Juve fuori ma Chiellini out il vero problema

foto Daniele Buffa

Articolo di Alessandro Magno

 

L’ho detto nel pomeriggio a Top Planet, l’ho detto nei commenti pre partita e durante la partita, l’ho detto nelle pagelle post partita: la cosa che mi fa più rabbia e che in questa partita non si sia giocato con tutte le riserve possibili. Dopo 4 coppe Italia vinte mi aspetto che questa sia una competizione che si possa anche lasciare per strada. Certo perdere non mi fa mai piacere e men che men perdere 3-0 ma oggi la cosa che mi fa più arrabbiare è l’infortunio a Chiellini, che si va ad aggiungere a quello di Bonucci e a la partenza di Benatia falcidiando un reparto già abbastanza compromesso di suo, visto che anche Barzagli non è pronto. Già Domenica giocheremo con 2 centrali soli: Rugani (che fin qui ha fatto molta panchina) e Caceres ( che è appena arrivato e non sappiamo in che condizioni sia). Oltretutto abbiamo rischiato in questa competizione che sottolineo, ad oggi per noi è abbastanza inutile, Ronaldo, Dybala, Szczesny, Matuidi. Non si può correre questi rischi. Oltretutto contro un’ Atalanta super motivata e fisica che in casa non lascia scampo a molti. Un’ Atalanta per cui la coppa Italia si sarebbe un obiettivo. Non dico si doveva andare a perdere volontariamente non sia mai; certo evitare che qualcuno di assolutamente indispensabile come appunto Chiellini potesse farsi male.

E veniamo alla partita. Si sono salvati solo Bernardeschi e forse Szczesny. La Juve molto criticata con la Lazio è capitolata oggi dove ha giocato pure in parte meglio della volta scorsa. C’è stata la grandissima differenze che l’Atalanta a differenza dei laziali ha finalizzato e che soprattutto i bergamaschi hanno tenuto botta fino al 90mo senza crollare nel finale. Di contro la Juve ha avuto probabilmente un approccio troppo soft. Saranno pagati i fans di ”Cancelo sempre” e ”Allegri ignorante vedi che entra Cancelo e vinci?”. Infatti Cancelo oggi è stato un totale disastro, una catastrofe, segno evidente che il calcio non è così matematico e un giocatore che magari la volta prima gioca bene capita che la volta dopo giochi male. Oltretutto ha giocato bene fuori ruolo e male nel suo ruolo. Saranno pagati e forse chi lo sa anche appagati quelli del centrocampo a 2 invece che a 3. Infatti Allegri mette Matuidi esterno e centrocampo a 2 ma le cose non sono andate proprio tanto bene, tanto che nel corso della partita ha poi dovuto cercare di correggere, questa volta senza riuscirci come a Roma. Saranno contenti il fronte che ”vedi quando si gioca male si perde”, ma in realtà la partita soprattutto nel secondo tempo è stata assai equilibrata con occasioni solo per la Juve e di fatto solo il 3-0 dell’Atalanta fra l’altro altro regalo nostro con De Sciglio. Il fatto è che vedete succede di perdere comunque a volte. Anche a Real Madrid Barcellona Psg Bayern e Manchester vari e chi più ne ha più ne metta capita di perdere. A noi capita di rado ma è scientificamente provato che prima o dopo accade basta aspettare. Non ci abituiamo mai perchè perdiamo molto poco. Ma non siamo immuni. Complimenti comunque all’Atalanta di Gasperini gran bella squadra che mette sotto molti.

Sono convinto che la squadra reagirà, da questo punto di vista i nostri ragazzi sono maestri nella concentrazione e nelle pronte reazioni. Mi auguro che la Juventus corra ai ripari andando a prendere un altro centrale. Credo che far partire Benatia sia stato un grosso errore. Certo l’unico centrale di livello che oggi sembra esser sul mercato è Godin dell’ Atletico Madrid e qualcosa mi dice che non ce lo vendono.

  1. DOVEVA VENIRE ALLA JUVE PER GIRARGLI TUTTO STORTO

    Mi auguro che da parte dei soliti noti anche questo non venga addebitato al Mister.

    Lutto in casa Cristiano Ronaldo.E’ morto all’età di 70 anni il padre di Georgina Rodriguez, la compagna dell’attaccante della Juventus.

    Jorge Eduardo Rodríguez Gorjón, ex allenatore di calcio, è deceduto a Buenos Aires per le gravi conseguenze di un’ischemia avuta due anni fa.
    Nei giorni scorsi la modella era volata in Argentina insieme alla sorella Ivana per stare vicina alla famiglia in questo momento difficile, e aveva postato anche alcune foto su Instagram.
    Le condizioni del papà si sono aggravate nelle ultime ore, fino alla morte avvenuta nella serata di giovedì.
    A riportare la notizia è “Hola!”.

    E’ un periodo delicato per CR7, che sta vivendo il suo primo momento difficile da quando è in Italia.
    La sua Juventus è uscita malamente dalla Coppa Italia dopo la fragorosa sconfitta di Bergamo, e le ultime prestazioni del portoghese non sono state certo memorabili.

    Dopo il ko Allegri ha commentato così il momentaccio dei suoi: “Nel calcio ci sono anche queste serate.
    Non è successo niente, già domenica a Roma contro la Lazio avevamo fatto un brutto primo tempo poi la squadra aveva reagito.
    Ma direi che l’Atalanta ha meritato, ha avuto più nerbo e forza mentale, che noi non abbiamo avuto. Stasera è andato tutto storto, abbiamo regalato il primo e il terzo gol”.

    L’Atletico Madrid si avvicina: “Non giocheremo le semifinali di Coppa, quindi avremo più tempo per recuperare le energie prima di settimane in cui si giocherà su tempi ristretti.
    Questa sconfitta un campanello d’allarme verso l’Atletico? No, altrimenti per gli altri sarebbe un campanaccio.
    Dobbiamo accettarlo, non si può vincere sempre.
    Ci sono però combinazioni che magari non aiutano.
    Io ai ragazzi non ho nulla da rimproverare.
    Stanno tirando da quando siamo partiti.
    Intanto Mandzukic torna a disposizione già sabato, Pjanic è rientrato, Khedira ha giocato un’ora.
    Poi ci sono calciatori che stanno tirando la carretta da tanto”.

    Saluti.

  2. Luigi

    115′ Abisso estrae il cartellino rosso per la bruttissima entrata di Asamoah su Milinkovic, poi rivede l’azione al Var e decide di estrarre solo il cartellino giallo.

    Ti avevo risposto sotto al tuo…aspè…

    • Luigi (Sa) 1 Febbraio 2019 @12:53
      Confermo Barò,
      l’arbitro non è andato al video sul rosso ad Asamoah. Ho parlato con l’addetto al Var attraverso l’auricolare.
      Perciò ieri sera dicevo che era incredibile … lui era a due metri, e aveva visto bene l’episodio !

      Rispondi
      Luigi (Sa) 1 Febbraio 2019 @12:54
      Ops … HA parlato con l’addetto …

      Rispondi
      Barone50 1 Febbraio 2019 @14:24
      Luigi
      Mai una volta: scusa Barò hai ragione…
      😂😂😂
      Al var non è andato per la presunta spinta a Icardi e dopo tanto parlottare con quelli del var ha concesso calcio d,’angolo.

      • Hai ragione e ti chiedo scusa Baro’ … evidentemente ieri sera non è stata una serataccia solo per l’Inter … mi pare -ma potrei sbagliare- che anche Ivano avesse equivocato 😩

  3. IL COMPLEANNO DEL BARONE
    (quello di Lecce)

    Oggi è il compleanno di Franco Causio, uno di quei giocatori realmente speciali, uno in grado di segnare il destino da tifoso di miriadi di bambini, perché dotato di un’aurea che affascina, ammalia e rapisce.
    Non si poteva non rimanere a bocca aperta di fronte alla sua classe cristallina, alla sua eleganza.
    Impossibile non ammirarne il carisma, la magia celata nel tocco del pallone, la profonda juventinitá.
    Molti ragazzini dell’epoca e non solo hanno amato il calcio e sposato la Juventus grazie alle gesta sulla fascia di questo campione, il “Barone” di Lecce.

    Tanti Auguri Franco !

  4. Allegri ha detto cose interessanti, secondo me, in conferenza stampa :
    Mario ci da profondità….. ….. …
    Dybala lo scorso anno segnava molto, ma non c’era CR7… … ..
    Il calcio non è la play station …. … …..
    La ciliegina….
    Giocare bene a calcio è semplice, ma c’è una differenza con il vincere e con il coniugare le due cose. C’è una bella differenza…. …. …. ….. ….. . . ….. … . .
    Spero resti ancora un lustro sulla nostra panchina…, ma purtroppo non sarà così….. …

    • Sul fatto che dica cose interessanti la penso uguale ma x come intendo io il calcio è non è una novità. X quanto riguarda la permanenza sono invece convinto che hanno già fatto tutto con Zidane. Vediamo se ci indovino.

    • “Giocare bene a calcio è semplice, ma c’è una differenza con il vincere e con il coniugare le due cose. C’è una bella differenza.”

      Ma dove sta scritto le due cose debbono essere in contrapposizione. Cose che potrebbero benissimo coesistere … Soprattutto in una squadra che dimostra una superiorità palese sugli avversari vincendo sette scudetti consecutivi.

  5. Nella stagione 1995/96 la Juve (detentrice del trofeo)venne eliminata agli ottavi di coppa Italia dall’ Atalanta allo stadio Atleti Azzurri di Italia(gol di Gallo ai supplementari).
    Sempre nella stagione 95/96 nel mese di Gennaio la Juve vinse la sua prima supercoppa Italiana contro il Parma con gol del suo centravanti.
    Sempre nella stagione 95/96 la prima trasferta bianconera nella fase ad eliminazione diretta in CL fu a Madrid.
    COSÌ GIUSTO PER RICORDARE.

    • Francè, se non ricordo male xrò in quegli anni dopo i gironi si partiva dai quarti. Quindi considerando passato il turno con l’Atletico, poi dovremmo affrontare una spagnola ancora (Barcellona o Real); poi una francese (PSG) e infine in finale di nuovo l’Ajax. Mmmm, la vedo dura.

      • Si si Germa’ proprio così.
        Poi noi siamo abituati a far fuori le spagnole.
        Ti ricordi il 2003?
        Deportivo,Barca e Real.
        Poi ci sono ste caxxo di finali.
        L unica nota impossibile è che nel 96 li scudetto lo vinse il Milan.

      • Germa’ però un ottavo è Real-Ajax quindi i lancieri fanno fuori le Merengues e ci raggiungono in finale.
        Finale a Madrid vinta ai rigori con Pjanic ultimo e decisivo rigorista.

  6. Cuadrado fuori dalla lista Champions.
    Brutta notizia.
    Anzi pessima.

  7. Sarri dice che il Chelsea era abituata a giocare in contropiede. Con Conte? Boh, mi sembra strano. E che lui invece sogna che la squadra giochi con la sua idea. Possesso palla e controllo della partita. In che senso e in che modo? Qualcuno mi può illuminare xchè non ho compreso.

  8. Mauro the Original

    Zidane

    Concordo anche io che Zidane sia già della Juve ed Allegri finisca il suo ciclo. Ormai non poteva finire che in questa maniera.

  9. Francesco, i tuoi post mi hanno dato lo spunto x cercare di spiegare cosa intendo io x c.lo e faccio riferimento ad alcuni turni della Juve in positivo e negativo; i primi che mi vengono in mente. 1986-87. Ottavi Real-Juve. Andata perdiamo 1-0 von gol regolarissimo di Manfredonia annullato. Usciremo ai rigori. 1988-89. Uefa con il Napoli. Andata vinciamo 2-0. Ritorno andiamo in vantaggio con gol regolare di Laudrup (grandissima tecnica); annullato. Usciremo si supplementari. 1995-96. Quarti con il Real. Andata perdiamo 1-0. Primo tempo dominio Real. Ripresa nostra von palo clamoroso di Ravanelli e rigore netto negato sempre a lui. Fine partita le telecamere inquadrano i giocatori che salgono le scale del Bernabeu e Conte dice: “poi a Torino vediamo…”. Infatti rimontiamo meritatamente ma anche con fatica. Ultimo secondo su assalto Real Esnaider, futuro bianconero, al volo fi sx al limite. Palla che sibila a fil di palo con Peruzzi immobile. Sarebbe stata tripla beffa xchè alla fine e con gli episodi andata. 1997-98. Non meriteremmo di passare i gironi. Ultima partita; dobbiamo vincere in casa con lo United e sperare in un pareggio dei greci. Vinceremo 1-0 a 3 min dalla fine gol di superpippoInzaghi. Arriverà anche la buona notizia dalla Grecia. A fine partita Conte intervistato a bordo campo dirà: ” abbiamo avuto fortuna. Dovremo meritarcela”. Andremo in finale. Stessa sorte nel 2002-03. Questa volta xrò dipende da noi. Vinceremo all’ultimo respiro con il Deportivo una partita ostica con gran gol di Tudor. In campionato tutte questo probabilmente non avrebbe inciso + di tanto. X me ovviamente. Anche x questo preferisco il campionato oltre al fatto che x me tutto è – che così scarso come si vuol far credere.

  10. Questo anche da allenatore qualcosina ha fatto. Tra l’altro mi sembra ha vinto una coppa Italia con il Vicenza. Ovviamente sono tutte opinioni criticabili eh. Lo voglio mettere in chiaro prima che si equivochi. Xrò così mi sento un po’ – solo😉

    https://m.tuttojuve.com/altre-notizie/guidolin-non-vedo-flessioni-nella-juventus-dybala-puo-fare-tutto-457146

  11. Che il calcio sia semplice è solo un modo di dire.
    Perché assemblare 11 uomini in campo cercando anche di organizzare un “gioco di squadra” di semplice non ha nulla.
    La sua semplicità è un’altra: ne possono parlare tutti perché è lo sport più popolare che esista, ed è popolare in tutte le accezioni del termine. Anche perché il suo humus e la sua anima primitiva promanano dal popolo.
    Accade invece molto spesso che quando ne parlano gli addetti ai lavori, si lasciano prendere da un corporativismo di maniera. Con la conseguenza di risultare di una noia mortale.

    Buongiorno.

    • Posso essere d’accordo xrò ti domando srme questo vale anche x gli addetti ai lavori che parlano in maniera negativa della Juve di Allegri o solo x chi ne parla in positivo.

  12. Quando si parla di gioco si dimenticano le trasformzaioni attraverso le quali è passato il “motore” della Juve di Allegri, dai primi 2 anni da un cc di sostanza e qualità con Pirlo (fino al 2015)/Pogba (fino al 2016), Marchisio, Vidal, nella stagione 2016-17 la Juve è passata al 4-2-3-1 (gennaio 2017) con un “motore” a basso regime di giri, Khedira, Lemina, Marchisio, Pjanic, Rincon e Sturaro, sono stati gli elementi di un reparto di cc non di primissima qualità rispetto al precedente, l’arrivo di Matuidi lo ha solo puntellato dal punto di vista fisico ma non lo ha certo reso migliore in termini di qualità. Il decadimento fisico di Marchisio e il calo di Khedira hanno poi abbandonato Pjanic a se stesso e con Matuidi che sale altissimo e la difesa che non accorcia, in mezzo al campo si creano voragini in cui si infilano tranquillamente gli avversari. Mandzukic che sembrava essere la soluzione al problema pian piano esaurisce la carica di energia, diventa un corpo estraneo al modulo e la coperta torna ad essere corta, tocca allora ad Higuain abbassarsi per fare il cc aggiunto col risultato che il gioco perde efficacia negli ultimi 20 metri. Il ritorno di Bonucci fa intravedere la possibilità di spostare Pjanic più avanti, ma il bosniaco non ha caratteristiche da trequartista e non riesce a rendere fluida la manovra e alzare il baricentro di gioco, Dybala diventa l’alternativa a Pjanic in quella zona del campo, fa da raccordo e rifinisce per le punte Ronaldo e Mandzukic tornato al centro dell’attacco, con gli esterni che fanno da ornamento di classe ad un abito double-face in cui per carenze strutturali (elementi non adatti o adattati al ruolo) quella audace e alla moda diventa spesso la “faccia” meno in vista.

    • Quoto Gio’
      Ottimo e abbondante.
      Ma alla fine Pianic lo vedo pochino in tutti I settori del CC.

      • Grazie Tino, speriamo che si riprenda perchè da qui in avanti, sopratutto in Champions, la Juve dovrà aumentare il numero di giri del motore.

  13. Luigi, se chi è del settore e ‘corporativista’ chi è iper critico sempre è ‘disfattista’.
    Ciao.

    • Già … e chi è l’assetto ad affibbiare le patenti ? Fammi indovinare … qualcosa mi dice che il suo Nik inizia con la “I” 😂

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia