Bernardeschi superstar!

scritto da Cinzia Fresia

Come volevasi dimostrare, è stata una partita molto più difficile del previsto, la nostra squadra ha avuto non poche difficoltà ad imporre il risultato, che non poteva essere che una vittoria.
Ad un mese dall’inizio di Campionato si parla già di stanchezza, turn over ecc. ecc., va beh ..gestire le forze è un must, sebbene Allegri sia già alle prese con complicazioni dovute da infortuni e squalifiche.
La gestione del Frosinone era piuttosto prevedibile, Allegri dall’alto della sua esperienza maturata, sa come si comportano queste squadre di bassa classifica dal gap tecnico incolmabile, puntare al massimo ad un pareggio, il cui valore equivale ad una vittoria, capirete contro la Juventus di Ronaldo, in caso di riuscita c’era da festeggiare per un mese.
Partendo dalla formazione, già si capiva che non poteva funzionare, Alex Sandro .. ha fatto fatica a Valencia, era una possibilità lasciarlo riposare, la difesa in questo caso avrebbe retto anche senza i titolari, poteva essere un’opportunità per schierare Benatia, che nel frattempo sta facendo “le ragnatele” e non avrei messo Cuadrado in difesa, “pover òm” (pover uomo) perchè proprio non c’entra una mazza con quel ruolo, se per inserire un difensore in più forse a spanne avrei messo qualcun altro, magari avrei lasciato Mandzukic anche in panca, che male non gli avrebbe fatto, mettendo Bernardeschi da subito, e perchè non provare il tridente Bernardeschi-Ronaldo-Dybala? Il Frosinone non è stato un pericolo mai per i nostri difensori, se lo è stato non è causa loro, che hanno tirato in porta pochissimo in quanto troppo impegnati a non farci fare gol e devo dire meno male, che un briciolo di fortuna ci ha dato una mano.
Questo genere di avversari il cui risultato dovrebbe essere scontato, ci mettono in troppo in difficoltà, per colpa di errori evitabili: Una squadra troppo lenta e senza gioco, a riposo sullo 0-0, e con alcuni giocatori in palese difficoltà, costringe Allegri a correre ai ripari, dovendo velocizzare a tutti i costi, e considerato che Douglas Costa, non era a disposizione, si è giocato le opportunità, Cancelo, Matuidi e Bernardeschi, e soprattutto l’ultimo ha fatto la differenza.
Vittoria, è l’unica cosa che conta, Ronaldo sblocca il risultato e Bernardeschi a pochi minuti dalla fine, lo mette al sicuro, finalmente è finita.
Non è il caso di esaltarsi per aver vinto a Frosinone, certo che no, però, tre punti messi via fanno sempre comodo.
Ora ci si rende conto come sia mancato uno come Douglas Costa.
E’positivo non aver preso gol! Non fa una grinza.
Questione Dybala: sta bene, anche fisicamente, ma non riesce in questa Juve a tornare come prima, come se avesse l’ansia da prestazione, tuttavia averlo tenuto in campo fino a termine partita è stato corretto.
E’una settimana di passione, mercoledì saremo di nuovo in campo e sabato c’è il Napoli, che pare stia benone.

Pagelle Frosinone Juventus 0-2

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6 Direi politico. Si fa notare per qualche presa aerea in ottima scelta di tempo.

Cuadrado 6,5 Sicuramente uno dei piu’ intraprendenti anche se crossa sempre un poco da troppo lontano senza mai andare sul fondo. Certo se non ci fossero i suoi cross nel primo tempo non ci sarebbe proprio nulla.

Rugani 6,5 Una partita facile dove con Chiellini giganteggia sul nulla avversario. Per poco non la sblocca con una pregevole e difficile rovesciata.

Chiellini 6,5 Un po’ stanco e impreciso nel finale ma ci vuol ben altro per impensierire il Capitano che gli avanti del Frosinone.

Alex Sandro 6,5 Oggi abbastanza intraprendente anche se gli manca in diverse occasioni sia la precisione che la velocità. Pero’ come Cuadrado crossa molto. Piu’nel secondo tempo che nel primo.

Bentancur 5,5 Una partita difficile per il ragazzo dove il centrocampo del primo tempo non ha brillato troppo.

Pjanic 6,5 Da lui mi aspetto molto di piu’ ovvero quel tocco di fantasia ad illuminare la scena. Oggi per molti minuti non mi è piaciuto. Per fortuna non si è arreso ed è venuto fuori nel finale. Bel segnale ha dato partendo in contropiede al 95mo.

Emre Can 6 E’ ancora abbastanza fuori dal contesto anche se fa valere moltissimo la sua fisicità nel recuperare la palla. Certo lo abbiamo comprato dopo un lunghissimo conrteggiamento che ci fa aspirare ad altre e piu’ alte prestazioni.

Dybala 6 Il ragazzo si impegna tantissimo e si muove molto su tutto il fronte del gioco, tuttavia non riesce quasi mai a trovare la giocata vincente o il tiro. Lo dico da suo fan così è ancora troppo poco.

Mandzukic 5 Dopo Sassuolo dove era stato insufficiente e Valencia dove si era salvato con una prestazione stoica in 10 contro 11 per piu’ di un ora forse meritava un giusto riposo. Oggi combina pochino. Giusto alcune sponde di testa. Un po poco.

Ronaldo 6,5 E’ il piu’ intraprendente dei titolari con Cuadrado. Prova piu’ volte la soluzione vincente e alla fine la sblocca con un guizzo. Qualche giochetto di troppo sullo 0-0 ma è Cr7 e ci dobbiamo abituare.

 

Bernardeschi 7 Dopo la grossa prestazione di Valencia meritava una maglia da titolare Allegri lo sacrifica per dare una giusta opportunità a Dybala ma il Berna non si scompone, anzi entra e spacca la partita di brutto. Tante tante belle giocate e il gol finale.

Cancelo 7 Come Berna entra e spacca la partita e la difesa avversaria. A differenza di Cuadrado riesce spesso ad andare sul fondo e risulta anche piu’ imprevedibile.

Matuidi sv

 

Juventus 6 Per un oretta una Juventus bruttina. Manca il ritmo giusto che è veramente fiacco e soprattutto pare manchino le idee. Pjanic e Dybala sembrano abbastanza abulici e il solo CR7 cerca di cavare ragni dal buco. Fortuna già nei primi minuti del secondo tempo si vede una maggiore verve e soprattutto i cambi risultano devastanti.

Allegri 6 Capisco il turnover d’altronde se non lo attua contro il Frosinone qualcuno come Rugani rischia di non giocare mai. Purtroppo la formazione titolare non ha funzionato molto. Per fortuna si è vinto alla distanza altrimenti sai le critiche?

Arbitro 6,5 A parte qualche fallo invertito fisiologico direi un arbitraggio che non ha lasciato il segno. Quindi positivo.

23 settembre2018 Frosinone-Juventus ore 20.30 Stadio Benito Stirpe – Frosinone

Scritto da Cinzia Fresia

la Juventus domenica sera, ritorna in campo in quel di Frosinone, capoluogo della Ciociaria, praticamente invaso da supporter Juventini, i quali hanno offerto tutto il loro affetto e simpatia per la squadra.
L’espulsione di Cristiano, è ormai acqua passata, il portoghese vuole vincere e segnare tanti gol.
Massimiliano Allegri, invita alla calma e riflessione, ricordando la pericolosità di questi episodi dove la penalizzazione condiziona il risultato, la Juventus deve mantenere la fila di successi, e non calare proprio in questo momento. Domani, potrebbe essere il giorno di Dybala, magari si vedrà già dal fischio di inizio.
Queste sono occasioni per non perdere punti, ci si aspetta la fazione ciociara desiderosa di farsi notare, i nostri risponderanno a tono verso le aggressività, imponendo il loro ritmo, e speriamo un una bella goleada firmata Cristiano Ronaldo.
Un’occasione per Paulo Dybala per ritrovare se stesso e il suo ruolo in Juventus.

Leoni a Valencia

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La Juventus vince a Valencia e nemmeno senza tanti patemi una partita che l’arbitro ha cercato di rovinare  dopo 29 minuti.

Era cominciata bene con la Juve intraprendente e veloce. È stata rovinata da una terna arbitrale non all’altezza. Si è portata a casa con “garra” come dicono in Sudamerica. La Juve nella difficoltà si è esaltata. Il Valencia ha provato a recuperarla, ma è stato imbrigliato nella tela tessuta da Allegri e di fatto non è stato mai pericoloso. Il succo è tutto qui. Peccato aver tolto per una spettinata di capelli il giocatore più importante del momento. Tolto allo spettacolo di questa partita e probabilmente della prossima a meno che all’Uefa non si rendano conto dell’errore e non annullino la squalifica a CR7. A vederla come è avvenuta sembra un agguato premeditato. Cioè Ronnie, 154 partite di Champions, mai espulso, alla prima con la Juve rosso dopo 29 minuti per non aver fatto nulla? Sarebbe il caso forse di fare un indagine su questi arbitri, perché la cosa fa venire qualche sospetto. Non è che qualcuno ha deciso di fargliela pagare per essere venuto a giocare da noi? Sospetto direte voi. A pensare male si fa peccato, pero’ …..

In ogni caso, va sottolineata la grande prova della squadra. Molti giocatori sono stati sopra la media. Va detto che al 29mo, cioè al momento del rosso a Ronaldo, la Juve stava dominando e aveva sprecato 2 favorevolissime occasioni con Mandzukic e soprattutto con Khedira. L’atteggiamento è stato da subito quello giusto e questo fa davvero ben sperare. Tutti sono stati sul pezzo dall’inizio alla fine. Molti hanno finito stanchissimi come Can, Berna, Sandro, ma nessuno ha mollato di un solo centimetro. Il Valencia ha deluso invece soprattutto sotto l’aspetto della sportività. Una squadra di simulatori molto molto scorretta. Per fortuna quando una squadra di simulatori incontra una squadra super organizzata e con la mentalità giusta, la squadra di simulatori è una squadra morta. Fortunatamente alla roulette dell’arbitro tedesco non sono uscite altre decisioni contrarie alla Juve, oltre al rigore regalato e inutile ai fini del risultato come quello assegnato al 97mo. Questo arbitro è pericoloso e va fermato. Un arbitraggio così nei turni ad eliminazione diretta immaginate il danno che può causare? Ancora devo capire come ha potuto buttare fuori Ronaldo per una scapigliata all’avversario e aver solo ammonito quello che ha dato un calcio in faccia a Cancelo in occasione del primo rigore?

Lassu’ qualcuno non ci ama

Scritto da Cinzia Fresia
La Juventus in Europa e’ sfortunata, si butta con le migliori intenzioni alla conquista del torneo, credendoci e arrivando al di fuori di ogni previsione persino anche in finale e facendosela regolarmente scippare, proprio perche’ sfortunata.
Stasera pero’ abbiamo la conferma che lassu’ qualcuno non ci ama, probabilmemte non ci amera’ mai.
Abbiamo vinto, in termini pratici va bene cosi, brava la squadra a non aver perso la bussola, bravi ad aver continuato a crederci fino alla fine, ad aver lottato in inferiorita’ numerica anche per lui, per Cristiano ingiustamente espulso da un arbitro sciagurato.
La scena e’ stata straziante, dopo l’estrazione del cartellino rosso Ronaldo si e’ messo a piangere, e chi non gli avrebbe dato una carezza nel tentativo di consolarlo, i compagni intorno a lui attoniti .. senza parole.. muti.
Ma siamo la Juve, e da una vita sopportiamo le peggiori vessazioni, ci hanno tolto l’uomo migliore e siamo rimasti in 10, e come diceva l’avvocato Agnelli, “e’ nei momenti di difficolta’ in cui bisogna credere di piu’ nel futuro” infatti .. e’ andata proprio cosi, la Juventus ha reagito .. abbiamo vinto con due rigori, va bene uguale, grande Pianic a non sbagliare.
Resta pero’ l’amarezza, ora si attendera’ la sentenza del giudice sportivo su quante giornate di stop dovra’ scontare Cristiano, anche fosse solo una, e’ una vergogna.
Ma parliamo un attimo della partita, anche se, sinceramente, non vedevo l’ora finisse.
La Juventus si trova presto in 10, precisamente al 28mo, l’idea e’ di buttarsi in difesa per evitare di prendere gol, l’obiettivo e’ di non perdere.
Ma poi succede l’imprevedibile, uma concessione di ben 2 rigori, e’ come se l’arbitro divorato dai sensi di colpa per Mettersi a posto la coscenza, offre alla Juventus l’opportunita’ di vincere, che viene colta al volo, pero’ l’arbitro, per par condicio e assillato dai sensi di colpa al contrario .. un rigore lo fischia contro, ma un Super Sczezny ispiratissimo lo para!!!
Che soddisfazione…
Dei 28″minuti di partita vera, quando si era in 11 con Cristiano ancora in campo, noto che il tecnico insiste sul trio Mandzukic, Bernardeschi e Ronaldo, che non va .. non capisco perche’ questo accanimento, ma sembra che non esistano altre combinazioni, Khedira insomma .. mentre molto bene Cancelo, Chiellini, stasera il migliore in campo, bene Matuidi e non benissimo Alex Sandro.
Una menzione speciale alla difesa e al super portiere, i quali hanno saputo difendere alla grande, proteggendo allo spasimo, il risultato.
Non è stata una performance spettacolare, forse condizionata dall’accaduto, ma non mi ha colpita piu’ di tanto.
Alla fine, povero Ronaldo, ma perche’ ce l’hanno con lui? Che ha fatto? O è un disegno atto a non far qualificare la Juventus?
Nel frattempo la Roma ha perso a Madrid .. e gli ex di Cristiano, hanno detto “ora giochiamo piu’ da squadra” in attesa di tempi migliori .. aspettiamo domenica.

Pagelle Valencia Juventus 0-2

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 7 Sempre pronto su tutti i tiri da fuori e soprattutto al 97mo para anche il rigore. Ottimo. Infonde sicurezza.

Cancelo 7 Fra i migliori in campo. In un evidente stato di grazia si permette cose fuori dal comune anche i difesa.

Bonucci 6,5 Il suo apporto palla al piede è molto buono ma anche questa sera in un paio di occasioni si perde l’uomo e rischiamo di subire gol di testa. Finchè non miglioreremo questo aspetto sarà sempre una sofferenza vedere arrivare un cross in area.

Chiellini 7,5 Stoico , tenace, insuperabile come nelle serate piu’ belle. Una partita da Capitano vero. Un esempio da seguire. Quando il gioco si fa duro i duri scendono in campo.

Alex Sandro 6 Non in una grandissima serata. Discreto nel primo tempo . Sempre piu’ sulle gambe nel secondo. Patisce forse il fatto di aver giocato molte partite in questo inizio di stagione.

Khedira sv Il tempo di mangiarsi un gol fatto veramente clamoroso e poi si infortuna.

Pjanic 7 Oltre a segnare due rigori difende con costrutto anche quando si resta in 10. Mi stupisce la sua sostituzione perchè dopo la sua uscita quasi solo difendiamo e basta.

Matuidi 7 Altra prova di grande quantità. Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Non si sente tanto l’inferiorità numerica proprio perchè corre per 2.

Bernardeschi 7 Ero quasi indeciso se dargli il migliore in campo. Gioca veramente un gran primo tempo e un secondo tempo di grande forza e sacrificio. Ha ancora qua e la delle battute a vuoto. Dei momenti in cui esce dalla partita. Ma oggi è stato quasi sempre dentro.

Mandzukic 6 Non è la sua serata e anche lui sullo 0-0 si divora un gol abbastanza facile. Poi con l’uscita di Ronaldo è costretto a giocare da solo contro tutta la difesa avversaria. Non una serata positiva ma considerando il sacrificio e il cambio che non c’era direi sufficienza meritata.

Ronaldo sv Fatto fuori dalla partita da 2 imbecilli. Sembrava ispirato.

 

Emre Can 6,5 Sulla falsa riga della partita con il Sassuolo. Ottimamente per una sessantina di minuti. Poi il buio. Evidentemente oggi ha nelle gambe solo un ora di gioco ma da a vedere che è uno che sa giocare.

Costa sv Pochi minuti per mettersi in mostra poi anche lui si fa male.

Rugani sv Non mi sembra il suo intervento punibile col rigore.

 

 

Juventus 7 Squadra tosta e coraggiosa. In 10 vince su un campo comunque insidioso contro un avversario ostico e anche molto scorretto. Nonostante gli venga tolto in maniera ingiusta il suo giocatore migliore. Tutti hanno messo gli attributi.

Allegri 7 Non posso fare obiezioni sulla formazione in quanto Dybala aveva preso un pestone e non so in che condizioni fosse. Io avrei messo Costa dall’inizio e non Manzo con Cr7 centravanti ma Allegri fa queste scelte e vince nonostante un arbitraggio scriteriato. Ha ragione lui. Anche il cambio di Pjanic non mi ha convinto molto avrei tolto Mandzukic per Costa e fatto correre il brasiliano per le praterie. Ma ripeto la vince nettamente in 10 contro 11 e senza rischiare quasi nulla se non qualche tiro da fuori. Ha tragione lui.

 

Arbitro Al di sotto dello 0. E’ un arbitro che va assolutamente fermato perchè in questo modo rovina le partite e lo dico quando abbiamo vinto. L’espulsione di Ronaldo è pura invenzione. C’è una simulazione grottesca del difensore e Ronaldo gli spettina i capelli. Ci sono svariate simulazioni lungo tutto l’arco della partita a cercare di prender punizioni dal limite o rigori da parte dei giocatori del Valencia tutte non sanzionate. Sul primo rigore che è netto il giocatore spagnolo non puo’ prendere giallo visto colpisce con la pianta del piede il volto di Cancelo. E’ un rosso clamoroso. Il secondo rigore è l’unica cosa che valuta correttamente. Il rigore finale oltre tempo massimo un altra perla di un arbitro che vuole a tutti i costi rendersi protagonista. Ripeto da fermare subito.

Mercoledi’ 19 settembre 2018 Valencia-Juventus / Champions League ore 21 Stadio Mestalla – Valencia

scritto da Cinzia Fresia
Osservati speciali: Juventus e Cristiano Ronaldo, stasera al Mestalla di Valencia,
scendono in campo e varano la Prima di Champions.
L’episodio successo a Douglas Costa, non incidera’ sulle decisioni del tecnico, il quale ha deciso di non “punire” il brasiliano non facendolo giocare, Massimiliano Allegri, e’ rammaricato per quanto accaduto, e si dispiace per le conseguenze seppur inevitabili al giocatore, il quale si buttera’ a capofitto sul torneo di stasera.
Ronaldo imvece scalpita e non vede l’ora di cominciare, a scatenarsi e segnare una valanga di gol.
Si definisce la squadra del Valencia, forte in casa dove e’ molto difficile vincere, consideriamo pero’ che Allegri ha una rosa in grande spolvero che ce la mettera’ tutta.
Per la formazione, Allegri dovra’ valutare alcuni titolari come Bonucci e Khedira, le cui prestazioni fino ad ora non sono state eccezionali.

Sesso Juve e Rock n’Roll s02e02

Immagine anteprima YouTube

Questa sera ore 21-30 circa metteremo il link per seguirci in questa pagina. Allle 22 si parte. Di seguito gli argomenti.

la scaletta.
JUVE
Juve Sassuolo. Gol Ronaldo e Douglas Costa vs Di Francesco
Juve Women Sanderson e Nick Compegna di squadra e di vita.
Vigilia Valencia Juventus
Seguiremo in diretta le partite di Champions.

ROCK
Storia e caratteristiche della Fender Telecaster.
SESSO
Carlotta Tadolini
Jasmine Tookes
A sorpresa anche 2 uomini.
Varie ed eventuali.

Oh oh mi è sembrato di vedere una doppietta!

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Ma davvero eravate preoccupati che CR7 non riuscisse a segnare? Fare gol per alcuni è un arte, per qualcuno un lavoro, per qualcun’altro è uno stile di vita e anche una ragione di vita. Per Ronaldo è tutto questo messo insieme. Era assolutamente scontato che prima o dopo dovesse capitare, era solo una questione di tempo, che come sempre è galantuomo. Alla fine il primo gol è arrivato in modo un poco casuale ( anche se trovarsi al posto giusto al momento giusto casuale non è mai). E’ stato uno di quei gol che faceva Inzaghi oppure Trezeguet. Oppure guardando piu’ indietro Paolo Rossi. Il secondo invece è stata viva Dio un azione a campo aperto. Finalmente una volta e una sola in quattro partite Ronaldo è riuscito ad andare fronte porta a campo libero. Non gli capiterà spesso in Italia. In ogni caso: controllo orientato di destro, sguardo veloce a porta e portiere e sinistro chirurgico dove Consigli non puo’ arrivare neppure col pensiero. Velocità, tecnica, precisione. Potevano esser 4 i gol visto che ne sbaglia 2 abbastanza semplici (per lo meno l’ultimo). Un Ronaldo ancora troppo frenetico, nonostante la doppietta. La responsabilità di esser un giocatore super pagato e super celebrato in una squadra blasonata come la nostra che lo ha preso per fare un ulteriore salto di qualità, è tanta e lui lo sa. C’è di positivo che nonostante per la quarta volta su quattro abbiamo trovato una squadra avversaria tutta schierata davanti alla propria porta, CR7 riesce a ritagliarsi le sue 3/4 occasioni da gol. Ora si è sbloccato è sarà un problema per tutti.

Il rovescio della medalgia di una buona Juve e un buon Ronaldo e due grandissimi Cancelo e Matuidi è stato lo sputo di Douglas Costa. Il brasiliano era entrato molto bene in partita ma è stata subito una guerra di nervi con Di Francesco. Non si sa chi abbia iniziato certo il nostro ci ha messo del suo con dei dribbling spesso imbarazzanti e irriverenti. L’altro si è arrangiato con tutto quello che poteva a volte anche con maniere piuttosto ruvide. E’ finita con il brasiliano espulso per un gesto che non deve fare. Lo sputo è una cosa molto sgradevole poi in faccia è anche peggio. Posso immaginare viste le immagini che ci sia stato qualche insulto da parte del giocatore neroverde, almeno così sembra visto che i due prima parlano e poi Dc sputa. Tuttavia è lo stesso un gesto inqualificabile. Costa sta venendo crocifisso soprattutto dai moltissimi antijuventini ma anche da parecchi dei nostri, è il prezzo da pagare indossando i nostri colori. Bene ha fatto a scusarsi subito pubblicamente ( anche se non si è scusato con Di Francesco e questo aumenta il mio sospetto sulla provocazione). La Juventus attraverso il suo allenatore ha già provveduto a dire che lo punirà con una multa severa e pesante. Giusto così.

Di Juventus Sassuolo c’è poco altro da dire. Il Sassuolo forse memore dei 7 gol presi nell’ultima trasferta è venuto esclusivamente a difendersi. Un 11 senza neppure una punta di ruolo. Anche le loro probabili e/o possibili sortite in contropiede non si sono mai viste. Ne è venuta fuori una partita giocata a una porta con 21 giocatori tutti in una metà campo. Non male l’esordio di Eme Can secondo me uno dei pochi che ha capito che quelli del Sassuolo legnavano e quindi andavano legnati. D’altronde arrivare dal campionato Inglese insegna a usare parecchio la fisicità. Curiosa la fascia a Khedira visto che prima di lui ha in graduatoria sia Bonucci che Mandzukic che Dybala. Evidentemente Sami ha anche lo spogliatoio, oltre che il mister, dalla sua parte. Ma se Bonucci privo della fascia posso capirlo per via di un eventuale innopportunità visto che è appena tornato, non capisco gli altri due. Evidentemente han voluto dare un premio a Khedira per il rinnovo e non è consueto nella storia della Juve fare questo tipo di eccezioni. A proposito di Bonucci non mi è piaciuto il gol preso al 90mo dove per l’ennesima volta si perde l’uomo. Senza voler a tutti i costi fare polemica su Leonardo dico che questa brutta abitudine di prendere gol in questa maniera va assolutamente corretta quanto prima. Ora sotto con il Valencia. Non vedo l’ora. Secondo me in Coppa vedremo un altra Juve.

Rodaggio


Scritto da Cinzia Fresia

Doveva essere la giornata di Cristiano Ronaldo, Massimiliano Allegri lo aveva letto nella “sfera di cristallo”, Ronaldo contro il Sassuolo, segnerà.. infatti così è stato, addirittura 2 gol, quasi 3 o 4, si sarebbe parlato di quel gol o quell’altro, ma qualcosa è andato storto.
Il solito gesto sciagurato di chi non è in grado di esercitare il controllo e non sa gestire le provocazioni, Douglas Costa, in quel momento protagonista assoluto di questa vittoria, durante un alterco prolungato con il giocatore avversario Di Francesco, ha reagito sputando addosso al rivale.
Siamo consapevoli che il calcio non è per signorine, non si va a danza, nè ad Harvard, ma sputare addosso a qualcuno in una partita di pallone di un campionato dai proventi milionari è un fatto molto grave, peraltro poco frequente alla Juventus.
Costa, per quanto lo conosciamo noi, non è mai parso un attaccabrighe, una testa calda, ma chissà .. cosa gli è preso ..
Se fossi il giudice sportivo, punirei anche “l’aggressore”, seppur solo verbale, .. è altresì colpevole, quindi mi impegnerei a leggere per bene, il labiale di Di Francesco e valuterei le punizioni, però, chi ci perderà in questa storia sarà solo ed esclusivamente la squadra, cioè la Juventus.
Riferendoci alla partita, possiamo dire che Costa incide non poco sul risultato, e pensare di non averlo in ipotesi per 3-4 turni, ci penalizzerà.

La partita: E’ stato il Cristiano Day, e ce la ricorderemo per questo, ora Ronaldo è ufficialmente un giocatore del nostro Campionato, lo stesso atleta ha riconosciuto di essersi fatto condizionare dall’ansia da prestazione e dal debutto in un Campionato tecnicamente differente e altrettanto da un pubblico dalle immense aspettative.
Primo tempo al di sotto del potenziale, con ritmi blandi e poca creatività nelle azioni da gol, totalmente diverso sarà il secondo tempo con Douglas Costa la cui abilità di cambiare ritmo alla partita, porta quasi sempre alla vittoria, e dal primo gol, diciamo concesso dal Sassuolo, abbiamo visto una squadra diversa, creativa e offensiva, peccato per il gol subito, la difesa fino a quell’istante, aveva funzionato.

La coppia Emre Can e Khedira, non la vedo, come il trio Mandzukic-Dybala-Ronaldo, comunque valida prestazione di Paulo, non spettacolare come eravamo abituati ma con spunti positivi, buoni assist e passaggi.
Diciamo che c’è ampio margine per migliorare ma si comincia a vedere qualcosa, migliore in campo, Cancelo, in crescita ed integrato nella squadra.
Chiudiamo la settimana mantenendo il primato in classifica, il Sassuolo è riuscito nell’intento di contrastarci, e dopo il gol di Babacar, ha creduto nell’impresa della rimonta.
Nonostante il drammatico accadimento la Juventus non è caduta nella trappola del giocatore in meno e ha difeso con le unghie il risultato.
Con la Champions alle porte, quale migliore auspicio vedere Ronaldo in bella mostra, che prende per mano i compagni e saluta la curva.
Con il Sassuolo, Allegri dimostra di non aver ancora trovato la formazione ideale, l’allenatore si è mostrato risentito per una caduta di attenzione, dopo il raddoppio. Diciamo che il gioco resta sempre un po’ carente, ma siamo fiduciosi.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web