Sesso Juve e Rock n Roll speciale CL s02 e26

Come promesso se avessimo passato il turno avremmo festeggiato con una puntata speciale di SJR e così è. Questa sera ore 22 come al solito. Dovrebbe venire a trovarci Monica Somma.

Clicca nell’immagine dalle 22 on air.

Immagine anteprima YouTube

La copertina dedicata a tutti quelli che ci gufavano.

  1. Sono anni, ma tanti anni quando ancora c’era stream e tele+ che sono abbonato.

    Ora passo, sabato e domeniche, dalle sei otto ore a guardare calcio e sport in generale …tranne la pallacanestro…davanti alla televisione se non vado allo Stadium.

    Tutto questo per dirvi che sono un amante del calcio, e che grazie a sky mi permette, pagando, di vedere il più bel campionato oggi esistende al mondo che è quello inglese.

    Infatti 4 squadre dei quarti di Champions sono inglesi.
    Ciò non toglie che la Juve è alla pari degli altri campionati e di più di quello tedesco.

    Questo dice attualmente la Champions.
    Ma non è così, non credo che il Bayern sia inferiore ad un Tottenham o a un Porto…come potrebbe essere che la Juventus sia inferiore a un Liverpool o un Manchester United.

    Andiamo avanti e vediamo come va a finire…potrebbe essere come il quadro del sorteggio da me cazzeggiando fatto, oppure si potrebbero scontrare da subito le 4 squadre inglesi e portarne una sicura in finale, come potrebbero disputare la finale due inglesi.
    Domani lo sapremo.

    Comunque noi ci siamo e ce la giochiamo.
    #finoallafine

  2. È INIZIATA LA VENDITA DEI BIGLIETTI

    Si apre la frenetica caccia al biglietto: dalle ore 14 di oggi, esclusivamente sul sito Uefa.com, partirà la vendita per i tagliandi della finale di Champions League al Wanda Metropolitano di Madrid del prossimo 1 giugno (ore 21) che potranno essere acquistati fino alle 14 del 21 marzo.
    Sono a disposizione dei tifosi e del pubblico generico 38.000 biglietti sui 63.500 totali (la capienza dello stadio per la finale): le due squadre finaliste riceveranno 17.000 tagliandi a testa, mentre 4.000 saranno a disposizione dei tifosi di tutto il mondo (totale 38.000, appunto).
    I ticket rimanenti saranno assegnati al comitato organizzatore locale, alla UEFA, alle federazioni nazionali, ai partner commerciali, alle emittenti e al programma di corporate hospitality.

    In caso di domanda superiore alla disponibilità, verrà effettuata un’estrazione per assegnare i biglietti al termine del periodo di vendita.

    Buona fortuna.

  3. Quindi Allegri a Madrid tre settimane fa era un pirla, adesso è un genio… umh… umh…. avrà imparato tutto in un corso serale… quelli intensivi…
    Ed in tre settimane è arrivata anche la mentalità…. speriamo prossimamente dal cielo arrivi solo la manna… 😯

  4. VIAGGIARE COSTA

    Ho deciso, alle inglesi non le faccio spostare:

    CITY-UNITED

    TOTTENHAM-LIVERPOOL

    BARÇA-PORTO

    AJAX-JUVE

    Questi i miei accoppiamenti.

    Almeno di quattro, gli inglesi, una sicura in finale la trovano.

    Buona serata

  5. Carri Carretti Giornalisti ed Ex Calciatori.

    Ho organizzato il martedì di Coppa in una birreria in Slovakia.
    Ottima Birra ( penso la migliore del mondo da me conosciuto) pizza assolutamente piacevole tonno e salsiccia, purtroppo la cipolla non era di Cannara o di Tropea.

    Il giorno dopo al ritorno, in autostrada radio sportiva e Tutti Convocati su radio 24.

    Incredibile. Tutti sul carro di Allegri.
    Tutti ad affrettarsi a tesserne le lodi, tutti a chiedere le scuse di coloro i quali lo avevano criticato.
    Non solo, Allegri elevato a GENIO del calcio.

    Pensando e ripensando tra kilometri percorsi, pochi, e kilometri davanti, molti, con le cipolle che non mi abbandonavano, giuro che non sapevo da che parte stare.

    Insomma ero ancora anti allegriano della prima ora? Della seconda? Del dopo Cardiff? Del dopo Wanda?

    Boh?!

    Felice per la MIA Juve che vorrei sempre vedere giocare così decido di non schierarmi, di non salire e non scendere dai carri.

    Osservo in verità una situazione curiosa.
    Vive oggi, dal post atletico più che mai una rivendicazione spinta del calcio italiano ed Allegri ne è il suo eroe positivo.
    Ecco che ciò è profondamente sbagliato.
    In realtà la Juve ha fatto l’impresa rinnegando il calcio italico fin nelle sue fondamenta, sposando in toto il credo di CR7 macchina da gol e da coppe.
    Ne ha sposato i fondamenti feroci.
    È diventata per una sera quella squadra europea che ci riempe la bocca ma che non sappiamo bene cosa sia. Una Juve che però mette daccordo tutti.

    La Juve ha giocato a calcio, pensando a fare gol, dall’inizio alla fine, senza fare calcoli.

    Non ha gestito, non ha fatto tattiche, ed Allegri per una volta non ha pensato alla furbata a chiudere l’avversario, a gestire il golletto. Non ne aveva modo, i minuti erano 90 ed i gol da fare erano 3.

    Ed ecco che ha sfoderato le sue capacità e ci ha guidati a compiere l’impresa.

    Tutto bello se non fosse che poi in fondo la formazione l’ha fatta l’infermeria se no ci sarebbero stati DeSciglio e Barzagli al posto di Spinazzola e Can (finalmente nel suo ruolo naturaleMediano davanti alla difesa che ricula diventando il libero aggiunto.

    Insomma abbiamo visto che in Italia si gioca un calcio superato incapace di portare a casa vittorie fuori dai patri confini. Un calcio anche noioso, confesso che guardo più volentieri la premier league.

    Siamo nonostante tutto prigionieri della nostra storia, storia gloriosa purtroppo obsoleta.

    Quindi?

    Quindi ritengo oggi più di ieri che Allegri alla Juve sia un freno se non il problema.Che Ronaldo sia in tutto e per tutto la chiave di volta, colui che se seguito, sarebbe capace di portarci nel calcio moderno.

    Aspetto con fiducia il domani, con un nuovo allenatore, straniero, al contrario non ne vale la pena.

    E peccato che Zidane….

    • Luca
      Quella birra sarà stata pure bbona…ma bevine di meno.
      Ma che stai a dì.
      Fai il bravo.

      • Se lo leggi bene carissimo vedi che è così.

        Intanto restiamo noi ed il Napoli in Europa, e tutte e due per un golletto.

    • andrea (the original)

      Quoto totalmente ma mi permetto di dire che i meriti vadano distribuiti così come i demeriti e Allegri, per una sera, ha lasciato da parte l’italianismo ed ha approcciato la partita alla grandissima.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia