Compitino infrasettimanale.


Scritto da Cinzia Fresia
Ragazzi che noia che barba, che barba che noia: partita da bolla al naso. Senza nessuna emozione o particolare accadimento. Hanno vinto, complimenti, pero’ “raga” svegliatevi perche’ non si puo’ giocare cosi.
Capisco che il derby sia imminente. Ma la modalita’ “risparmio” per 90 minuti e’ stata eccessiva.
Partita senza infamia e senza lode, tiri in porta pochi, e dopo il gol di Mandzukic, basta, finito … 0 emozioni.
Comunque, la nota positiva e’ stata l’ottima prestazione di Bentancourt, il migliore in campo dei nostri, e altresi una buona risposta di Barzagli e Cuadrado.
La Fiorentina, mai pericolosa, e’ riuscita a bloccare il nostro “top di gamma” Paulo Dybala e Higuain sempre senza gol.
Nonostante una prestazione che lascia a desiderare, 3 punti in piu’ fanno solo piacere.
La Neo Juventus di Massimiliano Allegri, gioca da non squadra, riuscendo ancora in Italia a vincere per le qualita’ dei singoli, ma Allegri questa squadra la deve assemblare.
Mi lascia perplessa Matuidi, in quanto non sa ancora che cosa deve fare, al contrario una buona impressione la sta dando Scezny.
Un episodio degno di nota, e’ stato il rigore negato dal Var, che ha irritato molto Massimiliano Allegri.
Una nota positiva e’ che non abbiamo preso gol, e il rischio di prenderseli c’era, fortunatamente la difesa comincia a vedere un po’ di luce.
Bene, diciamo che ci siamo tolti un fastidio senza che nessuno si sia fatto male, domenica ci attende una “bella grana”, percio’ e’ bene tornRe ad allenarsi che non si sa mai.

Pagelle Juventus Fiorentina 1-0

Pagelle di Alessandro Magno

Sczcesny 6 Al limite del senza voto non fa una parata solo giro palla con i piedi e qualche uscita in presa.

Sturaro 6 Per un ora interpreta il terzino alla vecchia maniera ovvero senza tanti fronzoli e lo fa bene, poi col sopraggiungere della stanchezza fa una serie di errori che ne compromettono in parte la prestazione. Un 6 di incoraggiamento.

Rugani 6 Un solo errore nel primo tempo che causa l’ammonizione di Barzagli poi la Fiorentina dal mezzo non passa proprio mai e lui è molto attento sui traversoni di testa che prende quasi tutti lui.

Barzagli 5,5 Rovina una prestazione sicuramente piu’ che sufficiente con un uscita fuori posizione sconsiderata intorno al 90mo che mette un viola da solo davanti a Sczcesny. Menomale non subiamo l’1-1 ma da un giocatore della sua esperienza un errore così non ce lo si aspetta.

Asamoah 6,5 Un poco come Sturaro molto bene per un ora poi con l’appannarsi delle idee qualche svarione. Ha pero’ la brillante idea di chiudere un paio di diagonali difensive sbroglia-problemi e rilanciare bene Mandzukic nelle stesse.

Matuidi 6,5 Un costante martello nel centrocampo. Corre come pochi e si propone sempre ai compagni, o per avere il passaggio o per fare la sovrapposizione e aprire spazi. Causa anche l’espulsione e il quasi rigore. Difficile non apprezzare un giocatore così generoso. Curioso come tutti giochino bene vicino a lui.

Bentancur 7 Un diesel. Inizia piuttosto timido e poi piano piano si prende il campo. Alla fine è quello che atleticamente sta meglio di tutti e tappa tutti i buchi. Un potenziale fenomeno pensando che ha solo 20 anni. Una personalità da leader nato. Già ora Khedira e Marchisio si dovranno guardare da lui per il ruolo.  Contende a Mandzo e Cuadrado il ruolo di migliore in campo.

Caudrado 7 Un primo tempo così così, volenteroso ma poco preciso seppure sufficiente. Nel secondo tempo ha una marcia in piu’. Suo il cross per Mandzukic e sue altre iniziative e altri corss sempre per il Croato. Esce sfiancato ma forse era da tenere in campo.

Dybala 5 Dura 20 minuti dove è volitivo poi batte una punizione magistralmente dopo di che scompare dal campo. Allegri lo lascia per circa un ora per vedere se si risveglia poi lo sostituisce. Forse stanco non so.

Mandzukic 7 Un lottatore senza pari. Segna un gran gol da centravanti vecchia maniera e mette in serie difficoltà Sportiello un altra volte. Prende anche molti rinvii del nostro portiere e aiuta in difesa. Su una palla che i viola non buttano fuori con Matuidi infortunato va a recuperare al limite della nostra aria su Simeone si fa fare fallo dal giovanotto e poi cadendo lo calpesta alla maniera del ”non ti ho visto ma così ti impari”. Leader, nuovo Montero.

Higuian 5 Combatte molto piu’ di Dybala ma proprio non è nè in forma nè in serata. Sbaglia quasi tutto comprese molte cose semplici come tenere palla e far salire la squadra.

 

Pjanic 6 Allegri lo fa entrare per tenete il centrocampo lo fa senza infamia e senza lode. Peccato per il gol sbagliato da metà campo sarebbe stata una bella cosa da ricordare.

Bernardeschi sv Entra e tiene palla e fa salire la squadra.

Lichtsteiner sv

Juventus 6 Partita molto difficile da interpretare perchè la Fiorentina rinuncia a giocarla giocando sempre in 11 nella propria metà campo . Anche dopo l’1-0 non vengono fuori se non negli ultimi 10 minuti quando la Juventus è piu’ stanca. La nostra squadra non è in un periodo brillantissimo per cui 3 punti estremamente buoni.

Allegri 6 La formazione è molto molto inedita a iniziare dalla difesa. Io avrei fatto un turnover meno drastico. Non mi è piaciuto insistere su Sturaro quando si vedeva che era in apnea. Intelligente il cambio Dybala Pjanic anche se non da i frutti sperati, meno quello Bernardeschi Cuadrado perchè si sarebbe dovuto sostituire Higuain con Bernardeschi o Douglas Costa, messo Mandzukic al centro e fatto entrare Lichtsteiner a dare una mano a Cuadrado prima.

Arbitro Doveri 6,5 La partita è mediamente fallosa lui fischia. Nel rigore con la Var si regola bene perchè il fallo è fuori. Anche nei cartellini è stato corretto.

 

Juventus 6

Mercoledi 20 settembre 2017 Juventus-Fiorentina ore 20.45 Allianz stadium – Torino

scritto da Cinzia Fresia

Reduce vittoriosa da Reggio Emilia, la Juventus si accinge ad incontrare uno tra i suoi nemici piu’ efferati, la Fiorentina.
La squadra Ha dominato un modesto Sassuolo senza sforzi e si accinge ad affrontare “la gatta da pelare” numero 1.
Ci aspettiamo un’ altro Dybala show, l’argentico domenica scorsa quasi passeggiando si e’ divertito rendendosi protagonista di 3 gol fantastici.
Memtre Dybala vola, Higuain resta a guardare, l’attaccante appare in evidente crisi, e si lamemta della mamcanza di supporto dei compagni.
E’ difficile da questa posiziome comprendere cosa sta succedendo al giocatore, la verita’ del campo e’ impietosa, Higuain e’ impreciso, non riesce a tenere la palla, si perde in leziosita’ invece di tirare, consentendo alla difesa avversaria di organizzarsi e portargliela via, e convivere con l’attuale migliore giocatore d’Italia, considerata la sua eta lo mette in costante cofronto. ”
Allegri ha dichiarato in conferenza stampa che il giocatore accusa stanchezza, cosi come Buffon, che pare stia a riposo.
In questo match, il ruolo della difesa sara’ fondamentale, attenzione agli svarioni vedi Sassuolo.
Percio’ forza ragazzi che potete farcela.

Benvenuti sull’otto volante Dybala

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Brava la Juve a riprendersi subito dalla scoppola presa dal Barcellona. Il Campionato è piu’ semplice della Champions e il Sassuolo non è certo paragonabile ai catalani e lo so, pero’ era importante dar un segnale e questo lo si è dato. La Juventus soprattutto nel primo tempo ha tenuto gli avversari nella loro metà campo tenendo sempre il pallino del gioco in mano e chiudendo il primo tempo in vantaggio ancor che in un risultato anche stretto. Il possesso palla è stato intorno al 70% segno che il Sassuolo nella prima frazione non l’ha vista mai. L’ha sbloccata Dybala con un gol capolavoro. Veramente il primo capolavoro di tre, ma di Dybala parleremo poi. Il secondo tempo è iniziato sulla falsariga del primo e la Juventus ha raddoppiato con un altro colpo di gran classe del nostro numero 10. Fino a quel punto la Juve non ha rischiato nulla e Buffon non ha fatto nessuna parata degna di nota. Si è visto il Sassuolo qualche volta poter sfondare sulla fasce dove Alex Sandro ma soprattutto Lichtsteiner non sono stati perfetti, ma pericoli veri non se ne sono corsi. Subito dopo il 2-0 pero’, forse complice un momentaneo istante di appagamento o rilassatezza, il Sassuolo trova un insperato e immeritato gol, regalo della nostra difesa non propriamente perfetta. A quel punto la Juve si rimette in carreggiata e la chiude Dybala su punizione. I gol uno meglio dell’altro, uno alla Del Piero, l’altro alla Tevez e il terzo alla Platini. Il Sassuolo prova a far qualcosa in piu’ del primo tempo ma pericoli non se ne corrono e soprattutto la Juve da l’impressione di avere il pieno controllo della partita. Tutto bello tutto perfetto tutto sostanzialmente facile e anche piacevole. Mi sono divertito a vedere questa partita nonostante ci sia chi dica che non abbiamo un bel gioco.

E allora in una giornata così tranquilla e perfetta andiamo a fare le pulci a quelli che ballano come pazzi sull’otto volante Dybala. Perchè dovete sapere Dybala non solo fa salire e scendere le nostre emozioni con i suoi gol e le sue prestazioni, ma sul saliscendi dell’emotività ci sono tanti, troppi addetti ai lavori, che da una partita all’altra scrivono tutto e il contrario di tutto. E allora Dybala il genio il nuovo Messi, Platini, Baggio, Crujff contro il Chievo e solo due giorni dopo Dybala il cesso, il sopravvalutato, il Magrin , il Notaristefano contro il Barcellona. Ma occhio che proprio come sull’otto volante questa Domenica si risale e allora di nuovo Dybala nuovamente extraterrestre, Maradona, Pelè , Di Stefano, in attesa della prossima partita andata male. Ed occhio qui non stiamo parlando di persone diverse; che ci potrebbe stare anche un giudizio fra due di cui uno a cui piace Dybala e l’altro no. E no il bello è che qui parliamo delle stesse persone che nel giro di due giorni cambiano opinione o scrivono editoriali e smentiscono loro stessi. Ora io dico va bene esser piu’ o meno umorali ma non si puo’ avere giudizi totalmente discordanti a seconda della partita e cambiarli dall’oggi al domani. Va bene capisco voler vendere i giornali e/o fare ascolti ma un minimo di buon senso. Un minimo dai. Dybala oggi è un grandissimo talento. E’ un talento indiscutibilmente fra i piu’ puri in circolazione. Ad oggi non è ancora Messi perchè a livello internazionale non ha avuto ancora quella consacrazione che ha avuto Leo, anche se qualcosina ha iniziato a fare ( contro il Barcellona l’anno scorso fece una doppietta e fu il principale artefice di quel passaggio del turno). Dybala non è Messi ma non è neppure un brocco perchè sbaglia una partita ogni tanto. Deve crescere ancora certo e crescerà, chissà se invece cresce pure il giornalismo italiano e invece di esser sempre un giornalismo urlato diventi una buona volta un giornalismo ragionato? Ne dubito.

Pagelle Sassuolo Juventus 1-3

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Una giornata mediamente tranquilla. Non ricordo sue parate impegnative. Sul gol non puo’ nulla.

Lichtsteiner 5 Fosse giudicato solo per l’impegno sarebbe fra i migliori purtroppo il suo uomo gli va quasi sempre via e soprattutto se lo perde sul gol. La cosa positiva è l’abbraccio con Allegri nel momento della sostituzione. L’uomo è indiscutibile un grande ma oggi poteva giocare meglio.

Rugani 6 Abbastanza efficace quasi sempre elegante sbaglia poco ma non da ancora la sensazione di grande grinta e forse questo ne penalizza i giudizi. Certo giocare con Chiellini vicino lo agevola.

Chiellini 6,5 E’ l’unico vero marcatore che abbiamo e quando manca si vede. Sa quando la deve spazzare e quando deve randellare. Efficace.

Alex Sandro 5,5 Croce e delizia. Sempre molto bravo in fase di spinta abbastanza stralunato in quella difensiva. Oggi la piu’ bella cosa dietro la fa con un intervento in scivolata a recuperare comunque un attaccante che si era dimenticato lui di marcare.

Pjanic 6,5 A tratti eccellente ma oggi meno brillante del solito soprattutto dopo che la partita si mette bene, quasi a voler rifiatare. D’altronde è uno di quelli che in questo inizio di stagione ha giocato di piu’.

Matuidi 7 Dopo Dybala il migliore. Non sarà bello da vedere ma è già diventato imprescindibile. Quasi tutti i recuperi palla sono i suoi. Aiuta moltissimo la difesa. Non fa cose difficili e infatti raramente sbaglia passaggio. Un giocatore che conosce i suoi pregi e i suoi difetti e non strafà. Bravissimo.

Cuadrado 6,5 Mi è piaciuto. Si è ripreso il ruolo facendo vedere che sa meglio di alcuni nuovi cosa chiede il Mister.

Dybala 10 Be c’è solo da inchinarsi a cotanto genio. Dopo averlo strapazzato dopo il Barcellona come solo in Italia si fa , il buon picciriddu risponde sul campo . Come deve fare e come sa. 3 gol bellissimi uno piu’ bello dell’altro.

Mandzukic 6 Si sacrifica per la squadra. Aiuta molto Sandro nella fase difensiva dove il brasiliano è piu’ assente. In questo modulo è passato da probabile pesce fuor d’acqua a essenziale per poterlo realizzare.

Higuain 5 Corre si da un gran da fare. Apre molti spazi a Dybala ma 3 occasioni ha e le spreca tutte. Periodo da polveri bagnate. La rabbia alla sostituzione è un segnale. Non ci sta. E fa bene.

 

Barzagli 6 Entra per dare serenità al reparto arretrato e ci riesce.

Douglas Costa 6 Belle da vedere le sue percussioni. E’ ottimo a squadre allungate deve esser migliore quando gioca dall’inizio.

Bernardeschi sv.

Juventus 7 Per mezz’ora il Sassuolo è messo di brutto alle corde. A fine primo tempo il possesso palla è intorno al 70% a nostro favore. Peccato si chiude con solo 1 gol di vantaggio. Nel secondo tempo si concede qualcosa di piu’ e si regala anche un gol in modo abbastanza sciocco ma la vittoria non è mai messa in discussione.

Allegri 7 Vince in trasferta è a punteggio pieno e va avanti con la regola del minimo 3 che sono i gol che la Juventus segna alle sue avversarie dall’inizio del campionato. Facilità delle avversarie? Anche. Pero’ sono le stesse che affronta il Napoli stellare di Sarri quindi decidersi. Se sono facili lo sono per tutti.

Arbitro Massa 6,5 La partita scorre via tranquilla. Non interviene la Var per un contatto su Dybala. Rispetto alle prime giornate mi sa che qualcuno dall’alto ha detto di usarla molto molto meno. Chissà?

Sassuolo Juventus presentazione.

scritto,da Cinzia Fresia
Ripresa di Campionato con il “mal di stomaco” per i nostri, i tre gol inflitti dal Barca pesano come macigni, e c’e’ poco da scherzare.
Massimiliano Allegri parla di vittoria obbligatoria, non sara’ tollerato altro. Non
Effettivamente la Juventus non ha altra scelta se non vincere, una vittoria riparatrice, volta a far tacere i mugugni dei tifosi.
Allegri informa del rientro di Mandzukic e Chiellini, e dell’intenzione di non tenere a riposo Dybala.
Non e’ un momento facile per la Juventus, a complicare la situazione, c’e’ la vicenda giudiziaria che ha colpito il Presidente Andrea Agnelli, in riferimento alla questione biglietti e gruppi ultras.
La Juventus deve restare concentrata e non perdersi in brutti pensieri, in Campionato e’ prima, al contrario in Champions e’gia’ meno di tre gol.
Ritengo che la Juventus domani non avra’ problemi a superare il Sassuolo, una squadra fino adesso molto dignitosa il cui posto in serie A e’ ampiamente meritato.

Peccato ma non buttiamo via quanto fatto di buono.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Peccato per questa sconfitta. Peccato perchè darà nuova linfa a tante lamentele che non fanno il bene di questa squadra. Siamo andati a Barcellona dove sappiamo che si puo’ rischiare di perdere, con una squadra fortemente incerottata. Abbiamo giocato un tempo alla grande controbattendo colpo sun colpo al loro gran possesso palla e andando al tiro piu’ di loro. Purtroppo tirare non basta in queste sfide dove si incontrano grandi squadre la differenza sta proprio nel segnare le poche occasioni che si hanno, e in questo abbiamo sicuramente fallito. Sia Dybala che Higuain non sono stati all’altezza della situazione ma alcuni errori sotto porta sono stati fatti anche dai centrocampisti vedi Pjanic e Bentancur.

Alla fine è salito in cattedra Leo Messi e l’ha sbloccata lui e da quel momento ha iniziato un personalissimo grande show. Nonostante i nostri centrali Benatia e Barzagli si siano dati un gran da fare , un bel momento le folate offensive loro sono state davvero molte, ed è stato difficile contenerli. Non hanno aiutato le assenze. De Sciglio che stava giocando una gran partita è uscito anzi tempo e da quel lato è stato impiegato Sturaro che non è proprio nel suo ruolo. Sarebbe potuto entrare Rugani spostando Barzagli a destra ma Allegri ha optato così. Bernardeschi, che ha dato un poco di luce, forse sarebbe potuto entrare prima , ma piu’ di tutto ha pesato l’assenza di Chiellini, uno che con il suo essere tosto avrebbe potuto metter la catena al collo a un Messi davvero scatenato.

La sconfitta c’è, è anche netta, e alla fine ci sta anche come risultato, tuttavia siamo andati al tiro 13 volte tirando in porta 6. Ter Stegen ha dovuto fare un paio di interventi non male, ecco ripartiamo da li. Non suoniamo le campane a morto. Perdere non piace ma il calendario ci è stato amico e ci ha messo questa trasferta, la piu’ insidiosa, alla prima partita del girone. Ci sono ora 15 punti per passare tranquillamente e anche se dovessimo passare come seconda presumo che quando trovi nel girone una squadra come il Barcellona, questo sia per lo meno preventivabile. Ci sono stati anche nella sconfitta alcuni aspetti positivi le prove di Pjanic, Matuidi per certi versi Benatia Bentancur De Sciglio, insomma non tutto è da buttare bisogna solo lavorare.

(Nella foto le ultime 21 partite di Champions del Barcellona al Camp Nou dove solo Atletico Madrid e Juventus sono uscite con un pareggio e solo la Juventus non ha subito gol. Questo nelle ultime 5 edizioni della manifestazione).

 

Che botta!


Cinzia Fresia

Niente da fare, il Barcellona ci ha dato una bella pettinata,pelo e contro pelo 3 tiri, tre gol, la differenza tra i campioni e gli altri e’ questa.
Eppure la Juventus ha disputato un primo tempo eccellente, difendendosi e attaccando, un Pianic cosi’ ispirato non l’ avevo mai visto, ci ho creduto, e ho sperato che prima o poi Dybala andasse a segno, ma niente. Il Barcellona non e’ il Chievo, lo sapevamo, ma crollare così prendendo tre gol alla prima di Champions fa un po’male.
Non ci resta che chiuderci in un religioso silenzio e meditarci su.
3 gol uno dopo l’altro hanno messo in ginocchio i ragazzi, i quali hanno perso fiducia quando Messi e C. riordinate le idee e riavuti dal torpore inflittogli nel primo tempo, hanno dimostrato tutto il opoloro talento organizzativo, tre gol quasi dopo l’altro. Quanto ci sarebbe servita la fisicita’ di Mandzukic e aggiungo anche l’esperienza di Lichtsteiner, la Juventus ieri sera avrebbe potuto pareggiare (non sotto di tre gol) e resistere, la sfortuna ha voluto che De Sciglio si facesse male, e l’alternativa Sturaro non mi e’ piaciuta: sa essere un buon giocatore, ma non per la Champions.
Dybala, ha giocato come sa,quindi anche bene, ma questi grandi match lo provano emotivamemte e ad un certo punto e forse consapevole di quanto la squadra soffrisse ha mollato, idem per Higuain che spesso si perde in leziosita’,giocherellando con il pallone anziché tirare , e su tre errori .. 3 gol, questo e’ il Barcellona.
Cari “bimbi”, fatevi un bel sonno perché da domani ci sara’ da lavorare, e seriamente. Purtroppo nella testa e’ rimasto un po’ di Cardiff che e’ duro da estirpare.
Il torneo e’ appena cominciato, auspichiamoci che la Juventus si riprenda e risponda reagendo di forza.
In questa partita la qualita’ dei singoli, la loro, e’ prevalsa, ed ha influito psicologicamente sui ragazzi, che il Barcellona fosse piu’ forte lo sapevano anche i sassi, e battere una squadra cosi serve intelligenza. A proposito di Higuain, l’argentino costato come un jet “executive” si deve svegliare, comprendo che non gli abbiano passato granche’ palloni, ma in una partita del genere, tutti devono dare il massimo e l’occasione gol crearsela.
Mi spiace molto per il Douglas Costa, sebbene effettui giocate straordinarie, non e’ riuscito ad entrare nel ruolo, e ieri questo si e’ sentito.
In partite simili , tutti i nodi vengono al pettine, Massimiliano Allegri, la Champions, non e’ il campionato e noi non siamo i primi della classe.

Pagelle Barcellona – Juventus 3-0

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 5,5 Gioca un ottima partita per un ora facendo anche due belle parate. Sui gol non puo’ nulla. Peccato nel finale perde anche lui la bussola e lui è il capitano e non puo’ permetterselo.

De Sciglio 6 Rovina una prestazione senza sbavature con un passaggio in area scellerato e non è questione che fosse infortunato, è proprio il concetto di quel passaggio orizzontale che è sbagliato. Comunque in netta ripresa.

Barzagli 6 Fra quelli che ha piu’ da fare e che sbaglia meno. Fra gli ultimi a mollare. Alla sua età riesce ancora a metter il freno a gente come Suarez e Dembelè.

Benatia 6,5 Se la gioca come migliore dei nostri con un paio di altri mettendo molte pezze, salvando un gol quasi fatto su Dembelè e andando a quasi a segnare nel finale con un bel colpo di testa. Peccato davvero per il mazzo che si è fatto non meritava 3 gol sul groppone.

Alex Sandro 5,5 Come un po tutti discretamente bene nel primo tempo confuso nel secondo. Ha spinto meno del solito ma era anche uno di quelli che ha recuperato in extremis.

Bentancur 6 Il ragazzo si farà ha un talento nello stare in campo e giocare facile. Anche lui cede dopo un buon primo tempo. Non è facile per un ventenne un esordio qui.

Pjanic 6,5 Un primo tempo veramente alla grande poi subisce anche lui il contraccolpo dei 2 gol del Barcellona e va in Barca con tutta la squadra. Peccato perchè è in progresso negli ultimi tempi.

Matuidi 6,5 Probabilmente il migliore dei nostri per tenuta atletica e psicologica. Continua imperterrito a lottare su ogni pallone anche sul 3-0. Spende molti falli con intelligenza e mestiere. Un bell’esempio per gli altri.

Dybala 5 Troppo timido e troppi errori nel primo tempo soprattutto quando bisognava incidere. Sfortunato perchè un paio di volte su di lui è bravo Der Stegen ma ripeto in queste partite le occasioni bisogna concretizzarle e questo fa la differenza. Nel 3-0 dell’anno scorso allo Juventus Stadium fu lui il mattatore oggi è stato Messi.

Higuain 4,5 Peggio di Dybala e peggio di tutti. I due non dialogano mai e non riesce ad esser abbastanza reattivo quando arriva la palla. E’ vero non gli arrivano palloni ma rispetto agli altri in campo pare sempre lentissimo.

Douglas Costa 5,5 Nel primo tempo è il peggiore poi quando le squadre si allungano ha buone iniziative. Deve esser anche lui piu’ incisivo sia come tiri che come assist e deve imparare a giocare con gli altri.

Sturaro 6 Entra in un ruolo non suo e mai ricoperto fino ad ora. Salva anche un gol sulla linea proprio per voglia di lottare anche se poi rinvia male di sinistro. Da tutto quello che riesce a dare.

Bernardeschi 6 Entra con il piglio giusto e sul 3-0 non è mica semplice. Tira piu’ lui in mezz’ora che tutti gli altri in tutta la partita anche se i tiri fatti sono poca cosa e su questo bisogna migliorare tanto ma ha carattere e si vede. Non comprendo perchè in questo momento Douglas Costa gli è davanti nelle gerarchie.

Caligara sv.

Juventus 5 La Juve dura un tempo o meglio dura fino al 2-0 poi crolla inesorabilemente e non riesce a stare in campo piu’ unita. Nonostante questo anche nel finale ci sono delle occasioni per rendere meno amara la sconfitta eppure la porta del Barca resta inviolata. Ecco la differenza questa sera sta qui. Loro hanno segnato e noi no e in queste partite non è un dettaglio.

Allegri 6 La prepara come puo’ con gli uomini che ha. De Sciglio che io non avrei fatto mai giocare per non rischiare di rovinarlo definitivamente lo ripaga alla grande, idem Benatia e anche Bentancur. Purtroppo la squadra ha una tenuta fisica ma soprattutto psicologica che lascia preoccupati. Si puo’ perdere a Barcellona e si puo’ perdere anche 3-0 contro questo grandissimo Leo Messi ma non si puo’ dare l’impressione di esser in totale balia dell’avversario. Cio’ che è avvenuto nell’ultima mezz’ora. Su questo il mister deve lavorare. E’ mancato molto Chiellini ed è mancato anche a Messi.

Arbitro 7 Davvero un ottimo arbitro che ha perdonato il gioco maschio da una parte e dall’altra e ha applicato bene il regolamento sui vantaggi. Fra l’altro prova di grande carattere ammonire Messi per proteste circondato da tutti i senatori del Barca e fischiato da tutto lo stadio. Davvero dopo Messi il migliore in campo.

Martedi 12 Settembre 2017 Barcellona – Juventus ore 20.45 Camp Nou Barcellona

scritto da Cinzia Fresia
Ritorna la Champions League, e la Juventus “pronti via” comincia il suo percorso in trasferta, subito con il Barcellona sicuramente ancora offeso per l’eliminazione della scorsa stagione.
Ma dopo 3 vittorie consecutive in campionato, la Juventus non ha nulla da temere e d’altra parte meglio ora che poi, la squadra ha risorse necessarie per affrontare una delle migliori “della classe”, e tra le favorite alla conquista del torneo, ma non sara’ facile per gli spagnoli affrontare Dybala in un cosi’ stato di grazia.
La Juventus si presenta senza Khedira, Marchisio, Chiellini e Cuadrado poiche’ squalificato, ma pare che la sorpresa in questo grande match possa essere Betencourt.
Ma al di la’ dei moduli e delle scelte dell’allenatore, la squadra non puo’ permettersi di commettere errori, e non sara’ sufficiente un prodigio come Dybala a sfondare la difesa del Barcellon, Attualmente, la Juventus dispone di uomini forti che devono ancora ambientarsi, che dovranno fare in fretta considerata l’impellenza.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web