Perdere contro i migliori fa male ma non è disonorevole.

Articolo di Alessandro Magno

La delusione è tanta, la rabbia forse è un poco scemata. Come tanti ho dormito poco e male. Questa maledetta Coppa ci riserva sempre dei finali amari, sebbene a volte come contro il Tottenham ci siano anche serate esaltanti. A mente fredda cercherò di fare un analisi obiettiva e lucida. Mi pare di poter dire che il Real Madrid ci è superiore e lo ha dimostrato. Non credo ci sia moltissimo superiore nel gioco, anzi direi che in questo ci somiglia molto, palleggia, resiste agli attacchi degli altri, poi colpisce inesorabilmente e implacabilmente, mentre devo dire che nei singoli la differenza è tanta. Probabilmente i loro giocatori da noi sarebbero tutti titolari mentre i nostri da loro forse solo un paio e nemmeno di questi tempi, mi riferisco a Buffon, Chiellini o Barzagli per esempio. Già questa è una considerevole differenza, inoltre aggiungi un pluri-pallone d’oro come Ronaldo (che noi non abbiamo), un abitudine/attitudine a questa competizione che noi non abbiamo e non abbiamo mai avuto, e il contesto storico in cui queste partite si giocano, ovvero un periodo dove la Spagna domina e infligge sconfitte schiaccianti a compagini come l’Argentina, mentre di contro la nazionale italiana non si qualifica neppure per i Mondiali, e direi il quadro è completo. Che questo sia il tutto mi pare assodato, altrimenti non si spiegherebbe come fra l’altro hanno vinto 3 Champions League delle ultime 4, di cui 2 di seguito e si dividano Champions con il Barcellona da una decina di anni a questa parte.

Era difficile era obiettivamente difficile, e forse noi ci si illudeva che questo gap fosse meno di quello che è in realtà, perchè ci siamo tolti lo sfizio di aver eliminato Barca e Real Madrid 2 volte negli ultimi 3 anni. E queste sono state due imprese poco celebrate tuttavia non basta. Anche ieri la partita è stata estremamente equilibrata fino al 2-0 di Ronaldo che fra l’altro che gol ha fatto? Applaudito da tutto lo stadio che ne ha riconosciuto il grandissimo valore. Fino a quando giocheranno Ronaldo e Messi la vedo dura per tutti vincere la Coppa. Ieri fondamentalmente il portoghese fino al 2-0 aveva toccato 2 palloni. E aveva fatto 2 gol. La Juventus per un ora è stata in partita ha giocato e nel secondo tempo aveva preso anche il sopravvento a livello territoriale conquistando campo e giocando nella metà campo avversaria. In un paio di circostanze erano stati bravi Navas e Ramos a togliere le castagne dal fuoco al Real. In un altra occasione li ha aiutati l’arbitro non concedendo un rigore abbastanza netto per fallo di mano. Forse sull’1-1 (qualora avessimo segnato il rigore) avremmo potuto giocare una partita diversa finendo magari meno surclassati. Il 2-0 è arrivato nel nostro miglior momento poi l’arbitro ancora lui ci ha messo del suo dando un secondo giallo a Dybala francamente inspiegabile. In 10 contro 11 poi ci hanno dominato in lungo e in largo e fatto un altro gol che potevano esser anche 2 o 3 ma fino al 2-0 io ho visto una Juventus giocare alla pari e non meritare quel passivo.

Alla fine usciamo domati ma non credo ridimensionati. Ci sono 2 squadre che sono superiori a tutti e sono Real e Barca e lo si dice sempre molto chiaramente salvo che forse poi qualcuno in realtà non ci crede. Non sarà mai facile per nessuno eliminarle nè tanto meno batterle in finale a meno che non passino degli anni e cambino i tempi. Il sorteggio non è stato benevolo ma tanto andare avanti e trovarsele poi , non cambiava la sostanza delle cose. Questi poi te li ritrovi facilmente in finale. Cosa deve fare la Juventus per colmare questo grosso gap che ripeto intanto è un gap che c’è fra il calcio italiano e quello spagnolo? In primis bisogna svecchiare la squadra. Credo che Buffon e Barzagli se restano devono avere dei ruoli da comprimari. Facciano da chioccia ai giovani. Nessuno è eterno e bisogna iniziare a investire su uno svecchiamento della rosa. Da questo punto di vista Bentancur è stato ieri una bella novità. Poi bisogna tenersi i Campioni. So che molti non condivideranno questo che sto per dire ma se non puoi arrivare ai Messi, ai Ronaldo, ai Neymar sarebbe importante riuscire a trattenere quelli che hai. Quanto sarebbe stato importante ieri ad esempio avere un Pogba o un Vidal? Terzo bisogna iniziare a studiare cosa fanno le spagnole e in questo anche in Germania a livello giovanile perchè tutto parte da questo. In Italia da anni si investe su gente che ha il fisico a cui si vuol insegnare a giocare a calcio. Poi dobbiamo andare a cercare i palleggiatori e i giocatori tecnici all’estero.

Infine la società se vuole realmente vincere questa Champions dovrebbe 1-alzare l’asticella del mercato perchè di fatto i campioni costano cari e pagare 40 milioni il buon Matuidi che poi non ti gioca ieri per scelta tecnica, sono 40 milioni non spesi bene, 2-puntare veramente a questa Coppa per portarla a casa. In questo dovrebbero esser bravi anche i tifosi perché sento parlare sempre di volontà di puntare alla Champions poi succede che alla prima partita dell’anno perdi la supercoppa italiana e vengono fuori gli strali e i mezzi suicidi. In questo devo dire ieri, almeno allo stadio, prova di grande maturità del tifo: standing ovation per Ronaldo per il gran gol fatto e cori e applausi per la squadra al 90mo. Perdere fa male sempre ma perdere contro i migliori può farci imparare.

Un altro pianeta


Confesso, mi dispiace molto, ci speravo … ma non si puo’vivere solo di fortuna, o di supposta superiorita’, e’ arrivato il conto da pagare .. molto salato.
Niente da fare, il Real Madrid ha singolarita’ provenienti da un altro pianeta, i nostri no.
Non è stato errato l’approccio, perche’ la Juventus ha giocato e combattuto, ma la squadra non c’era proprio, troppi errori in difesa e marcatura, numerose le défaillance comunicative e innumerevoli le disattenzioni, idem per il reparto in attacco che non e’ stato da meno, attivo solo a fasi alterne e caduta in disgrazia dopo l’espulsione di Dybala.
Un avversario forte e lucido ci ha steso e annullato psicologicamente, il Real ha effettuato un pressing tale che ci ha impedito di ragionare.
In ultimo, la ricerca spasmodica di un calcio di rigore ha fatto cadere in trappola la squadra, causando l’espulsione di Dybala.
Anche l’arbitro ci ha messo del suo, ma e’ un capro espiatorio ormai inutile.
Dobbiamo prendere atto che le magagne di cui abbiamo parlato da mesi a questa parte
Sono venute fuori tutte, la mancanza di gioco e una qualita’ di uomini affidabili ma solo ed esclusivamente per il calcio italiano sempre piu’ in ribasso, ci ha prepontentemente fatti tornare alla realta’, mi dispiace dirlo ma sono d’accordo con chi consigliava a Buffon di occuparsi dei suoi ragazzi, stasera e’ stata anche causa sua, stessa cosa per Chiellini e Barzagli, non piu’ idonei per partite cosi.
Anche davanti male, Forse non e’ stata la serata giusta ne’ per Higuain ne’ per Dybala, ma un autentico campione dovrebbe uscire, soprattutto in serate cosi.
Male tutti, l’unico che mi sento di salvare e’ proprio Bentancur, il quale contro ogni previsione ha disputato una Prova niente male.
A riguardo di Allegri, non voglio dire niente se non cio’ che ho gia’ detto sempre, correndo il rischio di essere ripetitiva, con la consapevolezza del risultato, il tecnico ha deposto le armi da subito, e i cambi effettuati sono stati piu’ di facciata che altro.

A questo punto siamo messi male, e’ maggiore la possibilita’ che un cammello passi per la cruna di un ago che la Juventus a Madrid ribalti il risultato, possiamo permetterci solo di sognare, altro che vendetta, altro che Cardiff.
Ammetto di non essere delusa, perche’ e’ dall’inizio dell’anno che qualcosa non va e che prima o poi sarebbero venute fuori, per me siamo andati anche troppo oltre, sperare in una giornata negativa di Ronaldo, e’ un atteggiamento fatalista poco affidabile.
Bene, la chiudiamo qui, stasera in Juventus sapranno di cosa parlare e anche noi.

Pagelle Juventus Real Madrid 0-3

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Anche se è in parte responsabile del secondo gol con Chiellini, ci mette un paio di pezze su altre conclusioni e sui 3 gol non puo’ nulla.

De Sciglio 6 All’inizio qualche incertezza ma ha il cliente piu’ in forma di loro ovvero Isco, e soprattutto Douglas Costa lo aiuta poco in fase difensiva quindi spesso si trova a fronteggiare Marcello e Isco e non sempre se la cava male.

Barzagli 5 Non voglio infierire perchè forse il voto sarebbe anche piu’ basso purtoppo il nostro Barzaglione è stato un grandissimo pero’ a questi livelli ha fatto il suo tempo. Serata veramente brutta per lui.

Chiellini 5 Combina il pasticcio del secondo gol che è gravissimo perchè stavamo facendo bene fino a quel momento e dovevamo fare l’1-1 senza prendere il secondo. E’ un errore molto grave purtroppo che ci costa partita e qualificazione.

Asamoah 6 Anche lui non mi è dispiaciuto. Tanto impegno tanta corsa. I cross non sono dei migliori ma anche tanti palloni recuperati.

Douglas Costa 5,5 Poteva esser la sua partita e nel primo tempo da anche un paio di strappi dei suoi che creano scompiglio, purtroppo esce troppo presto dal contesto della partita.

Khedira 7 Per un ora è il migliore in campo con Bentancur poi certo con il 2-0 e in 10 se era difficile prima poi diventa impossibile. Comunque una partita sugli scudi per il tanto criticato Khedira.

Benatancur 7 Una gara con il piglio da leader. Sbaglia pochissimo e ha grinta da vendere. Corre tanto e cerca di dare idee al gioco e spesso ci riesce. Bravo, vedo un futuro da titolare molto presto per lui.

Alex Sandro 5 Molto anonimo. Meglio nel primo tempo quando ha qualche iniziativa poi spostato dietro quasi non si vede piu’.

Dybala 6 Non mi era dispiaciuto, si prendeva la palla cercava il dialogo con i compagni, saltava l’uomo e si procurava punizioni e superiorità numerica. L’arbitro inspiegabilmente gli da due gialli veramente severi.

Higuain 5,5 Volenteroso ma molto poco lucido perde molti palloni forse troppi. Riesce in ogni caso a effettuare due tiri in porta dove è veramente bravo il loro portiere.

 

Matuidi 5,5 Entra che la squadra è in 10 e dovrebbe dare piu’ equilibrio ma a quel punto è troppo facile per il Real. Cerca di limitare i loro centrocampisti.

Mandzukic 5 Non credo tocchi molti palloni.

Cuadrado 6 Almeno ci mette la grinta. C’è un rigore su di lui proprio all’ultimo secondo che l’arbitro ovviamente ignora.

 

Juventus 5 Mi spiace dare questo voto perchè la Juve per un ora ha giocato assolutamente alla pari del Real e nell’insieme sono convinto che non meriti questo passivo. Purtroppo errori dei singoli sia in fase difensiva che offensiva hanno portato a questo risultato. Si sa che contro queste squadre non devi sbagliare nulla altrimenti non ti perdonano e si è sbagliato troppo questa sera. Resta comunque l’ottima prova fatta fino al rosso di Dybala. E’ curioso come il Real ci batta con la stessa strategia con cui noi battiamo gli altri in campionato ovvero lasciando giocare e colpendo al momento giusto quando deve colpire. Forse che i loro singoli sono piu’ forti dei nostri? Il mio voto è severo e lucido e anche dispiaciuto ma non li biasimo piu’ di tanto in quanto han perso contro un avversario piu’ forte e ho visto molto impegno.

Allegri 6 Mette in campo una formazione quadrata con quello che ha. Cuadrado non è al meglio e Pjanic e Benatia sono squalificati. Col senno di poi l’assenza di quest’ultimo sarà pesantissima. Vince la scommessa Bentancur mentre credo mandi in campo Sandro perchè Cuadrado e Mandzukic ancora non sono al top. Non saprei cosa rimproverargli. Si è affidato a Barzagli invece che a Rugani onestamente lo avrei fatto anche io. Con il rosso a Dybala ridisegna la squadra ma a quel punto sotto di due gol in 10 ci vorrebbe un mago contro questo Real.

Arbitro 4 Inadatto e non all’altezza, rispeditelo in Turchia a calci nel culo. Il Real Madrid è la squadra piu’ forte del mondo con il Barcellona e ha i giocatori fra i migliori del Mondo sempre insieme ai catalani, non ha bisogni di alcun aiuto per vincere le partite. Il rigore per fallo di mano mi pare incredibile così come le ammonizioni date a Dybala e a Betancur che mi sembrabo tutte eccessiva. Alla fine c’è un rigore su Cuadrado ma fischia la fine della partita. Insomma un arbitro protagonista come non dovrebbe mai essere. Chiaramente avremmo perso lo stesso perchè non è l’arbitro che ti fa perdere pero’ magari avremmo perso un poco meno.

Martedi 3 Aprile 2018 Juventus – Real Madrid quarti di finale – Champions League ore 20.45 Allianz Stadium -Torino

Prova del nove per la Juventus stasera che affrontera’ il Real Madrid di Zidane, per i quarti di finale di Champions League.
Qualcuno in conferenza stampa ha parlato di vendetta in ricordo di Cardiff, in realta’ la Squadra sta pensando solo a come perseguire l’obiettivo champions, affrontare Real, Barca e Bayer, per i nostri e’ diventata una consuetudine stagionale, quasi un’abitudine, anche se giocare con un certo tipo di squadra, non ci si abitua mai.
Sara’ una bella partita, dove la Juventus cerchera’ di emergere sfruttando il terreno di gioco favorevole, e puntando alla vittoria del match.
Un inizio di torneo con il botto per la Juventus, impegnata gia’ con la prima della classe, i ragazzi avranno bisogno di tutto il sostegno del pubblico e dei tifosi per caricarsi e puntare alla vittoria.
Ovvio che l’ago della bilancia cada verso il Real, soprattutto per la qualita’ dei singoli, ma anche noi avremmo le medesime chance, se la Juventus si mettesse a giocare e tenesse un ritmo di giocao evitando di mandare la palla indietro, potrebbe addirittura vincere.
Cio’ che non deve fare è bloccarsi come spesso e’ successo in campionato, aspettando che succeda qualcosa, questa strategia ci porterebbe dritti all’eliminazione.

Bonucci …capito?

Serie A, Juventus-Milan posticipo di sabato sera (elaborazione)


Scritto da Cinzia Fresia
Milan colpito e affondato … Non potevamo trovare sorpresa migliore dentro all’uovo di Pasqua firmato Juventus.
Caro Bonucci, caro ex amico, anche se ci hai segnato contro, resti sempre quello che sei, uno che senza Barzagli e Chiellini vale poco: gli ex con noi si impegnano molto e spesso ci riescono ma la partita dura 90 minuti, e non e’ stato il tuo gol da strapazzo ad averci rovinato la festa: essere tornati a piu’ quattro in vetta alla classifica.
Non penso che questo match possa valere lo scudetto, o meglio, ogni vittoria ne cementa un pezzo, ma e’ ancora lunga per cantare vittoria, in realta’ dobbiamo esultare per essersi sbarazzati di uno scontro diretto in casa.
la partita e’ iniziata con un bel ritmo, intenso e veloce, il Milan motivato e intenzionato a farci male per mano del terribile ex, ha giocato a fasi alterne, cercando di reggere l’andamento juventino molto aggressivo.
Anche se la Juventus determinata e inferocita, non ha giocato sempre bene, e’ riuscita a sopperire con il gruppo, aprofittandosi della debacle milanista, sferzando gli ultimi Due colpi finali. La recente pausa, non ha offuscato i rendimenti in campo, avevamo lasciato il campionato con l’amaro pareggio contro la Spal e tante discussioni, stasera no.
La squadra subito dopo il pareggio di Bonucci, entra in una fase lentezza, sembravano tramortiti, quasi incapaci di reagire, e eccessivamente tolleranti con il Milan sempre nella nostra a meta’ campo.

Sara’ Douglas Costa e Juan Cuadrado a cambiare la geometria delle azioni.
La Juventus alla fine stende un Milan illuso di farcela, dopo il gol di Cuadrado i rossoneri sono crollati, stanchezza e qualita’ inferiore dei singoli hanno influito sul risultato.
Anche il pubblico non si e’ accanito eccessivamemte a fischiare Bonucci, solo sporadiche manifestazioni di qualche gruppo, oserei dire fisiologiche considerati i trascorsi, la serata e’ stata perfetta che nulla poteva rovinarla.
Nemmeno l’assalto al pullmann rossonero, e’ spiacevole che sia accaduto proprio a casa nostra.
A noi succede spesso quindi sappiamo cosa vuol dire, purtroppo il Milan qui a casa della Juventus non si e’ fatto voler bene e non possiamo certo dimenticare, come i milanisti lasciarono lo spogliatoio l’anno scorso, fatto poi insabbiato e coperto dalle parti.
Comunque certo un gesto cosi non puo’ e non deve essere giustificato. Va detto pero’ che si raccoglie cio’ che si semina.

Una Juve chirurgicamente cinica

 

Articolo di Alessandro Magno

Juventus Milan è iniziata nel pomeriggio. Il Sassuolo come qualcuno aveva predetto è, insieme al Chievo, la bestia nera del Napoli, e lo ha dimostrato anche questa volta. E’ arrivato un pari a sorpresa come fu a sorpresa quello nostro con la Spal. Devo dire che mi ha sorpreso pensavo più a Di Francesco come problema Napoli che al Sassuolo. E invece il calcio è strano. Napoli e Juve in ogni caso stanno procedendo a velocità altissime per questo per lo meno era facile prevedere un calo di una o di entrambe. Sarebbe stato impensabile due squadre che a fine campionato avessero totalizzato entrambe più di 100 punti e infatti così è stato. Ora il Napoli non ci può arrivare più, ma cosa più importante, la Juve con il pareggio dei partenopei del pomeriggio e un eventuale vittoria sul Milan avrebbe avuto nuovamente l’occasione per allungare. Il Milan altresì veniva da 10 risultati utili consecutivi e aveva grande voglia di misurarsi contro di noi. C’erano belle premesse. La partita non è stata semplice. Combattuta il giusto soprattutto nel primo tempo.

La Juve è partita meglio creando subito due occasioni e andando in vantaggio con Dybala. Il Milan non si è scoraggiato ma l’ha messa sulla grande corsa e la grande grinta ed è pervenuto al pareggio. La partita avrà in seguito vari volti. Alti e bassi. Il Milan si è fatto preferire per tutta la parte centrale del primo tempo. La Juve troppo sorniona e troppo compassata è stata eccessivamente lenta forse a cercare di spezzare il ritmo indiavolato degli avversari. Nel secondo tempo con il cambio Douglas Costa si è vista da subito una Juve migliore è più padrona del campo, anche se il Milan ha fatto due ripartenze importanti una in cui ha colpito una traversa con un gran tiro da lontano, e l’altra in cui Bonaventura ha tirato alto. Nei tiri che sono arrivati nello specchio sia nel primo tempo che nel secondo invece Buffon si è fatto trovare pronto. La Juventus altresì ha continuato a crescere come un Diesel mentre il Milan ha iniziato inesorabilmente a calare. La differenza l’han fatta i cambi. Noi con Costa e Cuadrado abbiamo spaccato la partita oltre ad aver scompaginato le carte arrivando nella stessa partita ad usare 3 moduli diversi e mettendo in grossa difficoltà il Milan nel pervenire alle marcature. L’altra grossa differenza l’ha fatta la diversa esperienza fra Allegri e Gattuso. Ringhio l’ha messa tutta sulla grinta e sull’intensità e finchè han tenuto han giocato alla pari. Allegri l’ha interpretata a piacimento accelerando e rallentando quando doveva e quando voleva. Il capolavoro è stato tenere in campo Khedira che lo ripagherà con un gol e un assist. Va detto a onore degli avversari che la nostra rosa con tutti gli infortunati del caso è nettamente migliore della loro. Se Suso è forte , Douglas Costa e Cuadrado a confronto sono Maradona e Pelè tanto per dire.

Un ultima considerazione la voglio fare sul 442. In tempi non sospetti ho detto che questa squadra con Costa ben inserito nei maccansmi e Cuadrado guarito, ha una spiccata vocazione per il 442. Con 2 centrocampisti di cui uno Pjanic e l’altro un interdittore, 2 attaccanti veri che pensano a fare gol, e 2 ali come Cuadrado a destra e Costa a sinistra, si puo’ esser davvero equilibrati e fantasiosi allo stesso tempo. Oggi Allegri lo ha potuto provare per la prima volta e mi pare che le cose siano andate discretamente bene. Ultima per dovere di cronaca il sig. Bonucci che ha segnato ed ha esultato. Francamente me ne infischio di lui. E’ venuto a farci vedere il suo nuovo corso che è un corso peggiore del nostro quindi è andato a peggiorarsi salvo il lato economico. L’anno prossimo difficilmente farà la Champions e se così sarà saranno 2 anni di fila. Auguri. Forse la sua squadra fallirà e allora si dovrà trovare un altra squadra che lo accolga per fare il capitano chissà. Intanto potrà forse dire si esser stato l’ultimo capitano del Milan. Di una squadra fallita. Intanto questa sera dopo i fischi è uscito battuto e soprattutto fra gli olè dei nostri tifosi durante la melina dei minuti finali. Al momento non mi pare abbia spostato tanti equilibri nè i suoi nè i nostri. Ci si vede in finale di Coppa Italia genio.

Pagelle Juventus – Milan 3-1

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6,5 Molto bravo a farsi trovare pronto sui tiri da lontano dei milanisti. Un incertezza sul calcio d’angolo che procura il gol del 1-1. Non ci puo’ arrivare sulla traversa. Nell’insieme ritrova una serata dove è abbastanza impegnato.

Barzagli 5,5 Riproposto in una difesa a tre se la cava abbastanza male fino al gol di Bonucci e per tutto il primo tempo. Decisamente meglio da terzino (stranamente) nella ripresa , forse anche aiutato dal calo fisico del Milan.

Benatia 6 Uno dei migliori in difesa fino all’errore clamoroso di posizionamento quando tiene in gioca il solissimo Bonaventura che ci grazia. Si salva nell’insieme con qualche ruvidezza.

Chiellini 5,5 Purtroppo si fa sorprendere sullo stacco di Bonucci. Serata di grande sofferenza. Primo tempo non bene, meglio nel secondo tempo quando diventa anche piu’ intraprendente.

Lichtsteiner 6 Non era uno dei meno peggio ma viene sacrificato sull’altare del cambio di modulo. Senza infamia senza lode.

Khedira 6,5 Oh Dio. Una prova assolutamente deludente per tutta un ora tanto che lo stadio lo fischia sonoramente. Allegri con grande intuito lo lascia in campo e toglie altri. Nell’ultima mezz’ora volenti o nolenti fa la differenza con un grande assist di sinistro per Cuadrado e la chiude di destro di giustezza. Ha ragione lui.

Pjanic 6,5 A differenza di altre volte è stato molto presente nelle azioni dandosi un gran da fare sia in fase difensiva che in quella propositiva. Peccato la punizione calciata alta da una sua zolla, tuttavia oggi una prova solida.

Matuidi 6 Oggi partita di grande sacrificio a limitare Suso. Se ne giova Asamoah ma ne risente la manovra offensiva dove entrambi sfondano poco nel primo tempo da quella parte.

Asamoah 5,5 Posizione ibrida piu’ da terzino in una difesa a 5 che esterno in un centrocampo a 5, non mi è piaciuto tanto anche se aveva iniziato bene. Ha sofferto molto dal suo lato anche se l’avversario migliore da controbattere era il suo. Migliora anche lui nel finale.

Higuain 5,5 Pronti via scalda le mani a Donnarumma con un gran tiro poi veramente poco anche se si danna nel cercare spazi che non trova. A volte troppo complicate certe soluzioni di triangolo stretto in mezzo a tutti.

Dybala 6,5 A corrente alternata. Segna un gran gol poi si spegne. Poi nel secondo tempo si riaccende. Serve l’assist per Khedira. In chiaro scuro ma restano le giocate decisive per il risultato.

Douglas Costa 7 Credo che Allegri lo volesse preservare per la Champions ma l’1-1 richiede subito il suo ingresso in campo che è devastante prima a destra poi a sinistra. Il Milan non trova mai le contromosse. Perde la palla solo se sbaglia lui il controllo per eccessiva velocità, diversamente non sono proprio mai in grado di togliergliela.

Cuadrado 7 Come Costa entra e spacca. Un gol bellissimo in tuffo e anche lui da tanto filo da torcere ai difensori avversari. Quanto è bello ritrovare i suoi gol e il suo sorriso. Un ragazzo adorabile.

Bentancur 6,5 Il ragazzo ci sa fare. Ha buone geometrie, piedi educati e la cattiveria giusta che ci vuole. In piu’ ha 20 anni per cui ha in mano il futuro. Diventerà un gran bel giocatore se resta con i piedi per terra. E’ già pronto per giocare in serie A.

 

Juventus 6,5 La Juventus dopo esser passata in vantaggio con un tiro velenoso di Dybala secondo me si abbassa troppo e le ripartenze nel primo tempo non sono buone. Si cerca di far calare il ritmo al Milan ma non ci si riesce. Alla fine si prende un gol su calcio piazzato che puo’ sempre capitare. Nel secondo tempo con i cambi ho visto una Juve migliore. Alla fine dopo un ora di gioco il Milan è cotto e la Juve può dilagare. Strategicamente siamo stati chirurgici certo un tantinello di fortuna sulla traversa c’è stata.

Allegri 6,5 Vorrei dargli un voto piu’ alto perchè al solito l’ha gestita alla grande quasi a suo piacimento. Mi tengo stretto perchè veramente nel primo tempo si è lasciato troppo campo a un Milan che fin da subito faceva presagire che pressato sarebbe andato in bambola. Ok la strategia, pero’ forse si poteva soffrire un poco meno chissà.

Arbitro Mazzoleni 6,5 Mi pare prenda decisioni nella media corrette. Risparmia un secondo giallo a Biglia che diciamo ci poteva stare e anche uno a Kessiè ma direi nell’insieme ok. Non capisco perchè nell’episodio in cui viene richiamato dal Var per vedere se c’è un fallo di mano di Bonucci che non c’è perchè il pallone gli batte sul braccio in modo fortuito, poi pero’ non dia il calcio d’angolo visto che è evidente che la palla ha battuto su Bonucci e poi è andata fuori. Ci poteva stare un rigore su Benatia ma doveva richiamarlo il quarto uomo.

Sabato 31 marzo 2018 Juventus-Milan ore 20.45 Allianz Stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia
In concomitanza con la Pasqua riapre il Campionato, bloccato dagli impegni delle nazionali. Per la Juventus continua la lotta scudetto, e l’uovo di Pasqua potrebbe riservare una brutta sorpresa.
Vedremo, come sara’ accolto il “traditore” Bonucci, vedremo altresi se la pausa ha portato “consiglio” dimenticando lo spreco con la Spal.
Per la Juventus inizia un mese di personale passione, farcito di incontri-scontri che senza la concentrazione necessaria si potrebbe scivolare nell’incubo del perdere tutto, una cartina di tornasole che indichera’ chi e’ un campione e chi no.
Scudetto e Champions per noi non e’ uno scherzo, ogni errore o flessione sara’ pagato caro.
Nel frattempo, qualche domanda tendenziosa in riferimento alle vacanze di Dibala in quel di Madrid, ospitato a pranzo da Simeone, il bomber Argentino non ha mai fatto mistero di volersene andare in squadre piu’ consone al suo talento, dispiacerà a tutti, in quanto i tifosi e il calcio italiano gli sono sinceramente affezionati, ma ce ne faremo una ragione.

Sesso Juve e Rock n’Roll No.18

Questa sera ore 22-30 una nuova puntata di SJRNR alle 22 QUI il link per seguirci.

 

Immagine anteprima YouTube

 

La scaletta degli argomenti più varie ed eventuali:

CALCIO
0:00 Panchina d’oro Allegri
15:50 Juventus Real Madrid
28:49Juventus Milan
32:40 Interviene Enzo Ricchiuti
34:50 Saluti a Iuliana Bodnari
35:37 Bonucci
47:34 Mondonico

51:22 Auguri ad Antonella moglie di Antonio Corsa per il compleanno e saluti a Nicoletta Borusso

53:27 SESSO
La gnocca della settimana
MILF (seconda parte).
Salma Hayek, Catherine Zeta Jones, Elizabeth Hurley, Pamela Prati, Rossella Brescia, Paola Barale, Sharon Stone, Violante Placido, Jennifer Lopez, Valentina Lodovini, Luisa Corna,Valeria Mazza.

1:10:23 ROCK N ROLL
Compleanno per:
Elton John, Mina, Aretha Franklin, Diana Ross, Steven Tyler (Aerosmith),Tony Banks (Genesis),Bobby Kimball (Toto),Perry Farrell (Jane’s Addiction),Eric Clapton.
ELP Keith Emerson – Carl Palmer
Inaugurata in Inghilterra una statua a David Bowie
28 Marzo 1964 Beatles nel museo delle cere di Londra

1:32:05 Consigli disinteressati per disadattati

 

Sesso Juve e Rock n’Roll No.17


Immagine anteprima YouTube

Di seguito la

Calcio:
00:00 Spal Juventus
13:10 Napoli Genoa dopo l’allungo “l’accorcio”.
19:30 Alex Sandro
21:30 Arriva Enzo Auguri a Lui di buon compleanno. Nazionale.
25:00 Raiola su Italia e Balotelli.
35:18 Infortuni Khedira – Sturaro.
46:20 Presidenza di Lega Micchicè
52:57 Gossip
La gnocca della settimana
1:00:50 MILF (prima parte)

Lola Ponce, Jannifer Aniston, Luisa Ranieri, Monica Bellucci, Charlize theron, Claudia Gerini, Nathalie Caldonazzo, Manuela Arcuri, Elisabetta Canalis, Alessia Marcuzzi, Federica Fontana, Fergie.

Sul Rock e sulla musica in genere:
1:26:20 Anniversario Morte Chuck Berry
Compleanno Pino Daniele, Wilson Pickett, Alex Kapranos (Franz Ferdinand), Chester Bennington (Linkin Park), Carl Palmer (ELeP), Roger Hodgson (Supertramp), Franco Mussida (Pfm), Luigi Tenco, Paolo Belli, Franco Battiato, Damon Albarn (Blur Gorillaz)

Novità:
1:54:42 Consigli disinteressati per disadattati.
Frank – Musica Hip Hop. Black Moon album War Zone
Toto – Primo disco Pino Daniele Terra Mia primo disco di Noel Gallagher solista.
Cinzia – Visitare Lubiana e la Slovenia.
Benny – Greta Van Fleet Album di esordio
Enzo – Film Cadillac Records con Byoncè.
Antonio – Tribe called quest – Check the rhime. Canzone Hip Hop.

scaletta

 

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web