Il bollettino dell’allenatore

Dato che il tema mister è molto sentito ho creato questo sondaggio che di tanto in tanto riproporrò.

 

 

 

 

 

 

Allegri deve continuare oppure dopo Giugno lui e la Juve si devono separare?

  • Continuare (65%, 55 Votes)
  • Separarsi (35%, 30 Votes)

Total Voters: 85

Loading ... Loading ...

Sesso Juve e Rock n Roll S02 E20

Quest sera nuova puntata di sesso Juve e Rock n Roll ore 22 come al solito cliccare nella foto. Il numero per chi vuol mandarci domande è lo 3311552985 via sms o whats app cerchiamo di rispondere a tutti. Mandateceli prima della puntata perchè in diretta è complicato.

Immagine anteprima YouTube

La scaletta e l’immagine di copertina.

 

 

 

 

 

 

 

Versione mp3

La calma è la virtù dei forti.

 

 

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Partita strana quella con il Parma. Per lunghi tratti nel secondo tempo soprattutto si è giocato all’attacco e creato molto, con trame di gioco anche piacevoli. 2 pali e 3 gol un intervento prodigioso di Sepe su Khedira su un tiro a giro. Sembrava una serata in cui si potesse avere una svolta rispetto alle due prestazioni precedenti che forse anche in parte c’è stata, e invece ancora una volta il risultato non ha detto bene. Sembrava una partita condotta senza particolari problemi e invece abbiamo subito la bellezza di 3 gol. Il calcio non è matematica ed è curioso come a volte vinci partite che non meriteresti di vincere, come con la Lazio, mentre pareggi partite in cui meriteresti chiaramente la vittoria. La differenza alla fine l’ha fatta una bruttissima difesa. Il Parma è sceso verso la nostra porta credo non più di tre o quattro volte eppure ci ha segnato 3 gol. 6 gol subiti in tre giorni non mi ricordo neppure da quanto tempo non succedeva una cosa simile. Bisognerà chiaramente lavorare sulla fase difensiva. Anche se mancano i due difensori centrali titolari non è consueto e neppure accettabile che la difesa della Juventus subisca tanti gol così.

In generale invece questa partita ha dimostrato che non c’è un metodo per ogni stagione. Attaccare a testa bassa per 90 minuti non necessariamente paga. C’è secondo me una grandissima differenza fra giocare bene e il cosiddetto calcio spettacolo e questo è dove spesso il tifoso equivoca. Io sono propenso a credere in base alle mie esperienze personali anche di ex giocatore, che le partite giocate bene, almeno sul piano sportivo, sono quelle in cui non si commettono errori. Quindi si capitalizza tutto e non si rischia nulla. Cose che sono tanto care alla metodologia del nostro allenatore. Questa con il Parma è stata giocata bene solo dal punto di vista offensivo, in realtà da quello difensivo è stato un disastro. Tuttavia quelli che pensano che il bel gioco sia solo lo spettacolo dovrebbero esser coerenti ed esser, non dico contenti, ma per lo meno non lamentarsene oggi, visto che la Juve questa sera è stata spettacolare e a differenza di altre volte invece di anestetizzare la partita sul 3-1 ha continuato a giocarla. Quell’amministrare tanto caro al nostro mister in questa partita è venuto meno. Non so se Allegri abbia ceduto per una volta alle voci dei tifosi che vorrebbero una Juve più arrembante, e neanche so se è stata una scelta voluta dettata dalla consapevolezza di avere una difesa mal assemblata. Tuttavia il risultato è stato un 3-3 in casa. Male da questo punto di vista.

Credo che sia un periodo no dove bisogna fare quadrato intorno alla squadra in attesa che guarisca un poco di gente. Sembra effettivamente che ogni errore si paghi a caro prezzo. Forse a caldo è una partita difficile da analizzare perchè sarebbe bastato che Mandzukic, autore di una prova straordinaria, avesse gestito meglio quell’ultimo pallone non rimettendolo in area nostra. In caso di vittoria per 3-2 è probabile che tutti i giudizi, anche quelli del sottoscritto, sarebbero meno severi. Certo è che è anche uno strano destino quello della Juventus. Ogni qual volta gioca una partita arrembante il risultato non è mai dalla sua. Poi ci si domanda perchè per questa squadra il risultato è l’unica cosa che conta e non va bene lo spettacolo pur che sia.

Pagelle Juventus Parma 3-3

Pagelle di Alessandro Magno

Perin 6 Subisce tre gol su cui non può nulla visto che sono tutti regali dei suoi difensori. Sul terzo prova a metterci una pezza da zero metri e quasi la tiene ma onestamente dovrebbe fare un miracolo.

Cancelo 5,5 La sua fase offensiva è buona come altre volte però è il maggiore responsabile del primo dei tre gol parmensi.

Rugani 5,5 Insicuro anche lui ha sulla coscienza un paio di gol. Mezzo voto in più per il gol segnato ma nell’insieme una prova incolore. Gioca poco e se ne è lamentato ma se i risultati sono questi.

Caceres 5 Non male finchè impostiamo noi poi nel tu per tu con Inglese perde sempre. Anche lui ha sulla coscienza un paio dei gol avversari. Al momento non all’altezza di giocare titolare nella Juve. periamo migliori.

Spinazzola 6 L’unico che gioca bene in difesa a tratti anche molto bene. Peccato forse alla fine gli manchi la gamba e lasci solo Mandzukic senza assistenza su quel pallone finale.

Khedira 6,5 Gioca una grande partita colpisce anche due sfortunatissimi pali. Non riesce lui a chiudere sul buco lasciato da Cancelo sul primo gol.

Pjanic 6,5 L’uomo che è mancato in queste ultime partite alla Juventus. Sempre criticato oggi si capisce perchè è invece indispensabile. E’ l’unico con fosforo e idee e trame di gioco. Peccato abbia le polveri bagnate in zona tiro.

Matuidi 6 Lottatore. Si esalta su un campo pesante e non tira mai indietro la gamba. Non è in un periodo brillante ma il suo sacrificio è importante per la squadra. Serve a Ronaldo la palla della prima rete.

Douglas Costa 5 Un altra prova da titolare sprecata. Peccato per lui e per noi che non riusciamo a ritrovare quel giocatore devastante dell’anno scorso. E’ un vero peccato constatare che sembra oggi il cugino scarso di Gervinho.

Mandzukic 6 Gioca una partita encomiabile, è dovunque, recupera palloni e cerca insistentemente Ronaldo fino a servirgli l’assist del 3-1. Meriterebbe un voto alto almeno 7. Purtroppo la difesa sfortunata e scellerata di quell’ultimo pallone è decisiva ai fini del risultato. Poteva buttarlo piuttosto fuori.

Ronaldo 7 Segna una doppietta ed è molto volenteroso ad aiutare sempre la squadra. Purtroppo oggi non è servito a vincere. Ma il suo segnare con costanza aiuta comunque la squadra in questo momento no.

 

Bernardeschi 6 Sicuramente meglio i Costa tuttavia anche lui poteva fare di più questa sera.

Bentancur sv

Emre Can sv

 

Juventus 6 Saranno contenti quelli del calcio spettacolo oggi la Juve ha giocato sempre all’attacco, forse consapevole di una difesa così così e ha prodotto moltissimo. 3 gol, 2 pali, un intervento miracoloso di Sepe, 1 rigore dato e poi tolto. Peccato sia finita 3-3. Evidentemente qualcosa in questo periodo  non va. Diciamo meglio delle ultime prove ma ancora convalescenti.

Allegri 5,5 Non mi pare possa fare molto con quello che ha a disposizione. Ha provato a cambiare diversi di quelli che sono andati molto male con Lazio e Atalanta. La difesa nei suoi elementi centrali è obbligata. Uno dei cambi tattici Spinazzola per Sandro è forse uno dei cambi che funziona meglio. Perin non prende gol per colpa sua ma di tutta una difesa ballerina. Prendiamo anche 2 pali. Purtroppo è un periodo che non gira e bisogna fare quadrato intorno alla squadra finchè non recuperano un po tutti.

Arbitro 6 Non mi è piaciuta la permissività con i parmensi riguardo a molti falli da giallo. Il rigore che prima ha dato e poi la var ha tolto mi sembra una decisione corretta.

Sabato 2 febbraio 2018 Juventus- Parma ore 19.30 – Allianz Stadium Torino


Scritto da Cinzia Fresia
La Juventus torma in campo dopo l’umiliazione subita a Bergamo per l’esclusione dalla Coppa Italia, la squadra e’ stata visitata dal Presidente Andrea Agnelli, il quale non ha risparmiato la sua insoddisfazione, ne’ ai giocatori e nemmeno all’allenatore, quindi dovra’ rimboccarsi le maniche e tornare con i piedi per terra, non smarrendo gli altri importanti obiettivi della stagione.
Osservato speciale, Martin Caceres, il quale potrebbe gia’essere presente dal primo minuto, mentre in attacco torna Mandzukic il quale giochera’ con Ronaldo, e un terzo tra Dybala, Costa, e Bernardeschi.
Vincere contro il Parma e’ doveroso, i giocatori della Juventus in quanto tali, devono essere sempre pronti a fare la differenza anche in tempi difficili.
Gli infortuni, stanno minando la salute della squadra, la quale dovra’ presto, affrontare un avversario di forza e determinazione.

Juve fuori ma Chiellini out il vero problema

foto Daniele Buffa

Articolo di Alessandro Magno

 

L’ho detto nel pomeriggio a Top Planet, l’ho detto nei commenti pre partita e durante la partita, l’ho detto nelle pagelle post partita: la cosa che mi fa più rabbia e che in questa partita non si sia giocato con tutte le riserve possibili. Dopo 4 coppe Italia vinte mi aspetto che questa sia una competizione che si possa anche lasciare per strada. Certo perdere non mi fa mai piacere e men che men perdere 3-0 ma oggi la cosa che mi fa più arrabbiare è l’infortunio a Chiellini, che si va ad aggiungere a quello di Bonucci e a la partenza di Benatia falcidiando un reparto già abbastanza compromesso di suo, visto che anche Barzagli non è pronto. Già Domenica giocheremo con 2 centrali soli: Rugani (che fin qui ha fatto molta panchina) e Caceres ( che è appena arrivato e non sappiamo in che condizioni sia). Oltretutto abbiamo rischiato in questa competizione che sottolineo, ad oggi per noi è abbastanza inutile, Ronaldo, Dybala, Szczesny, Matuidi. Non si può correre questi rischi. Oltretutto contro un’ Atalanta super motivata e fisica che in casa non lascia scampo a molti. Un’ Atalanta per cui la coppa Italia si sarebbe un obiettivo. Non dico si doveva andare a perdere volontariamente non sia mai; certo evitare che qualcuno di assolutamente indispensabile come appunto Chiellini potesse farsi male.

E veniamo alla partita. Si sono salvati solo Bernardeschi e forse Szczesny. La Juve molto criticata con la Lazio è capitolata oggi dove ha giocato pure in parte meglio della volta scorsa. C’è stata la grandissima differenze che l’Atalanta a differenza dei laziali ha finalizzato e che soprattutto i bergamaschi hanno tenuto botta fino al 90mo senza crollare nel finale. Di contro la Juve ha avuto probabilmente un approccio troppo soft. Saranno pagati i fans di ”Cancelo sempre” e ”Allegri ignorante vedi che entra Cancelo e vinci?”. Infatti Cancelo oggi è stato un totale disastro, una catastrofe, segno evidente che il calcio non è così matematico e un giocatore che magari la volta prima gioca bene capita che la volta dopo giochi male. Oltretutto ha giocato bene fuori ruolo e male nel suo ruolo. Saranno pagati e forse chi lo sa anche appagati quelli del centrocampo a 2 invece che a 3. Infatti Allegri mette Matuidi esterno e centrocampo a 2 ma le cose non sono andate proprio tanto bene, tanto che nel corso della partita ha poi dovuto cercare di correggere, questa volta senza riuscirci come a Roma. Saranno contenti il fronte che ”vedi quando si gioca male si perde”, ma in realtà la partita soprattutto nel secondo tempo è stata assai equilibrata con occasioni solo per la Juve e di fatto solo il 3-0 dell’Atalanta fra l’altro altro regalo nostro con De Sciglio. Il fatto è che vedete succede di perdere comunque a volte. Anche a Real Madrid Barcellona Psg Bayern e Manchester vari e chi più ne ha più ne metta capita di perdere. A noi capita di rado ma è scientificamente provato che prima o dopo accade basta aspettare. Non ci abituiamo mai perchè perdiamo molto poco. Ma non siamo immuni. Complimenti comunque all’Atalanta di Gasperini gran bella squadra che mette sotto molti.

Sono convinto che la squadra reagirà, da questo punto di vista i nostri ragazzi sono maestri nella concentrazione e nelle pronte reazioni. Mi auguro che la Juventus corra ai ripari andando a prendere un altro centrale. Credo che far partire Benatia sia stato un grosso errore. Certo l’unico centrale di livello che oggi sembra esser sul mercato è Godin dell’ Atletico Madrid e qualcosa mi dice che non ce lo vendono.

Game over!

scritto da Cinzia Fresia

Avete presente quelle serate in cui non ne va bene una? Mezza? Un decimo? E’ stata la notte della Juventus che perde miseramemte ai quarti di finale, della Coppa Italia, questa volta il talento dei singoli non e’ bastato, e si sa che fare affidamento su questo e’ rischioso e prima o poi non funziona.
Non ho riconosciuto la Juventus, e mi vengono a questo punto molti dubbi sul fatto che sia cosi’ forte, e mi stupisco come Allegri non ci arrivi, senza gioco .. non si va avanti, l’Atalanta l’ha impostata sulla preparazione atletica, e sul pressing, gia’ sperimentatato in precedenza, i nostri ci sono caduti e come principianti, e contro un gruppo che ha il Papu Gomez e Zapata, non Ronaldo, Dybala ecc. ecc.

Purtroppo la presunzione si paga, e a Bergamo e’ arrivato il conto: ci hanno fatto a polpette, e se continuiamo cosi .. ciao tutto .. ciao anche a Ronaldo, il quale non credo possa fermarsi in un contesto del genere.
Per giocare e vincere tre tornei bisogna avere tre squadre, e In Italia nessuno le ha, sono delusa, non tanto per l’eliminazione, puo’ succedere.. ma dall’atteggiamento in campo, escludendo il portiere, la squadra non l’ho vista, tutti hanno giocato per i fatti loro, chi di solito si distingue tra i migliori, Cancelo, ha fatto paura .. ma non possiamo comunque puntare il dito solo su di lui, difesa perforata dopo l’uscita di Chiellini, ci ha fatto capire che i difensori sono senza punti di riferimento, e non possiamo nemmeno rimproverare Ronaldo, se si e’ messo da parte e ha giocato la sua partita senza esporsi piu di tanto.

A questo punto la situazione si complica, la maggioranza dei giocatori e’ bloccata e tra 20 gg c’e’ la champions, e l’unico inserimento e’ Caceres, la Societa’ ha dichiarato che le operazioni di mercato somo terminate, e ora sono curiosa di vedere cosa fara’ Allegri.
L’uscita di scena dalla Coppa nazionale, lo ritengo un fatto abbatanza grave, ma non tanto per la coppa, quanto per un atteggiamento in campo per una squadra come la Juve, assai disdicevole, compreso l’allenatore che si fa pure espellere .. Essere forti non dignifica puntare solo sulle genialate dei vari Ronaldo ..Costa ecc. ma reagire nell’intero contesto, e saper uscire dalle varie situazioni organizzando alla svelta la rimonta.
Ma forse e’ proprio questo, la consapevolezza di non avere le forze in campo per andare oltre, ha fatto alzare bandiera bianca.
Cio’ che i giocatori della Juventus devono capire è che quel genere di errori, tipo il passare la palla agli avversari, non se li possono permettere.
Non sara’ facile per Allegri, rimettere insieme i cocci, la sconfitta di ieri è da attribuire anche alla mancata dinamica gruppale, il deporre le arrmi non e’ stata la soluzione che avremmo,voluto vedere.

Pagelle Atalanta Juventus 3-0

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6 Su 2 gol dei 3 non può far nulla forse sul secondo gol parte un poco in ritardo. Non ha grosse colpe sulla sconfitta. Fa una bella parata sullo 0-0.

De Sciglio 4 E’ un peccato perchè con l’uscita di Chiellini ha dovuto adattarsi a fare il centrale visto che forse Caceres non è ancora pronto, e non stava giocando affatto male. Poi l’erroraccio sul terzo gol veramente grave.

Rugani 4,5 Indecisione fatale sul primo gol. Vado non vado. Doveva andare a chiudere. Ora ha la possibilità di giocare molto.

Chiellini Sv E ci mancava il suo infortunio dopo quello di Bonucci e la partenza di Benatia. Ora si che siamo apposto.

Alex Sandro 5,5 Fra i più volenterosi. Per tutto il secondo tempo scende con costanza sulla fascia. Peccato che azzeccasse un cross che è uno.

Matuidi 5 L’impegno è il solito ma questa volta non riesce a rendersi utile. Anche se a volte per forza di volontà si trova a fare l’attaccante.

Khedira 5 Niente di particolare ma almeno lui qualche conclusione la fa.

Bentancur 4,5 Cerca di giocare ordinato ma finisce per sparire dal campo. Ha un qualche risveglio nel secondo tempo quando la Juve sul 2-0 prova un poco di forcing ma è poca cosa.

Bernardeschi 6,5 Pare l’unico che abbia voglia di giocare questa sera. E’ anche l’unico che ha gamba. Non assistito dai compagni.

Ronaldo 5 Voglia e grinta ne ha ma sbaglia tanto anche lui soprattutto un go facile sullo 0-0 che poi il guardalinee darà fuorigioco ma secondo me rivisto al var era buono. Non doveva giocare per me. Rischiarlo in una competizione così inutile.

Dybala 5 Primo tempo proprio scadente sembra non abbia la gamba per correre appare imballato. Secondo tempo ci mette già più voglia e viene a prendersi la palla ma i risultati sono modesti come per lui come per tutti.

Cancelo 3 Forse è anche troppo forse merita 2. Un completo disastro. E’ passato da uomo in più con la Lazio a disastro totale in coppa. Era difficile fare peggio di Emre Can visto a Roma ma ci è riuscito alla grande.

Douglas Costa 4,5 Abulico e inutile. Entra che si potrebbe fare anche un gol e riaprirla ma sembra entri sul 5-0.

Pjanic. sv

Juventus 5 Per certi versi è stata migliore dell’ultima vista contro la Lazio tuttavia l’Atalanta a differenza dei romani segna e segna due gol in pochi minuti. A questo punto non basta la buona volontà del secondo tempo per ribaltarla.

Allegri 4 Dopo 4 coppe Italia vinte consecutivamente io mi aspetto che questa competizione la giochino le riserve. Andavano messi in campo Perin Spinazzola Kean e tutti quelli che davvero giocano poco.Abbiamo preso l’infortunio di Chielini e le botte prese da Dybala Ronaldo e Douglas Costa per una competizione che francamente potevamo anche lasciare perdere.

Arbitro 7 Non mi pare di poter dire che abbia sbagliato qualcosa. Ha concesso un gioco piuttosto maschio ma lo ha lasciato fare ad entrambe.

Mercoledi’ 30 gennaio 2019 Atalanta-Juventus Coppa Italia – Stadio Atleti Azzurri Bergamo


Scritto da Cinzia Fresia

All’assalto di Bergamo!
Massimiliano Allegri suona la carica ai suoi e li dirige verso Bergamo, per lo scontro diretto ai quarti di finale, contro l’Atalanta.
La Juventus fresca del rientro di Caceres, che occupera’ il posto lasciato da Bonucci infortunato, dovra’ misurarsi con una delle squadre piu’ in forma del Campionato.
La Juventus reduce dalla vittoria con la Lazio non puo’ permettersi distrazioni, ecco che il tecnico conferma Szczesny ai pali, e recupera Pianic e Khedira a centro campo.
Vietato sbagliare e farsi bloccare, la squadra dovra’ disputare una grande partita, queste le parole di Max Allegri.
La Juventus ha l’intenzione di far dimenticare la brutta prestazione contro la Lazio, tuttavia rimontata e vinta con grinta e carattere.

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e19

Ore 22 nuova puntata di Sesso Juve e rock n’Roll con la solita banda e dovrebbe venire a trovarci Maurizio Romeo.

alle 22 cliccare nell’immagine

Immagine anteprima YouTube

la scaletta

 

 

 

 

 

 

 

La versione mp3

 

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia