Il punto sul calcio mercato Juve – seconda parte.

Articolo di Alessandro Magno

Portieri

Al momento sono 4. Sicuri al 100% Buffon e Pinsoglio. Per quanto riguarda Szczesny c’è stato un vociferare su un possibile suo approdo al Manchester United al posto di De Gea che non rinnova, questo per generare una plusvalenza importante e prendere Donnarumma. Per fortuna la cosa pare superata con il milanista in direzione PSG e il polacco ancora a difendere i nostri pali. Per Perin c’è un interessamento del Benfica oltre che quello della Roma ma la Juve ha chiesto 25 milioni e i portoghesi sono rimasti un poco di sasso.

Difensori

Si è parecchio irrobustito il reparto difensivo. Al momento sono stati messi sotto contratto Romero, Demiral, Tourè e Pellegrini. Potrebbe non restare nessuno visto che sono tutti giovani e hanno molte richieste e bisogno di crescere. Tourè è già stato dato in prestito a Sassuolo mentre Romero pare sicuro tornerà al Genoa. Per gli altri due si valuta. Per Demiral l’ago della bilancia potrebbe essere se resta o meno Bonucci (richiesto del City). Per Pellegrini le eventuali partenze di Cancelo e o Cuadrado. Finalmente pare sia arrivato il momento di De Ligt che non è stato convocato dall’Ajax per la tourneè austriaca. Potrebbe arrivare a Torino in questo fine settimana ed esser annunciato a borse chiuse. Cancelo non si trova l’accordo economico con il Manchester City a questo punto se non dovesse generare un importante plusvalenza potrebbe pure restare.

Centrocampisti

Il reparto di centrocampo con Rabiot e Ramsey sembra a posto. Emre Can e Bentancur confermatissimi. Bisogna cedere. Per Khedira si è aperto un discorso con il Fenerbahce. Matuidi dovrebbe anche esser messo fra i partenti ma al momento si attende di parlare con il giocatore anche perchè ha un contratto in scadenza nel 2020 quindi o parte ora o rinnova. Pogba al momento è un utopia. Si è parlato a lungo di un giro con Milincovic Savic al Manchester, Pogba al Real e Isco alla Juve. Al momento sono chiacchiere. Se dovesse arrivare un centrocampista importante (Pogba o Isco) potrebbe esser sacrificato Pjanic. Questioni economiche.

Attaccanti

Anche qui molti nodi da sciogliere. Si sono uniti al gruppo fra gli altri Higuain e Pjaca. Entrambi verranno ceduti. Per il primo che non voleva giocare in Italia c’è l’interesse solo di Roma e Fiorentina. All’esterno non ha mercato. I viola non vogliono cedere Chiesa per cui è difficile gli si giri il pipita. Potrebbe verificarsi un circolo con Higuain a Roma, Dzeko all’Inter e Icardi alla Juve. Icardi ha avuto un abboccamento con il Napoli ma pare sia desideroso si vestire il bianconero. Alla Juve piace ma la scoietà gioca sul fatto che è fuori dal progetto Inter per cui aspetta di prenderlo in saldo. Pjaca verrà girato in prestito a qualche società amica ( Sassuolo Genoa?). Per Mandzukic anche lui in lista di partenza, alcune proposte tedesche. Borussia ma anche Bayern, anche se qui gli si è chiesto di fare la riserva, cosa a lui molto poco gradita. Il sicuro al ”mil por siento” è Ronaldo. Dybala anche se piace all’Inter dovrebbe restare, in quanto la Juve non vuol cederlo ai nerazzurri e neanche Paulo è desideroso di andare a giocare da loro. Per ora anche Douglas Costa sembra confermato.

  1. QUEL PARACARRO DI MARIOLONE

    Dicembre 2018 mi incontro con un Amico allo Allianz Stadium, lui era con un’amica, per Juve-Inter, beviamo qualcosa, anzi più di qualcosa, al bar e poi ci salutiamo con un in bocca al lupo per la partita.
    La partita andava avanti a reti immacolate, pensavo ad un 0-0 finale…invece crossa Cancelo e Mario sul secondo palo insacca di testa…e già questo fosse stato il suo unico goal della stagione per me sarebbe bastato.

    Poi, ricordo un’altra partita, questa volta sotto 1-0 con un goal a sorpresa di Ilicic dopo che Ronaldo si era divorato peggio del peggior Pacione un goal dal dischetto sparando alto, ma che dico alto …di più…in curva, un cross al bacio proveniente dalla dx.
    L’Atalanta non vince perché Mariolone si inventa un goal dei suoi, dal secondo palo e quasi sulla linea di fondo insacca in porta.

    Tanti altri ne ha fatti ma la sua annata post mondiale è stata veramente scialba.

    Buona domenica bella gente.

    • E già quando sovrastò asamoah di testa, ma ricordiamo anche quello della vittoria a roma e napoli, per non dimenticare la famosa rovesciata contro il real che riaccese le speranze di noi juventini. Insomma scaricarlo con troppa facilità solo per un’annata come ben dici scialba per il mondiale potrebbe essere un errore. D’altronde la sua disponibilità a giocare dovunque e per la squadra va esaltata e poi se la cura sarri avvantaggia ronaldo e dybala perché non potrebbe valere per marione?

      • andrea (the original)

        Ha sempre segnato troppo poco e il discorso sulla versatilità aveva un fondamento in una Juve non eccelsa tecnicamente, non in quella delle ultime 2 stagioni.
        Il problema non so se possa risolverlo Sarri perché il suo è un gioco tecnico, veloce, cosa che Mandzukic non è in grado di fare.

      • Premessa: Sarri è in grado più di noi di valutare l’utilità di Mandzukic nella sua Juve.
        Fatto sta che la sua media gol non si avvicina a quella dei grandi attaccanti.
        Ma lui -si dirà- nella Juve allegriana faceva soprattutto altro.
        Ecco, forse quel “altro” nella Juve sarriana è previsto lo facciano altri. Forse.

        Buona serata.

  2. Premesso che non ho niente contro Mandzukic e che, come dice Luigi, sarà l’allenatore a dire se gli serve o meno, io non vedo la necessità di tenerlo ancora.
    Intanto da qualche parte bisogna ringiovanire e Mario, 34, non garantisce più di una decina di partite a stagione tra infortuni e cali di forma sconcertanti.
    Si spera che col nuovo corso la squadra inizi a giocare con un po’ di ritmo, ed abbiamo visto nelle ultime due stagioni che quando il ritmo aumenta si alza anche la bandiera bianca di Marione.
    Segna pochissimo, non gradisce la panchina e non incide da subentrante.
    Non mi pare, almeno sentendo Guardiola, che sia compatibile con un certo tipo di gioco ed è anche inutile nel contropiede.
    Condiziona l’attacco obbligando sempre al cross ed alla ricerca della sportellata.
    Oltre alle scivolate da libro cuore quando è tornato in difesa ha combinato anche cagate pazzesche, emblematica quella di Cardiff che ha chiuso l’incontro annullando la rovesciata del primo tempo.
    Poi, dovesse rimanere e giocare come nel Bayern, sarò solo contento. Ma ora come ora per me è dei primi da cedere, anche perché non possiamo tenere tutti per riconoscenza.

    • Mi pare di aver scritto, oltre a ricordare le sue gesta: Tanti altri ne ha fatti ma la sua annata post mondiale è stata veramente scialba.

      Buona domenica bella gente.

    • Marione è un campione.

      Beccati la rima!

      Seriamente penso che Mandzukic sia uno dei più forti centravanti oggi su piazza.

      Ha salutato il Bayern Monaco dopo 88 partite con uno score di 48 gol. Niente male, ed è arrivato da noi con uno score di 20 gol in 43 partite dall’Atletico.

      Insomma un gol ogni due partite di media, non sono male.

      Certo giocava in modo diverso, nel Bayern giocava da prima punta con Muller seconda punta con Robben e Ribery ai lati, ma qui bisogna chiedere ad Allegri.

      • Mah … Luca, sei tu o un clone ? :mrgreen:
        Quando il Manzo giocava nel bayern c’era al governo Berlusconi … fatti un po’ di conti.
        Diciamolo che da noi il “centravanti” Mandzukic ha svernato sui recuperi a centrocampo e in difesa …

        Tutti gli altri invece, dici bene sotto, meritano una chance, ora che è arrivato uno che ha la presunzione di “allenare” i giocatori, e non passa il tempo a cazzeggiare in quel di Vinovo con le mani in tasca … 😈

        • Luigi

          ripeto, Mandzukic è un grande, o comunque lo è stato. I gol li ha sempre fatti.

          da noi ha segnato poco, ma si è dato un gran da fare in un ruolo non suo.

          Io chiederei ad Allegri…….

  3. Mauro the Original

    Io confido moltissimo in Costa che ha grandissime qualità. Se riesce ad esprimersi al meglio diventerà fondamentale in alcune partite. Si alterneranno lui e Bernardeschi.

    Credo inoltre che Higuain rimanga alla Juve mentre Manzo andrà sicuramente via.

    Bonucci non credo venga ceduto, in quanto Chiellini non è più affidabile e se va bene gioca una ventina di partite. Rugani non convince per cui sarà il quarto in quel ruolo.

    Mi aspetto invece moltissimo da Pjanic che diventerà il perno della squadra. Dovrà toccare moltissimi palloni e da lui partirà ogni azione.

    E poi vabbè, il super super De Ligt che secondo me segnerà più di dieci goal in campionato ed soliti 2 o 3 in Champions.

    • Non facciamo sogni ad occhi aperti, i presupposti sono ottimi mai dire gatto se non lo mettiamo prima nel sacco.

  4. .. come si chiama ..ah si media… tre quotidiani sportivi, oltre altre 4 testate nazionali… ah si Mario 6.31… pensa se avesse fatto una stagione sotto tono….
    sono dati… poi ci sono le opinioni ‘arzigogolate’…
    Se la dirigenza ha rinunciato a Marchisio… giustamente dico io…. perchè la nostra dirigenza dovrebbe tenere Mario se non lo ritiene adatto ed in grado di fare bene?
    Non so, sono bravi se prendono Sarri, ma sono stupiti se tengono Mario?…
    Diciamo… che non solo Sarri… ma anche i giornalisti di 7 testate sono più preparati dei freguentatori di un blog…
    Adesso ‘telefono’ a Guardiola per sapere cosa ne pensa….

    • Ma no, non sprecare la telefonata …
      Tanto pare che Sarri voglia telefonare ai giornalisti delle 7 testate per farsi dare la dritta giusta :mrgreen:

  5. Sistemata la difesa ed il centrocampo, c’è un attacco tutto da decifrare.

    Punto fermo Ronaldo che pare faccia la punta partendo da sinistra, come suo solito, “io esto a chi!” disse dopo l’ennesimo gol a chi gli voleva cambiare ruolo.

    Dybala al centro con Costa a destra, oppure Dybala a destra con Icardi in mezzo.

    Le cessioni di Mandzukic ed Higuain sono nell’aria e condivisibili viste le carte d’identità.
    Certo, oggi Higuain è più forte di tutti però il futuro è del sign. Wanda che personalmente non prenderei mai.

    Resta da definire Chiesa, che segna pochino e non è Costa, ma che è un ala di livello. Credo arriverà il prossimo anno.

    Che fare di Bernardeschi?
    Resto dell’idea che sia ottimo a centrocampo, non lo vedo in attacco segna pochissimo, anche per lui però vale la “scusa” Allegri, cioè voglio vederlo con un altro allenatore, sto con Sarri, deve trovare una posizione fissa.

    • Prima di capire come sarà la squadra definitiva aspetterei la scrematura in corso, non mi meraviglierei se ci sarà qualche cambio importante ancora. Un Pjanic-Pogba io lo vedrei bene.

    • Guarda Luca, ora, con Sarri, anche un pensierino a Messi lo farei … e non è una boutade; chissà che i due numeri uno non vogliano concludere la carriera insieme … Sarebbe il colpo del bi-secolo.
      Pare infatti che l’argentino sia rimasto deluso dal mancato arrivo di Neymar, e allora potrebbe venire a misurarsi per sfizio nel campionato più difficile del mondo.
      Magari con uno scambio con Higuain più ampio conguaglio.

      Infatti dopo aver sistemato la difesa con l’arcigno olandese, manca solo un ultimo grande colpo in attacco. E siccome il Wando non mi convince affatto … sono convinto che quel furbastro di Paratici potrebbe ancora stupirci !

      Ciaooooooooooo

      • Il Barcellona ha finito il suo ciclo il giorno in cui il centrocampo dei fenomeni Xavi e Iniesta è andato in pensione. Solo gente di quel calibro poteva supportare quel trio d’avanti con Neymar. Sono convinto che se dovesse rientrare quest’ultimo, si sfalderebbero defintivamente.
        Messi è nato e cresciuto tra i catalani e finirà la sua carriera lì, poi caro Luigi pagare altri 30 e passa milioni di stipendio ad un altro significherebbe per la Juve dover fare pagare biglietti da 500 euro allo stadio. Già così mi sembra di sognare ad occhi aperti, non illudiamoci con utopie ulteriori.

        • andrea (the original)

          180 gol in una stagione in 3, la maggior parte dei quali su azione costruita da loro 3, tanto sfaldamento non mi pare
          Inchiesta e Xavi erano bravi palleggiatori (e dimostrano che gli incontristi non servono se hai la palla sempre tu) ma poi quando si doveva fare sul serio il pallone era di quei 3.

          • Già, a volte anche i numeri dicono (quasi) tutto. 180 gol in una stagione nel calcio moderno oltre ad essere una mostruosità, indicano anche chi -e per quanto tempo- deteneva il possesso del pallone in quelle partite.

            Un po’ -in piccolo- quello che è successo alla Juve con l’Ajax, quando tutti noi, dal divano di casa, attendavamo speranzosi che quei carneadi perdessero il pallone e anche la Juve facesse qualche azione in attacco, per replicare quelle a grappoli dei lancieri 👿

            • E no, Lui’, allora non avevi capito che noi si andava di muso corto. A noi la quantità ci fa un baffo, un gol bisogna fare ma bellino. Vincere con quel gol e poi andare a deridere i teorici in conferenza.
              Peccato non aver visto la palla quella sera sennò sicuro che li avremmo eliminati!

            • Appunto Kris ! Noi proprio quello si recriminava dal divano sull’1 a 1: ma come cacchio sti tizi la palla ce l’hanno sempre loro. Se ce la dessero pure a noi qualche volta -con la difesa di cacca che si ritrovano-, un altro gol glielo facciamo ! :mrgreen:

  6. A me risulta che il grande barca, non oggi, aveva una difesa mostre come il resto della squadra.
    Facciamo cosi’ rivendiamo l’olandese che arriva oggi,svendiamo rugani, chiellini,bonucci,de sciglio, e con un piccolo conguaglio prendiamo messi, vendiamo Emre can anche. Dietro mettiamo buffon con tre della primavera o,per non esagerare, tre raccattapalle.
    Ma si che cazzo le hanno inventate a fare le difese, soldi buttati per quattro nullafacenti pelandroni.

    • Grande quella difesa, ma la forma di difendere era completamente diversa da quella della Juve degli ultimi anni. Il Barça difendeva in maniera funzionale agli attaccanti e tutta la squadra si muoveva con armonia con il principale obiettivo di sostenere la manovra d’attacco e fare gol.
      La Juve invece ragionava al contrario, due attaccanti su tre a fare i mediani a protezione della difesa per non prendere gol ed il terzo abbandonato a se stesso con le mani alzate ad urlare “misteeeeerrrrr!”. :mrgreen:

      • Kris,
        Senza ironia, sai per caso quanti goal ha fatto la Juve nell’ultima stagione?
        CL Camp Coppa Italia?
        Non credo pochi.

        • Non ne ho idea Tino, anche perché mi piace leggere il calcio al di là dei numeri.
          Ma, ad occhio, sicuramente meno di quanto il potenziale permettesse visto che Ronaldo, nella sua peggior stagione a livello realizzativo, è l’unico in doppia cifra.

          • Trovati. 87
            Ronaldo ha cominciato un po’ tardi.
            Tutto sto difensivismo mi pare esagerato visto che nell’era dell’innominabile la juve ha fatto circa 500 goals.
            Forse se ne potevano fare di piu’?
            Forse. Quest’anno dovremmo superali visto lo squadrone. E spero con meno infortuni.
            Il gioco? Ok sono felice di divertirmi quest’anno, ma se poi non vinco mi passa la scimmia.
            Ciao

            • Forse in po’ pochini, credo che il solo messi abbia superato i 50. Comunque non è il dato in se la questione più preoccupante. Se ci fai caso ad inizio stagione creavamo molto pur segnando poco. A volte è anche casualità che la palla entri con più o meno facilità. Ma poi ad un certo punto abbiamo smesso di creare e siamo tornati a cercare di risolvere le partite giocando solo 10 minuti. Il giochino che in un campionato dove la facciamo da padroni funziona pure ma in coppa ti passa fattura.
              Se l’anno prossimo faremo meglio non lo so ma sicuramente ci proveremo. Purtroppo l’innominabile si è intestardito nel non volerci neanche provare (motivo del mio rancore verso di lui).
              Ciao

            • Tino, sì 87 che non sono pochi ma nemmeno molti ma se una squadra crea o no oltre a quelli segnati bisognerebbe anche verificare quelli sbagliati e mi riferisco a quelli a 5 metri dalla porta. Impossibile contarli xché ne sono veramente tantissimi e molti sbagliati veramente in modo clamoroso a porta vuota.

              • Germa’
                Nelle passate stagioni ne abbiamo fatte di piu’…io penso che c’e’ stato il rodaggio di CR7 e gli errori sottoporta eclatanti.
                Berna x esempio ha sprecato un casino.
                Cmq va bene cosi’

    • Andrea (the original)

      Ter Stegen, portiere buono ma non al livello dei migliori.
      Alves e Alba, terzini di spinta, non propriamente difensori (abbiamo che Alves per la mentalità italiana non era buono perchè dribblava, crossava, faceva assist)
      Pique’ (livello di Chiellini) e Mascherano (centrocampista), difensori centrali.
      Insomma, giocatori individualmente abili ma certo non il modello di difesa contemplata dal nostro calcio obsoleto, quindi non difensivi.

      Solo che loro pressavano con costanza (per la mentalità italiana non si può fare), erano sulla linea di centrocampo (per le mentalità italiana roba da Zeman), recuperavano palla velocemente (per noi “e mica si può andare a mille all’ora), a volte si abbassavano per qualche minuto per aprire il campo al loro contropiede (per noi Mandzukic, circa 16 secondi sui 100 metri è però imprescindibile, mica Costa che se la gioca con Tortu sulla distanza).

      Abbiamo visto altresì 4 semifinaliste di Champions schierare linee difensive composte da giocatori non certo eccelsi (su De Ligt come detto non mi esprimo perchè è questa stagione a decidere se è gran difensore o uno dei pacchi di una stagione irripetibile per l’Ajax).

      Dunque la formula che proponi ironicamente dipende dal tipo di gioco che si fa.

      • Ok..
        Vedremo cosa troveremo nel sacco.
        Sono impaziente come un pargolo alla vigilia di Natale.

        • Andrea (the original)

          Come detto, anche io sono curioso e spero trionfi l’idea di giocar bene come scelta, anche quando inevitabilmente qualche volta non dovesse riuscire.

  7. Ma a Ramsey gliel’hanno detto che il campionato italiano è al livello di quello Pakistano? Con tutto il rispetto x il Pakistan ovviamente…

    • Andrea (the original)

      Lo vedrà presto, anche se si spera che dalla voglia di cambiamento e di dire “basta al calcio italianista” portato avanti anche dai media e da alcuni allenatori rinasca qualcosa di più competitivo.
      Diversamente, come per altri big, la Juve non sarà una sfida italiana ma solo europea

  8. Mauro the Original

    Ciò che mi aspetto da Sarri è una Champions ad altissimo livello, giocata come si deve. Chiaro che la vittoria non si può dare per scontata ma per me è sufficiente giocarla bene, da squadra di vertice europeo e non da provinciale.

    Per lo scudetto invece mi auguro non lo vinca.

    Il Real ha vinto le ultime 4 Champions e solo 1 scudetto. Mi auguro quindi si vada in questa direzione.

  9. Mauro the Original

    Tino

    Ti consiglio di acquistare già da adesso tonnellate di cenere per cospargerti il capo gridando “Abemus Sarri” 😁😁😁

  10. Concetto dei gol sbagliati:

    Ricordo bene l’annata record di Higuain (36 GOL) nel Napoli. Perché ne vidi alcune partite.
    Ebbene la cosa che mi rimase impressa furono, non tanto i gol segnati, ma la caterva di gol sbagliati dall’argentino.
    Perché quel Napoli creava 10-15 occasioni gol a partita.

    Questo per dire cosa ? Che il concetto dei gol sbagliati è abbastanza utopistico ed aleatorio nel calcio.

    Buona giornata a tutti.

    • Sì parlava di una Juve che creava poco. Invece i tantissimi gol sbagliati dimostra il contrario. Era solo x quello.

      • andrea (the original)

        Vai a vedere quanto creano le squadre straniere o la stessa Atalanta (pur scarsa negli uomini).

  11. La BBC ed altre amenità.

    La BBC nasce dopo l’anno orribilis del 7°posto e del mondiale in sud’Africa, risultato, l’ennesimo settimo posto e le voci che tra i due del Bari la Juve avesse preso quello scarso. Arriva a puntellare la difesa tale Andrea Barzagli, cambia poco, sempre 7° posto.

    Poi si cambia allenatore, 424 la squadra vola, ma per sfruttare al meglio i giocatori a disposizione si arriva ad un 433. Per poi chiudere con il definitivo 352, ma con due difensori a centrocampo e non due ali, siamo cioè al 532 con un mediano fisso davanti alla difesa.

    Da li non ci schiodiamo più e non si schioda più la Nazionale.

    Secondo me la BBC pare una difesa di campioni, ma non lo è.

    Lo è nella misura in cui tutta la fase difensiva della squadra è impegnata a protezione dei 3 centrali difensivi.

    Il guaio è proprio quello, in realtà difendiamo con 6 uomini e la regia è affidata a due, Bonucci più il centromediano, tutti vicino all’area di rigore nostra.
    Insomma se parliamo di difensori forti, i difensori forti lo sono quando sono capaci di giocare nell’uno contro uno.
    La difesa regge non perché i difensori sono forti, ma perché hanno sempre un raddoppio dietro, è come se giocassimo a 4 più il libero.

    E questo non fa altro che portare a quello che dice Kris, 6 in difesa ed uno avanti che si sbraccia gridando “Misteeeeerrr!”

    • Si, io condivido
      La bbc ha rappresentato per me le basi del gioco della squadra: un gioco poco dinamico, fatto di tatticismi più che di dinamismo offensivo

      In questo non sottovaluterei l’arrivo di deligt
      Sarri non è più quello del primo Napoli, ma la Juve non arriva da un propositore come Benitez, ma da Allegri, pregi e difetti.
      La coppia delight chiellini la vedo male, con bonucci forse peggio.
      Vedo tanta qualità ma anche tanti punti critici e punti di domanda

      • Hai ragione, la Juve arriva da Allegri non da Benitez….

        In questa frase racchiudi un universo, Benitez ha costruito una squadra, Sarri l’ha evoluta.
        Ma Sarri forse non è quello che ci hanno descritto.
        I quasi 20 punti fatti in meno da Ancelotti e Sarri con la Europa League qualcosa potrebbero suggerire.

        Personalmente vedo De Ligt come giocatore di posizione, proprio alter ego di Bonucci, ma con più forza.
        Il vice Chiellini invece non lo vedo ancora. Spero sia Demiral, ma a me è piaciuto Rugani in occasione della partita con l’Ajax, insomma la vedo bene. Non vedo bene sinceramente l’ultimo Bonucci.

        • Mauro the Original

          Luca

          Ultimamente ho visto qualche pezzo di partita di De Ligt.

          Semplicemente mostruoso nell’uno contro uno e nei recuperi. La muraglia cinese tanto per intenderci.
          Si potrebbe tranquillamente giocare con un solo difensore centrale tanta è la sua forza e qualità.

          Per cui la Juve con questo acquisto si è veramente rafforzata.

          Ho scritto tempo fa che non ho mai visto un giocatore così forte nei recuperi e soprattutto nella progressione portando palla.

          Per me sarà pallone d’oro entro il 2022.

          • Le tue parole non possono che confortarmi ulteriormente.

            Comunque sono sicuro che De Ligt è un grande acquisto per il presente ed il futuro.

          • Tanto per mettere un po’ di sale nella discussione:
            La quercia De Ligt -sulle cui qualità non ci sono dubbi- fu abbastanza in difficoltà contro lo sgusciante Vinicius in Ajax-Real Madfrid … Il brasiliano era una freccia, e ricordo che un paio di volte lo lasciò sul posto con una incredibili progressioni … Poi se non erro si infortunò …

    • Qui hai fatto una grande analisi Luca !

      Un difensore come Bonucci, nel gioco che compete alle grandi d’Europa, vale zero … perché non ha esplosività e nell’uno contro uno farebbe -e fa- figure meschinelle …
      Perciò ritengo che nel gioco di Sarri lo vedo abbastanza male.
      Comunque staremo a vedere.

  12. Ho sentito ora le parole di Ramsey sul vincere giocando bene ma sul..ci sono anche altri modi x farlo e dice…”X noi alla fine quello che conta è vincere.” Sottoscrivo tutto e come non essere d’accordo.

    • Parole sacrosante, giocare il miglior calcio possibile.
      Poi a volte l’avversario non te lo permette ed allora si cerca di vincere comunque.
      Quello che invece non ha a che vedere con lo sport è entrare in campo già con l’idea di giocare male perché così si vincerebbe. Un concetto assurdo che può valere solo contro avversari estremamente inferiori.

      • Kris x me la Juventus negli ultimi 5 anni ha fatto ciò che ha detto Ramsey. X te no. Tutto qua. Ma dove Ramsey è stato chiaro è che conta vincere.

      • andrea (the original)

        Certo, quello che conta è che la scelta sia di giocare bene e non di giocare male.
        Poi non sempre ci si riesce ma se l’idea è di farlo si giocano bene più partite e si cresce.

  13. …E POI NON MANCHERÀ PIÙ NESSUNO

    Dani Alves si è riproposto alla Juve.
    Evidentemente i danni fatti in precedenza in seno alla Juve non gli sono bastati o non è
    rimasto convinto…

    Per fortuna, nostra, la trattativa con la Juve non sarebbe semplice per via della sua richiesta, quella del brasiliano, intorno, più
    o meno ai 7 milioni di euro per porre la sua firma sul contratto.

    La Juve, (per fortuna) sembra, si sia già tirata fuori, restano ancora attive le probabilità di assecondare il dx Brasile inter e City.

    Mia personale opinione: al 38enne Dani gli conviene firmare il contratto con l’INPS.

    Buona giornata.

    • Dx brasilero…correttore interista

    • andrea (the original)

      Beh però. sebbene non sia una operazione di prospettiva, se parte Cancelo un terzino come Alves serve, altrimenti ci ritroviamo con il De Sciglio di turno.
      Magari in un gioco più offensivo lui non soffrirebbe, mi sembra che in Coppa America abbia fatto piuttosto bene.

  14. Mauro the Original

    Tino

    Io facevo delle considerazioni.

    Se ti trovi giocare la domenica sera a Napoli per esempio e poi hai una partita importantissima contro il City il mercoledì, sinceramente manderei in campo le seconde linee per avere i titolari freschi e riposati in Champions.

    Purtroppo a qualcosa devi pur rinunciare se ambisci al bersaglio grosso.

    Poi chiaro se arrivasse il triplete farei festa per un anno.

    • La Juve deve tentare di vincerle tutte, quindi dovrebbe mettere sempre la migliore formazione possibile ed anche in relazione alla condizione di forma dei suoi elementi.
      Non facciamo discorsi teorici, la Juve non è nè il Napoli nè qualsiasi altra squadra, e non è per essere snob, ma se guardiamo gli attuali calciatori uno x uno, potrebbe schierare due squadre ipoteticamente della stessa forza tecnica.
      Non so ancora come verrà sfoltita la rosa ma questa è una squadra che dovrebbe competere senza paura in tutte le competizioni in cui sarà impegnata.
      L’innominabile non ha avuto ( giustamente dico io) alcuna possibilità di replica nonostante avesse portato a casa lo scudetto, a maggior ragione, siamo sì curiosi di vederlo questo nuovo futuro, ma le prospettive, anzi le aspettative sono grandi.

      • Concordo pienamente.
        A titolo d’esempio ad oggi avremo

        Titolari
        Sczcesny
        Cancelo DeLigt Chiellini AlexSandro
        Ramsey Pjanic Rabiot
        Costa Dybala CR7

        Riserve
        Buffon
        DeSciglio Bonucci Rugani Pellegrini
        Bentancur EmreCan Matuidi
        Bernardeschi Higuain Kean

        Insomma ….

        • andrea (the original)

          Non dobbiamo dimenticare una cosa però: che un’autostrada come quella dello scorso anno per la Champions chissà quando ricapita.
          Cioè, noi la stiamo potenziando la squadra (ammesso che questo De Ligt sia forte e non un pacco figlio della stagione irripetibile dell’Ajax) ma quest’anno lo stanno facendo anche Real e Barcellona.
          No perchè mentre noi ci si strappa i capelli per l’arrivo di un difensore, da loro sin qui arrivano Hazard, Jovic, Griezmann, si parla di Pogba, Neymar e chissò quanti altri visti i budget a disposizione.
          Insomma..

        • Anche questo è vero Andrea …
          Quest’anno era abbastanza facile portarsi a casa il coppone … ma il capitone si è infognato.

          L’anno prossimo sarà ovviamente molto più difficile.
          Ma di una cosa credo si possa essere certi: di non vedere più prestazioni inguardabili come le ultime con l’Ajax …

  15. Mauro
    Con la rosa che abbiamo se non ci capitano episodi infortuni, possiamo giocarcela sempre,credo.

    Esempio
    Oggi leggevo che insigne, l’intellettuale del Napoli, dice che Sarri li ha traditi venendo alla Juve e che devono batterlo.

    Questo ti dice l’aria che circolava li’ ai tempi di Sarri,un clima basato sull’odio, lui stesso li pompava alimentando quella che poi sapevamo essere un’avversione fuori dalla competizione sportiva, eravamo una specie di bestia.Adl approvava.

    Ecco,al di fuori delle abilita’ di questo allenatore,trovo che sia un metodo di incentivazione poco edificante. Adesso la paga, mai dire mai.
    Vedremo, Mauro, ma sembra di andare in guerra..

    • Vero quello che dici sul “clima” a Napoli.
      Ma sono sicuro che Insigne prima di dire certe cose si sente per telefono con Sarri e lo avvisa😂
      Comunque, finché si carica la rivalità ci può stare. A me nauseano soprattutto le stupidaggini su presunti complotti arbitrali, padroni, servi ecc…

      • Certo che la rivalita’ ci puo’ stare.
        Sto pensando pero’ che per odiare cosi’ Sarri, cosa deve aver detto della Juve lo stesso? Era un metodo?
        Kris parlo della personalita’ del toscano, tutto li’. I Napoletani li conosco, non mi meraviglio.

        • andrea (the original)

          Hanno odiato Higuain i napoletani, hanno odiato Conte gli juventini, credo prescinda da ciò che dicono durante la loro permanenza.
          Sarri aveva una montagna da scalare, un avversario 3′ volte più forte, doveva motivare sino all’estremo i suoi altrimenti come potevano loro pensare di giocarsela fino alla fine così come hanno fatto?

      • Tino, se dici di conoscere i napoletani, la domanda su “cosa può aver detto Sarri della Juve” è … semplicemente inutile.

        Ciao.

    • Se Nedved chiama, Insigne a Torino ci viene a piedi …

  16. De Ligt sembra una sequoia gigante con piedi e tecnica sopraffina, è il Cr7 della difesa, ora manca solo quello del centrocampo e chissà …… io continuo ad essere fiducioso, magari i sogni diventano realtà.

  17. Dimaro, sede del ritiro pre campionato del Napoli, vede spuntare sulle tribune dello stadio una maglia per “sfottere” Maurizio Sarri, attuale tecnico della Juventus, “reo” di aver firmato per i bianconeri dopo l’esperienza al Napoli, intervallata, tra l’altro, da un anno al Chelsea. La maglia, con il cognome del tecnico, porta, come riportato da “Tutto Napoli.net”, il numero 71, che, nel linguaggio della “Smorfia” napoletana, vuol dire “Omm è merda”, ovvero “traditore”. 
    Tuttojuve

    • Tino, tu non hai bisogno di consigli, ma …a commentare certe idiozie, si perde tempo, buonumore, e … attimi di vita … lassa perde :mrgreen:

  18. Lui
    E’ la personalita’ di Sarri che voglio capire,non i napoletani.

    • … Ti ho risposto sopra. I napoletani li conosciamo. Anche Sarri si è dovuto barcamenare … Come fanno tutti i giocatori in quell’ambiante malato di ipertrofico sentimentalismo a gogò.

  19. Non si può scegliere di giocare bene se sono anni che già lo stai facendo. Sì può scegliere di farlo on maniera diversa e ogni maniera a qualcuno può piacere, ad altri meno ad altri no. L’importante è che ogni maniera diversa porti lo stesso risultato. Vincere.

    • Solo che giocando “diverso” vinci solo l’attuale campionato italiano. E se si rinforzano le avversarie manco quello.
      Dei top club credo che l’unico che giochi diverso come noi è il PSG e, più o meno, ha risultati simili.
      Anzi, forse anche il MU ha giocato abbastanza diverso ultimamente, ma lì le avversarie sono forti e quindi non vincono neanche in patria.

      • Kris, 2 finali. Perse contro chi ci hanno perso tutti. In Italia, così come in Europa abbiamo fatto cose grandissime. Abbiamo molte possibilità di mantenere questo trand anche con Sarri. Vedremo.

        • Infatti Germano nei primi anni non abbiamo giocato molto diverso, a tratti proprio bene.
          Forse hanno ragione quelli che dicono che ogni 2/3 anni bisogna rinnovare.

  20. Mauro the Original

    C’è un giocatore che mi ricorda moltissimo De Ligt e si chiama Vierchowod o come cavolo si scrive😁

    Ricordo la sua terrificante velocità e progressione, faceva i 100 metri sotto gli 11 secondi. Ha segnato una infinità di goal di testa ed era fenomenale in difesa.

    Ha vinto la Champions con la Juve a 37 anni mi sembra, ora vado a guardare ma sicuramente aveva già compiuto 35 anni.

    Ecco cosa significa avere degli eccezionali difensori. Non per niente il Liverpool ha vinto la Champions dopo aver rafforzato la difesa.

    • Mauro the Original

      Ricordo le partite del Liverpool contro la Roma in Champions. Ne ha segnato a vagoni ma poi la Roma stava recuperando segnando goal a grappoli e per poco elimina gli inglesi.

      Ecco perché la Juve ha investito molto sulla difesa. Grazie ad una difesa forte vinci la Champions.

    • Vierchowod? e che c’azzecca.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web