Sesso Juve e Rock n’Roll stagione02 episodio15

Questa sera nuova puntata di Sesso Juve e Rock n’Roll per salutare l’anno nuovo e l’anno vecchio. Puntata soft dedicata tutta a LE PERLE DEI PIRLA DELL’ANNO. Al solito si parte alle 22 cliccando nella foto sotto.

Immagine anteprima YouTube

Nell’immagine di copertina potete vedere invece un Allegri pensieroso che spiega a un Ronaldo incredulo quanti pirla ci sono in Italia.

 

  1. Ronaldo dice che la Juve viene prima dei premi individuali. Grande Cristiano. Chissà se aveva la stessa mentalità anche al Real. Può essere ma qualche dubbio mi viene. La grandezza di una società sta anche in questo. Riuscire a migliorare anche chi era impossibile migliorare. X me Ronaldo è diventato ancora + forte ovviamente non tecnicamente ma sotto tantissimi altri punti. Prima di tutto penso abbia capito che ^anche il + forte del mondo e uno dei + forti della storia calcistica, non può essere + grande di nessuna squadra. Nessuna.

  2. Kris
    Scusa se mi inserisco.
    Questa coppa la si va a giocare e se si parte si parte per vincerla. Qui a volte non si sa come parlare perche’ si inizia e a furia di travisazioni volute e non passano concetti mai espressi.
    La materia del contendere e’ l’utiita’ di questo trofeo a migliaia di km per fare incassare soldi alla figc. (Adesso esce qualcuno a dire che ci sono gli aerei).
    Per noi il traguardo e’ la Cl difficile e delicato. A me tutto il resto non interessa. Sono anni che la inseguiamo e qualunque stronzatina mi sembra inutile e fuorviante per quello che e’ l’obiettivo piu’ importante.
    Riflessioni e stop. Chiaro che si va a giocarla.
    Saluti buon anno.

    • Tranfaglia, su questo sono d’accordo. Tra dita e lune mi sono perso anch’io😂😂😂. Da anni anch’io critico date e locations improponibili, ma una volta che si va si va ad onorare la competizione per quanto poco rilevante rispetto a quelli che credo siano i reali obiettivi e desideri di tutti.
      Ciao!

  3. Fra 16 giorni a Gedda la Juve dovrà dimostrare di saper vincere le partite secche ad appena 7 mesi da un’altra finale stravinta dopo aver asfaltato il Milan, squadra manifestamente inferiore, una vittoria l’ennesima conquistata nell’era Allegri che però secondo alcuni non va considerata un’impresa ma normale routine.
    In Champions invece e non solo nelle partite secche, nelle più recenti come la finale di Cardiff e il doppio confronto agli ottavi col Real, a leggere gli stessi il metro di giudizio cambia, in tutte e 3 le gare sarebbero mancati alla Juve oltre ai campioni sarebbe mancato l’atteggiamento, evidente contraddizione in termini, perchè da che calcio è calcio credo siano (quasi) sempre i campioni a condizionare l’atteggiamento in campo del resto della squadra e non viceversa, e visto che oltre al fuoriclasse Cristiano Ronaldo quel Real abbondava di campioni, sarebbe cosa buona e giusta rendere merito alle 2 “orette” di ottime prestazioni ottenute alzando in Champions la c.d. asticella di gioco, sia all’andata a Torino (nessuno ricorda che in quella partita la Juve ha dominato per un’ora creando almeno 3 palle gol per riuscire a pareggiare lo svantaggio a freddo di CR7) sia nel ritorno a Madrid. Evidente dimostrazione dello spessore europeo raggiunto da questa squadra, a differenza di chi come per esempio il Psg, squadra ricca di talento, è uscito con le osse rotte dal doppio confronto con i galattici nel turno successivo.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web