Aron Ramsey e la saga dei gallesi alla Juventus

Aron Ramsey e la saga dei gallesi alla Juventus
Prima di Ramsey nella storia bianconera anche altri gallesi

Di Cinzia Fresia

Aron Ramsey, da poco tempo a Torino, parla già un po’ di italiano, sta studiando ed impara in fretta. Il nuovo centrocampista della Juventus, non vede l’ora di cominciare a giocare con un delle squadre a suo dire, più forti al mondo.
ramsey
immagine: The Malta Independent
Aron, è un centrocampista polivalente, vale a dire adattabile sia come trequartista che da esterno offensivo su entrambe le fasce, lo si definisce perciò completo, dotato di buona visione di gioco ed abile nell’inserimento in zona gol.

Figura di cui si è sentita la necessità lo scorso anno in supporto alla coppia d’attacco, e pare che il giocatore gallese abbia tutte le caratteristiche per rivestire in modo ottimale il ruolo.

Vedremo se l’ex Arsenal riuscirà ad abituarsi alle marcature pesanti e praticate nel calcio italiano.
Situazione poco tollerata dal connazionale Ian Rush.
Attivo alla Juventus nella stagione 1987-88, che oltre alla cattiva sorte per un immediato infortunio, non riuscì ad ambientarsi in bianconero.
Ammise di trovarsi a disagio in quanto non armonizzò mai con la lingua italiana, relazionandosi esclusivamente con Laudrup, che parlava inglese.
La società allora gestita da Giampiero Boniperti, il quale aveva grandi aspettative dal Gallese, deluso dalle prestazioni, decise di cederlo.
Il giocatore dopo il rientro a Liverpool, ammetterà che la permanenza in Italia fu comunque del tutto negativa ma al contrario aveva giovato alla sua crescita professionale.
charles juve
Tuttavia, Aron Ramsey oggi si ispira ad un altro gallese celebre che ha giocato nella Juventus, dal 1957 al 1962:
John Charles, talentuoso e leggendario attaccante campione sia come uomo che nello sport

Soprannominato “Il gigante buono” per l’altezza e per il fatto di non essere mai stato ammonito o espulso, era un uomo mite, tranquillo ma di carattere.
Tutti ricorderanno lo schiaffo al collega di reparto e amico Omar Sivori, il quale durante una partita contro la Sampdoria, rimediò un’ espulsione per un brutto fallo.
Il giocatore in preda ad una crisi di nervi scagliandosi contro l’arbitro, si sentì richiamato dal collega che gli diede un sonoro ceffone, risparmiandogli conseguenze molto severe (a quei tempi, colpire l’arbitro equivaleva a non giocare più).
Comunque il gallese bianconero (quello attuale) è apparso in conferenza stampa felice, entusiasta e determinato a raggiungere i suoi obiettivi con la Juventus, e la buona volontà a parlare un buon italiano, lo dimostra.
Il centrocampista si sta manifestando serio, competente e disponibile a mettersi a servizio dell’allenatore e della squadra… non tarderà a conquistare i tifosi.

  1. La Juve 2019-20 ha alzato il livello negli acquisti e deve mettere in conto il sacrificio di qualche giocatore importante, l’obiettivo è ottenere circa 150 mln di plusvalenze per aumentare i ricavi fermi ad oggi sotto i 500 mln. Il paradosso è che nonostante quanto dicono e scrivono i suoi detrattori, la società sta facendo quello che Allegri invocava diversi mesi fa, ovvero sia rivoluzionare una squadra bisognosa di un upgrade tecnico per poter ricreare le condizioni per continuare a vincere ed è in ottica che il costo della rosa 2019-20 della Juve potrebbe crescere e avvicinarsi ai 500 mln annui. La Juve ha dunque la necessità di aumentare i ricavi attraverso le plusvalenze per non sforare la % di incidenza costi-ricavi, ma non bastano quelle realizzate finora, il totale delle plusvalenze della stagione dovrà raggiungere quota 150 mln per permettere ai ricavi totali di superare la soglia dei 700 mln annui. Credo sia questa la lente attraverso cui guardare per capire il senso delle mosse della Juve sul mercato, rinunciare a giudicare ogni operazione come legata ai desiderata tecnici di Sarri piuttosto che a quelli di Nedved e Paratici e analizzare il quadro nel suo complesso, valutando a fine mercato se la forza complessiva della rosa a disposizione del nuovo allenatore sia cresciuta o diminuita e questo credo sia quello su cui come tifosi dovremmo discutere e confrontarci alla fine dei giochi, evitando possibilmente pretestuosi maniavantismi o fuorvianti e anacronistiche polemiche sulle presunte macerie della precedente gestione tecnica.

    • Ciao Gioele

      Avevo postato questo, forse non mi ero spiegato bene: TECNICA O FISICITÀ

      Mio carissimo Ex sei stato messo alla porta per scegliere la tecnica…quindi via tu e ci teniamo Dybala.

      Invece.

      Spiegatemi cosa sta accadendo per favore…non credo che Danilo sia più tecnico di Cancelo…e tutti quei cm in altezza ? Tecnica o fisico ?

      Ma siamo proprio sicuri che l’ex sia andato via ?

      Buona serata

  2. LUIGI

    Volevo postarlo giorni fa, non ricordo se te lo avevo detto…Dybala.

    Dovesse rimanere, non oso immaginare con che spirito scenderà in campo.
    Già non era reattivo prima figuriamoci ora.

    Oppure avesse il mio carattere giocherebbe a dispetto…ovviamente se lo facessero giocare.

    Una storia gestita male che finirà peggio…eventualmente dovesse accadere: Dybala per Icardi.

    A questo punto mi pare di rivedere i fasti di Secco.
    Ciao.

  3. Alessandro Magno

    sto ritardando a fare il pezzo sul mercato perchè davvero non si capisce nulla. ora sembrava fatta rugani all arsenal ora pare salti. bo

  4. Mauro the Original

    Ben

    Mi chiedo una cosa: può essere che professionisti così avveduti facciano mercato così a vanvera come dei dilettanti dando tutto in pasto ai giornalisti.

    Secondo me tante di queste manovre sono fatte ad arte per non far conoscere i veri obiettivi.

    Siamo sicuri che Dybala decida autonomamente ma sia guidato dalla Juve a certi atteggiamenti per gettare fumo negli occhi alla concorrenza?

  5. andrea (the original)

    La situazione finanziaria della Juve dimostra che vincere non sia l’unica cosa che conti, specie se il metro di confronto è l’Italia.
    I danni della precedente gestione sono superiori anche al peggior scenario configurato.
    Speriamo si riesca a rialzarsi e a costruire qualcosa a prescindere da tutto perché se vincere gli scudettini ci ha portato sin qui non li voglio proprio.

    • Se questa è la situazione dopo tutto quello che si è vinto figuriamoci cosa sarebbe aver espresso un bellissimo gioco come il napoli e non aver vinto niente.

      • Beh, vincere è fantastico ed importantissimo ma sono le prestazioni ad accrescere o meno il valore della rosa anche in termini economici. Tant’è che non sappiamo più dove attaccarci scudetti ma la rosa è, in generale, deprezzata. Da un Dybala ai massimi livelli, se proprio decidessi di venderlo, ci guadagneresti il doppio e non avresti bisogno di ulteriori sacrifici.

      • andrea (the original)

        Il Napoli non ha speso vagonate di soldi per allestire uno squadrone, si finge sempre di dimenticare questo aspetto e si continua a far confronti tra una Mercedes e una Toro Rosso attribuendo a entrambe lo stesso obiettivo e la stessa potenza.

  6. X quel gran testina del mio amico Luigi
    Se non capisci abbi il buon senso di dire non mi è chiaro il tuo concetto, cercherò di essere ( solo per te ) più chiaro.
    Io non ho fatto nessun parallelo a chi ce l’avesse più lungo tra Kean e Dybala, rileggiti il post con calma e se trovi qualcosa che ti faccia solo pensare che abbia voluto scrivere quello che pensi, tiralo fuori.
    Ho fatto delle considerazioni su chi sia più bravo a chiedere di più nel professionismo, così come accade poi nella vita quotidiana.
    Ti ho portato degli esempi eclatanti, anche se possono sembrare contraddittori.
    Chiellini, che non ha più niente da dimostrare ed essendo pure il capitano della Juve che prende meno del ” pisquello” De Ligt che ancora, tranne in questo anno eclatante non ha ancora dimostrato se sarà mai all’altezza del primo.
    O ancora il neo acquisto Danilo ( che anche si è decurtato lo stipendio) ancora prenderebbe nella stessa Juve più di quanto ha preso Cancelo, valutato il doppio, nello scambio.
    Se Dybala si ritiene un calciatore tale da poter chiedere più di quanto dovrebbe è solo e soltanto perchè ritiene di poter valere quello che chiede. Se poi dall’altra parte non viene considerato e pertanto fa saltare l’eventuale accordo che la sua società ha in essere con quella cui ha chiesto troppo, prima di sparare sul pianista, è forse il caso di capire il perchè.
    – 1 non è saltato a nessuno in mente ( anzi no ho appena letto da poco Mauro) che può anche trattarsi di una strategia aziendale che vuole far credere di volerlo vendere Dybala onde magari creare disturbo, ( vedi il caso Lukaku) ad un altra concorrente e magari far salire il prezzo e svantaggiare la concorrente stessa?
    2- oppure non potrebbe essere una presa di posizione dello stesso Dybala che ritiene finalmente di riuscire con Sarri a fare quel salto di qualità che lo porterebbe ( visto che le qualità tecniche ci sono tutte) per diventare il prossimo n. 1 al mondo?
    3- o ancora non voler andare in una società in cui non si crede nelle loro potenzialità?
    4 – o ancora e mi fermo con le supposizioni, non voler andare a giocare in Inghilterra perchè non ci si ritiene con le proprie caratteristiche tecnico/ fisiche in grado di poter incidere.
    Intanto si mette a posto il posteriore, poi , dovesse andare male almeno qualcosa in più si è messa in tasca per fronteggiare i momenti futuri con la carriera compromessa.
    Faccio solo delle ipotesi, non conosco la verità, così come presumo che la Juve lo abbia messo sul mercato non solo per fare cash , o come dice Gioele per incrementare ancora di più il fatturato della Juventus , onde renderla ancora più forte economicamente. O ancora perchè deve rientrare nel flair play finanziario o ancora perchè magari ha debiti nascosti cui deve rientrare.
    Non entro in merito se non capisco, so soltanto appurando così come tutti noi, delle cose molto strane in questo calciomercato Juventino, lo stesso Ben ci ha appena scritto che non riesce a mettere su un altro topic in cui ci sia qualcosa di credibile.
    La mia idea ( molto personale da quanto si stiano prodigando a tenerlo sul mercato) è che Dybala in questi ultimi anni non si sia comportato da professionista ideale ( da stile Juventus per intenderci) e che gli stiano dando il benservito.
    Al solito, dato che sei uno che Sa, hai già le idee chiare e credi che Dybala , dovesse rimanere alla Juve, non solo stia facendo un torto alla società, ma che addirittura, rimanendo si sgonfierebbe perchè non avrebbe un carattere tale che non gli permetterebbe di tirare fuori gli attributi.
    Io so solo che la società pur di sacrificarlo si sarebbe accontentata di prendere un grezzo carrarmato come Lukaku sopravvalutato senza guadagnarci una lira, e pur avendo in busta paga ancora altri da vendere come Higuain e Mandzukic ( che chissà se riusciranno mai a piazzare).
    In questa confusione non riesco ad avere certezze, beato te che invece hai le idee chiare.

    • TEMA HARRY KANE : SVOLGIMENTO

      Con spesso ti capita quando non conosci un argomento, caro Antonio, ti vai ad infrascare in un diluvio di chiacchiere che ovviamente 🤣 nulla c’entrano con l’argomento a tema da cui era cominciato il discorso : HARRY KANE vs PAULO DYBALA.

      Avevo messo a paragone i due proprio per dimostrare l’assurdita di certe richieste che l’argentino parebbe aver fatto al Tottenham.
      Tu hai risposto stizzito che con le tue solite metafore sull’ erba e consimili…
      Per Questo risulti spesso esilarante nelle tue chiacchiere. In breve, Tu hai dimostrato di non sapere chi fosse HARRY KANE, attualmente uno dei 4-5 fuoriclasse del panorama calcistico mondiale. E nel momento in cui lo mettiamo a paragone con DYBALA, il nostro fa una figura barbina. Punto.
      Altre chiacchiere non interessano.

      Buona giornata.

      • Tu dimostri con le tue argomentazioni solo una serie di frustrazioni dovute al fatto che vuoi avere ragione come nel famoso scritto di schopenauer, e ti arrampichi sugli specchi a priori ed in ogni circostanza.
        Non ti capita mai di dire “ho sbagliato? “
        Ti ho detto chiaro e tondo con esempi esemplificativi che non ci azzecca niente il valore di un professionista con quello che questo guadagna, ma che te lo ripeto a fà? Ti diró di più, così faró felice il tuo ego da uomo “ denim” , hai ragione, così la chiudiamo definitivamente.
        Ciao testina

  7. L’altro giorno scrivevo che la Juventus aveva bisogno di fare delle plusvalenze per aggiustare qualcosina che, rispetto ad altre societa’ e’ uno scherzo.
    Adesso pare che la tragedia cosmica interiore di qualcuno,voglia addebitare al male assoluto,Allegri, anche la gestione economica che,per altro a lui avrebbe negato i rinforzi, adducendo che fossero la causa dell’allontanamento e che poi sono stati fatti ugualmente.
    Ora pare che la Juve sia sul lastrico.

    Insomma tutto fa schifo. Adesso vedremo che se Sarri non combina nulla la colpa e’ di allegri.sinceramente leggere qui su mi fa preferire leggere una tragedia greca in lingua originale.

    Se non avessi senso dell’humor pregherei di non preoccuparsi. Siamo amici da decenni.
    Per Sarri abbiamo sdoganato anche l’assoluzione in caso di vittorie zero per senso umanitario.
    Per i suoi discepoli un po’ meno.
    Arripigliateve, non e’ il caso lo stesso.

  8. Andrea e kris,
    se la juve è ripartita dopo farsopoli è grazie alle vittorie. I giocatori si svalutano anche nelle squadre dove come dite voi sono le prestazioni a farla da padrona, se non ti senti parte del progetto o viene fatto giocare poco, o fuori ruolo magari non rendi come dovresti; penso che la svalutazione sia dovuta soprattutto al carattere dell’uomo calciatore. Alla juventus c’è un caso dybal come al manchester c’è un caso sanchez, al real rodriguez e bale e se ne possono fare tanti altri di esempi. Vendi al prezzo che dice la società se hai il consenso del giocatore e la forza economica eventualmente per tenerli. Sono convinto che se la juve non avesse vinto gli 8 scudetti e fatto le due finali di champions ronaldo non sarebbe mai venuto. Il portoghese ha visto nella juventus la possibilità di poter continuare a vincere, sicuramente non è andato al napoli per il bel gioco che faceva. Oggi la juve è vista da molti giocatori come un punto di arrivo e la sua forza attrattiva si è moltiplicata proprio per le vittorie ottenute: ricordiamo il no di di natale, ma anche di tanti altri giocatori; oggi il quadro si è capovolto totalmente, non sono i calciatori vogliono venire ma non vogliono neanche andare via, anzi a volte tramite i loro agenti si propongono.
    Definiamo anche la posizione della juventus, non possiamo paragonarci alle due spagnole. Alle inglesi city, utd, chelsea, tottenham, liverpool?
    Bayer o psg? A seconda di quale squadra prendere come riferimento c’è sicuramente tutto un discorso da fare dietro.

  9. IL BIG BEN DIRÀ STOP ALLE 18

    Tra pezzuole sulla fronte, allarmismi, interpretazioni fantasiose e non, l’unico dato inconfutabile del mercato juventino delle ultime settimane, sembra essere : FUORI TUTTI (o quasi) A PREZZO DI SALDO!

    Ps Staremo a vedere alle 18 di questa sera quante zavorre sarà riuscito a piazzare il volenteroso Paratici nella terra D’Albione 😅

  10. Alessandro Magno

    dybala o si scambia con l inter o si scambia con neymar improbabile. o a questo punto resta con noi

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia