Bisogna reagire e farlo subito.

Articolo di Alessandro Magno

Altra sconfitta, altra prestazione inadeguata. La Juve ha perso a Verona in malo modo, dopo esser passata in vantaggio. Non ingannino i due pali frutto di occasioni personali di Ronaldo e Douglas Costa come anche il gol di CR7 anche questo frutto di un azione personale. La Juve ha sofferto moltissimo e a 15 minuti dalla fine dopo esser stata raggiunta non è stata in grado di portare a casa neanche quel misero punticino. La Juve sta sciupando dei vantaggi importanti dovuti al calendario ma anche ai ripetuti pareggi dell’Inter nelle domeniche passate. Di questo potrebbe anche approfittarne la Lazio che si è portata anche essa a ridosso della Juve. Sono già 3 partite perse le nostre, con Lazio, Napoli e Verona e le ultime due anche in malo modo. La domanda inizia ad esser scontata: con quante sconfitte si porta a casa il campionato italiano? Io non credo più di 4 o 5 quindi i bonus iniziano ad esaurirsi. Fra l’altro le nostre inseguitrici han perso meno di noi e la cosa non è affatto confortante. Ma vincere questo campionato è davvero importante? Io credo lo sia dal momento che si può vincere. Sciuparlo sarebbe un grosso errore poi se non si vincesse a causa di qualcuno più bravo sarebbe un altro discorso, ma non mi pare ad oggi ci siano squadre più forti della Juve. Perdere per merito degli avversari è un conto, perdere per demeriti propri non è perdonabile. La Juventus sta avendo un cammino a ritroso. Per assurdo si giocava meglio nelle prime giornate. Poi sono arrivati i problemi. Prima il problema era il trequartista atipico e Bernardeschi. Poi il problema è diventato il tridente cosiddetto ”pesante”. Poi ancora il problema sarebbe Matuidi che non ha i piedi buoni. Oggi il problema è Higuain o forse Pjanic o entrambi. Ovviamente il problema più grande sarebbe Sarri che non ci sta capendo nulla. Ok può essere, d’altronde il suo ruolo impone questa responsabilità. La verità è che si va avanti di compromesso in compromesso. Il primo e forse la madre di tutti gli errori è stato quello di prender un mister di sistema che però ha accettato (come tutti i mister della Juve) di allenare ciò che gli passa la società. Questo probabilmente riusciva meglio ad Allegri più versatile e meno talebano nel suo modo di vedere il calcio. Forse per Sarri questo è un poco troppo fuori dai suoi schemi. Probabilmente non gli riesce di trovare il bandolo della matassa e infatti ha chiesto aiuto.

Ora va detto che io credo fermamente che la Juve debba proseguire la sua strada con questo mister per lo meno fino a Giugno. I cambi in corsa spesso sono peggiori dei mali che si vorrebbero curare. Inoltre la Juve ha due allenatori a libro paga e credo che Allegri non accetti di fare il traghettatore per un altro e sarebbe anche disonesto chiederglielo dopo averlo esonerato l’anno scorso con ancora un anno di contratto. Allenatori liberi non ce ne sono di grande livello a meno che qualcuno non pensi a Capello o Lippi che non allenano club da tempo e neanche è pensabile di lasciare la squadra a Martusciello. I fautori del uno pur che sia farebbero meglio a stare zitti che già di danni ne han fatti l’anno scorso, perchè pure l’anno scorso era uno al posto di Allegri pur che sia che peggio non si può fare e poi difatti i fatti sono altri. Si è in ballo e si balla fino alla fine. A Giugno si tireranno le somme e non credo sia importante il quanto e cosa si è vinto ma piuttosto la squadra come e se si sarà evoluta. Con un cambio di mister è chiaro non pretendere tutto e subito, nessuno lo poteva garantire nemmeno l’eventuale successore di Sarri lo potrà fare. Certo è onesto chiedere dei progressi. Per lo meno quelli si. Ad oggi la squadra è in piena involuzione. Si vince praticamente grazie alla straordinaria verve realizzativa di Ronaldo ma non c’è da salvare quasi null’altro. Forse l’unica altra cosa positiva è la grande stagione che sta facendo De Ligt dopo un inizio difficoltoso che però stride con tutte le reti che prendiamo. Ecco perchè davvero ora è il momento di tirare fuori il carattere e la grinta. In primis l’allenatore. Perchè se non è interessato lui alle vittorie e non è scontento delle sconfitte dubito che lo siano questi 20 milionari che indossano la nostra maglia per cui a fine partita l’importante è non essersi fatti male. Da qui a Juve Inter fra tre domenica, probabilmente si deciderà il campionato. Ora sono tutti sotto esame eccetto Ronaldo.

  1. MICHAEL CRISCI

    Pagellibus

    Szczesny 5
    Dà la stessa sicurezza di Buffon. Alla guida della Carrarese.

    Cuadrado 2

    Non è colpa tua non sei un terzino. Ma qualcuno ha mandato via cancelo visto che non serviva a niente.

    de Ligt 6.5
    Buona partita.
    Ad un certo punto pensi a chi te l’ha fatto fare di venire alla Juve…poi pensi all ingaggio e non ci pensi più.

    Bonucci 4
    Come i goal che ci ha fatto prendere da inizio anno.
    Stasera prima buca la palla sul goal annullato, poi si trasforma in Superman e causa il rigore.

    Alex Sandro 5
    Senza riserve, da un mese buono ha terminato la stagione ad alti livelli.

    Bentancur 6
    Fa vedere quello che sa fare tutto in un’azione: si fa 70 metri in sovrapposizione e altrettanti per tornare in copertura.
    Imprescindibile nel centrocampo insieme al Duca, con intensità e continuità, che per ora mancano a Pjanic. Tacco insensato per il pareggio Hellas.

    Pjanic “8”
    Ecco finalmente le tanto sospirate verticalizzazioni del bosniaco , quelle che mandano in porta gli attaccanti .
    Che poi siano quelli avversari è solo un trascurabile dettaglio. Ecumenico.

    Rabiot “0”
    Come il parametro che ha convinto il buon Paratici a prendere un giocatore che non attacca, non difende, non contrasta e visto che ha il codino non si pettina neanche. In una parola inutile.

    Douglas Costa 6
    Finchè gioca al ritmo degli altri, non ha problemi, poi accelera nel finale del primo tempo, e passa tutta la ripresa a evitare lo stiramento, che inesorabile lo coglie a 20 minuti dalla fine.
    Giocatore da rottamare, sigh.

    Higuain 4.5
    Si accomoda in panchina e tace per 70 minuti accettando le gerarchie.
    Poi si accorge che era in campo e si arrabbia ancora una volta per la sostituzione.

    Ronaldo 8
    Da solo porta in vantaggio la Juve, con una prodezza che gli altri giocatori avrebbero dovuto difendere con i denti.
    Questi denti li fa vedere Bentancur dopo il tacco che porta al pareggio, lui sorride ma che cazzo hai da ridere?

    Dybala 5
    Alti e bassi, gli stessi del periodo di Allegri.
    Che non c’è più.

    Ramsey 5
    Juric lo mette per annullare l’attacco della Juve, mossa azzeccata.

    De Sciglio SV
    Entra, tocca 3 palloni e li sbaglia tutti e 3.
    Con la testa ancora ai Campi Elisi, a questo giro si può salvare.

    BONUS TRACKS:

    Preparatori atletici 30.000
    Lire (come quelle che darei al mio falegname).
    Con tre giorni di riposo in meno corriamo la metà della Lazio.
    Con tre giorni di riposo in più corriamo un terzo del Verona.

    Emre Can 10
    Avvistato davanti ai resti del muro di Berlino, se la gode pensando che sia ancora più solido della sua ex squadra.

    Sarri 3: Come i mesi che aspettiamo con TANTA pazienza per poter vedere una squadra che riesca non dico a dominare,ma almeno ad avere un controllo della gara…ci ritroviamo a metà febbraio e ogni volta che affrontiamo una qualsiasi partita non sappiamo cosa ci aspetta…sembra che ogni domenica in campo scendano 11 giocatori che hanno appena iniziato ad allenarsi insieme…credo che i bonus siano finiti…

    No, aspetta, vedo se me ne è rimasto qualcuno in tasca…
    No mi spiace…nisba !

  2. L’ANNO PASSATO

    Per chi lo abbia dimenticato: lo scorso anno di questi tempi lo scudo era già stato vinto…poi la matematica solo ci ha portato a 5 giornate dalla fine.

    Saluti agli irritati.

    • Mauro the Original

      Barone

      Domandina semplice semplice

      Agnelli compra Ronaldo

      Agnelli esonera Allegri vincitore seriale di scudetti

      Risposta: Agnelli vuole altri scudetti o vuole la Champions?

      O una cosa o l’altra, non è previsto tutto

  3. Per Luigi

    “La sensazione netta è che molti non ce la fanno a mettere in atto quello che chiede Sarri …”

    Questo è ciò che penso anche io Luigi.
    L’aspetto che più da all’occhio del calcio di Sarri, oltre che le verticalizzazioni e i tocchi di prima (massimo due), è il recupero del pallone. Ossia recupero immediato del pallone correndo in modo sincronizzato e soprattutto in avanti. Questo aspetto si è visto in pochissime partite e guarda caso in quelle in cui abbiamo vinto e convinto. Credo che nell’ organico Juve non ci sono atleti (eccetto 2-3) con questo tipo di caratteristiche fisiche e anche mentali.
    Saluti.

    • Beh, salta all’occhio questo dato, Enea.
      Noi non saremo osservatori attendibili, ma i nostri calciatori, escluso il solo Ronaldo che è un maniaco degli allenamenti, non sembrano grandi atleti.
      E purtroppo il calcio moderno fa della parte atletica il suo caposaldo.
      Altro dato negativo: la squadra appare in regresso di fiducia soprattutto in trasferta, quando viene aggredita alta.

      Speriamo sia solo un momento no.
      Ciao.

  4. Ben
    vero che Can non brillo’, ma sembra un po’ poco valutare scarso un giocatore affogato dalle ragnatele perche’ non gioca mai…

    • Tino,
      Visto che Sarri lo soffoca…oltre 30 presenze con Allegri tra campionato e coppa. Non ricordo eurogol ed una sola buona partita. La Juve ha rinunciato quindi ai gol e si è accontentata degli euro.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia