Il mercato estivo della Juventus: tra salite e discese ecco la nuova Juventus


Scritto da Cinzia Fresia

Il primo round del mercato – quello estivo – è finalmente terminato.

La maggioranza dei tifosi juventini, in ansia, tira un sospiro di sollievo per lo scongiurato (al momento) pericolo circa lo scambio Icardi-Dybala.

Ma com’è andato il calcio mercato della Juventus?

Prima di esprimere un giudizio definitivo – positivo o negativo – si dovrebbero valutare Rabiot e Ramsey in campo, pedine necessarie per il nuovo assetto di centro campo di Maurizio Sarri. Se funzioneranno, potremo promuovere la dirigenza della Juventus per un mercato in entrata completo. A fine stagione precedente, la Juventus era ridotta piuttosto male: i reparti difesa e centrocampo, avevano urgente necessità di cambiamenti, ma soprattutto, la rosa andava adattata alle esigenze del nuovo allenatore.

Era necessario acquistare soprattutto un altro top player, dei difensori e almeno un paio di centrocampisti.
Rabiot Ramsey
Secolo d’Italia
Ma per comprare è inevitabile vendere dei “pezzi” interessanti al fine di monetizzare il più possibile. La lista dei possibili partenti prevedeva Mario Mandzukic, Blaise Matuidi, Sami Khedira, Gonzalo Higuain, Paulo Dybala, Daniele Rugani e anche Moise Kean, il giovane attaccante molto promettente, che tutti, avrebbero voluto al contrario vedere in bianconero.
La Juventus alla fine ha ceduto: Orsolini al Bologna, Spinazzola alla Roma, Rogerio al Sassuolo, Romero dato in prestito al Genoa, Moise Kean all’Heverton, Cancelo al Manchester City, e Luca Pellegrini – sempre in prestito – al Cagliari.

La cessione di Cancelo, già in preventivo prima della fine dello scorso campionato (per volontà del giocatore stesso di lasciare il club), ha concorso al finanziamento dell’acquisto – investimento di Matthijs de Ligt: asso olandese costato al club circa 80 milioni. La difesa si è vista così rinforzata in contemporanea ai nuovi arrivi, il turco Demiral, difensore centrale, e il brasiliano Danilo Luiz da Silva, terzino sinistro arrivato come contropartita di João Cancelo.

Difficile immaginare il reale andamento dei fatti: probabile che alcuni giocatori non siano stati venduti al prezzo stabilito dalla società, quindi ritirati dal mercato per poi riproporli nella sessione di gennaio. Sta di fatto che Maurizio Sarri si trova a dover gestire gli esuberi soprattutto in attacco, con due centrocampisti appena acquistati ancora da inserire nel contesto di squadra. Aaron Ramsey è ancora in fase di guarigione da un infortunio e Rabiot in rodaggio in quanto fermo da tempo.

Sicuramente Ramsey è il più idoneo all’idea calcistica del mister. Si tratta di un interno di centrocampo che può giocare come trequartista o in alternativa come esterno offensivo su entrambe le fasce. Anche Rabiot, quando raggiungerà la condizione, risulta un centrocampista adeguato a ricoprire, considerato il fisico imponente, un po’ tutti i ruoli della mediana.

Tuttavia, nonostante l’impegno e la buona volontà tra società e allenatore, non sono mancate le critiche soprattutto al giovane

La stagione della Juventus è iniziata, va detto, già con alcune traversie ed imprevisti gravi: dall’improvvisa malattia del tecnico all’infortunio di Giorgio Chiellini, episodio che ha imposto alla Società di “mandare allo sbaraglio” il giovanissimo Matthijs, il quale ha ricevuto un’ingiusta valanga di critiche per gli errori commessi in gara contro il Napoli.

Prima di parlare tuttavia bisognerebbe mettersi nei panni di un ragazzo, che a 20 anni dall’Olanda arriva in Italia nella squadra più blasonata e in vista, sapendo poco o nulla di come si gioca qua. È vero che in Champions l’ex Ajax ce le ha suonate di santa ragione, ma non possiamo pretendere che un ragazzino dall’esperienza così limitata sia in grado di sopperire al ruolo di Giorgio Chiellini, tra i più forti difensori del mondo e del suo tempo.

Solo un irrimediabile necessità ha spinto a schierare il giovane nell’immediato, il quale ha mancato sulla marcatura ad uomo: dovrà imparare, troverà tanti bravi maestri a partire dai portieri, Buffon e Szczesny.
Posso affermare che il ragazzo abbia fatto anche fin troppo: d’altronde considerando la condizione era prevedibile un calo.
Vorrei ricordare che non era presente solo De Ligt a difendere e la Juventus non è la prima volta che gioca contro il Napoli.

LE DOLENTI NOTE

Nel frattempo un altro episodio ha destabilizzato l’ambiente bianconero: l’esclusione di Emre Can dalla lista Champions redatta da Maurizio Sarri, il quale comunica al centrocampista tedesco-turco la dolorosa decisione con una telefonata lampo.
Non sono mancati i commenti da parte del giocatore – in ritiro con la sua Nazionale – di rimpianto e tristezza.
Insomma un calciomercato in uscita non proprio azzeccato, farcito di imprevisti e mancate considerazioni in cui il diretto imputato e responsabile è Fabio Paratici, accusato da più parti di non saper gestire il suo lavoro.
Ci auguriamo che si trovi un punto di incontro con Emre Can e che la situazione si chiarisca con il tempo: per la Juventus è fondamentale sfoltire la rosa, anche per rattoppare il bliancio parecchio in crisi.
(Tratto da “Gol di tacco a spillo”

Cinzia Fresia

  1. MASSIMO ZAMPINI

    Arriva la risposta di RCS al mio post sulla Gazzetta e quei ragazzi viola un po’ ripetitivi sull’Heysel, in cui li si invitava semplicemente a fare un salto di qualità.
    Non è nel merito, ahimè: è la segnalazione e cancellazione del mio post da Facebook, in cui mi limitavo a riportare il trafiletto con commento ovviamente non offensivo.

    La ragione ufficiale è legata al diritto d’autore (per avere mostrato un minuscolo trafiletto non firmato in fondo al giornale: se fosse davvero per quello, sui social non si dovrebbe vedere più una riga di alcun giornale, altro che prime pagine e stralci di ogni tipo).

    Il motivo ovviamente è un altro: la vergogna che qualcuno di loro deve avere provato (qualcuno ci sarà, dai) per un commento del genere, cui però non hanno fatto seguito delle scuse, non sia mai, ma una segnalazione per chi ha osato evidenziarlo e diffonderlo.

    Era difficile trovare un modo per peggiorare l’inqualificabile commento di ieri, che invitava quei ragazzi a fare un salto di qualità (perché qualità ce n’era, evidentemente), invece di spiegare che vergogna rappresentassero quei cori. Era difficile, ma è stato trovato.

    Buon proseguimento😥

    • Barone

      Quel modo di tifare appartiene ormai da decenni all’unico credo trasversale che unisce tutte le tifoserie italiane, l’odio nei confronti della Juventus. Questo è il seme da cui è nato il sentimento popolare, rinchiuso per anni nei bar sport e nei sogni degli antijuventini, una visione cieca e priva di obiettività da spingere il sistema calcio a mettere in atto la triste farsa del 2006. La Juve che trionfa in Italia da 8 anni attira ancor più l’invidia e il rancore verso chi ha sempre incarnato l’immagine vincente del calcio italiano, un’avversione così viscerale da lasciarsi andare attraverso la cassa di risonanza dei media in beceri slogan che per anni hanno instillato risentimento nei confronti dell’intero ambiente juventino, fino ai video, agli striscioni e ai cori di vilipendio nei confronti dei 39 morti dell’Heysel e di Gaetano Scirea, una deriva di inaccettabili, tristi, diseducative e vergognose manifestazioni di odio indegne di una società civile, nei confronti delle quali nessuna autorità pubblica o istituzione sportiva ha finora mai posto un freno.
      Il giornalismo italiano è morto ormai da tempo, gli stessi media che nel 2010 esaltavano una società come l’inter che viveva in perenne dissesto economico, incapace di vincere sul campo senza aiuti “giudiziari”, una società che per quadrare un pò i conti aveva avuto bisogno dei regali di Ibrahimovic e Viera di una Juventus disintegrata da farsopoli e che di contro da quel nefasto 2006 vive nel paradosso di essere insultata e vilipesa come l’esempio negativo da non seguire mai, un intero ambiente che si dovrebbe vergognare di essere stati incastrati e umiliati e magari anche chiedere scusa. Questo è il messaggio che professionisti dell’informazione e opinionisti lanciano dalle televisioni italiane, l’ultimo è la la caccia che dura da una settimana al capitano Bonucci per la presunta simulazione contro l’Armenia, neppure una parola invece sulla gomitata del capitano del Napoli e della sua nazionale Koulibaly (neanche ammonito) che gli ha spaccato l’arcata sopraccigliare durante il recente Juve-Napoli.

      Ciao.

      • Gioele

        Noi nel 2006-07 abbiamo giocato nella serie cadetta senza indossare lo scudetto appena vinto, gli altri, invece, lo portavano addosso sulle maglie pur sapendo che era taroccato(ma si sa il loro simbolo è un serpente…).

        Dal giornalino rosa non leggerai mai una cosa a nostro favore…al limite un trafiletto giusto così…andante…il resto sono palle-ttoni contro di noi.
        Commisso, è vero che si è scusato ma prima si era fatto fotografare con uno striscione Juve merda…chiaro che la Fiesole, la curva più lugubre che di più non si può, vedendo il presidente loro non possono essere certo da meno.

        E per questo, per me, vanno bene anche gli scudettini.

  2. Cinzia
    Ti ringrazio per il “gol di tacco”…così abbiamo modo di trovarlo subito invece di andare a trovare i post di tutti dove si parlava a “puntate” di tutto quello che hai scritto in un solo post.
    👍

  3. Cinzia
    Penso che il mercato sia molto positivo. Abbiamo schivato la pallottola Icardi. Mi tengo Gonzalo stretto stretto.
    Esuberi.
    Si è vero sono un costo ma mi ricordo che dopo Cardiff il grande rammarico era stato non avere panchina. I nostri cambi erano Lemina e Marchisio già sul viale del tramonto.
    La stagione è lunga ed imprevedibile(vd Chiellini).
    Poi se a Gennaio ci sarà ancora qualche muso lungo c è il mercato di riparazione.
    Saluti.

  4. VISTO IL CLIMA…

    Cito una vecchia frase dell’Avvocato chiedendo scusa a chi può dare fastidio.

    “Quando vince la Juventus mezza Italia festeggia, quando perde la Juventus festeggia l’altra metà !
    I più forti sono sempre odiati da chi non è capace di fare quello che fanno loro”.

    Cit Gianni Agnelli

  5. Cara Cinzia,
    Un mercato non negativo ma che, almeno per il momento, non genera neanche entusiasmo.
    Due “pezzi forti” sono ancora dei punti interrogativi e sono d’accordo con te che per valutare con certa obiettivitá la sessione estiva bisognerá attendere e vedere cosa faranno Ramsey e Rabiot. Il primo mi piace molto come giocatore ma ho paura che sia un remake di Kedhira in quanto a tenuta fisica, sul francese non so che dire ma non mi pare un potenziale fuoriclasse, spero di sbagliarmi.
    Al di lá dei sogni su Pogba, sono anni che attendo un acquisto similVidal che non é arrivato neanche stavolta.
    In difesa si é lavorato, credo, bene in prospettiva per quanto riguarda i centrali. Sugli esterni abbiamo due terzini diligenti ma nessuno che faccia la differenza come fu per Marcelo al Real o Alves al Barça.
    Avrei gradito, nonostante il reparto sia obiettivamente forte, qualche novitá in attacco.
    Sono ovviamente pensieri di un semplice tifoso, spero che tutti i nuovi mi sorprendano. Per i partenti non mi strappo i capelli anche se Cancelo un po di amaro in bocca lo lascia…
    Non mi sento di criticare Paratici o il club, credo che fosse una sessione di mercato estremamente complicata a causa del cambio di guida tecnica e per la situazione di molti giocatori in rosa.
    Mi auguro che nelle prossime finestre d si chiariscano certi equivoci e si operi soprattutto uno svecchiamento.
    Forse anche la politica dei parametri zero andrebbe un pó rivista. Gli ultimi tre Can, Rabiot e Ramsey guadagnano un botto di stipendio e non sappiamo ancora se daranno qualcosa alla squadra. Forse con degli acquisti gia “pronti” e funzionali non sarebbe necessario recitare i rosari affinché Kedhira non si faccia male.

    • Chissà se Sarri in quel di Firenze non decida di regalarci uno “spezzone” di Ramsey…
      In fondo sono due settimane che si sta allenando a pieno regime 🤔

    • Kris, ma se l’acquisto di Ramsey era così rischioso, per quale motivo acquistare un giocatore già fallato?

      • Cinzia, magari a volte è soprattutto il parametro zero che fa gola.
        Comunque si dice che sia adatto al gioco di Sarri quindi speriamo che funzioni.

  6. STIPENDI ESORBITANTI

    La Juve arriva a pagare più del doppio degli stipendi rispetto alla seconda squadra in serie A (l’Inter)…
    A me pare un’enormita’.

    Sara’ che incidono molto i parametri zero (al momento panchinati), ma col basto di un monte stipendi del genere, è matematico che poi in estate di devi affannare con le plusvalenze… Vero Paratici ?

    • Nello specifico i numeri forse rendono ancora meglio il concetto :

      Juve 294 milioni di stipendi;
      Inter 139

      😱😱😱

      • andrea (the original)

        È anche vero che la qualità dei giocatori della Juve è superiore a quella dei giocatori dell’Inter e di parecchio.

      • Beh, l’Inter recupera peró con l’allenatore che guadagna il doppio :
        Conte 11 milioni;
        Sarri 5,5 milioni.

    • Immagino che sarà obiettivo delle prossime sessioni ritoccare quella cifra.
      Credo che in questa fosse complicato con il cambio in corso ed i nuovi acquisti ancora non pronti.

    • Tanto per provare a fare anche i ragionieri 😅…
      Come è facilmente intuibile, caro Chris, qualora la cifra di 294 milioni dovesse superare il 60 % dei ricavi, ci sarebbero dei problemi di bilancio.
      Perciò credo che Paratici abbia ricevuto ordini dall’alto di potare bruscamente la rosa!
      Ordini che il ragazzo non ha (purtroppo) potuto portare interamente a termine.

      Buona serata.

    • Ps Il problema ovviamente non è nei 12/14 giocatori che scendono in campo…
      Il problema è dare 10/12 milioni lordi agli altri panchinari di lusso…
      In panchina ci debbono andare i giovani, non vecchi arnesi a fine carriera !

      • Sono d’accordo. La questione è che qualche vecchio arnese ora come ora ce l’abbiamo titolare, e sta anche facendo bene.
        Credo che tra qualche mese, quando anche la squadra sarà più definita, Paratici avrà le idee più chiare sulla potatura.

  7. Alessandro Magno

    sono d’accordo su rabiot Ramsey. invece su icardi dybala devo dire che sono contento che sia finita cosi perchè vorrei vedere tornare dybala ad alti livelli da noi tuttavia devo dire che con annessi e connessi di bimbominchia e di sua moglie icardi è comunque un gran bomber e gli va riconosciuto. e sarebbe stato curioso vedere se da noi poteva fare un salto di qualità importante. sulle vendite invece credo che la soluzione marotta inter che tutti osannano non sia la soluzione e sia errata. naingollaN jose mario perisic icardi tutti dati via in prestito. dai non è prestando i giocatori che fai quadrare i conti. in alcuni casi ad esempi naingollan gli pagano pure l ingaggio ma dov’è il risparmio?

    • Benny, Icardi è 7n gran bomber se giocano tutti per lui, in Juve n9n va così, e lo avrei visto in difficoltà.

      • Alessandro Magno

        non è mica detto sai dipende dallo spirito di adattamento che uno ci mette. si diceva lo stesso di higuain ovvero che era un gran bomber perchè a napoli giocavano tutti per lui. invece da noi ha fatto due anni brillanti adattandosi a giocare con la squadra. dipende anche dal contesto dove sei. se se in un posto dove sei il migliore in mezzo a dei mediocri è chiaro che giocano tutti per te

        • Higuain, però aveva dato prova di saper stare al Real, e poi lui e Dybala andavano benissimo, ma Icardi .. è uno che pianta grane, e da noi non lo vedo proprio. Si fa eccessivamente manipolare.

        • andrea (the original)

          Concordo, tra l’altro Icardi ha piantato grande in una situazione che parte da lontano, per il resto è uno che si fa gli affari suoi, quindi in una situazione diversa non vedo quali grane potesse piantare.
          Io invece dico che sarebbe stato inutile nel momento in cui è rimasto Higuain, perché sarebbero stati doppioni.

          • Andrea, Icardi è troppo manipolabile, e alla Juve sono in tanti, in ultimo ha la moglie manager che fa danni, di tutti i tipi. Quindi bisognerebbe evitare di inserire gente troppo delicata fisicamente o psicologicamente, xche equivale non averli per niente.

            • andrea (the original)

              Non so Cinzia, quando dico che la questione Icardi all’Inter nasce da lontano mi riferisco alla realtà di una Società che cercava disperatamente anni fa di eleggere una sorta di Cavaliere interista che non c’era, per riavvicinare la gente.
              Icardi non è e non può essere quel tipo di personaggio e così ha finito per essere una sorta di ricattatore seriale.
              In un contesto come il nostro, nel quale sarebbe arrivato come uno dei tanti, non so quanto Wanda Nara potesse pesare.

  8. Mauro the Original

    Per me non prendere Icardi è stata la scelta migliore.
    Il mercato della Juve mi è piaciuto.

    Ovvio ci sono degli esuberi ma la situazione verrà sistemata con calma il prossimo anno.

    Paratici ha lavorato molto bene ed ha fatto ottime operazioni di mercato, voto più che positivo e avanti così

  9. Mauro
    In entrata non ci possiamo lamentare, la critica viene mossa,secondo me, nel mancato e forse nemmeno cercato sincronismo, che poi ha creato queste sbavature pericolose.certamente ha influito il ritardo nelle scelta allenatore (sarri non era la prima opzione) e la conseguente confusione.
    Ciao

    • Ciao Tino,
      L’allenatore è stato preso nelle normali tempistiche, semmai hanno tardato ad annunciarlo. Io credo che sia sempre stata Sarri la prima scelta, solo che il nuovo mister doveva toccare con mano la realtà della squadra per decidere su chi puntare e questo ha causato qualche cambio in corsa che ha generato confusione.
      Can, per esempio, non era dato in uscita ma negli ultimi giorni è finito sul mercato quando si è visto che era ultimo nelle gerarchie dell’allenatore.

      • Kris
        Si facevano nomi a gogo’.comunque anche se e’stato annunciato tardi e’ lo stesso di quanto dico.
        Ma poi perche’ hanno tardato?
        Questo non lo capisco.
        Io so che paratici e nedved vedevano Conte a differenza di Agnelli che e’ andato su Guardiola e poi su Sarri.
        Ma non e’ importante,la realta’ e’ che il sincronismo e’ svanito.

        • Ps
          A A ha atteso la sentenza Uefa che liberasse Guardiola. Quindi possiamo dire,senza sminuire Sarri ( x carita’), che lo stesso non fu la prima scelta.

          • No, non è questione di sminuire Sarri perché in ogni caso la scelta è del club. Mi baso semplicemente su quanto hanno detto e quanto abbiamo visto. Ancora la settimana scorsa un giornalista catalano molto vicino a Guardiola sottolineava l’irritazione di Pep per tutte quelle voci (infondate)sulla Juve.
            In ogni caso, vedendo com’è andata la sessione estiva, non so se la situazione fosse la migliore per accogliere un Guardiola.Gente come Sarri o lo stesso Allegri è molto più facile da gestire per il club.

            • Kris
              Questo e’ un altro discorso,difficile da ponderare la gestione di Pep.

              Le preferenze della triade le ho lette su siti vicini alla Juve.

              Ho provato a telefonare ad Agnelli ma mi ha risposto : ” non sono cazzi tuoi,ne’?”,

              Quindi ho chiamato guardiola che non poteva rispondere perche’ era in allenamento.
              Che te devo di? Mi sembra di dominio pubblico che Paratici volesse Conte. Ma cmq non ha rilievo. Adesso c’e’ Sarri.

              • Kris
                Questo e’ un altro discorso,difficile da ponderare la gestione di Pep.

                Le preferenze della triade le ho lette su siti vicini alla Juve.

                Ho provato a telefonare ad Agnelli ma mi ha risposto : ” non sono cazzi tuoi,ne’?”,

                Quindi ho chiamato guardiola che non poteva rispondere perche’ era in allenamento.
                Che te devo di? Mi sembra di dominio pubblico che Paratici volesse Conte. Ma cmq non ha rilievo. Adesso c’e’ Sarri.

            • Kris
              Ti ho risposto ma non passa devo aver sbagliato qualche tasto. A dopo

            • Chris, ormai si è capito dai… E non solo dall’atteggiamento di Guardiola : una “trattativa-Guardiola”, ripeto, trattativa, non è mai esistita.
              Perché sia Pep sia il City hanno mai trattato con nessuno.

              È esistita invece nella mente di alcuni la “suggestione” Guardiola. Che è tutt’altra storia chiaramente.

              Ciao.

              • Luigi
                Se il qualcuno sono io, ti posso solo dire che le notizie si leggono tranquillamente.
                Se la tua missione di paladino di Francia ti impedisce di crederci, poco male per tutti,soprattutto per me. A Sarri non frega nulla,si parlava di ritardi.
                Dalla stampa si evince quanto ho scrotto.
                Allora a te dico: per AA Sarri e’ la seconda opzione, per Paratici la terza (Conte.Pep, sarri).
                Mi costringi ad essere deciso. Se poi sono dei contaballe x me non cambia nulla.

                • Non mi riferivo affatto a ciò che avevi scritto tu.

                  Ciao.

                • Ps Se a te piace credere a una “trattativa-Guardiola” fallo pure. Nessuno te lo impedisce.
                  Ognuno ha i suoi sogni e le sue virtù.
                  Che queste ultime migliorino quelli. Per tutti.

                  • Sai io non ho canali,leggo e stop.
                    E dico quello che leggo.
                    Sono intervenuto perche’ se stavo discutendo con kris e tui dici qualcuno…
                    Avrei accettato ugualmente il tuo parere.

  10. esta sera alle 20.45 le Juventus Women saranno impegnato contro il Barcellona femminile per l’andata dei sedicesimi di finale di Women’s Champions League. Su Twitter il club bianconero ha ricordato l’appuntamento ai tifosi e poi ha scritto: “Forza ragazze”. Diretta tv su Sky Sport!

    FORZA RAGAZZE!

  11. Chi conosce bene Guardiola, (non giornalistrucoli da strapazzo), disse in tempi non sospetti, cge Pep comunque non si sarebbe mosso da Manchester.
    Meno che mai se il City fosse stato estromesso dalle coppe.

    Il diluvio di chiacchiere di questa estate si è consumato sulla pelle dei tifosi.
    E qualcuno è riuscito pure a guadagnare qualcosa il borsa.

  12. Io del mercato sono più che soddisfatto, non sono riusciti a vendere dybala e soprattutto non è arrivato icardi. Per quanto riguarda la rosa ampia, forse si poteva fare qualcosa in più sul fronte uscite, però le partite sono tantissime dovrà essere bravo sarri a farli girare, perché un bravo allenatore, oltre al gioco, deve essere capace di gestire bene le risorse umane che gli vengono messe a disposizione.

  13. Stasera ho avuto occasione di vedere le ragazze impegnate contro il Barça.
    Victoria meritata per le catalane sempre padrone della partita e superiori nel gioco.
    La Juve, con baricentro basso e cessione sistematica dell’iniziativa, mi ha ricordato molto i maschietti degli ultimi tempi… Ma quella in panchina è Rita Guarino o Allegri travestito da Ornella Vanoni?🤔
    Il pubblico mi ha un po’deluso, sembrava numeroso ma poco caloroso.
    Encomiabile invece il ragazzo che per 90′ minuti ha lanciato cori raccolti, purtroppo, solo dalla sorella e dal cugino che gli sedevano vicini dotati anche di due tamburi.

    • Chris, il baricentro basso delle ragazze è dovuto ad una palese inferiorità tecnica.
      Quello dei maschietti lo s orso anno invece era per scelta tecnica, ovvero il gioco al risparmio in attesa della Giocata del singolo… mentre noi ci spaccavamo le palle sul divano…
      Evidentemente se le spaccava anche Nedved in tribuna 😖… E qualcuno si ritrova a mare…

      • E te pareva che non ci mettessi un carico solo per screditare l’ex? Mettiti l’anima in pace e guarda avanti incrociando le dita. Allegri è il passato, ma se Sarri non saprà fare meglio ti vengo a prendere da casa e ti faccio rimangiare tutta la tua sicumera.
        Il calcio femminile è un fenomeno che si sta evolvendo negli ultimissimi anni. Addirittura quello americano e quello australiano è un calcio più evoluto, ed in Europa sono i Paesi del nord quelli più forti.
        Il Barcellona o la Juventus ( per quanto possano fare paura a livello di club) hanno squadre femminili più o meno della stessa qualità. Ieri le spagnole hanno vinto, significa che sono più brave delle nostre, quanto al gioco, beh lo sanno tutti che nella cantera hanno un “prototipo allenante” che parte dai ragazzini fino alla prima squadra maschile. Mi sembra normale che anche le ragazze lavorino allo stesso modo.

      • Anto’ lo sappiamo bene (per averne fatto esperienza) che per te la logica è un optional … 😅 E ce ne facciamo una ragione…
        Ma ovviamente… Sicumera per sicumera, dovresti prendertela non con me, ma col nostro vicepresidente, al secolo PAVEL NEDVED…
        Perché sembrerebbe (è certo!) sia stato lui che, dopo un paio di incontri estivi, abbia essestato un bel calcio nel culo al tuo protetto…

        E forse, dico forse, il pallone d’oro Nedved, di calcio ne capisce qualcosa più di te e di me…

        Fattene una ragione : i paragoni quest’anno, sia sul gioco della Juve che sui risultati, fioccheranno rispetto alla passata stagione.
        È nell’ordine naturale delle cose… E se ciò a qualcuno farà fischiare le orecchie, pazienza…

        Stammi bene !

        • Nedved ha allontanato Allegri sperando di riprendere Conte, che AA non ha rivoluto alla Juventus.
          Lo sanno anche i pesci rossi che non hanno una grande memoria (circa 4 secondi).

          • Nedved a differenza mia e tua e dei pesci rossi, è “DENTRO” la Juve :
            quindi sapeva bene che Agnelli mai avrebbe fatto tornare Conte!
            E d’accordo con Paratici si è immediatamente buttato su Sarri.

            Se il mio discorso per caso non filasse, dimostralo 🤗

          • andrea (the original)

            Questa è un po’ come “tutto il mondo sapeva” con cui si parlava di farsopoli.
            Cosa e chi sapeva nessuno lo ha ancora capito ma tutti sapevano.
            Conte è l’unico allenatore mai cercato ne’ entrato nelle opzioni o anche solo nei pensieri di qualcuno alla Juve ma tutti sapevano che qualcuno voleva Conte.
            Mah..

            • Vabbe’ se lo dici tu…OK
              Perche’ vedi, se io ti riportassi tutti gi articoli che vanno in quella direzione,tu diresti che sono fandonie di giornalai.
              Ormai e’ un dogma Sarri,e spero per la Juve, non per i sacerdoti del culto, che faccia qualcosa come ci aspettiamo,altrimenti ….
              Ps a me pare che Allegri sia piu’ nei vostri pensieri che sicuramente nei miei ed io sono pero’ quello che devo toccare con mano,le fantasie non mi toccano.

            • Appunto Andrea.

              Qui purtroppo pur di andare contro il nuovo corso societario, si arriva a negare prima la logica e poi la realtà degli eventi !

        • Allora secondo la tua logica bislacca ( così almeno te la rendo pure credibile) se le ragazze della Juve giocano di rimessa la colpa è sempre di Allegri. Altro che optional. Non ho ancora capito se ti diverte fare il bastion contrario per partito preso. Ti ricordo che Nedved ha sì esonerato Allegri, ma per far sì che la Juve potesse migliorare ancora. Mi auguro anzi mi aspetto che abbia ragione, io non metto le mani avanti se Sarri non riuscirà almeno a parificare le vittorie di Allegri.

          • O non sai leggere o fai lo gnorri…

            Cazzo C’entra Allegri cin le donne lo sali solo tu… Quando parlo dei calciatori maschi inizio tutto un periodo daccapo, e purtroppo per te c’è pure lo spazio tra i due concetti.

            Solo la tua mente riesce miracolosamente a commistionare le due cose.

            Non andare a rileggere mi raccomando… Anche se rimbalzi bene sui tuoi scarrafoni.

            Ps Sono due mesi che lo scrivo. Nedved ha preso Sarri per cercare di migliorare il gioco della Juve e per conseguenza i risultati… Tu te ne sei accorto oggi pomeriggio ?! 🤣

            • Cosa c’entra allora la chiosa che hai messo quando ironicamente kris ha fatto quell’accostamento al gioco di Allegri con quello delle ragazze della Juve?
              A Luì, capisco il tuo astio per l’ex allenatore, ma mi sembra che ne sei ossessionato visto che non te lo vuoi togliere dalla testa. Ogni occasione la trovi buona per ricordarlo a “tuo uso e consumo. ” Guardiamo il presente ed il futuro sperando che vada tutto meglio di prima, il passato è storia.
              Quanto al mio incedere sul blog, mi conosci da sempre, scrivo il mio pensiero senza preoccuparmi di tirare fuori strafalcioni. Se avessi il tempo, mi fermerei e correggerei tutto rileggendomi 2/3 volte così come si faceva nei compiti in classe a scuola e se ho qualche dubbio mi fermerei ( come credo fai tu) a consultare il devoto oli. Qui ritengo di essere tra amici e non vado certamente a correggere nessuno se il correttore scrive una parola x un altra ma cerco di interpretarne il senso. Siamo su un blog non scriviamo editoriali con i correggi bozze pagati da giornali cari Luigi, rilassati e goditi i pareri di chiunque. Io imparo quotidianamente ( e ne sono fiero) da tutti quelli che frequento. Sapessi quanta gente che non fa parte dell’accademia della crusca ti puó insegnare a stare bene e a tuo agio, su questa terra.

  14. Campagna acquisti molto buona anche se il problema ingaggi alti non ha consentito lo sfoltimento di qualche vecchietto in più.
    Ero preoccupato che il volere mediatico di una parte ci portasse il bimbominchia con annessa moglie e che la Juve si privasse di Dybala. Meno male che il buon senso abbia avuto ragione e che sia finita così.
    Quanto alla prima seconda o terza scelta riguardo all’allenatore, ora c’è Sarri, quindi w Sarri e non pensiamoci più. Sono curioso di capire ma soprattutto di vedere se riuscirà a portare a casa la maledetta senza sacrificare campionato e tutto ció che è di complemento. Non credo dovrebbe essere un impresa titanica visto che quest’anno la Juve ha più di 2 squadre competitive da poter mettere in campo. Sono ottimista e sono diventato refrattario verso tutte quelle notizie che cercano di destabilizzare l’ambiente Juve . I tifosi viola o quelli di qualsiasi altra squadra in Italia odiano la Juve, c’è ne dobbiamo fare una ragione e, poverini, lasciarli crogiolare nelle loro frustrazioni.

  15. Ha avuto ragione non abbia, chiedo venia

  16. Off-topic; sono proprio curioso di vedere come va a finire la vicenda Schwazer.

  17. PIOVE…..
    Allegri Ladro!

  18. DIVORZIO NON CONSENSUALE

    Ho scritto prima che Allegri è stato allontanato con “un calcio nel culo”, un’espressione colorita solo per ribadire che il divorzio -al di là delle parole di circostanza- non è stato affatto consensuale…

    Nei famosi incontri estivi, pare che il livornese abbia messo l’accento sulla necessità di cambiare 5-6 giocatori (primo fra tutti, Costa!) che, a suo parere, non davano più affidamento…
    Ma la cosa che pare abbia fatto saltare il tavolo e imbestialire Nedved (un tipo abbastanza sanguigno), sembra sia stata l’assenza assoluta di qualsiasi “mea culpa” da parte del Vate, quando si è andati ad analizzare la traumatica uscita dalla Champions…

    E è stato così che, uno stranito Allegri (che si sentiva le spalle coperte da Agnelli), si è trovato, suo malgrado, dall’oggi al domani, fuori dalla Juve…
    Fuori da un ambiente che lui dopo cinque anni era portato quasi a considerare ormai come casa sua.
    Questi i rimpianti, queste le confidenze che l’uomo Allegri si è lasciato scappare sotto l’ombrellone, rivolte a qualche vecchio amico di Livorno.

    Allegri continua a percepire lo stipendio dalla Juve perché il suo contratto scadrà il prossimo anno.
    Per sua stessa ammissione finora non lo ha cercato nessuno.

    Buon pomeriggio.

    • Bene concordo e sottoscrivo.
      Il fatto che qualunque Jattura succeda sul pianeta,viene attribuito ad Allegri.

      Manco di calcio femminile,che esiste in tutti i paesi svilluppati del globo, si puo’ parlare. Arriviamo sempre li’.
      Monotono ti sembra? A me del livornese ormai non interessa,ma e’ ossessione.

      • Oltretutto con i problemi che abbiamo.
        Si Allegri voleva qualche nuovo, e’ stato cacciato. Se fai i conti della serva, quanto sono costati pero’ i nuovi, esclusi Ramsey e emre che gia’ c’erano,e oltretutto il gallese fa un infortunio dietro l’altro e ancora non l’ho praticamente visto?
        Anche la dirigenza sapeva che bisognava comprare. Anche un cerebroleso lo sapeva,infatti cosi’ e’ stato.
        Siamo fuori di 40 trombe,lo dice il sole 24 ore.
        Speriamo che Sarri sfrutti la rosa al 100%.
        Un saluto imparziale

        • Il conto della serva dice che in questa sessione il mercato della Juve è stato in attivo di una decina di milioni.
          O è impazzita la serva o l’economia calcistica del terzo millennio è una cosa troppo astrusa per i comuni mortali.

          • MiiiIiiii
            Ma se dobbiamo ripianare per il fpf, ma lo si scrive da mesiiii
            Ma che volete far passare tutto perche’ e’ arrivato nembo kid ad allenare?
            Impossibile ….

    • Per me, a mandare via Allegri sono stati i giocatori, attraverso Nedved, Sarri è stata la mediazione, per il fatto che Conte era indesiderato.. c’e Un problema, temo .. che Conte vincerà lo scudetto.

      • Cinzia,
        Che Conte riesca ad esprimere- soprattutto il primo anno-, virtù taumaturgiche lo sappiamo.
        Ma se vincesse lo scudetto contro questa Juve, credo che sarei costretto a chiamarlo Sant’Antonio 😅.

        Insomma il calcio è proprio lo sport in cui tutto può accadere, ma qui per fortuna non parliamo di una singola partita, ma di 38 gare.

        Un po’ di ottimismo guardando le rispettive rose, credo che non solo sia plausibile, ma doveroso.

        Buona serata.

      • andrea (the original)

        Resterebbe uno non da Juve

  19. IL CALCIO VA VERSO L’ ASIA
    (commento calcistico/sociologico di un utente che pone a tema argomenti interessanti sul calcio in generale)
    -_-_-

    “Ma Allegri non ha tutti i torti, nello sport si ricordano i risultati, fatte salve alcune eccezioni (una per tutte l’Olanda del calcio totale). Ma ci sono molti modi per arrivare a conseguirli e la sterilità e il non gioco non sono il migliore, soprattutto in ambito europeo.
    Il Chelsea di Di Matteo ha vinto una CL con un calcio episodico e osceno (la Grecia un Europeo, anche), ma sono eccezioni, appunto; negli altri casi chi ha conseguito certi risultati l’ha fatto con una proposta di gioco più o meno offensivo, più o meno rischioso.

    Sono d’accordo che siamo di fronte a un mutamento filosofico del gioco, in parte per una nuova schiera di tecnici che pretende di creare un gioco propositivo, in parte soprattutto per l’avvento dei nuovi mercati, meno avvezzi a certi bizantinismi tattici.

    L’ Asia, un bacino di utenza spropositato per numeri (utenti e quindi soldi), non è un raffinato esteta aduso a certi erotismi del vedo non vedo tattico, è un utente da gonzo-porn: din-don, chi è?, l’idraulico!, e si tromba direttamente sul lavello ! 🤣
    Non ha la cultura calcistica per apprezzare uno zero a zero con scacchiera disposta da maestri (e diciamoci anche che rare volte uno spettacolo del genere non annoia anche chi è più abituato a certe esperienze), vuole vedere un calcio più semplice ed ignorante, facile da comprendere, gol, azioni, corse, tanto lo svarione difensivo non lo saprebbero interpretare come tale, guardando invece la prodezza degli attaccanti, e non è un caso che la Premier abbia gli ascolti e i diritti che porta a casa.

    Non bisogna farsi trovare impreparati, vero, senza dimenticare che noi un certo treno l’abbiamo perso per la farsa del 2006, e sono 13 anni che cerchiamo di ricucire il gap. Farlo passando per i prestiti, i parametri zero, le occasioni di mercato, i giocatori che ti hanno castigato è stato un viatico necessario, indubbiamente, ma che deve essere abbandonato quanto prima, senza contare che in questi otto anni si dovevano porre alcune basi alternative che sinceramente fatico a scorgere (una per tutte l’attenzione ai giovani e al vivaio, ma su questo siamo in buona compagnia, anche le squadre che, almeno in Italia, storicamente hanno un settore giovanile all’avanguardia ultimamente hanno prodotto poco, molto meglio invece le piccole che possono permettersi di far crescere i ventenni).”

    (Astarte, Juventibus)

  20. Annunciazió, annunciazió!

    Sconfitto il misterioso morbo, che pare essersi confermato polmonite, Sarri sará ufficialmente in panchina sabato per il suo esordio.
    Inoltre, udite udite, domani alle 12.30 parlerá alle genti nell’intento di risollevarne il morale e fugarne i dubbi.

    PS. Noto con dispiacere l’assenza del Barone da un paio di giorni…non vorrei che apparisse domani in conferenza a dare una martellata sul ginocchio al mister!
    Scrivi Barone, che manchi!

    • Azzzzzzz

      Allora finalmente domani come antipasto sentiremo dalla viva voce del profeta i vaticini tanto attesi su questa annata calcistica che tanta paura sta procurando su questo blog !

      Tranquillo Chris, non perderemo una virgola del suo fiato, e se appena appena dovesse soffiarsi il naso, chiameremmo immediatamente il 118 !

    • Chris, il Barone mi incarica di dirti che il tuo post gli ha fatto piacere, molto piacere.

      In questo momento è impegnatissimo con le solite note rotture di palle della burocrazia…insomma una brutta esperienza.

      Ciao.

      • Allora in bocca al lupo , che si risolva presto e nel migliore dei modi!
        Tranquillo Baró, che se non riesci a vederla poi te la spieghiamo noi, tutti insieme, la conferenza 😎 😀

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia