Villar Perosa. Juventus – Juventus Primavera 5-0

CLICCA SULLA FOTO PER VEDERE LA SINTESI DELLA PARTITA

Immagine anteprima YouTube

 

Articolo di Alessandro Magno

Partiamo dal titolo perchè era effettivamente un amichevole contro la primavera e non Juve A Juve B. E’ stata comunque una grande festa con un bello striscione anche in favore del Presidente Agnelli. Arrivato e sorridente anche John Elkan che mancava da un poco di anni al’appuntamento. La formazione del primo tempo ha mostrato subito qualche sorpresa. Se pure data per un 4231 con Cuadrado terzino è sembrata invece piu’ in campo un 433 con Bernardeschi mezzala.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo. Questi gli 11 del primo tempo. Ronaldo gioca soprattutto per la platea e dopo una traversa su punizioni dei giovani porta in vantaggio la squadra con un bel gol su lancio di Benranrdeschi. Avrà altre due volte l’occasione per segnare ma i tiri saranno deboli. Da notare un bel tentativo in stacco imperioso di testa e una rovesciata non riuscita totalmente. Si muovono bene anche Costa Dybala Alex Sandro. Segna Can ma è in fuorigioco. Grandi occasioni mancate e gol facili sbagliati un poco da tutti. Raddoppia poi la Juventus con uno sfortunato autorete di Cappellini che butta la palla nella sua porta nel tentativo di arginare e anticipare Ronaldo. Poi 3-0 di Dybala di testa su grande azione di Douglas Costa e ancora u picciriddu porta a 3 le reti raccogliendo una respinta del portiere su tiro di Cr7.

Nel secondo tempo entrano quasi tutti tranne Cancelo , Matuidi e Barzagli. Sarà Marchisio a segnare il 5-0 con un bel tiro nell’angolo. Buona anche la prova di Bonucci autore di ottimi lanci. A proposito di Bonucci una curiosità. Nel primo tempo uscito Chiellini la fascia è andata a Dybala. Evidentemente Allegri molto intelligentemente ha preferito evitare polemiche non ritenendo ancora la cosa opportuna. Al rientro dagli spogliatoi per il secondo tempo Dybala nonostante in campo ha ceduto la fascia a Marchisio. Per Bonucci anche qualche fischio ma solo nei minuti iniziali.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo.
A disp. Pinsoglio, Perin, Pjanic, Khedira, Marchisio, Matuidi, Barzagli, Mandzukic, Cancelo, Rugani, Beruatto, Fagioli. All. Allegri.
JUVE A – JUVE B 5-0: 8′ Ronaldo, 16′ aut. Capellini, 31′ e 40′ Dybala, 54′ Marchisio

  1. Villar Perosa,
    Mi piace sempre, un evento che resta imporante per la tradizione.
    Giovanni, Umberto e Boniperti che ancora e’ con noi,, quelli che hanno fatto della Juve tutto quello che rappresenta oggi, sono scolpiti nel campetto come figure insostituibili e sempre presenti.
    La memoria, parte sostanziale non del passato ( sarebbe infantile pensarlo) ma anche del futuro per il bagaglio di esperienza e di valori.
    Ringrazio Barone,
    Che come me tende a non dimenticare. La memoria ci aiuta a stare in guardia, a non sottovalutare dove si possa arrivare: a cose inimmaginabili come nel 2006. Ci aiuta ad affrontare il futuro con la potenza dell’ esperienza.Non dimenticate chi siamo e da dove veniamo.Siamo unici ed inimitabili.
    Grazie Barone e possiamo dire che la Juve, sempre Li’, sempre parte sostanziale dei nostri sentimenti, e’ qualcosa che, con le sue grandezze, le sue sconfitte, le sue crisi, il suo appeal e’ una vecchia signora che ti tiene stretto e non ti molla.
    Buona Juve a tutti

  2. Per come l’ho vista io era più un 442 per la formazione iniziale, ma io ero davanti alla tv e forse non è come dal vivo.

  3. RIDATECI OGGI QUELLO DI IERI

    Il vicepresidente vicario dell’Assocalciatori Umberto Calcagno tuona contro la serie B a 19 squadre: “La nostra è una posizione critica nel merito e nelle modalità.
    Quattro persone chiuse in una stanza hanno fatto un colpo di mano per un accordo politico e tutto ciò va a scapito di tutto il sistema e di tante squadre di Lega Pro.
    Da oggi vale tutto, perché se ci volevano delle maggioranze qualificate per fare certe riforme c’era un motivo: sono riforme di sistema. È una cosa sconvolgente”.
    “Adesso impugneremo la norma con tutti i calciatori delle squadre che dovevano essere ripescate e con tutte le società.
    Abbiamo lasciato il calcio in mano a chi lo detesta e questi soggetti hanno solo interesse a creare più casino possibile.
    Non hanno risolto i problemi e ne stanno creando ogni giorno uno di più.
    Stiamo proponendo a tutti i calciatori di serie B e Lega Pro di fermarsi.
    Per noi i campionati non devono partire, perché domani potrebbe alzarsi qualcuno e dire che la Serie A deve diventare subito a 18 squadre o la Lega Pro a 40. È la morte della politica sportiva.
    È tutta una forma clientelare, con atteggiamenti che nulla hanno a che vedere con il nostro sistema.
    Sapete che risarcimenti dovrà pagare la Figc? Ma tanto ai soggetti che hanno fatto questo colpo di mano non interessa perché loro non ci saranno più…”

    Per concludere, la richiesta di una Serie B a 19 squadre è stata giustificata dal fatto che tale decisione avrebbe comportato conseguenze solo al campionato di seconda serie, non intaccando gli altri campionati.
    Ma ne siamo certi? Cosa pensano le squadre di Serie D che in previsione dei possibili ripescaggi avevano, anche loro, avanzato richieste di riammissione nel campionato di Serie C? Un caos all’italiana che accompagnerà questo secondo scorcio d’estate, ma che siamo certi avrà degli strascichi ben più lunghi.

    Era meglio quand’era peggio.

  4. Le parole di John Elkann e quelle di Andrea Agnelli scuotono il mondo Juve fino alle fondamenta, parole che responsabilizzano l’intero ambiente, quello della società è un messaggio forte e chiaro, la “CL è un obiettivo” e nessuno potrà più nascondersi dietro un sogno, Allegri per primo.

  5. SESSANTA MILIONI. NO !

    Questo “no” è più pesante di tanti altri.

    Soprattutto perché l’assalto del Psg per Alex Sandro è arrivato a soli quattro giorni dal gong del mercato e la Juve non ha avuto il minimo dubbio a spegnere sul nascere l’iniziativa della società dell’emiro Al Thani.
    Già un anno fa i vertici dei parigini si erano detti pronti a mettere sul piatto 60 milioni di euro.
    Stavolta non hanno neanche avuto il tempo di indicare questa cifra (sempre che non fosse più alta…), visto che l’a.d. bianconero Beppe Marotta e il d.s. Fabio Paratici hanno chiuso in fretta la pratica.

    Anche per evitare pericolosi equivoci con gli interlocutori e (in particolare) con il proprio giocatore.
    Del resto da tempo i vertici bianconeri dialogano con l’entourage del brasiliano per il rinnovo (e l’adeguamento) del contratto ora in scadenza nel 2020.
    Sinora la Juve ha preso tempo rispetto alle richieste di uno stipendio da 4,5 milioni netti a stagione.
    Ma a mercato chiuso l’argomento andrà fatalmente riaffrontato, anche per quanto riguarda Pjanic e Rugani.

    MARIO MANDZUKIC

    Ad un passo dall’inizio del campionato per qualche giocatore bianconero è arrivato il tempo di salutare la propria nazionale.
    Fra i ritiri eccellenti c’è Mario Mandzukic che ha comunicato il suo addio alla Croazia attraverso i social.
    Nel messaggio l’attaccante sottolinea che ha dato tutto per la sua patria, ma adesso è arrivata l’ora di lasciare il posto a qualcun altro.
    Il bomber, laureatosi vice campione del mondo a Russia 2018, a 32 anni da perfezionista qual è ha deciso di dare tutto per la Juventus, alla quale è legato da un contratto in scadenza nel 2020.

    I dirigenti della Continassa a breve proporranno il rinnovo dell’ingaggio e il relativo adeguamento.
    Da sempre il croato è ritenuto dall’allenatore Massimiliano Allegri una pedina fondamentale in seno al suo scacchiere tattico.

    Il numero 17 bianconero ha contribuito in maniera decisiva ai trionfi della Vecchia Signora e solo grazie a lui il tecnico livornese ha potuto utilizzare il rivoluzionario modulo 4-2-3-1 che ha portato la squadra alla conquista del 6º scudetto consecutivo.

    Marione come sempre dà l’anima in campo grazie ad un fisico possente per tutti i 90 minuti.
    La Juventus non può rinunciare a lui infatti ha rimandato al mittente le proposte arrivate dai top club europei.

    Oltre a mister no good anche Khedira ha lasciato la sua Germania, ma non rinnoverà con la Vecchia Signora perché ha deciso di terminare la sua carriera negli Stati Uniti.

    Andrea Barzagli ormai da tempo ha rinunciato alla nazionale italiana, mentre il 34enne Giorgio Chiellini sta riflettendo sul da farsi.
    🙁

    Aiuto !

  6. NO ALLA JUVE

    I 60 milioni rifiutati dalla Juve per Alex Sandro hanno una logica,,,e soprattutto un nome:

    Marcelo, in conferenza stampa a Tallinn alla vigilia della Supercoppa Europea contro l’Atletico, dribbla le domande di mercato, in particolare quelle relative a un suo possibile approdo in bianconero.

    “La Juve? Non sono qui per parlare di questo, domani abbiamo una finale”.

    Saluti.

  7. andrea (the original)

    Ma che caxxo di storia è quella per cui a ogni cosa che succede le partite di calcio in Serie A non si giocano?
    Ma finiamola con questa demagogia.

    • Amico mio
      Pare che Ferrero ci abbia ripensato…ha detto, ora, è meglio che la Serie A giochi.

      Dico solo: Povera gente che capita in queste tragedie.

      • Io sono a Genova e lo ero martedì.
        Quel ponte lo faccio sovente e martedì solo per caso mia moglie ha scelto all’ultimo un’altra strada.
        Sabato ci saranno i funerali di Stato a Genova quindi mi pare corretto non giocare in quel giorno in città.
        Ieri sera hanno annullato i fuochi a Nervi.
        Per la giornata di campionato a mio parere visto che è dopo un po’ di giorni dalla tragedia forse giocare non è così irrispettoso.
        Capisco il giorno stesso o quello dopo, anche visto l’eco nazionale della tragedia, ma dopo cinque giorni.
        Se poi la sera stessa della tragedia Salvini festeggiava in Sicilia allora di cosa parliamo?

        • andrea (the original)

          Non posso che condividere. Mi pare che il calcio da qualche tempo a questa parte si presti più a operazioni demagogiche che a reale dolore per ciò che accade.

      • andrea (the original)

        E’ vero Amico mio.

  8. L’inter ha provato a pagare Modric al Real col cartone ammuffito del 2006, ma dall’altra parte non hanno trovato Cobolli&Gigli ma un certo Florentino pronto a denunciarli.

  9. IL PRINCIPINO

    Claudio Marchisio rescinde il contratto a poche ore dalla chiusura del mercato.

    Mi chiedo e vi chiedo: Perché ?
    Saluti.

    • Andrea (the original)

      Forse perché Allegri da due anni lo ha praticamente fatto fuori da qualsiasi possibilità di recupero?
      Io ho il chiodo fisso, lo so.

      • Possibilità ne ha avute, 15 presenze nel campionato scorso credo che non siano poche rispetto alle 20-22 di Bentancur e Bernardeschi.

      • Amico mio
        Sentivo dire da più parti dei blog che Marchisio, pur per quelle poche volte che ha giocato, dopo l’infortunio era diventato un ex giocatore.

        Per me, e lo sai, magari l’avesse fatto giocare sempre.

        • Se Marchisio accetta sarebbe un ottimo affare per il Milan che lo cerca da tempo, a zero e con soli 4 mln netti in più di ingaggio per 2 anni avrebbero una buona alternativa a cc, ovviamente solo in caso di uno scambio con Bonaventura attivato da Raiola che è il suo procuratore.

  10. Claudio Marchisio rescinde perché, d’accordo innanzitutto con la famiglia (e poi con la società), ha deciso di provare un’esperienza all’estero. Molto probabile un approdo nel campionato francese.

    Buona fortuna ragazzo !

  11. Luigi (Sa)f

    SPIFFERI DI FORMAZIONE

    Arrivano dalla conferenza stampa di Allegri i primi spifferi di formazione per Verona. Non credo ci sia molto da commentare. La rosa è stata migliorata e snellita da qualche scarpone. Pare comunque che Ronaldo faccia il suo esordio, risparmiandosi la prima panchina di ambientamento nel campionato italiano ! ihihihihih
    Panchina su cui forse si dovrà accomodare Emre Can (lo abbiamo trovato l’agnello sacrificale !), per far giocare il pensionato Khedira. Staremo a vedere … con grande curiosità.

    • …e non solo Emre Can…
      Preferito Barzagli al posto di Cancelo…forse, non ne sono sicuro ma così facendo mi pare che Allegri inizia male.

      A meno chè non ci facciano sapere che gli Emre Can e i Cancelo stavano poco bene o sovraccarichi di peso… forma ?

      Marchisio
      No la mia domanda era un’altra: Rescinde, un centrocampista, a poche ore dalla chiusura del mercato.

      Dico la mia: la speranza è l’ultima etcetera etcetera…

      • Barone, credo che l’addio di Marchisio fosse nell’aria da tempo, purtroppo l’età non ha giocato a suo favore dopo il grave infortunio al ginocchio, possibilità di reintegro ne ha avute ma la Juve ha scelto di ringiovanire il cc con Bentancur, Bernardeschi, Can e Pjanic, che certo, con Pogba avrebbe assunto uno spessore europeo di primo livello, ma il mercato in entrata in Inghilterra è già chiuso.

        • Gioele
          A questo punto l’altro centrocampista per la lista chi sarà ?
          Fagioli ?
          Ciao.

          • E’ un ottimo prospetto del 2001, l’uscita di Marchisio (ctp) apre la porta ad un giocatore cresciuto nel vivaio bianconero che secondo le norme Uefa deve aver militato lì per almeno 3 anni e Fagioli è a Vinovo dal 2015.

    • Sorprese in entrata non ce ne dovrebbero essere. Agli occhi di Allegri credo che ormai Marchisio fosse un esubero.
      No, per fortuna il livornese ha dato conferma dei due terzini : Cancelo/Sandro.

      Il Can invece probabilmente esordirà in panca, cosa che avrebbe fatto anche CR7 se non si fosse chiamato Cristiano Ronaldo.
      Come se esordire nel campionato italiano sia una cosa dell’altro mondo, per giocatori professionisti che hanno già calcato tutti i campi d’Europa … boh

      • andrea (the original)

        A me più che chi gioca e chi no (Mandzukic è appena rientrato quindi Allegri non poteva schierarlo altrimenti…), preoccupa che ad Allegri non abbia sentito dire mai “quest’anno proveremo a fare qualcosa di diverso in campo”.
        No, le solite trite e ritrite sequenze di ciò che si è vinto, i soliti riferimenti al fatto che il calcio si riduca a partite da vincere ecc..
        Spero sia pretattica, almeno quest’anno spero sia pretattica.

      • … Temo fortemente che non sia pretattica, Andrea. Ma convinzione radicata in un quadriennio di vittorie in campionato. Per Allegri il mantra inscalfibile sarà sempre la stramaledetta “gestione” delle partite.
        Credo appunto che la parola GESTIONE sia la catena a cui è legata la Juve. Questa catena esclude a priori il dominio della partita contro qualsivoglia avversario !

      • Certo, mi auguro fortemente che domani venissero schierati i due laterali Cancelo-Sandro…ma leggo dal giornale di Xavier che, pare, abbia provato Barzagli a destra.
        A questo punto non saprei più cosa dire…l’anno scorso aveva anche ragione…ma ora no.
        Ripeto, a meno ché non ci dicano che gli altri non stanno bene.
        Saluti

  12. MAROTTA SE NE VA

    I parametri zero sono tristi e dispiaciuti…Marotta ha lasciato L’Hotel del mercato…mercato chiuso per la Juve nonostante manchino ancora più di tre ore alla chiusura.
    Avevo avuto un barlume di speranza nella rescissione Marchisio…avevo pensato: se l’ha fatta ora perché potrebbe arrivare un nuovo centrocampista ?
    Invece no…Marotta se n’è ito.

    Dovrei essere soddisfatto perché è arrivato CR7 ?
    Lo sono a metà, nella metà campo manca qualcosa…
    Buon campionato a tutti.

  13. Alessandro Magno

    Niente il colpo a centrocampo non è arrivato quindi credo che Bernardeschi verrà utilizzato di piu sia come ala che come mezzala all occorrenza

    • Andrea (the original)

      Mercato strano: il botto Cristiano è epico ma poi è finito tutto con lui (ok è tornato Bonucci ed è un bel colpo).
      Ma le altre si sono rinforzate e sappiamo che parte del gap tecnico a nostro vantaggio è annullato dal gioco che noi non abbiamo (almeno fino allo scorso anno).
      Basterà la restante parte?

      • E’ la qualità dei giocatori che vanno in campo a creare il gap, poi è chiaro che incidono motivazioni e voglia di vincere, ma se la Juve ha ancora fame, Allegri o non Allegri in Italia non c’è trippa per gatti.

  14. Alessandro Magno

    Oggi notizie tristi dopo marchisio che lascia zaza che va al toro

  15. Mah. Io sinceramente sportivamente non posso che essere felice. Tifo una delle squadre + forti al mondo, con grandissimi giocatori, un grandissimo allenatore e alle spalle una straordinaria società. Dei giocatori che vanno e vengono frega – di zero. Poi il campo dirà.

  16. COME ANDREMO A VERONA

    PORTIERI

    Szczesny
    Perin
    Pinsoglio

    DIFENSORI

    Chiellini
    Benatia
    Alex Sandro
    Barzagli
    Bonucci
    Cancelo
    Rugani

    CENTROCAMPISTI

    Pjanic
    Khedira
    Matuidi
    Emre Can
    Bentancur

    ATTACCANTI

    Ronaldo
    Dybala
    Costa
    Cuadrado
    Mandzukic
    Bernardeschi

    Chi giocherà ?

    Saluti

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia