A voi la parola .. Sondaggio Natalizio : 10 domande per voi

scritto da Cinzia Fresia

Buon Anno a tutti voi cari amici e lettori del blog, e’giunto finalmente il momento di esprimere la nostra opinione:

1) Ronaldo, la grande inaspettata novita’: Pacco o “colpo gobbo”?

2) Emre Can- Cancelo – Ronaldo – Mattia Perin: Secondo il tuo parere qual’e’ l’acquisto migliore?

3) Oggi la Juventus e’ una squadra costruita intorno a Ronaldo o al servizio di Ronaldo?

4) Cosa serve alla Juventus per essere veramente ” stellare” ?

5) nonostante singolarita’ eccellenti la Juventus segna poco .. secondo te, perché?

6) Se dovesse arrivare qualcuno a rinforzare la rosa, chi vorresti?

7) Una Juventus forte, fortissima, e un allenatore molto criticato, secondo te Allegri e’ adatto a questa Juventus?

8) Juventus migliore in Champions o in Campionato?

9) Qual’e’ la squadra che potrebbe dare noia alla Juventus in Campionato? O la Juve e’ così forte da non temere rivali?

10) La tua opinione sul caso Marotta: Tradimento, chiusura di un ciclo o rimozione per rinnovamento?

  1. scritto da Cinzia Fresia

    Buon Anno a tutti voi cari amici e lettori del blog, e’giunto finalmente il momento di esprimere la nostra opinione:

    1) Ronaldo, la grande inaspettata novita’: Pacco o “colpo gobbo”?

    – Decisamente colpo gobbo, un giocatore che porta denaro a palate, una tragressione, per una squadra che vuole arrivare prima in Europa.

    2) Emre Can- Cancelo – Ronaldo – Mattia Perin: Secondo il tuo parere qual’e’ l’acquisto migliore?
    – La coppia Ronaldo- Cancelo un ottimo acquisto, Cancelo valorizza le prestazioni di Ronaldo

    3) Oggi la Juventus e’ una squadra costruita intorno a Ronaldo o al servizio di Ronaldo?
    – Ad Allegri sarebbe piaciuta la prima ipotesi, che non e’ stata fattibile, tuttavia, Cristiano era consapevole di doversi adattare ad un organico diverso da lui.

    4) Cosa serve alla Juventus per essere veramente ” stellare” ?
    Un centrocampista come si deve, per esempio Pogba. E una mentalita’ che porti la squadra a non accontentarsi mai.
    5) nonostante singolarita’ eccellenti la Juventus segna poco .. secondo te, perché?
    – manca precisione nei passaggi destinati a diventare gol. E’ un problema che dovrebbe risolvere l’allenatore.

    6) Se dovesse arrivare qualcuno a rinforzare la rosa, chi vorresti?
    – 2 centrocampisti tipo Pogba

    7) Una Juventus forte, fortissima, e un allenatore molto criticato, secondo te Allegri e’ adatto a questa Juventus?
    Ni: Massimiliano Allegri e’ entrato in relazione con la proprieta’ e Societa’, che e’ scoppiato un idillio, tuttavia, dovra’ vincere la Champions. Sicuramente In Italia e’ tra i migliori.

    8) Juventus migliore in Champions o in Campionato?
    In Champions la preferisco.

    9) Qual’e’ la squadra che potrebbe dare noia alla Juventus in Campionato? O la Juve e’ così forte da non temere rivali?
    Per me non ha rivali, se sbaglia e’ solo colpa sua.

    10) La tua opinione sul caso Marotta: Tradimento, chiusura di un ciclo o rimozione per rinnovamento?
    La chiusura di un ciclo, per timore di un rinnovamento .. ha provocato un tradimento. Gli auguro che ne sia valsa la pena.

    No related posts.

  2. E vai!
    Il sondaggione di fine anno.

    Come non partecipare? Impossibile.

    1-Ronaldo è IL colpo gobbo!
    2-Ronaldo è in assoluto il colpo migliore
    3-Oggi la Juve è Ronaldo, purtroppo il resto manca, leggi gioco.
    4-per essere stellare, alla Juve manca un allenatore all’altezza.
    5-perchè Allegri non crede negli automatismi e nehli schemi in attacco. Oggi chi ha la palla spesso non sa cosa fare, e gli altri non mostrano movimenti sincronizzati.
    6-Uno al posto di Matuidi ed uno al posto di Bonucci. Ramsey e DeLight?
    7-Allegri non è adatto a questa Juve, oggi ne è il freno.
    8-Juve migliore in Campionato, in Champions manca qualcosa. Per me il gioco.
    9-In campionato la Juve non ha rivali.
    10-Marotta ha fatto danno, in passato. Imperdonabile su Aguero, su Ronaldo è stato messo da parte (pare). Giusto così? Forse si. Ne so poco, non mi pare una gran perdita. Preludio al ritorno di Conte?

    • 5-perchè Allegri non crede negli automatismi e negli schemi in attacco. Oggi chi ha la palla spesso non sa cosa fare, e gli altri non mostrano movimenti sincronizzati.

      Lettura lucida e senza compromessi che anche gli allegriani non possono negare.
      Ad oggi l’unica triangolazione sul limite dell’area avversaria, andata in porto, è stata quella che ha portato al gol di Bentancur. E ho detto tutto.

      Ciao.

      • Condivido. Questo rende la manovra più lenta e prevedibile oltre che sempre basata sulla giocata individuale. La domanda è non lo sappiamo o non lo vogliamo fare? Perché è ovviamente inutile aspettarsi da Allegri un calcio alla Guardiola ma quello che faceva Zidane al Real sarebbe nelle nostre corde…

        • Luca, Luigi e Kris,
          “schematismo sincronizzato in fase offensiva”… e cosa sarebbe? essere prevedibili per le difese avversarie?
          Facciamo una domanda a Trapattoni, ed a Lippi,… quali erano gli schemi offensivi della Juve di Platini e della Juve di Zidane?
          La finalità offensiva del calcio è fantasia, conoscenza, concretezza, gli schemi servono sulle palle inattive ed in fase difensiva.
          Ciao.

          • Tra Allegri allenatore e Zidane allenatore non vedo molte differenze.

            • Se non è organizzazione sarà atteggiamento o maggiore ispirazione. Non lo so. La questione è che altre squadre riescono a mettere i propri attaccanti in condizione di concludere in maniera più pulita e noi contro difese un po’ organizzate andiamo in difficoltà finché non si risolve col numero di qualche campione.
              Con un aggiunta a centrocampo non saremmo molto lontani dal Real e visto che anch’io vedo Allegri simile a Zidane mi aspetto che la squadra possa sprigionare con più continuità il proprio potenziale offensivo. Che non vuol dire goleada ma assicurare risultati ed indirizzare le partite.
              Ciao

          • Azzzzz … ma chi ha parlato di “schematismo sincronizzato” ?!
            Ma una semplicissima triangolazione ce la possiamo aspettare o no ?
            Domanda : quante ne vedi tu nelle partite della Juve ?

            Ci puoi girare intorno una vita : l’unico “gioco” della Juve è nella estemporanea invenzione del singolo (che capita ogni morte di papa)… per il resto ci dobbiamo accontentare dei traversoni dalle fasce dei due terzini !

  3. FUORI UN ALTRO

    54 punti in classifica, primo in classifica con 4 punti di vantaggio sulla seconda ma…ma con due partite in più.

    Klopp cade per mano di Mane contro il City di Guardiola.
    Allegri rimane l’unico imbattuto e senza gioco.

    Buongiorno bella gente.

  4. michelleroi

    @Tino,
    Sarri ha 60 anni, è ormai un “vecchio allenatore” (diverso da “allenatore vecchio”).
    A 60 anni non si cambia: sei sostanzialmente la summa delle tue esperienze di tecnico.
    Sai quanti campionati ha vinto Sarri in 30 anni in panchina? Un campionato di Eccellenza (categoria nella quale ho giocato pure io) nel 2001. Stop. Negli ultimi anni ha trovato sulla sua strada una Juve dominante, ma in precedenza? Possibile che in serie C, o in B, nelle quali pure ha allenato squadre di buon nome, non sia MAI riuscito a portare a casa uno straccio di titolo?
    Ragionando su questo dato, qualche legittima e sensata domanda sull’effettivo valore di Sarri come allenatore nasce spontanea.
    Che abbia le sue qualità, nessuno lo discute. Ma alcune di quelle diventano anche limiti, ai massimi livelli. La sua idea di gioco è e resta sempre la stessa. Ad esempio, lui davanti alla difesa vuole un giocatore che sappia far uscire il pallone pulito, che sia il primo riferimento, il primo scarico per i compagni. Da quello non prescinde. Al Napoli aveva Jorginho, e per comprare Jorginho (che non è un campione, ma un buon calciatore “di sistema”) ha fatto spendere al Chelsea la follia di 55 milioni. Quando in casa, a Londra, aveva Kanté, ossia il miglior mediano al mondo da schierare davanti ai difensori. Ma Kanté non aveva le caratteristiche di Jorginho. Il risultato? Spendi 55 milioni in un ruolo in cui saresti stra-coperto, non investi in un altro settore in cui avresti bisogno di un rinforzo (tra gli attaccanti, ad esempio), obblighi Kanté a giocare in modo diverso, facendolo rendere la metà. Per me, una follia. Questo si chiama integralismo, e non ci vai lontano.
    Mettici poi le lacune a livello di mentalità vincente e il quadro è completo.
    Un abbraccio.

    • Ciao Pier, scusa per l’intromissione.
      Devi riconoscere che in Inghilterra Sarri è migliorato, non nel gioco ma nella comunicazione.
      Ad esempio non fa più queste uscite qui:
      E non è tanto (o non soltanto) il problema del linguaggio spesso colorito utilizzato dall’allenatore. Il modo di porsi davanti a telecamere e taccuini di Sarri è spesso improntato allo scontro, le analisi delle partite peccano di ‘giustificazioni’: ogni risultato negativo ha un capro espiatorio spesso ‘esterno’, dal campo alla pioggia, dall’arbitro al calendario.

      #finoallafine

      • michelleroi

        @Barone
        Alla fine, anche per gli inglesi ciò che conta è vincere. Sono convinto che se Sarri avesse portato i Blues al titolo, a Londra gli avrebbero perdonato pure quelle pessime “sceneggiate napoletane”.
        Un abbraccio.

    • Pier mi piacerebbe un tuo parere su quanto segue: Visto che Mertens sia migliorato molto x merito di Sarri e concordo, secondo te, nell’involuzione di Hamsik con lo stesso, è colpa dell’allenatore o è involuzione normale? X me Hamsik era o forse è ancora uno dei + forti e completi centrocampisti in circolazione.

      • michelleroi

        @Germano
        Onestamente credo che Hamsik sconti i tanti chilometri fatti in carriera. Mi pare un giocatore in parabola discendente, anche mentalmente (l’estate scorsa ha ammesso di essere stato tentato dalla Cina)… ma magari mi sbaglio.

  5. Pier
    Si. Jorginho e’ solo piu’ comodo, lo conosce. Pigrizia o difficolta’ nella gestione dei rapporti.
    Comunque e’ vero, Sarri non puo’ piu’ essere duttile, ha superato quella fase che ti fa adattare al contesto, e se fai errori li ripeti. Credo che il suo vero problema sia la gestione risorse, e quella dei rapporti ( consente I festeggiamenti anticipati) . infatti a Napoli non cambiava manco morto.
    Risultato : a febbraio tutti spompati con la lingua fuori, e giocatori buoni mai impiegati. I cambi li aveva, e come.

    Un abbraccio

    • andrea (the original)

      I cambi non li aveva e te lo dimostra che i punti persi dal Napoli coincidono con le partite in cui Ancelotti ha fatto rotazioni.
      I cambi erano e restano scarsi, questa storia che Ancelotti facendo rotazioni dimostri qualcosa in più di Sarri è una bufala di una stampa che ha sempre sponsorizzato Ancelotti.
      Sarri sapeva di avere 12 giocatori medi che lui ha reso con il suo gioco migliori e tutti gli altri scarponi. Sapeva quindi che provare una roba impossibile, cioè togliere lo scudetto alla Juve dei fuoriclasse, doveva mettere in campo quegli 11/12, farli correre (ma occhio che correva la palla) e concentrarsi su un solo obiettivo.
      Tra l’altro Sarri non ha potuto disporre per infortunio di Milik e non aveva in rosa Fabian Ruiz, che mi sembrano due signori giocatori.

  6. andrea (the original)

    @michelleroi

    Sì Pier, ma nel caso di un giocatore parliamo di talento e lavoro sul talento. Nel caso di un allenatore parliamo di metodologie e approcci che come per ognuno vanno migliorati.
    Dunque, come ho scritto nella risposta al sondaggio, Allegri è l’allenatore adeguato in base all’attuale pensiero della Juventus, non vuol dire che lo sia in assoluto.

    Per quanto riguarda il Chelsea, concordo con te, la valutazione parziale del risultato conta poco e ti dirò, per me anche la valutazione finale del risultato non certifica un lavoro eccellente se non abbinato ad altro.
    Tuttavia, al netto delle opinioni sul valore della rosa che possono essere differenti, se andiamo a vedere abbiamo:
    2015-16 Chelsea 10°
    2017-18 Chelsea 5°
    Attualmente 4°.
    A sensazione dunque, forse la stagione 2016/17 conclusa con la vittoria del titolo potrebbe essere più vicina all’eccezione rispetto al quarto posto attuale (e sappiamo che la Premier ha avuto una eccezione ancor più clamorosa nell’anno 2014/15, certo non tale da qualificare il Leicester come top club).

    Ciao

    • michelleroi

      @Andrea
      1- E come si migliora un allenatore che è arrivato a 60 anni senza mai vincere nulla?
      2- Nei due anni che hai citato il Chelsea si è rovinato le stagioni a causa delle lotte interne tra giocatori ed allenatore, prima Mou e poi Conte. Ma qualità della rosa e budget ne fanno un top club, in partenza inferiore solo al City.
      3- Ancelotti facendo giocare più spesso Maksimovic, Ounas, Milik (in più ha Ruiz, in meno Jorginho; Milik era pronto a Febbraio, ma fino a giugno Sarri ha continuato a preferirgli Mertens) ha solo 4 punti meno del Napoli dello scorso anno ed ha disputato un girone di Champions obiettivamente molto superiore. Il distacco tra noi e loro è legato al fatto che noi abbiamo fatto decisamente meglio rispetto a 12 mesi fa, perché abbiamo CR7…
      4- Mi fai un nome di un allenatore che andrebbe bene per questa Juve, al posto di Allegri? Non rispondermi genericamente, però…
      Ciao vecchio…

      • andrea (the original)

        Cosa intendi per “questa Juve”? La Juve secondo Allegri o la Juve?
        Perchè per la prima c’è solo Allegri. Leggo che abbiamo carenze a centrocampo, che occorrerebbe un’altra punta ecc..e su.
        Se invece mi chiedi chi vorrei e penso migliorerebbe il nostro gioco beh, Klopp e Sarri su tutti. A me piace anche Pochettino. Dunque loro o allenatori come loro.

        P.s. 4 punti in meno non sono pochi, specie facendo giocare quelli che hai citato (tranne Milik, che non era evidentemente pronto lo scorso anno a fronte di un Mertens che comunque andava forte). Noi abbiamo più punti per CR7, questo lo condivido. Ma è anche vero che senza Sarri la Juve sapeva di non avere rivali e quindi gioca con la certezza di chi ha già vinto prima di iniziare.
        Sarri ha un gioco già moderno. Ovvio lo debba adeguare anche lui ma è già ben avanti.
        Lotte interne o meno, quelli sono i dati del Chelsea e te li ho citati per uscire dall’opinione sui calciatori (che per me non sono granchè).

        • michelleroi

          Intendo la Juve 2019/2020. La Juve che vince (si spera) da 8 anni di fila ed è padrona in Italia. La Juve che è tra le prime 4/5 in Europa e mira se possibile a salire sul podio. La Juve di CR7 e magari, come ha detto Agnelli di recente, di un altro CR7, ma stavolta under 25.
          A te basterebbe un allenatore che “migliorerebbe il nostro gioco”? Non credo. Immagino tu, come il sottoscritto, desideri un tecnico che ci guidi a vincere non solo lo scudetto ma pure la Champions, abbinandola ad uno spettacolo più appetibile per il tifoso.
          Se questo è il criterio, Sarri va escluso dal novero: non può essere affidabile uno che non ha vinto una beneamata mazza in 30 anni di carriera. Vedo che a questo rilievo non replichi, e in effetti ai dati di fatto non si replica.
          Personalmente, reputo Pochettino un altro “perdente di successo”. Ma non è questo il punto. Il punto è che, alla fine, ci sono solo un paio di nomi di possibili sostituti (per me tre, il primo della lista -come sai- è Guardiola). Quindi Allegri è il terzo/quarto miglior allenatore su piazza, oggi, per una Juve di queste dimensioni.

          • andrea (the original)

            Ho replicato Pier.
            Il fatto che uno non abbia vinto non vuol dire non lo possa fare, specie con una macchina come la Juve.
            E una Juve del genere, in grado di centrare lo scudetto anche giocando in ciabatte, può incrementare rapidamente il palmares di chiunque in panchina se quello è il problema.
            Quindi da quel punto di vista i nomi potrebbero essere decine e decine. Il nostro campionato oggi ha un valore statistico per il tifoso ma non vede alcun tipo di competizione.

            Contestualmente quel chiunque potrebbe dare una dimensione di gioco da grande squadra che non assicura la vittoria della Champions, a cui concorrono molteplici fattori, ma accrescerebbe intanto il rispetto da parte delle squadre europee che oggi contro di noi comunque provano a vincere perchè sanno che noi temiamo tutti, anche i liceali svizzeri.
            Il grande Milan di Sacchi terrorizzava gli avversari perchè si sapeva che tipo di calcio avrebbe fatto. Fosse stato attendista probabilmente avrebbe terrorizzato pochi e questo sappiamo che incide nelle partite.
            Magari potrebbe consentire qualche patema in meno in ogni turno e non è poco.
            Poi quello che arriva arriva, tanto sin qui i campionati sono arrivati e arriveranno comunque, le Champions no, cosa può cambiare?
            Oggi saremmo nella miglior condizione per cambiare modo di giocare perchè a zero rischi.

            E da ultimo, mi sembra che le spagnole in questi anni abbiamo dimostrato che non necessariamente si debba prendere l’allenatore più quotato per risultati. Loro addirittura hanno creato cicli beh più grandi dei nostri con gente che prima allenava le giovanili, secondo la nostra mentalità rischiando tantissimo.
            Tu dirai che la loro cultura è diversa..ecco, io spero che la Juve possa cambiare la sua cultura.

            • Se non aver vinto niente x decenni non vuol dire…niente, allora Andrea scusa, xchè non considerare anche Zeman? Bada bene che la mia non è una provocazione. In fondo le sue squadre se la giochiamo sempre su qualsiasi campo e contro ogni squadra o cmq ci provano e in attacco sono veloci, spettacolari e con schemi ben definiti.

              • andrea (the original)

                Perchè Zeman fa un calcio senza alcuna logica e lo dicono le valanghe di gol presi (a differenza delle squadre di Sarri).
                Sarri attacca anche per difendere, non ha squadre sbilanciate ma compatte; Zeman proprio non si difende e, se questo gli ha dato soddisfazioni in un paio di annate con le squadre piccole (ma piene di talento perchè Foggia e Pescara avevano talenti superiori alla media), non ha portato alcun beneficio in tutti gli altri contesti.

                • andrea (the original)

                  Sarri è un allenatore cresciuto, tanto che pure a Napoli partì col trequartista come aveva a Empoli e poi cambiò. E posso dirti che a Pescara giocava in modo ancor diverso.
                  Zeman è un integralista presuntuoso che che non ha modificato la sua idea di calcio neanche di fronte a fallimenti. Perchè le sue squadre se la giocavano poco, visto che spesso perdevano 6 o 7 a 2.

                  • Xchè Sarri non attacca sempre come si vuol far pensare ma si difende anche e l’anno scorso a differenza di quello che si vuol far pensare, a parte le prime 6/7 partite iniziali dove il Napoli ha giocato veramente bene, poi di bel gioco ne ha fatto vedere ben poco. L’anno scorso ha vinto tantissime partite alla Allegri x usare un tuo punto di vista ed è stato anche x questo che ha lottato fino all’ultimo.

            • michelleroi

              Andrea… io non nominerei mai CEO di una grossa SPA un sessantenne che sino a ieri ha fatto il piazzista, ottenendo risultati neppure eccelsi. Nemmeno se la SPA è solidissima, priva di concorrenza e cammina da sola…

  7. andrea (the original)

    Tranfaglia,

    io Tino forse ho letto un solo “Allegri vattene” e, tra i critici di Allegri, non ho letto critiche a chi invece lo incensa. Ho invece letto più di un rilievo non richiesto dalle domande del sondaggio di Cinzia, (come nel caso di Gioele o Ivano).
    Dunque mi sembra che il problema non sia cosa debba fare ma cosa sia diventato l’ambiente tifoseria che sta scambiando l’essere tifosi con la dittatura da voler propinare a chi ha, legittimamente, una idea diversa e che non è affatto detto sia peggiore.

    Dunque Allegri vattene non andrà bene ma non è stato detto. Altrettanto ti posso dire che Allegri Maestà mi inchino anche no eh.

    • Scusa Andre’
      Allegri vattene e’ stati detto numerose volte su questo blog. Magari non da te ma non penso di avere le travegole.

      In ogni caso non ne faccio una questione di lesa maesta’, ci mancherebbe, ma esprimo un parere esattamante come lo esprime chiunque voglia un altro allenatore. E l’ho spiegato elencandone I motivi.
      Nessuna dittatura e nessuna classificazione di opinioni. Se leggo quotidianamente che il male di questa Juve e’ allegri mi sento di poter ribattere. E non lo faccio mai . Per una volta che spiego I motivi diventa dittatura? Dai ciccio..non mi pare di voler imporre, magari di controbattere ad una contestazione giornaliera…
      Ciao

      • andrea (the original)

        No no, io stavo analizzando il tuo commento perchè non trovava riscontro sul topic del sondaggio. E infatti ti ho menzionato due nomi che non sono il tuo.

        I critici sono rassegnati al fatto che Allegri sia adeguato alla mentalità ancora conservativa che la Juve ha per il gioco. Si rassegnano ma non è che possano farselo andar giù..non Allegri ma il fatto che la Juve sia in sintonia con questo gioco di Allegri.
        Mentre i cortigiani non si fanno una ragione del fatto che esistano voci critiche
        Dai un pò di pretesa di dittatura stile Juve Channel il popolo ce l’ha. Fosse per molti staremmo qui sul blog a pregare inginocchiati per ringraziare la divinità, a fare la conta dei trofei ogni giorno, a magnificare, tutti omologati come soldatini.
        Insomma una roba un pò triste per conto mio.

        • andrea (the original)

          Ah ti aggiungo alla lode quotidiana il fatto che tutti gli altri siano imbecilli, sprovveduti, incapaci, perdenti, rosiconi ecc..tutto perchè non vincono..grazie al catzo direi, diamo loro la Juve e poi vediamo.
          Io però ricordo un Allegri rosicone eccome quando non vinceva nonostante avesse per le mani una squadra molto più forte della Juve.

          • andrea (the original)

            Di fatto Pier, fin quando siamo stati una realtà comparabile con l’Atletico Madrid (magari meno vincente di loro in Europa) ci stavano i ragionamenti sui rischi, sulle cautele ecc..
            Oggi, prima con Higuain e soci, poi soprattutto con Cristiano, siamo collocabili all’altezza delle grandi storiche e quindi fisiologicamente staccati dai parametri provinciali del nostro paese.
            E’ una condizione scomoda, un pò come lo è quella del Real e del Barca che non devono solo vincere i campionati (e nel loro caso le Champions), ma devono dominare sempre (a loro non perdonano una partita fatta male, al Real hanno fischiato una squadra che ha conseguito record forse irripetibili).
            Ma è una condizione che ci siamo creati noi andando a prendere i migliori giocatori in circolazione e, sinceramente, preferisco tutta la vita la condizione di dover dominare sempre a quella precedente, quando non avremmo potuto permettercelo neanche volendo.

  8. 1) Ronaldo, la grande inaspettata novita’: Pacco o “colpo gobbo”?
    In un calcio incentrato su sponsor soldi e like uno come cr7 è 1colpo

    2) Emre Can- Cancelo – Ronaldo – Mattia Perin: Secondo il tuo parere qual’e’ l’acquisto migliore?
    Cancelo senza ombra di dubbio… Il portoghese è un talentino in crescita che ha ancora ampi margini di maturazione

    3) Oggi la Juventus e’ una squadra costruita intorno a Ronaldo o al servizio di Ronaldo?
    Al servizio di Ronaldo. È una squadra che si affida, in fase offensiva soprattutto, e il 43caos lo conferma, sulle individualità.

    4) Cosa serve alla Juventus per essere veramente ” stellare” ?
    Avere la mentalità stellare, il non accontentarsi e voler annichilire gli avversari a suon di gol

    5) nonostante singolarita’ eccellenti la Juventus segna poco .. secondo te, perché?
    Perché per filisofia tecnica basta portare a casa i 3 punti

    6) Se dovesse arrivare qualcuno a rinforzare la rosa, chi vorresti?
    Servirebbe un regista con velocità di pensiero e azione (vusto che un cambio modulo non sembra contemplato)

    7) Una Juventus forte, fortissima, e un allenatore molto criticato, secondo te Allegri e’ adatto a questa Juventus?
    No, la rosa è sacrificata dalla sua idea di calcio

    8) Juventus migliore in Champions o in Campionato?
    In ucl, x adesso, è stata più convincente

    9) Qual’e’ la squadra che potrebbe dare noia alla Juventus in Campionato? O la Juve e’ così forte da non temere rivali?
    In campionato non credo abbia rivali

    10) La tua opinione sul caso Marotta: Tradimento, chiusura di un ciclo o rimozione per rinnovamento?
    Semplicemente una fine ma a mio avviso nasconde qualcosa che non è dato sapere

    • Alessandro Magno

      Benvenuta Denise scusami il ritardo nell’approvare il post ma sono arrivato al pc ora. Purtroppo dobbiamo ringraziare dei disturbatori seriali se abbiamo dovuto adottare questo tipo di filtro. Ora pero’ puoi commentare con lo stesso nikname e la stessa mail senza problermi. Dal secondo post in poi non c’è bisogno di approvazione 😉

  9. Nuove fantastiche dichiarazioni da parte del direttore di Rai2 Freccero che, nel tentativo di “aggiustare” un po’ quelle di ieri, perde una nuova occasione per stare zitto. Questa volta ne ha anche per le donne saudite che “con una bella truccata ed il velo sarebbero anche eccitanti”🤦

  10. Alessandro Magno

    QUESTA SETTIMANA SAREMO A TOP PLANET CINZIA MERCOLEDI DALLE 13 ALLE 15 E IO DALLE 15 ALLE 16 SEMPRE MERCOLEDI INOLTRE IO SARO’ ANCHE VENERDI DALLE 17 ALLE 19 PER CHI HA VOGLIA DI SEGUIRCI IN TV NEL NORD ITALIA NEL RESTO INVECE C’è LO STREAMING SU QUESTA PAGINA SULLA DESTRA.

  11. Chiamato in causa “de relato” e in modo tutt’altro che rispettoso da Andrea provo a replicare alle sue critiche riportando alcune risposte al sondaggio lette nel suo post relative a queste 3 domande:
    3) Oggi la Juventus e’ una squadra costruita intorno a Ronaldo o al servizio di Ronaldo?
    R: “Purtroppo, vista la penuria di gioco, nè l’una nè l’altra.”

    4) Cosa serve alla Juventus per essere veramente ” stellare” ? R: “Un gioco da grande squadra.”

    5) nonostante singolarita’ eccellenti la Juventus segna poco .. secondo te, perché?
    R: “Perchè si produce poco gioco e si specula sul risultato.”

    3 risposte che credo lontane dallo spirito costruttivo del sondaggio, nelle quali è evidente l’intenzione di lanciare l’ennesima “fatwā” nei confronti di Allegri, l’ultima esternazione di una “critica rassegnata” ad una Juve che continua a vincere ma non produce “gioco” come le grandi squadre, quelle allenate per esempio da Klopp, come il BD asfaltato in Champions 3 anni e mezzo fa proprio dalla Juve di Allegri, l’anno scorso invece il grande Pochettino con suo Tottenham riuscì nell’impresa di farsi eliminare dalla Champions prendendo 2 gol nel giro di pochi minuti anche stavolta dalla Juve di Allegri, cari ragazzi come non capirvi, ogni volta le vostre attese deluse da una Juve così “penuria” nel gioco che continua a vincere è qualcosa che e non si può più vedere, non resta allora che unirmi al vostro coro “Allegri vattene!” con la speranza che porti con sè anche la vostra lunga ed estenuante sofferenza.

    • Andrea (the original)

      Io ho risposto alle domande, senza riferimenti a chi la vede diversamente, a differenza tua.
      Per il resto, sui tuoi deliri sulle fatwe, sui tuoi discorsi da Juve Channel, sui ripetitivi esempi di allenatori che allenano squadre mille volte inferiori alla Juve neanche ti rispondo.
      Tu hai battaglie da condurre, ti sei fatto anche bannare per il tuo puntiglio.
      Io no, io seguo la Juve ma finisce lì, non mi cambia nulla all’atto pratico, non è una missione né una religione da venerare.
      Dunque ti lascio volentieri alle tue turbe.

      • Alessandro Magno

        Ragazzi devo chiedervi gentilmente di abbassare i toni. Andrea come chiunque altro qui ha il diritto di rispondere alle domande del sondaggio come meglio crede e se vuole scrivere che non vede gioco nel gioco di Allegri è giusto lo scriva e lo dico io che non sono d avcordo con lui su questo ma per la pluralità del blog che si definisce territorio juventino libero ogni parere espresso con correttezza e garbo ripeto va accettato. Poi ognuno è libero altresì di non esser d’accordo ma sempre la discussione deve rimanere nei toni consoni al blog. Per cortesia

        • Andrea (the original)

          Le mie risposte le ha riportate lui, dunque non vi è alcun riferimento a chi non è allineato e genuflesso.
          Perché se per spirito costruttivo si intende rispondere al vangelo secondo Gioele allora va riformulato lo spirito costruttivo.
          Nelle sue risposte invece vi è la solita lezioncina non richiesta ai nom indottrinati.
          Basta controllare.
          Il pensiero dominante che vuol schiacciare la libertà su un blog non lo accetto, oltretutto dà ragione a chi lo denunciava in passato.

          Detto questo ok, nella polemica non mi trovo bene, specie perché per me è solo stupidissimo pallone.
          Quindi raccolgo il tuo invito.

  12. Freccero,
    Direttore rai servizio pubblico con canone obbligatorio su bolletta Enel
    Pagato anche da milioni di Juventini.

    I var sono della Juve:
    Quando hanno cominciato con la var tutti si sbrodolavano in complimenti, pensando che finalmente c’era una diga per le malefatte della Juve. Poi capita che la var dia ragione (caso strano) alla juventus e allora diventa un prodotto bianconero che lo possiede.

    Ca@@o, Ben mi scusera’ ma vorrei scrivere a questo signore se solo minimamente leggesse questo blog, ma non credo.

    Un caso emblematico di come funziona la cosa pubblica. Un massimo dirigente che e’ fazioso e oltretutto non consapevole di cosa dice.
    Mi chiedo se questo sia sopportabile, non solo da noi, ma anche da quelli che lo incensano tipo I media napoletani che si aggregano scodinzolando. Non sanno che nell’informazione un tipo simile diventa deleterio prima o poi, per tutti.

    Questo il belpaese
    Qualcuno consiglia alla Juve di non protestare, ma cosi’ si regala non certo un’ impressione di superiorita’ ma quasi di autocopevezza, perche’ le signorate non vengono capite dai tamarri..

    Non se ne puo’ piu’. Ogni giorno una palata di fango, alla cieca, impunito, approvato. _un venticello che diventa sentimento popolare, in un calcio che come ambiente e’ il peggiore del mondo. Niente da fare.

    Mi sovviene che al tempo di calciopoli alla rai intitolarono I file da trasmettere della Juve sotto l’ etichetta ” file merde”. Capite, a furia di sentirlo dire diventa un dogma…questa e’ discriminazione,una calunnia.

    Siamo un elemento esterno a questa federazione che non merita niente da noi.

    • Alessandro Magno

      Freccero l ho trattato come una merda su twitter a lui e pure a tutta la redazione di rai sport

    • andrea (the original)

      Non è che gli altri non lo sappiano quanto che l’italiano è noto per predicare cultura sociale ma poi nel concreto guardare il proprio orticello.
      Tanto se vanno male le cose ci sono sempre gli arbitri, i politici, San Gennaro da incolpare. Emblematica la campagna sui politici che mangiano di questi anni quando in realtà il problema del singolo è che lui non può più arraffare come prima.
      Dunque se possa essere deleterio per tutti al singolo frega poco, importante è che contribuisca all’orticello.

      Il problema credo sia invece un altro: nel momento in cui un alto dirigente commette un errore del genere e non viene rimosso dal CDA vuol dire che chi decide ha perso il senso della responsabilità e non c’entra più il tifo con questo.

  13. Mauro the Original

    Pier

    Premesso che a differenza di Andrea io non apprezzo Sarri, bisogna però riconoscergli che con l’Empoli ha fatto un ottimo lavoro portandolo in serie A e facendolo giocare bene.

    Mi sembra ci siano delle analogie con Sacchi, il quale però ha poi ha segnato un’epoca ed ha vinto praticamente tutto.
    A mio parere credo però che nel periodo di Sacchi fosse più facile di adesso vincere scudetti e Champions.

    • michelleroi

      Mauro
      I dati di Sarri li ho elencati: puoi verificarli su internet. A Empoli fa bene, ma non vince mai nulla: in serie B, perde la finale playoff per accedere in serie A col Livorno nel 2013, l’anno dopo sale in A, ma arrivando secondo.
      Sai quanti anni aveva Sacchi quando venne preso al Milan? 41. Aveva appena concluso un’ottima esperienza al Parma, vincendo il campionato di C1 e poi finendo settimo in B. A 41 anni sei un giovane tecnico in rampa di lancio. A 60 sei già bollito, o manca poco. E la tua carriera (quella che parla per te) ce l’hai alle spalle, non davanti.

      • Mauro the Original

        Mah guarda,

        Ferguson vinse la prima Champions a 60 anni dopo essere già da 14 anni alla guida dello United e la seconda Champions aveva quasi 70 anni.
        Non credo l’età anagrafica possa essere una limitazione per un allenatore. Chiaramente mio parere personale.

        • michelleroi

          @Mauro
          Prima di iniziare la sua esperienza in Inghilterra con lo United, Ferguson aveva vinto un campionato di serie B scozzese col St. Mirren e poi, con l’Aberdeen (non col Celtic o con i Rangers), aveva portato a casa tre titoli scozzesi, quattro coppe di Scozia, una Coppa delle Coppe (battendo il Real Madrid) e una Supercoppa europea (contro quell’Amburgo che ci batté ad Atene). A Manchester arrivò a 45 anni e prima della sua prima Champions -a cui ti riferisci- si aggiudicò 5 Premier League, una Coppa Coppe, 4 coppe d’Inghilterra e 5 Charity/Community Shield.
          Vogliamo paragonare questo suo palmares prima dei 60 anni al nulla cosmico di Sarri? Andiamo… Ferguson è SEMPRE stato un vincente, Sarri mai.

  14. andrea (the original)

    @michelleroi

    questione di visioni. Io sono contrario quanto te a ciò che è vecchio ma misuro l’obsolescenza in termini di idee e non necessariamente di età.
    Anche nelle Aziende, dai CEO in giù, in Italia c’è spesso l’abitudine di riciclare le stesse persone che ruotano, con il risultato di tappare i potenziali talenti. Certi soggetti ti danno stabilità ma mai lo spunto in più, infatti siamo mediamente statici.

    Tornando poi al leggero calcio, la storia di dice che Sacchi (menzionato da Mauro), ma anche Lippi, forse pure Michels..insomma gli allenatori maggiormente innovativi tra quelli che hanno fatto la storia anche nei risultati, non arrivavano da grandi squadre, anzi.
    Tu dirai (anzi lo hai già detto a Mauro), che loro erano più giovani di Sarri però a volte il calcio segue percorsi strani.
    Ad esempio entrambi sappiamo che hai lo status di ex calciatore famoso il percorso da allenatore è facilitato: Ancelotti ha iniziato dalla Serie A e al secondo anno gli danno il Parma che era una potenza in quel momento. Mancini parte con la Fiorentina e poi subito la Lazio.
    Inoltre da ex calciatore, se sei gradito alla stampa, ti crei una immagine quasi mistica: lo stesso Ancelotti va al PSG sostituendo Kombouare in quel momento primo, riesce a perdere il campionato contro il Montpellier (un pò come se la Juve perdesse lo scudetto contro l’Udinese) e resta lì ma non solo, quel precedente che per alcuni sarebbe una macchia indelebile, quasi scompare mentre vengono celebrate vittorie ottenute disponendo di squadroni e spesso, in Europa, con una dose di fortuna infinita.
    Gasperini va all’Inter e dura 3 giornate..cosa aveva potuto combinare in 3 giornate? Avesse avuto il nome Ancelotti sarebbe saltato?

    Io credo che di tutti questi vantaggi non godano coloro che non partono con uno status, devono fare la gavetta, devono rifarla da capo se falliscono una stagione. Ed è chiaro che, se non sempre, a volte tutto ciò fa sì che qualcuno competente arrivi tardi sui palcoscenici principali.

    Ripeto, non è un principio universale ma una opzione diversa sul fatto che se uno arriva a 60 anni in Serie A non è detto valga meno di altri.

  15. @Alessandro

    Lungi da me voler rinfocolare la polemica, ma a proposito di libertà di opinione vorrei ricordare la “lezioncina” impartita da chi veste ora i panni della vittima, testuali parole, delle “turbe” e dei “deliri” del sottoscritto. Mi riferisco al commento di apertura della puntata di Sesso Juve e Rock n’Roll del 29 ottobre scorso, rubrica nella quale fra i temi in discussione c’era fra gli altri il rigore concesso alla Juve contro l’Empoli.
    Questo è uno stralcio di quel post:
    “Anticipo un tema: non ho ben capito la gran parte dei commenti sul rigore nel precedente thread che del rigore non parlava, non vorrei che si passasse dalla difesa dai media (che però continuo a non capire visto che la Juve non si difende) alle manie di persecuzione[…] Si può disquisire sulle illazioni dei tifosi travestiti da opinionisti e dei giornalisti, ma non facciamo miglior figura noi se difendiamo con assoluta certezza la concessione del penalty […]Ma andare di integralismo contro l’integralismo proprio no, non me la sento e non credo sia utile alla causa (ammesso si tratti di causa). Anche perchè, leggo poco internet ma mi pare che, a parte i soliti noti,di questo rigore non si parli così tanto come in altre occasioni..perchè contribuire noi? E’ un pò come la storia di Report che alla fine non ha partorito granchè per i detrattori che hanno smesso quasi subito di parlarne.”

    Mi chiedo allora se è questo il tipo di approccio al confronto a cui si riferisce l’autore quando parla di “riforma” dello spirito costruttivo di Gioele, accusato nel contempo di presunto “indottrinamento”, di “pensiero dominante” e di “libertà schiacciate”.
    Detto questo, considero chiusa una querelle in cui non mi pare d’aver mai usato termini offensivi nei suoi confronti, al contrario di chi con sconcertante disinvoltura (forse senza neppure rendersene conto) passa da un insulto all’altro verso chi come il sottoscritto prova ad esporre con estrema civiltà le ragioni del dissenso nei confronti di opinioni che ritiene (motivandolo) di non condividere, nel contesto di quello che è e dovrebbe essere un franco e leale confronto di idee su qualunque tema in qualsiasi forum di libero accesso.

    • andrea (the original)

      Hai finito gli argomenti, con quel copia/incolla lo dimostri.
      Tra l’altro ti riconfermo quel pensiero: la Juve non si difende, quindi evidentemente non si sente vittima di alcunchè.

      Quello che ti chiedi tu è un tuo problema, qui l’opinione è libera e non esiste un pensiero di regime da voler inculcare a chi non è nel regime.

      • A me pare che sia esattamente il contrario, basta tornare indietro nel bolg per accorgersi che in diverse occasioni hai evitato il confronto diretto di opinioni, in altre invece hai usato toni di scherno o di dileggio, quando non direttamente di insulto come nelle precedenti risposte al sottoscritto.
        Quanto al resto credo di avere come te e ovviamente tutti i partecipanti al blog la libertà di esprimere le mie opinioni, così come quella di scegliere quali argomenti trattare, in che modo parlarne e nel caso anche senza il tuo permesso confrontare le mie opinioni con quelle di altri, il tutto contrariamente a quanto appare evidente dai contenuti del tuo post (che non è l’unico) riportato sopra.

  16. Azz
    Il Barca offre 120 milioni per koulibaly.
    Chissa’ Carletto cosa pensa, e soprattutto AdL che non e’ impassibile a certe sollecitazioni.
    Un difensore forte e’ piu’ difficile da trovare che un attaccante forte.
    Se c’e’ un percorso da seguire Carletto si incazza.

  17. ABBASSARE I TONI

    Scusatemi se mi permetto ma sto notando un aggravarsi della situazione.
    Scusatemi ancora se mi rivolgo con questo post ad alcuni Amici conosciuti nel lontano 2008 su di un blog.

    Scusami Andrea se mi rivolgo ora a te solo: Amico mio sai quanto è il mio apprezzamento nei tuoi riguardi…ragazzo dai mille pregi con una sola pecca…quella di aver dimenticato come ci siamo conosciuti e perché.

    Perché arrivare a tanto ?
    Perché portare avanti quella parola “BANNARE” ?

    Bannato è colui il quale non scrive più non chi ancora lo si legge.
    Bannato è colui il quale non rispetta le regole comportamentali che servono a favorire il reciproco rispetto tra gli utenti.

    E mi pare che Benedetto non ha bannato chi ancora scrive ma chi ancora piglia per il culo gli Juventini in altri lidi.

    Amico mio e tu juventino lo sei più di me.
    E ti spiego perché…io l’ho fatto fino ad ora difendere la Juve…la difenderò fino a che vivrò…tu vivrai oltre ma molto e tanto oltre me e le mie speranze sono rivolte ai più giovani.

    Si Andrea, mi riallaccio al discorso iniziale, fino a che trovo un pezzo su Calciopoli lo posto, fino a che trovo uno scritto di Moggi lo posto.

    Continuano a darci addosso e io mi difendo…noi juventini dobbiamo difenderci da una possibile altra Calciopoli.

    Un abbraccio.

    • andrea (the original)

      Amico mio,
      per me il discorso è chiuso, non ho replicato oltre perchè tanto non se ne viene fuori.
      Capisco lo spirito del tuo intervento, molto meno il motivo per cui lo rivolgi a me. Ma va bene così
      Non dimentico nulla, aggiorno, come in tutte le cose.
      E se a difendersi è ora che pensi la Juventus, comunque difendersi non vuol dire pensiero unico da imporre sulla Juventus.

      Un abbraccio a te

  18. Buongiorno a tutti noi del blog, ecco oltre a rinnovare personalmemte gli auguri per questo il 2019, vorrei trasmettere la mia affezione e considerazione a voi che siete ormai diventati amici nostri e di questo blog.
    E’ bello respirare così tanta vivacita’.

    • Grazie Luna, almeno io vorrei vederti più attiva…
      Ad esempio si parlava dell’Arabia Saudita, in particolare di Gedda e delle donne…
      Magari leggere qualche tua impressione.
      Ciao !

  19. Mauro the Original

    Pier

    Non volevo assolutamente sostenere la tesi che Sarri è un vincente ma evidenziare che anche un sessantenne può ottenere grandi risultati nel calcio.

    Sarà perché ho quasi 60 anni😀😀😀😀😀

    • michelleroi

      Mauro,
      ma certo… solo che un vincente a 40 e 50 anni, se resta in gamba, potrà essere un vincente anche a 60… mentre uno che non lo è mai stato per 20, difficilmente lo diventerà a 60…

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia