3 Punti pesanti come macigni.

Articolo di Alessandro Magno

Una Juventus molto bella nel primo tempo e anche molto sprecona. Una Juventus non bella nel secondo, con troppa voglia di amministrarla, poca voglia di chiuderla e che comunque ha rischiato zero. La partita è tutta qui. Le grandi squadre vincono anche queste partite a differenza di quelle che grandi non lo sono. La difesa, come detto, ha retto benissimo, Buffon si è dovuto fare, mi pare, un paio di tuffi, ma niente di che, mentre dall’altra parte il portiere Doriano ha dovuto salvare almeno due gol quasi fatti su Higuain. Cuadrado poi è stato il mattatore della serata con una buona prova è un bellissimo gol. Altra cose da segnalare, Buffon che scavalca Boniperti ed entra di diritto nella leggenda, anche se già c’era, diventando il giocatore bianconero con piu’ minuti giocati in serie A. I tre punti, inutile negarlo, sono la cosa migliore, perchè tengono gli altri ancora a debita distanza e con una partita in meno, è tutto grasso che cola. Ci eravamo prefissi, dopo il mezzo passo falso contro l’Udinese, di vincere sia con Milan che con la Samp, in modo da andare a Napoli con un buon margine, e così è stato. Ad oggi mancano 9 partite e cioè 27 punti a disposizione. A noi per vincere il Campionato a questo punto ne bastano 20.

Un pensiero va ancor al deferimento subito dal Presidente Agnelli e i suoi collaboratori. Ottima la sua reazione anche se devo dire tardiva. Se fossi io il Presidente della Juventus non avrei lasciato che personaggi come Pistocchi, Ziliani , Liguori, Alvino e quanti altri con tweet o dichiarazioni non consone, avessero potuto insultare impunemente la Juventus per così tanto tempo. A inizio mese mi pare che la Juventus ha già querelato il fatto quotidiano ma credo che davvero sia poco. Con le buone ma soprattutto con le cattive riporterei tutti a un comportamento piu’ professionale. Con quanti sono questi qui ci sarebbe da farsi i soldi e metter a bilancio la voce querele. Spero che a questo punto la Juventus voglia fare davvero la voce grossa. L’unica Italiana che brilla in coppa e porta il buon nome del calcio italiano in giro per il mondo sempre vituperata in casa propria. Questo è totalmente inaccettabile. Spero che la Juventus nella persona del Presidente non solo non accetti penalizzazioni nè paghi multe, ma chieda e ottenga quanto prima l’allontanamento di questo procuratore napolista che è andato a trattare personalmente con Jenny la carogna al San Paolo di Napoli, che ha consentito che nello stesso San Paolo assistessero alla partita a bordo campo personaggi ritenuti appartenenti alla camorra o che gli stessi entrassero in campo a portare in trionfo la Coppa Italia senza intervenire minimamente, e ora per un fatto in cui la Juventus è parte lesa, si inventa una cosa che non stà nè in cielo nè in terra. Abbiamo già assistito alla sceneggiata con Conte prima da radiare e poi squalificato e messo dietro i vetri come un criminale, poi portato in nazionale e osannato come il salvatore della patria. Ora basta!

  1. Allora….

    “la Juve gioca male” si sente da un pò e da un po tutte le parti. Se ne occupano i media ed i giornali. Non solo lo dice qualcuno al bar, si legge sui blog. Dei media alcuni sono serissimi come ad esempio radio sportiva e spesso gli juventini che telefonano partono dal presupposto che la juve gioca male.

    Il colmo è che lo afferma anche Allegri. Non proprio in questi termini però…

    Ma che “la juve gioca male” si sente solo da quest’anno bisogna tenerne conto.

    E bisogna tenerne conto perchè è un opinione diffusa.

    Da quando Allegri ha cambiato modulo però bisogna essere sinceri ed ammettere che così la Juve piace di più, ai tifosi.

    Mentre per gli addetti ai lavori è sempre troppo sbilancianciata.

    A parte che in europa è il modulo più usato. Perchè consente di coprire meglio il campo. Dobbiamo anche dire che con questo modulo gol se ne prendono meno e si vede qualcosina di più in avanti.

    Non solo. Pjanic pare avere un senso compiuto.
    Cuadrado ha finalmente svoltato.
    Dybala è padrone della situazione, se non lui chi?
    Higuain è diventato un fuoriclasse assoluto capace di giocare a tutto campo.
    Mandzukic si è un pò perso ma meglio lui che Sturaro e comunque in alcune partite farei giocare Pjaça.

    Detto questo, devo confessare che a me il gioco della Juve di quest’anno non piace assolutamente e continuerò a dire che “la juve gioca male” .

    Ma le parole di Judoc vanno lette attentamente quando sostiene che molto probabilmente qualche senatore è portato a tirare i remi in barca.

    Solo così si spiegerebbero certe frasi di Allegri.

    Sospetto che ho pure io.

    La prova?

    BBC in campo e figuraccia servita sul piatto in una delle ultime partite.

    Ma se alla vigiglia del litigio con Bonucci Allegri pareva lontanissimo dalla Juve, in questi giorni pare più in sella che mai.

    Frasi di circostanza oppure qualcuno è andato via ed altri stanno tornando a più miti consigli?

    Vicenda tutta da gustare.

    Un saluto. Luca

  2. “Judoc39 21 marzo 2017 @10:38
    Andrea, con riferimento a Luca gli ho sempre sentito parlar male di Allegri…”

    “Andrea (the original) 21 marzo 2017 @22:47
    Beppe non è così, Luca è stato uno dei primi sul blog a sostenere Allegri.”

    “Luca967 (vari post)
    “Quest’anno con l’arrivo di Allegri noto aziendalista, vai a dirlo a mancini di mettere chi vuoi tu. [….] Allegri profeta del 4-3 qualc osa non si schioda dal 352.

    Non solo,sarebbe una delle cause (?) che spingono un allenatore a dimettersi.Ora vero o no che sia, ci sono degli indizzi che spingono in questo senso.” (??)

    Allegri:Sta facendo bene. Il modulo è quello che è e forse ci vorrà un pò di pazienza per vedere qualcosa di diverso.”

    Su Allegri il discorso è diverso. [….] Ripartire da dove si era lasciato l’ho trovata una scelta di buon senso.Ora però di tempo ne è passato e la rosa a disposizione non solo permette il cambiamento tattico, ma lo suggerisce.”

    Questi commenti sono rintracciabili da chiunque nel blog “P.C.”. Premesso e ribadito il rispetto per le opinioni di tutti, credo che in questo caso siano in gioco lealtà e correttezza nei rapporti interpersonali, ragione per la quale ritengo di poter dire che affermazioni come quella sopra, in anitetesi con la sostanza dei contenuti estrapolati dal blog di GV, finiscono per “screditare” solo la propria onestà intellettuale.

    • Gioele,

      guarda in tutta onestà, se hai voglia potrai scoprire che l’ultimo anno Conte non lo reggevo più.

      Sinceramente non mi ricordo di aver mai dato dell’aziendalista ad Allegri. Ma se hai avuto la pazienza e la voglia di…

      Chiedi al Barone invece conferma che l’ho sempre appoggiato fin dal primo giorno.

      Vero che spingevo per una rivoluzione tattica in seno alla Juve, rivoluzione verificatasi in CL contro i greci con la difesa a 4. Rivoluzione che ci ha portato in finale. Persa con il ritorno alla BBC e non farmi parlare di Evrà e Pirlo.

      Vero che all’epoca spingevo per un 43 e poi chi se ne frega, visti i giocatori in rosa.

      Ti dirò di più ho sempre spinto per Verratti (mancavano 2 mln) ed ho sempre criticato la scelta Pirlo 30 e passa anni in una squadra che doveva ricostruirsi. Scelta che ho accettato di buon grado vista la stagione fatta il primo anno di Conte. Scelta che però ho criticato gli anni successivi quando fatalmente il giocatore si è seduto non sugli allori, anzi esempio per chiunque, ma sugli anni. Ed estendo il discorso ad Evrà.

      Continuo. Ho criticato Allegri il secondo anno reo di un modulo assurdo che vedeva spesso Pogbà dietro le punte Cuadrado e Mandzukic e Dybala in panchina. Ma anche AlexSandro in panchina dietro Evrà un signore di 35 anni.

      Poi però con Dybala titolare e Pogbà un pò più indietro le cose sono migliorate ed ha saputo porre le basi per la rimontona. Caratterizata anche dall’infortunio di Evrà che ha sdoganato AlexSandro uno dei migliori nel suo ruolo.

      Quest’anno invece scusa ma non lo capisco.

      Auesta squadra gioca male. Non ti so dire se un pochino meglio od un pochino peggio di quella di Capello.

      Spero che Allegri cambi ma sinceramente credo che la crescita della squadra debba passare per un allenatore diverso. E fossi la società lo cercherei a costo di prendere una cantonata perchè da quanto visto quest’anno Allegri fa punti ma e vorrei sbagliarmi specula troppo su tatticismi che proprio in coppa sono dei limiti.

      Nonostante tutto non credo di contraddirmi od essere intellettualmente disonesto se riconosco che in Europa proprio Allegri sia secondo solo a Lippi.

      Non credo che in queste contraddizioni ci sia della disonestà intellettuale. Queste nascono dall’inevitabile onesto giudizio personale sul lavoro di un allenatore. Che chiaramente piace in alcune espressioni e non piace in altre.
      Sottolineo però che questa Juve gioca male e con il potenziale a disposizione mi sarei aspettato qualcosa di diverso. Ed in quedta visione non mi sento affatto solo.

      Resta il giudizio finale da bar alla fine della partita.

      “comunque anche oggi abbiamo portato a casa 3 punti”

      Ecco il giudizio parte sempre o quasi da “comunque” od un suo sinonimo e finisce con i punti.

      Perchè non resta altro da dire.

      Ciao. Luca

      • Luca

        Premetto e ribadisco che in discussione non ci sono le tue nè le altrui opinioni, ho già chiarito qual è il nodo del contendere nel mio post precedente. Detto questo veniamo al dunque, quanto riportato dal sottoscritto riflette inequivocabilmente il tuo giudizio su un Allegri alle primissime fasi della sua avventura juventina (da te subito etichettato come un “aziendalista”) basato su affermazioni spesso contraddittorie, commenti che tu stesso rileggendoti (prime settimane di ottobre 2014), vista anche la brevità del periodo, finiresti per trovare privi di spunti critici oggettivamente condivisibili.

        Ciao.

      • Riporto per intero il post su Allegri da te definito in quel periodo un “aziendalista”:

        “luca967
        ottobre 08, 2014 at 08:42 pm

        xxxxxxxx yyyyyyyy

        Ho un sospetto.

        Atroce terribille sospetto.

        La formazione la fanno quelli che tirano la carreta da anni e marotta fa in modo che cio avvenga.

        I pissi pissi bau bau:
        Lo scorso anno dopo la partita col genoa
        Quest’anno con l’arrivo di Allegri noto aziendalista, vai a dirlo a mancini di mettere chi vuoi tu.

        Le prove:
        Chiellini appena rientrayo dall’infortunio al posto di ogbonna .

        Pirlo
        Gioca contro la roma la prima dopo settimane in infortunio. Nonostante marchisio.
        Allegri profeta del 4-3 qualcosa non si schioda dal 352

        Coman
        Fantastico all’ala ma anche altrove sparito, come il nostro capitano, mentre pirlo…..

        Saluti. Luca”

        Un paio di considerazioni finali, la prima, mancini è tutt’ora disoccupato, di Ogbonna e Coman si sono perse le tracce, due che “l’aziendalista” Allegri avrebbe messo in disparte per non cambiare modulo.

        Saluti bianconeri, Allegri andanti.

        • Oddio…. mi dilungherò.

          Lo ricordo molto bene quel post e ricordo il periodo.

          Comincio con “ho un terribile sospetto” il che vuol dire che non so se quello che dico sia vero, di sospetto infatti si tratta, cioè tutto da verificare.

          Il sospetto è che “siano i senatori a fare la formazione”

          quindi comincio dai pissi pissi bau bau anche detti pettegolezzi o “lo dice la gente”. C’è qualcosa di certo in ciò? No e se tali li definisco vuol dire che neanche io ci credo veramente, però li pongo agli atti, perché per capire magari servono. E qui parlo di “noto aziendalista” dentro la frase dei pissi pissi, cioè non lo dico io lo dicono le voci.

          Detto questo però esibisco le prove, cioè fatti certi, ovvio che sono fatti che non comprendo o che non condivido, perché in questo discorso non sto dicendo che va tutto bene, il sospetto è infatti “terribile”.

          Il primo Chiellini zoppo ed Ogbonna (un Nazionale ex capitano del toro)
          Pirlo gioca anche lui zoppo fuori forma nonostante Marchisio abbia fatto cose egrege.

          E qui pongo l’accento, “Allegri profeta del 43qualcosa non si schioda dal 352” cioè difendo il credo calcistico del mister ma sostengo che non lo riconosco, dando credito quindi al sospetto iniziale.

          E qui torno al pissi pissi
          1- si racconta per le vie di Torino, nei viottoli di porta palazzo, che Conte l’anno prima avesse provato a cambiare modulo ma non riuscì perché i senatori si opposero. Questo in realtà sancì la fine di Conte alla Juventus. (si dice)
          2- Allegri è un aziendalista, Marotta appoggia i senatori quindi Allegri subisce i senatori. (si dice)
          3- se fosse in panchina Mancini vedevi se accettava un cosa del genere (sottolineandone il carattere, mica l’ingegno)

          Ma andiamo avanti.

          Coman fantastico all’ala sparito come Marchisio mentre Pirlo… ecco che il cerchio si chiude. Qui sono proprio i senatori aggrappati ad un modulo incapace di sfruttare il talento presente ma capacissimo di allungare la carriera di alcuni. Questa è l’accusa!
          Tanto per dire Marchisio è un signor giocatore, quell’anno con lui abbiamo fatto più punti che con Pirlo.
          Coman, andato al Bayern, una delle tre società che vogliamo raggiungere. E’ quel giocatore che ci ha di fatto eliminato dalla CL quando appena entrato ha mandato in confusione Evrà permettendo il pari del Bayern e poi ha siglato il gol in contropiede. 2 numerini tanto per 20 anni 37 partite 6gol e 12 assist lo scorso anno nel Bayern.

          Ora forse non hai capito lo spirito o forse “spiegato male mi sono” in quello che voleva essere un esercizio (malriuscito?) di retorica.

          Ma quello che volevo dire ed ho alfine detto è che per far giocare i senatori ci stavamo perdendo qualcosa. Ed è un tema ricorrente nei miei post. Che non nascondono una critica al 352 . E pongono spesso l’accento sul mancato rinnovamento di una rosa che dovrebbe liberarsi di alcuni giocatori “ingombranti”.

          Secondo me all’epoca erano Pirlo, che a fine stagione tolse il disturbo, Evrà indifendibile come prestazioni in campo con AlexSandro in panchina. Ci metto Chiellini, autore di prestazioni inguardabili fin quando non è in perfetta forma. Ci metto anche Barzagli ed un equilibrio costituito in seno alla squadra che andava eliminato per crescere. Ma la crescita si è fermata la stagione successiva. Da qui i passi indietro. Fino al 4231 attuale. Che ha eliminato nei fatti proprio alcuni personaggi dalla centralità del progetto. Cioè ci vedo un braccio di ferro tra Allegri ed alcuni giocatori. Braccio di ferro che ha vinto Allegri dopo Doha. Parte infatti Evrà. Bonucci sbotta ma rientra. Pirlo non c’è più, Barzagli in panchina, difesa a 4. Cuadrado in campo fisso all’ala.
          Non solo, Allegri che fino a ieri sembrava con le valige, oggi pare riconfermatissimo. Che ci sia la spinta di Mandzukic (che vuole assolutamente giocare) dietro tutto ben spalleggiato da Dybala (prima insofferente poi tutto miele col mister) ed Higuain (anche lui in panchina per misteriosi motivi leggi equilibri di spogliatoio).
          Insomma spero di aver chiarito la mia posizione.

          Detto ciò, riconosco in Allegri un allenatore capace, non nascondo le difficoltà di gestire una rosa come quella della Juve di un paio di anni fa, in grado forse di far fuggire Conte.

          Però non posso astenermi dal confermare che questa squadra oggi gioca male ed ho dei dubbi sul tecnico perché secondo me per raggiungere il Barça bisogna avere una visione di gioco che ad oggi il tecnico non è riuscito a dare. Poi magari lo pensa e lo vuole anche lui, non mi sorprenderebbe.

          Ciao. Luca

          • Luca

            Quello che hai scritto qui sono tue opinioni personali che ricoprono un arco di tempo di 2 anni e mezzo, quelli che ho riportato sono i commenti rilasciati da te dopo appena un mese di gestione Allegri, con giudizi su di lui che cambiano da un giorno all’altro a seconda come tira il vento dei “si dice”. Capisci anche tu che su queste basi si può dire tutto e il contrario di tutto, specie se la critica è fatta su un lasso di tempo troppo limitato (pochi giorni di inizio ottobre 2014) per essere oggettivamente condivisibile. Tanto più che lo stesso Luigi(Sa) si pur in tono scherzoso (nominando Allegri come “l’allegretto”) boccia la tua bizzarra idea delle dimissioni di Max, quando dopo aver accennato ad una sorta di coercizione da parte dei senatori, affermi che questa “sarebbe una delle cause che spingono un allenatore a dimettersi.” e aggiungi con tono serioso che “vero o no che sia, ci sono degli indizzi che spingono in questo senso.”

            Ora al di là dell’evidenza del non aver “sostenuto” da parte tua Allegri sin dall’inizio, puoi ben capire che in mancanza di riscontri effettivi si può dire tutto e il contrario di tutto, fino a rendere quelle tue considerazioni di inizio ottobre 2014, fatte nello spazio di pochi giorni, comuni chiacchiere da bar.

            Ciao.

            • Quanto ad Ogbonna e Coman credo che il tempo sia stato galantuomo, nè l’uno nè l’altro erano giocatori da Juve e ritengo che in quel caso Allegri abbia fatto la scelta giusta, perchè se da un lato Evra ha dato una mano al Bayern ad eliminarci, dall’altro Coman l’ha data alla Juve ad intascare 27 mln di € per un giocatore che attualmente non vale neanche la metà e di questo credo che anche tu te ne sia ormai convinto.

              • Pe inciso, Coman quest’anno al Bayern 13 presenze e 2 gol in totale fra campionato e coppe. Il suo emulo in Italia si chiama Gabigol e con questo passo e chiudo.

              • Ultima cosa su Mancini, alla Juve al posto di Allegri avrebbe fatto disastri più di quanti ne ha combinati all’inter lo scorso anno.

  3. Judoc39

    “L’abilità di un tecnico sta nel far funzionare i giocatori non obbligandoli a schemi per loro inadatti. Se manca questa simbiosi è facile il fallimento.”

    Caro Judoc, non credi che questo sia un pò anche il segreto dei successi della gestione Allegri?.. Di chi, con i suoi pregi e i suoi difetti, non ha mai perso di vista gli obiettivi di una squadra in crescita continua da 5 anni?..
    Non pensi che tutto questo abbia contribuito allo sviluppo di un progetto tecnico che valorizzando giovani talenti come Pogba, Dybala, Alex Sandro, Rugani, mi auguro anche Pjaca, rivalutandone altri meno giovani come Cuadrado, consente alla Juve di poter risiedere stabilmente nell’élite del calcio euorpeo?..
    Non potrebbero essere invece proprio questi i limiti di società che stra-pagano giocatori e allenatori e vedono le loro squadre chiudere la stagione con un pugno di mosche in mano?..
    Ma davvero i fallimenti dei tanto decantati Guardiola, Emery, Mourinho e Klopp (8°la stagione scorsa e 4°quest’anno a 13 punti dalla prima) non insegnano niente a nessuno?

    Buona serata.

  4. Mauro The Original

    Luca967

    Gioele

    A mio avviso in certe situazioni non esiste alcuna contraddizione nell’ esprimere pareri diversi ed addirittura in antitesi sulla stessa persona nel giro di poche settimane o mesi.

    Tali giudizi possono variare completamente in base al gioco espresso in campo.

    Finché si giocava con il 352 sinceramente avrei preso a calci Allegri. Poi la situazione è nettamente migliorata con il cambio modulo.
    Va comunque detto che nonostante questo non stiamo giocando proprio benissimo considerando la qualità dei giocatori in rosa. Non viene oltretutto fatto un buon turnover pur avendo capitani di nazionale in panchina.

    Io devo ammettere che inizialmente ero felice dell’ arrivo di Allegri, ma ora pur in una situazione ottima e giocando per tre trofei, preferisco Spalletti ad Allegri.

    Se guardiamo cosa ha fatto Spalletti con una rosa giocatori direi mediocre, proviamo a pensare cosa farebbe con la Juve.

  5. Mauro The Original

    Luca967

    Della finale con il Barcellona ricordo alcune cose che mi hanno fatto letteralmente dare i numeri:

    Mi metti Vidal Trequartista e Pirlo davanti alla difesa che passeggiava come un pensionato ai giardini pubblici. Ricordo Vidal arrabbiato nero poiché doveva tornare continuamente a chiudere i buchi che Pirlo non chiudeva.

    Ricordo Pogba che in due occasioni ha guardato partire Rakitic senza minimamente inseguirlo e che nella prima occasione ha segnato e nella seconda occasione ha fornito un assist.
    Ricordo Tevez che ha giocato per dispetto con il broncio senza minimamente correre e spesso in area avversaria fermo a guardare gli altri giocare.
    Insomma nonostante il Barcellona fosse superiore si poteva fare di più, soprattutto dopo aver pareggiato.

  6. SI PUO’ SCRIVERE CHE LA JUVE GIOCA MALE SENZA ESSERE AGGREDITI ?
    —–

    (La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.)
    (Ignazio Silone)
    —–

    Sarò breve. Dopo aver letto gli ultimi post di Antony e Luca, a mio parere leggermente frastornati (1) e intimiditi (2), sento l’impulso di segnalare/confermare che in questo luogo si tenta (con metodi lessicalmente autoritari anche se sibillini) di imporre il “pensiero unico” del …. tutto va bene nella Juve madama la marchesa 😈

    Ovvero, a colpi di “manganello” virtuale -cioè speciosi virgolettati per lo più anacronistici-, si cerca di zittire i non allineati.
    ——

    (Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perchè l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti.)
    (Charlie Chaplin)

    Saluti.

    • Basta solo non definire “fessi” chi non è d’accordo con l’idea di altri.

      “Il coraggio non può essere contraffatto, è una virtù che sfugge all’ipocrisia.”
      (Honoré de Balzac)

  7. Gioele.

    mi spiace se non mi sono spiegato.

    mi spiace che tu continui a non capire lo spirito e le ragioni di un pensiero diverso dal tuo a cui ti opponi con fare avvocatesco confrontando date virgollettati e puntini ma non riuscendo ad entrare nello spirito del discorso. E non riuscendo a comprendere l’evolversi di un pensiero fatto di accumulo di giudizi positivi e negativi nel tempo.

    Quindi a te Allegri piace e ti piace il gioco della squadra. Ne prendo atto.

    A me allegri piace ma non mi piace il gioco della squadra. E non vedo Allegri adatto per proseguire a costruire ciò che io vorrei per la Juve. (pensiero abbastanza semplice non ci tornerò su)

    Mai detto che Mancini sia un buon allenatore. Ma scritto che lo vorrei o l’avrei visto bene alla juve. Ho parlato di carattere non di ingegno.

    Coman è la riserva di Robben e Ribery nel Bayern Monaco. A verità però è che il ragazzo se n’è andato alla prima buona occasione perchè come da lui affermato voleva giocare in attacco ed all’ala come fa nel Bayern. Lo scorso anno ha giocato molto perchè c’era Guardiola gioco di attacco e giovani in campo.
    Quest’anno c’è Ancelotti gioco ragionato ed esperienza.

    • Caro Luca, credimi : la tua pazienza è degna di miglior causa.

      “A me allegri piace ma non mi piace il gioco della squadra”.
      E’ questo ELEMENTARE concetto che molti si rifiutano di capire !

      Per quello che mi riguarda, RIPETO :
      la Juve può allenarla anche pico pallino, basta che mi faccia vedere il gioco.
      Ciao.

      • Poi se perde fa niente. Dovevi concludere così ahahahah.

      • Non c’è niente da ridere o da scherzare caro Beppe.
        L’intimidazione c’è ed è palese.

        Buona giornata.

        • Nessuno, tanto meno il sottoscritto ti impedisce di replicare all’accusa nei tuoi confronti fatta sopra. Chiarito questo punto, il resto rientra nel normale contradditorio fra tifosi della stessa squadra e parlare di “intimidazione” è solo un modo per scappare dalle proprie responsabiltà.

          • Scusami Beppe. Se fai una lettura del cronologico capirai da solo il modo persecutorio di fare di qualcuno.

            Se poi non ti fossi accorto che Andrea ha abbandonato … Beh, allora …

            • Luigi che Andrea ha abbandonato me ne sono accorto. Una sua decisione in cui non entro nel merito. A me interessa discutere di fatti della Juve e seguo una certa linea che prende spunto dall’andamento della squadra. Altri non si accontentano e vogliono andare oltre e pongono i fatti molto spesso al negativo, solo perché non soddisfatti del gioco, però bisognerebbe andare al dunque e valutare i risultati. Il gioco della Juve è conservativo ma nei momenti essenziali sa essere spettacolare, però di questi alcuni se ne dimenticano e battono sul solito tasto del non gioco. Se non si giocasse non si raggiungerebbero i risultati quindi nello specifico continuando a sminuire le vittorie che ci sono si vuole colpire Allegri. Il tuo pico pallino da una parte mi ha fatto sorridere da un’altra mi ha spontaneamente dato quella risposta per rammentare che il motto bonipertiano afferma che vincere non è importante ma è l’unica cosa che conta. Ciao.

        • Scusa Luigi ma non ho capito. Spiegati

    • Luca

      “Quello che hai scritto qui sono tue opinioni personali che ricoprono un arco di tempo di 2 anni e mezzo, quelli che ho riportato sono i commenti rilasciati da te dopo appena un mese di gestione Allegri, con giudizi su di lui che cambiano da un giorno all’altro a seconda come tira il vento dei “si dice”.

      Questo è quanto ho scritto nel mio post precedente.

      Non è discussione l’evolversi del tuo pensiero (diverso dal mio) che rispetto, ma il metodo scelto per esprimere quello dei primi giorni di ottobre 2014.

      Sulla gestione Allegri testimoniano i risultati ottenuti fin qui, ciò non mi ha impedito di esprimere a suo tempo il dissenso sul mancato utilizzo di tutta la “qualità” di cui dispone la rosa bianconera, nè di criticare certe scelte tattiche in alcune partite. E se hai avuto la pazienza di leggerli, su questo punto ci sono post in questo blog che lo certificano.

      Mancini ha carattere e Allegri no? metter fuori Bonucci per i noti fatti in una partita decisiva di un ottavo di champions, credo sia stata una scelta di carattere.

      Coman alla Juve ha avuto le sue occasioni per mettersi in mostra, se società e tecnico hanno deciso di cederlo un motivo ci sarà, e non credo che il “modulo” non adatto a lui c’entri qualcosa in questa scelta.

      Il gioco di Guardiola e quello di Ancelotti? anche qui a me pare che scelte e risultati sul campo stiano dando torto al primo e ragione al secondo.

      Il gioco infine. Come si può non riconoscere sotto questo aspetto il momento di crescita della squadra dopo il passaggio al nuovo modulo? è stata una decisione tardiva? può darsi, fatto sta che la Juve a questo punto della stagione è ancora in lotta per tutti gli obiettivi prefissati dalla dirigenza e non credo che arrivare fino in fondo sarà solo una questione di “bel gioco”.

  8. Adesso la Nazionale che diventa notizia insieme alle chiacchiere della Bindi che all’antimafia dice come Agnelli sapesse di “uno” che aveva ucciso più volte. Mi chiedo però come mai fosse libero e non in galera. Certo bisogna pompare le notizie in modo ambiguo e giustamente l’Avv. Chiappero ha chiesto di desecretate queste intercettazioni telefoniche. La rai nel televideo fa il titolo “Antimafia, il caso Juve si allarga” poi vai a leggere e si dice che non solo il Presidente della Juve andrà in audizione alla Commissione antimafia perché , come dice la Bindi, il problema riguarda anche altre Società di cui non si conoscono i nomi. La Bindi da una parte è grata ad Agnelli di aver dato la sua disponibilità per presentarsi in Antimafia e da un’altra tira le orecchie all’Avv. Chiappero dicendo che forse l’avvocato non è a piena conoscenza di alcune “carte” quando afferma che Agnelli non ha incontrato Rocco Dominello. Infatti continua a dire che non ci sono stati rapporti, ma da alcune intercettazioni emerge il contrario.
    Ci sta l’ombra di mistero per creare congetture e suspense.

  9. CA’ NISCIUN’E’FESSO

    Non vi sembra strano -cari lettori- che il maestro nei riporto dei “virgolettati” non abbia ancora riportato qui il virgolettato in cui si parla dei “fessi” ?

    Ca’ nisciun’è fesso … Trann chill ca’ se chiamma fess’ pe’ fa fessi !

  10. Un ringraziamento doveroso da parte mia agli autori del blog e a loro porgo le mie scuse per l’invadenza.
    Saluti e Forza Juve.

  11. Judoc39

    La vicenda che vede coinvolto Andrea Agnelli sta assumendo contorni poco chiari, almeno secondo quanto riportato in questo articolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/23/juve-esposito-pd-antimafia-intercettazione-fantasma-e-legali-di-dominello-valutano-querela-pecoraro/3470688/

    • Certo poco chiari per Pecoraro e la Bindi se due esponenti dell’antimafia nulla sanno di queste intercettazioni che coinvolgerebbero Andrea Agnelli.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web