Dare ripetizioni di come si segna su azione

scritto da Cinzia Fresia

Allora .. abbiamo vinto Complimenti.
Ma parto da qui: La Juventus di Maurizio Sarri, sta diventando sinceramente “terapeutica” per tutta la serie A, a parte l’Inter, naturalmente.
Basta psciologi, mental coach, e via dicendo, venite a Torino a giocare .. che vi psicanalizzera’ Ronaldo in persona, facendovi sentire per 90 minuti i primi della classe.
Anche la “stra – ultima” si sente rifiorire anche solo con un calcio d’angolo o una rimessa laterale .. sara’ la qualità del calcio italiano, che propone ormai un campionato da operetta, che anche Cristiano Ronaldo non ne azzecca più neanche una, ma la differenza è che lui è furbo e gli altri no.

Allora, non so come si senta Sarri in questo momento, io gli invidio questa calma serafica, che lo porta al massimo ad alzare il sopracciglio, in un clima come ieri sera, dove sembrava di assistere al film ” mosche impazzite fermatevi” anche in superiorità numerica, avrei gridato di dolore per 2 ore .. lui invece no, prende appunti, e questo ammetto è un punto a suo facore.
Perché mi sentirei malissimo, alla fine di un 2-1 strascicato, rimediato alla ben e meglio, risicato con un dispendio di energie folle dopo aver tirato in porta 2000 volte senza centrare la porta nemmeno per sbaglio e contro una squadra di bassa classifica ringalluzzita dalla mancata cattiveria.

Perciò .. urge organizzare corsi di recupero su:

– come segnare un gol su azione

– recuperare la consapevolezza recitando il mantra “Io gioco nella Juventus”

– come calciare una punizione non contro la barriera

– fare una formazione che funzioni

E .. lasciare Buffon in panchina, grazie.

Non so se, se ci sarà tempo per “ripassare” tutte queste cose, con il derby alle porte, a meno che non inizino da subito a chiudersi in ritiro e uscire domenica, i granata oltre a non vedere l’ora .. non aspettano altro a darci un sacco di botte, quindi che arrivi alla svelta la cattiveria se non vogliamo ritrovarci tutti all’ospedale.

  1. MOZZICONI IN PANCHINA

    Apprezzo la recondita leggiadria del tuo topic Cinzia.
    E come te ammiro il Sarri serafico che prende appunti in panchina mentre il Genoa in 10 ci palleggiava in faccia !
    Magari stava scrivendo: “Come cazzo faccio a cacciarli tutti se ho solo tre sostituzioni, e non posso neanche fumarmi i mozziconi ?”

    Nel secondo tempo invece, dopo che i giocatori avevano letto gli appunti di Sarri, abbiamo assistito al campionario della mosca cieca: tutti a scappare da tutte le parti, per ritrovarsi però puntualmente sulla lunetta dell’area avversaria nell’ora in cui escono gli scolari.
    E c’era pure il pallone, anch’esso impazzito in tanta confusione !

    Ci erano mancate a Lecce le cappellate di Ronaldo sotto porta, e ci siamo prontamente rifatti con Genoa.
    Per fortuna il suo “rigore portoghese” ci ha salvato dai processi mediatici. Per ora.

    E sabato ci attende l’annunciata lotta libera con i cerberi depressi del Toro.

    Ma a calcio quand’è che giochiamo a calcio !?

    • Vero Luí,
      Ci si ammassava su quella lunetta come alla aporta dei grandi magazzini nel giorno in cui iniziano i saldi. Approfittando della ressa pare ci siano stati anche palpeggiamenti e qualcuno ha addirittura denunciato il furto del portafogli…
      Nella confusione mancava solo il pakistano che vendeva rose e cd.
      Nel frattempo il povero Dybala sembrava il centravanti del calcio balilla spostandosi leggermente la palla di lato alla disperata ricerca dello spazio per esplodere il tiro.
      Chi era in panchina giura di aver visto Sarri strappare la pagina degli appunti all’espulsione di Rabiot, per dedicarsi a trovare nuovi ed originali aggettivi da affiancare all’amata Maremma.

  2. Cinzia,
    Ritorno a scrivere perchè pare che non si parli più di Allegri e dello stucchevole confronto tra lui e Sarri.
    E spero che non si ricominci
    Allegri mi ha rovinato 2 anni di Juve , dopo Cardiff, Conte due anni dopo un meraviglioso e fantasmagorico campionato, il primo.

    Che dire….
    Se crei 20 azioni e tiri 10 volte vuol dire che il gioco funziona.
    Se hai più del 60% di palle giocate nella metà campo avversaria, se l’avversario ha fatto si e no 3 azioni pericolose, allora mi sembra che lo staff stia facendo un ottimo lavoro.
    Ma allora perchè non voliamo?

    Penso che i giocatori siano quello che sono.

    Mi spiego, Bonucci ha vissuto momenti di gloria perchè protetto, sia Conte che Allegri infatti gli hanno messo Chiellini Barzagli ed un centrocampo arretrato davanti per nasconderne i limiti uno solo, non sa difendere, ed esaltarne le qualità, poche, il solo lancio, forse.
    Scelte corrette ma che devono essere risolte la stagione successiva, cosa che non è stata fatta, ce lo ritroviamo ancora al centro della difesa.
    Oggi Bonucci esaltato a campione, si scopre inadatto a difendere nelle condizioni tattiche di tutti i difensori europei difesa a 4, alta e squadra in pressing. Fossi Montero un paio di telefonata a Paratici per dare ripetizioni allo spostatore di equilibri, lo farei.

    Vogliamo parlare di Khedira?
    Se il Real non gli ha rinnovato il contratto chiediamoci il perchè.
    Cioè ottimo per noi, ma oggi che la Juve gioca “all’europea” lui sparisce e mostra tutti i suoi limiti.

    Matuidi?

    Ecco.

    Se avessimo avuto a disposizione Rabiot Costa Higuain Ramsey dai primi minuti, dalle prime partite forse oggi parleremo di qualcosa di diverso.

    Purtroppo tra infortuni, giorni e giorni di mancato impiego per litigi e un infortunio mal curato (spero) ed uno scontro di gioco tanto forte quanto casuale, li avremo tra un pò.

    E da li sarà un’altra Juve.

    Oggi purtroppo dobbiamo solo prendere atto che avere

    Bonucci, Khedira, Matuidi, tutti e tre in campo simultaneamente è troppo, anche per un modesto Genoa

  3. andrea (the original)

    Ricapitolando, faccio un off topic
    -Ancelotti dice che il rigore non dato è deciso dal Var, De Laurentiis protesta perchè non si è andati al Var. Morale, dopo un pò un fallo in attacco di Llorente, anche violento peraltro, diventa un segno dei poteri forti contro il Napoli.
    -Il rigore per la Juve c’è ma gli arbitri trovano sempre un modo per far vincere la Juve. Morale, dopo un pò il rigore diventa cercato e infine inesistente.

    Ma ragazzi, voi vi accapigliate e vi terrorizzate al pensiero di non vincere il campionato di un paese così?

  4. andrea (the original)

    Cinzia
    pur se è palese che quella di ieri sia stata la Juve meno buona sin qui, con le occasioni create e il niente subito dagli avversari l’unica cosa che non mi sentirei di dire è che la vittoria sia rimediata.
    Più che un corso sui tiri mi sembra serva un corso di recupero degli assenti.

  5. andrea (the original)

    Khedira e Matuidi come hai detto sono in campo per cause di forza maggiore, visto che Ramsey e Costa erano assenti da tanto e Pjanic fuori.
    Su Bonucci non capisco, è il miglior difensore di una squadra che in termini di occasioni ha subito quasi nulla da inizio stagione: gollonzi come quelli di ieri, rigori a ogni tocco di mano per le nuove regole e calci piazzati..sono questi i gol presi dalla famigerata fase difensiva e non mi sembrano indicare dei deficit così gravi.

    Ciao

    • andrea (the original)

      Per Luca

    • Andrea, conosciamo bene i pregi e i difetti di Bonucci, anche se Luca ha un po’ calcato la mano.

      Ciao

    • PS Girarsi quando l’avversario calcia -ad esempio- è il suo marchio di Fabbrica. E anche ieri si è esibito in questa plastica postura 😎

      • Al di la della classica postura, più da pollo che da difensore, dovrebbe far riflettere la storia di un brocco venduto a campione.
        Primo anno da incubo! Zero su tutta la linea.
        Il commento più gentile fu:”quello buono lo ha preso l’Inter”
        Poi con Conte le prestazioni di Bonucci migliorarono gradualmente, con l’arretramento progressivo della squadra dal 424 al 433 al definitivo 532, spacciato per 352, del quale Mazzarri si fa vanto! Avessi detto cotiche!

        Da li Bonucci vive un’autentica escalation, si parla di mental coach ed altre amenità, in realtà il nostro (purtroppo) gioca bene perchè con chiellini e barzagli ai lati è del tutto inutile, ci potrei giocare anch’io.
        Se poi ai lati metti Lich e Asamoha ti trovi co 5 difensori, ma Pirlo vertice basso lo blinda ulteriormente.
        Bonucci sugli scudi, Juve rullo compressore, ma il Bayern ci asfalta in coppa.

        La difesa nonostante tutto così non funziona e siamo talmente sbilanciati dietro da “rovinare” gli attaccanti. Nessuno funziona, solo Tevez salva la faccia, ma in coppa non si va avanti. E quelle due volte in finali sono schiaffi da destra a manca.

        Per non parlare della nazionale. Flop su tutta la linea. BBC buona solo per lo stivale? Direi di si. Bonucci va al Milan a spostare gli equilibri.

        Come immaginavo passa da una figuraccia all’altra.
        La Juve trova un suo equilibrio.
        Poi un errore, uno.
        Il Milan che non paga, ed ecco che ce lo ritroviamo in rosa. (Eufemismo)
        Cominciamo a prendere gol su piazzato, nonostante il catenacciaro Allegri.
        7 su sua responsabilità diretta. 3 a 0 contro la dea e figuraccia a Madrid.
        Insomma non va ma resta li.
        Tutto cambia con Sarri e con l’arrivo di DeLigt.
        Staremo a vedere, l’infortunio di Chiellini ha regalato minuti al difensore che non sa difendere, ma il futuro di questo passo non sarà galantuomo.

    • Secondo me al netto di quello che dici e che in parte condivido, dico anche che non è possibile tenere il vantaggio per pochi minuti.

      Segno che qualcosa non funziona.

      Cosa sarà?

      Comincio a pensare che sia l’attitudine mentale alla fatica.
      Discorso interessantissimo. Lo toccai con mano quando ci confrontammo in una gara dalle radici alla punta della collina in quel di Palermo.
      Da una parte i favoritissimi bersaglieri, che di corsa se ne intendono, dall’altra quelli buoni per tutti gli usi, quelli che tanto poi risolvono, noi i parà della folgore.
      Senza allenamento e senza riscaldamento, con gli anfibi e la divisa da combattimento, contro le running ed i pantaloncini vincemmo! E con cospicuo vantaggio!
      Qualche vescica, qualche crampo, ma insomma se si gareggia lo si fa per vincere no? Al contrario tutti in spiaggia.
      Ed allora viene chiaro cosa non funziona!
      Manca quello che l’Atalanta mostra tutte le partite.
      Giocare con intensità per 95 min tutte le partite sempre. Non è allenamento fisico. È allenamento mentale.
      Come dimostrarono i parà della folgore quel luglio di molti anni fa su quella collina in quel di sicilia.

      • Luca, quando avrai voglia, questa epica sfida tra parà è bersaglieri meriterebbe di essere raccontata con più dettagli!

      • Infatti. Il vero allenamento è lo spirito di gruppo Luca. Il collante che prende le menti e ne fa una sola: la squadra.
        Noi invece veniamo da 5 anni di speculazioni calcistiche perché il nostro coach era convinto che impegnarsi a giocare a calcio una intera partita fosse da fessi, perché tanto lui aveva Costa in panchina col quale si divertiva gli ultimi 15 minuti.
        Ecco perché ci vuole tempo: è la testa dei giocatori che deve essere rimodellata.
        Noi ci eravamo dati come primo step, dicembre …
        Ora, anche a causa di qualche intoppo nella preparazione, siamo in mezzo al guado …

      • andrea (the original)

        Questo riguarda un briciolo di rilassatezza o atteggiamento borghese che Sarri ha ammesso e su cui bisogna sicuramente lavorare.
        Ma va oltre il gol, perchè quel tiro ripetuto un milione di volte diventa una ciabattata che nemmeno arriva in porta, quindi si resta in vantaggio e chi se lo ricorda a quel punto?

      • Luca
        Ora capisco perché siamo contro.
        Io BERSAGLIERE Garibaldino della divisione Folgore…mai perso contro i parà che a dire il vero un po’ para-culi sono.
        😜😎

  6. PEGGIO CHE A LECCE

    Un’analisi, ma che ho già fatto, non dopo un pareggio o una sconfitta (mi auguro mai) ma dopo 3 punti incamerati come qualche volta è successo in passato.

    Siamo a un quarto di stagione e forse quella vista ieri è la peggior Juventus vista fino a questo momento…forse quella di Firenze è stata peggio ? Non saprei, venitemi in aiuto.

    Abbiamo ottenuto la vittoria, giusta, grazie al guizzo dell’uomo del sestetto di attacco peggiore in campo…ma lui, essendo marziano quello fa.
    Rigore sacrosanto trasformato in maniera impeccabile.
    Quello che conta sono i 3 punti messi in cascina…non per niente vincere è …etcetera etcetera.
    Grazie a Sarri per aver dato fiducia a Dybala che lo sta ripagando ampiamente…mi auguro faccia riprendere Rugani…il ragazzo è giù di tono e di tutto.
    Per il resto gli unici aspetti positivi sono una prestazione ottima di Dybala.
    Sugli aspetti negativi ci sarebbe fin troppo da scrivere, ma forse non sarebbe neppure giusto, in fondo il calcio è così e ci sono partite in cui conta solo portare a casa i 3 punti.
    Mi chiedevo: ma Demiral veramente è stato accantonato per il saluto ? Non mi risulta che Sarri sia di origini curde.
    O altrimenti, Demiral, che fine ha fatto?

    Bernardeschi… “maledetto”, tu mini la mia salute, male tutta la partita… poi a metà del secondo tempo si sveglia improvvisamente dal torpore ed è il più pericoloso là davanti e anche il più propositivo…
    Viene sostituito da Douglas Costa proprio nel suo momento migliore…è vero ma è pur vero che non ne aveva più…commoventi gli applausi dello Juventus Stadium e il suo saluto in risposta.
    Confortante il fatto che un Bernardeschi c’è e che esiste ancora.

    Posso concludere dicendo e senza colpire la suscettibilità di alcuno dicendo che i veri colpevoli siamo noi tifosi…tutti quegli elogi fatti dopo la partita con l’inter abbiamo rovinato una bella favola.
    Stiamo un punto avanti alla rivale di sempre ma potevamo stare, senza le prodezze di Buffon col Bologna e di CR700 ieri, 3 punti sotto ai nerobleau.

    Er derby ariva proprio a cecio… poi la trasferta a Mosca… dove troveremo molto probabilmente la neve e una temperatura intorno allo zero.

    Per riscaldare i nostri cuori ci vorrà un’altra Juve, iniziassero sabato prossimo contro il Toro che avendo perso contro la Lazio non credo sia già bello che matato.

    Buon pomeriggio

    • Max
      Uno dei problemi e’ la gestione della rosa.
      Io sono d’accordo con Luca, ‘k stucchevole il conrinuo ricorrere ai paragoni con Allegri quando oggi, penso che siamo in difficolta’ e di Allegri al momento non ce ne frega en emerito ca@@o.
      A me fa piacere che Sarri prenda appunti ma direi , che gli appunti servono durante la settimana.ma ci vogliono correzioni anche durante la gara,magari urlando,non quando la frittata e’ fatta. Sono 60 che guardo le gare soiprattutto della Juve e oggi le defaiances mi sembrano lampanti ma anche risolvibili.
      Ripeto le sciocche e sterili difese e i paragoni con Allegri sono stucchevoli e soprattuitto inutili. Qualcuno si metta in testa che non ci sono semidei infallibili e per me il problema non e’ il paragone fra i due ,ma le soluzioni da apportare oggi.

      Impossibile. Adesso la Juve e’ semplicemente l’insieme dei dodici apostoli e Sarri il nazareno infallibile. Sbagliato,c’e’ da lavorare e Sarri puo’ farlo con tutte le sue mancanze e gli errori.

      Esattamente come qualsiasi allenatore che esista e che in primis, alleni la mia juve.

      Io non sto vedendo una buona Juve,in rapporto con il valore della rosa e gli obiettivi, e la cosa mi preoccupa visti i problemi che si rivedono in ogni gara,praticamente e inesorabilmente gli stessi. E questo potrebbe essere un problema anche se invece. Doi sarri ci fosse nembo kid. La gestione e’ da rivedere e modificare perche’ con un monte ingaggi di mezzo miliardo non so dove concentrarsi per risolverla.

      Ci vuole tempo? Forse. Ma non lo abbiamo.

      • Scusate gli errori di digitazione.

      • @Tino
        Io mi incazzo perché vengono scritte inesattezze…talmente sono convinti, forse autolavandosi il cervello, che ripetono sempre le stesse bugie.

        Esempio più che logico: Douglas Costa sono esattamente 45 giorni che sta fuori, pari a un mese e mezzo…fosse capitato lo scorso anno avrebbero scritto che l’allenatore non lo faceva giocare…e guarda che proprio con Costa è stato scritto questo…cerchi di dirgli, guardate che lo sputo a Di Francesco gli è costato 4 giornate…pari a un mese guardate che dopo si infortunò subito in coppa…rientrò e ricadde…la frase appunto di Allegri biondo o moro…Chiellini idem…e ancora quest’anno Chiellini ancora assente…Khedira sempre out o quasi, Pjanic idem…qualche altro mi sfugge…Dybala è stato uno di quelli con molti minutaggio di partite giocate…ieri sera, il ragazzo chissà quante volte l’ho visto oltre la metà campo dalla nostra parte…insomma oggi a pallone si gioca così lo scorso anno non andava bene.

        Vabbè basta così me so rotto i coglioni sempre a scrivere le stesse cose.
        Insomma…si scrive di tutto…male quel giocatore e male pure quell’altro ad uno ad uno sbagliano tutti…ma possibile che Sarri non abbia una minima colpa ?
        Eccheccazzo …mica gli stiamo dicendo che non è bravo se gli si fa una osservazione.

        Ciao

      • Tino, Barone,
        Personalmente Allegri ho cominciato a criticarlo al suo quarto anno di gestione. E diamoglielo il tempo a Sarri di fare cagate!
        Non capisco quali sono i problemi di gestione, prima si diceva che non faceva turnover, ora ne fa troppo?
        Il fatto di fare critiche sui giocatori non vuol dire scagionare Sarri, ma io grandi errori non ne ho visti finora. La squadra, bene o male, gioca e cerca sempre il gol e la vittoria. L’atteggiamento è sempre propositivo, che è quello che mancava a questa squadra.
        Non ci sono beatificazioni, la Juve farà partite buone e meno buone, come tutti e le prestazioni si commentano in base a ciò che si vede e questa squadra un minimo di quellò che in tanti volevamo vedere lo offre in ogni partita.
        È inutile paragonare l’infortunio o lo sputo di Douglas, l’anno scorso era scazzato come altri. A giugno sembrava fuori dal progetto, quando gli hanno detto che veniva Sarri ha esclamato:”già sto là!”.
        Saluti

  7. Pardon piu’ di 250 mil fra tutto.
    Sto rientrando per il we e non serenamente.

  8. Non so se il problema sia dovuto ai giocatori come qualcuno scrive, ma sinceramente finora io non ho visto, tranne che in alcune partite, il tanto sbandierato gioco di sarri. L’unica cosa che contraddistingue questa juve da quella passata è il pallino del gioco (che non è poco) quasi sempre nelle nostre mani, ma anche una fragilità difensiva impressionante.
    Per il resto non si vede un’azione collettiva o costruita su schema, ma tutte occasioni create dalla grande qualità individuale; si vede un sotto ritmo sconfortante cosa che non ricordo nel napoli di sarri. Una continua ricerca del gol passando esclusivamente per vie centrali dove ormai gli avversari fanno una densità tale che difficilissimo diventa far passare il pallone il quella selva di gambe.
    E’ indubbio che l’assenza di pjanic crea dei problemi non indifferenti ma è pur vero che in altre partite questo problema si è verificato anche con il bosniaco in campo; per non parlare di ieri sera dove abbiamo giocato per molto tempo in superiorità numerica. L’unico tratto distintivo che sarri finora ha saputo dare è questo palleggio che quando diventa lento permette agli avversari di chiudersi: possibile che tutto si possa ricondurre con la presenza in campo di khedira e matuidi?. Non credo perché non abbiamo brillato anche quando il tedesco non c’era o in alcuni spezzoni di partite in cui si è intravista una juve sarriana c’era sia khedira che matuidi. Quest’ultimo, tra l’altro, è magari si poco tecnico ma molto dinamico e propositivo nell’attaccare lo spazio.
    Comunque al di là di tutto finché si vince mi sta bene tutto.

    • Tra l’altro leggendo tutti i post vedo un po’ troppo pessimismo: 1) se noi non siamo brillanti gli altri stanno come noi se non peggio e con qualche punto in meno. 2) le idee che sarri porta prima o poi dovranno uscir fuori a meno che non abbia abdicato completamente. 3) conforta il fatto che nelle partite di “cartello” la juve ha sfoderato sempre ottime prestazioni. 4) cominciano a rientrare gli infortunati e qualcuno vedi rabiot sembra poter rispettare le aspettative.

    • Sì ha la sensazione luigis, che gli altri stiano già dando il massimo …
      Noi invece, sempre a sensazione, non dovremmo che crescere …
      Perciò resta l’ottimismo, seppure con le palpitazioni 🤣
      E nel frattempo, con le marce ridotte, siamo primi …

  9. L’INNOMINABILE

    Di Allegri si parla non per cazzeggiare a tempo perso, o per tarda acrimonia, ma per capire dove eravamo:
    una serie partite addormentate e addormentanti in attesa del colpo del campione, ce le siamo dimenticate evidentemente.
    Ed è un bene, perché la mente umana rovista, differenzia e conferisce ogni giorno ricordi …

    E allora ben venga ora anche un secondo tempo come quello di ieri sera, dove s’impreca e si sobbalza, si sbuffa ma non si sbruffa, si partecipa e si parteggia con loro, che corrono come invasati sotto la pioggia, e quando perfino un Berna parve resuscitato in zampilli di calcio e di scroscio, e roscio apparve al cambio quando dietro la porta avversaria tolse le sciarpe dal fango, a come un eroe greco le pose al braccio, seppur di sghimbescio … Ecco che qualcuno biascica: eccolo il calcio !

    Viva il calcio giocato dunque,a tutta emozione, quello ove la mente il cuore e i muscoli son una cosa …

  10. A livello di giudizio generale ho notato piu’ severita’ verso questa Juve che ha generato piu’ aspettative.
    Non aderisce a prima vista con lo sport ma anche il nuovo accordo fra FCA e PSA (citroen peugeot il marker per la prostata non c’entra ) con il 50% di partecipazione e la presidenza di Elkan, la Juve non puo’ dare adito a rotture di palle,anche perche’ jeep ha appena aumentato lo sponsor.
    Direte: cosa c’entra? Centra ,centra.. Aspettate di vedere se a giugno non si raccoglie..
    Eljkan e juve. Uno che influisce sul calcio senza capirne,fate mente locale a ritroso…

    I romanticismi sul gioco anche senza vincere sono ormai obsolete fantasie.
    Citofonare Elkan e soci francesi,hai detto cotica…perche’ anche se la juve e’ Srl il main sponsor sara’ Fca Psa, e ai francesi della Juve potrebbe non fregare una cippa.
    Buona prostata a tutti.

    • La contraddizione c’è eccome: citofonare Manchester United …

      La contraddizione, la sfumatura, l’incompletezza, fanno parte d’ogni ragionamento …
      E perfino l’iperbole ha diritto di cittadinanza nell’umano sentire …
      Perciò bisogna stare attenti nella scansione dei postulati … Possiamo essere contraddetti un uno stormir di fronde …
      Vieppiù nel calcio, uno sport aleatorio e (psico)labile per sua natura …

  11. SOLDI A PALATE
    (Il più pagato)

    Il centrocampista del PSG Marco Verratti ha sottoscritto il rinnovo di contratto con i francesi fino al giugno del 2024.

    Secondo quanto racconta il “Corriere dello Sport”, l’abruzzese grazie a questo rinnovo diventa il calciatore italiano più pagato al momento: 17 milioni di euro netti a stagione, come il compagno Kylian Mbappe.

    Contratto meno oneroso per Stephan El Shaarawy (16 mln a stagione), Graziano Pellè (15 mln), e Sebastian Giovinco (10 mln).

  12. Dopo le ottime partite contro Napoli e inter, da quasi un mese il gioco della Juve sembra aver fatto un passo indietro, ieri contro il Genoa in 11 vs 11 la fase di non possesso è stata quasi sconfortante con la squadra spesso in balìa del palleggio degli avversari, poco reattiva nelle coperture preventive, pressing alto e riaggresione inesistenti o solo su iniziativa dei singoli, nel 1° tempo è il caso di dire di uno solo, Dybala, l’unico a cercare con caparbietà di rubar palla agli avversari e creare i 2 pericoli maggiori alla porta di Radu. Una Juve che fino alle sostituzioni di Matuidi e Khedira ha fatto un possesso palla sotto ritmo e inconcludente, qualcosa invece credo sia cambiato con l’ingresso di Ramsey e Rabiot e più tardi di Costa. Il problema dunque – luigis – non penso sia nella qualità e varietà dei singoli, nè come scrive Luca967 nella carenza di “attitudine mentale alla fatica”, quanto nella mancanza (in generale) di caratteristiche fisiche e atletiche che consentano (sopratutto) agli interpreti di centrocampo di alzare i ritmi e l’intensità di gioco per tempi di gara più lunghi.

    • Gioele è indubbio che le sostituzioni hanno apportato freschezza, dinamismo maggiore abbinato a qualità. E’ pur vero che comunque il genoa era in dieci. Concordo in parte sulle caratteristiche fisiche e atletiche di alcuni interpreti soprattutto se parliamo di khedira. Su matuidi non sono d’accordo forse non ha gli strappi, ma una corsa compassata e continua si e cerca sempre lo spazio dietro agli avversari, poi i piedi sono quelli che sono. Comunque a breve, speriamo, dovremmo vedere questo benedetto centrocampo con rabiot, ramsey e pjanic.

      • luigis, Matuidi ha corsa e dinamismo non abbinati però ad una tecnica di base (stop e controllo palla) di prim’ordine, per Khedira è l’inverso, la speranza è che i nuovi riescano a compensare le carenze di un reparto che in CL possono fare la differenza.

  13. @Kris
    Non mi puoi mettere sul dito quello che non ho mai scritto: Kris
    31 Ottobre 2019
    Tino, Barone,
    Personalmente Allegri ho cominciato a criticarlo al suo quarto anno di gestione. E diamoglielo il tempo a Sarri di fare cagate!
    Non capisco quali sono i problemi di gestione, prima si diceva che non faceva turnover, ora ne fa troppo?
    Il fatto di fare critiche sui giocatori non vuol dire scagionare Sarri, ma io grandi errori non ne ho visti finora…

    Ho solamente scritto se ci potrebbe essere una critica all’allenatore…vedo dare la colpa a tutti i giocatori ma non vedo muovere un appunto che sia uno all’allenatore.

    Qui mi si ha criticato perché scrivevo Allegri dimettiti e non vattene…ho detto tutto.
    Saluti.

    • PS
      Kris…dimmi cosa ho scritto nel post “peggio di Lecce…

    • Barone,
      Quando si muovono alcune critiche all’attuale Juve possono riguardare anche Sarri e non solo i giocatori. Quando dico che ci schiacciamo contro le difese avversarie, o esageriamo per le vie centrali, o siamo lenti e prevedibili Sarri non è completamente estraneo al discorso. Incluso quando si parla di scarsa cattiveria, perché è compito anche dell’allenatore mantenere il giusto livello di tensione in ogni partita.
      La questione è che non ci può essere lo stesso livello di intensità nelle critiche ad un progetto iniziato da due mesi e che è in via di sviluppo che rispetto ad un altro che dopo 4 o 5 anni era più che conosciuto e terminato.
      Comunque mi riferivo a te sul tema Douglas Costa, sole che ho fatto un unico post perché stavate dialogando con Tino.
      Ciao

      • Vedi Kris credo non sia sbagliato il mio tema su Costa …perché mi dovresti dimostrare il contrario…se o non era infortunato.
        Dico invece sia sbagliato il tuo già sto la.
        Se vogliamo parlare con fatti alla mano ok altrimenti lasciamo perdere.
        Ciao

        • Io non dico che sia sbagliato Barone, non ci capiamo.
          La squalifica e l’infortunio successivo sono fatti obiettivi, c’è poco da discutere.
          Io invece parlo della mia impressione che costa facesse parte di quel gruppo più o meno nutrito che era arrivato al capolinea con Allegri. È stato uno dei primi che ha detto di aver piacere a rimanere se veniva Sarri. Quel tipo di giocatore, soprattutto i sudamericani, ha bisogno di un altro tipo di gioco per sentirsi stimolato. Sarà frivolo ma è così. Tu mi pare che dica che la gestione di Allegri e Sarri del giocatore sia la stessa, ma sono di situazioni diverse e non è questione di minutaggio o di titolarità quanto di un contesto diverso in cui si trova Costa quando entra in campo.
          Ciao

          • Costa giocò più con la Juve 31 solo in campionato contro un max 27 con il Bayern.

            Tutti qui sopra eravamo d’accordo che Costa era devastante a partita in corso…ricordo una partita contro il Chievo dall’inizio dovette uscire non ne indovinata una…lasciò bella squadra sotto di 2-1 poi la vincemmo.

            Prima di Sassuolo Costa giocava eccome…successe quello che successe la squalifica pesantissima…ora cosa farà Allegri ? Molti giornalisti scrivevano che Allegri lo avrebbe dovuto punire e non convocarlo nemmeno in Champions…si avvicinava la partita contro il Valencia…e tu sai cosa fece Allegri..mio fece giocare e proprio in quella partita iniziò il calvario di Costa..entrava e usciva dall’infermeria. Eppure collezionò 17 presenze.

            Poi sarà pure come dici tu…ma la realtà è quella che racconto anche io.
            Ciao.

            • Chiedo scusa per le fregnacce che vuol far passare sta merda di correttore…

            • Non te la nego Barone, voglio che questo sia chiaro. Sarebbe anche assurdo da parte mia contestare numeri come le presenze, i minuti o i gol. Io parlo di stimoli, che poi influiscono sul rendimento. Mi pare che nel nuovo corso si senta più coinvolto, un po’come Dybala (che giocava molto con Allegri).
              Un po’ come sta capitando a tutti i giocatori più tecnici.
              PS. Quando muoio spero di non reincarnarmi nel tuo correttore.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web