Ronaldo .. “un pacco” sicuri?

Questa e’ una di quelle partite, in cui il talento di un singolo e’ talmente determinante e imprescindibile, che quasi spaventa.
Una partita .. senza particolari emozioni, la Juventus di Allegri, e’ emotiva ma al tempo stesso fatalista, perche’ si butta e come va .. va.
Peccato che dopo un tempo e numerose occasioni, l’obiettivo si stava dissolvendo .. allontanandosi. Sembrava finisse cosi’.. con un probabile pareggio, ma poi .. lui.. Cristiano, in pochi minuti ha fatto uscire la squadra dall’oblio, pochi secondi in cui ha confezionato un assist, e poi gol .. finalmente.

In questo caso, chi l’ha segnato e’ irrilevante, e’ comunque stato Mandzukic, ma poteva essere chiunque, Cristiano, fa tutto, difende, crea, segna .. e non si lamenta .. interviene a buttare acqua sul fuoco quando necessario. E’ sorprendente come Riesca a fare tutto, cosi’ serenamente.
Anche se non siamo al momento primi del girone, siamo qualificati e questo deve Bastare.
Ovvio che si sia percepita la mancanza, grossa come una voragine, di un centro-campista, non e” certo stata la serata di Pianic, il cui rendimento ultimamente e’ costituito da alti e bassi, modalita’ sempre piu’ ricorrente.

Sovente, alla Juventus, capita di farsi sorprendere dalle avversarie, anche mediocri che dote ha avuto il Valencia, nel darci fastidio? Nessuna in particolare, se non la corsa e il marcare a uomo, a parte Ronaldo, i nostri hanno speso un’immane energia, per recuperare palloni e soprattutto in difesa, diretta da un “evergreen” come Chiellini.
Comunque, tutto e’ bene cio’ che finisce bene, l’obiettivo e’ stato raggiunto, Si continua a mantenere il primato il Campionato, e si va avanti cosi’.
Un altro particolare triste, e’ l’arbitro, mi chiedo, considerato che nelle designazioni, ci sia l’italiano Rosetti, quali siano i criteri di assegnazione e quali i requisiti, si e’ visto un arbitro in forte difficolta’ ad arbitrare un match di quella importanza. Insomma un gran pasticcio, questa Champions League, forse per questo che l’amiamo.

  1. Luna
    Carissima, leggo molte inesattezze nel tuo pezzo.
    Ronaldo è Ronaldo e non lo discuto: ha sbagliato tanto anche lui, non solo ieri sera…il tuo chi segna segna è irrilevante, come per dire che il merito è tutto di Cristiano.
    Azione del goal: porta palla Chiellini che la da a Cancelo, questi si accentra per darla a Ronaldo poco defilato, finta e controfinta con doppio passo e rasoterra crossa, Mandzukic pronto insacca.

    Ti preciso che siamo primi attualmente.

    18 i tiri in porta di cui 7 nello specchio.

    Su una cosa sono d’accordo e la sottolineo. L’arbitro.

    Giornalisticamente il pezzo è scritto bene.
    Complimenti.

  2. COULINHO AGLI OTTAVI

    Forse nella storia del calcio è difficile trovare un allenatore fortunato come Mourinho.
    Il risultato di ieri sera(goal di Fellaini con i capelli tagliati, ancora più brutto di prima) giunto nei minuti di recupero e con goal irregolare di Fellaini, non solo lo porta all’accesso negli ottavi ma anche a poterci provare per il primo posto.

    L’allenatore di testa non sta bene…vedi scenate con i cesti delle borracce…sempre in polemica con tutti.
    Non succede, ma vorrei tanto che succedesse…quarti o semifinale, e perché no, la finale.
    Vorrei incontrarti a Madrid.
    Buona giornata

    • Barone,
      Non credere sia difficile, quello lí tra colpi di culo e colpi di mano é perfettamente capace di arrivarci a Madrid 😀

  3. Barone, mi risulta che siamo,qualificati, ma siccome il Manchester ha segnato, il primo posto e’ rimandato alla prossima.
    Comunque, non Barone non sono d’accordo con te, la partita della Juve e’ stata pessima, almeno per me, e se non avessimo avuto Ronaldo, che ad un certo punto, si estrania dal marasma generale, e “decide” finalmente di segnare, ma solo lui poteva fare una cosa del genere.
    Siamo su un altro pianeta, ieri ho visto un gioco a tratti imbarazzante, e’ vero che l’assenza di Khedira e Emre Can si nota.

    • Luna, sei adorabile comunque, io ho “contestato”questo tuo: “Anche se non siamo al momento primi del girone,”

      Perdonami ma siamo, in questo momento primi e con due punti di vantaggio su chi è venuto ad usurpare con grande fortuna lo Allianz Stadium.

      Ho riportato anche tutta l’azione del goal con i partecipanti all’azione, che poi Ronaldo ha fatto quello che ha fatto io non lo nego, come anche vorrei esaltare il passaggio di Cancelo a CR7.

      Ciò non toglie gli errori fatti da parte dei nostri.
      Ci tengo a ribadire i 18 tiri fatti contro la squadra con la miglior difesa della Liga.
      Un abbraccione, virtuale ora, ma che si potrebbe fare venerdì 7 allo Stadium.
      Ciao.

  4. Andrea (the original)

    Forse è stata la meno buona in coppa da parte della Juve.
    Avversario fastidioso, poco spagnolo, ritmo bassino, vicino alla Juve di campionato, ma anche una Juve diversa, perché dopo lo spettacolo contro lo Utd è tornato Mandzukic.
    Con lui Dybala è lontano dalla porta, Ronaldo non può far scambi veloci, Costa che è uomo perfetto per l’Europa va in panca e qusndo entra vuol spaccar tutto da solo rischiando di far danni.
    Ci mancano gli strappi 1 contro 1 e quando recuperiamo palla; insomma siamo più prevedibili.
    Ok il croato fa gol, quindi va bene ma io guardo al gioco e in prospettiva. Allegri non vuol farne a meno manco fosse il figlio? Va bene, facciamo che in campionato gioca lui e in Europa gioca una squadra europea.
    Comunque bene, che con la fortuna di Mou si rischiava il primo posto. Purtroppo è ancora da conquistare e con lo Young Boys in mezzo a scontri diretti di campionato è una disdetta ma ormai è andata così, bisogns schierare i titolari anche all’ultima giornata.
    Non ho compreso le valutazioni sull’arbitro (Ben addirittura gli dà 3). Se mettiamo insieme tutti gli episodi in area forse arriviamo a mezzo rigore, il gol loro lo annulla giustamente, non incide sul risultato. Non sarà stato fenomenale ma cambia poco.

  5. Ma alla fine che partita è stata?

    Una grande partita!

    Difese schierate benissimo, che hanno giocato allo stesso modo, a chiudere sostanzialmente l’ultimo passagio.

    Due squadre che si sono equivalse, fortissime nella fase difensiva, entrambe con qualche problemino a centrocampo, attacchi imbrigliati.

    Insomma una pratica complicatissima per i bianconeri che alla fine hanno ottenuto una grande vittoria che ci proietta agli ottavi.

    C’è però qualcosa che stona in tutto ciò.

    Si perchè poi in fondo come valore la Juve doppia il Valencia e dispone di ben altri giocatori.

    Infatti nonostante tutto tira di più in porta.

    Salta agli occhi l’ennesima magia di Ronaldo, la cui dipendenza è ormai chiara al mondo.

    Saltano agli occhi i voti di Pjanic e Dybala, giusti, fin generosi, se non stessimo parlando però di due dei giocatori più talentuosi a livello europeo.
    Il primo che vogliono un pò tutti, il secondo il capocannoniere della juve che ha vinto scudetto e coppa italia.

    Insomma qualcosa stona.

    Stona soprattutto perchè questa squadra, pur vincendo, hai Ronaldo che vuoi fare, fatica contro chiunque allo stesso modo.

    C’è in effetti un buco a centrocampo, mancano i rifornimenti alle punte che tra loro non si trovano.
    Ptoblema che c’è sempre, sia con Bentancur, ottimo, sia con Khedira, sia con Can, sia con …. mettici chi vuoi.

    Punto il dito su Manzukic e Matuidi che non sanno e non possono fare un certo tipo di gioco.

    Ma se e sottolineo se, pjanic e Dybala sono sempre fuori dai giochi alla costante ricerca di una posizione che non trovano bisogna giocoforza guardare al direttore e non all’orchestra.

    • Luca
      18 tiri non è cosa da poco contro la squadra con la miglior difesa nella Liga.
      Se poi gli attaccanti vogliono entrare in porta col pallone ma non ci riescono la colpa è la loro che sbagliano l’ultimo passaggio.

      Ieri due errori in fotocopia: passaggio di Ronaldo a Dybale che vuol far scorrere quel pallone invece se lo fa sbattere dietro lo scarpino, la stessa cosa fa Ronaldo su invito di Dybala.

      Ciao

  6. Alessandro Magno

    Credo che onestamente questa cosadel pacco sia superata. Era una speranza evidentemente mal riposta di qualche antijuventino. Ronaldo in campionato è vicecapocannoniere in coppa ha fatto un gol ma anche diversi assist ed è sempre decisivo appunto o con gli uni o con gli altri. In coppa di fatto fra l altro per quell assurda espulsione ha saltato si puó dire 2 partite

  7. Mi sembra evidente che, per decisione del direttore (4-3-fantasia), la Juve gioca senza un barlume di schema offensivo preordinato.
    Ieri sera di questa scelta, che vorrebbe esaltare le individualità, sono saltati all’occhio i difetti più che i pregi.
    Perché si è ottenuto il minimo risultato (il solito 1-0) col massimo sforzo.
    Sarà un difetto di costruzione per una “macchina” apparentemente perfetta, ma anche in una partita migliore di questa, quella contro il Manchester, erano apparsi i medesimi difetti: una immane fatica per creare striminzite occasioni … a meno che non si vogliano conteggiare anche i tiri finiti tra gli spettatori. Perchè mancano troppo spesso lo strappo decisivo e le sincronie tra gli attaccanti (che a volte addirittura si intralciano).

    Buon proseguimento.

    Ps Si possono valutare e giudicare tutti i passaggi tra i vari giocatori, ma è la PULIZIA della giocata di Cr7 che propizia l’unico gol. Cioè la vera differenza sul risultato.

    • Luigi, proprio così. Mi lascia perplessa questo “Ronaldo centrismo” , e anche la confusione in cui si casca sempre troppo di frequente.

    • Andrea (the original)

      A me non preoccupa la dipendenza da CR7 perché tutti sono dipendenti da lui.
      Il Real senza di lui avrebbe vinto il 30% delle partite e forse neanche un titolo..altro che Modric, Kroos o Isco e Casemiro, con Cristiano si partiva da 1 o 2 a zero, facile per gli altri sembrare fenomeni.
      Il problema è che si era trovato un attacco in grado di parlare la sua lingua e creare gioco e lo si cambia.
      Morale: con lo Utd valanghe di occasioni, ieri 18 tiri…ma neanche uno pericoloso.

    • Il ronaldocentrismo è fatale Cinzia. Quando hai un giocatore che si eleva almeno di una spanna su compagni ed avversari è proprio questo che accade. Ricordo quando c’era Platinì, se saltava qualche partita, il gioco era tutt’altro.
      Il fatto -e insisto-, è che si sprecano montagne di energie senza mettere al sicuro nessuna partita.
      E ogni volta assistiamo agli assalti finali della squadra avversaria, di qualunque livello, che cerca giustamente il pareggio.
      E’ questa ripetitività di situazioni che preoccupa, e siamo ormai sulla soglia di dicembre, mica ad agosto.

      • Beh certo quando giocava Magrin al posto di Michel la squadra cambiò.😂😂😂
        Ma come fai a ricordare quando mancava Platini. Io ho avuto il privilegio in quegli anni di vederlo da vicino e non ricordo, tranne il primo periodo con la pubalgia, cui non è che saltó alcuna partita, mai fuori dal campo neanche per qualche influenza. Ma cosa vuoi ricordare per giustificare le tue teorie, l’impossibile😂😂😂?

        • Se me le dici le “mie teorie” Anto’ … perché fatico a ricordarle.

          Cerco/cerchiamo (ultimi scambi con Kris) solo di analizzare le singole partite senza remore e/o preconcetti.

          Se poi ti fa comodo buttarla in caciara, allora sgangheriamoci pure di risate e vivaddio 😜

  8. Buongiorno a tutti,
    Non condivido il giudizio di Luna sulla “pessima prestazione” ma credo che anche i numeri indicati da Barone debbano essere presi con le pinze. Abbiamo tirato molto piú di loro ma non ho visto pali, traverse ne miracoli da parte di Neto e, gol nostro a parte, l’occasione piú pericolosa l’ha avuta il Valencia in un momento in cui ci avrebbe fatto malissimo. In fin dei conti gli spagnoli, almeno fino al gol, ci hanno contenuti in maniera agevole, senza soffrire particolarmente.
    La partita l’abbiamo dominata, a differenza di altre occasioni vissute negli anni passati. Siamo stati reattivi, bravi nel recuperare palla, i giocatori a livello individuale hanno offerto buone prerstazioni ma nel collettivo, soprattutto in attacco, qualcosa non quadra.
    Abbiamo perso un tempo con inutili traversoni, arriviamo al tiro quasi sempre in maniera forzata, non sfruttiamo l’abilitá di Dybala nelle conclusioni dai 16-20 metri e quasi mai entriamo con scambi in velocitá. Insomma, una manovra d’attacco abbastanza prevedibile almeno fino a quando CR7 non decide di risolverla con la giocata da fuoriclasse.
    Mandzukic fa innamorare per l’atteggiamento, corre, lotta ed ha fatto pure gol ma son d’accordo con Andrea sul fatto che condizioni la manovra d’attacco. Nel primo tempo soprattutto mi ha dato la sensazione di “zavorra”. Non critico il giocatore in se (gli darei un voto positivo) ma ho la sensazione che limiti un po i compagni di reparto. A mio avviso partite come quelle di ieri sera, soprattutto nel primo tempo, la Juve le deve azzannare, deve martellare l’avversario che invece ha controllato con certa tranquillitá e quasi va al riposo in vantaggio.
    La sterilitá offensiva sta diventando un po un problema, perché, per quanto tu possa dominare la partita, un gol lo puoi beccare da chiunque. Ieri, tra l’altro, abbiamo concesso anche l’ultima azione all’avversario gestendo male il recupero. Contro una squadra piú scaltra non so se ti porti a casa i tre punti pur avendo dominato.
    So che a molti potró sembrare troppo esigente ma non siamo piú la Juve di Matri e Giovinco, se non esigiamo adesso l’eccellenza allora quando? Dobbiamo aspettare di comprare pure Messi?

    • Condivido la tua “visione d’insieme” Kris, perché hai ampliato certi concetti che ho sintetizzato sopra.
      Qui non si tratta di essere pro o contro qualcuno o qualcosa, ovviamente. Si guardano e si giudicano le partite. Punto.

      Ma tu dici bene, anche se avessimo Messi oltre a Ronaldo temo saremmo costretti a vedere la stessa confusione che, più che disorientare l’avversario, pare invece incasinare puntualmente le nostre manovre di attacco. E francamente non so se addossare la colpa allo stakanovista Mandzukic … forse gli allenatori, e anche quello del Valencia, hanno cominciato a capire che il gioco della Juve lo sviluppano prevalentemente i terzini, e blindano le fasce, boh.

      Il fatto palese in ogni partita ultimamente è che puntualmente produciamo sforzi massimi per segnare anche un solo gol. Per patire altrettanto puntualmente gli ultimi 10 minuti.

      Ciao.

      • Esatto Luigi, non si tratta di essere contro qualcuno. Facciamo i tifosi ed in quanto tali diamo opinioni su ció che vediamo senza la pretesa che siano corrette o di saperne di piú del mister, al quale peraltro riconosco enormi meriti professionali.

        Sulla presunta Ronaldodipendenza… avercene di problemi come questi! A Barcellona spesso si sono posti la stessa questione rispetto a Messi ed intanto, mentre ne discutevano, si sono portati a casa 4 Champions in 10 anni…
        Ieri ce l’ha risolta CR con quella giocata sublime (cit. Barone). Pur non essendo in una serata particolarmente brillante qualche minuto dopo, con una giocata al volo sulla linea di fondo, ha fornito al Manzo il pallone per il raddoppio.
        Piú che preoccuparci della dipendenza dovremmo preoccuparci di comprendere ed assecondare sempre di piú le capacitá del portoghese in modo che di queste giocate ne possa sfornare in maggiore quantitá. Che per questo l’abbiamo preso e per questo gli paghiamo uno sproposito di stipendio.

    • Primo tempo con la Juve quasi irretita dal palleggio dei cc del Valencia e la loro fase difensiva che non ha praticamente concesso niente ai nostri. Meglio la ripresa, ma sia Pjanic (troppi i suoi errori in appoggio) sia Matuidi sono apparsi lenti nel ribaltare l’azione una volta riconquistata palla, col solo Cancelo che prima a dx poi a sx, ha provato a creare superiorità numerica con gli allunghi in velocità sulle fasce. Il risultato è stata la scarsa produttività in attacco, con palloni lunghi dalle retrovie e cross dalla trequarti preda della difesa avversaria, con Dybala pressochè assente negli ultimi 20 metri per aver arretrato il suo raggio d’azione in un estenuante lavoro di raccordo. Non è stata insomma la stessa Juve vista nella partita contro il M.U., ma con il solito CR7 che quando non fa gol estrae dal suo cilindro magico assist come quelli per Mandzukic, il 1° a 2 metri dalla porta impossibile da sbagliare, il 2° che avrebbe chiuso la partita molto prima del 90° con il croato all’altezza del dischetto che ha però calciato il pallone in modo scomposto spedendolo fra le braccia di Neto.

    • andrea (the original)

      Anch’io come te non ce l’ho con lui anzi, a me è sempre piaciuto.
      Solo che arriva il momento in cui la squadra ha giocatori per giocare meglio e vanno fatte scelte.
      Ribadisco, se proprio Allegri lo coccola come un figlio, facciamo che lui gioca in campionato. In Europa ci vuole tecnica e velocità.

    • Gentile sig. Kris, liberissimo di. non condividere. Tuttavia, con il po’ po’ di attaccanti che abbiamo e la loro qualita’, un solo gol, a me sembra un sarcasmo. Detto questo, abbiamo vinto complimenti. Però al di là, del risultato, lei converrà che hanno speso un mare di energia, e di palle decenti ne ho viste poche, con l’unica hanno segnato!

      • Gent.ma Luna,
        sono assolutamente d’accordo, solo non condivido il termine pessima riferito alla prestazione, piú che altro perché veniamo da una stagione (quella passata) que ha ridefinito il concetto di “pessima”. Ho visto una buona Juve con dei problemi in attacco. Possiamo darci del “tu”? 🙂
        Un saluto!

        • D’accordo Kris, intanto benvenuto! Il mio nome è Cinzia.
          Avrei preferito vedere passaggi migliori, non possiamo lamentarci della mancanza di gol se ai piedi dei ragazzi, arrivano palle improponibili.

          • Grazie Cinzia, non avevo capito fossi tu, allora posso ribadirti i complimenti gia fatti a Benedetto.

            Infatti mi lamentavo del fatto che non arriviamo mai al tiro in maniera pulita, perché gli attaccanti capaci di far gol ce li abbiamo eccome!

  9. DEVO CHIARIRE

    Prima che mi venga dato dell’anti Ronaldo dico subito che dipendiamo da lui ma anche no (vedi Valencia partita d’andata).
    Quello che fa lui è risaputo, è il numero uno. Punto.

    Il suo cross SUBLIME per il goal è un’opera d’arte…però io le azioni e guardo dal nascere, anche quando rinvia il portiere.
    Ripeto: nell’occasione del goal il passaggio di Cancelo è stato una delizia…riguardato e rivisto fino a che non mi sono addormentato.

    Buon pomeriggio.

  10. DICEMBRE E LE SUE VERITÀ

    Viola, inter e derby…dopo due giorni sapremo chi verrà estratto dall’urna per avere l’onore di giocare contro CR7 e i suoi scagnozzi.

    Kris, vero quello che dici, con la fortuna del Mou potrebbe arrivare a Madrid tranquillamente…ricordo un 2010 simile…colpi di fortuna a non finire fino alla finale (per colpi di fortuna intendo tutto l’insieme come il fallo di mano di Fellaini ieri sera).

    Buon pomeriggio.

  11. Luna23,
    C’è un particolare che apprezzo molto nel tuo pezzo, quello in cui evidenzi la “serenitá” di Ronaldo. Propio lui che dovrebbe essere il primo infastidito dal fatto che molto spesso i compagni non riescano a giocare il suo calcio. Sotto quest’aspetto uguale uguale ad Higuain che cazziava i colleghi e tirava giu madonne dal 1′ al 90′ 😀

    • andrea (the original)

      Aspettiamo Kris, per ora di riffa e di raffa si vince quindi anche i malumori sono meno fomentati.

      • Spesso gli vedo fare dei movimenti che i compagni non comprendono o comunque non assecondano. Lui ne rimane quasi stupito, essendo abituato ad un tipo di calcio differente. Ho sempre il timore che a poco a poco lo stupore si trasformi in frustrazione e successivamente in scazzo fino ad arrivare alla sindrome di Dani Alves. Speriamo allora di vincerle tutte, compresa l’ultima nel Metropolitano di Madrid 😉

        • Scusa Kris, ovviamente ciò che ti scriverò è solo il mio personale pensiero. Dani Alves e Ronaldo. Entrambi i + grandi nel loro ruolo ma permettimi, molta differenza a livello di persona non solo in campo ma anche fuori. Entrambi consapevoli di cui sopra ma il brasiliano non si è mai abbassato (come dovrebbe essere) a mettere le sue doti al servizio della squadra; Ronaldo sì xchè evidentemente ha capito che se un marziani si mette al servizio della squadra, questa è + forte di una che si mette al servizio di in giocatore anche se il + forte.

          • Ciao Germano,
            Si, non volevo paragonare la professionalitá (anche se il brasiliano in italia é stato spesso descritto peggio di quello che in realtá é). Ma credo che nel suo addio anticipato, al di la delle cavolate sulla musica in spogliatoio, abbia pesato anche una questione tecnica e di mentalitá della squadra. Finché si vinceva tutto bene, ma la debacle di Cardiff ha fatto venir fuori il malumore.
            Ciao

        • andrea (the original)

          E’ la paura che ho dal giorno in cui CR7 è stato preso e da questa estate dico che Allegri è chiamato a una svolta perchè non possiamo permetterci di perdere uno che non avremo mai più.

      • Ho anch’io la stessa paura Kris … visto che le telecamere lo inquadrano spesso, notiamo movimenti delle gambe e del volto diCr7, stupore e meraviglia, accompagnate purtroppo spesso dalla delusione quando i compagni, a testa bassa, non vedono i suoi intelligenti movimenti in area.
        Ricordo molto bene quel suo formidabile stop sulla linea di fondo e l’esterno d’autore con cui ha servito il secondo cioccolatino al Manzo … peccato !
        Ho anch’io la stessa paura dicevo : che si possa scocciare, ma intanto lo vedo il più entusiasta sia in allenamento che in partita.
        Speriamo bene, dai.

        Ciao.

  12. Mandzukic è importantissimo x tutto e con Ronaldo sta trovando un’ottima intesa oltre ad essere una coppia come piace a me. Uno forte tecnicamente, anzi, un mostro e l’altro fisicamente e con in + una buona e questo non credo si possa negare.

    • Germano,
      perfetto!

    • andrea (the original)

      Velocità e tecnica Germano, questo non si può negare a Mandzukic e questo non si può negare faccia tutta la differenza del mondo in Coppa.
      Poi per carità, Manzo è un ottimo difensore ma in coppa si attacca, si punta uno contro uno, si scambia velocemente, si procede con strappi alla partita. E Manzo nelle corde non ha queste caratteristiche.

      • Amico mio se davanti giochi a tre e Ronaldo e Dybala non tornano ci vuole uno come Mario che vada a dare sostegno al centrocampo e in difesa.

        Ciao.

        • Andrea (the original)

          Amico mio con i 3 e senza Mandzukic abbiamo dominato contro lo Utd sia da loro che da noi.
          E se dominiamo noi rientrare non serve.
          Purtroppo è l’idea di rientrare che ancora è troppo italiana.

          Ciao

      • Andrea io penso che in Europa si può vincere anche con le caratteristiche di Mario. Questo prima di venire da noi ha vinto da protagonista nel Bayern e Altetico Madrid. Dai Andrea, Mario è super e i super x me devono giocare.

        • Andrea (the original)

          Da protagonista nel Bayern.
          Ma il punto non è se sia forte ma se sia adatto a una squadra tecnica.
          Poi se dobbiamo fare la sua celebrazione per definizione come per Allegri ok, ma io ho visto giocare la Juve in Europa senza di lui e fare sfracelli.
          E se guardi le grandi d’Europa, daventi si privilegiano tecnica e velocità.

  13. …buona tecnica

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia