Oh oh mi è sembrato di vedere una doppietta!

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Ma davvero eravate preoccupati che CR7 non riuscisse a segnare? Fare gol per alcuni è un arte, per qualcuno un lavoro, per qualcun’altro è uno stile di vita e anche una ragione di vita. Per Ronaldo è tutto questo messo insieme. Era assolutamente scontato che prima o dopo dovesse capitare, era solo una questione di tempo, che come sempre è galantuomo. Alla fine il primo gol è arrivato in modo un poco casuale ( anche se trovarsi al posto giusto al momento giusto casuale non è mai). E’ stato uno di quei gol che faceva Inzaghi oppure Trezeguet. Oppure guardando piu’ indietro Paolo Rossi. Il secondo invece è stata viva Dio un azione a campo aperto. Finalmente una volta e una sola in quattro partite Ronaldo è riuscito ad andare fronte porta a campo libero. Non gli capiterà spesso in Italia. In ogni caso: controllo orientato di destro, sguardo veloce a porta e portiere e sinistro chirurgico dove Consigli non puo’ arrivare neppure col pensiero. Velocità, tecnica, precisione. Potevano esser 4 i gol visto che ne sbaglia 2 abbastanza semplici (per lo meno l’ultimo). Un Ronaldo ancora troppo frenetico, nonostante la doppietta. La responsabilità di esser un giocatore super pagato e super celebrato in una squadra blasonata come la nostra che lo ha preso per fare un ulteriore salto di qualità, è tanta e lui lo sa. C’è di positivo che nonostante per la quarta volta su quattro abbiamo trovato una squadra avversaria tutta schierata davanti alla propria porta, CR7 riesce a ritagliarsi le sue 3/4 occasioni da gol. Ora si è sbloccato è sarà un problema per tutti.

Il rovescio della medalgia di una buona Juve e un buon Ronaldo e due grandissimi Cancelo e Matuidi è stato lo sputo di Douglas Costa. Il brasiliano era entrato molto bene in partita ma è stata subito una guerra di nervi con Di Francesco. Non si sa chi abbia iniziato certo il nostro ci ha messo del suo con dei dribbling spesso imbarazzanti e irriverenti. L’altro si è arrangiato con tutto quello che poteva a volte anche con maniere piuttosto ruvide. E’ finita con il brasiliano espulso per un gesto che non deve fare. Lo sputo è una cosa molto sgradevole poi in faccia è anche peggio. Posso immaginare viste le immagini che ci sia stato qualche insulto da parte del giocatore neroverde, almeno così sembra visto che i due prima parlano e poi Dc sputa. Tuttavia è lo stesso un gesto inqualificabile. Costa sta venendo crocifisso soprattutto dai moltissimi antijuventini ma anche da parecchi dei nostri, è il prezzo da pagare indossando i nostri colori. Bene ha fatto a scusarsi subito pubblicamente ( anche se non si è scusato con Di Francesco e questo aumenta il mio sospetto sulla provocazione). La Juventus attraverso il suo allenatore ha già provveduto a dire che lo punirà con una multa severa e pesante. Giusto così.

Di Juventus Sassuolo c’è poco altro da dire. Il Sassuolo forse memore dei 7 gol presi nell’ultima trasferta è venuto esclusivamente a difendersi. Un 11 senza neppure una punta di ruolo. Anche le loro probabili e/o possibili sortite in contropiede non si sono mai viste. Ne è venuta fuori una partita giocata a una porta con 21 giocatori tutti in una metà campo. Non male l’esordio di Eme Can secondo me uno dei pochi che ha capito che quelli del Sassuolo legnavano e quindi andavano legnati. D’altronde arrivare dal campionato Inglese insegna a usare parecchio la fisicità. Curiosa la fascia a Khedira visto che prima di lui ha in graduatoria sia Bonucci che Mandzukic che Dybala. Evidentemente Sami ha anche lo spogliatoio, oltre che il mister, dalla sua parte. Ma se Bonucci privo della fascia posso capirlo per via di un eventuale innopportunità visto che è appena tornato, non capisco gli altri due. Evidentemente han voluto dare un premio a Khedira per il rinnovo e non è consueto nella storia della Juve fare questo tipo di eccezioni. A proposito di Bonucci non mi è piaciuto il gol preso al 90mo dove per l’ennesima volta si perde l’uomo. Senza voler a tutti i costi fare polemica su Leonardo dico che questa brutta abitudine di prendere gol in questa maniera va assolutamente corretta quanto prima. Ora sotto con il Valencia. Non vedo l’ora. Secondo me in Coppa vedremo un altra Juve.

  1. @PK
    Ti ricordo che la Juve che citi, quella che al 90mo vinceva 3-0 sul campo dei futuri campioni d’Europa, è la stessa che, secondo molti suoi tifosi, “non ha un gioco”. Ergo…

    • In quel periodo non frequentavi il blog, caro Pier, ma il buon Luigi riuscì a dire che la colpa di quella sconfitta ( eliminazione dalla fase di coppa) fu di Allegri che dopo il 3 a 0 fece ritirare la squadra 20 metri indietro aspettando supinamente il Real.
      Forse sarebbe il caso che facessimo una ripassata anche alle fasi di gioco, quando cala per qualche momento la concentrazione anche per stanchezza fisica o la predisposizione arbitrale sotto stress o alla possibile reazione della squadra avversaria quando si sveglia da un incubo che la sta portando fuori da una competizione, soprattutto poi se a giocare ci sono dei campioni.
      Ma non voglio aprire un altro dibattito, anche se sarebbe interessante e costruttivo poter analizzare serenamente più punti di vista. Spesso certe delusioni, da tifosi, vengono lette dalla pancia, non dalla testa.
      Ciao

    • andrea (the original)

      Quella Juve, forse perchè costretta dall’acqua alla gola, andò a Madrid a dominare la prima mezz’ora di gioco. Poi la partita fu giocata alla pari, solo negli ultimi minuti (e ci poteva stare) il Real che a quel punto rischiava più di noi di andar fuori, ci schiacciò dietro.

  2. Anche il Real a Torino dominò mezz’ora, il resto della partita la fece la Juve, solo che loro avevano CR7 mentre la Juve, le polveri bagnate.

  3. MICHELLEROI

    Ciao Pier, l’ho voluto scrivere grande per te ma non per Michele, in modo che notassi il mio post.
    Complimenti per il gioco-maschio-femmina.
    Un saluto a Serenissima, mi hai ricordato con il soprannome a Gianni Brera così come lo chiamava il grande Andrea Bosco.
    Buona coppa.

    • @Barone
      I tuoi post li leggo tutti, non temere. Se non ho interagito con te, in questi giorni, è perché su questo argomento sono sulla tua stessa linea ed ho preferito farmi capire da quelli che stanno su posizioni differenti..
      No, per me niente Coppa quest’anno: te l’ho detto, ho chiuso con la Champions. Me la racconterete voi.

      • NOOOO, Pier ma come hai chiuso.
        Ora che c’è Cristiano ?
        Ti ringrazio Pier…scusami, mi era parso che mi avessi escluso dai commenti.

        • Non scherzare, Massimo. gli amici non si escludono mai.
          Feci una promessa dopo Real-Juve, dopo l’ennesima puntata della nostra maledizione europea. Non la guardo più fino a che non portiamo a casa quella mer.dosissima coppa. Cr7 o non Cr7.

  4. Il dibattito sul “gioco” infiamma il blog con analisi senza dubbio interessanti, ma poco centrate su quello che è in grado di esprimere attualmente la Juve.
    Credo che l’avvio della Juve contro il Sassuolo sia stato (per usare lo stesso termine di Michelleroi) proattivo, pressing alto fin dall’inizio, Mandzukic addirittura a dar fastidio al portiere per non far ripartire la loro azione dal basso. Approccio che mi è parso diverso dal solito, ma può essere solo una mia impressione, quel pressing alto iniziale mi ha in certo qual modo sorpreso e in quel momento credo che l’intenzione non fosse quella di giocare in contropiede ma di attaccare e chiudere il Sassuolo nella propria trequarti. Il problema però è il solito, gli errori di misura nei passaggi, se quasi tutti (tranne CR7) aspettano la palla sui piedi l’errore è una conseguenza e non la causa di un tipo di gioco che diventa prevedibile. Come è normale che avversari (come quelli del Sassuolo) che si muovono con più dinamismo interrompano il palleggio spesso troppo lento dei nostri, specie quando mancano l’inventiva e la velocità di passaggi di Pjanic.Ma il problema come giustamente dici è la distanza fra i reparti che una volta riconquistata palla sotto la linea mediana costringe i cc ad un tipo di palleggio orizzontale propedeutico alla risalita. Pjanic non è certamente la panacea dei mali della Juve a centrocampo, ma la sensibiltà dei suoi piedi, che non è la stessa di mediani fisici come Can e Matuidi, può aiutare la squadra a ribaltare l’azione più velocemente, sempre che, come detto, i compagni non aspettino troppo il pallone sui piedi, prerogativa indispensabile perchè anche Pjanic possa tenerlo meno possibile fra i suoi.
    Il fatto è che però Allegri, per il timore di subire le ripartenze avversarie dopo aver perso palla (per i motivi suddetti), anche contro il Sassuolo ha tenuto l’altra metà della squadra troppo bassa vanificando e rendendo inutile quel pressing di cui sopra. In sostanza, credo che Allegri sapendo di non avere mediani (tranne Matuidi) con capacità dinamiche di interdizione e recupero palla elevate, ha scelto un tipo di gioco che si affida più alle giocate dei singoli che a quello di squadra, che visti i risultati gli sta dando finora ragione.

  5. Alessandro Magno

    Ragazzi il calcio non è solo attaccare. La fase difensiva del Liverpool ad esempio è roba da serie c. Andrea ha menzionato borussia e arsenal saró particolarmente sfortunato io ma ho visto 2 partite una mi pare fosse borussia dortmund cska mosca dove è stato un continuo svarioni da una parte e dall altra. Giuro una partita da mai dire gol vai col liscio con un abumeyang talmente scarso che dopo quella partita personalmente lo avrei mandato a coltivare patate.
    L’altra arsenal atletico madrid dove gli inglesi in vantaggio 1-0 e per un pra in 11 contro 10 sono messi a cazzeggiare in una maniera invereconda fino a prender l 1-1 e ovviamente e meritatamente al ritorno sono stati eliminati.
    Ecco io prenderei il gioco di queste 2 squadre e lo farei vedere in tutte le scuole calcio a esempio di come NON si gioca a calcio.
    Non scherziamo proprio ragazzi non confondiamo l attaccare a testa bassa senza logica e criterio con il gioco del calcio altrimenti prendiamo i primi 22 scemi che troviamo in una piazza mettiamoli dentro uno stadio e assistiamo allo spettacolo.

    • Come dire che non esiste il NON gioco, ma il gioco che ha come obiettivo quello di ottenere i risultati e non lo spettacolo fine a se stesso.

    • andrea (the original)

      Ciao Ben,
      ho scritto in buona parte a Pier sull’argomento: il calcio credo dipenda dalla squadra di cui si dispone. Noi potremmo anche fare una fase difensiva penosa ma il campionato attaccando lo vinceremmo senza neanche sudare perchè possiamo fare 5/6 gol a tutti tranquillamente.

    • AM
      Ragazzi il calcio non è solo attaccare ( vero)
      non confondiamo l attaccare a testa bassa senza logica e criterio con il gioco del calcio altrimenti prendiamo i primi 22 scemi che troviamo in una piazza mettiamoli dentro uno stadio e assistiamo allo spettacolo( falso)

      il problema, è tutto in queste frasi.
      Lo spettacolo, il bel calcio è nell’attaccare, il brutto calcio è nel vincere facendo 1 tiro in porta a partita.

      Una cosa diversa è chiedersi se vincere sia più importante di giocare bene.

      Sorry, ma sono concetti diversi che non hanno nulla a che vedere con una bruta e disorganizzata fase offensiva.

      Il Liverpool ha una fase difensiva da brividi ma una fase offensiva da urlo. Idem il tottenham. E l’anno scorso alla fine del primo tempo della partita di londra nessuno di noi avrebbe scommesso 1 centesimo sul superamento del turno.
      E molti neanche dopo la partita d’andata.

      Poi 🙄 i loro tifosi si domandano: meglio perdere giocando bene o vincere giocando male? ma quanto male?

      • Quel Tottenham l’anno scorso nel girone di Champions fra andata e ritorno ne ha vinte 3 su 4 contro Real e Borussia Dortmund (la 4a pareggiata a Madrid) rifilando 4 gol alla prima e 5 alla seconda.

      • Alessandro Magno

        e ti sei messo nikname furino? potevi metterti zeman era piu congruo :mrgreen:

        ti rammmento che totthenam e liverpool non hanno vinto una mazza

      • Alessandro Magno

        comunque furino quello che dici è sbagliato. perdonami ma il calcio bello è quello offensivo è una frase da telespettatore seduto in poltrona che di calcio non capisce nulla. uno che capisce di calcio apprezza il calcio in tutti i suoi aspetti. E’ come qualsiasi altro sport mettiamo la box uno che non capisce nulla apprezza due che se le danno di santa ragione come una qualsiasi rissa di strada uno che invece capisce di box vede il pugile come si amministra come sa difendere come incassa e la strategia che usa. questo vale per tutti gli sport tutti. ripeto chi pensa che il calcio sia 22 giocatori che si attaccano scriteriatamente a testa bassa e partite che finiscono 4-4 non capisce di calcio. poi certo puo’ esser spettacolo divertente. pure 2 che fanno a botteper strada puo’ esser divertente ma non è la box

  6. Allora a questo punto riformulo la domanda. Premesso che il risultato non è la cosa + importante ( anche se a me pare che stia diventando…l’unica cosa che NON conta ma vabbè…) dicevo, una squadra DISorganizzata come fa anche se superiore ad ottenere tutto ciò? X me impossibile. Parer mio.

  7. MA QUESTE TEGOLE NON FINISCONO MAI…

    Ancora problemi per De Sciglio.

    Mattia De Sciglio dovrà restare fuori dal campo per almeno due settimane.

    Ecco il report medico, pubblicato sul sito ufficiale della Juventus: “Il calciatore è stato sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di tipo distrattivo ai flessori della coscia destra.
    De Sciglio ha già iniziato terapie e lavoro personalizzato e verrà monitorato quotidianamente”.

    Per il terzino juventino possibile rientro dopo la sosta per le Nazionali contro il Genoa in programma il 20 ottobre all’Allianz Stadium alle ore 18,00. Nona giornata di Campionato.

    Buona coppa.

  8. Luigi,
    Sandro e Costa quando sono sulla fascia sx entrambi sono affiatati.
    Cancelo deve integrarsi…. dal mio punto di vista è una cosa normale.
    Per ora è un’po troppo anarchico
    La SQUADRA c’è e si vede… il goal nasce dall’intervento falloso di Costa che porta fuori posizione Cuadrado, e il terzino è libero di crossare per Babacar.
    Sono certo che Allegri risolverà i problemi difensivi, come già successo.

  9. Ma dove cavolo ma vedere sta fase d’attacco DISorganizzata è improvvisata? Andatevi a vedere il secondo gol di Ronaldo dal filmato di pagno72 e fate caso a quel giocatore che ora mi sfugge il nome che di incrocia con CR7 portando via l’uomo è creando lo spazio x il portoghese. Sr fosse stato disorganizzato molto probabile che sarebbero andati dalla stessa parte ostacolandosi. Visto da dietro la porta di nota un’azione di una bellezza unica.

  10. La squadra che gioca male si vede dal gioco che fa l’avversaria. Lo scorso anno anche nelle sconfitte non ho visto compagini che hanno fatto completamente I cavoli loro. Oggi squadre marerasso comunque non ce ne sono, soprattutto in provincia dove quella con la juve e’ la gara dell’anno.

    Quello che non capisco e’ come possa, una squadra che gioca male, vincere come noi. La scappatoia di dire gioca male perche’ non diverte, e’ ferraginosa ecc.. Calza poco,sono punti di vista. Andra, la tensione fino al 90.mo ci sarebbe sempre, anche con una squadra di C.
    E non dimenticate le ultime CL che hanno visto diverse penalizzazioni nei nostri confronti.
    Credo che ormai sia lampante che I punti di vista restino divergenti, e non mi pare uno scandalo.
    Non posso che chiedermi se, almeno un po’, si possa evitare di inficiare tutte queste vittorie che qualche significato lo recano.

    • Una cosa, vorrei dire ancora.
      Nessuno pensa a come siamo usciti da calciopoli : gogna mediatica, serie B ingiusta e infamante, e altri 4 anni di purgatorio, con relativo posizionamento scarso in classifica.
      Stiamo vigili ma credetemi, a parte la rabbia e la considerazione completamente avversa contro chi agi’ per gettarci nel baratro artatamente, devo dire che la Juve ha dimostrato tutta la grandezza che tentarono di togliergli.
      Io ho fiducia e credo che siamo fortunati ad avere una dirigenza abile e soprattutto attaccata alla Juve da un amore imprescindibile. Guardatevi attorno e considerate solo I programmi, gli investimenti e l’abilita’ gestionale se non perfetta,fra le migliori, di questa societa’.
      La Juve sta entrando fra le top five, viene dimostrato palesemente. Non riesco a vedere una strategia o un semplice aspetto di questa, avventato.
      Alla bisogna so essere critico ferocemente, ora vedo che non esiste un solo motivo per esserlo.
      Non posso non godermi questo momento.
      Troppe analisi, Allegri andra’ via quando, giustamente non vincera’.
      Le sue kpi sono basate su questo.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web