Pagelle Milan Juventus 0-2

 

Pagelle Alessandro Magno

Szczesny 7 Messo in discussione per un presunto errore sul secondo gol del Manchester in Champions, risponde da campione parando un rigore tutt’altro che semplice. Uscite alte sicure. Gli do il migliore in campo perchè la sua parata è stata determinante in quel momento.

Cancelo 6,5 Primo tempo con il freno a mano tirato praticamente non spinge mai complice forse una non perfetta condizione fisica. Nel secondo tempo si libera dai cattivi pensieri e affonda di piu’. Su una sua percussione facciamo il secondo gol.

Benatia 6 Fra luci ed ombre. Inizia bene poi prende un giallo evitabile addirittura nella metà campo del Milan e causa con una certa negligenza il rigore che per fortuna Szczesny para. Nel secondo tempo pero’ si riscatta non sabgliando praticamente nulla.

Chiellini 6,5 Qualche disimpegno sbagliato ma sempre tosto in fase difensiva. Fantastico un suo intervento in angolo con piede alzato quando era già a terra.

Alex Sandro 7 Per molti minuti è stato il migliore in campo, poi nel secondo tempo qualche palla di troppo sbagliata con annessa ripartenza avversaria dal suo lato ne hanno macchiato un poco la prestazione. E’ cresciuto moltissimo quest’anno ma ancora ha qualche distrazione di troppo.

Bentancur 7 Partita praticamente perfetta. Corre moltissimo e si inserisce con continuità nelle azioni d’attacco. Contrasta in mezzo ed è tosto da superare per i nostri avversari. Chiude in regia con grande personalità. Manca ancora in fase di tiro.

Pjanic 6,5 Gira la palla con tempi buoni e mette la gamba quando ci vuole. Una partita ordinata senza sbavature. Sembra abbastanza frenato dai problemi fisici tanto che non finisce mai una partita, ma questa sera ha retto abbastanza bene.

Matuidi 6,5 Tanto utile, come al solito. Una garanzia. Corre per tutti ed è instancabile. Offre sempre l’appoggio ad Alex Sandro.

Dybala 7 Mi è piaciuto. Molto mobile si è andato a prendere tanti palloni a centrocampo e si è impegnato moltissimo in fase difensiva. Sfortunato con il secondo legno di seguito.

Mandzukic 6,5 Non è forse neanche lui al meglio ma intanto segna un gran gol al primo tiro con la specialità della casa. Poi sparisce un poco dal contesto. Pero’ quando la Juve va un poco in sofferenza nel secondo tempo il suo contributo è importantissimo.

Ronaldo 7 E’ quasi troppo facile dare voti a questo giocatore. E’ una costante minaccia. Anche oggi è quello dei nostri che tira di piu’ e che mette in apprensione gli avversari. Nonostante non sia in una serata di particolare spolvero la chiude lui con un gol da centravanti vero.

Khedira sv

Costa sv

Juventus 7 Allora la gara non è che mi sia piaciuta molto. Ho visto una Juve molto, troppo compassata. Tuttavia ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. 2-0 senza appello. L’unico neo è il rigore ma Szczesny lo disinnesca. Per il resto il Milan non riesce mai a rendersi pericoloso.

Allegri 7 Tiene fuori Bonucci e tutto sommato Benatia specie nel secondo tempo ne ripaga la fiducia bloccando molto bene Higuain. La Juve sembra vincerla con scioltezza anche se spesso il gioco è un poco troppo soporifero. Tuttavia ripeto la Juve questa sera a parte il rigore autocreato non rischia mai nulla.

Arbitro 7 Mi pare di poter dire che ha arbitrato bene. Il rigore soprattutto al Var è netto anche se Benatia e Higuain sono molto vicini. Forse mancano un paio di gialli al Milan uno a Romagnoli e l’altro a Laxalt per dei pestoni ma per il resto tutto ok. Il secondo giallo su Benatia non credo esserci visto che probabilmente il controllo di Higuain non era perfetto e la palla forse schizzava verso l’esterno e quindi fuori dal suo controllo. Sull’espulsione di Higuain forse un poco troppo severo ma non so che parole ha detto il pipita all’arbitro.

Domenica 11 novembre 2018 Milan-Juventus ore 21 Stadio Meazza – San Siro Milano

Scritto da Cinzia Fresia

I tifosi si aspettano molto da questo grande match, anche per dimenticare il risultato di mercoledi’, il danno e la beffa.
Una partita dalle tinte forti, che non passa inosservata, per Higuain e la sua presenza da ex.
Gonzalo non voleva andarsene, “e’ stato cacciato”, questa e’ stata la spiegazione da parte del giocatore, che ha dovuto accettare la partenza a malincuore, con successivo dispiacere ai tifosi che lo amavano.
Stasera, potrebbe essere la sua rivalsa verso quella societa’ che ha preferito altre strategie,
I tifosi comunque, lo amano ancora, e nel cuore ci sarebbe piaciuto vederlo insieme a Cristiano, ma il calcio non e’ una favola, e quando lo diventa non sempre finisce bene.
Higuain non e’ l’unico ex, sara’ un rientro tribolato, anche per Allegri, ma e’ passato del tempo, per Bonucci, ovvio .. e poco rilevante per De Sciglio, il quale trasferimento e’ passato inosservato e ora sta benissimo alla Juve.
I due club, pare essere tornati nuovamente ad un dialogo costruttivo, del tipo ” io do una cosa a te e tu ne dai un’altra a me”, come ai vecchi tempi prima di calciopoli.
E questo fara’ si’ considerati i trascorsi, che ci si cimenti in una bella partita, i protagonisti saranno loro: Cristiano vs Gonzalo.

Allegri ha sfoderato in conferenza stampa, una certa durezza, respingendo le richieste di spiegazioni circa il risultato sciagurato in champions.
” il passato e’ passato .. e domani e’ un altro giorno .. ” il nostro tecnico, ha grinta da vendere, esattamente come Rossella O’Hara in via col vento, il nostro allenatore esclude da parte sua errori di gestione e attribuisce la vittoria ad una fatalita’. Mister .. se lo dice lei .. noi ci crediamo.

Perdere dominando

Articolo di Alessandro Magno

Una sconfitta incredibile. Uno schiaffo dolorosissimo. Una battuta di arresto avvenuta in un modo del tutto inatteso e surreale. Una sconfitta totalmente immeritata seppure giusta e insindacabile. Di quella giustezza e cinismo che  solo il calcio a volte sa insegnare. Giusta perchè è giusto laddove tu perdi se fai un solo gol e gli altri ne fanno due. Veramente un grande rammarico. Colpe e giustificazioni varie sono molteplici. Sicuramente c’è stata una dose elevata di sfortuna: un palo, una  traversa a portiere battuto, un autogol. Tutte nella stessa partita. Inoltre si è stati veramente imprecisi sotto porta dove si sono sbagliati anche gol estremamente semplici (Cuadrado e Pjanic). I cambi finali di Allegri, che molte volte sono stati risolutivi, questa volta si sono rivelati dannosi se non proprio deleteri. Sia Matuidi che Barzaghi non sono stati bravi come in altre occasioni. Matuidi poi, un giocatore della sua elevata esperienza internazionale, ha commesso veramente un’ingenuità da principiante. 

C’è stato indubbiamente oltre a tutto questo già detto, un momento di black out della squadra. I nostri per 80 minuti hanno giganteggiato sulle ceneri del Manchester e nel finale hanno staccato la spina troppo presto. La squadra ha subito il primo gol, ma era già in difficoltà da qualche minuto, dopodiché è veramente crollata psicologicamente. Il Manchester che fino ad allora non era mai stato pericoloso, nel finale ha addirittura sfiorato il terzo gol. È incredibile pensare che se questa fosse stata una partita a eliminazione diretta, con l’1-0 in trasferta e il 2-1 in casa, oggi saremmo fuori nonostante avessimo dominato in entrambi gli incontri e staremmo commentando un eliminazione. Fa impressione vedere che un gol straordinario come quello di Cristiano Ronaldo non ha fruttato poi tre punti, come fa grande impressione a questo punto riuscire a perdere una partita che doveva finire 3/4-0 per noi. Beffa delle beffe hanno cambiato l’inerzia della partita due giocatori (Mata e Fellaini) che da noi non vedrebbero mai il campo. 

Questa è una partita da far vedere e rivedere ai nostri giocatori in modo che non debba più ripetersi. Sul capitolo Mourinho voglio andare controcorrente. Mourinho sappiamo essere un abile provocatore uno che nelle polemiche ci sguazza, un uomo con un ego grande e  un cervello piccolo, tuttavia lo stadio che ieri è stato encomiabile per tifo e per sostegno alla nostra squadra, che non è mancato nemmeno nei minuti finali, deve capire una buona volta che il tifo deve essere propositivo e non contro. Onestamente quando si insultano i famigliari a una persona non si può pretendere da questa che mantenga sempre i nervi saldi. Mi piacerebbe molto andare allo stadio e sentire solo cori e inni per la nostra squadra dimenticandosi completamente di nominare l’avversario. Un avversario ignorato è persino  più umiliante di un avversario deriso. Alla fine di tutto questo, cosa ci lascia in mano questa partita? Siamo rimasti a volte delusi di tante troppe vittorie giocando maluccio. Ma quanto è più doloroso perdere giocando veramente bene?

Triplete? Parliamone …

Scritto da Cinzia Fresia.

Allora, confesso che non so da dove cominciare, e inizio nel dire che mi dispiace tanto per i ragazzi ma soprattutto per i tifosi.
Purtroppo, se ” A Houston avevano “1 solo problema” la Juventus invece, ne ha piu’ di uno.
Ma cosa diamine e’ successo per farci raggiungere e successivamente rimontare?
Un film che ho gia’ visto, troppe volte, la Juventus ha dominato in lungo e in largo, poi .. qualcosa si e’ inceppato, ed eccoci qua a leccarci le ferite, chiedendoci ma come mai?
Allora, alla Juventus, un top player non e’ bastato, Ronaldo non si e’ ancora attrezzato per fare miracoli, e stasera ha segnato un gran gol, piu’ di cosi..
Le prestazioni dei singoli sono state per alcuni, davvero eccellenti, Dybala, Cuadrado e Bentancur, per citarne alcuni, e nonostante questo la Juventus perde, al ultimo minuto.
I problemi della Juve?
– non segniamo abbastanza, troppi gol sprecati.
– difesa inadeguata, considerato che Bonucci difende poco, e Barzagli non e’ piu’ come prima, condivido con chi vorrebbe un difensore in piu’
– Un centro campista, anche due .. come si deve.. Ronaldo si stufera’ di far segnare gli altri.
Con queste mancanze, nonostante la presenza del portoghese, il rischio di perdere in Europa a quanto pare esiste.
Con una squadra come il Manchester, si e’ sentita la mancanza di Cancelo e Douglas Costa, ma la ragione della sconfitta sono stati i cambi inadeguati e in ritardo.
Non possiamo esprimere il rammarico per non aver aprofittato dell’opportunita’ di poterci qualificare.
Il gesto di Mourinho: mah, lo conosciamo bene, e ci siamo sempre odiati, cosa credeva arrivato a Torino, di ricevere un mazzo di rose? Non condivido gli insulti alla famiglia, e lui di certo non e’ “cappuccetto rosso”, si raccoglie cio’ che si e’ seminato, ritengo corretta la puntualizzazione dei nostri.
La testa pensa gia’ al Milan? Peccato non aver pensato .. al presente.

Pagelle Juventus Manchester 1-2

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6,5 Anche oggi una buonissima prestazione, eppure due gol presi incolpevolmente. Inizia ad esser una brutta abitudine.

De Sciglio 6,5 Parte molto sulla difensiva tuttavia se la cava bene. Poi prende coraggio e spinge di piu’. Esce fra gli applausi.

Bonucci 7 Grande il lancio per il gol di Ronaldo. Ottime chiusure. Sfortunato sul secondo gol.

Chiellini 6 Non è al meglio e gli manca Lukaku, ovvero l’avversario per fare a sportellate. Se la cava piu’ o meno bene anche sui brevi linei, ma è spesso impeciso nei disimpegni.

Alex Sandro 7 Mi è piaciuto molto soprattutto nel primo tempo quando è stato una spina nel fianco del Manchester. Anche lui sfortunato sul secondo gol preso.

Khedira 6,5 Molto utile tatticamente riesce ad esser sempre nel posto giusto al momento giusto nonostante non sia in ottima forma. Peccato per il palo a colpo sicuro.

Pjanic 6,5 Anche lui bene per piu’ di un ora poi decide di esser protagonista alla sagra del gol mangiato.

Bentancur 7 Prova di assoluto valore. Corre come un ossesso. Lotta come un guerriero. Recupera moltissimi palloni e li rigioca sempre puliti.

Dybala 7 Gioca una partita come dovrebbe giocare sempre. Corre fra le linee, dribla cerca l’assist e il tiro da fuori. Su un tiro di questi coglie un’incredibile traversa.

Ronaldo 8 Un gol magico che purtroppo non porta 3 punti. Una prestazione molto convincente. Cerca soluzioni anche da giocate che potrebbero esser banali per gli umani.

Cuadrado 7 Anche lui una buonissima prestazione peccato per la sagra del gol mangiato dove arriva primo per distacco.

 

Matuidi 5 Entra bene in campo ed è utilissimo sul piano dinamico quando Khedira non ne ha piu’. Peccato il fallo dal limite che è veramente di un ingenuità non da giocatore della sua esperienza.

Barzagli sv

Mandzukic sv

 

Juventus 7 La Juventus è stata veramente bella e ha preso a pallonate il Manchester per 80 minuti. Poi due episodi su palla inattiva e complice una certa sfortuna (un palo e una traversa e un autogol per noi) hanno ribaltato tutto. Pero’ sul piano del gioco è stata ottima.

Allegri 5 Mi spiace perchè aveva fatto tutto bene ma spesso gli ho dato voti alti per i cambi azzeccati. Oggi ha sbagliato i cambi. Barzagli è stato disastroso. Molto peggio di De Sciglio. Matuidi commette il fallo dal limite dove l’United trova il pari. Mandzukic ormai entra per disperazione.

Arbitro 6 Non mi è piaciuto moltissimo. Non ha comunque influito sul risultato ma mi è sembrato timido in una partita che francamente è stata corretta e facile da arbitrare. C’era un rigore su Cuadrado molto netto nel primo tempo che nè lui nè l’arbitro di linea purtroppo vedono.

Mercoledi 3 novembre 2018 Juventus- Manchester United Champions League – Juventus Stadium Torino


Scritto da Cinzia Fresia
Ci aspetteremo una bella partita domani sera Torino, sistemati i refusi della.partita contro il Cagliari, dubbi e incertezze, la squadra si buttera’ cercando,di dare il 100 per cento, e convolando ad una bella vittoria.
C’e’ solo un problema, che l’infermeria si e’riempita, e l’organico ha delle carenze.
Il Manchester mom ha niente da perdere, e non sara’ loro interesse correre dei rischi, anche se il calcio e’ imprevedibile e puo’ succedere di tutto

Attenti a quelle due. Prima puntata.

 

La prima puntata di attenti a quelle due che a causa di un blakout è andata in onda in due parti

prima parte

Immagine anteprima YouTube

seconda parte

Immagine anteprima YouTube

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e08

Immagine anteprima YouTube

 

Come al solito si parte alle 22. Parleremo di :

 

 

 

Juventus Cagliari
Nuove maglie 19/20
Manchester Juve

Litfiba
Chitarre che meritano menzione

Giulia De Lellis
Asia Nuccetelli
Alice Sabatini

Juve in riserva?

 

 

Articolo di Alesandro Magno

Una Juve bruttina ha avuto ragione di un Cagliari caparbio. Dopo Genoa ed Empoli la Juventus ha continuato ad offrire in campionato prestazioni discutibili. Nel mezzo la bella vittoria in Coppa a Manchester. Se contro il Genoa è sembrato piu’ che altro un incidente di percorso, contro Empoli e Cagliari si è visto invece una differenza di passo fra noi e loro assolutamente preoccupante. Ad oggi la nostra squadra è una squadra che cammina per il campo (anche se corre in classifica). Fortunatamente grazie alla classe dei nostri campioni riesce a portare a casa i risultati ma, anche contro il Cagliari allo Stadium, si è stati messi alle corde nel finale e si è rischiato piu’ di qualche volta di prendere il secondo gol. Ora, già non è normale che il Cagliari a Torino venga a fare un gol ma addirittura due direi anche no. Bravo bravissimo Benatia a immolarsi poco prima dell’angolo che poi ha portato al nostro terzo gol, molto molto bene Szczesny su un tiro ravvicinato di Pavoletti a botta sicura e su tante troppe uscite alte che ha dovuto effettuare sui cross avversari, sempre con scelta di tempo perfetta. Certo con un portiere così in palla subire sempre gol fa riflettere.

Io vedendo camminare per il campo gente come Dybala o Costa sono propenso a credere che questo sia un problema di preparazione dovuto al fatto che la squadra deve per forza durare fino a Giugno e deve arrivarci pure bene. Questa potrebbe anche esser una riflessione smentita dal fatto che seppure alcuni sono stati utilizzati tanto, come Bonucci, Pjanic, Cancelo, ultimamente Bentancur e Matuidi viste le assenze a centrocampo, ci sono altri che sono in palla e corrono, uno su tutti Ronaldo. Tuttavia questo aspetto potrebbe esser dovuto a un problema di preparazione a lungo termine che evidentemente non tutti assorbono alla stessa maniera avendo ognuno la propria struttura fisica oppure agli infortuni che qualcuno dei nostri ha dovuto subire rispetto ad altri. Piccoli acciacchi che ne hanno ritardato o allungato i tempi di preparazione rispetto ad altri. Questo potrebbe esser il caso di Costa, ieri apparso veramente fermo dopo solo alcuni minuti. Altresì se così non fosse mi viene da pensare a un problema mentale dove la squadra mostra svogliatezza contro squadre non di rango e questo sarebbe molto molto grave. Un errore di presunzione che potrebbe esser il nostro piu’ grande nemico. Essendo noi la Juve, e avendo una cultura del lavoro e del rispetto per ogni avversario, mi piacerebbe poterlo escludere.

In queste partite si sente molto la mancanza di acume tattico di Khedira, giocatore capace con i suoi inserimenti di proporsi al gol e sbrogliare situazioni intricate, ma anche chiudere linee di passaggio agli avversari, cosa che gli riesce molto bene, avendo un senso della posizione notevole. L’altra soluzione che manca è quella della palla lunga per la testa di Mandzukic. Con il 433 visto ieri, fatto da giocatori tutti bravi tecnicamente e brevilinei , i giocatori davanti devono esser inevitabilmente molto mobili , giocare palla a terra, e inserirsi fra le linee di difesa e centrocampo avversario. Dybala e Costa nel primo tempo non lo hanno mai fatto. Nel secondo tempo con Cuadrado che guarda caso correva, è andata meglio. Quando non riesci a trovare 2 dei tre attaccanti che hai, chiaro che la fase offensiva diventa molto complessa, ecco perchè un Manzo che puo’ ricevere il lancio lungo sia da Bonucci che da Pjanic e smistarlo per Ronaldo, oppure metterla a terra e far salire la squadra diventa assolutamente necessario.
Le note liete oltre Szczesny Benatia e Cuadrado, direi un Bonucci concentrato, Matuidi e Bentancur instancabili, un Ronaldo sempre fuori concorso. Ottimi i due gol. Entrambi di pregevole fattura. Anche il fatto di segnare sempre anche quando non si gioca bene è positivo. Maluccio l’arbitro. Maran si è lamentato del rigore non concesso a loro, rigore fra l’altro assai presunto e con la Juve già in vantaggio per 1-0. Ovviamente si è dimenticato di citare il piu’ evidente rigore negato alla Juve che se dato a termini di regolamento avrebbe lasciato il Cagliari in 10 per la doppia ammonizione del giocatore in questione. Dettagli? Mica tanto. Certo che abbiamo avuto un solo rigore in 11 partite di Campionato nonostante con il Napoli siamo il migliore attacco del torneo. Il bello è che pure su quell’unico che ci hanno dato hanno avuto da ridire.

Pagelle Juventus Cagliari 3-1

 

Pagelle Alessandro Magno

 

Szczesny 6,5 Molto bravo presente e sicuro . Estremamente preciso sulle uscite in presa alta che sono un punto di forza del Cagliari che schiera Pavoletti. Ennesimo gol preso non per colpa.

Cancelo 6,5 Gioca una buonissima partita. Meno devastante del solito ma sempre tanto propositiva. Peccato sul gol non marchi bene l’uomo. Capisco che la fase difensiva non è il suo forte ma deve migliorare.

Benatia 6,5 Gli capita Pavoletti come cliente che è il migliore del Cagliari. Spesso riesce a contenerlo anche con qualche maniera forte. Salva il possibile gol del 2-2 con un intervento quasi disperato.

Bonucci 6,5 Molto bravo in tutte le fasi soprattutto quando nel secondo tempo uscito Pjanic si prende la briga di verticalizzare cercando Dybala e spesso Cuadrado.

De Sciglio 6 La fascia sinistra non è il suo forte si applica in maniera diligente. Non commette errori ma una prestazione sempre abbastanza anonima.

Bentancur 6,5 Corre molto e nel primo tempo soprattutto nella prima fase è fra i migliori. Poi si perde e si ritrova a sprazzi certo si applica moltissimo e soprattutto prova a inserirsi piu’ volte alla Khedira.

Pjanic 6 Aveva cominciato bene secondo me. Smistava palloni con efficacia e precisione. Poi forse complice una botta va via via spegnedosi fino a chiedere il cambio.

Matuidi 7 L’unico di quelli che ha giocato dal primo minuto che è veramente indomabile. E’ ovunque. In attacco, in difesa , a centrocampo. Veramente un giocatore instancabile. 75 presenza con la nazionale francese e diverse anche da Capitano non sono bruscolini.

Douglas Costa 5 Ennesima occasione sprecata di un giocatore che ha un talento infinito per il dribbling ma che soffre di due malattie gravi: La discontinuità e la collocazione tattica. Spesso in queste partite dove gli si chiede di piu’ lui si eclissa. Ha giocato bene solo 15 minuti poi si è rivisto per una bella palla data a Ronaldo nell’azione che prende il palo poi nulla.

Ronaldo 6,5 Complice il terreno scivoloso spesso ha difficoltà nel controllo di palla tuttavia è un giocatore a cui bastano veramente pochi palloni giocabili per rendersi utile. Colpisce un palo con un gran tiro di collo pieno. Serve l’assist a Cuadrado con tempistica perfetta, lucidità, altruismo. Non lo scopriamo oggi ma è giocatore che veramente sa giocare a calcio.

Dybala 6,5 Un grandissimo gol da attaccante di razza con annessa finta a mandare tutti per le terre e tiro nell’angolino, peccato poi giochi un primo tempo immondo dove non si vede praticamente mai, sempre cammiando e sempre nascondendosi dietro qualche avversario. Per fortuna nel secondo tempo si rivivacizza forse complice cazziatone del mister nell’intervallo, e spesso prende palla e cerca di rendersi utile.

 

Cuadrado 7 Sostituzione azzeccatissima. Con la sua vivacità rivitalizza la Juventus e tiene in apprensione il Cagliari. Grazie alla sue scorribande la Juve crea qualcosa si buono nel secondo tempo e la vince. Bravo nel terzo gol a crederci , a non finire in fuorigioco e anche a calciare in porta con forza e precisione.

Alex Sandro 6 Entra piu’ che altro per dare una mano in fase difensiva poi dopo poco viene dirottato mezz’ala. Diciamo fa il suo. Senza infamia e senza lode.

Barzagli sv

 

Juventus 5,5 Juve brutta coma quella di Empoli ma vincente allo stesso modo ovvero con grande sofferenza. Il Cagliari gioca bene e ci mette in difficoltà. Da migliorare. Ottimi i 3 gol che in una serata storta sono tanti. Pessimo ancora il gol subito nell’ormai conseuto momento di catalessi.

Allegri 6 Questa volta non lo posso colpevolizzare se la squadra appare svogliata. Fa i cambi e turnover. Fa riposare gli acciaccati e da chanse a chi giocava meno come Costa e De Sciglio. Un bel momento è giusto che anche i giocatori si assumano le proprie responsabilità quando non giocano bene.

Arbitro 6 Diciamo che ha dovuto valutare 3 casi limite e mi è parso che cercasse di accontentare un po tutti. Io li ho visti così il gl di Dybala è in linea e in linea non è fuorigioco seppure è una questione di centimentri. Il fallo di mano di Benatia credo che da regolamento non sia mano mai perchè Benatia la palla la prende di testa e le braccia sono larghe in modo dinamico a una persona che salta. Spesso in tiri che vanno prima sulla coscia e poi sul braccio non si fischia quindi presumo sia giusto utilizzare lo stesso metro. Sul rigore non fischiato alla Juventus a me sembra braccio e non spalla quindi rigore e probabilmente anche giallo visto che è fallo volontario e va sanzionato con il giallo e di conseguenza rosso visto che era già un giocatore ammonito se non erro. Ecco forse l’arbitro non se l’è sentita. Capita spesso quando arbitrano la Juve.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia