Impressioni dallo Stadium E01

 

Articolo di Max Il Toscano

 

 

 

JUVENTUS – NAPOLI

Ho il piacere di scrivere poche righe per esternare quelle piccole e grandi sensazioni che mi portano a correre dietro alla mia squadra del cuore investendo tempo soldi e ore di lavoro nel seguirla quasi costantemente a Torino ed in giro per l’Italia.
Premetto che occorrono 16 ore tra pullman, attesa partita, partita, ritorno in pullman e auto per questo mio folle amore e spesso ritornando alle 5 di mattina.
Tutto ciò mi fa notare cose che altri magari sorvolano ma che io bianconero nell’anima non posso fare, e vengo a quel punto focale che notai con la Lazio ed mi ha dato la conferma sabato col Napoli, la lunga annosa continua ed ingiustificata protesta della curva sud ( una piccola parte, il resto è paura ) verso la Società rea di comandare a casa sua e di far pagare TUTTI quali fruitori di uno spettacolo.
Il danno alla squadra di questa silenziosa protesta è notevole, visti anche i primi 20 minuti nei quali la squadra stentava ed era contratta, con di fronte un buon Napoli che grazie a noi ad un nostro grave errore passava anche in vantaggio.
Li’ quando occorreva il 12^ uomo il tifo che incoraggia e fa tremare le vene e trasformare i ragazzi in leoni feriti, è mancata la curva sono mancati gli incoraggiamenti e addirittura si è creato astio con la Nord, che cercava di coinvolgere tutto il resto dello stadio.
Io vorrei ricordare che l’ ultras non è un lavoro, è quasi una missione di amore e sacrificio, e come tale deve rimanere anche perchè abbiamo un mezzo ovvero il nostro stadio che può e deve diventare una bolgia SEMPRE e lo abbiamo dimostrato sul 3-1 quando tremava letteralmente sotto un unico forte roboante urlo che ha trasformato tutti noi ed i nostri ragazzi.
Concludo sperando nella fine di tutto ciò, e soprattutto per rispetto di chi come me abita fuori Torino o fuori il Piemonte e che vuole vedere che la cornice sia uguale al quadro che ci offre la Società SEMPRE.

Max il toscano

  1. AMICO MIO

    No, non ci sto’…
    In primis, la frase corretta doveva essere: dovremmo DARCI tutti una calmata…

    Secundis, avrei voluto vedere te o chiunque altro prendersi delle offese gratuite come: fortino, isola, moschetto…come per dire: la guerra è finita svegliati…e per prendere gratuitamente del paranoico( dietro una tastiera il coraggio non manca)…e va bene barò, lassa perde.
    Ma la cosa che mi ha fatto sbroccare è il Moby Dick.
    Prendere per il culo Andrea Bosco per colpa mia.
    E tu che vieni a dire che non hai notato nulla di anormale ?
    Tiramm’nnanze !
    Ora se per cortesia, e con frasi semplici, perdona la mia ignoranza, se vuoi spiegarmi che c..osa è venuto a fare quassù pk sapendo chi c’era.
    Con te poteva discutere fino all’infinito sull’altro blog.
    Sento un’eco lontano in sottofondo: barò non sei tu il padrone del blog…etcetera etcetera.

    Vero, ma io sono juventino e non sono interista…e sul portone di questa CASA ho trovato scritto: “antijuventino leggi”.
    Ciao.

    • Max
      Il problema non e’ causato dalla presenza di uno/due interisti qui su ma le intenzioni che hanno.
      Dipende dalle persone.,ormale con alcuni, provocatorio con altre.
      Saluti

    • andrea (the original)

      Max,
      davvero, vorrei finirla qui, il blog e i suoi admin vanno tutelati e non invasi da dispute.
      No, non mi infilo anche io nel “darsi una regolata” perchè ti ho già citato la chat.

      E su P.K., io le intepretazioni, i riferimenti, i messaggi trasversali, non li conosco o non li ricordo, proprio perchè non prendo questo luogo come una disputa.
      Mi limito a sottolineare che P.K. non si è posto da antijuventino: se anche mai lo fosse, è un uomo dotato di intelligenza e conosce bene le dinamiche dei forum, quindi non si porrebbe mai come tale in questo luogo. Tantomeno, per guadagnare credibilità, si sperticherebbe in invettive contro la propria squadra del cuore come gente che per fortuna qui non c’è più.
      Sa dialogare, conosce il limite e te lo dice uno che ha sofferto quanto te per Farsopoli e difficilmente considererà il tifoso avversario normale su certi temi.
      Perchè è venuto qui? Non lo so ma a differenza dell’altro non ha certo disturbato.
      Ma il punto è lo stesso che riguarda altri scontri tirati all’infinito anche tra juventini qui: il mondo va avanti, si può cambiare idea, soprattutto si può interagire senza considerare tutto un attentato alla propria squadra del cuore o una lesa maestà.

      Nessuno è padrone del blog, forse neanche Benedetto e Cinzia si sentono tali, tutti siamo responsabili di uno scorrimento leggero, altrimenti prima o poi salta anche questo e allora non può essere sempre colpa di questo o di quel gestore.

      Ciao

  2. Alessandro Magno

    Per dovere di cronaca e pnestà intellettuale devo confermare ció che dice Tranfaglia sui biglietti. Ho amici nei drughi e in altri gruppi il 99,9% si paga tutto. Hanno la testa abbastanza malata anche sulle famiglie purtroppo per loro

  3. Antony ha nominato Padovan, quello che precedette De Paola a tuttosport, che nel giudicare la farsa interista calciopolara ci rimise carriera e una mascella a causa di una aggressione. Quelli sono delinquenti…
    Chi ci metterebbe Moratti in figc pure paolillo, per controllare I bilanci, lui che era un esperto nel falsificarli, perche’ anche questo hanno fatto..
    Io non reputo necessaria la vicinanza con certe persone come moratti (ancora iper protetto) o certi tifosi, perche’ I post di 10 anni fa, degli interisti che conosciamo, me li ricordo.

    Carraro disse che Moratti andava tutelato perche’ investiva risorse. Gia’ la Juve invece investiva gente sulle strisce pedonali… 350 milioni di danni ed il brand a pezzi. Il brand inter era stato creato e venduto a collegati saras roba che non si fa.
    Io non vorrei avere nulla a che farci.

  4. Il 22 c.m
    Va in onda l’inchiesta di Report.
    Voglio vedere come trattano,fra tutte, il Napoli.

    • Francamente non capisco neppure quali siano i presupposti per pubblicare su giornali e tv i dettagli della notizia che vede implicato Cristiano Ronaldo, vicenda sulla quale gli stessi inquirenti statunitensi hanno apposto i sigilli della riservatezza a tutela del diritto alla privacy dell’accusato, che fra l’altro al momento non ha ricevuto “avvisi di garanzia” (non so quale sia l’equivalente negli Usa) e tantomeno ha conti in sospeso con la giustizia americana condannato come autore di un presunto stupro avvenuto la bellezza di 9 anni fa, ma finora mai accertato. Forse qualcosa mi sfugge o più probabilmente si è rimessa in moto la macchina del fango del 2006, riposta dopo la farsa nel sottoscala della redazione giornalistica rosa.

  5. Alessandro Magno

    Ragazzi ho fatto una cosa che mi piacerebbe ascoltaste e metteste un like

    https://youtu.be/fTEHAQaQdbs

  6. “Retorico, tendenzioso, invidioso perbenista interessato ed inutile, costui si erge a giudice morale su qualunque cosa. Tifoso torinista….”
    Questa è l’accusa fatta dal blogger al giornalista in questione e a leggere questo pezzo non si può negare che i suoi appunti critici contengano fondamenti di verità.

    Cene eleganti, articolo di Massimo Gramellini dell’8.11.2014:
    [….]
    “Ho scorso la lista degli invitati alla cena milanese di Renzi, ma mi sono fermato a Paparesta, l’arbitro che Moggi chiuse a chiave in uno sgabuzzino. Paparesta che finanzia Renzi è il classico cortocircuito comico della realtà, per quanto non privo di una certa coerenza: entrambi chiudono gli occhi davanti al rigore quando gli fa comodo.”

    Questo il commento di Massimo Sottosanti all’articolo:
    “Caro Massimo Gramellini,
    Oggi leggendo il suo pezzo “Cene eleganti”, un’analisi lucida dell’Italia occupata dai “famosetti”, dove comparire è più importante che essere, mi sono imbattuto in questa sua frase:

    “….mi sono fermato a Paparesta, l’arbitro che Moggi chiuse a chiave in uno sgabuzzino….”

    Mi rendo conto, Dr. Gramellini, che Lei non si occupa di sport in maniera diretta, ma so bene che lei è un tifoso del Toro, tifoso molto partecipe alle sorti dei granata; poi come giornalista credo che in qualche modo sia informato delle vicende di “Calciopoli”, inoltre come torinese e torinista sicuramente appartiene a quella schiera di “nostalgici” della Juventus *SMILE* di Cobolli e Blanc, così come certamente è schierato al fianco di chi considera Luciano Moggi e la Triade come i demoni che hanno fatto tanto male al calcio. Tutto questo, Dr. Gramellini, non La esime dal commettere errori, perché sono convinto che di errore si tratta, l’aver citato l’arbitro Paparesta come quello che fu chiuso in uno stanzino da quel “demonio” di Luciano Moggi; Dr. Gramellini quellì’episodio è stato smentito dallo stesso Paparesta, oltre che dalle evidenze riscontrate dalla Procura di Reggio Calabria che archiviò il fatto senza darvi seguito alcuno.”

    Questo è tutto, da parte mia non ho nient’altro da aggiungere a quanto già scritto in precedenza.

  7. RAI NEWS

    Sta bene. Io posso solo dire che in 15 anni di carriera ha sempre dimostrato professionalità e serietà dentro e fuori dal campo. Si dedica molto al sociale. Questo la dice tutta. Tornando alla partita, è pronto a rientrare”. Con queste parole in conferenza stampa, l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri fuga ogni dubbio sulla presenza di Cristiano Ronaldo contro l’Udinese.
    Il fuoriclasse portoghese Cristiano Ronaldo è da giorni nell’occhio del ciclone per le accuse di una presunta violenza sessuale ai danni di una ragazza americana, avvenuta durante una vacanza di nove anni fa quando era un giocatore del Manchester United.
    Una vicenda spinosa che rischia di avere pesanti conseguenze sull’immagine del calciatore e ripercussioni poco piacevoli anche per la Juventus sotto l’aspetto del marketing, elemento fondamentale nella strategia del club bianconero per ‘rientrare’ dell’ingente investimento fatto per strappare il cinque volte Pallone d’Oro al Real Madrid.

    Conseguenze che iniziano già a vedersi, visto che alcuni degli sponsor di Ronaldo hanno già fatto sentire la loro voce.
    Nike è “profondamente preoccupata”, EA Sports parla di una situazione “preoccupante”… Insomma il malessere cresce intorno a CR7, che salterà anche le prossime partite del Portogallo per continuare a concentrarsi sulla Juventus, che intanto ha visto il suo titolo in borsa crollare bruscamente.

    Oggi il valore delle azioni Juventus, aumentate vertiginosamente dall’arrivo del portoghese, alla chiusura di Piazza Affari hanno perso il 9,92% a 1,19 euro. Il 28 giugno, quando le voci sull’arrivo di CR7 avevano iniziato a prendere quota, il titolo scambiava a 0,64 euro. Avrebbe toccato il suo massimo storico il 20 settembre, salendo fino a quota 1,8 euro.

    Il “caso Ronaldo’ è esploso lunedì scorso quando la polizia di Las Vegas ha annunciato di aver aperto una indagine sulle accuse mosse da Kathryn Mayorga, una ragazza di 34 anni, di aver subito una violenza sessuale da parte di CR7 la notte del 13 giugno 2009.
    Man mano che la vicenda è venuta fuori con sempre maggiori dettagli, gli sponsor dell’asso portoghese stanno iniziando a reagire.
    “Siamo profondamente preoccupati da queste inquietanti accuse e continueremo a monitorare da vicino la situazione”, ha detto un portavoce della Nike a AFP. Secondo la rivista Forbes, CR7 è solo uno dei tre atleti a cui la multinazionale americana ha garantito un contratto a vita in compagnia delle stelle NBA LeBron James e Michael Jordan. Stessa storia per EA Sports, editore del videogioco FIFA che ha proprio Ronaldo in copertina per l’edizione 2018.
    “Stiamo seguendo da vicino la situazione perché ci aspettiamo che gli atleti che sono sulla copertina dei nostri prodotti e sono nostri ambasciatori si comportino in modo coerente con i valori di EA”, si legge in un comunicato del gruppo. Accuse che fanno male alla reputazione di uno degli sportivi più pagati al mondo, che ieri ha comunque ricevuto il sostegno del suo club via Twitter: “Ronaldo ha dimostrato in questi mesi la sua grande professionalità e serietà, apprezzata da tutti alla Juventus.
    Le vicende asseritamente risalenti a quasi 10 anni fa, non modificano questa opinione, condivisa da chiunque sia entrato in contatto con questo grande campione”.
    Un tweet che è valso alla Vecchia Signora diverse critiche, ma una posizione ribadita oggi in conferenza stampa dallo stesso allenatore Allegri: “È un momento delicato, è normale che la Juventus gli sia vicino, ma lui ha le spalle larghe e domani è concentrato solo sulla partita”.
    Lo stesso Ronaldo, nei giorni scorsi si è difeso negando “vigorosamente” ogni accusa.
    “Considero la violenza un crimine abietto, contrario a tutto ciò che sono e a ciò in cui credo. Non ho intenzione di alimentare lo show mediatico montato da persone che si vogliono promuovere a mie spese.

    La mia coscienza è pulita e mi consente di aspettare con tranquillità i risultati di ogni indagine”, ha scritto il portoghese sul suo account Twitter che avrebbe dato mandato all’avvocato David Chesnoff, noto per aver difeso in passato star dello sport e dello spettacolo, per tutelarsi.

    Sulla mancata convocazione in Nazionale, si erano inizialmente diffuse voci di una esclusione legata alla vicenda, ma tutto è stato poi smentito.
    “Abbiamo concordato che il giocatore non sarebbe stato disponibile per questi incontri e i successivi”, ha spiegato il ct Fernando Santos, affermando che la decisione è stata presa dopo una discussione tra lui, Cristiano Ronaldo e il presidente della federazione portoghese, Fernando Gomes. Versione confermata oggi sempre da Allegri, secondo cui “è stato tutto concordato con la Federazione portoghese”.
    Ronaldo aveva già saltato le due partite del Portogallo all’inizio di settembre, fra cui quella contro l’Italia, con l’obiettivo di velocizzare il suo inserimento nel suo nuovo club.

    Domani la Juve va a Udine, per l’anticipo dell’ottava giornata di Serie A e CR7 sarà regolarmente al suo posto al centro dell’attacco bianconero.

    Buona serata.

  8. Mauro the Original

    Scusate se intervengo in una situazione dalla quale dovrei tenermi fuori.

    Io credo che seppur questo blog è a matrice bianconera, sia anche interessante confrontarsi con chi non è bianconero (sempre nei limiti).

    Certo lo sfottò ci può sempre stare, io in alcuni casi ci sono andato giù pesante però senza “odiare” l’avversario.

    In questi giorni ho letto molti interventi relativi ad argomenti interessanti ed importanti, che forse non sarebbero emersi se fossimo stati tutti bianconeri.

  9. Ben, devo precisarti:
    Beh, se criticare gramellini per quella e altre cose non va bene, allora il bloggher appena arrivato poteva annunciare le sue preferenze e ci saremmo regolati. Ruggine vecchia correzioni ironiche e raffazzonate. Alla solita maniera come nel blog di tuttosport.
    : ti contraddici, parallelismi, arrampicate sui vetri. Io non ho risposto conoscendo il tipo e poi non ho voglia.
    Le irregolarita’ della squadra sono belle e pubblicate su internet.
    Ora se arriva lui e dobbiamo cambiare il modo di pensare, ditelo. Il giustiziere non ci fa paura.
    Ah dimenticavo: attendo istruzioni su quale personaggio o giornalista posso esprimere il mio apprezzamento o meno. Cosi stiamo tutti belli e allineati.
    Questa e’ la prima e ultima volta che intervengo sul blogger, la finisco qui.
    Ciao Ben scusa.

  10. Alessandro Magno

    Ragazzi devo chiedere a tutti di chiudere qui mi spiace ma la cosa sta degenerando. Se ognuno vuole l ultima parola non si chiude mai.

    Dopo questo mio post cancello tutto per cui non scrivete. Scrivetevi in privato non qui.

    Mi riservo di leggere e cancellare i post precedenti che ritengo rechino offese di chiunque esse siano appena ho tempo di farlo.

    Grazie per la collaborazione

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia