Sesso Juve e Rock n’Roll s03 e14

Questa sera con Ben Antonio Corsa Benny Nico Francesco Musina Arco Lubrano Antonio Cafasso

  1. Mauro the Original

    Ho letto nei post precedenti quello di Luca.

    Applausi👏👏👏

    Cioè primi in classifica in campionato

    Primi nel girone Champions

    Siamo in corsa per la coppa Italia

    E con questi presupposti un allenatore viene messo sulla pubblica piazza e fucilato, chiaramente dopo averlo torturato per ore.

    Certo anche a me ha dato un fastidio immenso perdere a Napoli, ma purtroppo questo è lo sport.

  2. PINOCCHIO IL GATTO LA VOLPE
    Alias Andrea Agnelli, Nedved e Paratici

    Il gatto e la volpe che convincono pinocchio:

    Quanta fretta, ma dove corri, dove vai ?

    Se ci ascolti per un momento, capirai,

    lui è il gatto, ed io la volpe,

    stiamo in società, di noi ti puoi fidar.

    Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai

    i migliori in questo campo siamo noi

    è una ditta specializzata

    fai un contratto e vedrai

    che non ti pentirai

    Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai

    noi sapremo sfruttare le tue qualità

    dacci solo quattro monete

    e ti iscriviamo al concorso

    per la celebrità

    Non vedi che è un vero affare

    non perdere l’occasione

    sennò poi te ne pentirai.

    Non capita tutti i giorni

    di avere due consulenti

    due impresari, che si fanno

    in quattro per te

    Avanti non perder tempo firma qua

    è un contratto, è legale, è una formalità

    tu ci cedi tutti i diritti

    e noi faremo di te

    un divo da hit parade

    Quanta fretta, ma dove corri, dove vai ?

    Che fortuna che hai avuto ad incontrare noi

    lui è il gatto ed io la volpe

    stiamo in società, di noi ti puoi fidare

    di noi ti puoi fidar

    di noi ti puoi fidar

    Buona serata

  3. Buongiorno a tutti.
    Ben, ieri sera mi sei piaciuto, meglio di altre volte in radio.
    Soprattutto quando hai cercato di attenuare le critiche sulle rape…tirare fuori il sangue dalle rape.
    Mi pare che Corsa ha detto che bisogna andare fino in fondo…questa è la squadra perché questi sono i giocatori.
    Squadra costruita male, terzini e centrocampo inadeguati.
    Non ho commentato perché non ero sereno e perché volevo sentire bene quello che diceva Antonio.

    Ciao.

  4. RIDATEMI ZIDANE-DEL PIERO-TREZEGUET

    TORINO 28/01/2020 – Non è passata ’a nuttata.
    Essere rimasti una notte in più a Napoli, causa nebbia notturna che ha impedito la partenza dell’aereo subito dopo la partita, non ha certamente aiutato i bianconeri a dimenticare in fretta il secondo ko in campionato.
    Gli incubi, però, sono ben altri nella Juve e derivano soprattutto dalla brutta prestazione di una squadra che sembra aver smarrito le antiche certezze e non ha ancora mostrato quel che vuole il suo tecnico.
    I conti non tornano a Sarri, visto come ha perso domenica sera e sta procedendo nel percorso scudetto (8 punti in meno rispetto ad un anno fa e solo 3 di vantaggio sull’inter), le parole invece sì.
    Solo che i ragionamenti e le battute servite al San Paolo assomigliano più ad un boomerang.

    Le difficoltà mentali Alla felicità mostrata per la vittoria dei “ragazzi” del Napoli («Al gruppo azzurro devo molto – ha detto Sarri -, quindi se si toglie dai problemi sono contento ») si è aggiunta una specie di mezza resa su come stimolare il suo gruppo («C’è da trovare grande motivazione: cosa non semplice per chi ha vinto tanto») e un riferimento ai rigori che ha fatto molto rumore.
    Quando un giornalista napoletano gli ha chiesto se è sempre convinto che bisogna avere la maglia a strisce per avere un rigore, l’ex tecnico azzurro ha sorriso: «Infatti noi quest’anno non siamo più a strisce e abbiamo avuto 6 rigori a favore e 6 contro, giocando il doppio di palloni nell’area avversaria. Probabilmente è l’ora di rifare le maglie vecchia maniera…». Tanti tifosi bianconeri si sono arrabbiati, discutendo animatamente sul web, e un certo stupore c’è stato tra i dirigenti.
    Sarri è fatto così, genuino e spesso scomodo, ma quello che preoccupa maggiormente l’ambiente è il rendimento altalenante della sua squadra. «Abbiamo giocato una partita mentalmente molto blanda – questa l’analisi che profuma di autocritica – e infatti esco preoccupato dal San Paolo, perché la gara è stata sbagliata a livello di approccio, intensità e interpretazione psicofisica.
    A livello inconscio possiamo esserci ammorbiditi in Italia: cerco di tirare fuori motivazioni su motivazioni per essere cattivi di fronte all’opportunità, ma il compito è complesso perché se è difficile entrare nella testa di una persona, lo è ancora di più con 25 in contemporanea».

    21 gol subiti in 21 partite La Champions è l’obiettivo principale, ma la Juve non può permettersi di mollare in campionato in questa ricerca di stimoli e identità.
    Sarri è ancora nel laboratorio: alterna i due sistemi di gioco, 4-3-1-2 e 4-3-3, senza aver ancora trovato la quadra o il giusto tasso di sarrismo. «Non possiamo giocare come quel Napoli – spiega – e va sfruttata la qualità del palleggio.
    L’aspetto preoccupante, però, è che a Napoli facevamo cinque tocchi dopo che ne avevamo trovato uno più veloce nelle ultime partite».
    Il resto lo fa una fase difensiva che continua a concedere tanto: in Serie A la Juve ha subìto 21 gol in 21 partite, un dato mai registrato in questo dominio italiano (al massimo furono 16 nel 2016/17). «Se la mente non gira – sottolinea Sarri -, si resta a metà strada».
    Una verità buona per ogni situazione.

    Fonte: La Stampa
    Buona giornata

    • Barone carissimo,

      accetto le tue critiche di buon grado, sei un amico e le critiche dagli amici vanno sempre apprezzate e ragionate.

      Pensandoci però resto sulle mie, non trovo gravi le parole di Sarri, ma tant’è può darsi che lo siano ed io non me ne sia accorto.

      Quello che non mi piace però di Sarri, dei meda e dei discorsi in genere nei riguardi della Juve sono i discorsi su come questa squadra debba o no giocare.

      Se Zidane arriva dopo Capello Mourinho Ancelotti e ti vince 3 CL consecutive più svariate coppe e coppette senza ricorrere al mercato ma cambiando, di poco l’uso dei giocatori presenti dobbiamo giocoforza osservare e prendere esempio.

      Casemiro non giocava, Casemiro è diventato il perno del centrocampo delle merengues, mica del Parma.

      Ed allora mi chiedo, è la teoria della pancia piena (di cosa poi visto che a CL siamo a ZERO) o la parte motivazionale è in fondo una supercazzola?

      In fin dei conti si evince che:

      Con Bentancur davanti a Deligt e Rugani la difesa gioca meglio, più alta e la palla corre più veloce, più verticale. E siamo più protetti sulle palle aeree.

      Pjanic non può giocare davanti alla difesa perchè è lento. Ma ha i piedi buoni ed un ottima visione di gioco, è abile nello stretto è quindi deve giocare mezzala.

      Poi serve una mezzala di raccordo. Ramsey o Rabiot.

      Davanti si può giocare come si vuole, Higuain al centro, Dybala dietro a fare il pendolo e CR7 a sinistra.

      Costa al posto di Pjanic non di Dybala! Per trasformare il centrocampo a 3 in un centrocampo a 2 ed allargare il gioco se serve.

      Il resto proprio non lo capisco.

      Ma non lo capisco veramente.

      Un abbraccio. Luca

      • Luca
        E lo vieni a dire proprio a me ?
        Azz lo sai che preferisco de Ligt a Bonucci e che Matuidi al max in panchina.
        Che altro devo dirti ?

  5. Non so se partire da Trap e Lippi o chiudere con Trap e Lippi, vale la pena ricordare però che durante una visita al J-museum erano gli unici ad essere ricordati in una certa maniera con una certa importanza, perché?
    Ho visto anche il museo del Mancheter U.td, anche li c’erano le foto di tutti gli allenatori ma Busby e Ferguson avevano in quel museo un posto speciale, perché?

    Tornando a bomba, Sarri o Allegri!

    Tanto non se ne esce quindi meglio prendere il toro per le corna.

    Dopo qualche anno di Allegri e qualche mese di Sarri, dal mio punto di vista sono più o meno la stessa cosa, non vedo molte differenze. Lo si vede dalle scelte che fanno con i giocatori e da come sostanzialmente mettono la squadra in campo. L’unica differenza è che Allegri “gestisce” nella propria metà campo e Sarri in quella avversaria. Ma in fondo i concetti e quello che si vede è lo stesso, compreso il giro palla tra difensori come rifugio quando mancano le soluzioni.

    Non mi ricordo giro palla fatto da Trap o Lippi!

    Oggi si discute di tridente e di equilibri e pare che addirittura Matuidi sia indispensabile per sorreggere il tridente e lo stesso Ronaldo!

    Non mi ricordo Trap rinunciare ad uno tra Boniek Platini Rossi e Bottega!
    Non mi ricordo Matuidi o scarpone similare nel Real di Zidane a sorreggere CR7!

    Mi ricordo invece molto bene qualche giocatore nelle squadre che ho amato vincitrici di Coppe Campioni e Coppe del Mondo, che oggi dai vari Conte, Allegri, Sarri, Mazzarri ….. vengono ignorati.
    Bonini, Deschamps, Oriali, Casemiro, ….

    Tutti mediani, tutti centrali davanti alla difesa!

    Non mi ricordo di giocatori simil Pjanic davanti alla difesa, mi ricordo di simil Pjanic nel ruolo di mezzala.

    Platini, Sousa, Antognoni, Modric….

    Insomma fate voi.

    C’è poi un altro punto che mi lascia perplesso, sia nei riguardi di Sarri che di Allegri, ma anche di Conte ecc….. quello di giocare dritto per dritto in the Box, come dicono gli inglesi quando è il momento!

    Cioè se vedi che l’avversario si chiude a riccio è inutile che manovri, togli una mezzala, metti lo spilungone in mezzo, e butta palloni dentro l’area che prima o poi entra di sicuro.

    Detto questo mi pare che sia chiaro che per me Sarri non sia tutto sto granché, come per altro non penso lo sia stato Allegri.
    L’unica cosa che mi sento dire a riguardo dei due e che si studino meglio Lippi e Trap due veramente da JUVE!

  6. Leggevo qua e là di eventuali movimenti di mercato della juventus in cui si profila la vendita di can che ci può stare visto che sarri lo ha escluso dal progetto e lui ha fatto di tutto per farsi escludere; ebbene anche di un eventuale scambio con rakitic. Secondo me sarebbe un grande colpo anche se l’età è avanzata ma sono quei giocatori che cambiano la fisionomia delle squadre. Diverso è lo scambio de ciglio-kurzawa il nostro terzino è un giocatore spesso sottovalutato ma quando viene chiamato in causa il suo lo fa quasi sempre, non ruba l’occhio ma risulta pratico ed efficace, può giocare sia a destra che a sinistra, conosce già le dinamiche dello spogliatoio e non deve ambientarsi. Ha qualche problemino di tenuta fisica ma sembrerebbe che anche il francese sotto questo punto di vista non scherzi e poi se non è buono per il campionato francese perché dovrebbe esserlo per quello italiano? Insomma questo scambio non lo farei.

    • Sembrerebbe che ci sia una convenienza economica ( non capisco come si materializza quando non c’è cash in ballo, ma ci dobbiamo adeguare a questi meccanismi finanziari). Pure io la vedo allo stesso modo riguardo a De Sciglio, ma forse noialtri ci affezioniamo troppo.

    • andrea (the original)

      De Sciglio è uno che in Serie A-B-C giocherebbe sempre allo stesso amorfo livello.
      Il suo lo fa sarebbe? Non dribbla, non crossa, è leggero, non è veloce, facilmente saltabile..boh, se per suo intendiamo il passaggino a due metri forse stiamo considerando mediocre la Juventus.
      Se non ci si può liberare di uno così per puntare su uno che ha sicuramente più talento, per quanto incostante sin qui, siamo freschi.

      • Magari lo scambiò potrà rivelarsi buono Andrea, ma non stiamo parlando di uno scambio Messì/Cr7, su questo siamo d’accordo.
        Io sono sempre per default sempre più conservativo in certe scelte, perché appunto non sposti equilibri principali, si parla solo di rincalzi.

        • andrea (the original)

          Certo che non è uno scambio tra stelle ma le stelle tutto sommato già ci sono e se si può provare a migliorare in ruoli non coperti perché no?
          Davvero, De Sciglio non ha alcuna qualità sugli esterni difensivi siamo contati, non è detto che Kurzawa inserendosi sia un rincalzo.
          Se non dovesse inserirsi non abbiamo comunque perso niente, siam rimasti uguali.

  7. Non ho avuto tempo prima e voglio dire che condivido completamente Ben nel topic precedente. Rigo per rigo.

    Dopo la rabbia rimane la consapevolezza che molte cose non vanno in campo e fuori. Ho criticato Sarri ed i giocatori per la gara disputata che preoccupa piu’ per il significato in se che per i punti.

    Ultimamente ho cercato di trovare una spiegazione. E mi sono autoimposto pazienza, ma dopo questa gara di gente che si trascinava non posso.

    La botta finale e’ stato il post partita. Inutie continuare con i paragoni su Allegri che, mettetevelo in testa, e’ il passato. Zero paragoni. Ma la tragedia di un allenatore che fa delle gaffe terrificanti dopo aver presentato una gara cosi’ e’ indigeribile.

    E poi Kris, che sei una persona dotata di ragionamento,come fai a dire che in fondo non ha detto nulla di male?
    Alla Juve le parole sono pietre e non per noi tifosi soltanto, ma per la collocazione che ha sul piano mediatico. Non puoi sederti ed inanellare una cazzata dopo l’altra che pregiudicano,otremodo,anche la gestione psicologica della squadra di signorine che passeggiano.

    No,non va bene. La sconfitta piu’ dannosa di domenica e’ stata quella sul piano della gestione risorse e sul piano mediatico.

    Certe frasi non si possono dire e sentire,delineano inadeguatezza e poca intelligenza, nessun rispetto. Vaffanculo i punti,la classifica ed il resto. La cosa peggiore e’ stata la conferma che ci ha dato Sarri. Non e’ da Juve e, anche se lo sapevo, la doccia fredda c’e’ ugualmente.E’ una mina vagante!
    Non so se arriveranno risultati perche’ non ha duttilita’,ma io una sconfitta l’ho gia’ subita, vederlo sulla panchina.
    Lo devo dire, senza acrimonia e con rispetto dei suoi sostenitori,ma con tanta rabbia. Anche se dovesse vincere ci fa perdere in immagine.
    Il famoso “stending”.

    • Ciao Tino,
      Beh, io non ci vedo nulla di male nell’aver manifestato affetto verso i suoi vecchi giocatori (non ha nominato il Napoli). Ha precisato che gli girano le palle, ma se proprio deve perdere ha più piacere che questo possa aiutare giocatori a cui è affezionato e riconoscente.
      Mi pare un pensiero molto umano e sincero in un mondo che pare apprezzare maggiormente le dichiarazioni di facciata.
      Sulle “strisce” quasi nessuno ha riportato la domanda del giornalista alla quale Sarri ha risposto in maniera sarcastica facendo anche notare che ci danno pochi rigori. Ma dal suo sarcasmo non si può dedurre a proprio uso e consumo che ci abbia chiamato ladri.
      Ti dirò, che è una battuta che secondo me avrebbe potuto fare benissimo anche Allegri, è nelle sue corde.
      Credo che tutto sia condizionato da come è andata la partita e dall’insofferenza di molti verso quest’allenatore per i suoi precedenti a Napoli.
      Poi il mondo dell’informazione ora funziona così, è sempre più difficile leggere articoli competenti sulla materia calcio, pare che il consumatore preferisca gossip e pettegolezzi. Una battuta in risposta ad una domanda già di per sé non seria fa parlare più della partita…
      Posso capire che non siano piaciute le dichiarazioni visto che di base c’era l’amarezza per la sconfitta però molti tifosi le stanno reinterpretando trasformandole in “a Sarri non interessa perdere” o “ci chiama ladri”. Mi pare che ci si allontani abbastanza dalla realtà e dalla logica delle cose.

      • Kris, le parole di gratitudine sui suoi ex ragazzi sono nello stesso tempo un accusa ai nuovi, un modo per scaricare le sue responsabilità per una partita giocata in modo orrendo, ma forse non ha capito che è lui a dover guidare in modo ottimale un’auto che vale oltre un miliardo di € e che come hai scritto nell’altro topic, il rodaggio è finito e oltre ai tifosi anche la società non credo sia disposta a tollerare eventuali ulteriori “fuori pista” comprese le battute di pessimo gusto.

        • Personalmente credo che Sarri non abbia mancato di rispetto a nessuno.

          Ha parlato dei suoi ex ragazzi, non del Napoli.
          Però ha anche detto che “mi girano le palle per la sconfitta”
          La prima frase è stata ripresa la seconda dimenticata.

          Sulle strisce delle maglie invece se ascolti la conferenza stampa mi sembra una battuta ad uso e consumo della Juve.
          Si parla di 6 rigori presi e 6 concessi nonostante il minutaggio di palla in area di rigore avversaria. Si parla che non ci danno i rigori. Da qui la battutina su visto che non abbiamo la maglia a righe dovremo riusarla.

          Perdonatemi ma io non ci ho visto nulla e continuo a non vederlo, se non la constatazione che non ci danno i rigori.

          Sul gioco, non piace anche a me, e non sono soddisfatto di questa Juve e delle partite che gioca.

          Mi piacerebbe qualcosa di più simile a ciò che fa vedere la Dea.

          • Luca nella mia risposta a Kris non c’è nessun riferimento al Napoli, parla di ragazzi come lo sono quelli che allena ora e quanto alla risposta data ai giornalisti quel “dovremmo tornare alle maglie a strisce” se per te e altri non lo è personalmente la ritengo una battuta di pessimo gusto.

      • Kris e Luca

        No scusate, allora quello che ho raccolto e postato sono fesserie ?
        A parte che l’intervistabpost partita prima e la conferenza dopo lo confermano.

        Posso rispettare il vostro pensiero, io sono retrogrado, ma non lo condivido.
        Inutile volerlo giustificare rivoltando la frittata su quello che ha detto per non parlare di quello che ha fatto…il campo parla.

        Ciao

  8. Caro Kris
    a freddo e senza preconcetti,il problema non sta nel pensiero benevolo vero i suoi tifosi, ma nella totalita’ dell’atteggiamento di Sarri nel dopo gara che abbiamo discusso anche con Andrea.
    In piu’,avventatamente, anche il paragone sulla maglia diversa e’ stato un autogol, piu’ che un argomento peggiorativo.

    Se colleghi anche,le frasi sulla Juventus dette quando allenava l Napoli, il tutto prende dei connotati impresentabili.
    Alla Juve bisogna stare attenti quando si parla,e la cosa credo che non sia stata tanto gradita.
    ciao

    • andrea (the original)

      Guarda Tino, io ho rivisto la conferenza stampa incuriosito e, premesso che la categoria dei giornalisti già non brilla di suo, figuriamoci quella napoletana:
      1-il napoletano gli chiede dei fischi e lui lo liquida con “affetto”
      2- poi gli chiede dello stato d’animo per l’affetto che non c’è più e lui lo liquida con “mi girano per la sconfitta”
      3-infine gli chiede della storia sulla maglia e lui a mio avviso, rispondendogli in quel modo, cerca di toglierselo dalla scatole quasi prendendolo per i fondelli e proprio per scollegarsi definitivamente dal periodo di Napoli, un pò come quando uno dice all’altro “si hai ragione tu” pur di levarselo dai piedi.
      Detto questo la cosa assume, almeno a mio avviso, una dimensione differente e d’altronde che in Italia siamo noti per estrapolare quello che fa comodo invece di contestualizzare.
      Probabilmente gli è riuscita male, nel senso che era ad alto tasso di interpretazione e vista la prestazione della Juve quel tasso era già elevato.
      Ma da questo punto di vista, come detto più volte, credo che Sarri sia uno onesto, alla Juve abbiamo avuto personaggi ancor più discutibili: gente che se pareggia una partita si mette le mani nei capelli, corre dietro all’arbitro e poi non si presenta ai microfoni, gente che dà che dei bisognosi di farsi curare a tutti, gente che alla prima domanda scomoda pianta tutti.
      Solo che quei tanti non avevano magari avuto un legame forte con Napoli (uno di questi aveva allenato il Napoli ma senza portarlo in alto), questa è l’unica differenza e purtroppo uno scotto che nella visione popolare è un’onta invece che un rapporto affettivo nato con il lavoro.
      Insomma, bisogna stare attenti un pò ovunque si alleni, il calcio in Italia è ormai non più un diversivo per molti, stride in giorni nei quali si ricorda Kobe Bryant che nel suo ultimo anno da atleta ha ricevuto onori in ogni palazzetto o tornando indietro nel tempo con il giorno dell’addio al basket di Larry Bird, quando il suo grande rivale Magic Johnson si presenta col maglia della squadra di Bird, i Celtics, odiati rivali dei Lakers di cui Johnson era una icona.
      Ma appunto, nel clima italico, anche alla Juve come detto le disattenzioni le hanno avute in tanti.
      Non è stato furbo, io però la furbizia non la trovo un merito.
      Poi se alla Juve i dirigenti non abbiano gradito non posso saperlo.

      Resta il suo atteggiamento basito per una prestazione del genere, che lascia inermi e che non si può più ripetere fin quando ci sono obiettivi da raggiungere.
      Ciao

      • andrea (the original)

        Per intenderci ancor meglio: quando leggo “la Juve ruba” io son solito commentare con “sì, siamo ladri, rubiamo, avete ragione”..ora, secondo te lo penso realmente o è una presa per i fondelli?

        • Andrea, scusa ma che paragoni mi fai ?
          Tu sei juventino…Sarri no.
          Tu lo dici e prendi per il culo…ovvio…ma lui no, lui visti i trascorsi …ma farò un post a riguardo.
          Ciao

          • andrea (the original)

            Come detto Max mi sono rivisto la conferenza stampa per intero e rende diversamente, alla terza domanda del caxxo lo liquida in quel modo.
            Ciao

  9. Gio, Tino,

    Io la schiettezza di Sarri in conferenza l’apprezzo. Mi da molto fastidio che non ci fosse la giusta motivazione, non che ció si dica in conferenza. D’altronde l’hanno visto anche le pietre che passeggiavamo in campo.
    Invece quello che mi é mancato di sentire é il perché di una prestazione del genere in una partita che offriva sufficienti stimoli. E su quest’aspetto faccio responsabili tanto il tecnico quanto i giocatori, soprattutto quelli che dovrebbero trasmettere certe cose al resto del gruppo.
    Sulle dichiarazioni pooteva agire diversamente, certo, andandosene coem ha fatto Conte domenica, o rispondendo in maniera acida con un no comment. Dipende da come é fatto ognuno…
    Attaccarlo sulla base di un paio di battute (quello sono…) mi pare pretestuoso e poco utile a comprendere quali possano essere i reali problemi della squadra. Io sono preoccupato per quanto visto in campo piú che in conferenza e credo che il club sia sulla stessa linea.
    Il resto mi pare solo show montato da chi vive di polemiche.
    Lo scorso fine settimana facevo notare come dopo una striscia positiva di vittorie “Sarri si era adattato alla Juve, l’aveva capita, aveva allargato i suoi orizzonti ecc…” peró mi chiedevo se tutte queste belle cose sarebbero state confermate dopo la partita di Napoli. Ebbene, da lunedi Sarri é tornato ad “essere inadeguato, non aver capito dov’é arrivato ecc…”. Addirittura c’é che é arrivato a dire che sia venuto apposta per farci perdere, siamo al delirio.
    Sarri sa bene che a Torino non ha bisogno di fare il capopopolo, dove deve dimostrarsi leader é in panchina e nello spogliatoio. Ed é ora che ci metta tutto se stesso per farlo visto che c’é da affrontare una stagione che entra nella fase calda.

    • Te la stai cavando bene come avvocato difensore, ma un professionista che prende svariati milioni e che ha un tam tam mediatico dietro così importante solo perché lavora x la Juve, deve saper centellinare ció che dice.
      Ogni frase ha modo di poter essere strumentalizzata, se poi sei già stato un allenatore ed in più ti sei manifestato un tifoso del Napoli, a maggior ragione, e dopo una partita persa proprio contro il Napoli ( cui come dici qualcuno ha pure paventato l’idea del biscotto, ed io tra questi) devi abbottonarti ancora di più, Kris? Devi evitarle le battute ironiche in queste circostanze , tutto potrebbe ritorcerti contro.
      Quelle frasi “sono contento che siano felici i miei ex ragazzi o le strisce a righe” sono da incoscienti per utilizzare un eufemismo.

      • Ahahahahah,
        Vorrà dire che manderò a Sarri la fattura per l’incarico difensivo assunto.
        Scherzi a parte, se si guarda la conferenza si può notare che il giornalista fa la domanda sulle strisce in riferimento ad una battuta che Sarri aveva fatto nel periodo napoletano. Anche allora rise in quanto era una semplice battuta.
        Chi fa la domanda domenica è lo stesso giornalista che chiede ancora, con tono abbastanza leggero, se la maglia a strisce porta più rigori. Sarri esordisce con un “infatti non ce l’abbiamo più le strisce” per sottolineare che quest’anno si stiano dando pochi rigori in base alle azioni create in area. Io veramente non ci vedo nessuna offesa, ma una risposta ironica, educata e nient’affatto contraria agli interessi della Juve.
        Poi sappiamo che per creare polemica si estrapola e si storpiano i pensieri, ma allora uno dovrebbe smettere proprio di parlare.
        Nel clima post sconfitta qualsiasi cosa avesse detto gli si sarebbe ritorta contro. Conte per esempio non ha proprio parlato ed è stato criticato per il silenzio.
        Se poi uno manifesta un sentimento e la stampa lo strumentalizza mi pare che il problema sia da ricercare più nella mentalità di chi ascolta, e reinterpreta a suo piacimento, che di chi parla.

        • Guarda Kris, proprio una settimana fa Sarri dovette rispondere ad una domanda del direttore di Rai 2 che iniziava la sua domanda provocatoria con un “ se”. Nella fattispecie Sarri mi è piaciuto perché ha mandato al mittente la domanda con “ mia nonna mi insegnava a non rispondere a delle domande che iniziano con se”. Ovviamente non puoi sempre avere una risposta pronta per ogni circostanza in cui vogliono metterci il peperoncino, ma un “no comment” a domande stupide si puó sempre rifilare. Magari così non offendo il giornalaio che ti ha cercato di prendere in castagna qualsiasi potesse essere la tua risposta.

          • Se avesse detto “no comment” l’avrebbero criticato lo stesso dicendo che ora alla Juve gli hanno messo la museruola o qualsiasi altra cosa…
            Per me ha risposto con intelligenza e stile, non era il caso di inasprire i toni o farsi vedere attaccabili su certi argomenti. Opinione mia, ovviamente, che mi sono fatto vedendo l’intervista.

            • No Kris avrebbe dovuto dire semplicemente che questa storia di prendere più rigori perché si è la juve è una leggenda. Questa sarebbe stata una risposta intelligente, da uno che difende il suo lavoro ed anche l’azienda che ti stipendia.

  10. Mauro The Original

    “Fa più male perdere a Napoli? Sinceramente no. Sono contento per i ragazzi a cui sono e rimarrò affezionato per sempre, se proprio devi perdere per lo meno siano contenti loro. Certo, avrei preferito che cominciassero tra una settimana…”

    Non ho visto nè sentito l’intervista a Sarri, per cui riporto quella letta su Corsport.

    Mi sembra una dichiarazione di sportività estrema, come dovrebbe essere il calcio che a casa mia è sport e non altro…
    Oltretutto la battuta finale è da antologia, affermando che era meglio se il Napoli si sistemava nella partita successiva..

    Cosa deve dire un allenatore dopo che la partita è finita? Si possono cambiare le cose con dichiarazioni di altro tipo?
    Magari appellarsi a sbagli arbitrali e altro facendo riscaldare gli animi e poi arrivare ad accoltellamenti vari fra tifosi?

    Torno alla mia spiegazione del perchè abbiamo perso così malamente.
    Il Napoli era meno stanco della Juve. La Juve negli ultimi 15 giorni ha disputato ben 5 partite, arrivando a quella col Napoli fisicamente esausta.

    Adesso dovrà giocare con la Fiorentina, scenderà in campo riposata e triturerà la Fiorentina come un rullo compressore, garantito al 100%.

    Mi auguro che si esca da sta maledetta coppa Italia e ci si presenti contro il Lione ben riposati, poichè per me è ciò che conta.

    Non ci sono tatticismi che temgano quando si è stanchi. Puoi giocare con centrocampo a 3 a 4 o a 10 ma non cambia nulla.

    Vedrete con la Fiorentina come giocherà la Juve e poi ci sapremo dire se sbaglio io o se sbagliate voi.

    Scommetto che

    • Esatto Mauro, questo sono parole di un uomo di sport:

      “Fa più male perdere a Napoli? Sinceramente no. Sono contento per i ragazzi a cui sono e rimarrò affezionato per sempre, se proprio devi perdere per lo meno siano contenti loro. Certo, avrei preferito che cominciassero tra una settimana…”

      Ma siccome nell’orticello italiota si zappano rape e rafanelli, ecco queste parole sono diventate oggetto di polemiche.
      Quando si parla di “crescita” del calcio in Italia si parla anche di questo.

      Kobe Bryant è stato ricordato a “tutta prima pagina” da tutti i giornali sportivi del mondo. Solo in Italia sono apparsi i trafiletti.
      Ennesima dimostrazione del becero provincialismo dello Sport in Italia !

      Ciao.

    • andrea (the original)

      Sì Mauro, però onestamente non è che bisogna fare una prestazione indecorosa per poi riprendere a giocare.
      Sulla questione fisica a me non pare una Juve scarica, anche perchè ci son squadre all’estero che giocano quanto e più della Juve con 12/13 uomini e a ritmi molto più intensi.

  11. Come scrive Luca in post precedenti non capisco certe prese di posizioni tattiche di Sarri. Pure io vedrei meglio Bentancur d’avanti alla difesa e rimetterei il tasso tecnico di Pjanic più avanti dietro le punte.
    Domenica non ho capito ad esempio cosa centrasse Matoudì in quel centrocampo. È più dinamico di Rabiot? Certo ma se non dai minutaggio allo stesso Rabiot che ha bisogno di giocare continuamente ( visto il fisico e la lunga inattività) quando lo riporti in forma? Non ti fidi di Ramsey? No eh, mi basta e mi avanza aver tolto dal progetto tecnico Can che non è poi tanto scarso, ora vorrei capire cosa avrebbe il britannico che non va, visto che è un calciatore che viene da un campionato con ritmi diversi rispetto al nostro.
    Non ho niente contro il francese, e non capisco cosa veda Sarri in questo ragazzo che credo possa essere usato quando hai bisogno di far rifiatare qualcun altro, perché anche nel pressing di primo assalto avanzato quando si perde palla, o arriva tardi o fa solo casino, è più deleterio che utile. Non mi reputo un tecnico ma vorrei capire se sono l’unico a vedere questo.

  12. “Fa più male perdere a Napoli? Sinceramente no. Sono contento per i ragazzi

    SONO CONTENTO e’ una frase che non doveva dire dopo aver perso.
    Poteva dire 100 cose,elogiare magari l’avversario, ma SONO CONTENTO non e’ da furbi e nemmeno da professionista.

    Noi 38 mil nel mondo non siamo contenti e delle tue contentezze che non dovresti avere non ce ne frega un emerito.
    Bella ” captazio” anche per quelli che allena, che cazzo gli puo’ dire a quelli.che hanno dormito in campo e che hanno giocato da educande con la testa al primo sesso e che sono stati guidati male,
    Tanto e’ contento no? Basta allora, fine della autorevolezza. Non e’ un leader per niente. Deleterio e ingrato verso dei fessi che gli fanno tre anni di contratto.
    Mi piacerebbe sentirvi su Allegri se avesse proferito cio’.
    Sono stupito e rassegnato.

    • Sottolinei il “sono contento” modificando il senso della risposta. Non é contento di aver perso a Napoli, a quello ha risposto che gli girano le palle.Il senso di ció che ha detto é che se proprio si doveva perdere meglio che ne abbiano beneficiato ragazzi a cui é affezionato piuttosto che altri che manco conosce.
      ci incazziamo perché uno dimostra sentimenti di affetto o riconoscenza? Poi allo stesso modo ci incazziamo pure quando un ex Juve non lo fa con noi, perché in quel caso sí che lo pretendiamo.

      • Kris, un giro di parole che non punta il dito sull’affermazione contenuta dell’intervista riportata nel post sotto da Barone, una frase che ha “urtato la sensibilità dei suoi nuovi sostenitori”, che poteva risparmiarsi.

        • Non é riportata bene. Basta vedere il video. Il giornalista chiede se gli da PIÚ fastidio aver perso a Napoli (quel “piú” sottointende rispetto ad altri posti).
          Sarri non la pronuncia proprio la parola Napoli.
          Dopo dice: “se proprio devi perdere, perlomeno son contenti i ragazzi ecc…”.
          Per me significa che nel male della sconfitta almeno (perlomeno) hanno vinto ragazzi a cui é affezionato.
          Poi se ci si vuole indignare o dare altre interpretazioni ognuno é libero di farlo.

  13. Mauro the Original

    Non ho ancora letto una critica (dicesi una) sulla dirigenza che ha fatto un mercato da cani e che prima del campionato aveva avvisato che sarebbero stati venduti 6 giocatori della rosa compresi Higuain Dybala Khedira ecc ecc

    Si scrive che la rosa Juve è fantastica?

    Rabiot e Ramsey non pervenuti, Khedira infortunato insieme a Chiellini, Costa appena rientrato, Demiral infortunato, Bernardeschi e Can in vendita insieme e De Sciglio.

    Obiettivamente quale turn over può fare l’allenatore?

    Attenzione quando parliamo di turn over poiché al popolo bianconero non gliene frega nulla di cosa mandi in campo. Vuole vincere sempre.

  14. TORINO 28/01/2020 –

    La sincerità non sempre paga, soprattutto nel mondo del calcio. La frase sfuggita a Maurizio Sarri nel dopo partita, in diretta tv a Sky («Aver perso a Napoli non mi dà più fastidio: sono contento per i ragazzi, ai quali rimarrò affezionato per sempre. Se proprio si doveva perdere, almeno loro si possono togliere dai problemi») ha peggiorato l’umore, già tendente al nero funereo, dei tifosi bianconeri, che hanno riversato sui social il loro disappunto. Una frase infelice (a cui si è aggiunta una battuta del tecnico in conferenza stampa: «Ci danno pochi rigori? Dobbiamo rifare la maglia a strisce… ») che probabilmente l’allenatore bianconero avrebbe potuto evitare, per non urtare la sensibilità dei suoi nuovi sostenitori, ma che non ha toccato più di tanto Andrea Agnelli, molto più arrabbiato per la terza sconfitta stagionale (tutte arrivate nelle ultime11 gare).
    L’input è cancellarla in fretta e mantenere salda la testa: oggi la squadra tornerà al lavoro per ripartire dal buono e migliorare ciò che non ha funzionato.

    L’ho messo solo per far vedere che non è vero che non abbia nominato Napoli…poi, sicuramente io sarò un tantino retrogrado ma chi dice che non trova nulla di strano a certe dichiarazioni mi pare che qualcosa non quadra.

    E ci mancherebbe pure mancare di rispetto a un amico per quello che scrive…lo può scrivere sbagliando l’italiano ma credo che la verita6 va sempre detta e raccontata…e proprio a un amico che scrive di non trovare nulla di strano a quello detto da si tale buzzurro vorrei dire a questo amico: le stranezze sono quelle dei corto muso e dei cavalli o le partite da circo ?

    Buon pranzo

    • andrea (the original)

      Non voglio fare il pignolo, ma lui ha risposto “infatti quest’anno non ce l’abbiamo, abbiamo 6 rigori a favore e 6 contro, dovremo rifarla”

      • https://www.juventusnews24.com/sarri-rigori-dobbiamo-rifare-maglie-a-strisce-conferenza-stampa-post-napoli-juve-video/

        Possiamo anche continuare a girare intorno alle parole ma non è difficile capire a quali “maglie vecchia maniera” si riferisce.

        • andrea (the original)

          L’ho già vista

          • L’hai vista ma non hai compreso il significato recondito di quella che non è una semplice battuta in risposta al giornalista.

        • Beh a me più che uno scivolone mi sembra un bel capitombolo la cui interpretazione benevola è voluta da chi continua a difendere un allenatore che se dovesse capitolare porterebbe con se tutte le tesi sostenute fin qui. Tranquilli che allegri non torna.

          • Ed invece l’interpretazione malevola a cosa è dovuta?😅

            • Kris, parliamoci chiaro: se l’anno prossimo Allegri dovesse perdere una partita contro la Juve, e dicesse :

              «Aver perso a Torino contro la Juve non mi dà più fastidio: sono contento per i ragazzi, a cui bisogna fare i complimenti e ai quali rimarrò affezionato per sempre. Se proprio si doveva perdere, almeno loro sono contenti»,

              noi tutti diremmo : “Bravo Allegri, uno di noi !”.

              Così va il mondo dei tifosi sulle italiche sponde 😅.

            • Eccazzo, pure Conte però poteva dire qualcosa dopo averle buscate a Milano dalla Juve !!😵

          • andrea (the original)

            Quale sarebbe la difesa visto il livello di critica unanime non l’ho capito ma come detto, solo giorni in cui il mondo dello sport relega l’Italia al posto che merita, dandole l’ennesima lezione di sportività.
            Quindi, parafrasando Sarri, “si, lo difendiamo, gli saremo sempre affezionati”

  15. LA CORRIDA…UNICO CONCORRENTE MAURIZIO SARRI

    Credo sia l’unico dei concorrenti trovati nell’edizione prossima.

    Tutto a posto, ha il pass per andare alla trasmissione, dopo le ultime sue chicche post Napoli-Juve.

    Prima non bastava il presentarsi, di come si presenta…l’immancabile dito alla ricerca di qualcosa che nel suo naso non c’è ma che si trova solo nel suo cervello…un tic…come pure quello di non guardare la telecamera perché magari si spreme un brufolo e che per il fastidio non ride mai e se lo fa, raramente, lo fa a “trequarti” e non a 32 denti…magari a “trident”.

    In poche parole un buzzurro.
    Non lo dico ora è già da prima che glielo dico.

    Insomma, dobbiamo giustificare un allenatore che non ha lo stile dell’allenatore di una squadra come la Juve…infatti lo dimostra con il suo modo di porsi e dalle dichiarazioni e dalle ammonizioni che si becca.

    Giustifichiamolo trovando scuse di tutti i tipi, ad esempio le domande poste…guai a fare una domanda con un se che la nonna gli ha raccomandato di non rispondere ai se…e dopo 7 mesi decide di decidere che sarà l’ultima esperienza calcistica…

    Al contrario non si giustificavano, mai fatto, i circhi e i cavalli.

    “Lo ha cacciato la società e al suo posto l’innovazione con l’innovatore del bel gioco”.

    Orsù, dove sta questo bel gioco nonostante primi in classifica e agli ottavi di Champions ?

    Scusate, una domanda: dopo Napoli e prima del 1° marzo potrebbe capitare una super partita da parte nostra e che invece per un maledetto caso del cavolo non la vinci…potrebbe succedere domenica(mi gratto ovviamente) contro la Viola.
    Come la mettiamo se la Lazio dovesse vincere il recupero e ci dovesse superare in classifica ?

    Tutto a posto solo perché abbiamo fatto, era ora, una super partita ?

    Oppure dobbiamo iniziare a preoccuparci, anche, per il Lyone ?

    Buon pomeriggio.

    • Beh, nel caso, moriremo tutti.
      O è meglio che moriamo già da adesso!?🤔

      • No Kris
        Per come la pensiamo morirò io.
        Sono due notti che non dormo.

        • Barone,
          Io ti consiglierei di dormire…
          Ma è anche vero che, con l’incazzatura che hai, potresti fare terribili incubi in cui cerchi di fuggire alle caccole giganti che Sarri fa rotolare lungo le pendici del Vesuvio mentre Insigne, vestito da giullare, ride a crepapelle di te insieme ad Auriemma e de Laurentiis!😱

  16. DICEVO… MAURIZIO SARRI

    La Juventus ha voluto cambiare drasticamente direzione nella passata estate esonerando Massimiliano Allegri per far posto in panchina a Maurizio Sarri.
    Ok, ciclo finito ALLEGRI DIMETTITI.

    Fino ad ora per Sarri nelle 21 partite disputate in Serie A 16 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte nelle trasferte contro la Lazio ed il Napoli.

    In Champions League un pareggio all’esordio contro l’Atletico Madrid seguito poi da cinque vittorie consecutive ed una qualificazione alla fase ad eliminazione diretta ottenuta con la prima posizione in classifica.

    In Coppa Italia è arrivato il pass per la Semifinale che ci vedrà di fronte a Milan o Torino (stasera sapremo chi ) mentre la finale di Supercoppa Italiana è stata persa in Arabia Saudita contro la Lazio per 3-1.

    Questo il cammino dell’ex tecnico del Chelsea in bianconero…

    Ma non per questo devo essere contento nel sentire le sue dichiarazioni, che al contrario, le potrei sentir dire da Allegri se andasse ad allenare il Napoli e chenperdendo con la Juve direbbe quello che ha detto Sarri.

    Lui al contrario di Sarri ha vinto con la Juve…Sarri me ne deve dare soddisfazione…me lo auguro.

  17. Mauro the Original

    Domandina:

    Se Sarri finita la partita fosse sparito, cosa sarebbe successo?

    Ulteriore domanda:

    Ronaldo segna in stupenda rovesciata a Torino giocando per il Real però.

    Tutto il popolo bianconero in piedi ad applaudire Ronaldo. Cioè i tifosi juventini applaudono l’avversario che ci butta fuori dalla Champions.

    Che dovrebbe pensare l’allenatore della Juve?

    Allora il tifoso può applaudire l’avversario e il nostro allenatore non può essere diplomatico in certe circostanze?

    Da considerare il quasi odio fra le due tifoserie, anzi togliamoci pure il quasi.

    Da considerare che la Juve sta trattando Allan e che per portare avanti la trattativa è meglio non alzare i toni.

  18. Visto che siete capaci di spiegare tutto e dare una giustificazione anche alle parole fuoriposto…spiegatemi anche questa.

    https://www.facebook.com/462372643790576/posts/3528992587128551/

  19. Mauro the Original

    Ad essere sincero la partita persa contro il Napoli mi brucia in maniera pazzesca.

    Davo per scontata una nostra vittoria a Napoli ed i 6 punti sull’Inter.

    Però mi sono anche reso conto che l’impresa era praticamente impossibile conoscendo i tanti pregi e pochi difetti della nostra squadra.

    Si perché anche la nostra moglie fidanzata ecc anche se ai nostri occhi è perfetta, in realtà qualche difetto lo ha di sicuro.

    Ed il problema più grave della Juve è la poca resistenza nel reggere più partite ravvicinate.

    Di sicuro e ripeto di sicuro, la Fiorentina ce la mangiamo a colazione.

    Questo perché domenica la squadra sarà ben riposata.

    Si è già visto anche dopo le festività come ha giocato la Juve che solo due settimane prima non si reggeva in piedi.

    Per avere la Juve che pretendiamo bisogna attendere tutto il ricambio generazionale ma mandando in pensione gli ultra trentenni che ormai giocano con la flebo al braccio.

    L’arrivo di De Ligt è stato un grande segnale, Kulusevski altra nota lieta.

  20. Kris.

    L’interpretazione malevola sta nel fatto che sarri così non difende la società che gli paga lo stipendio e neanche il proprio lavoro d’altronde se vinci rubando perché dovrebbero riconoscerti dei meriti.

    Luigi

    Certo che lo direi magari si incazzeranno i tifosi della squadra allenata da allegri e la società per cui lavora.

    Andrea
    ma di quale critica parli: ho letto solo post generici che si limitano ad evidenziare che la juve gioca male, mai una critica caustica, insomma mai una tirata d’orecchi, ma solo buffettini.

    • Ma come?! Se ha detto che ci danno pochi rigori rispetto alle volte che andiamo in area…
      E poi non capisco in base a che logica dovrebbe sminuire il proprio lavoro.
      Proprio la logica dovrebbe suggerire che si sta dando un’interpretazione errata alle sue parole.

      • Ed è questo il punto, la maglia a strisce è stata indossata dalla Juventus fino all’anno scorso, maglia con la quale la Juve ha conquistato sul campo titoli nazionali e mondiali, non per quanti (compreso lui negli anni in cui ha allenato il Napoli) hanno identificato e identificano in quella maglia a strisce bianconere il simbolo dei presunti furti e delle ruberie sportive della Juventus, commesse sia prima che dopo calciopoli.

      • Kris le strisce bianconere vengono identificate con l’abito del galeotto.

        • A me pare che normalmente quando ci si riferisce ai favori alle “strisciate” si includano anche le milanesi. Ma si é semplicemente scherzato su una vecchia battuta fatta da Sarri quando era a Napoli.

          • Kris, qui dubbi su quale sia il suo pensiero mi pare che non ce ne siano..

            “La Juve dal punto di vista dei risultati rappresenta il potere, perché viene da sei campionati vinti e sono in testa nel settimo. La Juve rappresenta per questo motivo il potere tecnico, ma secondo me anche qualche altro…. Ma questa è una mia considerazione personale.”

    • andrea (the original)

      Hai detto niente? Qui si segue la Juve, quindi critiche ed elogi sono sul gioco della Juve.
      Le crociate di fede anche no, specie se dettate da pregiudizio..ne ho già parlato citando la tragedia di Bryant, sono fuori da questo gioco, troppo italico per me.

      • È tanto tempo che la Juve lascia a desiderare.
        È tanto tempo che gioca male.
        Vince questo si ma solo in Italia e comunque senza dare mai quella soddisfazione che hanno dato la Juve di Lippi ad esempio.
        Ma ci va tanto a far giocare bene questa squadra?
        Eppure i giocatori ci sono, la rosa è forte varia e profonda.
        Eppure cambiano gli allenatori ma i brocchi sono sempre in campo e le figuracce in coppa si susseguono con monotona cadenza.

      • No andrea non parlo di crociate ci mancherebbe altro. Parlo però di critiche che riguardano ad es. il solito cambio di dybala, gli innumerevoli goal subiti, la testardaggine di aver provato berna come trequartista, di voler per forza entrare in area di rigore avversaria passando sempre per via centrale, l’esclusione di can dal progetto etc…Insomma su quelli che sono i problemi della juve ho letto poco se non l’auspicio di accantonare il 4-3-1-2 per il 4-3-3 poi può darsi che mi sia perso qualche post.

        • andrea (the original)

          La critica su alcune di queste cose c’è stata eccome, da Berna a Matuidi, ti aggiungo Khedira, al sistema col trequartista. E la critica è stata coerente perché si è manifestata anche in partite vinte ma giocando male, tipo contro la Roma, contro l’Atalanta.
          Di contro ho visto poco evidenziare le cose positive:
          -Dybala lo cambia ma lo ha anche rianimato…rianimato anche Higuain
          -Il gioco in molte partite è migliorato
          -I risultati tanto cari al popolo sin qui sono in linea. Che si voglia far gol con la manovra e’ il motivo per cui la Juve ha fatto una scelta opposta alla precedente, se si voleva continuare con i lanci non aveva senso cambiare.
          Poi se ci mettiamo a parlare di Emre, senza sapere chi lo abbia escluso realmente, perché e non considerando che quando poteva giocarsi una chance abbia fatto schifo allora tutto vale.

          • Ma però (che non si dice) ho visto il Liverpool non riuscire a sbloccare una partita mettere 6 giocatori in area e buttare palle dentro risolverla.
            Cioè il palleggio, visto anche con Allegri e portato all’eccesso da Conte a che serve?

            • andrea (the original)

              È una opzione da verificare qualora non riuscissimo a sbloccare..domenica non si è proprio provato a sbloccarla.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia