Benvenuto mister Sarri. Ora vi dico come è andata.

Articolo di Alessandro Magno

Innanzitutto Benvenuto Mister Sarri. Da parte mia nessun problema. Ovviamente avevo le mie preferenze ma non sono certo quel tipo di tifoso che pretendo di capirne di più della Juventus e di chi decide alla Juventus; e se è stato deciso così a me va bene. Giudicherò sulla base di fatti come ho sempre fatto e mi auguro di tutto cuore che il nuovo mister vinca quanto e più possibile. Venendo ai fatti prima di tutto vorrei sottolineare come la Juventus abbia licenziato il proprio mister Allegri a furor di piazza non avendo in quel momento alcuna alternativa. E questo è un errore sempre e in ogni caso. Dovrebbe far riflettere la Juve ma anche la piazza. A quel punto dopo aver tolto Allegri che il Presidente evidentemente voleva confermare a dispetto dei Santi, è iniziata la caccia al nuovo Mister. Tutti gli indizi portavano ad Antonio Conte libero e anche in attesa della chiamata della Juventus. Se Nedved e Paratici sono stati convincenti nei confronti del Presidente sulla cacciata di Allegri, sulla nuova chiamata dell’ex capitano e allenatore il Presidente è stato irremovibile. Conte seppure giudicato un ottimo allenatore è ritenuto inaffidabile, umorale, non gestibile. Le dimissioni con annessi lamenti sui ristoranti da pochi euro non sono state nè digeriti nè perdonate da Andrea Agnelli, che su Conte ha messo un vero e proprio veto. Conte reo fra le tante di aver deluso e disatteso le aspettative che proprio il Presidente aveva riposto su di lui assumendolo in prima persona e difendendolo e aspettandolo nell’occasione della squalifica.

A quel punto Nedved e Paratici si sono messi a lavorare alacremente sul profilo del nuovo Mister. Il sogno era ed è sempre stato Guardiola. E’ chiaro che uomini di mercato lavorano tutto l’anno e non solo in periodo di mercato, dove generalmente si mette nero su bianco e si depositano i contratti. A quel punto sono stati riallacciati discorsi che si erano fatti già da alcuni anni a questa parte sia con Guardiola che con Sarri. C’era ovviamente un piano A e un piano B perchè come è ovvio la Juventus non poteva restare certo senza allenatore qual’ora non fosse venuto Guardiola che risultava comunque difficile da sbloccare. C’era anche un piano C che era Miahjlovic che quando ha capito di esser una terza scelta ha preferito firmare con il Bologna e approdare in un porto sicuro piuttosto che rimanere senza squadra. La situazione con Sarri è sbloccata da almeno un paio di settimane ma si è provato fino all’ultimo a prendere Guardiola ecco il perchè della lunga attesa. I matrimoni si fanno in 2 e se la Juve ha voluto fortissimamente Guardiola forse Guardiola non ha voluto così fortemente la Juve. Sarri invece ha avuto un contratto triennale ma verrà giudicato in un biennio come tutti i mister della Juventus. Guardiola, sempre se non rinnova, fra due anni si libererà dal City. Da parte sua lo spagnolo vuol correre il rischio di restare in Inghilterra con la sua squadra fuori dalle Coppe oppure sa già che questa è un ipotesi da escludere. Chi vivrà vedrà a questo punto non è un problema nostro.

Come mai allora Sarri accetta di arrivare alla Juventus nonostante sia una seconda scelta è presto detto. Intanto il calcio è fatto anche di grandi seconde scelte che sono diventate ottime prime, ultimamente il caso più eclatante fu Vidal che fu preso perchè il Napoli ci soffiò Inler, ma lo stesso Conte a suo tempo fu in un certo modo una seconda scelta visto che Marotta puntava su uno fra Benitez, Mazzarri e Gianpaolo. L’altra questione è che per Sarri passare dal Chelsea alla Juventus è sicuramente un upgrade. La Juve ha più del Chelsea l’opportunità di vincere. Sicuramente in campionato dove la squadra londinese difficilmente competerà per il titolo, ma anche in Europa almeno nell’Europa che conta. Inoltre per Sarri è importante il rientro in Italia uno perchè per un italiano non è mai facile stare in Inghilterra e due perchè pare che i suoi genitori abbiano qualche problema di salute e stare a Torino è certo più vicino che Londra. Ultimo ma non ultimo l’opportunità di allenare il giocatore più forte del mondo ovvero CR7 laddove invece il Chelsea ha venduto il suo migliore Hazard e non potrà rimpiazzarlo subito avendo il mercato in entrata bloccato.
La Juventus di contro ha deciso di cambiare non per una necessità impellente di vincere. Quella la assicurava anche Allegri. La Juventus ha cambiato per cercare di dare alla squadra un gioco diverso e una nuova mentalità più propensa ad un gioco propositivo e appetibile ai media soprattutto stranieri. In questo l’arrivo di Sarri è coerente con la scelta. Per la Champions invece è bene ricordarlo che non la potevano garantire nè Sarri nè tanto meno Guardiola che di Champions ne ha vinte solo con il grande Barcellona pur allenando squadre nettamente più forti del Chelsea di Sarri, come il Bayern Monaco e il Manchester City. A questo punto Sarri avrà 2 anni per giocarsi le sue chanse e anche una riconferma che è di fatto già nel contratto. Di contro il sogno Guardiola resta per l’avvenire anche se il rammarico per non aver messo insieme CR7 con Guardiola resta. Tuttavia il calcio mercato è questo. Non tutte le trattative vanno in porto e la Juventus deve comunque continuare a vincere.

  1. Sarri allena la Juve e su questo la mia agenzia non accetta scommesse.
    Ho circa 120 perplessita’ che fino a tempo debito mettero’ da parte. Se sara’ da lodi, lodi verranno.se sara’ da critiche, verranno anche queste e saranno costruttive e non per dispute personali con I bloggher come abbiamo visto per Allegri.

    Una delle perplessita’ che ho, puo’ essere risolta solo dalla Juve, che dovra’ intervenire sul toscano riguardo alla comunicazione e ad I relativi e molteplici aspetti. Insomma fategli capire dove si trova e fategli conoscere la storia della Juventus e la sua classe.
    Per ora buon lavoro al mister.

  2. Invece mi manchera’ il parere di Giampiero Boniperti che per ovvi motivi e’ fuori dalla bolgia mediatica.
    Non solo per Sarri ma per tutta la situazione attuale. Si’, novantenne e obsoleto quanto vi pare, ma ha fatto la Juve e vorrei che la stessa rimanesse come lui e gli Agnelli la volevano, cioe’ VINCENTE che poi e’ la sola cosa che ci interessa,al di la dei sofismi inutili.
    Auguri,Juve!!

  3. Andrea (the original)

    Benvenuto mister, spero saremo all’altezza di comprendere e sostenere i tuoi cambiamenti e spero tu sia all’altezza del prestigio del club.

  4. Mauro the Original

    Ben

    Non condivido il tuo articolo.

    Sarri per me è una prima scelta, e la Juve quando ha esonerato Allegri lo aveva già preso.
    Il tempo trascorso in attesa del comunicato ufficiale è dovuto al fatto che non si trovavano gli accordi economici fra Juve è Chelsea.

    La Juve non ha mai pensato a Guardiola per dei semplici motivi:

    A Guardiola è persona di parola e non molla la squadra così su due piedi. Un fatto del genere avrebbe compromesso la sua credibilità, ed il miglior allenatore al mondo non si può permettere una cosa del genere.

    B Agnelli è presidente dell’Eca e non va certo a fare una cosa del genere nei confronti di una squadra che lo appoggerà quando sarà il momento

    C Ma la terza cosa e più importante: la Juve ora non si sarebbe potuta permettere Guardiola, in quanto l’impatto economico sarebbe stato pesantissimo. Oltre a penali ecc ecc Guardiola avrebbe preteso un forte mercato con una spesa insostenibile per la Juve.
    Sarri invece è la miglior soluzione, oltre a migliorare il gioco e le prestazioni dei giocatori ti va a valorizzare giocatori che si stavano spegnendo.

    Rugani Pjanic Dybala Costa Bernardeschi tanto per fare dei nomi, e forse Higuain se torna alla Juve, saranno rivalorizzati. E la Juve dopo il forte esborso per Ronaldo ha bisogno di rimettere i conti a posto.

    • Alessandro Magno

      tuo personale pensiero ma non è così ballavano 6 milioni e il chelsea a noi ne deve di più per il prestito di Higuain quindi l’accordo economico si trovava in un attimo

  5. SARRI PIANO A

    Ben, dissento abbastanza dal tuo articolo. Quando la Juve ha licenziato Allegri, sapeva già benissimo chi prendere : Mauro Sarri. Doveva aspettare solo che si liberasse dal Chelsea.
    Il piano Conte ovviamente non è mai esistito perché il duo Paratici/Nedved, sapeva benessimo come la pensava sul punto il loro presidente.
    Quindi il nome del salentino non glielo hanno neanche accennato.

    Ipotesi Guardiola.
    È sempre stata una suggestione -con buona pace di Momblano- mai un qualcosa che si potesse definire “trattativa”. Pep è un uomo d’onore e ha sempre detto che avrebbe onorato il contratto col City, in qualunque circostanza. Pep è stato una bolla di sapone colorato che ha viaggiato per giorni per merito dei blogger, ma che la vera realtà in divenire mai l’ha scalfita.

    Sarri è stato preso per dare una sterzata al gioco. Anche Agnelli si è convinto che è il gioco propositivo che comanda in Europa.
    Gli otto scudetti consecutivi in Europa non fanno paura a nessuno, il gioco invece sì.
    È questo il vero traguardo che si è prefisso la Juve: dare alla squadra una connotazione, una identità di gioco, che siano riconosciute e temute in Europa e nel mondo.
    E per alzare questa ulteriore asticella è stato chiamato Sarri, il primo rivoluzionario in Italia con suo Empoli. Egli ha fatto tutta la gavetta possibile e gradino dopo gradino è giunto in cima.
    La bellezza del gioco corale è la stella polare di Maurizio Sarri.
    Questa stella polare sarà da oggi 16 giugno 2019, anche della Juventus.
    È una svolta epocale che almeno da due anni molti dei tifosi juventini attendevano.
    I tempi sono maturi, il calcio va in questa direzione. La Juve che già domina in Italia vuole innalzare anche questo vessillo.

    Buon lavoro alla Juve, a Sarri e al suo staff.

    • Alessandro Magno

      tuo personale pensiero ma io ho forse piu fonti e conoscenze di te. forse e non so

      • Guardiola è stato contattato a marzo, ben prima della cacciata di Allegri. E ha con grande cortesia declinato l’invito, dicendo che lui avrebbe in ogni caso rispettato il contratto col City.
        E la storia è finita lì…

        Ciao.

    • Ps Paratici esattamente 23 giorni fa disse : “Dobbiamo aspettare che si giochino le finali europee”.
      Guardiola non doveva giocare nessuna finale …

      • Alessandro Magno

        rispettabilissime tue idee. se tu pensi che paratici vada a dire le coseai microfoni dei giornalisti …

  6. Mauro the Original

    Mercato

    Allegri aveva chiesto 5/6 giocatori e questa operazione avrebbe creato una voragine nei conti Juve.

    Non parliamo di ciò che avrebbe chiesto Guardiola.

    Nedved invece ha ribadito che questa Juve è perfetta così e che servono solo pochi aggiustamenti. Si è preso una bella responsabilità ma secondo me ha ragione.

    Non credo assolutamente agli arrivi di Pogba De Ligt o altri nomi importanti.

    Già arriva un grandissimo centrocampista e forse arriva un difensore centrale. Secondo me Romagnoli poiché è mancino e serve un sostituto per Chiellini.

    L’operazione Chiesa potrebbe andare in porto cedendo qualcuno, ma credo Sarri preferisca tenersi questa squadra.
    Unico giocatore che non mi convince: Bernardeschi che molto probabilmente sarà la riserva di Ronaldo come esterno sinistro.

    Prevedo invece un forte utilizzo di Dybala.

    • Mauro, la cosa importante è la svolta che è stata data al gioco con la scelta odierna.
      Sono convinto anch’io che Berna deve cambiare completamente registro. Non so se qualcuno finora gli abbia detto che le azioni personali non servono a un cazzo. Portare palla per poi perderla da fesso è una cosa che non si potrà piu permettere.
      Il calcio è un gioco corale, è questo il dogma di Sarri. Gli eventuali portatori di palla e coloro che aspettano il pallone sui piedi è bene che si adeguino in fretta …

  7. Ben, scusaci, fino a ieri di certezze non ne aveva nessuno, perché le decisioni le stavano prendendo tre persone in tutto. E non mi pare che il tuo articolo (attraverso le tue fonti) spieghi come mai non sia andato in porto il piano Guardiola. Un piano che molti blogger davano per attuato. Evidentemente sbagliando.
    Se ci puoi dire dove si è inceppato il tutto. Grazie.

    • Alessandro Magno

      l’affare Guardiola non è mai stato semplice perchè il City non aveva e non ha alcuna voglia di liberarlo anche perchè ha riempito la società di uomini di Guardiola. Guardiola avrebbe detto si ma a patto che lui non facesse un cacchio di niente perchè non voleva passare per quello che si dimetteva, l’accordo lo avrebbero dovuto trovare la Juve col City purtroppo gli scieicchi sono duri anche perchè sono ricchi e sono anche viziati e l’accordo non si è trovato. Ho scritto Guardiola non ha voluto la Juve fortissimamente come la Juve voleva lui. Fine ci hanno provato ma quando han visto che la cosa rischiava di diventare estenuante han capito che era meglio puntare su sarri e basta perchè c’era il rischio di perdere anche sarri che poteva rientrare in un interesse del Milan

      • Capito. Ma ho l’impressione che l’ipotesi Guardiola sia tramontata non certo negli ultimi giorni.
        Comunque come dicevo a Mauro è importante la svolta sul gioco che la Juve si è imposta pensando a Guardiola e a Sarri.

  8. Alessandro Magno

    Luigi sulle fonti io non scherzo. Non che io possa parlare con agnelli di persona ma conosco di persona ((e non) persone che tu sicuramente non conosci, quindi nulla da dire se tu non sei d’accordo con me per carità di Dio pero’ che tu dici a me non è andata come dici tu Ben ma è andata come dico io anche no Luigi.

    • Ben. Vabbè ci siamo chiariti.
      Io ho criticato nei giorni scorsi ed anche ora, quei blogger che davano per “fatto” Guardiola.
      Tu non sei stato tra quelli, quindi non c’è problema.

      • Alessandro Magno

        hai fatto bene a criticarli perchp molti e alcuni li conosco purtroppo si sono lanciati in GUARDIOLA ARRIVA SICURO per fare visualizzazioni e like questi erano sicurmente da criticare perchè han sfruttato la situazione per tirare su 2 lire. io che sai a volte faccio anche tv con luca momblano ho sempre sostenuto piano a e piano b anche chi mi scriveva in privato gli ho sempre detto questo e devo dire anche luca ha sempre sostenuto questo poi certo lui ci ha messo la faccia ma lui è un giornalista io no ora si prenderà le critiche anche lui ma fa parte del gioco con ronaldo si era preso gli apllausi. certamente è vero come dici tu molti han cavalcato l onda e non sapevano una mazza. pero’ guarda io credo ci sia una sorta di autodifesa. evitre come la peste quelli che prima di tutti dicono fonte certa o scrivono ”è fatta” e roba cosi perchè sono dei grandi cazzari . si ok chiarito tutto no prob io rispetto le idee di tutti voi e vorrei che voi rispettate e mie poi ripeto non esser d’accordo con me ci sta assolutamente. 😉

      • Dici bene. Luca Momblano le volte che l’ho sentito mi è sempre parso una persona seria. Lui ha snocciolato certi segni, ma non ha potuto mai dare certezze assolute…
        Poi diciamo che è stato scavalcato da alcuni a sinistra 🤣, e allora sono cominciati i problemi e la confusione … con certezze senza senso …
        A cui molti ingenuamente hanno abboccato.

  9. Mauro the Original

    Ben

    Che la Juve possa aver pensato in precedenza ma molto precedenza a Guardiola è plausibile, ma non mi quadra il fatto che Sarri possa essere stato considerato un piano B.

    Ma ce lo vedi Sarri, allenatore di un grandissimo club come il Chelsea che ha vinto negli ultimi anni Champions, Europa League e Premier League e che oltretutto ha ancora due anni di contratto ben pagati, dopo un bellissimo campionato, sentirsi dire:

    “Scusa Maurizio, noi adesso proviamo a prendere Pep, se non viene lui allora prendiamo te, aspetta una telefonata”

    Minimo minimo sputa in faccia a chi gli si pone in questo modo.

    No, per me la Juve quando ha contattato Sarri lo ha preso senza se e senza ma, quindi è una scelta A.

    Cioè stiamo parlando di un Allenatore di grandissimo spessore che nemmeno Ancellotti è stato in grado di sostituire degnamente.
    Di un Allenatore che è andato sostituire uno dei più forti al mondo come Conte, e che nel primo anno in Inghilterra se l’è giocata contro le prime tre squadre della Champions ed ha portato a casa una coppa europea.

    Forse, e qui leggo commenti poco convinti di alcuni, si paragona Sarri a Inzaghi o Spalletti.

    Gente, Sarri è un grandissimo ed è apprezzato da tutti i migliori allenatori, in primis da Sacchi che stravede per lui.

    • Alessandro Magno

      se non veniva Sarri restavamo senza mister? Credo cercavano un sltro no? Ci sono sempre piani a e piani b in ogni trattativa gli anni scorsi chiedemmo kross mi risulta che sta ancora li quando arrivó matuidi era una scelta fra tolisso lui e n zonzi. Non c è mai una sola trattativa. L anno scorso cercammo sia pogba che milinkovic savic e niente. A Sarri han fatto 3 anni di contratto credo a uno stipendio elevato che gli frega se era piano a o puano b e comunque era il piano b di guardiola mica di signor nessuno

  10. andrea (the original)

    Dicevo “Sarri alla Juve” 2 anni fa quindi sono quello che ci ha preso per primo!
    😀 😀
    Scherzi a parte, 2 anni fa vedendo la rivoluzione epocale che quest’uomo stava portando nel calcio italiano lo sognavo alla Juve e sotto sotto non ho mai smesso di farlo ma non ci credevo..però il mondo cambia e finalmente questo vale anche per la ultimamente vetusta Juventus.
    Dunque oggi sono poco interessato alla dinamica che lo ha portato, all’esistenza di altre trattative saltate, perchè oltretutto penso che qualsiasi struttura organizzata lavori sempre su più opzioni contestuali.
    Allo stesso modo mi intriga poco il rodimento dei napoletani che è lo stesso degli juventini su Conte all’Inter.

    Mi piace invece pensare a cosa può essere: Sarri arriva tra tanti fegati corrosi che ora tentano di mostrarsi super partes ma sono pronti ad attaccarlo anche prima della prima difficoltà.
    La stagione è la più difficile da 5 anni a questa parte perchè se Allegri trovava un ambiente ostile Sarri trova anche le macerie che hanno indotto la Juve a licenziare Allegri senza disporre di un nuovo allenatore già contrattualizzato.
    L’uomo Sarri nessuno di noi può giudicarlo perchè non lo conosciamo di persona: ha avuto uscite pubbliche infelici ma noi abbiamo avuto Conte e credo che peggio di lui sul piano umano non si possa..lo stesso Lippi (che pure adoro) non è che sia stato immune da uscite imbarazzanti. Almeno Sarri rispetto a un Conte è un uomo corretto verso il proprio datore di lavoro.
    Dal punto di vista professionale non credo che la Juve sarà un clone del Napoli: Sarri ha già mostrato flessibilità nei sistemi di gioco e nella loro intepretazione passando da Empoli a Napoli a Londra; addirittura al Chelsea ha vinto l’EL giocando con un paracarro come Giroud.
    Quindi non possiamo sapere come giocherà la Juve. Quello di cui sono non dico certo ma molto speranzoso è che non vedremo più una squadra passiva e poco coraggiosa; si può giocare più in attacco o coperti ma certo le sue squadre aggrediscono alto e recuperano palla.
    Poi dipende dal mercato: a un Sarri servirebbe poco o nulla con la rosa di cui dispone ma poi bisogna vedere quanti giocatori partiranno o per le macerie lasciate dalla precedente gestione o per esigenza finanziarie. Io spero vada via Mandzukic e resti Cancelo.

    Almeno non mi annoierò più e non è poco.

    • ANDREA

      Posso anche condividere il tuo pezzo Andrea…ma un passaggio non mi “arba”…
      Devi essere coraggioso, portare avanti il tuo mantra e non mettere le mani avanti con l’anno che verrà è il più difficile e poi le solite macerie.
      Fai il bravo…se non giocavano perché Allegri con Sarri voleranno.
      Ma tu devi essere fiducioso senza buttarenle mani avanti semmai dovesse andar male.
      Io ad esempio sono fiducioso.
      Ciao.

      • Andrea (the original)

        Non io, deve esserlo la Juve nel sostenerlo contro mentalità tradizionale dell’ambiente dopo esser stata coraggiosa prendendolo.
        Per il resto io valuto una situazione la cui difficoltà è stata certificata con il licenziamento di Allegri..se lo hanno fatto dopo uno scudetto che si voleva far passare come impresa vuol dire che sotto la situazione era molto brutta.
        Ciò non vuol dire che non si possa far bene ma è comunque molto complesso.
        Nel gioco sicuramente mi aspetto una Juve meno italianista.

  11. Io dico la mia, senza certezze.
    C’e’ intanto da capire cosa e’ cambiato tra il presidente che dice il prossimo anno proveremo ancora a vincere la cl con Allegri e quello che licenzia Allegri.
    Non capisco l urgenza di confermare allegri e mi domando se il cambio sia avvenuto a seguito di una cosciente valutazione.

    Ritorno a questa riflessione: passare da un teorico a un pratico ha molti esempi positivi anche in termini di risultati, dalla pratica alla teoria mi sembra, come esempi, piu’ difficile

    Con tutto l entusiasmo necessario credo si debbano mettere jn conto diversi punti critici

  12. Ben, condivido tutto è Sarri non arriva certo alla Juve fatta di macerie. O meglio, macerie nel senso che arrivare in una squadra che arriva da 2 7mi posti è molto facile fare meglio. Arrivare in una squadra che da 8 anni vincere tutto e di +, allora in quel senso sono macerie xché difficile fare meglio. Vi vorrebbero tripletta in serie. Spero questo tutta la tifoseria juventina lo capisca e appoggi il mister in maniera incondizionata. Basta stupide e dannosissime critiche sul gioco brutto o non gioco (pura invenzione inesistente). Una squadra che da 8 anni ottiene in Italia e in Europa ciò che ha ottenuto la Juve non lo può fare senza un bel gioco.

  13. Sarri nuovo allenatore, finalmente hanno sciolto il dubbio. Pure io avevo capito che si è tergiversato parecchio per vedere fino alla fine se era possibile arrivare a Guardiola. Addirittura ero venuto a sapere che un paio di mesi addietro avevano messo in stand by pure Conte e non è stato il niet di Agnelli quello che ha fatto saltare il ritorno, ma proprio l’opportunità che si era aperta su Guardiola che qualche mese addietro era veramente molto vicino.
    Visto poi che pure il Milan non faceva firmare Gianpaolo, si è capito che si rischiava di dover richiamare Allegri, se avessero preso ancora tempo.

    Non ci diranno certamente come si siano mossi, oggi abbiamo Sarri , quindi w Sarri e forza Juve.

    Mi auguro di continuare a vincere, non sarà facilissimo il campionato italiano che quest’anno avrà qualche concorrente più agguerrita ma il compito non sarà certamente proibitivo. Quanto alla Champions, beh, speriamo che abbia le idee chiare e che la squadra sia veloce nell’assimilare le sue basi tattiche perché con questa rosa sarebbe veramente un peccato non riuscire a provare a vincerla.

  14. Mi piace la definizione che ho sentito ora in una trasmissione e la reputo anche veritiera personalmente: Londra è stata il trionfo di Sarri e la tomba del Sarrismo spiegata +I-mate così: Sarri ad in certo punto ha deciso di provare ad essere un vincente e ha abbandonato il suo essere integralista, il suo volersi imporre anche xché diciamocelo (e parlo in generale), non credo che sia una società ad adeguarsi ad un allenatore ma sempre il contrario.

  15. Mauro the Original

    Furino

    Bisognerebbe capire perché ad annunciare Sarri è stato Elkann da Napoli e non Agnelli?

    Mah qualcosa sarà successo, di sicuro Allegri aveva stufato più di qualcuno ai piani alti.

    • Si,
      Ma anche nella gestione dei conti, mi sembra sia stata fatta una modifica delle prospettive
      Vediamo
      Sicuramente per guardiola c:erano da cambiare 7-14 giocatori in due anni
      Sarri?
      Di questo centro campo adatti a Sarri direi pianic e matuidi, poi?

  16. ER SOR CACCOLA

    Intanto sono ansioso di sentire la sua prima conferenza in bianconero…
    Intanto dovrà spiegare tutte le cazzate dette a vanvera prima, durante e dopo le partite.

    A noi ne ha dette di corte e di crude…poi chi vivrà vedrà…
    Buona serata.

    • Mah,
      Sarei sarà buzzurro ma anche furbo
      Con la società concorrerà che è un professionista, vedi conte, e un sanguigno, a volte si dicono cose che non si pensano.
      Amen lui e noi saremo a posto gli antijuventini prepareranno le mazze per i primi aiutini fatti passare per normali
      Li temo perderà il controllo

  17. Non so come finirà l’Europeo under 21 ma stasera l’Italia ha vinto con la Spagna dando una grandissima lezione tattica. Vinto da Italia insomma. Questo si che è spettacolo se vogliamo. Calcio sempre attuale; che non tramonta mai. 2 note: Ceballos da prendere immediatamente; x me brutto gesto di Kean che al momento della sostituzione non ha nemmeno salutato il compagno di squadra Cutrone che stava prendendo il suo posto. Kean è bravo ma ancora ha molto da migliorare in tutti i sensi. Ora si capisce xché qualche grandissimo allenatore non lo faceva giocare sempre. La maglia della Juventus è la maglia + pesante del mondo.

    • Mauro the Original

      Mi spiace scriverlo ma Kean non diventerà un grande giocatore. Certo di un buon livello ma non un top.

      Da tirar fuori i soldi per Chiesa invece. Questo migliora di giorno in giorno e sarebbe un grande colpo portarlo in bianconero. Per lui si che sacrifico Dybala ma non certo per Icardi.

    • Anch’io ho visto un solo giocatore ergersi di una spanna sui 22: Ceballos.
      Ma il Real non lo venderà ovviamente.

  18. Benedetto,
    tutto perfetto e preciso.
    Penso solo che sia un anno e non due il tempo che avrà a disposizione Sarri, alla Juve si deve vincere.
    Allegri ha giusto un anno di riposo.
    Condivido quando scritto da Germano, altri concetti come sempre sono strusi dal mondo del calcio, ma non è la prima volta, anche su Kean al 100%.
    Sul “Sarrismo”, ultime due stagioni Napoli e Chelsea, abbandonato per cercare di vincere…. ma basta aver guardato le partite.
    Finale di E.L. con Giroud concreto…. invece di Higuain teorico…
    Grosse perplessità sulla sua comunicazione e sulla gestione dei campioni, ma vedremo come si comporterà, e se i giocatori lo seguiranno…., certamente dediche di vittorie ad altre squadre, se ripetute, sarebbero un insulto al mondo dello sport.

  19. Gioco e mentalità europea, sta per iniziare una nuova era ma la missione più importante è continuare a vincere, buon lavoro Sarri.

  20. Mauro the Original

    Kean

    Se qualcuno pensa che possa diventare un grandissimo secondo me sbaglia di grosso.

    Non ha le caratteristiche di Trezeguet, la potenza e progressione di Balotelli né di Drogba.
    Mi ricorda leggermente la fotocopia di Amauri.
    Certo ha segnato qualche buon goal, ma da qui a descriverlo come un Top Player ce ne vuole.

    Come qualcuno che in precedenza vedeva in Dybala il successore di Messi.

    Per me l’unico vero Top che si sta dimostrando tale è Chiesa prendere assolutamente.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web