Maurizio Sarri: impressioni della prima conferenza stampa come neo allenatore della Juventus


Scritto da Cinzia Fresia

Giovedì 20 giugno 2019, ha avuto luogo in quel della Continassa, la prima conferenza stampa di Maurizio Sarri, in veste di allenatore della Juventus.
Il nuovo tecnico della Juventus è apparso rilassato, consapevole e felice, e
ha risposto in modo pacato a tutte le domande, anche le più difficili, quelle che riguardavano, il rapporto con la Juventus e la tifoseria, durante il periodo trascorso a Napoli.

Maurizio Sarri, si è mostrato felicemente sorpreso di quanto la Juventus sia stata determinata a reclutare proprio lui e a trattare per poterlo prendere, non mancando di rispetto a nessuno, Fabio Paratici ringrazia e riconosce in Marina Granovskaia, direttore tecnico del Chelsea, tra i manager piu’ preparati in Europa, che ha reso possibile il passaggio.

Sarri, alla spiegazione circa la considerazione della Juventus come potere “pre-costituito” durante la permanenza a Napoli, risponde di aver reagito con quelle parole, in quanto intenzionato a vincere lo scudetto a tutti i costi, dando il 110 per cento, ammette di non aver assunto modalità giuste, ma promette lo stesso entusiasmo con i colori bianconeri.

In definitiva, la società ha scelto un innamorato segreto, silente ma di grande passionalità, almeno a sentire le parole di grande bellezza che il tecnico ha avuto nei confronti del club torinese.
Sarri, ha rifiutato l’accusa di tradimento nei confronti del Napoli che a suo dire è stato tifoso, e che ha amato e onorato, lasciandolo unicamente per volere della Società, ma che ha rispettato andando un anno all’estero.

il Presidente Andrea Agnelli insieme a Fabio Paratici si ritengono molto soddisfatti dell’operazione, e dell’atteggiamento conservativo del tecnico convinto di voler recuperare alcuni giocatori non in questa stagione particolarmente brillanti. Il neo allenatore, sta già lavorando per la sua Juventus e presto vorra’ incontrare i giocatori, in prima istanza come è logico, Cristiano Ronaldo.

Finisce qui, la telenovela “prossimo allenatore della Juventus”, come di consuetudine, c’è chi è contento e chi non lo è, Sarri ha espresso parole di stima nei confronti dei suoi colleghi italiani, e felice del ritorno di alcuni in Italia.
Ora che le luci della ribalta si sono spente, per il tecnico napoletano, lavorare alla Juventus non sarà una passeggiata, stress e pressione saranno in agguato praticamente tutti i giorni, poiché la Società è programmata per vincere sempre e tutti i tornei, perciò non possiamo che augurare a Maurizio Sarri, tanta buona fortuna ..ne avrà sicuramente bisogno.

  1. Buffon ritorna6? Seppur 41enne è sempre un grande portiere e sinceramente non so quanta tranquillità possa dare al polacco sapere di avere dietro lui uno così. Ho i miei dubbi. Speriamo bene.

  2. Si sono d’accordo Gioele, Gigi va bene anche nello spogliatoio e, farebbe comodo su questo anche a Sarri.anzi,ci vuole per questo. Era giusto restasse.
    Di quelli del 2006 meglio che non ci penso.

    • Buffon rappresenta la continuità con un passato che non si cancella, perchè nel bene e nel male ci ha reso quello che siamo oggi.

  3. A me il calcio delle ragazze fa tenerezza e non lo trovo assurdo.
    Certamente si sviluppa in maniera diversa e come tale bisogna prenderlo.
    Non capisco quali possano essere I problemi, se e’ seguito non ci vedo nulla di strano e forza ragazze!
    Se proprio inguardabile basta cambiare canale.

  4. Se ritorna Buffon mi farebbe piacere, anche se solo n panchina x un anno sarebbe utile allo spogliatoio.
    Quanto alle ragazze dell’Italia di calcio che stanno dimostrando di farsi valere nel campionato del mondo, io tifo sempre per i nostri colori e sono fiero di quanto stiano facendo, e mi diverto.
    Ieri mattina ( ora trovandomi in California) sono 8 ore fuori dal fuso orario italiano, ho visto in tv in albergo la loro vittoria su una trasmissione americana e soprattutto mi sono goduto gli apprezzamenti ( di disprezzo) dei commentatori e commentatrici locali che evidenziavano nelle nostre difensori centrali la forza della nostra squadra che nell’1 contro 1 erano imbattibili.
    Forza Italia di qualsiasi categoria sportiva sia. A proposito, questi dilettanti allo sbaraglio del soccer americano, la coppa la vogliono vincere, e sport minore o meno, se ne fregano del tipo di prestigio inferiore a quello maschile. 😀 😀

  5. Mauro The Original

    Questo è l’anno dove ci potremo giocare il trofeo più importante ad armi pari. Va sottolineato che ci sono altre squadre molto forti ma noi non partiamo più da outsiders ma fra le prime 5.

    Poi la palla è rotonda e non si può mai dire. In ogni caso sono convinto disputeremo una bella Champions.

  6. Mauro the Original

    Io non sono molto contento del ritorno di Buffon. A che serve?

    Se fatalità dovesse farsi male Sczesny o come cavolo si scrive, mettiamo Buffon in porta contro il Barcellona magari in semifinale Champions?
    Avete visto le cappelle con il Psg? E quest’anno sarà ancora peggio.

    Se invece dovesse fare l’uomo spogliatoio a che serve? Abbiamo già Barzagli ed altri.

    Mah sta roba non la capisco

  7. Qui non si tratta di 2006 ma valutare se sia conveniente o no. Soprattutto x il polacco.

  8. Il ritorno di Buffon non mi piace.

    Sarò sincero, a me Buffon non è mai piaciuto, come non mi sono mai piaciuti Cannavaro, Maldini, Vieri, Pirlo, …., insomma quella generazione li.

    Acclamati come campioni hanno vinto pochino, ed in più si accompagnano a figure barbine.
    Cioè alla fine un mondiale a casa lo hanno portato ma le figuracce sono molte e di più delle gioie.

    Ero contento dei saluti di Buffon.

    Si vero è sceso in B però tutte le volte che parla non condivido una virgola che fosse una.

    Nella notte di madrid quella di madrid insomma il silenzio sarebbe stato oro e l’unico ad aver detto parole giuste fu Allegri.

    Adesso pare ritorni.

    A fare che? Che cosa?

    A dispensare opinioni da saggio? No non è il suo mestiere, ogni volta che apre bocca è una pena.
    Non è Zoff. E neanche Vialli, Mancini, Del Piero e Totti.

    Insomma chiedo perdono ma stavolta la metto sul personale, e su questo chiedo venia.
    Poteva andarsene da un’altra parte!

    Saluti. Luca

    • Ciao Luca,
      Il Buffon “parlato” non lo sopporto nemmeno io e mi aspetto, nel caso tornasse, che essendo secondo portiere non compaia in conferenza.
      Ma sulla generazione ed i giocatori che hai citato forse ci sei andato un tantino pesante😅😂

    • Ottobre 2015, la Juve è a -11 dalla vetta, battuta dal Sassuolo (quarta sconfitta in dieci match di campionato).
      Buffon: “Chi indossa la maglia della Juve deve moltiplicare gli sforzi, deve lottare e sudare sempre. Altrimenti si rischiano figuracce. Il primo tempo è stato indegno, in campo non c’eravamo. Mancava intensità, mancava tutto… non siamo riusciti a vincere nemmeno un contrasto.
      Dovremo incominciare a protestare un po’ meno con gli arbitri. E un loro errore non può essere un alibi. Non è da Juve, è da perdenti. E alla Juve non sono abituato ad avere questa mentalità”.

      Questa è la vera Juve, il passato non si cancella e meglio per tutti sarebbe non dimenticarlo.

      • Proprio per parole come quelle mi va bene che stia nello spogliatoio. Perché, alla fine, quelle cose ai compagni le deve dire, mica a noi.
        Invece é importante che nel gruppo ci siano esempi di professionalitá come lui, chiellini, Ronaldo che facciano capire ai nuovi (o a quelli che gia ci sono e si sono rilassati…) come si deve stare alla Juve.

    • Luca, la cretinaggine è una singolarità : darla a una generazione vuol dire assolverla 🤗

    • Andrea (the original)

      Beh insomma, definire con “pochino” il palmares di Maldini, Pirlo, Cannavaro, a livello di club e Nazionale, mi sembra ardito. I primi 2 con il Milan hanno vinto e rivisto tutto ciò che di più importante si possa vincere, il terzo pure un Pallone D’Oro
      E se parliamo di opinioni non da saggio ma poi menzioni Totti e Mancini qualcosa non torna.

  9. Bella notizia pare quella di Cuadrado terzino destro.

    Condivido in pieno!

    A quanto pare la Juve di Sarri sta nascendo ed assume le sembianze che mi ero prefigurato e delle quali avevamo parlato tra tifosi.

    Cioè Sarri non ha ancora cominciato e sul campo mette tutti d’accordo.

    Se tanto mi da tanto e mette tutti d’accordo sui cambi è la reincarnazione di Marcello!

    Ci sarà da divertirsi.

    • Mauro the Original

      Cuadrado oltretutto nasce terzino e quindi torna al suo ruolo naturale. Ne vedremo delle belle la prossima stagione. Sono molto fiducioso in Sarri e per fortuna la dirigenza ha fatto la scelta giusta.
      Ma io sono convinto che la vera rivelazione quest’anno sarà Douglas Costa. Fatelo giocare nel suo ruolo e poi vedremo che razza di giocatore è

  10. CAPELLI UNTI IL NAPOLETANO INSODDISFATTO ROSICONE

    De Laurentiis: “I tifosi della Juve sono tutti gli insoddisfatti del Sud”.

    Mai morbido, mai banale, Aurelio De Laurentiis stavolta (?) punge i tifosi della Juventus.
    Il presidente del Napoli, ai microfoni di Sport Mediaset, ha parlato del tifo bianconero radicato al Sud, spiegando perché, a suo modo di vedere, ci sono tanti tifosi della Juve. La stoccata finale riguarda la città di Torino, per il patron azzurro il capoluogo piemontese è granata: “I veri torinesi tifano Torino e non Juve”.

    SUI TIFOSI BIANCONERI DEL SUD – “La nostra competitor di sempre, per un fatto di tifo, è la Juventus che, ovviamente, avendo un altro tipo di fatturato ed essendo nata oltre 100 anni fa, ha consolidato sotto la stessa proprietà una capacità di avere un numero di tifosi d’Italia che raggruppano tutti gli insoddisfatti del Sud.
    Gli operai della Fiat, ad esempio, venivano importati dal Sud, i veri torinesi per la maggior parte tifano Torino e non Juventus. Questo movimento creato dalla famiglia Agnelli è difficile da sradicare”.

    I MERITI DEL SUO NAPOLI – “Nessuno vuole sconfiggere nessuno, lo sport è bello per questo: bisogna competere in maniera etica, professionale, con grande rispetto per i valori della maglia. Io ce la sto mettendo tutta. Siamo l’unica squadra in italia che da dieci anni compete in Europa, vuol dire che abbiamo fatto passi da gigante”.

    Buon pomeriggio bella gente.

    • Andrea (the original)

      È un falso storico o post verità quanto asserito da ADL.
      Il Torino lo tifano solo a Torino, la Juve a Torino e in tutta Italia, l’unica differenza è questa e lascia pensare che Torino sia granata.

      • Come l’altro falso e’ quello che I bianconeri tifano I padroni e I granata le maestranze.
        Come se I presidenti del toro fossero stati impiegati invece di imprenditori poco scaltri o Cairo adesso fosse uno scappato di casa. E’ una storia che gira da sempre!
        E’ un problema di saper fare le cose invece di farle male.

    • Il problema e’ anche che a lui come saltimbanco cineasta non sta girando bene. Deve sfruttare il calcio per campare e quindi o investe come si deve sul napoli e non magna o viceversa.

      Il bari e’ stato preso sperando di riportarlo su e venderlo.

      Ma de che parliamo guaglio’

  11. La Juve ha tifosi in tutto il mondo.
    A Torino vorrei contarli e vedere quali sono di piu’.

    Poi a me se quelli di torino che tifano Juve sono meridionali poco mi frega, io conosco una caterva di torinesi puri Juventini.

    Dite poi a Adl che anche a Milano quando si va a giocare circa mezzo stadio e’ bianconero.

    Al sud ve ne sono moltissimi ma se stimano che siamo 14/15 milioni per difetto nel mondo,mi sembra ovvio.

    Pensate che un bimbo di otto anni, che a sei anni ha deciso di tifare Juve ha gia’ otto scudi in saccoccia. Questo periodo e’ stato per forza di cose foriero di nuovi tifosi.

    • Ne stai facendo un discorso sociologico, Tino. Il problema di chi non tifa Juventus è doversi sentire accerchiato e, soffrendo di invidia, ha sempre voglia di parlare male del proprio avversario/nemico.😉

  12. Mauro the Original

    Io sono nato a Venezia e veneziano doc al 100%.
    Quindi dovrei tifare Venezia? Beh certo una simpatia ce l’ho ma la mia squadra del cuore è la Juve.

    Comunque dovremmo pensare che quello che pensano gli altri di noi non ci interessa. Tanto meno quello che pensa di me Adl.

    Invece di pensare a queste stupidaggini dovrebbero sistemare tutta la costiera migliorando i servizi e quindi attirando i turisti che riempirebbero quelle stupende zone per quasi tutto l’anno.

    Altro che fabbriche. Hanno l’oro in casa e non lo sanno sfruttare.
    Con una buona organizzazione turistica non ci sarebbe un solo disoccupato in Campania.

    • Verissimo Mauro
      Un patrimonio inestimabile.
      Direttore sito greco archeologico Paestum?
      Mi duole molto: austriaco.
      Quello di Paestum e’ da vedere assolutamente.
      Tra amalfitana e sorrentina rimani a bocca aperta dalla bellezza…

    • Tino, non ti parlerò delle lastre della Tomba del tuffatore, e dello stentoreo nitore di quel tuffo …
      Troppa sarebbe la nostalgia di quei secoli d’oro … Quanto gli afflati dell’arte e del pensiero greco, fertilizzarono il suolo italico …

  13. Mauro the Original

    Io non capisco. Se il Veneto che ha spiagge, diciamocelo chiaramente, che fanno schifo ma attira milioni e milioni di turisti, costringendo gli operatori ad assumere molta gente del sud e tantissimi stranieri poiché qui manca il personale, perché la Campania con posti stupendi non riesce a vivere di turismo? Ma ste cose la gente le guarda?

  14. …. dunque Allegri non era in grado di dare un ‘gioco’…. ah ah ah… alla squadra…
    ..leggo sulla stampa del 27 giugno… che Sarri spera?! che la Juve mantenga?! una caratteristica della Juve di Allegri… in sintesi sapeva resistere e poi ribaltava le partite… umh….. poi leggo ancora… che non si deve perdere il 99% di positivo dela Juve di prima…
    Ora, detto che 99% mi sembra una presa per il culo, la tua ‘filosofia’ ‘calcistica’…. dovrebbe… dico dovrebbe essere quella che ti porta a vincere…. se per vincere speri che telefonando ad Allegri per fare i cambi… ti risponda….. potresti trovare occupato…
    Sperare che la ‘filosofia di gioco’?!?!…. ti faccia divertire e faccia divertire i tifosi…. e poi la filosofia calcistica di Allegri ti faccia vincere le partite… lo trovo un ragionamento ‘romantico’…

    • Andrea (the original)

      Ti rode eh?
      Fattene una ragione, è finita, siamo liberi finalmente!

    • Per i cambi non c’é problema, basta seguire poche e soprattutto semplici indicazioni:
      – Se hai gia fatto l’1-0 togli il tuo uomo piú pericoloso ed inserisci il terzo centrale, o quinto difensore a seconda delle circostanze.
      – Se stai perdendo metti il terzino all’ala ed inserisci un paracarro per vedere se spizza.
      – Se stai pareggiando, soprattutto in coppa, non fare nulla ed attendi.
      – Se un giocatore si fa male, cambialo. Ma se sei in finale di champions lascialo pure in campo finché la lesione ne annulli completamente i movimenti.
      – Non abusare delle sostituzioni punitive e limitale solo a coloro che non avendo ancora compiuto 30 anni la toccano di tacco.
      – Individua i tre o quattro giocatori piú limitati tecnicamente e non cambiarli mai.

      PS. Io proporrei di dare ad Allegri la metá dello stipendio di Sarri visto che gli ha lasciato il lavoro gia fatto.

      • Kris
        È arrivato Sarri, viva Sarri.
        Per il resto aspetterei ancora un po’…l’ossessione è dura ma aspetterei…ma mica per vincere 5 scudi o 4 coppe Italia…niente di tutto questo, lo osannerei anche da subito, dopo il nono…pensa un po’ se mi farebbe fare la pipì dentro quel “cesso”.
        Ciao.

        • Andrea (the original)

          Non credo che Kris stia osannando Sarri.
          Mi pare più si accolga con gioia e sollievo il tentativo della Juventus di avvicinare il tipo di calcio di quelli migliori di noi.

          • Esatto Andrea,
            Gli osanna non sono il mio forte ed ancora Sarri non ha fatto nulla. Per il momento gli apprezzamenti vanno alla scelta della società. Se poi questa dovesse rivelarsi anche azzeccata mi metterò in coda anch’io per una pisciata😁

      • Ma più che lo stipendio, che Allegri già prende perchè è stato esonerato…. gli tiene il posto al caldo, mi sembra si dica così…
        Invece i tuoi ragionamenti?! calcistici?! mi sanno di ‘medioevo’…

        • Appunto, anche la società li ha ritenuti da medioevo.
          Poi dire che gli mantiene il posto caldo vuol dire augurarsi che le cose vadano male pur di rivedere Allegri in panchina, e su questo punto mi dissocio assolutamente.

          • Andrea (the original)

            Infatti, ora si scopre la vera natura di alcuni che danno lezioni di tifo.
            E comunque, se anche retrocedessimo in serie B, Allegri non lo rivedremo mai più.

  15. LE IDEE CHIARE DI MAURIZIO

    Maurizio Sarri è entrato nel mondo Juve in punta di piedi ed ha conquistato tutti con la semplicità di concetti e anche con delle idee che metteranno il suo credo a dispozione dei calciatori a disposizione, senza delle imposizioni ma partendo molto da quanto aveva fatto Massimiliano Allegri che aveva spesso e volentieri messo i calciatori al centro, per fare meno danni possibili. Il tecnico toscano ha infatti ribadito: “ È più facile che un giocatore faccia diventare grande un allenatore che il contrario. Mentre a 35 anni pensi di poter incidere in maniera così feroce, nel corso delle esperienze ti rendi conto che fino a un certo punto incidi, poi a un certo punto la qualità del giocatore diventa determinante.
    Quindi è più importante il giocatore per me che io per il giocatore, a meno che io non incontri un giocatore giovane che io possa migliorare e modellare”.

    Sotto questo punti di vista, Sarri avrà un mix di calciatori, dai giovani come probabilmente, Matthijs De Ligt, a quelli più esperti come Cristiano Ronaldo e probabilmente anche Buffon.

    Sarri però ha le idee chiare:”La Juve in questo momento in Europa rappresenta una delle dieci società di massimo livello e il fatto che di queste dieci cinque siano inglesi la dice lunga sul quadro in cui ci stiamo muovendo. Poi qui stiamo parlando dei massimi sistemi e delle difficoltà, ma alla fine ti alzi la mattina e l’obiettivo è vincere”.

    Una frase è l’emblema dell’intelligenza di questo allenatore che non vuole assolutamente buttare nulla del lavoro di Allegri:”la filosofia di gioco può essere diversa, ma non si deve perdere quel 99% di positivo che c’era nel modo di giocare nella Juventus di prima”.

    Il progetto della Juventus è chiaro, Maurizio Sarri vuole portare i bianconeri in alto, ma senza schemi fissi, con tutto a disposizione dei giocatori a disposizione.
    Massimo Pavan

    Buongiorno bella gente…caldo ?

    • Bravo Sarri, che sa che deve ingraziarsi un ambiente estremamente conservatore.
      Pare che si limiterá ad aggiungere solo la trentatreesima Regola: “Non prendere per il culo la gente e metti sempre in pratica le prime 32”.

    • Andrea (the original)

      Infatti che Sarri fosse tutto schemi era un falso storico quanto quello per cui lui giochi per trastullardi e che Torino fosse granata.
      Sarri porta un gioco e una mentalità non italianista, è differenza unica e abissale al tempo stesso.
      Caldissimo ma era ora.

  16. L’ “ASSASSINO”…TORNA…SEMPRE…IL LUOGO

    Lele(ma che cazzo di nome è?)Oriali torna all’inter pur rimanendo insieme a Mancini fino alla fine dell’Europeo.

    Il presidente Gravina concede il doppio incarico…in Italia funziona così…purtroppo.

    Saluti calorosi !!!

    • Gravina presidente della Figc: “Stamattina, d’accordo con l’Inter, abbiamo definito la posizione di Oriali: ci ha chiesto la possibilità di tornare a casa in una società emotivamente che sente ancora sua. Abbiamo rispettato quella che era la volontà di Mancini e di Oriali e abbiamo conservato la possibilità con Oriali di continuare sino all’Europeo 2020”.

      D’accordo con l’inter?.. ma dopo gli illeciti hanno prescritto anche il conflitto di competenza?

  17. Mister Sarri, benvenuto nel club degli allenatori parakuli 🤣🤣🤣

  18. Mister Sarri, benvenuto nel club degli allenatori parakuli 🤣🤣🤣🤣

  19. RESPINTO IL RICORSO DELLA RAI…
    di Rosa Doro

    La prossima stagione la Champions League potrebbe essere visibile sulla Mediaset in chiaro e non più sulla Rai.
    Come spiega Repubblica infatti la tv nazionale ha perso il ricorso contro Sky perdendo dunque ogni possibilità di trasmettere la Coppa: “Il Tribunale di Milano ha respinto il ricorso d’urgenza depositato dalla tv di Stato contro Sky per continuare a trasmettere una partita in chiaro il mercoledì fino al 2021. Sky, titolare della Champions nel triennio 2018-21, a maggio 2018 ha ceduto in sublicenza alla Rai 14 partite (più finale di Champions e Supercoppa) per 40 milioni: accordo di un anno, con opzione per gli altri due subordinata all’acquisizione, da parte di Sky, dei diritti di Serie A a condizioni “non significativamente inferiori” al triennio precedente.
    Poco dopo, Sky ha ottenuto la A ma ha lasciato il 30% delle partite a Dazn (prima le trasmetteva tutte).
    Da qui la lite.
    Sky ha invitato la Rai a fare una nuova proposta al rialzo e ha ricevuto un’offerta di Mediaset.
    Per la Rai, l’opzione invece è ancora valida perché il valore economico dei diritti di A comprati da Sky è comunque cresciuto (ha speso il 36% in più).
    Il Tribunale ha rigettato il ricorso solo perché non sussistono motivi di urgenza e ha invitato le parti a negoziare.
    La Rai ha annunciato subito un nuovo reclamo.
    Sky, seccata, medita di chiudere con Mediaset”.

    Proprio oggi ho pagato il bimestrale con sky…
    Buon pranzo…bevete tanto e soprattutto che siano bollicine.

    • andrea (the original)

      Se le pirate crescono ci sarà un motivo..

      • Andrea
        Hai ragione ce ne sono quante ne vuoi.
        Le lascio a voi ragazzi che sapete smanettare…io lo faccio raramente e solo quando la Juve viene trasmessa non in chiaro e soprattutto non su sky…non ho la pazienza del ricollocamento quando sparisce il segnale…insomma , una rottura di balle.

        • Andrea (the original)

          Mi dicono che non salta quelli che l’hanno fatta (uno mi è molto vicino)?
          Ma io ancora non ho deciso per i tuoi stessi motivi.

  20. IL MILAN FUORI DALL’EUROPA

    Ora è ufficiale: il Milan non giocherà l’Europa League della stagione 2019/2020.
    Il TAS infatti ha ufficializzato la decisione: “Il Milan è escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nella stagione sportiva 2019/2020 come conseguenza della violazione degli obblighi di pareggio di FFP durante i periodi di monitoraggio 2015/2016/2017 e 2016/2017/2018”, recita il comunicato ufficiale emesso pochi minuti fa.

    Con l’esclusione del Milan dunque, la Roma accede automaticamente ai gironi di Europa League e il Torino entrerà in Europa attraverso i preliminari.
    Rosa Doro

    Poi ci sono quelli usciti dalla porta e rientrano dalla finestra.
    Tacci vostra…

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web