Pagelle Juventus Atalanta 1-1

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 5,5 Non mi è parso impeccabile e stranamente distratto anche se fa una bella parata su punizione di Ilicic

Cancelo 6,5 Come terzino non benissimo soprattutto perde molti palloni invece un ottimo secondo tempo da terzo centrale.

Bonucci 6,5 Arrembante. Spesso centrocampista aggiunto. Non gli riesce neppure un lancio smarcante per la bravura dei difensori atalantini peró lui è propositivo.

Barzegli 6 L età c’è e soffre maledettamente Zapata. Ci deve metter molto mestiere. 10 alla carriera e all’uomo.

Alex Sandro 6 Bene dietro dove raramente fa passare un po troppo poco propositivo.

Emre Can 7 Ottimo il primo tempo ma addirittura sontuoso il secondo quando da difensore centrale giganteggia e annienta Zapata

Pjanic 6 Ha dei piedi fantastici e nello stretto ha dei numeri deliziosi peró anche lui preso dalla mania di non tirare mai.

Matuidi 6 Di un utilità estrema. Quando nel finale Allegri mette tutti gli attaccanti dentro praticamente regge il centrocampo da solo.

Cuadrado 6 Fra alti e bassi ma sufficiente. Bello il cross per il gol di Manzo.

Ronaldo 5 Non mi è piaciuto. Svogliato e infastidito. Sbaglia troppo per il suo standard

Dybala 7 Primo tempo a tutto campo con grande grinta. Si gioca il migliore in campo con Can.

 

Bernardeschi 6 Utile e motivato. Peccato anche lui non tiri mai e soprattutto peccato per quel rosso.

Mandzukic 6,5 Grande Manzo gran bel gol. Il pubblico lo adora.

Ken sv

 

Juventus 6 Buona a tratti. Bella nel finale con tanti attaccanti.

Allegri sv Non saprei che dire sullapartita 10 all’uomo. Esce di scena alla grande la gente lo acclama. Alla fine anche giro di campo.

 

Rocchi 5 decisioni cervellotiche.

  1. IL PEGGIORE

    Neanche il giorno di festa è riuscito ad esaltarlo…5 il numero di maglia e 5 è il voto.
    L’emblema del centrocampo juventino in questa stagione.

    Vai e gioca dove vuoi.
    Nemmeno così il nostro 10 è riuscito a farsi valere…annata disastrosa…mi auguro si riprenda e se resta.

    Quagliarella capocannoniere.
    Un motivo ci sarà…a volte il nome non basta.

    Buongiorno bella gente.

  2. LA RECONCHA DE TU HERMANA

    Mi diverte vedere come si sta delineando il quarto posto in Champions.
    Ieri a Napoli i nerobleau si sono complicati la vita perdendo con un sonoro 4-1.

    A San Siro contro l’Empoli visto ieri non sarà una passeggiata, l’inter deve vincere. Punto.
    A contendere il loro quarto posto la più papabile è il Milan a Ferrara…ma tutto può succedere…giusto così per metterci un po’ di matematica in mezzo…la Roma potrebbe rientrare in gioco se riuscisse a segnare molti goal al Parma…potrebbero essere 5-6 …poi dipende con quanti goal se mai dovesse perdere l’inter.

    Credo che Adani, ieri sera, non voleva intendere inutile il goal di Icardi ai fini della eventuale differenza reti per l’assegnazione di un quarto posto ma inutile per la partita di ieri.

    L’intervento piccato della Wanda non si è fatto attendere e ha replicato così:
    “Inutile è la reconcha de tu hermana, inutile”.

    Me cojoni…ahahah !!!

  3. Buon lunedì a tutti. La festa scudetto è stata consumata ed ora si pensa al futuro.
    Ovviamente tra luglio e agosto in spiaggia rivedró gli amici con i loro giornali sportivi sotto l’ombrellone che già vedono la loro squadra vincere sicuramente lo scudetto e come ogni anno, come vedranno il mio telo mare bianconero mi chiameranno ladro o, chi più ne ha più ne metta.
    “Caro amico ti scrivo” cantava Dalla nell’anno che verrà, ma adesso c’è davvero una novità.
    Chi sarà il nuovo allenatore della Juventus?
    Almeno, e per ció che riguarda il campionato, le avversarie avranno sulla carta qualche change in più. Poi a settembre, mi auguro che perderanno ogni speranza e che tutto rimanga com’è😉😂😂😂😂

    • Ciao Antony, per ora la novità è il Lecce tornato in serie A dopo 8 anni, complimenti.

      • Ne avevo parlato la scorsa settimana. La cosa bella è che hanno un allenatore ( Liverani) che li fa giocare bene. Se non sfasciano l’ossatura della squadra ho idea che il prossimo anno in A potrebbe essere una piacevole sorpresa. Intanto faccio l’abbonamento così almeno la Juve sono sicuro di poterla vedere senza andare a Torino.😉
        Ciao George

        • Ascoltavo oggi a radio anch’io il vostro DG (mi pare) che nell’ultima di campionato eravate in 30.000 allo stadio e che stanno aprendo la campagna abbonamenti, perciò sarete in tanti a voler vedere la Juve e Ronaldo dal vivo 🙂

  4. Mauro the Original

    Perché Inzaghi non mi convince

    La Juve ha preso Ronaldo con l’unico scopo di vincere la Champions. Non fosse così, sarebbe un fallimento soprattutto economico.
    Questo potrebbe essere l’ultimo anno nel quale Ronaldo può garantire rendimento al top e poi si avrebbe un calo prestazionale importante.

    La Juve deve pertanto sparare tutte le cartucce ora e non in previsione futura.

    Serve quindi un allenatore che sappia massimizzare le qualità degli attuali giocatori che a mio avviso sono fortissimi ma non hanno reso quanto dovevano. Chiaramente oltre a Ramsey almeno altri 2 giocatori devono arrivare.

    Presa singolarmente la rosa Juve è la migliore.

    Si può affidare una rosa del genere puntando subito al massimo obiettivo europeo e affidandosi ad un allenatore che in Europa non ha mai praticamente giocato?

    Se la Juve dovesse scegliere Inzaghi significa che ha comprato Ronaldo per niente.

    Sarri sarebbe già un profilo abituato al palcoscenico europeo.

    Attenzione che oltre ai soliti noti ci sarebbe anche Emery che ha la predisposizione alle coppe europee.

    Quindi a mio avviso Inzaghi sarebbe una scelta sbagliata.

    • Mai dire mai, magari pure inzaghino potrebbe rappresentare una bella sorpresa, ma i miei dubbi, a mio avviso di un allenatore di questo sono altri.
      La rosa di questa Juventus è di uno spessore troppo elevato per un ” pisquello di primo pelo” tanto elevato che al primo ” colpo di vento” lo farebbero volare via.
      Traduco:
      Tenere a bada, anzi gestire Ronaldo o magari Mandzukic ( e faccio i primi 2 nomi a caso)che vorrebbero giocare sempre anche con magari con il gesso ad una gamba, se non autorevolezza ed un certo spessore come ” loro capo” non è facile.
      Ve lo immaginate un Ronaldo come ieri, nullo in campo, che magari viene tirato fuori via dalla partita per far fare posto a Kean ad esempio?
      Il giorno dopo “apriti Continassa” ed ai voglia a vedere Nedved o chi per lui fare da mediatore in quei frangenti.
      Ecco perchè sono dell’opinione che serva un allenatore di pedigree già accertato e che sappia come farsi rispettare.

  5. PIOGGIA § LACRIME

    La festa è finita, gli amici sono andati (nessun riferimento agli A.A.(Allegri-Agnelli), i giri di campo e le strette di mani sono stati completati, egli striscioni distesi parlano di addii, addii sotto la salvifica pioggia che diluisce qualche lacrimuccia …

    perciò parlare della partita in sé diventa quasi anacronistico, eppure anche ieri sera, inevitabilmente, si è vista l’endemica stitichezza della Juve nel produrre calcio.
    Con tutto l’ambaradan di giocatori d’attacco, esposti sul campo come gli striscioni sugli spalti, si sono visti solo i soliti millemila traversoni nell’area avversaria …
    Abbiamo pareggiato infatti sull’unico schema ampiamente collaudato che la Juve possiede, il cross sul secondo palo.
    Ove c’era naturalmente il Manzo, che con l’aiuto della manzetta del portiere, ha “aggiustato” alla fine l’annunciato pareggio.
    All’Atalanta infatti serviva un punto per staccarsi dalla piattola Milan, e all’ultimo minuto il tacito accordo è stato rispettato, con tre atalantini nell’area juventina che hanno buttato il pallone oltre il fondo …

    BREVI SULLE ALTRE. Finale thrilling per molte squadre con l’Inter costretta ancora una volta a giocarsi il suo destino in casa contro un lanciatissimo Empoli, e una partita per cuori forti: Fiorentina-Genoa.

    Buon inizio di una settimana piovorna !

    • Don Luigi
      Perdonami, siccome ti leggo mi sento in dovere di risponderti.
      Se dici che era superfluo parlare la partita di ieri…ecco, per quello che scrivi era meglio non parlarne.
      Mi ripeto: se Quagliarella è il capocannoniere un motivo ci sarà…lui non si mangia i goal, mangia a casa.
      A te è sembrata una partita aggiustata ?
      Se si, ok potrei condividere il tuo…ma perdonami, io ho visto falli, boccacce e promesse fuori dal campo di mazzate…il litigio Allegri-Gasp lo evidenzia…la Dea voleva vincere.
      Perché se tu metti in dubbio il goal di Mario, quello loro è da indagine uefa.
      Insomma continuare con sta litania a chi giova ?
      Tanto io non te la darò mai vinta…sportivamente parlando.
      #finoallafine…ahahah

    • Boh, ancora co’ ste litanie …quali ?

      Eddai, Max, la mia era una lodevole simpatica provocazione …
      In tema di complottismi mi son voluto esercitare un po’ anch’io. E non mi sembra -almeno qui- di aver mai gridato al complotto …

      Diciamo che il risultato si è “aggiustato” da solo …
      Perché noi non potevamo certo festeggiare lo scudetto con la prima sconfitta in casa. Né la Dea poteva perdere la partita per trovarsi appaiata al Milan.
      Lo stesso Gasp a fine partita ha detto che a lui un punto faceva comodo.

      Ogni tanto si fa letteratura (cioè ci si esercita in una realtà romanzata) Max, e non è che dobbiamo fare il braccio di ferro.
      D’altronde -ma è un altro argomento- proprio sul calcio le opinioni diverse sono l’assoluta normalità.

      Ciao.

  6. Mauro the Original

    Una domanda:

    Se l’addio ad Allegri voleva essere con il massimo stile, perché non si è arrivati alla rescissione consensuale con eventuale buonuscita nei confronti di Allegri, ma si è dovuti ricorrere all’esonero forzoso?
    Mi sa che festeggiamenti e quant’altro siano più di circostanza o sbaglio?

    • Guarda Mauro: tra i due estremi da te ipotizzati, sembra che abbiano trovato una via di mezzo; ovvero rescissione non consensuale ma con buonuscita nei confronti di Allegri.
      Ergo, i festeggiamenti -a mio parere- non sono stati affatto di circostanza.

      Si è capito infine che il ritardo e i tentennamenti su un congedo nell’aria fin dalla sera del 16 aprile (e non certo solo a causa del risultato negativo), erano dovuti all’amicizia nata tra il presidente e il suo allenatore (colazione al bar, condominio, figli a scuola ecc ecc).
      Amicizia che a certi livelli di responsabilità aziendale può diventare a volte una zavorra.
      In quel caso ti salva il team, e Agnelli è stato bravo in questo: a dare sinergia ad un potere che lui stesso aveva distribuito.

      Ciao.

  7. IN ITALIA IL PEGGIOR TIFO
    di Tony Damascelli

    SULL’ADDIO DI ALLEGRI: “Dopo 5 anni penso che Allegri non potesse dare e fare di più, con le premesse di un mercato che non sarà spettacolare come gli ultimi, perché il bilancio della Juventus è pesante.
    Allegri ha vinto quello che poteva vincere e che ha saputo vincere, di più non poteva fare.
    L’epilogo era prevedibile, sono stati strani i tempi: alla vigilia della partita della festa, ma almeno gli hanno evitato i fischi e le contumelie di quello che è il peggior tifo in Italia.

    Il pubblico juventino è molto superbo, a volte anche arrogante, irriconoscente, e quindi avrebbe ricoperto di insulti Allegri domenica. L’eliminazione con l’Ajax è stata una ferita abbastanza pesante, ma questa riflessione sul futuro di Allegri e della Juventus è stato maturato nel tempo.

    Ci sono state altre partite, anche vittorie sofferte, che hanno portato la Juventus a riflettere sul proprio futuro e su quello dell’allenatore.

    SUL SUO SUCCESSORE: “Il nuovo allenatore non è stato ancora individuato, perché allenare la Juventus non è allenare una squadra qualunque.
    Non sarà facile individuare questa figura che deve vestire la squadra su Cristiano Ronaldo.
    E’ comunque Andrea Agnelli che deciderà l’uomo che guiderà la Juventus. Riterrei un errore grossolano il ritorno di Conte, perché è uscito in malo modo dalla Juventus.
    E vi dico che Barzagli non andrà all’inter”.

    SU NEDVED:
    “Non ha un ruolo così ambiguo e codardo di uccidere un collega di lavoro senza prendere posizione.
    La verità è oggettiva: erano maturati i tempi di questa separazione.
    E credo che non ci saranno scorie polemiche né da una parte né dall’altra.
    Si è conclusa una storia che non poteva dare di più”.

    Buon pomeriggio.

    • andrea (the original)

      Oddio in realtà molti juventini sono il contrario dell’arroganza, nel senso che vorrebbero avere una squadra al livello delle vere grandi e soffre perché ciò non è ancora avvenuto.

    • Grazie Max per avercelo proposto …
      è servito che … anche un Damascelli ci “confermasse” alcune delle cose che alcuni stanno scrivendo su questo blog da almeno un mese … in sintesi:

      1- Allegri ha qualità certe; ma queste ora erano diventate un peso per la crescita della squadra; il team al comando ha preso solo atto di una realtà evidente;
      2- Ronaldo ha urgenze anagrafiche, bisogna tenerne conto nelle decisioni a breve e a medio termine.
      3- Nedved ha un rapporto lunghissimo e solidissimo con Agnelli, perciò è stato l’ago della bussola che ha indicato il Nord al suo presidente.

      Ciao.

      Ps Il pubblico non è affatto irriconoscente, e ha ricoperto di applausi l’allenatore uscente, riconoscendogli i meriti che ha avuto in questi 5 anni.

      • Ciao Luigi

        Ho ritenuto opportuno(sperando non dia fastidio a qualcuno il copia-incolla) postarlo perché in effetti è quello che pensa un tifoso sano di mente e pieno di onestà intellettuale senza farsi comandare dal gene contrario.
        In effetti è come la penso io.
        Ciclo chiuso, tante grazie e si gira pagina.

        Buon pomeriggio.

  8. Mauro the Original

    News nuovo allenatore

    Me l’ha detto la moglie del fruttivendolo dove ho appena fatto la spesa.

    Il nuovo allenatore Juve sarà uno dei quattro allenatori che faranno le finali.

    Oh non ne sbaglia una eh? Altro che gli scoop dei vari giornalisti.

  9. I CONTI IN TASCA ALLA SERVA

    A parità di punti, a parità di differenza goal chi prevale ?
    Il sorteggio, prevarrà il sorteggio.
    Tra inter e riomma potrebbe succedere.

    Così: la Roma vince 5-0 contro il Parma.
    L’inter perde a San Siro 1-0 contro l’Empoli.
    Punti, scontri diretti e goal in generale uguali si va al sorteggio.

    Ovviamente il Milan dovrebbe perdere a Ferrara o pareggiare.

    A quel punto, il sorteggio, non mi fiderei: o la monetina ha la doppia identica faccia di quella che sceglierà la riomma o rimarrà in vericale per ben tre volte…a questo punto interverranno quelli che sanno decidere della figc.

    PS: una cosa non mi è chiara: Roma e inter essendo in parità negli scontri diretti, due pareggi, mi pare che l’inter ha pareggiato 2-2 a Roma e 1-1 a Milano, in questo caso contano i goal in trasferta ?

    Saluti

    • Ciao Barone,
      Se può interessarti sul sito della Gazzetta c’è un articolo con tutte le possibili combinazioni 😉
      Sarà interessante l’ultima giornata.

    • Barone a inizio campionato c’era chi vedeva l’inter di Spalletti più forte davanti al Napoli di Ancelotti, in pratica non è successo ma come direbbe Adani, in teoria almeno quarta dovrebbe arrivarci 🙂

  10. 20 MAGGIO 1973 IL BARONE C’ERA

    Grazie Cesto Vycpalek.
    E Cuccu tira la bomba a tre minuti dalla fine.

    https://m.youtube.com/watch?v=VubGuTkfocc&feature=youtu.be#menu

    Buona visione.

    • PS

      Sandro Ciotti…mitico.

      • Grande Ciotti, ricordo che quella domenica uscimmo di casa e con mio padre partecipammo ad una sfilata in auto improvvisata con bandiere e sciarpe bianconere strombazzando per tutto il paese e poi in quelli vicini. Partirono 4/5 auto dopo mezz’ora erano diventata una processione di almeno 30.
        Poi la sera al cinema ( costava 100 lire ed altre 50 per le patatine). Che tempi fantastici.

  11. Si ipotizza Allegri al Chelsea e Sarri alla Juve. Voci dall’ UK.

    Vorrei un gioco divertente
    Non vorrei un gioco divertente ma perdente.
    Chiedo troppo?
    Per me vincere e’ l’unica cosa che conta,preferisco perdere giocando male che giocare bene perdendo.
    E’ uno sport e nello sport bisogna cercare di vincere.
    E’ fuori luogo?
    Per me no, non mi diverto perdendo.

    • Ciao Tranfaglia,
      Effettivamente ne stiamo sentendo di tutti i colori.
      Ed in questo vortice di voci noi tifosi siamo un po’ come quei padri che devono sposare l’adorata figlia ma trovano difetti a tutti i pretendenti perché non ritengono nessuno all’altezza di tanto onore😄.
      Premetto che Sarri non mi fa impazzire (a pelle, non tecnicamente) però non lo considererei un perdente. Forse tendiamo ad affibbiare etichette con troppa facilità… Sarri è perdente per non aver vinto lo scudetto col Napoli, ma sarebbe stata un’anomalia dopo che gli avevamo preso anche Higuain. Conte è marchiato a fuoco da Galatasaray e Benfica; Zidane solo fortunato, Gasperini inesperto come Inzaghi ecc… Probabilmente troveremmo difetti anche a Guardiola.
      Credo che per il momento dovremmo avere fiducia nei programmi del club, perché il valore effettivo del nuovo allenatore si vedrà solo quando avrà in mano la squadra. Ed in quel momento un Sarri potrebbe trasformarsi in vincente ed un Guardiola in perdente.
      D’altronde neanche Allegri arrivò con i fuochi d’artificio e Lippi non era ancora nessuno.
      Io l’unica cosa che mi auguro è proprio di non dover scegliere tra prestazione e risultato.
      Vediamo come va, tanto di tempo per criticare ne avremo… Ed all’occorrenza non ci tireremo certo indietro 😜
      Ciao

      • Scegliere tra prestazione e risultato disturba tutti, ma ho scritto come la penso.
        Successivamente ho detto che mi sebra ancora in alto mare l’operzione allenatore.
        Oddio preferirei il contrario
        Ciao Kris

        • Si, ho letto dopo.
          Comunque dubito che abbiano rinunciato ad Allegri senza avere altro in mano. Che non lo dicano è un altro conto…
          Male che vada, grazie all’amicizia che li lega, richiameranno Allegri 😂😂😂

        • Ottimo Chris: tanto Max ritornerebbe subito. Tanto sta al mare con Ambra …

  12. Ho la sensazione reale che alla Juve stiano lavorando ma non hanno niente in mano,e la cosa non mi piace.
    Inzaghi ha un bel profilo, simpatico ma zero esperienza in coppa. Amico di Paratici che e’ stato visto a Piacenza,anche lui e’ Piacentino.
    Sarri non lo vogliono anche se si gioca la finale di EL. Chissa’ come mai.
    Altri nomi stanno svanendo come neve al sole.
    Un silenzio assordante e vabbe’ che si stia ancora giocando ma……
    Dopo due finali e quindi la confermata necessita’ di vincere la Cl siamo ancora ai piedi di Pilato.
    Allegri via ok il ciclo, il gioco brutto, I 5 trofei che vabbe’, per molti non contano. Un ca@@o e oggi dovremo essere pronti a fare esperimenti? A dire “cerchiamo di fare il meglio”.
    Azz….
    Ronado poi pensi a giocare invece di perorare Mou alla Juve…. Ma dai……

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia