La forza della disperazione

pirlo-atalantascritto da Cinzia Fresia

Più di una fase,  durante lo svolgimento dell’ennesima penosa partita, si è detto che la Juve aveva già la testa a martedì prossimo, io non so se sia vero ma un’altra partita “stile Cesena” non me l’aspettavo proprio, contro l’Atalanta secondo Allegri “bravissima” di cui mezza all’ospedale.

Già pronti via prendere un gol dai soliti pasticci in difesa dà un po’ fastidio, poi, le solite 1.000 palle gol buttate fuori o addosso al portiere  ed infine, la disperazione di Pirlo che per rabbia e soprattutto vergogna ne mette una delle sue. Ma che fatica .. vincere con una di bassa classifica senza nemmeno tutti i titolari.

Penso che il dubbio amletico  sorga spontaneo nel  chiederci se ce la faranno martedì e  come affronteranno subito dopo la Roma, che pur sempre dietro non è l’Atalanta.

Quando si gioca male diventa difficile raccontare cosa si è visto,  ma una lancia per i nostri   la voglio spezzare, dicendo che l’Atalanta giocava in 12, cioè con l’arbitro, che dopo aver ammonito metà della Juve, (meno male che Allegri ha avuto la bella pensata di mettere Pogba al sicuro) ingiustamente, provava a fare qualche cross per aiutare la sua squadra a tirare su almeno il pareggio.

Il primo tempo parla da solo, orribile, tant’è che abbiamo rischiato di prendere 2 gol: affannati, disorganizzati,  disorientati e slegati. Un errore dopo l’altro, con Llorente che ha sbagliato di tutto e di più. Non so cosa abbia visto questo giocatore,  l’anno scorso non lo trovavo entusiasmante ma con Conte funzionava meglio, quest’anno è irriconoscibile, riconosco che ha segnato il gol che avrebbe  sbloccato la partita, ma confesso che non ho esultato dallo sfacelo  del  prima che continuerà  parzialmente fino alla fine della sua permanenza in campo. Anche Tevez  ha tentato di fare un po’ di tutto. l’ho visto in difficoltà di comunicazione sebbene veloce e propositivo, l’Apache non è riuscito a dialogare ed avere l’appoggio dei suoi colleghi e molte azioni da gol sono sfumate, un po’ meglio Pogba, ma certamente super Pirlo nonostante anche lui abbia commesso un cimitero di errori, è riuscito a soprendere il portiere avversario.

Il secondo tempo è andato un pelo meglio, perchè l’emergenza ha indotto i ragazzi a ragionare, però, non ci siamo. Infatti sono emersi  tensioni e nervosismi, causati anche da un arbitraggio indecente  con tanto di alterco sanzionato solo a Marchisio. L’Atalanta si è comportata male, è stata fallosa all’inverosimile con la complicità arbitrale.

Cosa dire? Svegliatevi che qui viene il bello, il sospetto che il preparatore atletico abbia sbagliato regime di allenamento è alto, considerato il fiatone che si portavano dietro, anche a Marocchi è venuto il dubbio e lo ha chiesto direttamente ad Allegri, ottenendo il solito “ma no .. che dite?”. Allora, o gli uomini della Juve sono improvvisamente regrediti o in effetti si tratta di un inconveniente tecnico che li ha ridotti ai minimi termini.

Tempo per recuperare non c’è n’è, martedì è di nuovo ora ed è champions, subito dopo il match scudetto contro la Roma, se a qualcuno non viene un’idea, è bene essere preparati al peggio, perchè una Juventus così debole e poco presente  non l’ho mai vista.

L’avversario di stasera è stato scarso ma temibile in quanto consapevole della debolezza della Juve, vi sarete accorti che correvano come i forsennati e che i nostri non riuscivano a stargli dietro, esattamente come a Cesena, bene per noi che sia finita così, anche se non durerà in eterno.

Lasciando da parte le interlocutorie chiacchiere di mercato, che vedrebbe l’introito della vendita di Pogba pagare l’arrivo di Cavani e Lavezzi, che solo l’idea mi atterrisce e spero non sia vero, dobbiamo ammettere che la Juve non sta bene e che avrebbe bisogno di cure. Che non riguardano giocatori in più anche se farebbero comodo, ma proprio la squadra di per sè che non è più quella di prima. Conte era in grado di tenerli insieme, Allegri no.

Sarà che non lo volevo, ma ho il sospetto che non gliene importi più di tanto della Juventus,  se non per il considerevole stipendio. Stasera per esempio ha dimostrato di non essere un gran che,  ha effettuato dei cambi più di contenimento che per altro, non ha idee sue e al momento attuale è molto fortunato. Auguriamoci che duri.

 

 

  1. Alessandro Magno

    E’ stata una partita molto brutta . non siamo in un buon perido nella maniera piu’ assoluta. occore svegliarci presto pero’ perchè ora comincia il bello fra borussia roma fiorentina palermo in trasferta eccetera ci sono prove dure.

  2. Ho visto uomini molto provati, che non ce la fanno quando aggrediti, cioe’ sempre. Ci hanno messo sotto solamente correndo.

  3. Alessandro Magno

    PUO’ ESSERE UN PROBLEMA DI PREPARAZIONE. ALMENO LO SPERO. certo che allegri usa poco la rosa dovrebbe far ruotare un poco di piu’ gli uomini. coman e morata ad esempio sembrano pimpanti perchè li usi cosi poco è un mistero. d’altronde siamo in tre competizioni e giocano ogni tre giorni non possono sempre giocare gli stessi

  4. A me sembra un problema di squadra, non si supportano abbastanza, Coman aveva iniziato una bella azione ma non aveva supporto.

  5. Alessandro Magno

    nel calcio tutto cambia in positivo come in negativo dall’oggi al domani basta un giocatore che entra in forma e tutto puo’ cambiare

  6. Comunque manca Conte.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web