Sarri vs Ronaldo e Conte dietro le chiappe.

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Sarri ha battuto il record che apparteneva a Capello con 13 vittorie e 3 pareggi in 16 partite pare sia la miglior partenza di sempre da parte della Juventus e questo è bene. Ha anche sostituito Ronaldo per due volte di fila cosa che negli ultimi 3 anni non era mai accaduta e si è preso questo altro piccolo record. Va detto che la Juve ha vinto contro un piccolo Milan che più piccolo non si può. I media si sono sperticati in lodi per i rossoneri personalmente mi hanno impressionato zero. Io ho visto una squadra che pure mettendocela tutta non è riuscita a fare nulla di trascendentale un Milan molto ridimensionato che farà davvero fatica a salvarsi. Un Milan modello Toro. Se questo è tutto il loro massimo fossi in loro sarei preoccupato. Sono infatti convinto che la Juve , che è da qualche partita che cammina, ci ha messo molto del suo a far fare bella figura ai milanesi. Non si vince contro nessuno camminando, infatti nelle ultime due è dovuto entrare una volta Costa e un altra lui e Dybala per dare un poco di dinamismo alla squadra. Dalle giuste lodi a Sarri vorrei passare a qualche critica. Il mediano al posto del trequartista non mi piace. Non vedo la necessità di usare questo modulo e questo tipo di giocatore. In primis perchè non tutte le squadre usano il regista basso, quindi Bernardeschi non è sempre necessario che marchi il loro playmaker basso soprattutto quando non c’è nessuno da marcare. Inoltre con tutto il rispett,o capisco i nostri avversari che si preoccupano di marcare Pajnic a uomo, non capisco noi la paura di dover prender con la stessa consegna d niente po po di meno che Bennacer. Credo che un buon medianaccio recupera palloni come Matuidi possa esser più che sufficiente alla Juve e non vorrei che la ricerca del fantomatico equilibrio da parte di Sarri, porti a utilizzare meno giocatori con i piedi buoni di quanti ce ne aspettassimo. Ieri ad esempio c’era più qualità in panchina che in campo. Chiaramente ha ragione lui finchè si vince. Se dovessimo metter fra le preferenze una sconfitta o un pari in virtù di giocare bene dico ”no grazie preferisco vincere” e questo è il credo della Juventus da sempre e pure il mio. Tuttavia cosa ben fatta si può fare meglio diceva Giovanni Agnelli.

E veniamo al caso della settimana: la sostituzione di Ronaldo con annesso borbottio del giocatore. Premesso che gli ho dato 4 in pagella per come ha giocato ribassato a 3, quindi un voto in meno per la sceneggiata, e sono tutta la vita con il mister, che è pagato per prendersi queste responsabilità e che ha fatto la scelta giusta, tanto è vero che con quel cambio ha vinto la partita, direi anche che questa storia è bene dargli l’importanza che ha cioè poca. Mi stupiscono i tifosi che dopo 8 anni di successi vanno così facilmente in crisi di nervi. Ho letto cose senza senso su Ronado. Insulti. Gente che lo vuole via. Gente che lo vorrebbe frustato a sangue, punito, in panchina a espiare peccati e chi più ne ha più ne metta. Ma la cosa più allucinante è ”Ronaldo piccolo uomo Dybala grande uomo”. Cioè Dybala che di queste sceneggiate l’anno scorso ne avrà fatte una decina con Allegri e che l’ultima l’ha fatta la volta scorsa con il Toro quando è uscito scuotendo il campo platealmente in segno di disaccordo. Ora io di queste cose ne ho viste su tutti i campi persino nelle giovanili e nei dilettanti. Ognuno ci tiene e non vuole uscire perchè purchè consapevole anche del fatto di aver giocato male pensa che può riscattarsi restando in campo. Il mister a volte deve far finta di minimizzare o far finta di non vedere come ha fatto Sarri, mentre il grande Campione, come Ronaldo è, a volte dovrebbe evitare e dimostrarsi grande anche in queste cose. Del Piero con Capello soffriva parecchio ma pur uscendo con il muso non fece mai gesti plateali. Tuttavia non tutti hanno la calma di Del Piero. A volte l’adrenalina gioca brutti scherzi. Solo questa settimana si è avuto lo stesso problema con Godin all’Inter e Immobile alla Lazio in passato ricordo alla Juve Pirlo con Conte e Quagliarella con Alessio. Quindi ripeto, comprendo che da CR7 ci si aspetti sempre il meglio, tuttavia queste cose nel calcio sono sempre successe fin dai tempi di Chinaglia, di conseguenza non facciamo quelli che cadono dal pero. Ronaldo pagherà la muta se dovrà pagarla, probabilmente si scuserà con i suoi compagni al campo e con Sarri si faranno una bella risata. Finiamola qui comprendo vi dispiaccia avere Conte con l’Inter alle costole ma dopo 8 scudetti di fila davvero vi vedo eccessivamente nervosi. Fra l’altro non credo che vorreste fare a cambio con loro che con il Verona han giocato meglio di quando noi fatto col Milan ma che in coppa han preso schiaffi dal Borussia e sono con un piede fuori dalla Champions.

  1. EVVIVA IL RE

    Mica ci vorremmo mettere a discutere un pentacampione…
    Poi se si faranno quattro risate lui e Sarri ne sarei altresì contento…magara !

    La questione è un’altra e anche ingarbugliata: se Sarri dice di averlo cambiato non per un problema tecnico ma per un problema al ginocchio contro i russi, lo rimette in campo contro il Milan e lo cambi sempre con il problema al ginocchio…le cose sono due: o ci stai prendendo per il culo o altrimenti non lo schieravi proprio.

    Mi auguro che gli altri compagni siano tutti con Ronaldo…lui sicuramente non lo è stato abbandonandoli.
    Buona serata

  2. andrea (the original)

    Condivido la critica all’ultimo Sarri e l’appello, che rafforzo: VIA I MEDIANI.
    La partita di ieri ha confermato che non esiste un dualismo gioco-risultato ma che anzi il gioco sia funzionale al risultato: ieri, giocando male per scelta (perchè se fai quella formazione sai che giocherai male) si è rischiato di non battere un Milan che giustamente non hai elogiato, assolutamente penoso.

    Su Ronaldo hai ragione, lamentele dopo i cambi se ne sono sempre viste ma andar via dallo stadio poteva risparmiarselo, perchè così non ha dato modo a Sarri di poter chiudere la vicenda con le solite parole che si dicono in questi casi e che lui ha infatti detto ma senza esito.

    Per il resto Ben, per quanto mi riguarda non è questione di nervosimo ma di sconcerto e in tutto questo l’Inter non c’entra. Anzi io continuo a spingere sull’esigenza di crescere nel gioco perchè in Italia non abbiamo un avversario credibile che ci possa costringere.
    E lo direi anche sotto di 6/7/10 punti.
    Conte realisticamente non spaventa nessuno nel mondo, gli allenatori che spaventano, in grado di trasformare una squadra poco più che normale in una squadra Campione d’Europa non sono nel campionato italiano.

  3. A. Germano e Andrea ho risposto nel topic precedente.
    Max
    Ronaldo e’ un campione ma non per questo deve avere trattamenti particolari.
    L’errore non e’ stato fatto sicuramente ieri sera.
    Se ne sono accorti tardi.

  4. Tony Damascelli oggi sul Giornale,partendo dal gesto di Ronaldo è arrivato alla conclusione che i giocatori non seguono Sarri.
    Anche se Ronaldo è il marziano i suoi vaffa all ‘ allenatore sono uguali a quelli dei Dybala,Chinaglia,Baggio,Panucci e Zebina(vero Capello?)
    La colpa di Ronaldo è stato aver dato fiato a chi in questa settimana ha dovuto vedere i giocatori ammutinati o il tecnico accusare i dirigenti.
    Ronaldo ha sbagliato.
    Ma il Pallone d d’oro è vicino.
    Messi ha fatto tripletta.
    Lui invece due sostituzioni in una settimana.
    E poi scusate ma è così diverso “cagon” di Tevez ad Allegri?
    Fino alla fine forza Juventus.
    Saluti a tutti

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia