Matui-NO o Matui-SI?

 

Articolo di Massimo Gizzi

 

Tante volte ho criticato Marotta perché avevo (ed ho tuttora) l’impressione che sul mercato segua più le occasioni che la reale necessità della squadra. Mi spiego meglio. Tutti ricordiamo l’annosa questione del trequartista di due estati fa, molti i nomi comparsi sui giornali di giocatori molto diversi tra di loro come caratteristiche per ritrovarci poi con Hernanes che il “meglio” l’aveva dato da mezz’ala anni addietro. Per proseguire con il centrocampista centrale lo scorso anno, da Matuidi a Witsel per ritrovarci poi con Rincon a gennaio (anche se il dietrofront sul belga non è ovviamente imputabile al DG), 3 centrocampisti con caratteristiche estremamente eterogenee. Aggiungo Cuadrado, non per il valore del giocatore in sé, sicuramente buono, quanto per la difficile collocazione tattica nel sistema di gioco di 2 anni addietro.

E quest’anno il canovaccio pare non essere cambiato.

E’ andato via Bonucci e i nomi che si leggono per rinfoltire la rosa dei difensori vanno da Garay a Manolas, cioè da uno che sarebbe davvero un rincalzo (e ci sta) ad uno che sarebbe difficile non considerare un titolare. La domanda sorge spontanea (cit): abbiamo bisogno di un titolare (aggiunto) e quindi il budget deve essere necessariamente importante o di uno che entri nelle rotazioni per far rifiatare i titolari e quindi con basso budget da destinare?

Reparto attaccanti: offerta ufficiale per Keita. Non ne discuto il valore potenziale (anche se per me non è realmente un top neanche in prospettiva) ma se si pensa di inserirlo nelle rotazioni degli esterni viene commesso un errore di valutazione notevole. Conosciamo Keita ormai da qualche anno e quando è stato schierato sull’esterno ha sempre deluso, gli ultimi 4 mesi della scorsa stagione sono stati invece brillanti, giocando da seconda punta con Immobile centrale. A questo aggiungiamo che il tipo di gioco della Lazio ha esaltato le capacità di ripartenza dei due attaccanti, che incontrano invece difficoltà con difese più chiuse ed organizzate. Domanda: le nostre avversarie come ci affrontano abitualmente? OK, la risposta ve la siete già data.

E veniamo al vero e proprio tormentone dell’estate 2017. Non sto ovviamente parlando né di Baby K né di Giusi Ferreri ma del nostro futuro centrocampista centrale. Matuidi (cioè una mezzala classica con capacità di inserimento e ferri da stiro ai piedi)? Matic (centromediano alla Van Bommel di allegriana memoria che non a caso giocava centrale in un centrocampo a 3 e che come l’illustre predecessore fa della lentezza la sua caratteristica distintiva)? Krychowiak (mediano puro dal passaggio breve e di nessun aiuto a Pjanic in impostazione)? Can (magari, quantità e qualità, fisicità e doppia fase)? Nzonzi (buon recuperatore di palloni e buon dinamismo ma anche lui con predilezione per il passaggio corto)? Insomma, ognuno di questi giocatori è diverso dall’altro, non è che basta leggere su TransferMarket “centrocampista” per farlo andar bene in tutte le stagioni come un loden in inverno. A mio avviso servirebbe focalizzare più che il ruolo in sé il tipo di giocatore che serve e puntare su una short list di elementi simili tra loro.

Nel centrocampo a 2 che sembra essere lo schema tattico anche di quest’anno è necessario supportare Pjanic in fase di costruzione con un compagno di reparto con maggiore dinamicità di Khedira (ferma restando la fisicità) dal momento che sulla qualità di Bonucci 20 metri più indietro ovviamente non possiamo più contare. Il bosniaco, Allegri dixit, va in “paranoia” quando sbaglia un passaggio e ne risente la sua prestazione. Non è Pirlo, questo è innegabile, che non ha mai esitato nel farsi servire il pallone anche pressato o con marcature raddoppiate; Pjanic, al momento, pur attendendo con estrema fiducia la sua crescita nel ruolo, va supportato e quindi quasi tutti i nomi fatti in precedenza dovrebbero essere depennati dalla lista dei papabili.

Non chiedo Kroos, per 1000 motivi, ma risparmiateci Matuidi, please.

  1. Alessandro Magno

    per quel che ne so io emre can è la prima scelta ma in questo caso si aspetta che il giocatore metta un poco di pressione al liverpool per andare via . matuidi è un rincalzo che pero’ piace. piace soprattutto perchè a differenza di emre can a cui il liverpool ha proposto il rinnovo matuidi si dovrebbe liberare dal psg in modo abbastanza consensuale. ballano dei soldi fra domanda e offerta. inizialmente il psg ha sparato 30 milioni. la juve ne ha offerti 15. ora pare che il psg sia sceso a 20. parliamo di 2 giocatori emre can e matuidi in scadenza a giugno 2018 quindi tesserabili a gennaio 2018 gratis. emre can pero’ ha 23 anni matuidi 31 di conseguenza i prezzi possono esser molto diversi. il problema potrebbe esser che matuidi pensa di venire a giocare alla juve e infatti lascia il psg perchè non è piu’ una prima scelta e non vuol perdere la nazionale. il problema è che alla juve sarebbe la quarta scelta per due ruoli cioè verrebbe dopo pjanic khedira e pure marchisio. non lo so se questo al francese va bene. in ultimo il rischio di perdere enteambi a gennaio come si è perso witsel è molto alto. entrambi una volta liberatisi gratis potrebbero spuntare contratti alti in altri lidi

  2. Il gioco del calcio è bello se è vario. Una grande squadra non può essere schiava di un modulo ma se il suo gioco può variare è meglio perché disorienti l’avversario. Kheita è importante come seconda punta ma anche in un modulo a tre con Dybala che svaria. Ad Allegri la regia. Il centrocampo può variare a due o a tre ora che Marchisio è recuperato e con Betancur a disposizione può sostituire Pjanic ed impostare dalla difesa. Anche Matuidi può essere utile per i suoi inserimenti e copertura sulla fascia dx. Noi siamo arrivati alla finale di CL col fiato corto perché avevamo un solo modulo vincente ora si potrà variare e respirare considerando che Mandzukic ed Higuain sono intercambiabili.

    • Matuidi per copertura sulla fascia dx e non dx

    • Sulla varietà di opinioni concordo totalmente, la bellezza delle discussioni è proprio questa. Non sono invece d’accordo sullo svariare di Dybala, dobbiamo avvicinarlo alla porta (secondo me), non allontanarlo. Riguardo Matuidi, o più in generale la varietà dei moduli, ti posso senz’altro dare ragione in senso generale, ma nello specifico dobbiamo ovviare alla partenza di Bonucci che garantiva respiro e alternativa a Pjanic quando pressato. Ora questo schema inevitabilmente non potremo più sfruttarlo e accanto a Pjanic necessitiamo di maggiore qualità per avviare la manovra, ferma restando la fisicità per non avere un centrocampo troppo leggero e la dinamicità che non è esattamente il punto forte di Khedira (che comunque reputo un grandissimo giocatore, sia chiaro). In quest’ottica acquistare Matuidi mi sembra una scelta sbagliata, e ho detto Matuidi solo perché sembra il più vicino a noi, ma per Krychowiak e Nzonzi il discorso non cambierebbe. Sarebbero perfetti giocatori come Kroos (tanto per spiegare il tipo di giocatore, lo so che è irraggiungibile), o Can, o Goretzka. Per cambiare modulo, con Pjanic, Khedira e Marchisio hai già un centrocampo a 3 bello pronto.
      Keita ammetto che non mi fa impazzire (tutt’altro) ma sono proprio le sue caratteristiche a mio avviso ad essere incompatibili (almeno nel breve-medio periodo) con il nostro modo di giocare

      • Infatti perso Bonucci, Allegri sta impostando Betancur alla bisogna, almeno credo, Kheita a me piace perché ha molta confidenza col gol ed è bravo ed opportunista. Matuidi è un Khedira meno tecnico negli inserimenti ma sa difendere meglio. Purtroppo non è semplice trovare l’uomo giusto nel centrocampo per le varie evenienze a me sarebbe piaciuto Matic ma preferisce lo United. Ci siamo comunque rinforzati sugli esterni ed abbiamo varietà di gioco maggiore rispetto allo scorso anno. Sono d’accordo con Dybala più vicino alla zona gol ma la sua utilità è anche nei cambi gioco che lo portano a svariare sul fronte d’attacco e ad essere di collegamento col centrocampo.

  3. Alessandro Magno

    diciamo che come dice judoc in un 433 matuidi potrebbe esser un valore aggiunto. certo che con bernardeschi di attaccanti ce ne sono parecchi. io sto vedendo molto bene kean sarà il caso di prendere keita?

    • In un 433 sono d’accordo, ma perdi tanto Dybala, a meno di non schierare l’albero di Natale con Berna e Paulo dietro Pipita. Ma avanza Douglas Costa, oltre a Mandzu. Gira e rigira il problema è sempre quello: prendiamo chi possiamo e ca@@i dell’allenatore. Sinceramente non mi piace neanche un po’ questo modus operandi. Keita non serve assolutamente a niente, e Kean potrebbe benissimo essere il vice Pipita senza spender soldi né per lui né per Schick. Alla fine avremmo Costa, Berna, Paulo, Manzu e Pjaca per i 3 posti da trequartista + Pipa e Kean come centravanti. Senza contare che Mandzu e Paulo possono comunque giocare al centro dell’attacco e Berna l’ha fatto (falso nueve) nell’under

  4. Posso fare una critica all autore del tema? Leggo “Marotta segue più….”…rispondo: Marotta ci mette certo dal suo ma lui segue le direttive della società…se gli dai 500 mln per acquistare messi…lui ci prova..

    Keita mi sembra sopravvalutato..Po co affidabile come persona. .una seconda punta da contropiede e non certo un laterale…in finale CI contro una juve attenta non ha visto palla..

    – leggo tanti nomi dei quali mi pare sappiamo solo.il 10%…poi al bar dello sport si può dire tutto..

  5. Kean è un giovane promettente che ha bisogno di giocare. Nella Juve farebbe molta panchina e quindi a mio avviso va dato in prestito. Allegri avrà diverse scelte da vagliare se arrivasse Kheita che ovviamente ha esperienza seppur giovane ed impieghi diversi in attacco. Certo che quando ritornerà Pjaca saremo in abbondanza ma per quest’anno il problema si proporrà relativamente conoscendo i tempi di recupero per simili infortuni. Poi Allegri è ben pagato per svolgere il suo lavoro e non è tipo da andare in confusione per troppa abbondanza. Uno schema di partenza sperimentato lo abbiamo il 4231 poi durante il cammino con coppe varie si vedrà.

  6. X Luca967…. i moduli

    – al tuo post ho risposto sull altro topic ma vedo che i moduli ..ti piacciono

    – visto che ti piacciono i tulipani ti dico che non esiste l investimento migliore..azioni o obbligazioni in base al cliente…

    – il modulo dovrebbe essere in funzione dei giocatori e non viceversa. .mi sembra qui si generalizzi troppo..poi se hai messo ancora di più…

    – a certi livelli i moduli dovrebbero essere tutti applicabili anche variandoli nel corso di una stessa gara

    – non sei per la difesa a 3 ma non confondiamo il 3/5/2 con il 5/3/2…inoltre un 3/5/2 con perisic e candreava sugli esteni (esempio caratteristiche giocatori solo per far capire) di fatto diventa un 3/3/4…contro il Seregno devastante ma contro la Juve forse un suicidio. .poi dipende sa come lo applicano i giocatori e qui si apre un mondo quasi infinito…

    Solo un piccolo antipasto..occorrerebbero 15 gg di ferie per un confronto costruttivo..

    Ciao

    • Claudio
      ho letto ed apprezzato.
      Superlega. Ad oggi impossibile poterla immaginare, sembra più un vessillo che usano i club che girano più soldi, utilizzato per garantirsi più presenze in cl. Lo immagino come un campionato di serie A+ a livello europeo su modello mba.

      Moduli
      Sono un modo efficace di esprimere un modo di vedere la propria squadra in campo. Poi soprattutto in Champions League visti i livelli dei giocatori il modulo diventa solo un canovaccio da adattare ai calciatori a disposizione. Il resto sono movimenti che sfruttano le caratteristiche degli interpretri. E qui siamo daccordo.
      La difesa a 3 non la capisco. Perchè devo perdere in ampiezza?
      Quello di Conte era un 532 spacciato per 352. Ci ritrovavamo per intere gare a guardare un giropalla dei tre dietro perchè i due laterali non erano in grado di saltare l’uomo.
      Questo perchè i laterali non erano ali ma terzini.
      Lo stesso in finale di CL.
      3 centrali più AlexSandro ed Alves.
      Quando abbiamo avuto il campo non avevamo Kil giocatore capace di saltare Marcelo. Quando abbiamo peso il campo non avevamo dei centrocampisti in grado di tenere palla e di fsr salire la squadra.
      Insomma si difende a 4 poi si sceglie se giocare col centrale di centrocampo 433 o rombo oppure cin due mediani e due ali ed allora 442 o 424 o 4241 insomma varianti.
      Io prediligo il gioco con 2 mediani e due ali. 424.
      Ma il 4231 ti permetta di avere una buona coperture del campo.
      Il 433 invece mi sposta il centro del gioco lontano dall’area avversaria (Pirlo) quindi non lo ritengo un buon modulo.
      Così…. modulando….
      Ciao. Luca

  7. Mauro The Original

    Mercato

    Secondo me con gli acquisti appena fatti sarebbe un gravissimo errore passare al 433.
    Abbiamo 7 attaccanti, che facciamo, ne lasciamo 4 in panchina?? Sarebbe da pazzi dopo aver speso 100 milioni per Douglas e Berna.

    Quindi è necessario trovare un centrocampista per giocare a 2 piazzandolo davanti alla difesa. Anche qui però si arriva al paradosso in quanto per soli 2 posti abbiamo già 7 giocatori. Mi chiedo come mai siamo arrivati a questo!!!! Invece di comprare a peso bisogna comprare giocatori di qualità. . . .

    Adesso quei centrocampisti che guardano la partita gratis dalla panchina con ingaggi altissimi, a chi li vendi???

    Insomma, se non si vende qualcuno arriverà un giocatore scarso poiché non si vuole spendere.

    Al posto di Bonucci chi? Ha voluto andare via e dico ok. Ma poi prendi i 42 milioni e compri un sostituto. Se non lo fai significa che ti metti i soldi in tasca.

    Insomma ad oggi non sono contento. Mi sembra di capire che la Juve tiri i remi in barca. Spero di sbagliarmi.

  8. Mauro The Original

    Condivido quasi tutto quanto sostenuto dall’articolista.

    Su Keita vero che gioca meglio come seconda punta ma ha una progressione terribile e questo ci può aiutare moltissimo in Champions. Però se il suo arrivo significa la partenza di Cuadrado allora preferisco tenermi lui in quanto è uno dei pochi esterni ad essere destro.

    Sul centrocampista direi anche Carwalho molto forte in interdizione.

    E poi. . . Insomma servirebbero 4 innesti per renderci completi. Ma da come vedo, Marotta prima vuole vendere e qui mi sembra molto dura.

    Però mi chiedo: abbiamo evitato Schick e ceduto Bonucci.

    Se non avvenivano queste operazioni non previste, chi avremmo preso?? Mi sa che non sarebbe arrivato nessuno. . .

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web