o meno del livello di tanti suoi colleghi visti in Russia.

      Tatticismo esasperato, giro palla inconcludente questo il suo repertorio.

      Metto giù una formazione:

      Szczesny
      Cancelo Benatia Chiellini AlexSandro
      Pjanic EmreCan Bentancur
      Dybala Ronaldo DouglasCosta

      Poi c’è l’allenatore….. aspettando Zidane!

  5. Io contro il Toro, soprattutto in casa loro, non lo metterei nenmeno in campo.
    In primis perché un po’ andrà preservato senza fargliele giocare tutte, ma soprattutto perché non mi metto l’abito bello se vado a cena in una bettola.

    Scusate la poca sportività ma quando vivi in un posto in cui i vicini di casa si organizzano per vedere le finali di Champions urlando e gioiendo a ogni goal preso dalla Juventus allora ti rendi conto che questi non si meritano nemmeno di vederla da lontano la tua faccia migliore.

    Mai urlato di gioia per un goal preso fal Toro se non è la Juventus a farlo, ora a questi va fatto almeno questo sgarbo: non siete degni di sedere a questa tavola.

    • Ciao, Luca!

      Formazione perfetta. Al posto del Benatia…border line, andrei di brutto su Godin! Uno dei tre migliori centrali in Europa. Dicono “Ma ha 31 anni, cribbio” Embeh? E’ integro, fortissimo di testa; senso dell’anticipo come pochi ed una esperienza “da Champions” come pochi, e con una…fame di Coppa da paura! In copia col Chiello sarebbe un muro insuperabile, aspettando non…Godot ma il bravo giovane Caldara…

      E’ tutto da Alghero.
      FINO ALLA FINE!

  6. Sono “CR70″… sono “obbligato”??!!! a venire alla Juve… umh… ma dai…
    Magari valuto attentamente la mia scelta… come “CR70” posso andare dove voglio… valuto, il progetto, la società, i giocatori, l’allenatore, la città… MU, City, Chelsea, PSG, Bayern, Juve… certo non valuto Inter e Milan… come non valuterei altre squadre….
    Magari voglio continuare a vincere….. umh…. quindi…
    ma secondo voi quando ha giocato contro la Juve negli ultimi anni ha “visto” quello che “vedono” alcuni di voi?!?!
    Ha visto un squadra forte, allenata bene, che gioca per vincere ed è competitiva hai massimi livelli europei…
    Poi CR7 dal MU è andato a Madrid, e per i primi quattro anni sono arrivati in semifinale di C.L… anche li era andato per vincere…
    Grazie Presidente.

  7. CR7 PER TANTI

    Non riuscite ad essere ALLEGRI nemmeno dopo l’arrivo di Ronaldo…leggere giocatori andati via per colpa del Mister è da oggi ridiamo sul blog di Alessandro Magno.

    E non sono ancora cominciati gli allenamenti…mettetevi sotto l’ombrellone, il sole di questi tempi picchia forte.

    Buona giornata.

    • Andrea (the original)

      No Max,
      c’è più che allegria, è entusiasmo alle stelle..solo che appunto si è consapevoli che questo cambiamento epocale non si debba bruciare con un gioco obsoleto.

      Godiamo e aspettiamo.
      😀

  8. Nel giorno in cui complimenti e applausi alla Società Juventus dovrebbero essere al centro di tutto, leggere commenti di tifosi che parlano di campioni che scappano e squadra in mano ad un “allenatore mediocre”, oltre che deprimente è francamente penoso.

    • La Juventus è una società, lo è sempre stata, in grado di condurre una trattativa simile, non è mai accaduto solo per un vizio di forma, i complimenti si faranno alla fine.
      I tifosi hanno il diritto di esprimersi anche negativamente circa questa operazione, d’altronde, non tutti la vediamo uguale, non bruceremo sulla pira gli eretici.

      • La trattativa si è conclusa positivamente, credo che questo e non altri sia il momento adatto per fare i complimenti alla società. Esprimere opinioni favorevoli o contrarie dopo l’acquisto di CR7 è un diritto che non è in discussione per nessuno, lo è la critica di chi continua a ribadire pregiudizialmente le stesse accuse che lo hanno preceduto.

  9. Alessandro Magno

    Sono stracontento se oggi la Juve prende il num 1 vuol dire che vogliono primeggiare anche in Europa ed è solo una questione di tempo.

    Abbiamo una grandissima società

  10. Alessandro Magno

    Ho fatto questo sondaggio per chi ha Twitter

    https://mobile.twitter.com/megliodinienter/status/1016953226149679104

  11. D’accordo con Mister Podio. Avendo bovini in casa, non posso che condividere. Su Allegri, penso che sia quello che rischia maggiormente, perché se Ronaldo non si trova, non è che come è venuto se ne va, ma se ne andrà Allegri. Non si spendono tutti questi soldi per vedere un altro attaccante, dopo Higuain, fare il mediano…

    • Commento saggio Silvio,
      quest’anno non si potrà certo traccheggiare in attesa del mese di Marzo: la Juve è un upgrade che si deve vendere a livello globale sin da subito.

      La differenza è epocale per chi comprende certi meccanismi concorrenziali.

      Ciao.

  12. 
IN UN PAESE CHE CONTA MILIONI DI GIOVANI DISOCCUPATI, QUESTI SIGNORI SCIOPERANO A CAUSA DI CR7 😱

    L’effetto CR7 non ha provocato soltanto gioia tra gli appassionati di calcio e, soprattutto, i tifosi juventini. C’è chi esprime il proprio dissenso per questa clamorosa operazione di mercato, come, ad esempio, gli operai dello stabilimento Fca di Melfi, che annunciano, tramite un comunicato del sindacato, 2 giorni di sciopero: “Di fronte a tanta iniquità non si può che scioperare. È inaccettabile che mentre ai lavoratori di Fca e Cnhi l’azienda continui a chiedee da anni enormi sacrifici a livello economico la stessa decida di spendere centinaia di milioni di euro per l’acquisto di un calciatore”. Si legge nel comunicato, che prosegue: “Ci viene detto che il momento è difficile, che bisogna ricorrere agli ammortizzatori sociali in attesa del lancio di nuovi modelli che non arrivano mai. E mentre gli operai e le loro famiglie stringono sempre più la cinghia la proprietà decida di investire su un’unica risorsa umana tantissimi soldi! È giusto tutto questo? È normale che una sola persona guadagni milioni e migliaia di famiglie non arrivino alla metà del mese? Siamo tutti dipendenti dello stesso padrone ma mai come in questo momento di enorme difficoltà sociale questa disparità di trattamento non può e non deve essere accettata. Gli operai Fiat hanno fatto la fortuna della proprietà per almeno tre generazioni, arricchiscono chiunque si muova intorno a questa società, e in cambio hanno ricevuto sempre e soltanto una vita di miseria. La proprietà dovrebbe investire in modelli auto che garantiscano il futuro di migliaia di persone piuttosto che arricchirne una soltanto, questo dovrebbe essere il fine di chi mette al primo posto gli interessi dei propri dipendenti, se ciò non avviene è perché si preferisce il mondo del gioco, del divertimento a tutto il resto. Per le ragioni sopra descritte l’Unione Sindacale di Base di stabilimento proclama sciopero alla Fca di Melfi dalle ore 22 di domenica 15 luglio fino alle ore 6 di martedì 17 luglio 2018”.

    Per la serie, non chiederti mai cosa puoi fare tu per la tua azienda, ma chiediti sempre cosa DEVE fare la tua azienda per te !

    • ci sono molte chiavi di lettura alla domanda che fai alla fine, caro Luigi. e quella domanda le racchiude molte, ma il popolo pecora, nella fattispecie quello operaio di Melfi non può capire che l’operazione Ronaldo è un occasione per aiutare pure la loro condizione che diventano in sovrannumero se le auto non riescono ad essere vendute. Il classico cane che si morde la coda. La pubblicità per rendere più appetibili le auto che vengono fuori dal loro stabilimento è tale da poter far sì che venga invertita la situazione con una domanda superiore rispetto all’offerta. Peccato che i sindacati ( che dovrebbero essere leggermente più evoluti dei lavoratori che rappresentano) non riescano a capire questo e strumentalizzano il tutto senza alcun tatto intellettivo.

  13. Ma avere una squadra a trazione anteriore significa vincere al 100% solo perchè hai Ronaldo in casa? Quando non hai il possesso palla, a meno che non giochi alla Barcellona maniera con il tiki taka che fa scendere il latte, chi va a recuperare le palle, se i Dybala o le due ali insieme e Ronaldo faranno le belle statuine lì davanti.
    Io non sono un difensore di Allegri, ma ritengo che nel calcio ci voglia sempre equilibrio. Il calcio è cambiato da quando Platini si fumava la sigaretta sapendo che c’era Bonini che doveva correre per lui. Se non ve ne siete accorti, e mi riferisco soprattutto agli amici che hanno appena scritto sopra di me, guardatevi un pò di partite attuali. Se poi hai gente con polmoni da superman, beh puoi anche farti un illusione diversa. Piedi per terra, perchè è vero che quest’anno possiamo contare su uno dei più forti giocatori al mondo, ma è anche vero che la squadra si possa crogiolare troppo per questo, quindi perdere la testa.
    Serve un Allegri molto attento e che sappia cosa fare perchè certi meccanismi non si innescassero. Vi ricordo inoltre che le avversarie morderanno ancora di più i polpacci dei nostri e credo che gli arbitri saranno molto magnanimi nell’invogliarli a farlo perchè hanno tutti i media a favore e contro la Juve, (sulla carta imbattibile) .
    Giù l’entusiasmo iniziale e tuffiamoci nella realtà, perchè a parole siamo tutti bravi, ma sono sempre i fatti quelli che decidono se si sta facendo bene o male. Il calcio ricordo è un gioco di squadra e solo se ci si dà una mano si vince.Ma soprattutto smettiamola di dare calci ad Allegri anche quando la Juve non gioca. Se non sarà all’altezza, sarà il primo a dover andare via, soprattutto quest’anno che ha in mano una Ferrari ipercompetiva e più di quella che ha in mano Vettel.

    • Andrea (the original)

      Siamo pieni di squadre che recuperano palla pur piene di attaccanti e infatti il punto non è neanche il numero di attaccanti ma la mentalità aggressiva, la velocità, la verticalità.
      Se per scelta vai a ritmi bassi sei fuori dal tempo e proprio perché il calcio di oggi non è quello di una volta.

      • Il gioco lento ed orizzontale che non piace e te non credo che abbia altri amanti. Ma in alcuni frangenti della partita , quando magari si deve tirare il fiato o ancora per far venire fuori l’avversario schierato nelle due linee parallele, si può definire un gioco per il totale controllo della partita. In fondo il pallino, anzi il pallone lo hai in mano tu,no? Sono dell’idea, e questa l’ho maturata vedendo diverse partite della Juve, che il gioco di Allegri sia sempre più speculare all’avversario e che oltre ad adattarsi cerca in tutti i modi di non far sprecare energie superflue. Per chi ama lo spettacolo non sarà mai l’ideale ma credo, vistimi risultati, maledettamente produttivo.
        Ci sarà sempre poi la situazione in cui rischi di prendere la batosta ( vedi contro il Napoli al ritorno) ma avendo potenzialità tecniche esagerate ( vedi pure come ha risolto contro l’inter a san siro) non ti dico che si può permettere tutto, ma può certamente rischiare anche non cercando di dare il colpo del ko all’avversario.
        Ci sono alcune partite di champions dove ritengo che il gioco che sa far esprimere Allegri siano perfette nell’interpretazione. Lasciamo perdere quella persa a Torino contro Cr7 e basta, ma sia il ritorno a Madrid che quelle contro il Totthenam del Pochettino sono dei capolavori di come interpretare al meglio le partite. Ho imparato ad apprezzare o meglio ho imparato ad ingoiare certi momenti non piacevoli di molte partite, anche se vincenti ma soprattutto certe peculiarità che Allegri sa esaltare, contro le squadre di spessore. Quest’anno avremo un centrocampo più fisico con emre Kan e spero metta dietro Bentancur con Pjanic più avanti ed un attacco con annesse fasce (me lo concedi?) stellare. Dietro non cambierà molto se non per vedere Caldara che quanto a caratteristiche tecniche dovrebbe essere meglio di Bonucci, venduto bene lo scorso anno. Sono curioso, molto curioso ed anche ( e non è ottimismo) , fiducioso, ma aspettiamo la fine del calciomercato.
        Ciao. Il 14c.m.dovrei essere nella tua zona per la presentazione di un libro del nostro amico comune di Teramo, ci sentiamo.

        • andrea (the original)

          Antonio,
          tra “alcuni momenti della partita” e “quasi tutta la stagione, tranne le partite in cui abbiamo l’acqua alla gola”, ci sia tutta la differenza del mondo.
          Qui, lo ribadisco anche se è inutile (qualcuno continuerà a specularci per far chiacchiere, non parlo di te) non sono in discussione le capacità di Allegri ma la sua visione progressivamente sempre più incartata del calcio.
          No, quella con il Totteham ha di perfetto solo il risultato, assolutamente imprevedibile visto l’andamento della gara e così tante altre.

          Volentieri, nei weekend sono a casa. Ti aspetto.

  14. Andrea (the original)

    Ma quando Zazzaroni scrive: sono fiero di dirigere il giornale sportivo del campionato di Cristiano Ronaldo e del Napoli di Ancelotti” che droghe assume?

  15. Non sono molto convinto mentre scrivo queste cose…
    ma non per quello che scrivo, per l’atmosfera chemi sembra avvolga l’arrivo di CR7

    Io credo che nella scelta da parte di CR7 ci siano, ovviamente, molte componenti.
    Se non ricordo male in fase di rinnovi di Messi e Neymar la stampa aveva sussurrato che nei confronti del Real ci fosse del freddo non per il valore del rinnovo ma per il dubbio intrinseco che non valesse più quel rinnovo… ovvero per il dubbio che non fosse più il principe dei giocatori e quindi per il conseguente scrupolo nel firmare il conratto.
    Io non credo che CR7 venga alla juve per il contratto – lautissimo- in sè ma per quello che offre.
    Volenti o nolenti i fatti dicono che noi siamo quelli delle sette finali perse, quelli della “maledetta” quelli che “non la vinceranno mai”.
    Questa è la “sua” sfida!
    Vincere anche con la Juve è la consacrazione eterna della sua gloria calcistica.

    In tutto questo lui e la juve, ma soprattutto la juve, credo si giochino un “all in”, per “lui”, per la società e per l’allenatore: l’obiettivo minimo è vincere la CL. Minimo.

    Io credo che per Allegri, a cui piace vincere con la fatica minima, a parte i commenti di rito, sarà una Croce molto pesante.

    Se quando era al Milan aveva fatto fatica a relazionarsi con Ibra adesso si trova a gestire Ibra all’ennesima potenza…
    io credo che per gestire questo ambiente, nel suo complesso, con anche tutte le legittime aspettative che si stanno formando, serve non tanto un allenatore “d’attacco” o “di difesa”, ci vuole uno coi supermarrones e con il “supergelo”, un mix tra Capello e Ancelotti e Guardiola.

    Mi viene in mente l’inizio di quel film in cui si dice “nunzio vobis habemus Papam” e dall’interno un Urlo disperato si proietta sulla folla esaltata…”povero Allegri, proprio non lo invidio.
    Auguri

    • Alessandro Magno

      Non è più quello di prima? Ha appena vinto un altro pallone d oro.
      Non invidi Allegri? Pensa come stanno messi gli altri

      • E scusa Ale, come sono messi gli Altri?
        Prendiamo Ancelotti, Spalletti, Di Francesco, o anche per paradosso Gattuso; hanno tutti un paracadute.
        Qualcuno è obbligato a vincere lo scudetto? no, l’obbligo è alla Juve. Se arrivano secondi, terzi o quarti la stampa potrà spargere benzina, ma l’ambiente sarà tranquillo.

        Noi, ti ripeto, non mi sembra che abbiamo un piano “B”: l’obiettivo è vincere; e il triplete probabilmente non è abbastanza.

        Ripeto, non vorrei essere Allegri

    • Infatti, siamo tutti d’accordo che il primo a dover cambiare sara’ proprio Allegri. :mrgreen:

  16. Ciao Ragazzi,
    un caloroso saluto a tutti gli amici, vecchi e nuovi. Antony mi ha ricordato i vecchi tempi ed eccomi qui.
    CR7 : Una vigorosa e opportuna operazione di marketing, quello che neccessariamente bisognava fare per entrare nelle top-five. Ci sarà un immediato vantaggio economico che ci porterà al pari delle big, con tutti gli annessi e connessi derivanti da tutto questo. Se poi, CRT è anche il miglior giocatore in circolazione la cosa non mi disturba affatto.
    Ho letto i vostri commenti e volevo dire anche la mia.

    Allegri: non mi sento di censurarlo, visti i risultati non me la sento proprio. A volte puo’essere discutibile nelle scelte, ma preferisco qualche scampolo di gioco utilitaristico e magari strategicamente poco attraente ad un bel gioco totale ma alla fine infruttifero.
    Spero che si sappia gestire CR7 nella maniera migliore in campo ed in spogliatoio che è da perfezionare.. Non so cosa vinceremo con questo giocatore, non voglio nemmeno nominare la maledetta, ma di certo abbiamo messo le basi serie per alzarla.

    Scioperi. Le agitazioni erano iniziate a giugno. Sono attento al sociale, ma bisognerebbe spiegare che FCA e Juve sono due Spa diverse,e nessuno alla Juve si è mai chiesto perchè nulla si è fatto per la squadra se non pagare lo sponsor JEEP sulle maglie adesso.
    Durante calciopoli Marchionne che è un grande manager, disse che la Juve e la sua situazione non rientravano nei piani FIAT. Ora Juventus è in grado di decidere come fare soldi, e lo sta facendo bene. Non credo che se jepp spende soldi di pubblicità sui media qualcuno in fabbrica si disperi e si senta defraudato dai propri diritti.

    Ronaldo in campo: si bisognerà usarlo intelligentemente, anch’io penso come MrPodio, qualcuno aspetta di romperlo e non ditemi che sono il solito: I Torinisti si stanno già croggiolando nel dolore e poi sono sempre stati cattivi,non è un’ipotesi stravagante che si possa rompere il giocattolo all’odiata Juve ladra.
    Sono animalista e non posso chiamarli bovini.
    Vedremo,di certo ho capito che per prendere la coppa bisogna fare fatturato se no non te la fanno vincere.
    Lo stiamo facendo questo percorso e sono sempre più orgoglioso di tifare per la Juve, mi reputo fortunato, e se c’è ancora qualche cosa che ancora riesce, alla mia età, a commuovermi e ad entusiasmarmi come un bambino,senza troppi ragionamenti filacciosi,sono questi colori.
    Saluti, ci sentiamo

    • Ciao Tranfaglia

      Codivido tutto…a rileggerti presto.

    • Andrea (the original)

      Ciao Tino,
      perché il gioco totale dovrebbe essere infruttifero?
      Il Napoli con il suo gioco totale per poco non vince uno scudetto contro una squadra che per valori tecnici valeva 20 punti più dei partenopei.

    • E continuiamo ad emozionarci allora, Tino. Un abbraccione w non vado oltre, come al solito succinto, chiaro e condivisibile. Ma i bovini rimangono tali, e senza offendere la razza animale😉😂😂😂

    • Non è che Tranfaglia fai Nicola di nome? Sarebbero ricordi di gioventù…

      Detto questo ci tengo a sottolineare che il mio dire di non far giocare Ronaldo contro il Toro non è solo per evitargli infortuni, ma anche e soprattutto per snobbare l’avversario.
      Chi non vive a Torino non può capire l’odio che questi esprimono verso la Juventus, quindi per essere dei signori e non fare come loro occorre ignorarli nel modo più raffinato.

  17. Mauro The Original

    Io credo che con Cristiano Ronaldo la musica in campo cambierà parecchio.

    CR7oltre che giocatore fa anche l’allenatore in campo, credo ve ne sarete accorti e credo proprio sia stato scelto per questa sua caratteristica.

    Se Allegri dovesse crear problemi sarà il primo a fare le valigie (Ancelotti docet dopo aver vinto la Champion).

    A mio avviso la squadra è perfetta, mancherebbe un altro centrocampista in quanto credo si vada sul 433 o sull’albero di Natale.

    Vedremo con la partenza quasi certa di Higuain se faranno l’ultimo colpo, che secondo me potrebbe essere N’Zonzi in quanto serve un centrocampista centrale.

    PS la maglia originale di CR/ appena la trovo la compro…

    Qaunte ne venderà? A mio avviso al meno un milione entro fine anno, in Asia sono fuori di testa per Ronaldo e faranno a botte per una sua maglia o guardare una partita della Juve.

    Godo come un riccio

  18. Intanto un saluto a Tranfaglia. P.s. Na Rebic, non vi piacerebbe? A me sì. Fortissimo.

  19. Sono in treno come gioca la Croazia?
    Sta perdendo..

  20. #ANTIANTIJUVENTINO

    Com’era la storia di Ronaldo tuo idolo ?
    Dai, raccontamela, incomincia dall’inizio.

    E tu, INDOSSATORE DI SCUDETTI ALTRUI, ancora non ti arrendi ?
    Rinuncia a satana, pardon, rinuncia a quel cartone se almeno almeno volete partecipare al campionato…
    Basta telefonare…e voi ne siete capaci, in figc e riportare quello scudetto che non vi appartiene…
    Buon campionato.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web